Scegliere la Corsica per una Vacanza

La Corsica è una delle zone più interessanti dell’area del Mediterraneo, al punto che viene soprannominata “isola della bellezza” ed è quarta per grandezza dopo Sicilia, Sardegna e Cipro. È separata dalla Sardegna dalle Bocche di Bonifacio ed è attraversata da una grande catena montuosa coperta di foreste. Circa un terzo del territorio della Corsica è un parco naturale protetto e gran parte della costa non è affatto antropizzata, anche se nel periodo estivo la popolazione raddoppia perché il punto forte dell’economia è il turismo internazionale.

Qui i viaggiatori trovano sia le spiagge dove rilassarsi che grandi spazi aperti dove praticare sport subacqueo o escursioni. La Corsica infatti è una meta molto ricercata dagli amanti delle immersioni, per la straordinaria bellezza dei fondali marini, soprattutto nelle zone destinate alle riserve. Accanto all’isola principale, si trovano diversi isolotti minori, per lo più disabitati, ma i due più importanti sono l’Isola di Lavezzi e quella di Cavallo.

Nonostante l’isola appartenga politicamente alla Francia e la lingua ufficiale parlata dai suoi abitanti sia il francese, la riva che si affaccia davanti alle coste italiane ha una cultura più internazionale e si rivela più comune trovare chi parla l’italiano.

La Corsica ha un clima tipicamente mediterraneo, con gli inverni brevi e miti e le estati calde e asciutte, per cui i periodi più richiesti dai turisti sono soprattutto la primavera e l’estate. I due dipartimenti principali dell’isola sono l’Alta Corsica, una sorta di penisola a nord che punta verso la Liguria e la Corsica del Sud.

Data la posizione della Corsica nel Mediterraneo occidentale, non è difficile da raggiungere via mare. L’isola è servita quotidianamente dai traghetti che la collegano con i porti francesi, soprattutto con quelli di Tolone, Nizza e Marsiglia. Invece i tratti via mare con l’Italia sono con Toscana, Sardegna e Liguria. L’isola è messa in comunicazione con la Liguria tramite i porti di Genova e Savona Vado, mentre la Toscana invece è collegata tramite Livorno. I bigliett ide traghetti per raggiungere la corsica si possono acquistare sul sito specializzato https://www.traghettiperlacorsica.it. Per quanto riguarda invece i porti sardi di Santa Teresa di Gallura e Porto Torres e quello toscano di Portoferraio (sull’isola d’Elba), i collegamenti sono limitati e quasi totalmente effettuati nella stagione estiva, quando il flusso turistico verso la Corsica è molto più alto. I porti principali dell’isola francese, sono quelli di Bastia, Aiaccio e Isola Rossa, insieme a quelli di Propriano, Bonifacio, Calvi e Porto Vecchio, fondamentali per l’accoglienza turistica e gli scambi commerciali.

I commenti sono chiusi