Strumenti gratuiti  per la keyword research: idee per keywords performanti

In questo articolo scopriamo quali possono essere alcuni degli strumenti gratuiti  per la keyword research più efficaci, e come utilizzarli al fine di trovare nuove idee per keywords performanti da usare per il proprio sito web. Nel complesso, si vuole proporre all’utente finale una raccolta di idee e consigli sul come utilizzare i singoli tools per estrarre i dati e analizzare le parole chiave da usare per il proprio blog o sito di e-Commerce o sito vetrina.

La lista di questi strumenti gratuiti  per la keyword research potrebbe essere infinita, ma noi abbiamo scelto solo i tools che riteniamo essere migliori nell’aiutare l’utente a trovare le migliori idee per le keywords di suo interesse, ma anche per evitare di disperdere le proprie energie nel cercare di migliorare il posizionamento siti internet.

 

Elenco strumenti gratuiti  per la keyword research:

 

  • Google Suggest

Il primo tra tutti gli strumenti gratuiti  per la keyword research nasce dalle stesse query digitate dagli utenti sui motori di ricerca. Nell’apposito box di ricerca è infatti possibile visualizzare le parole chiave suggerite e più ricercate, ma anche meglio associate alle idee più performanti. Inoltre, è possibile valutare anche altre parole chiave correlate nella parte bassa di una qualsiasi pagina dei risultati di ricerca.

 

  • Il Keyword Planner

Probabilmente è uno degli strumenti gratuiti  per la keyword research più conosciuti anche dai non esperti SEO. Grazie a questo tools, è possibile scovare nuove idee per keywords performanti e più ricercate dagli utenti, semplicemente inserendo la parola chiave principale che si vuole analizzare. L’utilizzo del tool è alla portata di tutti, basta cliccare su “Individua nuove parole chiave” ed inserire la parola chiave con cui si vuole lavorare, la categoria del prodotto e il targeting. Infine cliccare su “Risultati”. Una volta trovate le innumerevoli parole chiave correlate, cliccare su “Idee per le parole chiave” e sarà possibile visualizzare il trend del volume di ricerca e una media della stima del traffico di ogni keywords suggerita.

 

  • Google Trends

Google Trend è tra tutti gli strumenti gratuiti  per la keyword research, l’unico in cui è possibile visualizzare i termini più ricercati e nuove idee per keywords performanti in uno specifico momento o in un determinato periodo di tempo. Ad esempio è possibile ottenere informazioni su un termine di ricerca che in uno specifico giorno ha avuto un picco, probabilmente grazie ad una notizia su un determinato argomento ripresa da diversi siti o dai media. Un tool che permette di filtrare i dati, ma anche di comparare due o più keywords tra loro, o di confrontare i dati con l’anno precedente. Per effettuare un confronto delle idee per keywords performanti stabilite, basta inserire i termini nel box di ricerca di Google Trend, con le keywords separate da una virgola. I dati ottenuti sono molto utili per stabilire soprattutto le migliori parole chiave correlate o usate dagli utenti, come “Le più cercate” o “In crescita”, divise eventualmente anche per un determinato Paese.

 

  • Übersuggest

Uno degli strumenti gratuiti  per la keyword research più utilizzati: un tools davvero comodo che estrae tutti i Google Suggest (o completamento automatico) e tenta di dare il quadro più completo possibile partendo da una determinata parola chiave. Un tool utile soprattutto per stabilire il target di partenza e per approfondire meglio l’analisi di un determinato argomento.

 

  • Keywordtool.io

Tra tutti gli strumenti gratuiti  per la keyword research disponibili, questo tool si definisce come l’alternativa al Keyword Planner e Übersuggest, e propone la possibilità di estrarre i Google Suggest inserendo le proprie idee per keywords che si vuole analizzare. Esistono due filtri: per lingua e per Paese dove Google è presente. Offre anche la possibilità di scegliere se estrarre i dati da Google, da YouTube, da Bing e addirittura dall’App Store.

 

  • Topsy

Questo utile tool rappresenta un grande aiuto anche per chi lavora sui social network e che sta cercando delle idee per keywords performanti e più emozionali, da pubblicare su Twitter e Google Plus. Topsy è uno di quegli strumenti per parole chiave gratuiti che propone infatti la possibilità di poter analizzare tutti i contenuti di un determinato settore, utilizzati nelle ultime ore, o nei 7 giorni passati, ma anche nei 30 giorni precedenti, nelle varie reti sociali. Una volta inserita la parola chiave di proprio interesse è possibile filtrare i risultati per “Qualunque cosa”, “Links”, “Tweets”, “Immagini”, “Video” e “Influencers”, ma anche per la lingua preferita.

 

  • SEMrush

Un utile strumento che consente, nella sua versione gratuita, una approfondita analisi delle parole chiave, ma anche dei concorrenti.

 

Procedura di esempio

Questi strumenti gratuiti  per la keyword research è dunque consigliabile utilizzarli anche per poter redigere al meglio il proprio piano editoriale, sia che si tratti di un semplice blog tematico, che di un progetto più esteso. Di seguito una semplice procedura di esempio.

  1. Si parte da Google, ovviamente, scoprendo le keywords più adatte al nostro settore di interesse tramite il completamento automatico, ma anche attraverso le “Ricerche correlate” che appaiono nella parte bassa della pagina dei risultati di ogni ricerca effettuata;
  2. Si passa al Keyword Planner per trovare nuove idee oltre alle parole chiave scelte;
  3. Si cerca anche in Google Trend per scoprire altre keywords in crescita per un determinato argomento;
  4. Si passa poi a Übersuggest, dove è possibile estrarre delle varianti sulle parole chiave scelte;
  5. Si passa poi a Keywordtool.io per confermare quanto precedentemente effettuato;
  6. Le parole chiave scelte si inseriscono poi in Topsy, che proporrà utili contenuti sull’argomento su cui lavorare;
  7. Infine si può usare SEMrush anche per verificare la competitività delle keywords scelte.

Consiglio per principianti

Utilizzando gli strumenti per parole chiave gratuiti appena citati, è possibile sperimentare le migliori idee per keywords iniziando da un progetto di piccole dimensioni, come un blog tematico oppure un e-Commerce dedicato ad una determinata categoria di prodotti, in modo da rendere la ricerca delle idee per keywords performanti probabilmente meno complicata, ma anche per scoprire le stime di traffico dei termini più cercati.

I commenti sono chiusi