Come avere successo su Spotify

Avete appena scritto l’album più bello della vostra vita e non vedete l’ora di farlo sentire al mondo? Avete già preparato un bel video da lanciare su YouTube e avete le vostre migliaia di copie da vendere ai concerti e online? Magari siete anche pronti per caricare tutto quanto su piattaforme come Deezer, Tidal e Spotify, ma siete sicuri di raggiungere il bacino d’utenza che desiderate?

Sapete che su Spotify in particolare si possono raggiungere migliaia di ascoltatori grazie al servizio di playspotify.it?

Per chi non fosse al corrente delle attività di Spotify, questa è una piattaforma di streaming on demand in cui risiedono più di 30 milioni di canzoni e più di 200 milioni di utenti. Si possono trovare dalle discografie più famose del mondo fino ad album introvabili di band emergenti. Insomma, oramai la musica non è più difficilmente rintracciabile.

Nello specifico, i servizi di playspotify.it consentono di poter acquistare play spotify e, di conseguenza, nuovi followers. Ma è tutto vero questo? Non ci sono bot che lavorano dietro tutto ciò?

No, non ci sono, come dichiara playspotify.it sulla sua sezione FAQ. Nello specifico, qui sta scritto che gli operanti di playspotify non apprezzano “chi usa bot o software automatici!”. Detto questo, non si ha niente da complottare in questo senso.

Questo perché il servizio punta a sottoporre il brano in questione verso utenti che potrebbero risultare potenzialmente interessati al vostro brano o al vostro genere musicale. Giusto per fare un banale esempio, se abbiamo sponsorizzato un brano reggae intitolato “Love is Love”, è probabile che questo appaia dopo che un’utente selezionato da Spotify abbia ascoltato artisti come Bob Marley, Dennis Brown o Sud Sound System.

A questo punto, non vi resta che sperimentare e provare con la vostra pelle se i servizi di playspotify.it sono coerenti con la vostra visione di propaganda musicale e con le vostre esigenze artistiche!

I commenti sono chiusi