Andrea Mascetti: avvocato e titolare dello Studio Legale Mascetti

Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano, Andrea Mascetti intraprende la carriera giuridica presso lo Studio Legale Tributario associato a Ernst & Young di Milano. Due anni più tardi, fonda lo Studio Legale Mascetti, attivo nel ramo del diritto commerciale, amministrativo e penale.

Andrea Mascetti

Andrea Mascetti: studi ed esperienza accademica

Andrea Mascetti nasce a Varese nel 1971. Dopo gli studi classici, consegue la laurea in Giurisprudenza nel 1996. Iscritto all’ordine degli avvocati di Varese e poi di Milano, inizia la propria carriera in ambito giuridico presso lo Studio Legale Tributario associato ad Ernst & Young. Successivamente, decide di mettersi in proprio e di fondare lo Studio Legale “Mascetti”, operativo principalmente nel ramo del diritto commerciale, amministrativo e penale, ove svolge attività di consulenza per società ed enti locali, occupandosi di appalti pubblici e privati. Andrea Mascetti presiede diversi Organismi di Vigilanza. È un cultore di libri antichi e autori del Novecento ed è fortemente appassionato di Geopolitica, passione che lo ha spinto a viaggiare spesso in Oriente, concentrandosi nelle zone euroasiatiche tra Russia e Mongolia.

Andrea Mascetti: avvocato e titolare dello Studio Legale Mascetti

Dopo significative esperienze maturate in ambito giuridico, Andrea Mascetti dà vita allo Studio Legale Mascetti nel 2004, che si avvale di professionisti con competenze tali da affrontare questioni giuridiche relative ad aziende, privati ed enti pubblici. Il valore aggiunto dello Studio risiede proprio nel team di avvocati specializzati in differenti ambiti che consentono l’analisi del problema in modo mirato e approfondito e di proporre al cliente efficienti soluzioni. Lo Studio guidato dall’avvocato Andrea Mascetti è attivo principalmente in ambito giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto amministrativo, civile e penale, grazie ai costanti aggiornamenti delle proprie competenze e alla rete di collaborazioni italiane e internazionali.

I commenti sono chiusi