Daily Archives

4 Maggio 2018

Comunicati

Un look perfetto e curato oggi parte dalle unghie

Tanti modi per essere bella, in tutte le occasioni

Coccole Nails: Ricostruzione unghie a Terni

La cura del proprio aspetto fisico è da sempre una prerogativa che le donne di tutto il mondo hanno perseguito, seppur con modalità e fini differenti. Oggi non è difficile imbattersi in studi estetici, saloni di bellezza, centri fitness e wellness e spa e, ultimamente, sta prendendo sempre più piede anche un’altra pratica dedicata alla bellezza riferita prevalentemente all’universo femminile: si tratta della ricostruzione unghie e della nail art, ovvero l’arte di decorare le unghie. In realtà è una pratica che ha origini antichissime, visto che già nelle antiche civiltà orientali, se ne trova traccia.

Prova Coccole Nails, centro specializzato in ricostruzione unghie a Terni

La ricostruzione unghie e la nail art sono una vera e propria espressione di fantasia che permette alla donna di lasciare che la propria femminilità parli attraverso il linguaggio della creatività. Oggi infatti non si parla più di semplice manicure, ma di salute delle unghie, colore, nuance dello smalto più in voga. Oggi la ricostruzione delle unghie in gel non è più un semplice accessorio bensì il punto focale di un look sempre più curato e impeccabile. Imperdonabile oggi presentarsi con delle unghie fuori posto anche per fare la spesa, la ricostruzione delle unghie è un fenomeno in grande crescita che non smette mai di fare ricerca e stupirci, giorno dopo giorno.

Coccole Nails, centro di ricostruzione unghie a Terni: un universo di idee e di proposte sempre alla moda

Anche a Terni ogni donna può concedersi la ricostruzione unghie che merita. Dove? In uno dei più famosi centri di ricostruzione unghie della città, Coccole Nails. Situato nel centro cittadino, in Via Galvani, il centro per la ricostruzione unghie di Terni è un luogo accogliente dove potersi rilassare e prendersi cura di se, offre al cliente un accurato servizio, servendosi di professioniste del settore adeguatamente formate; e dove igiene e pulizia sono in primo piano.

La sterilizzazione degli strumenti viene sicuramente al primo posto, così come la scelta dei prodotti, sempre di prima qualità, potendo garantire alle clienti non solo una ricostruzione di altissimo livello, ma anche e soprattutto la certezza di aver usufruito di un servizio a 5 stelle.

Coccole Nails infatti non si occupa solo ed esclusivamente di ricostruzione unghie. A Terni il centro è molto conosciuto anche per l’abilità nella nail art. La nail art non consiste solo nell’applicare smalti particolari, ma nel saper abilmente pitturare le unghie, facendole divenire delle vere e proprie opere d’arte, un lavoro che necessita di estrema precisione ed è piuttosto difficoltoso. Lo spazio d’azione è infatti molto ristretto, ma abbastanza per delle vere professioniste che riescono a realizzare degli autentici capolavori in miniatura.

Che tu sia rock oppure un po’ più chic, da Coccole Nails ci sarà sicuramente la risposta giusta al tuo essere.

E se volessi imparare questa arte?

Coccole Nails è anche centro di formazione per la ricostruzione unghie a Terni, con tanti corsi di formazioni di vari livelli dedicati a chi della bellezza delle unghie vuole farne un mestiere.

Contatta subito Coccole Nails allo 0744 410663

No Comments
Comunicati Salute e Benessere

Dentix apre la sua 30° clinica in Italia, la 12° in Lombardia

  • By
  • 4 Maggio 2018


Dentix, azienda leader nel settore della cura dentale, apre il suo 30° centro ad alta specializzazione in Italia, consolidando ulteriormente la sua presenza in Lombardia: martedì 8 maggio sarà inaugurata a Legnano la nuova clinica, la 12° in Lombardia, per un totale di 250 nuovi posti di lavoro creati nel Belpaese.

L’apertura di Legnano segna il raggiungimento di un importante obiettivo per la compagnia fondata da un odontoiatra e gestita con cliniche di proprietà e non in franchising. La mission della società era, infatti, aprire entro la fine del 2018 30 nuovi centri in Italia, traguardo raggiunto con largo anticipo tanto che adesso Dentix punta a un nuovo, strategico, obiettivo: aprire altre 15 cliniche entro dicembre 2018 così da arrivare a un totale di 45 centri diffusi sul territorio italiano.

Da sempre, infatti, Dentix intende portare un servizio ad alta specializzazione vicino alle persone, nei centri cittadini. Va in questa direzione anche l’apertura della clinica a Legnano: uno spazio da 285 mq  in piazza Gianfranco Ferrè 11, un nuovo edificio nella piazza intitolata allo stilista legnanese, al centro dell’area ex Cantoni, interessata da importanti interventi edilizi di riqualificazione, nei pressi dell’Esselunga di piazza IV Novembre.  Qui lavoreranno 10 professionisti del territorio che saranno a disposizione dei pazienti con un servizio attento e accurato, aperture dal lunedì al sabato dalle 9 alle 20, prima visita senza impegno e controlli gratuiti ogni sei mesi, per sempre.

Ogni paziente sarà affidato a uno specialista con cui potrà instaurare un rapporto di fiducia destinato a durare nel tempo, godendo di cure personalizzate a prezzi assolutamente accessibili. Aspetto, questo, ancor più rilevante se si considera che, secondo quanto rilevato dal VII Rapporto RBM – Censis sulla Sanità in Italia, oltre 12 milioni di italiani hanno rinunciato o rinviato prestazioni sanitarie per motivi economici e proprio le cure odontoiatriche figurano tra quelle meno accessibili (40,2%). Il Sistema Sanitario Nazionale, infatti, riesce a coprire solo limitate fasce della popolazione, rendendo quello delle cure dentarie un vero e proprio nervo scoperto del sistema sanitario universalistico italiano.

Con il nuovo modello di Dentix, invece, tale distanza viene colmata. Ogni clinica è composta da un’équipe di professionisti con il Direttore Sanitario che si occupa del coordinamento del lavoro degli odontoiatri con l’obiettivo di soddisfare ogni richiesta anche grazie all’utilizzo di macchinari all’avanguardia, come la CAD-CAM, l’apparecchiatura Digital TAC e la radiografia panoramica. Una formula che ha già conquistato il cuore degli italiani: oltre 1.200 pazienti hanno valutato le cure di Dentix ritenendosi per il 99% soddisfatti. Questo, unito al fatto che la Borsa di Londra l’ha indicata come una delle mille aziende che ispirano l’Europa, fa di Dentix un centro sicuro, professionale e di altissima qualità. A testimoniarlo, anche il basso tournover delle cliniche: inferiore alla media del settore.

No Comments
Eventi

I nuovi talenti della musica

  • By
  • 4 Maggio 2018


Nuovi talenti della musica e un nuovo grande riconoscimento: questa la forza del concerto in scena giovedì 10 maggio nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bergamo in occasione del 50° anniversario della fondazione dell’ateneo.

La Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Bergamo e Brescia allieterà gli ospiti della serata diretta dal giovanissimo Alessandro Bonato, allievo del M° Pier Carlo Orizio al Conservatorio di Verona, pochi giorni fa terzo classificato del prestigioso “The Nicolai Malko Competition for young conductors”, per cui ha gareggiato in finale contro la russa Anna Rakitina e l’americano Ryan Bancroft.

Una grande prova per Bonato, l’unico italiano selezionato tra 566 direttori d’orchestra da tutto il mondo, nonchè il più giovane in gara con i suoi soli 23 anni d’età.

Un talento della bacchetta cresciuto all’ombra del Festival, dove ha esordito lo scorso anno in occasione del concerto in omaggio a Gianandrea Gavazzeni nella basilica di Santa Maria Maggiore e a cui fa ritorno il prossimo 10 maggio alle ore 21, conducendo la Filarmonica per il cinquantesimo dell’ateneo.

La giovane età caratterizza anche un’altra realtà musicale orobica di prestigio, quella del coro “I Piccoli Musici”, diventata uno dei riferimenti corali giovanili a livello nazionale. Il coro diretto da Mario Mora torna così a collaborare con la Filarmonica del Festival, orchestra prevalentemente composta da under 30, nata proprio per incentivare e coltivare i giovani musicisti appena usciti dai Conservatori.

No Comments
Senza categoria

I migliori bookmakers 2018


Gli eventi sportivi delle discipline più amate dal pubblico oggi hanno grandissima visibilità mediatica in virtù del grande interesse che gli appassionati dimostrano di avere. E’ possibile infatti seguire in tv e su internet tantissimi eventi sportivi dal vivo, e tutti davvero coinvolgenti per il pubblico. Oggi molti preferiscono aggiungere al piacere del seguire in diretta televisiva l’evento preferito, il brivido di provare a piazzare una scommessa. Aver scommesso su di un evento infatti, consente al giocatore di seguire la diretta con maggiore attenzione allo sviluppo del gioco, e con un’ansia e una enfasi che sono l’essenza stessa delle scommesse sportive. Il giocatore che decide di aprire il suo primo account e iniziare a scommettere, si troverà davanti una possibilità di scelta davvero vasta. Oggi il mondo delle scommesse online può contare su un gran numero di piattaforme, così tante da confondere il giocatore.

Non tutte offrono le stesse condizioni di gioco, per cui è bene informarsi in dettaglio prima di sceglierne una. Bookmakerstranieri.it è il sito che aiuta gli aspiranti scommettitori a capire in dettaglio quali siano le condizioni di gioco offerte dai singoli bookmakers 2018: vi sono infatti quelli che offrono bonus di benvenuto decisamente più vantaggiosi di altri, così come esistono piattaforme che propongono quote molto più favorevoli rispetto la concorrenza. Aprire il proprio conto gioco “al buio” può significare perdersi delle ottime possibilità di profitto già in partenza, il che non è proprio positivo per chi cerca invece di riuscire a guadagnare e trarre il massimo profitto dalle scommesse online. La soluzione più efficace e concreta è dunque quella di mettere a frutto le informazioni e gli approfondimenti disponibili su Bethelp.it per iniziare già con il piede giusto e piazzare le proprie scommesse online sapendo di aver scelto il miglior bookmaker
presente nel settore.

No Comments
Comunicati

Start Cup Bergamo 2018: al via la nona edizione

  • By
  • 4 Maggio 2018


Start Cup Bergamo rappresenta un percorso formativo che risponde pienamente a quanto previsto nel piano strategico dell’Università degli Studi di Bergamo, che prevede il consolidamento del rapporto tra Ateneo e tessuto economico-industriale del territorio attraverso il potenziamento delle attività di valorizzazione della ricerca e di trasferimento tecnologico.
L’Università, attraverso Start Cup, fornisce un sostegno concreto ai giovani talenti valorizzando il loro potenziale inventivo e lo spirito imprenditoriale assumendo quindi il duplice ruolo di fucina di laureati altamente qualificati, oltre che motore di creazione e crescita di nuove imprese ad alto potenziale d’innovazione e sviluppo.

Sulla scia degli elementi d’innovazione che hanno caratterizzato e dato impulso all’edizione 2017 – maggiore integrazione dei processi di creazione di idee ad alto potenziale grazie ad un ecosistema territoriale di innovazione comprendente importanti realtà pubbliche e private del territorio; forte orientamento internazionale in virtù della sinergia con le Università di Maastricht e di Cambridge; maggiori risorse finanziarie in aggiunta ai fondi disponibili a livello regionale e nazionale tramite il circuito Start Cup – la business competition 2018 si arricchisce di alcuni nuovi aspetti qualificanti:

– la sinergia con Tsinghua University, considerato uno dei migliori atenei al mondo nell’area dell’ingegneria e del computer science, con cui l’Università degli Studi di Bergamo ha recentemente stretto una collaborazione. La Cina è uno dei protagonisti emergenti del mercato dell’innovazione mondiale e rappresenta il punto di incontro di interlocutori provenienti da tutti i continenti;

tre “verticalizzazioni” tematiche – manifattura avanzata, salute e cura della persona, industria creativa e culturale – corrispondenti ad altrettanti specifici moduli formativi, rese possibili grazie anche al contributo di nuovi attori che si aggiungeranno nel partenariato di Start Cup. La scelta di una connotazione in questi ambiti ha due principali motivazioni: da un lato, in questi settori è osservabile una proliferazione senza precedenti di opportunità innovative che vengono colte da piccole e giovani imprese capaci di competere, su scala globale, con colossi industriali e di affermare nuovi standard tecnologici; dall’altro, in questi ambiti è vincente la multidisciplinarietà delle competenze – tecnologiche, sociali e culturali – che è ben rappresentata dall’offerta di ricerca e formazione di Unibg;

– il riconoscimento “Startup accreditata dall’Università degli Studi di Bergamo” che consente di accedere ad una serie di servizi messi a disposizione dall’Università degli Studi di Bergamo come, ad esempio: un contatto continuo e duraturo coi Dipartimenti universitari e, con esso, l’accesso a conoscenze eccellenti e di frontiera utili per l’attività di ricerca e sviluppo; un canale diretto verso gli studenti universitari ai fini di recruiting; l’accesso al network nazionale ed internazionale dell’ateneo per rafforzare il business development.

Il riconoscimento è stato già attribuito a due imprese reduci dal percorso di Start Cup che attualmente vivono un momento di crescita nel mercato di riferimento: TriMaTech s.r.l. che ha vinto l’edizione di Start Cup 2017 con Ermes, una carrozzina elettronica dedicata a persone con disabilità, che punta a facilitare i movimenti del paziente e dei suoi assistenti; Daze Plug, startup che ha creato un sistema di ricarica intelligente e autonoma per auto elettriche. Altre saranno accreditate nei prossimi mesi.

La nona edizione di Start Cup Bergamo conferma alcuni appuntamenti e caratteristiche d’eccellenza:

– il Team Building Day, evento di stimolo alla creatività e creazione di team, al quale possono partecipare sia gli aspiranti imprenditori portatori di un’idea imprenditoriale, sia tutte le persone che vogliono mettersi in gioco affiancandosi ad essi. L’appuntamento, che si terrà presso l’Università degli Studi di Bergamo il giorno 25 maggio 2018, si pone l’obiettivo di creare gruppi multidisciplinari affiatati che saranno protagonisti del successivo percorso di formazione imprenditoriale;

– la Start Cup School, percorso di formazione imprenditoriale avanzato sviluppato con le Università di Cambridge e Maastricht (grazie alla Excellence Initiative intitolata “Campus Entrepreneurship” finanziata dall’Ateneo), che fornirà tutti gli elementi utili – teorici e pratici – allo sviluppo dell’idea e alla verifica in un piano d’impresa pronto per essere sottoposto a investitori;

– l’accompagnamento imprenditoriale, a cura di tutor accademici e mentorship industriale, promossa da imprenditori locali;

– un’elevata visibilità e contributi finanziari in denaro per costituire start-up innovative in occasione dell’evento finale, che si terrà a ottobre 2018, al termine del percorso di formazione, nella cornice di BergamoScienza;

– una fase di follow-up, in cui i progetti potranno beneficiare di diverse opportunità:

accreditamento con l’Università degli Studi di Bergamo attraverso una stretta collaborazione con i Dipartimenti e Centri di Ricerca universitari per una loro valorizzazione tecnica ed economica;

accelerazione in sinergia con il sistema economico e industriale bergamasco, in modo da rendere più agevole il passaggio dall’idea alla creazione di impresa, trovare risorse finanziarie e stringere le prime alleanze commerciali;

sviluppo internazionale presso le Università di Cambridge e di Maastricht nell’ambito dell’iniziativa “Campus Entrepreneurship” e, novità di quest’anno, la possibilità per un team selezionato di usufruire di un periodo di studio a Pechino presso X-lab, la piattaforma della Tsinghua University dedicata alla formazione imprenditoriale e all’innovazione.

“Start Cup Bergamo spiega Remo Morzenti Pellegrini, Rettore dell’Università di Bergamo è un progetto di formazione imprenditoriale che l’Università degli Studi di Bergamo ormai da quasi dieci anni mette a disposizione del territorio aprendo le porte a tutti i giovani talenti che desiderino coltivare il proprio sogno di tradurre una propria idea in una iniziativa di impresa. Tuttavia, sarebbe riduttivo pensare che il nostro apporto sia solo di tipo formativo: la recente costituzione della Fondazione U4I di concerto con le Università di Milano Bicocca e di Pavia, la partecipazione al bando Competence Center Industria 4.0 in partnership con il Politecnico di Milano e altre Università lombarde, nonché la collaborazione ormai consolidata con diversi attori del mondo economico e tecnologico della provincia, sono evidenza della forte volontà da parte dell’Ateneo di contribuire non solo a formare la futura classe dirigente del nostro Paese, ma anche di dare slancio alla nascita di nuove iniziative imprenditoriali e contribuire alla creazione di quelle nuove professioni che ad oggi ancora non esistono e che possiamo solo immaginare.”

“Una delle novità di quest’anno della Start Cup Bergamocommenta Sergio Cavalieri, Prorettore al Trasferimento Tecnologico, Innovazione e Valorizzazione della Ricercaè rappresentata dall’ulteriore proiezione internazionale di questa iniziativa. Grazie all’accordo stipulato lo scorso novembre a Pechino con la Tsignhua University e l’Automation Alliance, cluster che riunisce oltre sessanta aziende cinesi high-tech, daremo la possibilità ad uno dei team selezionati di trascorrere un periodo di formazione imprenditoriale in Cina. E’ infatti fondamentale oggigiorno anche per una nuova start-up misurarsi con mercati internazionali per poter crescere velocemente. Faremo leva sulla rete dei rapporti internazionali con le università partner e con i loro centri di trasferimento tecnologico per esportare fuori dai confini territoriali le idee vincenti.”

“Start Cup – aggiunge Tommaso Minola, Direttore Start Cup Bergamo – è un’occasione unica di contaminazione fra ricerca, formazione e territorio, che vede protagonista l’Università nel generare opportunità di innovazione e occupazione per i giovani. Una delle novità di questa edizione è lo sviluppo del percorso formativo secondo due direzioni principali. Da un lato, l’organizzazione della formazione realizzata come una vera e propria Summer School, valevole fino a 6 CFU (crediti formativi universitari). Dall’altro, la crescita dei contributi scientifici alla formazione derivanti dai diversi dipartimenti dell’ateneo, che rispecchia la natura multidisciplinare del sapere imprenditoriale e offre agli studenti la possibilità di fruire di metodi innovativi (laboratori, esercitazioni, giochi sperimentali oltre a lezioni frontali ed esercitazioni) finalizzati ad un’esperienza formativa davvero avanzata e coinvolgente.”

“La collaborazione siglata tra Cina e Italia – afferma Jason Wang, Direttore China Sci-Tech Automation Alliance e alumnus Tsinghua University Pechino – si pone l’obiettivo di aiutare tutti i principali progetti di ricerca universitari e le start-up nel valersi di un ”ecosistema” che incoraggia i professori di entrambi i paesi a condividere e sviluppare le rispettive idee di innovazione, e gli studenti a beneficiare dello scambio e della cooperazione internazionale per realizzare prodotti e servizi d’avanguardia per l’industria.”

Alla conferenza stampa ha portato la sua testimonianza Daniele Gamba di AISent s.r.l, start up fondata da quattro amici bergamaschi provenienti dalla Facoltà di Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Bergamo, che ha partecipato a Start Cup  Bergamo 2017 per realizzare, in una veste imprenditoriale, Audionet, un dispositivo in grado di individuare, attraverso la sua “intelligenza” allenata a riconoscere qualsiasi suono, situazioni di pericolo e lanciare l’allarme al sistema di sicurezza attivo sul posto attraverso un massaggio o una mail.

Le iscrizioni per la Start Cup School 2018 sono aperte. Per partecipare è necessario compilare il modulo on line http://www.startcup.unibg.it/ entro il 3 giugno 2018.
La formazione di Start Cup School avrà luogo i martedì e i giovedì dal 7 giugno al 25 settembre 2018 (salvo pausa estiva). Altre informazioni sulle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito Start Cup Bergamo.

_________________________________________

Start Cup Bergamo è un progetto dell’Università degli Studi di Bergamo, gestito dal Servizio Ricerca e Trasferimento Tecnologico, che si occupa del trasferimento dei risultati della ricerca universitaria di UNIBG alle imprese e alle istituzioni, e con il coordinamento scientifico del Center for Young and Family Enterprise (CYFE), Centro di Ateneo che dal 2010 si occupa di studi e ricerche sul fenomeno imprenditoriale.

Tutti gli eventi organizzati nell’ambito di Start Cup Bergamo sono gratuiti, grazie al supporto dei partner di Start Cup Bergamo: Comune di Bergamo, UBI Banca, Bergamo Sviluppo (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Bergamo), Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, Associazione BergamoScienza, Kilometro Rosso ed e-Novia. Altre partnership sono in corso di definizione.

No Comments
Salute e Benessere

Farmacia Zarotto, la tua farmacia di fiducia a Parma

C’è una farmacia che sa dare il giusto valore alla tua salute

Farmacia Zarotto: farmaci da banco, farmaci naturali e dermocosmesi

Affermare che chi si reca in farmacia oggi ha esigenze diverse rispetto a una volta, sia nei confronti dei prodotti che cerca, sia nei confronti del farmacista, non è assolutamente errato. E infatti, proprio per rispondere a questa nuova necessità del consumatore, data anche dalle nuove possibilità offerte dal mondo del web, oggi le farmacie sembrano dei veri e propri store dedicati alla salute e al benessere, in cui è possibile trovare di tutto. Anche il mercato di riferimento nell’ambito farmaceutico si è notevolmente modificato, tanto che si parla di due categorie del tutto diverse di cliente: i consumatori e i pazienti. E il ruolo del farmacista? Esso pure ha visto un cambiamento importante: non più solo un semplice venditore, che esercita l’attività di preparare e vendere medicinali, ma anche consulente commerciale con una buona conoscenza di marketing.

La farmacia è un settore in costante crescita, in questi ultimi anni è stata oggetto di importanti riforme che ne hanno ampliato il ruolo e le funzioni. Ne è eloquente esempio la Farmacia Zarotto, farmacia di Parma che non si configura come una farmacia qualsiasi, bensì come un “super-mercato” dedicato alla salute e al benessere, estremamente fornito, che assicura alla propria clientela attenzione alla persona ed i maggiori standard di qualità dei servizi erogati.

La farmacia di Parma Zarotto, si avvale di personale altamente specializzato e, grazie alla competenza dei suoi professionisti, è divenuta un punto di riferimento in ambito medico-sanitario nella città. Qui potrai visionare e acquistare in tutta sicurezza prodotti specificatamente dedicati alla salute e alla cura della persona appartenenti ai migliori marchi in commercio, a prezzi più che convenienti, da un vasto assortimento di medicinali senza obbligo di ricetta, ad un assortito reparto di prodotti per l’automedicazione e parafarci come bende e cerotti.

Un angolo dedicato alla cosmesi, fornito dei marchi più prestigiosi presenti in commercio, mette a disposizione dei clienti prodotti skincare formulati con componenti naturali, privi di ingredienti aggressivi o sensibilizzanti, che agiscono rispettando l’epidermide in modo assoluto. Lo staff ti offrirà consigli utili sulla detersione e routine di bellezza della pelle del viso e del corpo, affinché possa essere perfetta in ogni stagione e in ogni fase della tua vita.

Il corner destinato ai prodotti alimentari a fini medici speciali, offre invece alimenti dietetici per soggetti con esigenze nutrizionali particolari, dalle intolleranze alimentari fino alla celiachia. La Farmacia Zarotto è anche punto per prenotazione di esami specialistici, offrendo al cliente una alternativa comoda e sicura per fissare appuntamenti, ma anche centro per il noleggio di attrezzature speciali, come bilance per pesare i neonati e tiralatte. Qui potrai usufruire di strumenti elettromedicali di ultimissima generazione per la misurazione della pressione sanguigna nonché dei servizi di autoanalisi del sangue, test delle intolleranze alimentari e colloquio su appuntamento con il nutrizionista e il fisioterapista interno.

La Farmacia Zarotto ti aspetta a Parma, in Strada Zarotto 62/D. Per maggiori informazioni chiama lo 0521 240248.

No Comments
Dieta e Alimentazione

Dolci in pasticceria una volta a settimana, si o no?

Privarsi dei piaceri enogastronomici della vita non è la soluzione per rimanere in forma

Non è quello che mangi una volta a cambiarti la vita, ma quello che fai ogni giorno

Insieme al tatto, alla vista, all’olfatto e all’udito, il gusto rappresenta uno dei cinque sensi e l’organo deputato alla percezione dei sapori è la lingua. Eppure, sembra che ultimamente tu abbia deciso di non far lavorare questo organo perché, così fissata con la dieta, ti sei convinta che più è insipido meglio ti senti. Nonostante tu viva al 2° piano di un palazzo che ospita al piano terra una delle migliori pasticcerie di Lecce, sembra che nulla possa smuoverti dal tuo modus operandi: un timore primordiale che il cibo ti faccia ingrassare ha sempre la meglio sul piacere di mangiarlo.

E come te sono tanti gli uomini e le donne perennemente a dieta che si intristiscono mangiando finocchi e carote crude, tentando di placare quei morsi di fame improvvisi che, ovviamente, attenderebbero una risposta culinaria completamente differente. La vita però è una, te lo ricordi vero? Ed è importante godersela, anche se con il dovuto buonsenso. Qualità e quantità dei cibi hanno infatti una importante influenza sul funzionamento dell’organismo, compresa la sua capacità di opporsi alle malattie. È importante infatti seguire uno stile alimentare sano, vario ed equilibrato, alimentando il nostro corpo in modo tale da poter compensare con facilità il piccolo sgarro che stai da un po’ pensando di metterei in atto scendendo di due piani e servendoti delle delizie di una tra le più fornite e conosciute pasticcerie di Lecce.

Un giorno di libertà totale è possibile se nel resto della settimana l’alimentazione è pienamente corretta.

E allora dai il via un’esperienza sensoriale-edonistica che non potrai dimenticare. Recati alla Pasticceria Di Donfrancesco, un vero e proprio “paradiso dei dolci” dove poter assaporare le migliori squisitezze frutto dell’autentica pasticceria artigianale leccese.

Eccellenza e genuinità sono i requisiti principali delle specialità che la pasticcerie di Lecce, da oltre quarant’anni, offre alla sua clientela. Alla base di un eccellente prodotto dolciario c’è infatti una accurata scelta di materie prime: la Pasticceria Di Donfrancesco usa solo ingredienti di prima qualità, insieme ad una sapiente lavorazione degli impasti, grazie all’abilità e alla competenza dei pasticceri ed estrema cura dei dettagli. Questi sono i requisiti che contraddistinguono questa “boutique alimentare del gusto”, rendendola punto di riferimento per la pasticceria in tutto il Salento.

Presso la famosa pasticcerie di Lecce Di Donfrancesco troverai dolci tipici della tradizione dolciaria pugliese, torte artigianali classiche e torte decorate secondo le tecniche del Cake Design. Inoltre, pasticcini, cornetti, paste, mignon, biscotti, brioches ti aspettano tutti i giorni per la prima colazione, e molto altro ancora.

La Pasticcera Di Donfrancesco è affermata anche nel settore catering, offrendo un servizio a 5 stelle per rinfreschi, coffee break, banchetti, ricevimenti e aperitivi di ogni tipo, sia privati che aziendali.

La Pasticceria Di Donfrancesco a Castri di Lecce è un’eccellenza per finezza e pregio dei prodotti, sapientemente fatti secondo le ricette originali, in cui la tradizione della dolcezza si intreccia a procedimenti di lavorazione ultra moderni per un risultato da far leccare i baffi, non solo ai più golosi!

Ti aspettiamo in Via Pertini 1/D per gustare, con consapevolezza, le nostre squisite preparazioni!

No Comments
Eventi

L’eredita’ di Caravaggio. Capolavori in luce

  • By
  • 4 Maggio 2018


Una mostra che approfondisce, in pittura, la scoperta della luce artificiale attraverso opere di importanti artisti “caravaggeschi” appartenenti a storiche collezioni pubbliche e private. L’esposizione ruota intorno al restauro, a Palazzo Creberg, della monumentale tela di Antonio Campi raffigurante Santa Caterina visitata in carcere dall’imperatrice Faustina.

La sconvolgente raffigurazione della realtà tramite lo studio della luce artificiale, ottenuta da Caravaggio nel primo decennio del XVII secolo, lasciò una concreta eredità nelle opere dei suoi seguaci, non soltanto italiani ma anche stranieri. Attraverso le opere di Matthias Stom, Francesco Buoneri detto Cecco del Caravaggio, Giuseppe Vermiglio, Simon Vouet, Giovanni Lanfranco, Antonio d’Enrico detto Tanzio da Varallo, si cercano di evidenziare alcune delle diverse declinazioni che il “caravaggismo” assunse tra il secondo e il quinto decennio del Seicento.

Il nucleo principale della rassegna è costituito da opere di Matthias Stom (Paesi Bassi, 1600 circa – post 1645). Il percorso espositivo prosegue con alcune importanti opere che fanno parte della Collezione Banco BPM, il Ritratto della famiglia dell’artista di Giovanni Lanfranco (Parma, 1582 – Roma, 1647), la Vergine addolorata di Simon Vouet (Parigi, 1590 – 1649) e la Battaglia di Sennacherib di Tanzio da Varallo (Alagna Valsesia, 1582 – Varallo, 1633) bozzetto preparatorio per la grande pala realizzata nel 1629-1630 all’interno della cappella Nazari in San Gaudenzio a Novara. L’influenza di Caravaggio risulta evidente nell’opera di Giuseppe Vermiglio (Milano, 1587 – post 1635) raffigurante Giuditta con la testa di Oloferne, 1615-1620 in prestito dal Museo Civico di Vicenza – Palazzo Chiericati, che riprende uno dei temi prevalenti del periodo barocco, in cui le passioni violente a volte conducono i protagonisti ad esiti fatali.

La mostra a Palazzo Creberg, dal 4 al 31 maggio 2018, prevede tre fine settimana di apertura (5/6 – 12/13 – 19/20 maggio), ingresso libero, visite guidate gratuite (per chi lo desidera) e catalogo illustrato in distribuzione gratuita. L’apertura nei giorni feriali segue gli orari della filiale del Credito Bergamasco-Banco BPM di Largo Porta Nuova.

Inoltre prosegue il programma dei Grandi Restauri sostenuti e realizzati dalla Fondazione Credito Bergamasco nella convinzione che le opere d’arte siano beni insostituibili. In questa occasione, nella Sala Consiglio del Credito Bergamasco, saranno esposti cinque capolavori di Francesco Capella (Venezia 1711 – Bergamo 1784) al termine delle rispettive operazioni di restauro.

 

No Comments
Comunicati Dieta e Alimentazione

Corretta alimentazione e longevità: il segreto per restare giovani sempre

Scopri come seguire uno stile di vita sano e dare una spinta alle tue energie

La biologa e nutrizionista di Terni, la Dottoressa Di Benedetto, ha la dieta giusta su misura per te

Esiste un profondo legame tra corretta alimentazione, stile di vita sano e longevità. Di questo se ne parla da sempre, e sappiamo anche che non è solo l’alimentazione corretta ad essere alla base di una buona condizione di salute. Infatti, da anni, gli scienziati indicano la nutrizione tra le cause della longevità insieme alla genetica, all’ambiente e allo stile di vita. Proprio per questo motivo oggi abbiamo deciso di parlare con la Dottoressa Di Benedetto, biologa e nutrizionista di Terni da sempre impegnata nella diffusione della conoscenza circa i benefici di una alimentazione sana e regolare.

Alimentazione e longevità, la risposta nei paesi occidentali

Nei paesi occidentali, in circa un secolo, la prospettiva di una vita si è praticamente raddoppiata, e questo grazie a diversi fattori, tra i quali il progresso della ricerca scientifica e medica, in concomitanza con il miglioramento delle condizioni igieniche e la diffusione delle conoscenze circa l’importanza di perseguire uno stile di vita sano e regolare, prima di tutto dal lato dell’alimentazione. Conseguenza di tutto questo è stato un esponenziale aumento delle persone anziane, fattore che è alla base del ruolo così importante che ha l’alimentazione, fondamentale per longevità e salute.  “Mangiare bene”, o meglio, mangiare ciò che ci fa bene, non è però così semplice: rivolgersi ad esperti per avere delucidazioni e suggerimenti circa il miglior modo per raggiungere il benessere sia fisico che psichico è dunque il primo passo per scovare la giusta strada per trovare il giusto equilibrio.

Conosci da vicino la Dottoressa Di Benedetto

La Dottoressa Tiziana Di Benedetto, esperta biologa e nutrizionista di Terni, grazie ai suoi studi e alla sua esperienza certificata, da anni insegna a tutti i suoi pazienti i segreti di una sana alimentazione, basata sui principi di una dieta bilanciata e di uno stile di vita attivo, in grado non solo di aiutarti a perdere i chili in eccesso senza troppi sacrifici e ritrovare la forma fisica di cui necessiti, ma anche ad essere più attivo e vitale.

Il problema della società attuale, caratterizzata da una vita così impegnata da non permettere mai di fermarsi a pensare a quello che ingeriamo, ci porta molto spesso ad avere una alimentazione che il più delle volte appare squilibrata con troppe poche verdure e frutta fresca, poche proteine, ma carboidrati e zuccheri in eccesso. Questo porta ad incorrere ad una serie di patologie, come, l’obesità e il diabete, oltre che causa di ipertensione, problemi cardiaci. Non è neanche più da nascondere il fatto che una cattiva alimentazione sia addirittura correlabile all’insorgere di alcuni tipi di cancro.

La Dottoressa Tiziana Di Benedetto, biologa e nutrizionista di Terni, presso il suo studio di Via Malnati 15/A ti potrà suggerire il regime alimentare più consono a te, in base ad una serie di parametri, come ad esempio il peso corporeo, il rapporto massa grassa e magra, l’età, il sesso, il metabolismo, lo stile di vita più o meno sedentario e la costituzione fisica. Oltre a questi termini di raffronto si valuteranno eventuali intolleranze alimentari, per giungere a programmare una dieta personalizzata, dieta, intesa non come dimagrante, ma come educazione all’alimentazione.

Puoi contattare la Dottoressa Tiziana Di Benedetto, infatti, anche per problematiche legate alle intolleranze alimentari e all’alimentazione nell’infanzia, nell’adolescenza, in gravidanza e nelle diverse fasi di vita della donna. Per questo ti puoi affidare con tranquillità alla dottoressa Di Benedetto, ti aiuterà a trovare la soluzione più adatta ai tuoi problemi di peso e regimi nutritivi errati.

Comincia sin da subito a seguire uno stile alimentare corretto, e regala la giusta salute al tuo corpo.

Per informazioni chiama lo 0744 403904

No Comments
Senza categoria

Le migliori offerte hotel Ischia


Soprannominata “l’isola verde” per la sua vegetazione lussureggiante e ricca di vigneti, Ischia è un’isola vulcanica dominata dal Monte Epomeo, ed è famosa per le sue spiagge sabbiose e le numerose sorgenti termali. Partendo dal porto, fulcro dell’isola, è possibile fare una piacevole passeggiata in centro per scoprire tutte le bellezze del luogo. Facendo un tour in bus sarà invece possibile andare a scoprire gli incantevoli e piccoli borghi vinicoli nelle montagne, le eleganti località balneari lungo la costa ed i bagni termali, che hanno reso famosa Ischia fin dall’antichità.

A prescindere da come deciderai di girare per l’isola, se trascorri le tue vacanze ad Ischia c’è una attrazione che deve essere visitata a prescindere: è il bellissimo Castello Aragonese, la cui realizzazione risale al 474 a.C., utilizzato prima come fortezza e poi come rifugio dalla popolazione locale nei secoli successivi. Un tempo esso ospitava infatti più di 2000 famiglie, che si rifugiavano qui per sfuggire ai pirati e agli altri invasori. Oltre al Castello, ci sono anche bellissime chiese e monumenti da visitare sull’isola di Ischia, e i visitatori possono anche approfittarne per rilassarsi in uno dei caffè presenti in zona, o acquistare souvenir in uno dei tanti negozietti.

Una vacanza su questa bellissima isola è anche l’occasione giusta per prendere un pò di sole su alcune delle spiagge che vantano l’ambita Bandiera Blu, e immergersi letteralmente nelle diverse attività acquatiche cui è possibile dedicarsi qui, dalle escursioni alle immersioni. Vivere da vicino un’esperienza così intensa a contatto con la natura, in una cornice meravigliosa che ha il colore intenso del mare, è un qualcosa che tutti dovrebbero provare almeno una volta. Prova allora a dare un’occhiata alle offerte hotel Ischia più allettanti e prenota in anticipo per trovare le tariffe più convenienti.

No Comments
Comunicati Eventi

UNI.TOUR: alla scoperta di Bergamo con UniBG

  • By
  • 4 Maggio 2018


Al via sabato 5 maggio 2018  UNI.TOUR l’iniziativa dell’Università di Bergamo, in occasione del 50°anniversario di fondazione, per raccontare e scoprire la città, la sua arte, la sua cultura, e l’interazione con l’ambiente circostante attraverso nuovi itinerari.

Primo appuntamento in programma: “La periferia prima della periferia”, tour guidato del sud cittadino a cura del professor Renato Ferlinghetti. Un cambio di sguardo, un sovvertimento paradigmatico; perché la nostra visione è limitata, davvero, da troppi stereotipi. Quella che oggi vediamo, pensiamo, indichiamo (e spesso “subiamo”) come periferia, un tempo non troppo lontano era lo spazio dove dare vita a luoghi d’eccellenza: ville, giardini, santuari, ortaglie. E Bergamo, con i suoi Borghi, Sobborghi, i Corpi Santi della cosiddetta “terza città”, dà ancor oggi segno di sé. In un’esplorazione aperta verso il sud della Città ci si muoverà entro la luce di tracce visibili, leggibili, indimenticate.
Ritrovo alle 9.30 in via dei Bersaglieri, ingresso libero e gratuito con prenotazione.

UNI.TOUR è in programma fino al 29 settembre 2018, è un cartellone di 10 visite guidate itineranti per le strade della città, con una duplice finalità: una prima legata alla dimensione esplorativa della città, e una seconda che riguarda invece la storia dei luoghi dell’Università. Come sottolinea il Rettore Remo Morzenti PellegriniUscire dalle aule per prendere per mano i visitatori e accompagnarli in una serie di visite alla ricerca di angoli che più di altri hanno contribuito a fare la storia della città, è l’obiettivo principale di UNI.TOUR che, al contempo, si propone di svelare storia e curiosità dei tanti luoghi, sia in città che a Dalmine, in cui l’Università trova casa da mezzo secolo a questa parte. Spazi che, come la storica sede di piazza Vecchia, vivono da secoli, ma che molto spesso sono conosciuti solo come aule di studio”.

Le visite di UNI.TOUR sono tutte libere e gratuite (massimo 30 partecipanti), con prenotazione obbligatoria via mail all’indirizzo: [email protected]

Per il programma completo delle iniziative: www.50unibg.it

 

No Comments
Comunicati

I settori turistici più richiesti dalle imprese emiliano-romagnole


Nella sede bolognese della Fondazione I.T.S. “Turismo e Benessere” di Rimini, è in svolgimento il percorso formativo I.T.S. “Tecnico superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali”. Organizzato dalla stessa Fondazione, composta da Scuole, Università, Imprese, Enti locali e di Formazione, il Corso, biennale post diploma coordinato da Norma Bai, permetterà ai giovani di entrare nel mercato del lavoro dei settori  più richiesti dalle imprese emiliano-romagnole con il ruolo specializzato di “Tecnico Superiore”.

In una giornata “full immersion” alle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), il gruppo, seguito dalla tutor Serena Pacini, si è mostrato estremamente interessato alle strategie messe in atto per rispondere al cambiamento dei consumi turistici, per rafforzare la competitività, soprattutto in relazione a prodotti legati alle risorse ambientali e paesaggistiche, al fine di valorizzare in maniera integrata e sostenibile l’identità territoriale, unica e irripetibile.

Durante la giornata, le Fattorie Faggioli hanno ospitato anche un gruppo di studenti dell’Istituto Superiore Tecnico Professionale “Atatürk Mesleki ve Teknik Anadolu Lisesi” provenienti dalla città turca di Mersin, coordinati dal dirigente scolastico Ibrahim Kazanci e dal tutor Faruk Sayan. L’obiettivo didattico del loro viaggio-studio Erasmus+, è quello di valutare la fattibilità di un territorio smart, confrontandosi con le imprese romagnole.

“La collaborazione – rileva Fausto Faggioli, docente di marketing territoriale – fra Formazione e Imprese è fondamentale per creare un rapporto teso allo scambio e al miglioramento delle idee. Questo nostro mondo rurale, collegato alle realtà produttive agricole, gastronomiche, culturali ha dimostrato negli ultimi anni la maggiore dinamicità, ha dimostrato di essere un settore che tiene alla crisi e che guarda al futuro.”

“Il Tecnico Superiore – specificano Norma Bai e Serena Pacini, ITS Bologna – gestisce e promuove i rapporti con soggetti pubblici e privati e le associazioni di settore per definire l’offerta dei prodotti turistici del territorio. Si occupa dell’organizzazione di eventi, comunicazione e commercializzazione dei prodotti turistici e delle attività culturali. Pianifica, gestisce e controlla attività promozionali in Italia e all’estero.”

Termina il gruppo dei futuri manager: “Filo conduttore di questa giornata è stata l’identità del territorio, che abbiamo particolarmente vissuto attraverso una simulazione d’impresa incentrata sulla formulazione di pacchetti turistici legati alle quattro stagioni, con particolare attenzione all’eco-sostenibilità del territorio.”

Il gruppo di lavoro: Norma Bai, Fausto Faggioli, Serena Pacini, Maria Amato, Ilaria Angelicchio, Ilaria Biondi, Enrico Brunetti, Filippo Caleffi, Laura Cardi, Lorenzo Cardin, Anna Conte, Ilaria Cricca, Sara De Lellis, Chiara Del Giglio, Sofia Dondi, Silvia Franzin, Claudia Getici, Alexandra Kim Guerra, Valentina Leggio, Federico Marchesi, Luca Pandini, Elena Parisi, Luca Russolillo, Elisa Terroni, Edelweiss Vibal, Rita Viceconte.

 

 

 

No Comments
Comunicati Dieta e Alimentazione

6 benefici che derivano dal passare il tempo libero in natura

Scegli un agriturismo ristorante a Prato per ritrovare il contatto con te stesso

Sono oramai quasi due mesi che la primavera è arrivata a scaldare le giornate fredde invernali e, a meno che tu non rientri in quel gruppo di sfortunati per i quali primavera significa allergia, finalmente si può stare all’aperto e godere del sole e della natura circostante. E allora perché anche tu non fai come coloro che scelgono di trascorrere un fine settimana tra la verdeggiante natura che circonda l’agriturismo ristorante di Prato Sun Right?

Non stiamo dunque parlando della passeggiata mano nella mano nel parco, della pausa pranzo nella panchina del giardino aziendale… Noi non possiamo vivere sempre nelle nostre giungle di cemento, e a dirlo è la scienza: stare nella natura provoca immediatamente benefici effetti sul corpo e sulla mente, migliorando in tempi brevissimi le nostre condizioni generali di salute.

Scopri i 6 benefici che derivano dal passare il tuo tempo nella natura

1_Riduzione dell’ansia

La natura riduce l’ansia e sono studi scientifici a dimostrarlo: chi vive a meno di 1 km di una vera area verde naturale con alberi ha livelli di ansia e depressione più bassi di chi vive in città.

2_Miglioramento della qualità del sonno

Regalarsi qualche giorno in un ambiente immerso nella natura, lontano dalle luci artificiali cittadine, aiuta a regolare le funzioni ormonali e il nostro orologio interiore.

3_Miglioramento della memoria

Anche un fine settimana in una destinazione immersa nella natura migliora le funzioni cognitive, a cominciare dalla memoria e dall’attenzione.

4_Maggiore assunzione di Vitamina D

I benefici derivanti dalla vitamina D sono tanti ed evidenti, come la riduzione delle infiammazioni e un forte aiuto al sistema immunitario. Stare all’aria aperta, alla luce naturale del sole, è il miglior modo per fare il pieno di vitamina D.

5_Sistema immunitario più forte

Passare giornate immersi nella natura abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, riduce i battiti cardiaci e diminuisce la pressione sanguigna.

6_Aumento della creatività

Passare del tempo immersi nella natura migliora la creatività del 50%. Questo perché le moderne tecnologie, ma anche i negozi o le vetrine, sono per noi una continua distrazione, che non permette di trovare concentrazione e trovare soluzioni creative.

La natura attraverso i suoi innumerevoli suoni, le sue mille sfaccettature di gradazioni coloristiche, i suoi odori inebrianti come l’erba bagnata dalla rugiada del mattino e meravigliosi paesaggi: ecco a chi non piacerebbe potersi rigenerare in mezzo a tanta pace e bellezza?

Avete mai provato a stare sdraiati su un prato chiudere gli occhi e ascoltare solo il canto degli uccelli e delle cicale?

È scientificamente provato che stare a contatto con la natura è una delle esperienze più coinvolgenti che si possano provare. Inoltre, pare che ammirare le bellezze naturali in assoluto silenzio abbia un potere rilassante pari ad una seduta di yoga! Allora perché non abbandonare tutto per una vacanza o anche per un breve week end e rifugiarsi in un luogo dove poter stare a diretto contatto con la natura e ammirare sconfinate distese di verde? Al San Right, agriturismo e ristorante di Prato, potrai vivere un’esperienza indimenticabile, dove poter stare a contatto con la natura e assaporare la bellezza di un vivere antico.

Il San Right è situato a poca distanza dal centro della città di Prato, un’oasi di pace in cui poter ammirare spettacolari paesaggi tipici della campagna toscana e godere appieno dei suoni della natura.  Fuggi dal caos della città e vieni ad immergerti in un mare di quiete e serenità! Ma il San Right, non è solo questo, è anche un luogo dove poter gustare ottimi piatti casarecci preparati secondo la tradizione culinaria toscana. I nostri piatti sono genuini e sempre freschi, perché cucinati con gli ingredienti delle nostre terre, accompagnati dai migliori vini toscani e da birre prodotte in zona.

Inoltre, il San Right è circondato da un vasto giardino, il luogo ideale per ogni tipo di banchetto o ricevimento e per famiglie con bambini. Si presta perfettamente anche per soggiorni romantici o per una parentesi avventurosa tra le campagne della Toscana: ti potrai cimentare in lunghe passeggiate tra i boschi e i sentieri oppure potrai percorrere percorsi in bicicletta.

Al San Right agriturismo e ristorante troverai un connubio perfetto tra antico e moderno, infatti la struttura è stata ricavata da un casale risalente al 500, sapientemente ristrutturato in base al modello conservativo: i materiali originali non sono stati alterati, ma conservano ancora quel sapore di una volta che conferiscono a questo posto unicità ed incanto. Anche le camere rispecchiano questo criterio, infatti pur dotate di ogni confort, mantengono lo spirito rustico e contadino tipico delle campagne toscane. Ogni stanza è provvista di bagno con doccia, riscaldamento, condizionatore autonomo, TV, prese elettriche e connessione internet WiFi.

Quando senti il bisogno di staccare la spina e rigenerarti in un luogo immerso nella natura, tra il verde della Toscana, lontano dal frastuono della città, l’agriturismo e ristorante di Prato San Right è l’ambiente ideale per ricaricarti e sentirti più in forma che mai!

Prenota ora allo 0574 630863

No Comments