Daily Archives

18 Aprile 2018

Comunicati

Annunci di lavoro su bachecaweb.net

  • By
  • 18 Aprile 2018


Gli annunci lavoro di Bachecaweb vengono pubblicati quotidianamente e fanno in modo di consentire a tutti di poter trovare il lavoro desiderato nella città in cui si vive. Sono tantissimi infatti gli aspiranti lavoratori che consultano quotidianamente il portale per andare alla ricerca di tutte quelle offerte di lavoro potenzialmente interessanti e ben retribuite, a prescindere dal settore di propria competenza. Artigiani, tecnici informatici, operatori del turismo e operai specializzati (ma non solo) possono trovare su Bachecaweb l’annuncio di lavoro che attendevano da tempo, e rispondere rapidamente agli annunci per avere maggiori possibilità di essere selezionati.

È ormai dimostrato infatti, che coloro i quali si candidano per primi ad un annuncio di lavoro, cioè nelle ore immediatamente successive alla sua pubblicazione, hanno decisamente maggiori possibilità di essere selezionati rispetto coloro che si candidano solamente a giorni o settimane di distanza. I primi curriculum che arrivano sono infatti quelli che vengono maggiormente considerati dalle aziende, anche perché candidarsi già poche ore dopo la pubblicazione di un annuncio significa mostrare una grande determinazione e volontà di ottenere quel determinato posto di lavoro. Ecco perché sono tantissimi gli utenti che accedono anche più volte al giorno su Bachecaweb per andare alla ricerca di nuovi annunci di lavoro in tutta Italia, con particolare interesse alla zona di residenza.

Il segreto di tale successo è da ricercare anche nell’assoluta semplicità e praticità con le quali le aziende possono andare a pubblicare annunci lavoro su Bachecaweb in maniera gratuita e rapida, così da riuscire ad individuare rapidamente le risorse necessarie da inserire nel proprio organico. Non è richiesta alcuna particolare pratica formale se non la normale registrazione al portale per poter usufruire di tutti i servizi, ed iniziare così sin da subito a pubblicare annunci di lavoro in tutta Italia o nella regione nella quale si opera.

No Comments
Comunicati

PMI italiane sempre più tech: sul web per abbattere i costi di luce e gas


Il tessuto industriale italiano è storicamente caratterizzato da piccole e medie imprese che, secondo dati del 2016, nel nostro Paese sono circa 145 mila (fonte: Cerved). Artigiani, studi professionali, negozi e piccole aziende, però, devono fare i conti con i costi di gestione delle loro sedi, primi fra tutti quelli dell’energia e, per risparmiare, sempre più spesso scelgono il canale online. Secondo un’analisi fatta da Facile.it su un campione di circa 20.000 PMI che si sono rivolte al web, nel solo periodo compreso fra settembre 2017 e marzo 2018 il numero di quelle che hanno cercato online nuovi contratti di fornitura elettrica è cresciuto del 47% e addirittura del 48% per ciò che riguarda il gas. A dimostrazione della loro propensione per la tecnologia, circa un preventivo su tre è stato fatto attraverso smartphone o supporto mobile.

Ma quanto consumano e, soprattutto, quanto potrebbero risparmiare le molte tipologie di impresa che rientrano nella più generale definizione di PMI? Secondo dati ufficiali Confcommercio, se per un bar il consumo di kWh annui è pari a 20.000, la cifra si riduce a circa 18.000 per un negozio non alimentare. È pari a 35.000 per un ristorante e arriva a 75.000 se si tratta di un esercizio commerciale in cui si vendono alimenti. Passando a considerare il consumo di gas, i valori oscillano fra i 1.800 Smc annui di negozi al dettaglio diversi da quelli di alimentari e i 7.000 dei ristoranti.

Per capire a quanto potrebbe ammontare il risparmio massimo conseguibile attraverso le offerte disponibili online, Facile.it ha ipotizzato un consumo di 10.000 kWh per ciò che riguarda l’energia elettrica e di 5.000 Smc per il gas. Con questi valori, considerando le offerte disponibili al 12 aprile 2018*, per ciascuna PMI le bollette potrebbero alleggerirsi fino ad un massimo, rispettivamente, di 1.334 e 1.021 euro.

«I vantaggi che provengono dal confronto delle tariffe», spiega Mauro Giacobbe, Amministratore Delegato di Facile.it, «sono stati chiari da subito ai consumatori alle prese con la gestione dei budget familiari, ma di lì a poco anche le PMI hanno capito che rendersi responsabili della scelta del fornitore era il modo migliore per non sprecare denaro e, negli ultimi mesi, il numero di piccole e medie imprese che si rivolge al web per questo tipo di necessità continua ad aumentare con tassi a doppia cifra».

In ultimo Facile.it ha voluto anche tracciare la provenienza delle richieste. Le PMI più attive nel cercare online un nuovo fornitore sono state quelle romane, seguite da quelle milanesi e torinesi, ma l’unica regione che riesce a piazzare addirittura due capoluoghi nella classifica dei primi 10 è la Sicilia con Palermo (settima) e Catania (nona).

 

* Per la luce i costi mensili sono stimati su un consumo medio annuo di 10.000 kWh, potenza del contatore di 6KW, ripartizione percentuale per fasce (F1, F2, F3) 10% F1 – 60% F2 – 30% F3 e tensione BT. Per il gas I costi mensili visualizzati nel preventivo business sono stimati su un consumo medio annuo di 5000 Smc e ambito territoriale Nord Occidentale.

No Comments
Comunicati

ELSE Corp e ATOM Lab presentano il “RoboShop e RoboShoe 2018 ROADSHOW”

ELSE Corp e ATOM Lab presentano il “RoboShop e RoboShoe 2018 ROADSHOW”

Il Futuro delle Calzature 4.0: Da RoboShop a Factory on Demand

Milano, 17 Aprile 2018ELSE Corp – a Virtual Retail Company e Atom Lab presentano “Il Futuro delle Calzature 4.0: Da RoboShop a Factory on Demand”, un vero progetto di Open Innovation industriale, da raccontare e presentare in una serie di Fiere ed Eventi in diverse città italiane. Prima tappa Torino dal 18 al 20 Aprile, per la fiera A&T, Automation & Testing che riunisce il meglio dell’automazione robotizzata e della metrologia e offre una panoramica completa sulla quarta rivoluzione industriale, poi Milano dal 17 al 19 Maggio, in occasione del Technology Hub, l’evento professionale delle tecnologie innovative e infine alla Fiera Automazione e Digitale per l’Industria SPS IPC Drives Italia, a Parma dal 22 al 24 Maggio.

ELSE Corp, insieme ai due partner ATOM Lab, laboratorio di ricerca di ATOM Group che sviluppa tecnologie e progetti innovativi per la creazione di nuovi metodi di produzione nella calzatura, e Shoemaster® International, azienda del Gruppo ATOM che offre una gamma di sistemi CAD/CAM innovativi per la realizzazione di modelli di calzature in 2D e 3D, hanno presentato il progetto originale attraverso la demo completa “Factory of the Future” per due anni consecutivi alla fiera SIMAC Tanning Tech, l’evento internazionale con la più qualificata offerta di macchinari e tecnologie per le industrie calzaturiera, pellettiera e conciaria.

La prima versione, la ‘Factory on Demand 2017’ riguardante la produzione ibrida just-in-time (taglio e cucitura, insieme a 3D printing e assemblaggio robotizzato), è stata proposta al Simac Tanning Tech 2017, durante il quale i tre partner hanno avuto l’opportunità di mostrare una visione prototipale per il futuro dell’integrazione del CAD 3D industriale in Cloud per il business di calzature di massa customizzate, dalla progettazione del prodotto alla vendita al dettaglio e dalla vendita personalizzata alla produzione modulare e on demand. L’anno seguente, per il Simac Tanning Tech 2018 hanno proposto una versione aggiornata del progetto, un prototipo funzionante per il futuro dell’industria calzaturiera basata sul modello di business ‘Virtual Retail’, una strategia per la Trasformazione Digitale dell’intera catena del valore nei settori footwear, fashion, beauty. Incorporando il Virtual Retail nell’Industria 4.0, il progetto ha integrato il 3D CAD industriale nel processo di distribuzione e produzione di calzature customizzate. In questo contesto è stato presentato “RoboShop 2018”, il negozio-fabbrica del futuro, dove l’esperienza di personalizzazione e d’acquisto del cliente si fondono con l’esperienza live della produzione di scarpe personali, mostrando l’intero processo di “assemblaggio su ordinazione customizzata” per la produzione ultra-rapida di calzature. L’ambientazione era completamente digitale, dalla prima fase della modellazione CAD 3D della collezione RoboShoe™ 2017/2018 di Shoemaster, alla loro customizzazione ed elaborazione degli ordini nella piattaforma else.shoes™ di ELSE Corp, fino alla produzione robotizzata e all’assemblaggio che aveva luogo nello shop con la diretta partecipazione del cliente.

Un progetto dall’impronta prettamente sostenibile e uno sguardo al futuro del prodotto calzaturiero, una vera e propria implementazione del concetto di Customizzazione di Massa, ora anche nel settore Footwear.

ELSE Corp è così pronta per consolidare ulteriormente questo importante percorso insieme al Gruppo ATOM e presentare al pubblico il Futuro del Retail, della Customizzazione di Massa e dell’Industria 4.0.

Riguardo ELSE Corp: http://www.else-corp.com/ 

ELSE Corp è una startup italiana fondata a Milano nel 2014, la quale propone soluzioni B2B e B2B2C a brand, retailer, produttori e designer indipendenti. Il suo principale obiettivo è quello di creare le basi per il futuro del Fashion Retail e di rivoluzionare l’industria della moda proponendo la propria visione relativa al Virtual Retail attraverso E.L.S.E. (acronimo di “Exclusive Luxury Shopping Experience”), una piattaforma Cloud SaaS & API tecnologicamente avanzata che consente la Customizzazione e la Personalizzazione di Massa in 3D di prodotti di moda mediante un’innovativa esperienza di Shopping Virtuale.

No Comments
Eventi News

ARRIVA “THAT’S MOBILITY”: L’EVENTO DEDICATO ALLA MOBILITÀ ELETTRICA DAL 25 AL 26 SETTEMBRE 2018 AL MICO


Un’area espositiva e convegnistica dedicata alla filiera industriale della mobilità elettrica per conoscere da vicino uno dei mercati che sta rivoluzionando il mondo dell’automotive, scoprire nuove tecnologie e nuovi modelli di business.

Milano, 16 aprile 2018 – Reed Exhibitions Italia, in partnership con l’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, lancia “THAT’S MOBILITY”, un nuovo evento B2B dedicato alla mobilità sostenibile che si svolgerà dal 25 al 26 settembre 2018 presso il Centro Congressi di Fiera Milano. Una Conference&Exhibition che nasce dal know how e dall’esperienza di THAT’S SMART, l’area dedicata alle tecnologie elettriche per l’efficienza energetica all’interno di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione nelle energie rinnovabili che si svolge negli anni pari in Fiera Milano.

THAT’S MOBILITY presenterà una fotografia del mercato dei veicoli elettrici, delle infrastrutture di ricarica e di tutti i servizi collegati: componenti essenziali che porteranno allo sviluppo del settore anche nel nostro Paese dove, secondo le previsioni dell’E-Mobility Report dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, fra gennaio 2017 e dicembre 2020 si arriverà all’immatricolazione di 70.000 auto elettriche, con una quota di mercato che parte dallo 0,3% del 2017 (aumento del 300% rispetto al 2016) e arriva a circa il 2% nel 2020, per un controvalore in auto acquistate compreso tra 1,75 e 2,45 miliardi di euro, contro i circa 75 milioni registrati nel 2016.

In più, dal 1° gennaio 2021 entreranno in vigore nuove regole sulle emissioni delle automobili: per le auto di nuova immatricolazione i limiti di emissioni di CO2, al momento fissati a 160 g/km, dovranno raggiungere i 95 g/km nel 2020, per arrivare ai 70 g/km nel 2025. Un settore, dunque, in pieno sviluppo che sta coinvolgendo non solo le grandi case automobilistiche, con lo sviluppo di diverse tipologie di motori elettrici a batteria, a celle, ibride plug-in, ma anche i produttori di accessori e componenti, i produttori di batterie e quelli di colonnine di ricarica, i sistemi di storage e smart grid/smart charging grazie allo sviluppo delle applicazioni V2G (vehicle-to-grid), per finire con i fornitori di servizi di mobilità e di infrastrutture, con ricadute importanti anche in quelle parti della filiera che sono legate al mondo delle rinnovabili e del sistema elettrico per rendere i servizi di ricarica sempre più stabili, senza sprechi e accessibili.

“THAT’S MOBILITY sarà un evento che guarda al futuro, verso una mobilità sostenibile collegata agli edifici, alle infrastrutture e alle reti della città, in ottica Smart City – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – con un percorso espositivo strutturato che evidenzia le tecnologie più avanzate e un’offerta congressuale di alto livello grazie alla competenza di Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano. Il nostro obiettivo – prosegue Pierini – è creare un palcoscenico di incontro e dibattito fra la Pubblica Amministrazione sia nazionale che locale, gli investitori privati, le multi-utility attive nella produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica e i player dell’automotive e di tutto il complesso comparto di piccole e grandi realtà innovative di una filiera che sta già giocando un ruolo importante in questa grande trasformazione del modo di concepire la mobilità.” “Per THAT’S MOBILITY abbiamo studiato delle forme particolari di partecipazione, che permetteranno alle aziende di contribuire attivamente alla definizione delle tematiche della Ricerca, portare le loro esperienze nei convegni ed avere una speciale visibilità su tutta la comunicazione”.

THAT’S MOBILITY proporrà, dunque, un quadro esaustivo sulla mobilità sostenibile attraverso l’area espositiva ma anche un ricco calendario di incontri, workshop e convegni specifici del settore. Momento clou, sarà la presentazione, da parte dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano del secondo E-Mobility Report sullo scenario della mobilità elettrica nel nostro paese e sulle opportunità che il mercato potrà offrire ai diversi attori, tradizionali e non. Un’analisi dettagliata che spazierà dalle infrastrutture di ricarica (pubbliche e private), ai veicoli a trazione elettrica, al trasporto pubblico locale, dal trasporto merci (soprattutto di ultimo miglio) al trasporto marittimo e lacustre, offrendo quindi un quadro esaustivo della presenza della e-mobility nel nostro Paese, con particolare attenzione anche ai nuovi modelli di business legati alla ricarica elettrica, alle modalità di interfaccia con il cliente e alle scelte di tariffazione secondo la normativa vigente. “Un secondo studio – dichiara Vittorio Chiesa, Direttore dell’Energy&Strategy Group – che andrà a identificare le principali evoluzioni in atto o in fase di sviluppo, con riferimento anche ai modelli di mobilità individuale, dal car sharing all’autonomous driving, alla presenza di tecnologie alternative e alla sensibilità dell’utente finale. Verrà valutato il possibile impatto sul futuro della mobilità elettrica dello scenario normativo e di eventuali politiche di incentivazione. Inoltre verranno analizzati, attraverso un benchmark europeo, le soluzioni tecnologiche ed i modelli di business legati al vehicle to grid”.

THAT’S MOBILITY sarà un viaggio a 360 gradi nella mobilità sostenibile di oggi e di domani, con un focus speciale sulla mobilità elettrica in grado di sfruttare i moderni sistemi di accumulo, l’energia fotovoltaica, con soluzioni di ricarica very-fast, servizi accessibili e sicuri, attivabili con una semplice app da tablet e smartphone.

THAT’S MOBILITY – è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell’organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2017. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.
Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, [email protected]
No Comments
Comunicati

La nuova ed emozionante sfida per i fotografi: la felicità è un punto di vista.

  • By
  • 18 Aprile 2018


Fin dalla sua prima edizione, la felicità è il tema del concorso Happiness ONTHEMOVE 2018 promosso dal festival internazionale di fotografia Cortona On The Move in collaborazione con il Consorzio Vino Chianti.

Documentare la felicità è una vera e propria sfida per i fotografi che sono chiamati a interpretare il tema attraverso la propria visione, creatività e sensibilità, sviluppandoli nelle sue molteplici sfaccettature. La felicità è una scelta, qualcosa d’interiore, a volte sottile e non sempre evidente. È relativa a ciascuno di noi e le nostre esperienze. La felicità è sospensione, è sorpresa, è una storia che ti tocca dentro, a volte inspiegabilmente. La felicità è azione, è calma, è uno sguardo o una vita intera.

Tutti i fotografi professionisti ed emergenti, senza distinzione di genere, età e nazionalità, potranno misurarsi con l’estrema sfida di documentare storie di felicità reale.

Le iscrizioni sono aperte e ci sarà tempo fino al 27 maggio per iscriversi (il regolamento e le modalità di invio dei lavori sono al seguente link: http://www.cortonaonthemove.com/open-call/premio-happiness-onthemove/). Il vincitore sarà selezionato da una giuria di photo editor ed editori internazionali e il progetto scelto sarà esposto al festival internazionale di fotografia Cortona On The Move 2019.

Instagram Pier, Hong Kong è l’opera vincitrice del Premio Happiness ONTHEMOVE 2017, realizzata da Pierfrancesco Celada, primo vincitore italiano del premio, e che sarà esposta alla prossima edizione del festival (12 luglio – 30 settembre 2018). Instagram Pier è il nome popolare di Sai Wan Pier, il molo industriale situato nella parte ovest dell’Hong Kong Island. In questo quartiere Hong Kongers e Instagrammers si ritrovano continuamente per scattare selfie e foto sceniche. “Ho deciso di tornare anch’io al Pier quotidianamente, e ho cominciato a notare una costante ripetizione di immagini, situazioni, e pose molto simili tra loro”, racconta Pierfrancesco Celada, “Per la natura del progetto, mi è sembrato naturale iniziare a curare il profilo Instagram del-l’Hong Kong Instagram Pier (@insta_pier).”

Per il settimo anno il Premio Happiness ONTHEMOVE è organizzato in partnership con Consorzio Vino Chianti che ha scelto di associare la cultura del vino e del territorio al tema della felicità e alla sua narrazione attraverso il linguaggio della fotografia.

Fanno parte della giuria:

● Elena Boille – Internazionale

● MaryAnn Camilleri – The Magenta Foundation

● Elisa Medde – Foam Magazine

● Giuseppe Oliverio – PHmuseum

● Arianna Rinaldo – Cortona On The Move

● Fiona Rogers – Magnum

Per scaricare la gallery con una selezione di immagini delle opere vincitrici delle ultime edizioni: http://www.cortonaonthemove.com/press/

No Comments
Comunicati

I piani vaccinali per il cane, quali fare e quando farli


Fra tutte le procedure veterinarie, le vaccinazioni occupano sicuramente un ruolo primario nella protezione della salute del tuo cane.

I vaccini per cani, infatti, hanno il compito di immunizzare l’organismo del tuo amico a quattro zampe nei confronti di alcune gravi malattie infettive che non possono essere curate.

Vaccinare il tuo cane rappresenta quindi un gesto fondamentale per assicurargli una vita lunga e sana. I piani vaccinali specifici per cani si distinguono in obbligatori e non obbligatori.

Alla prima categoria appartengono i cosiddetti “core” o vaccini di base che devono essere somministrati obbligatoriamente: cimurro, epatite infettiva, parvovirosi e leptospirosi.

Si tratta di malattie molto diffuse ed estremamente contagiose che, se contratte, possono portare il cane al decesso causandogli terribili sofferenze.

La somministrazione di questi piani vaccinali di base avviene solitamente verso i 55 giorni di vita. Inizialmente, il cucciolo viene vaccinato contro cimurro, epatite infettiva e parvovirosi, con un richiamo dopo tre settimane, quando viene aggiunto anche il vaccino contro la leptospirosi; quest’ultimo vaccino verrà ripetuto dopo altre tre settimane.

Dopo un anno è previsto un richiamo di tutti e quattro i vaccini: dopodichè, il vaccino contro la leptospirosi verrà ripetuto annualmente, mentre il richiamo degli altri tre avverrà con cadenza triennale.

Affinché la copertura risulti efficace, i vaccini devono sempre essere eseguiti dal veterinario, che saprà anche valutare l’opportunità di associare alle procedure obbligatorie uno o più vaccini facoltativi.

La leishmania

Questi ultimi, infatti, vengono somministrati solo nel caso in cui sussistano effettivi rischi di contagio. In questa tipologia di vaccini rientra la profilassi contro la leishmania, applicata solitamente sui cani che vivono in zone “a rischio” dove proliferano le zanzare portatrici della malattia.

La tosse dei canili

Altro vaccino non obbligatorio è quello contro la tosse dei canili, generalmente destinato ai soggetti che frequentano luoghi a stretto contatto con altri cani (pensioni, centri di addestramento, rifugi).

L’antirabbica

L’antirabbica, invece, è necessaria in caso di viaggi all’estero: alcuni paesi, infatti, ne stabiliscono l’obbligatorietà.

Tutti i vaccini effettuati devono essere registrati su un apposito libretto rilasciato dal veterinario: qui, inoltre, verranno annotate le date previste per i richiami successivi.

No Comments
Eventi

Floreka 2018 Donne e Natura

  • By
  • 18 Aprile 2018


Torna la mostra mercato di giardinaggio e produzioni creative. Protagoniste: le donne

Le piante? Parlano! e probabilmente la lingua delle donne. Lo sanno bene le “Petale”, infaticabili amanti del verde, volto e cuore dell’Associazione Petali e Parole che per l’11esimo anno consecutivo, sabato 28 e domenica 29 aprile, organizza la kermesse di giardinaggio e arti creative «Floreka: Donne e Natura, Lei ci parlerà di Natura». Una rassegna dedicata agli amanti del pollice verde, e non solo, che nell’ultima edizione è riuscita a coinvolgere oltre 7 mila persone e che quest’anno punta a fare ancora di più con una veste tutta al femminile: gli incontri a corollario della mostra-mercato, infatti, avranno per protagoniste le donne.

DONNE CHE SI RACCONTANO

Si parte sabato con Elena Macellari, agronoma e paesaggista, autrice del libro “Le signore della botanica: storie di grandi naturaliste italiane” che, con un attento e minuzioso lavoro di ricerca, ha ricostruito gli studi di numerose botaniche del ‘900 come Eva Mameli Calvino, Eleonora Francini, Albina Masseri e Camela Cortini (h. 11.00). A seguire nel pomeriggio (h. 15.30), sempre per il ciclo «Passioni che divengono mestieri», Camilla Zanarotti, racconterà di come la sua passione per la musica si sia accostata a quella per il paesaggio durante l’incontro “Musica e Agronomia»; agronoma e architetto del paesaggio, Zanarotti è esperta di progetti di restauro di parchi storici e autrice de “Porcinai ed il paesaggio”, I giardini delle ville venete” con il fotografo Dario Fusaro e di “Più orto che giardino” con Simonetta Chiarugi. Domenica 29 Simonetta Chiarugi sarà protagonista dell’appuntamento «Dalla moda ai giardini» per il ciclo «Passioni che divengono mestieri» raccontando la sua esperienza: dal mondo della moda, alla passione per orto e giardino che diventa un mestiere, passando per la creazione del seguitissimo blog Aboutgarden, fino alle recenti pubblicazioni (h. 10.30). Ancora domenica, un‘altra donna speciale: Cristina Mostosi racconterà del suo Giardino delle Iris a Trebecco, simbolo di un legame familiare che, nel ricordo di suo papà, è riuscita a trasformare da luogo di ricordi in instancabile ed appassionata opera di divulgazione e, forse, nel mestiere della sua vita (h. 16.30). Ad accompagnare nei loro racconti le ospiti di Floreka sarà Lorita Biffi, appassionata libraia, anima della libreria Spazio Terzo Mondo.

Per tutti gli appassionati di giardini e natura che vorranno incontrare le Camilla, Simonetta, Elena e Cristina tutte assieme in un unico appuntamento, sabato pomeriggio le quattro special guest dialogheranno sul filo conduttore di questa edizione di Floreka: “Donne e natura”. (h.17.00)

Affiancheranno i racconti delle nostre protagoniste, le esperienze innovative di giovani che hanno deciso di riscoprire e/o recuperare la terra. Questa edizione di Floreka, infatti, dedicherà spazio ed approfondimento ai racconti di chi recupera antiche tradizioni (il mais spinato di Gandino) a chi sperimenta nuove coltivazioni, (il Tropico dei Colli) e a chi coltiva fiori e si inventa un mestiere, come accaduto con Edwin e Nitsuhe con il loro progetto Tulipani Italiani. Il tutto, tra la magia di laboratori e corsi ispirati ad arte e natura dedicati ai più piccoli, attività educative volte a promuovere lo sviluppo di una cultura sostenibile, momenti musicali ed enogastronomici che, come da tradizione, renderanno per un week end la manifestazione un punto di attrazione imperdibile per tutti i green lovers.

INCONTRI E APPUNTAMENTI

Dopo l’inaugurazione, domenica si parte con Rose Rifiorentissime «Coltivazione delle Rose» (h. 14.30) e «Cura delle piante grasse» con Giorgio Tomio (h. 15.00); a seguire «La gioia di coltivare un agrume nella nostra casa» con il Vivaio Ghellere (17.30) e la dimostrazione di composizione floreale «Bouquet di primavera» con il fiorista Mazzoleni (h. 18.00). Per concludere la giornata dalle 19 l’Happy FL-Hour con musica dal vivo con il trio Très Manouche.

Domenica si prosegue con «Cura, coltivazione e utilizzo delle aromatiche» a cura di Floricoltura del Bosco (h. 9.00), l’incontro «Edwin e Nitshue. Un coloratissimo campo di tulipani sboccia in città» con Tulipani Italiani (h. 14.30) e il Lab «Cupcakes in Fiore» con i Pasticcioni (h. 15). E, da non perdere, il convegno con show cooking «Lo sapevi? I fiori si mangiano» per scoprire con Fioreat, Francichef – volto noto anche della trasmissione Tv La Prova del Cuoco – e Fiori commestibili bio Carmazzi, tutte le proprietà nutritive – antiossidanti, antitumorali e organolettiche – dei fiori edibili, il loro tradizionale linguaggio e il loro significato (h.15.00). In entrambe le giornate i laboratori a cura di Tropico dei Colli «Giardini utili. Piante utili, sempreverdi e a bassa manutenzione» e «Verde insolito. Coltivazione e cura delle carnivore» a cura di Daniele Righetti.

LABORATORI PENSATI PER I PIÙ PICCOLI

Durante l’intero weekend anche laboratori per i bambini a cura di Trentunodi: «Cresco sempre di più: seminare, giocare, crescere. Il tempo dell’attesa» (sabato h. 10.30 e 17.30, domenica 17.30). «Mani che creano con gioia. I colori delle emozioni» (sabato h. 16.00, domenica h. 10.30 e h.16).

CURIOSITÀ FLOREKA 2018

Il programma, come ogni anno, sarà arricchito da un appuntamento dedicato ad arte e natura – la mostra fotografica «Lumen Print» di Danilo Pedruzzi e da momenti di puro relax – i mini trattamenti zen e shiatsu con la scuola Zen Shiatsu, accompagnati da piacevoli Flash mob musicali nel parco. Poi spazio all’intrattenimento tra libri e caffè con Spazio Terzo Mondo, il Bistrot a cura di M1.lle Storie & Sapori e i corner food a cura di Pasticcioni e Birrificio Artigianale Elav.

Diffondere la conoscenza della natura, dell’ambiente, del paesaggio e del florovivaismo, parlare di buone pratiche, coltivazioni agricole e della produzione del cibo, ma anche di giardini e di fiori, si può fare in molti modi, ma per le Petale è diventata una missione senza mai dimenticare lo spirito che ha fatto nascere tutto questo: l’amicizia e la condivisione!  Ed è questo che gli appassionati di Floreka respirano da anni durante la due giorni.

«Quest’anno ci siamo volute fare un regalo: dedicare l’undicesima edizione di Floreka alle donne! Saranno proprio quelle donne, a cui le piante, i fiori, i giardini, l’ecologia, la sostenibilità hanno cambiato la vita, infatti, a declinare quest’universo. Il risultato sarà un fiorire di contaminazioni creative, di sensazioni e sensibilità diverse ma tutte rivolte alla condivisione dei temi che sentiamo nostri. Non mancate!» – raccontano le Petale, le amiche fondatrici dell’associazione Petali e Parole.

ASSOCIAZIONE PETALI E PAROLE

Amiche d’infanzia, innamorate della natura e dei suoi meravigliosi frutti. Le Petale, sono l’anima di Floreka, manifestazione che hanno creato 11 anni fa fondando l’Associazione Petali e Parole con l’obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza del paesaggio, del verde e del florovivaismo, sensibilizzando al consumo critico e diffondendo la cultura della biodiversità. Donne appassionate, ognuna con una propria professione, che dedicano a Floreka energia e creatività operando da anni nella costruzione di una rete di sinergie efficaci con gli ospiti, gli espositori e altre numerose associazioni e realtà amiche con l’obiettivo condiviso di far vivere lo spirito unico di Floreka. Le Petale si occupano di ogni attività: dalla scelta del tema, alla gestione della segreteria, dalla pubblicità alla logistica senza lasciare nulla al caso affidandosi a collaborazioni di fiducia con partner qualificati. Il risultato è un percorso di sostenibilità e bellezza che in 11 anni ha portato a straordinarie soddisfazioni. Floreka: la festa del verde per tutte le età!

Per informazioni http://florekabg.wixsite.com/floreka 

No Comments