Monthly Archives

Aprile 2018

Comunicati

RISTORANTE TRASTEVERE A ROMA


Ti diamo il benvenuto nel miglior Ristorante Trastevere della città! Professionalità e passione, tradizione e convivialità, per un ristorante che ti ospita e che ti farà sentire proprio come a casa.

I nostri clienti, per noi sono davvero preziosi, perché presso il nostro Ristorante Trastevere trovi professionalità, gusto e convenienza. Voglia di una romantica serata a due? Oppure pizza con gli amici? Nel nostro Ristorante Trastevere trovi tutto questo e anche di più.

Siamo un Ristorante Trastevere molto attento alle necessità della nostra clientela, e sappiamo bene che sarà proprio grazie ai nostri clienti se, in città, noi saremo in grado di affinarci e di crescere, di accumulare tante nuove esperienze professionali in questo campo ed anche di affermarci alla perfezione, proprio come un Ristorante Trastevere apprezzato in zona. I nostri clienti, questo lo sanno molto bene, e per questo ci consigliano ad amici, a parenti e conoscenti, per chiunque sia alla ricerca di un Ristorante Trastevere top in qualità e bontà.

In fatto di bontà, il nostro Ristorante  è eccellente. Dalla cacio e pepe al tiramisù, passando per dell’ottima pizza e altri piatti della tradizione, noi scegliamo sempre e solo i migliori ingredienti, tutti freschi e genuini, a norma di legge ed in regola, di prima scelta ed anche in linea con le norme europee e comunitarie in fatto di sicurezza ed affidabilità, ed anche in possesso di una buona certificazione a marchio CE. Una gran bella garanzia anche questa, per un Ristorante Trastevere top in città.

Presso il nostro locale lavora uno staff di cuochi e camerieri top, tutti con anni d’esperienza ed anche in costante aggiornamento circa le ultime novità, per un Ristorante Trastevere che mette a disposizione del cliente grande professionalità.

In più, da noi potrai anche risparmiare, visto che i piatti più gustosi, noi te li proponiamo nel nostro Ristorante Trastevere con ottimi prezzi e tariffe, con delle cifre assai concorrenziali ed anche con molti altri vantaggi come per esempio sconti e convenzioni, menù fisso per pizza o primi, ma anche la possibilità di pagare con carta di credito o con bancomat. Una perfetta agevolazione, non solo per una serata a due, ma anche per una cena di lavoro, allegra e festosa, nel cuore della capitale.

Vieni ad assaggiare il vero gusto di Roma, nel migliore Ristorante Trastevere della capitale.

Proprio grazie al dilagante e virale passaparola, messo in atto ed anche ben portato avanti dalla nostra clientela, ora il nostro Ristorante in città è tra i più famosi e rinomati.

 

Puoi Contattarci al 06.45548090

No Comments
Comunicati

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 17 anno 2018


Modello 770 2018: nuove regole di invio separato (23/04/2018)

Anche quest’anno il modello 770 e le relative istruzioni hanno subito importanti modifiche rispetto alla dichiarazione dell’anno precedente e le modifiche non riguardano solo le molteplici modalità di invio a disposizione degli intermediari in caso di invio separato, ma anche le modalità di compilazione della dichiarazione.

Con la newsletter di oggi andiamo a vedere quali sono le principali novità introdotte nel modello 770 e le conseguenti modifiche nell’utilizzo del software.

Le principali novità che riguardano quest’anno il modello 770 sono…

Quote fisse IVS 2018: gestione calcolo (24/04/2018)

Con la circolare n.27/2018 l’INPS ha fornito i dati per il calcolo della contribuzione per l’anno 2018 dei soggetti iscritti alla Gestione IVS degli artigiani e commercianti. Sono state fornite le nuove aliquote, i minimali e i massimali di reddito e le relative contribuzioni sul reddito minimale e sul reddito eccedente il minimale, nonché termini e modalità di versamento.

Effettuando l’update della piattaforma è disponibile la gestione “Quote Fisse IVS” all’interno dell’Applicazione F24 2018, nella quale è possibile inserire, inviare e creare i modelli di pagamento delle rate dei contributi dovuti sul reddito minimale di artigiani e commercianti.

I soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti ogni anno sono obbligati al pagamento dei contributi previdenziali che si dividono in…

IMU e TASI 2018: gestione calcolo (26/04/2018)

La scadenza per versare l’acconto Imu e Tasi 2018 è fissata per il 16 giugno 2018. Il calcolo deve essere predisposto applicando le aliquote deliberate dai comuni per l’anno 2018 e il versamento deve avvenire tramite modello F24.

Il calcolo per Imu e Tasi 2018 dei fabbricati e dei terreni è disponibile, nella piattaforma GB, all’interno dell’applicazione “Terreni e Fabbricati 2017”. Contestualmente è possibile inviare i relativi codici tributo all’F24 per la creazione delle deleghe di pagamento.

Da quest’anno GB rende disponibili le Aliquote 2018 precaricate, direttamente all’interno della maschera “Gestione Aliquote”. Con questo aggiornamento, non sarà più necessario quindi caricarle da input, ma saranno proposte in automatico per ogni comune nella maschera di scarico della Gestione.

Analisi di Bilancio 2018: disponibile applicazione (27/04/2018)

Nel software Bilancio Europeo è possibile includere Analisi di Bilancio che consente di formulare giudizi sulle dinamiche aziendali attraverso due procedure che producono relazioni professionali, con la consueta integrazione con i moduli di contabilità o bilancio.

L’applicazione è composta da due documenti, Riclassificazione ed indici per ottenere una capacità informativa supplementare rispetto al bilancio tradizionale, e Scoring e valutazione che offre giudizi ancora più mirati, per diagnosticare quindi evitare eventuali crisi finanziarie. I documenti sono conformi al DLgs. 139/2015 con riclassificazioni dei dati di bilancio, secondo rigorosi criteri di natura ed esigibilità delle componenti.

Per maggiori info sulla procedura, i commerciali GB sono subito disponibili allo 06 97626328.

 

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del gestionale INTEGRATO GB.

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software semplice per il commercialista e imprese.

No Comments
Eventi

I nuovi talenti della musica nella suggestiva Aula Magna per i 50 anni dell’Universita’ di Bergamo

  • By
  • 28 Aprile 2018


Il Festival e la sua Filarmonica per l’Università di Bergamo. In occasione delle celebrazioni per il 50° anniversario dell’istituzione accademica, la Filarmonica del Festival si esibirà la sera del 10 maggio alle ore 21.00, in un concerto fuori abbonamento nell’Aula Magna di Sant’Agostino, a Bergamo Alta, che straordinariamente si apre alla musica dal vivo per una serata a partecipazione libera e gratuita.

«Questo concerto, all’interno del Festival Pianistico Internazionale di Bergamo e Brescia, è uno degli appuntamenti voluti dall’Università di Bergamo per festeggiare i suoi 50 anni dalla fondazione. Invito studenti e cittadini a partecipare al ricco programma di  eventi che stiamo promuovendo sul territorio – spiega il professor Remo Morzenti Pellegrini, Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo  – e la scelta di abbracciare il festival internazionale vuole testimoniare che l’Università è una realtà viva che collabora con le altre realtà presenti a Bergamo, con uno sguardo rivolto sempre verso il futuro».

Una sinergia culturale che ha permesso di coinvolgere anche un’altra realtà musicale orobica di prestigio, quella del coro “I Piccoli Musici”, diventata uno dei riferimenti corali giovanili a livello nazionale. Il coro diretto da Mario Mora torna così a collaborare con la Filarmonica del Festival, orchestra prevalentemente composta da under 30, nata proprio per incentivare e coltivare i giovani musicisti appena usciti dai Conservatori.

A dirigere la Filarmonica sarà Alessandro Bonato, direttore veronese di talento, che ha esordito sul podio della Filarmonica lo scorso anno in occasione del concerto in omaggio a Gianandrea Gavazzeni nella basilica di Santa Maria Maggiore. Violinista e violista, oltre che direttore, Bonato ha da poco partecipato al concorso internazionale danese “The Nicolai Malko Competition for young conductors”. Selezionato tra 566 direttori d’orchestra da tutto il mondo, Bonato è stato l’unico italiano scelto, risultando il più giovane della competizione.

Il concerto si articola in due parti, la prima orchestrale con brani di Holst, Barber e Mozart. La Filarmonica si esibirà nell’Adagio per archi di Samuel Barber, noto per essere la colonna sonora di “Platoon” di Oliver Stone e di “The Elephant Man” di David Lynch. La seconda parte con il coro “I Piccoli Musici”, oltre a brani del repertorio classico e romantico, vede l’esecuzione di alcune pagine del compositore vivente Mauro Zuccante. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

No Comments
Scienza e Tecnologia

Il futuro con bot chat facebook

 

Nuove e tecnologiche, sono arrivate sul mercato di facebook e messenger l’ultima innovazione di Zuckerberg. Si tratta di Chat Bot sul social network di Facebook. Sono dei robot virtuali che rispondono in maniera autonoma e automatica a determinati messaggi o richieste di contatto nella chat di messenger. Si crede che tale invenzione sia un grande passo avanti, sia il futuro, ovvero che arriverà un giorno in cui tutte le aziende  e liberi professionisti ne faranno uso. Chat virtuali attive 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sempre online per un notevole risparmio di tempo e denaro. Fatti portare dalla curiosità e scopri questa nuova innovazione

 

Scopri di cosa si tratta in maniera più dettagliata

 

Come abbiamo anticipato poco prima, i bot di facebook sono delle chat automatizzate e autonome che offrono una assistenza virtuale agli utenti di facebook che contattano le aziende o i liberi professioni. Chiariamo già da subito che non si tratta di una intelligenza artificiale che pensa e agiste da sola, ma si tratta di un software automatico che agisce seguendo un meccanismo ben impostato  e predefinito, ideato da una persona reale. Quindi consiste nella scelta da parte dell’azienda o del libero professionista di pensare e creare un filone di domande e risposte tra la chat virtuale e gli utenti facebook. Solitamente i bot iniziano la chat con un messaggio standard al quale si aspettando una risposta ben definita o offro all’utente alcuni opzioni di scelta di risposta. In base alla risposta del potenziale cliente, il bot chat segue un suo percorso di ulteriori risposte.

Con le chat virtuali si possono fare campagne pubblicitarie, promozioni e anche direttamente delle vendite.

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di un ChatBot

 

I bot di messenger sono un software che si pone obiettivi tipici del web marketing, quali aumentare il ROI delle aziende o liberi professionisti, fidelizzare i clienti e attrarne di nuovi, creare un database di utenti facebook, rimpiazzare le newsletter, targetizzare gli users e rendere automatico il meccanismo di vendita su Messenger.

L’utilizzo dei bot chat su facebook, inoltre, fa risparmiare tempo e fa ridurre i costi di gestione social network, newsletter e anche del personale, perché avendo una assistenza virtuale che risponde alle chat e interagisce in maniera automatica su messenger evita il lavoro ad alcuni addetti, i quali possono impegnare il loro tempo in altre attività. Inoltre avere una chat virtuale significa rispondere e restare sempre online, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e questo può essere di grande aiuto. Avere un Chat Bot quindi può essere un valore aggiunto per la propria attività commerciale e può essere un grande vantaggio sui competitors.

I bot di facebook possono essere visti come delle soluzioni sostitutive alle migliaia di newsletter non lette e ignorate, perché alcune ricerche dimostrano che la visualizzazione dei messaggi su messenger si aggira intorno ad una percentuale del 92%; questo sta ad indicare che più di 9 persone di 10 apriranno il messaggio arrivatogli su messenger, leggeranno il contenuto e probabilmente cliccare sui vostri prodotti.

No Comments
Senza categoria

Abito per lo sposo | Quale scegliere?

  • By
  • 28 Aprile 2018


Così come è bene pensare con mesi di anticipo alla scelta dell’abito da sposa, alla stessa maniera anche lo sposo è bene che riesca ad individuare per tempo l’abito da indossare il giorno delle nozze. Come negli anni passati, anche nel 2018 l’abito da sposo per eccellenza si compone di tre parti fondamentali: la giacca, il gilet ed pantaloni. Tra le varie proposte di colori esistenti, e al di là del nero, blu o grigio classico che si preferisce, da Silviamode è possibile trovare una vasta gamma di possibilità tra le quali scegliere ed in grado di incontrare perfettamente i gusti di ciascuno. La tipologia di abito da preferire può variare in funzione di alcuni fattori quali ad esempio l’abito della sposa, il luogo in cui si terrà la celebrazione e l’orario in cui questa avrà luogo: se si svolgerà di giorno o di sera, la scelta del’abito potrà variare di conseguenza. Come accennato è anche importante considerare il tipo di vestito che indosserà la sposa: se ha optato per un abito vintage ad esempio, il look dello sposo dovrà adeguarsi.

Lo sposo dovrà inoltre scegliere con cura le scarpe e i diversi accessori da indossare: camicia, calze, cintura o bretelle e gemelli, tra tutti. Un mese prima delle nozze è bene fare una prova definitiva per verificare che tutte le misure siano corrette e che lo sposo sia impeccabile. Come per le spose, è importante che questa prova venga effettuata con tutti gli accessori da indossare il grande giorno, per verificare che il risultato finale sia quello desiderato e che tutto si armonizzi perfettamente. Infine è bene accertarsi sempre che l’abito, oltre ad essere elegante, sia comodo abbastanza da consentire allo sposo di potersi muovere liberamente in occasione degli scatti dei fotografi, così come durante in momento delle danze e quello in cui si incontreranno gli invitati.

No Comments
Comunicati

Dottori Commercialisti e Esperti Contabili in assemblea generale a Bergamo

  • By
  • 28 Aprile 2018


«A fronte degli sforzi condotti nel corso degli anni per superare una difficile situazione di crisi, l’Italia registra oggi un generale miglioramento dello stato di salute delle imprese, ma è imprescindibile l’impegno per il raggiungimento di un sistema fiscale e burocratico più snello, con la riduzione della pressione fiscale e la riforma del sistema previdenziale, in aggiunta al necessario decremento del debito pubblico». Simona Bonomelli, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha aperto così, oggi, venerdì 27 aprile 2018, l’Assemblea Generale della categoria convocata per l’approvazione del bilancio consuntivo 2017.

Il quadro tracciato dalla dott.ssa Bonomelli è timidamente positivo: «Il 2017 è stato un buon anno per il PIL come certificato dall’Istat che stima per l’anno passato un aumento dell’1,5%. Il rapporto debito – Pil è sceso nel 2017 al 131,5%, tornando al livello del 2015, e anche il rapporto deficit/Pil è calato all’1,9% arrivando al livello più basso da 10 anni» – ha evidenziato Bonomelli precisando però che il risultato del 2017 non include la contabilizzazione degli effetti delle «Disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca».

«Nel complesso – ha chiarito Bonomelli – i segnali di consolidamento dell’espansione dei livelli di attività economica ci sono e sono associati a un assorbimento di lavoro da parte del sistema produttivo che sembra espandersi. Le ore complessivamente lavorate sono in crescita dell’1,4% su base annua, confermando l’aumento dell’intensità occupazionale anche se va segnalato, purtroppo, il calo degli indipendenti. I segnali positivi di ripresa dal mercato interno, dunque, vi sono, anche se ancora non si può essere del tutto ottimisti». In tale contesto, resta infatti fondamentale l’attenzione delle Istituzioni per la realizzazione delle opportune riforme, in particolare, per la riduzione della pressione fiscale e della burocrazia. Secondo una recente ricerca realizzata dalla Fondazione nazionale di categoria risulta, infatti, che i titolari degli studi professionali di commercialisti dedichino in media 122 giorni all’anno ai soli adempimenti fiscali di base, a cui si deve aggiungere l’apporto del personale per il buon fine degli stessi.

Commercialisti ed Esperti Contabili sono chiamati a una sempre maggiore attenzione rispetto alle nuove sfide del mercato, garantendo supporto per la crescita e impegno per la ricerca della migliore collaborazione tra privati e istituzioni. Vanno in tale direzione le numerose iniziative implementate dall’Ordine: continua il lavoro dell’Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento e di liquidazione del patrimonio del debitore e l’attività della Scuola di Alta Formazione della Lombardia presieduta dalla dott.ssa Bonomelli (tra i corsi già attivati: “Finanza di impresa”, “Diritto e fiscalità e rapporti internazionali”, “La crisi d’impresa: diagnosi, gestione e turnaround” e “Diritto del Lavoro e Amministrazione del personale”).

È proseguita nel 2017 la collaborazione con numerosi enti e istituzioni del territorio ed è stato avviato un percorso di sinergia con il Magnifico Rettore Prof. Remo Morzenti Pellegrini dell’Università degli Studi Bergamo al fine di avvicinare la professione al mondo universitario. Prosegue inoltre l’attività delle Commissioni e sono state istituite tre nuove Commissioni di studio dedicate Antiriciclaggio e D. Lgs. 231, Crisi da Sovraindebitamento e Controllo di gestione, in tal modo pensando di interpretare le mutate esigenze di mercato. Infine, è stato introdotto un nuovo “Regolamento per la formazione professionale continua degli Iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili”.

Il 2017 è stato il primo anno di attività del Consiglio che durerà in carica fino al 31 dicembre 2020. Gli iscritti all’Ordine alla data del 31 dicembre 2017, sono complessivamente 1706 di cui 1696 all’elenco ordinario e 10 all’elenco speciale, oltre a 19 STP (società tra professionisti). Il saldo rispetto al 31 dicembre 2016 vede un incremento di n. 17 iscritti. Quanto al bilancio consuntivo, per il 2017 l’Ordine ha mantenuto la riduzione della quota per i giovani neo iscritti per i primi 5 anni e comunque non oltre il compimento del 39° anno di età pari a 80 euro.

No Comments
News

Tirocini: posto il focus sull’apprendimento più che sulla prestazione da lavoro


Tramite circolare n. 8 del 18 aprile 2018 sono state fornite indicazioni dall’INL in materia di tirocini.

Prima di tutto, la verifica ispettiva deve valutare le modalità di svolgimento dei tirocini così da poter ritenere l’attività del tirocinante funzionale all’apprendimento e non all’esercizio di una pura prestazione di lavoro, nell’osservazione e applicazione delle norme regionali.

Si rileva che l’attivazione dei tirocini per tutte quelle attività lavorative che non hanno bisogno di un periodo di formazione o l’assenza di uno degli elementi essenziali, come per esempio il piano formativo individuale o la convenzione di tirocinio, si configurano come irregolarità che di per sè compromettono la natura formativa del rapporto.

L’INL chiarisce anche quali siano le conseguenze sanzionatorie nel caso di superamento della durata massima del tirocinio stabilita dalla Legge Regionale. La prosecuzione di fatto del rapporto verrà ricondotta ad una prestazione lavorativa che comporterà l’applicazione della maxisanzione.

Sempre in tema di sanzioni, viene comunicato che è prevista l’intimazione alla cessazione dei tirocini in riferimento alle seguenti violazioni definite non sanabili relative:

  •  a tutti coloro titolati alla promozione;
  •  alle caratteristiche di tipo soggettivo e oggettivo richieste al soggetto ospitante del tirocinio;
  •  alla proporzione tra organico del soggetto ospitante e numero di tirocini;
  •  alla durata massima del tirocinio;
  •  al numero di tirocini attivabili contemporaneamente;
  •  al numero o alle precentuali di assunzione dei tirocinanti ospitati in precedenza;
  •  alla convenzione richiesta e al relativo piano formativo

La mancata corresponsione dell’indennità indicata formalmente nel PFI, comporta a carico di chi trasgredisce l’irrogazione di una sanzione amministrativa da 1.000 a 6.000

Per poter approfondire ulteriormente è possibile scaricare la circolare completa sul sito di Studio Borghi, studio di elaborazione paghe a Milano da oltre trent’anni nel campo della consulenza del lavoro e dell’amministrazione del personale dipendente.

Lo Studio e il suo team di consulenti del lavoro restano a disposizione per qualsiasi ulteriore necessità.

No Comments
News

Customer Care, Covisian punta sull’innovazione e fonda un’Academy


Grazie all’iniziativa di Covisian, società attiva nell’ambito dei servizi al cliente, nasce il primo polo di ricerca in Italia specializzato nella formazione del personale in materia di customer care.

Covisian

Covisian: semaforo verde per la Customer Management Academy

Nell’immaginario collettivo i call center sono spesso associati a scarsa efficienza, sensazione che in alcuni casi può trasformarsi in fastidio. “L’uso intelligente delle informazioni sui consumatori, le nuove competenze e lo sviluppo di nuovi modelli di collaborazione con i committenti sono l’unica strada possibile per offrire un’alternativa a modelli di business tradizionali, che ormai stanno esaurendo la propria marginalità, oltre a rovinare la cosa più preziosa che abbiamo, ossia la relazione con il cliente finale delle aziende e la sua attenzione” chiarisce il Presidente del Gruppo Covisian, Antonio Turroni. La società leader in Italia nell’ambito del customer care ha infatti deciso di rispondere alle nuove sfide del mercato grazie a una strategia che passa dall’innovazione dei propri servizi. Un grande passo in questa direzione è l’avvio della Customer Management Academy, istituzione messa in campo grazie all’ausilio della Mip, Business School del Politecnico di Milano. Una vera e propria scuola di formazione e aggiornamento per i professionisti del settore che si configura allo stesso tempo anche come polo di ricerca e sviluppo call center per la gestione del cliente, il primo di questa tipologia in Italia. In tal senso, i vertici di Covisian hanno sottolineato come nella penisola siano “ancora rari i luoghi di ricerca e sviluppo nel nostro settore, ma anche qui le attività di R&D devono assumere maggiore importanza. Devono essere portate avanti a quattro mani con i committenti, contribuendo in modo costante allo sviluppo di nuove forme di offerta”.

Covisian, i dettagli della Customer Management Academy

Della durata totale di un semestre, le lezioni dell’Academy di Covisian affrontano in maniera approfondita l’intero ciclo di vita delle relazioni con il cliente e includono diverse attività di laboratorio, all’interno delle quali team multidisciplinari potranno provare e sperimentare nuove soluzioni. Tra i temi affrontati il ruolo dei Big data e Analytics nella definizione di strategie di coinvolgimento, lo studio degli algoritmi predittivi e dei modelli gestionali per clienti a rischio abbandono, l’analisi delle più recenti chiavi di profilazione per la fase di ascolto, l’utilizzo di dati e nuove tecnologie per essere rilevanti nonché le opportunità e vincoli relativi all’uso delle informazioni del cliente. Coinvolti per l’iniziativa di Covisian, oltre ad esperti e professionisti del settore, docenti provenienti da numerosi atenei di tutta Italia, tra i quali il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Bologna e la Luigi Bocconi. In occasione del primo ciclo di lezioni, partito nell’ottobre scorso, è stato inaugurato nel frattempo uno spazio di notevoli dimensioni (3.600 m.q.), denominato “Covisian Spaces”, destinato a ospitare lezioni e laboratori e ispirato ai moderni principi di condivisione del sapere e dell’innovazione, caratteri distintivi del Gruppo.

No Comments
Notizie dal mondo

Nella pagina Facebook di Giampaolo Sutto consigli per i viaggi e l’arte del fai da te


Nato a Torino, grazie ai propri viaggi Giampaolo Sutto ha imparato a conoscere e rispettare Paesi e culture diversi tra loro. Passione che ha deciso di condividere attraverso la sua pagina Facebook, dedicata anche all’arte del trasloco e del fai da te.

Giampaolo Sutto: “Solo se temi la natura e la rispetti puoi salvarti in situazioni estreme”

Sebbene piemontese di nascita, Giampaolo Sutto non esita a definirsi cittadino del mondo: “Come mi piace pensare di tutti noi”. Alla base di questo pensiero le esperienze che ha accumulato lungo l’intero arco della propria vita, a partire della giovane età. Quando è ancora un bambino si trasferisce infatti insieme alla famiglia in Africa. Qui passa i dieci anni successivi, imparando a conoscere quanto la natura possa essere meravigliosa e, nel contempo, pericolosa. Lezione che apprende in special modo a 13 anni: durante una passeggiata finisce col trovarsi faccia a faccia con un serpente a sonagli. Situazione dalla quale riesce a uscire incolume ma di cui conserverà per sempre il ricordo. Da allora Giampaolo Sutto ha fatto suo il motto: “Solo se temi la natura e per questo la rispetti, puoi sperare di salvarti in situazioni estreme”. Filosofia che una volta cresciuto continuerà a mettere in pratica nel corso dei suoi numerosi viaggi all’estero. Tornato in Italia, durante gli studi in architettura inizia a visitare in lungo e in largo la Penisola, deciso a conoscere tutti i siti del Paese riconosciuti dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. La carriera professionale non lo allontana certo dalla sua grande passione. Al contrario, anche il lavoro diventa l’occasione ideale per Giampaolo Sutto di conoscere nuove nazioni e culture, in special modo quelle europee.

Giampaolo Sutto e il viaggio

Viaggiare è una passione e un desiderio comune a sempre più persone. La possibilità di poter prendere un aereo e raggiungere Paesi lontani a un costo limitato ha infatti spalancato le porte al turismo globale. Per poter esplorare il pianeta in lungo e in largo occorre tuttavia prepararsi correttamente, prima di incorrere in imprevisti e difficoltà inaspettate. Durante la sua vita Giampaolo Sutto ha imparato a conoscere tutti i segreti da adottare per preparare al meglio i propri itinerari: documenti, vaccinazioni, percorsi e strutture dove mangiare e dormire. Specializzato nell’ambito della sopravvivenza, ha deciso di condividere tutto il proprio know how sulla pagina Facebook. Qui Giampaolo Sutto, oltre a fornire risposte precise e consigli agli aspiranti viaggiatori, evidenzia quali siano le migliori strategie da adottare al fine di compiere in tutta sicurezza escursioni e visite all’estero. Appassionato anche di fai da te, materia in cui si è cimentato come autore di un libro nel corso del soggiorno in Francia, fornisce preziosi suggerimenti che spaziano dalla tinteggiatura delle pareti sino ai traslochi.

No Comments
Comunicati

Banca Valsabbina investe nell’innovazione: accordo con Fei


Un accordo da 50 milioni di euro quello siglato tra Banca Valsabbina e il Fondo Europeo per gli Investimenti (Fei): a beneficiarne saranno le imprese del territorio con un progetto di sviluppo, ricerca e innovazione.

Banca Valsabbina

Accordo Banca Valsabbina – Fondo Europeo per gli Investimenti

Si è chiusa con un importante accordo la mattinata di giovedì 22 giugno: Banca Valsabbina ha siglato con il Fondo Europeo per gli Investimenti (Fei) un’intesa “che rende orgogliosi” e testimonia la “solidità” del gruppo bancario bresciano. Sul piatto un plafond di 50 milioni di euro di finanziamenti che verranno utilizzati per premiare tutte le imprese del territorio con un progetto di sviluppo, ricerca e innovazione. Per la prima volta il Fei arriva a investire nel bresciano, un’operazione che rappresenta per Banca Valsabbina “uno strumento che facilita il credito alle nostre imprese e ci fornisce un prodotto flessibile e popolare”, come sottolineato dal Presidente Renato Barbieri. L’accordo sottintende una valutazione positiva per l’istituto bancario da parte del gruppo che ha come capofila la Banca Europea, una dimostrazione della serietà e della solidità di una realtà sempre più in espansione e al servizio delle attività del territorio.

Banca Valsabbina: le attività dell’istituto di credito bresciano

Attiva dal 1898, Banca Valsabbina è diventata negli anni il più importante istituto di credito bresciano. Da sempre attenta allo sviluppo economico del territorio in cui opera, è un interlocutore di riferimento per nuclei famigliari, imprenditori e PMI. Il suo network, composto da 70 filiali ed oltre 560 dipendenti, comprende diverse regioni del Nord Italia: negli ultimi 50 anni infatti si è espansa dalla Valsabbia fino a raggiungere Veneto ed Emilia Romagna, arrivando alle province di Trento, Verona, Vicenza, e Monza Brianza, nonché a Milano, Bergamo, Padova e Modena. Attualmente Banca Valsabbina può contare su 8 miliardi di euro in masse gestite e su un solido patrimonio di più di 382 milioni di euro, inclusivo di un CET 1 al 15,17%. Risultati che portano a guardare al futuro con grande ottimismo: a tal proposito l’istituto di credito si impegna a garantire ai suoi clienti un servizio all’avanguardia e dedicato alle specifiche esigenze del tessuto sociale ed economico locale.

No Comments
Comunicati Eventi

I love Ostrica: degustazione d’eccellenza all’Enoteca Castelletti

  • By
  • 26 Aprile 2018


Dopo il grande successo del primo appuntamento, I love Ostrica, l’esclusivo format di shop online, catering e degustazioni con protagoniste ostriche, crudités di mare e pescato di altissima qualità, invita gli appassionati di ostriche alla seconda Masterclass dedicata alla promozione della cultura dell’ostrica e dei prodotti più rari e preziosi del mare.

Appuntamento venerdì 27 aprile alle ore 20.30 presso la prestigiosa Enoteca Castelletti di Ponte San Pietro (BG), enoteca pluripremiata, punto di riferimento a livello nazionale per la selezione di vini di alto livello provenienti da tutto il mondo e per l’importante selezione di distillati italiani e francesi dalla forte storicità, con annate dal 1861 a oggi (tra le più rinomate, un Cognac del 1868 appartenuto a Napoleone II e le prime bottiglie della Riserva “Capo di Stato” Venegazzù del Conte Loredan Gasparini).

Le preziose eccellenze enoiche dell’Enoteca Castelletti saranno la cornice perfetta per la nuova Masterclass di I love Ostrica, realtà nata dall’intuizione dell’imprenditore bergamasco Luca Nicoli, profondo conoscitore del mondo delle ostriche, oggi a tutti gli effetti tra i principali esperti al mondo di questa prelibatezza, che porterà i partecipanti all’incontro con i più pregiati prodotti del mare.

In particolare, il secondo capitolo della Masterclass di I love Ostrica condurrà i partecipanti all’approfondimento di etichette importanti, con un focus dedicato alla regione della Nouvelle Aquitaine e dei cru di Marennes Oléron. Il viaggio degustativo partirà dalle coste del Portogallo per assaggiare ostriche dolci e carnose, proseguirà a Marennes Oléron per l’assaggio delle ostriche di quattro produttori del territorio e offrirà un’incursione in Normandia con la Tsarskaya, l’ostrica degli Zar. Infine, due specialità: le ostriche piatte di Bélon e l’ostrica del Mediterraneo in versione gigante.

In particolare, saranno presentate in degustazione le ostriche Princesse de Setúbal, nate dalla selezione di un grande allevatore e affinatore di ostriche Cédric Lamaison, famoso nel mondo per la cura con cui sceglie le migliori produzioni dei parchi ostricoli irlandesi, francesi e portoghesi creando le sue espressioni del territorio, proprio come ogni viticoltore fa con il vino. Quest’ostrica, apparentemente selvaggia con guscio frastagliato e sfumature che ricordano l’ebano, esprime al naso un leggero bouquet salmastro e all’assaggio un’immediata dolcezza, lasciando a lungo il ricordo del suo carattere. A seguire, le Gillardeau, richiestissime dagli chef di tutta Europa, dal sapore delicato, sapido, carnoso e al tempo stesso tenero, allevate dalla famiglia Gillardeau, un’istituzione dell’ostricoltura francese. Ancora: le ostriche di Daniel Sorlut, dal 1930 espressione di eccellenza al palato, texture uniche, impressionanti emozioni gustative con le sue Spéciale Daniel Sorlut. Ma dalla Francia si punta alla Russia con le Tsarskaya, allevate nella Regione della Bretagna, più nello specifico a Cancale nella famosa baia di Mont Saint Michel, già più di un secolo fa conosciute per essere le predilette dagli Zar di Russiache le importavano direttamente dalla Francia a San Pietroburgo per degustarle con caviale e vodka.

E, per concludere, gli esperti di I love Ostrica, realtà che nell’ultimo anno ha distribuito circa 1 milione di ostriche in Italia distinguendosi per l’impegno profuso nella promozione della cultura dell’ostrica, accompagneranno i presenti nella degustazione di altre quattro specialità: le Spéciale de Claire, un’ostrica concava che deve il suo sapore particolare e unico alla cura minuziosa nella scelta delle Claire, i bacini dove le ostriche vengono affinate per ben otto mesi acquisendo quel gusto setoso e delicato, un prodotto con carne abbondante e di un colore perlato e lucido; le Fin de Claire di L’Oleronnaise, le Bélon de Thaeron, grande specialità degli ostricoltori della regione di Marennes-Oléron, ostrica piatta europea che si distingue per la conchiglia piatta, simmetrica e tondeggiante e la Bouzigues, moderna interpretazione dell’ostricoltura Francese proveniente dal caldo mar Mediterraneo, allevata nel bacino di Thau, poco più a ovest di Montpellier. Le acque del Mediterraneo, infatti, si distinguono da quelle oceaniche per la maggior presenza di sale, conferendo alle ostriche un gusto più intenso: il guscio frastagliato con sfumature scure color noce di questa ostrica, custodisce un prodotto dal profumo iodato e intenso e dall’assaggio salmastro e persistente con un dolce finale.

Sapori sublimi che gli ospiti potranno degustare con l’attenta supervisione degli esperti di I love Ostrica, progetto che celebra le eccellenze ostricole e i prodotti del mare, accompagnando alla vendita e all’assaggio la diffusione di un progetto culturale che stimoli negli assaggiatori un senso di curiosità e un desiderio di approfondimento. Per ostriche da scoprire, da degustare, approfondire.

I LOVE OSTRICA nasce da La Piazzetta del Pesce, e-commerce e delivery di pesce di alta qualità per ristoranti e privati, realtà fondata nel 2007 da Luca Nicoli, oggi a tutti gli effetti leader nella distribuzione italiana di prodotti di lusso, in particolare ostriche. Considerate che nell’ultimo anno sono quasi 1 milione le ostriche distribuite in Italia. L’accurata selezione dei fornitori, a cui viene imposto un rigido capitolato di autocontrollo, è alla base dell’alta qualità di ogni prodotto che viene tracciato in tutta la sua filiera produttiva, dal momento in cui viene pescato fino alla consegna. Con I LOVE OSTRICA, il portale di lusso che si occupa di eventi, show cooking, chef a domicilio, serate didattiche, le ostriche diventano vere protagoniste, portando all’attenzione di un pubblico curioso e selettivo un prodotto pregiato, tutto da scoprire.

No Comments
Comunicati

Cosa ci deve essere scritto sull’etichetta di un prodotto?


Leggere l’etichetta di un prodotto è importantissimo sia per la nostra salute che per il nostro portafogli. Difatti, leggere accuratamente cosa c’è scritto sull’etichetta di un prodotto significa acquistare beni sicuri e soprattutto non inutili, anche da un punto di vista economico. Creare delle etichette non è così difficile: basta contattare dei professionisti che si occupano di stampa etichette adesive oppure recarsi presso qualche tipografia specializzata.
Ma cosa deve esserci scritto sull’etichetta di un prodotto? Scopriamolo.

1. Marca

È probabilmente un elemento impossibile da non scrivere sull’etichetta di un prodotto, in quanto aiuta a far riconoscere il brand di un’azienda e a diffonderlo. Non solo: il marchio è importantissimo anche per il cliente. Leggere costantemente un determinato brand riuscirà a ricordarlo e a riconoscerlo nel momento in cui fa la spesa o comunque si aggira tra gli scaffali di un negozio.

2. Elenco degli ingredienti

Conoscere gli ingredienti con cui è stato prodotto un alimento è importantissimo per il consumatore e obbligatorio per il venditore. Difatti, leggere tutto ciò che concerne la composizione di un prodotto è utile soprattutto per gli acquirenti allergici ad un determinato materiale o intolleranti ad un tipo di sostanza. Per tale ragione è assolutamente obbligatorio scrivere ogni singolo ingrediente servito per la produzione di un prodotto, al fine di non incorrere in spiacevoli guai.

3. Data di produzione e di scadenza

Anche la data di produzione e di scadenza sono molto importanti. Ogni azienda è tenuta, infatti, a scrivere sull’etichetta il giorno esatto in cui è stato prodotto l’alimento e soprattutto la data prevista della scadenza. Ciò è utile soprattutto per la salute del consumatore: ma anche per la trasparenza della ditta in questione.

4. Sede dello stabilimento

Indicare la sede dello stabilimento di produzione di un’impresa è indice di affidabilità e chiarezza. Per questo è essenziale scriverlo sull’etichetta. Capita molto spesso che un consumatore voglia acquistare prodotti solo ed esclusivamente italiani o di un Paese specifico. Trovare scritto sull’etichetta un luogo di produzione finto o che non rispecchia la realtà non è solo deleterio per l’immagine dell’azienda ma anche per la sua affidabilità che verrebbe irrimediabilmente compromessa.

No Comments
Comunicati Eventi

«Les Misérables» di Victor Hugo

  • By
  • 26 Aprile 2018


Nuovo appuntamento aperto a tutti con il ciclo «Letture dei Classici» del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere in occasione del 50ennale dell’Ateneo. Tocca a un capolavoro intramontabile della letteratura francese, Les Misérables, salire in cattedra nell’ambito del ciclo «Letture dei classici», organizzato dal Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere dell’Università degli Studi di Bergamo nell’ambito del 50° anno di fondazione.

Giovedì 3 maggio (ore 17) all’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di via Tasso, Bergamo, l’opera di Victor Hugo sarà commentata dalla professoressa Michela Gardini. Un’occasione per rivivere le avventure del protagonista, Jean Valjean, e degli altri personaggi descritti magistralmente da Victor Hugo e scoprire quanto sia ancora sorprendentemente attuale un testo capace, a distanza di oltre 150 anni dalla sua pubblicazione, di consegnare al lettore una narrazione avvincente. “Ogni tentativo di voler racchiudere Les Misérables in un genere preciso, come per esempio il romanzo storico, il romanzo sociale, oppure sentimentale, risulta approssimativo – spiega la professoressa Michela Gardini, relatrice della lettura e docente di Letteratura Francese del Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere –. Les Misérables è piuttosto da interpretarsi come un romanzo-mondo il cui primo personaggio è, come dichiara esplicitamente l’autore, niente meno che l’infinito. L’opera muove da un’istanza etica che assurge progressivamente ad istanza politica. Victor Hugo, infatti, incarnando pienamente lo spirito del Romanticismo di cui si fa interprete, crede fermamente nella missione sociale dello scrittore e, più in generale, della letteratura”.

La trama narrativa del romanzo, che racconta le tumultuose vicende di Jean Valjean, si intreccia con la riflessione su tematiche cruciali quali la giustizia, la Storia, il lavoro, la povertà, l’infanzia, l’amore. La voce dell’autore si alterna così a quella dei suoi personaggi sullo sfondo della Francia della prima metà dell’Ottocento, in un dialogo continuo tra la finzione e la realtà. Rispondendo ad un principio di universalità, l’intento ultimo dell’autore è quello di trascendere la trama romanzesca e la datità storica per porsi piuttosto su un piano metafisico, mettendo in scena l’eterna lotta tra il bene e il male. L’incontro del 3 maggio prosegue il ciclo «Letture dei classici» iniziato il 18 gennaio e organizzato come sottolinea il Rettore, Remo Morzenti Pellegrini  “per offrire alla città una proposta culturale e condividere con la gente i saperi in cui il Dipartimento è specializzato, in questo caso le principali letterature europee ed euroamericane e le maggiori letterature orientali, con l’obiettivo di avvicinare i cittadini alla lettura dei classici. Ma la proposta di iniziative è variegata e pensata per qualsiasi sensibilità culturale”.

La lettura avrà una durata di circa un’ora e mezza e sarà articolata in una presentazione di circa 45 minuti a cura del relatore e in una lettura di pari lunghezza. Al termine è previsto uno spazio dedicato alle domande del pubblico e a un breve dibattito.

Per informazioni: http://50unibg.it/

Questi i prossimi appuntamenti con le «Letture dei classici»:

  • giovedì 10 maggio: Alessandra Visinoni presenterà Il sogno di un uomo ridicolo di Fëdor M. Dostoevskij c/o la Libreria Incrocio Quarenghi, via Quarenghi 32, alle ore 17.30
  • giovedì 17 maggio: Fabio Amaya presenterà il Trittico dell’infamia di Pablo Montoya Campuzano c/o la Libreria Incrocio Quarenghi, via Quarenghi 32, alle ore 17.30
  • giovedì 31 maggio: Elena Agazzi presenterà la Maria Stuarda di Friedrich Schiller c/o l’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti, via Tasso 4, alle ore 17.00
No Comments
Comunicati Eventi

Domina Domna – Escursioni Libere

  • By
  • 26 Aprile 2018


Domina Domna – Escursioni Libere presenta alla Fiera dei Librai di Bergamo “Io accarezzo il silenzio”: dialogo tra Chandra Livia Candiani, la Emily Dickinson italiana, e Elena Vanni, direttrice artistica del festival Domina Domna, attorno al tema della rinascita.

Domina Domna, il festival della cultura al femminile che ha richiamato a Bergamo a inizio mese artiste del panorama nazionale e internazionale per raccontare la metamorfosi d’identità, prosegue la sua mission di scoperta della personalità e superamento dei limiti oltre le differenze.

Al via la rassegna “Domina Domna – escursioni libere”, una serie di appuntamenti in collaborazione con diverse realtà del territorio, nata per dare continuità alla spinta culturale nata con il festival.

Primo appuntamento domenica 29 aprile alle ore 18.30 alla sala lettura della Fiera dei Librai di Bergamo, dove Chandra Livia Candiani, la Emily Dickinson italiana, dialoga con Elena Vanni, direttrice artistica del festival Domina Domna, attorno al tema della rinascita.

L’incontro, dal titolo “Io accarezzo il silenzio”, come una delle poesie dell’ultima raccolta “Fatti vivo” della Candiani, vede il ritorno del tema della metamorfosi in chiave di rinascita, non come ritorno al ventre della madre, bensì un andare nel futuro scegliendo e interiorizzando la propria vita, in cui spesso ci si ritrova semplicemente ad esistere.

La metamorfosi non è l’unico trait d’union tra Domina Domna e la Candiani.

«Il punto d’arrivo di una metamorfosi compiuta è la valorizzazione da parte della società del cambiamento e della diversità intesa come ricchezza e noi lo facciamo attraverso il globale linguaggio della cultura. – anticipa Elena Vanni, direttrice artistica di Domina DomnaTanti sono i motivi per cui stimiamo la Candiani ma uno in particolare: la passione che trasmette nei suoi seminari di poesia con i bambini e bambine delle periferie difficili di Milano, spesso figli e figlie di genitori in fuga; li aiuta ad ascoltare il silenzio e le parole che hanno dentro e a tirarle fuori, come dice la scrittrice stessa »

 

No Comments
Comunicati

Assistenza caldaie Roma


Grazie al rapporto con le case madre siamo riusciti ad entrare appieno nelle qualità delle caldaie e boiler, migliorando le nostre lavorazioni e dando un vantaggio al cliente che ci sceglie. Con l’assistenza caldaie Roma potrai domandarci un intervento che ti fornirà stufe e caldaie in buono stato, sia che siano di vecchia data o se giungano da una riparazione. La ditta riesce a proporre una grande offerta ai clienti, nelle vesti di un’operazione volta a restituire la qualità di funzionamento della caldaia e il riscaldamento per l’abitazione nel posto dove è installata. Telefonando per conoscere le fattispecie dell’assistenza caldaie Roma scorgi la fine dei problemi che hai avuto, con un supporto che sia misurato alla situazione del sistema di riscaldamento. La nostra agenzia conosce punto per punto le problematiche incontrate dal cliente, e si adopera a risolvere problemi per le condizioni idrauliche, elettriche e di energia. L’assistenza caldaie Roma è la proposta più giusta per i nostri clienti visto che dà la certezza del riscaldamento nell’abitazione e al lavoro, con un listino di prezzo che replichi alla domanda del cliente. Gli impiegati dell’agenzia arrivano a darti il servizio che hai richiesto, con un prezzo basso in base a quello dei rivali di mercato. Con l’assistenza caldaie Roma si riconosce la professionalità e la capacità di essere competitivi nei prezzi, che dà grandi risultati con una caldaia che dura nel tempo. La ditta di cui siamo fornitori raccoglie la completa disponibilità dei pezzi di scorta, che si nutre della relazione con le reti di magazzini europei. Il funzionamento a massimo regime della caldaia è un diritto acquisito dai nostri clienti, che non noteranno ostacoli in relazione alle prestazioni dell’impianto. Chiamando la sede per sapere dell’assistenza caldaie Roma fai passi in avanti verso una scelta utile, con l’installazione o il recupero delle funzioni della caldaia di tuo utilizzo. Per mezzo delle competenze tecniche impiegate dagli incaricati, siamo pronti a darti soluzioni che ti tolgano via il problema e ti diano una nuova sicurezza. Il lavoro per portarti la caldaia ti arriva a stretto giro dalla tua domanda ti conferisce conoscenze utili con cui badare alla salute del tuo boiler, partendo dall’installazione e dalle regole di uso. Attraverso la scelta dell’assistenza caldaie Roma potrai usare il boiler e lo scaldabagno senza sprechi di energia, secondo le regole della nuova tecnologia e delle nuove procedure. Con i gruppi di lavoro dell’azienda potrai verificare la scelta che fa per la tua abitazione, che porti alla precisione del funzionamento del tuoi boiler. La caldaia è il piatto forte dell’assistenza caldaie Roma, che riesce a replica alle tue domande sul riscaldamento dandoti una mano per la casa. Chiamaci se vuoi risolvere dei problemi e dei guasti alla caldaia, perché sapremo portare a termine questo impiego senza perdite del tuo tempo. Il servizio dell’assistenza caldaie Roma è un vero supporto per quando sussistono dei problemi alle parti meccaniche, riuscendo a ridarti la caldaia funzionante in pochi giorni. L’agenzia per la manutenzione lavora con le realtà che mettono sul mercato gli impianti di livello più alto, andando ad offrire una certezza nell’ambito del riscaldamento casalingo.

 

Puoi Contattarci al 06.45548090

No Comments
News

Picchia figlia per una foto su Instagram


Da genitori che permettono tutto a genitori che vivono nell’era medievale.
Questo accade un papà di 38 anni taglia unghie e piercing alla figlia con le tronchesi poi la bastona.
La ragazza 13 anni era uscita con le amiche l’unica colpa la gonna troppa corta, una foto pubblicata su Instagram ha scatenato l’ira del padre padrone, per due lunghi giorni ha picchiato la ragazza,  è finito in carcere l’uomo accusato di maltrattamenti.
Un parente ha inviato su Whatsapp la foto della figlia al uomo, al rientro a casa giù botte, la mattina la ragazza si è truccata per coprire i lividi ed è andata a scuola.
Non contento quando è tornata da scuola ha iniziato a picchiarla con bastone fino a lasciarla per terra priva di sensi. Solo la fuga della mamma si è potuto dare l’allarme al arrivo dei carabinieri si è discolpato con un le ho dato due sculacciate.
L’uomo è finito in galera per maltrattamenti.
Siamo strani ci meravigliamo quando chi di religione diversa alla nostra picchia le donne per la gonna , il rossetto , la guida, e poi uomini dentro casa nostra sono peggio di loro.
Picchiano le figlie per una gonna sopra il ginocchio, per le unghie colorate, purtroppo viviamo in un mondo ignorante, possessivo geloso, dove non riusciamo a distinguere il bene e il male, siamo contornati da pura superficialità.
I genitori passano le ore davanti agli schermi come i figli, senza sapere più nulla di loro, senza sapere di ciò che succede fuori, non c’è più educazione, senso civico, quel genitore avrebbe potuto uccidere la figlia allo stesso modo del Pakistano due giorni fa, il tutto per uno scatto, il tutto perché la civiltà è andata avanti non siamo più scimmie, ci siamo evoluti.
Parliamo di integrazione, ma come possiamo integrarci se ci sono ancora persone, che il cervello lo tengono nelle caverne, popolo di provinciali che non sarà mai pronto ad essere un paese occidentale al passo con l’Europa. Lo afferma in una nota Gianluca Santoni investigatore.

No Comments
Comunicati

Automazione del marketing per Agenzie Immobiliari


Quando si legge il termine Marketing Automation per le Agenzie Immobiliari, gli aspetti primari che vengono in mente agli addetti ai lavori sono le e-mail a “goccia” per esempio, oppure le campagne automatizzate, oppure si può pensare che si potrebbe migliorare il tempo di risposta perché si è immaginato il prossimo miglior risponditore automatico.
Sono buoni esempi di come utilizzare l’automazione del marketing per gestire l’attività, ma nessuno di questi esempi aiuterà a spingere con un grande passo in avanti l’Agenzia che opera nel settore degli immobili.

Che cos’è l’automazione del marketing per gli immobili?

Un’Agenzia Immobiliare evoluta, utilizza le piattaforme di Marketing Automation per automatizzare varie strategie di marketing, tramite l’utilizzo di software per rendere più semplice e veloce il processo di invio di e-mail, posta diretta, post sui social media, trasmissione vocale e strategie SMS. Il valore di una piattaforma simile, consiste nell’avere un sistema che si prende cura di tutte queste cose in automatico.
L’automazione del marketing può sembrare un sistema che può essere utilizzato solo da una grande azienda o da un mega team, tuttavia il processo di integrazione è molto più semplice di quanto sembri e le Agenzie stanno incominciando a capire che è uno strumento utile per superare la concorrenza.

Automatizzare le campagne di marketing ed aumentare la quota di mercato locale dell’Agenzia immobiliare

Indubbiamente c’è molta concorrenza per gli elenchi di annunci sul mercato locale, quindi per scalare l’attività, si può adottare un approccio multicanale per raggiungere potenziali venditori. Dopo una scrematura iniziale si possono inserire nel database di un software personalizzato per eseguire una campagna mirata. Questa campagna può consistere in e-mail, messaggi di testo, pubblicazione di social media e video marketing.
Le e-mail possono essere strutturate per portare il potenziale cliente ad effettuare una call to action per ricevere maggiori informazioni a fronte di un’evidente vantaggio personale, mentre gli operatori dell’Agenzia immobiliare effettuano il contatto direttamente tramite telefonata, inviando così, preziose informazioni sul processo di vendita, sul modo in cui si commercializzano le proprietà se hanno bisogno di consulenza, strutture di commissione, esempi di annunci che possono essere utilizzati ed altro ancora.

Metodologia

Ad esempio, il giorno 1 si possono chiamare al telefono dopo aver inviato loro una email. Il giorno 2 si potrebbe effettivamente inviare loro un esempio di annuncio. Il giorno 3, si potrà inviare un messaggio per essere certi che abbiano ricevuto l’annuncio di esempio ed invitarli a contattare l’Immobiliare se hanno bisogno di aiuto . Il giorno 5 si potrà pubblicare ad esempio un annuncio su Facebook con un video su come si può aiutare ad ottenere una vendita maggiormente proficua della loro proprietà.

Dopo aver letto tutto questo, probabilmente la prima cosa che si può pensare è la seguente: “c’è molto lavoro da fare”.
La verità … .se è tutto automatizzato attraverso le campagne immobiliari mirate, create da software personalizzati, allora sarà molto più semplice.

Questa può essere una soluzione per far progredire l’Agenzia immobiliare, è chi prima riuscirà a farlo ben presto sarà un punto di riferimento per il suo mercato locale.

No Comments
Comunicati News

Mutuo prima casa: servono quasi 18 anni di stipendio per restituire il capitale richiesto


Il 2017 è stato un anno positivo per chi ha scelto di acquistare casa: i tassi di interesse dei mutui ai minimi, il prezzo degli immobili sostanzialmente stabile e l’aumento del reddito a disposizione delle famiglie hanno creato condizioni favorevoli per comprare. Ma chi ha presentato domanda di mutuo prima casa, quanti anni di stipendio dovrà versare per restituire alla banca il capitale richiesto?  Al netto degli interessi e considerando che oggi le famiglie italiane cercano mediamente di destinare alle rate del mutuo circa il 25% del reddito annuale, Facile.it e Mutui.it hanno calcolato che occorrono in media 17 anni e 10 mesi. Il risultato emerge dall’analisi di circa 40.000 richieste di mutuo prima casa raccolte dai due portali da gennaio 2013 a dicembre 2017 i cui valori sono stati incrociati con i dati Istat disponibili relativi ai redditi delle famiglie italiane*.

Aumentano gli anni necessari, ma anche gli importi richiesti

Il valore risulta in crescita rispetto al 2013, quando le famiglie che richiedevano un mutuo dovevano mettere in conto di destinare alla banca in media 16 anni e 10 mesi di stipendi. Brutte notizie? In realtà no, se si considera che dietro all’aumento degli anni necessari a ripagare il capitale non vi è una riduzione dei redditi medi delle famiglie italiane, bensì un aumento della cifra richiesta agli istituti di credito. Nel 2013 l’importo medio che gli aspiranti mutuatari cercavano di ottenere per acquistare la prima casa era pari a 123.583 euro, mentre nel 2017 la richiesta media è aumentata dell’8% raggiungendo i 133.456 euro.

«Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad una consistente diminuzione dei tassi di interesse e degli spread applicati dalle banche, che ha determinato un alleggerimento della rata mensile», spiega Ivano Cresto, Responsabile BU mutui di Facile.it. «Questo ha consentito alle famiglie di richiedere in prestito importi più elevati, mantenendo comunque una rata mensile contenuta, che non impattasse troppo sul reddito complessivo».

La dinamica spiegata da Cresto risulta molto chiara se si guarda a come è cambiato negli ultimi quattro anni il valore medio della rata e il suo il rapporto con il reddito mensile delle famiglie richiedenti; nel 2013 la rata media richiesta era pari a 663 euro, con un impatto del 27% sullo stipendio mensile, mentre nel 2017, nonostante gli importi richiesti alle banche siano aumentati, la rata media è diminuita arrivando a 606 euro, con un impatto del 24% sul reddito mensile medio.

Se per assurdo fosse possibile destinare alle rate del mutuo il 100% del reddito annuale, alle famiglie italiane basterebbero oggi mediamente 4 anni e mezzo per restituire alla banca la quota capitale presa in prestito al netto degli interessi, mentre nel 2013 servivano 4 anni e 2 mesi.

Le differenze regionali

Analizzando in ottica territoriale le richieste di mutuo prima casa raccolte dai due portali nel 2017, emergono importanti differenze tra le aree del Paese. Gli aspiranti mutuatari della Campania risultano essere quelli che dovranno mettere in conto più anni, e stipendi, per restituire il capitale richiesto al netto degli interessi; 21 anni, ipotizzando, come detto, che ogni anno confluisca nel mutuo una somma pari al 25% dello stipendio. Seguono in classifica i richiedenti mutuo del Lazio (20 anni e 3 mesi) e della Sicilia (19 anni e 11 mesi)

Di contro, le aree dove i valori si riducono notevolmente sono il Friuli Venezia Giulia, qui i richiedenti mutuo impiegano in media 13 anni e 10 mesi, l’Umbria (14 anni e 7 mesi) e l’Emilia Romagna (14 anni e 11 mesi).

No Comments
Comunicati Eventi Scienza e Tecnologia

ELSE CORP Prima Start-up Classificata per il Premio Innovazione 4.0

ELSE CORP Prima Start-up Classificata per il Premio Innovazione 4.0

 

Milano, 21 Aprile 2018ELSE Corp – a Virtual Retail Company ha vinto il Premio Innovazione 4.0 nella categoria Start-up, con il progetto di Open Innovation industrialeIl Futuro delle Calzature 4.0: Da RoboShop a Factory on Demand” in occasione della fiera A&T, Automation & Testing, che ha riunito il meglio dell’automazione robotizzata e della metrologia e offerto una panoramica completa sulla quarta rivoluzione industriale, a Torino dal 18 al 20 Aprile. L’azienda ha partecipato anche all’evento dell’area Spark-Up, la nuova iniziativa di A&T, Automation & Testing dedicata alle Startup innovative in ottica Industria 4.0, con l’obiettivo di creare una piattaforma di networking tra Startup italiane ed estere, investitori, operatori economici e industriali per incentivare l’innovazione.

ELSE Corp, startup che dal 2014 lavora sullo sviluppo di una piattaforma Cloud SAAS & API per la Customizzazione e Personalizzazione di prodotti di moda basata sul modello di business ‘Virtual Retail’, una strategia per la Trasformazione Digitale dell’intera catena del valore nei settori footwear, fashion e beauty, ha ritirato il Premio dedicato alle migliori soluzioni innovative 4.0 in ambito industriale durante il primo giorno di fiera e ha avuto modo di presentare il progetto nel dettaglio giovedì 19, nel corso della sessione specialistica “Fabbricazione Additiva 4.0”. Il progetto, in collaborazione con ATOM Lab, laboratorio di ricerca di ATOM Group che sviluppa tecnologie e progetti innovativi per la creazione di nuovi metodi di produzione nella calzatura, e Shoemaster® International, azienda del Gruppo ATOM che offre una gamma di sistemi CAD/CAM innovativi per la realizzazione di modelli di calzature in 2D e 3D, era già stato presentato per due anni consecutivi alla fiera SIMAC Tanning Tech, l’evento internazionale con la più qualificata offerta di macchinari e tecnologie per le industrie calzaturiera, pellettiera e conciaria.

Il primo anno i tre partner hanno mostrato una visione prototipale del progetto riguardante la produzione ibrida just-in-time (taglio e cucitura, insieme a 3D printing e assemblaggio robotizzato), mentre l’anno successivo ne hanno proposto una versione aggiornata, un prototipo funzionante per il futuro dell’industria calzaturiera presentando “RoboShop 2018”, il negozio-fabbrica del futuro, dove l’esperienza di personalizzazione e d’acquisto del cliente si fondono con l’esperienza live della produzione di scarpe personali, mostrando l’intero processo di “assemblaggio su ordinazione customizzata” per la produzione ultra-rapida di calzature. Un progetto di Industria 4.0 dall’impronta prettamente sostenibile e uno sguardo al futuro del prodotto calzaturiero, una vera e propria implementazione del concetto di Customizzazione di Massa, ora anche nel settore Footwear.

Il CEO di ELSE Corp, Andrey Golub, ha anche presentato la startup e il modello Virtual Retail durante la Spark-Up Night, esponendo la propria innovazione a un pubblico interessato e curioso.

Maggiori informazioni dell’evento su: www.else-corp.com/spark-up-at-aet-2018

 

Riguardo ELSE Corp: http://www.else-corp.com/

ELSE Corp è una startup italiana fondata a Milano nel 2014, la quale propone soluzioni B2B e B2B2C a brand, retailer, produttori e designer indipendenti. Il suo principale obiettivo è quello di creare le basi per il futuro del Fashion Retail e di rivoluzionare l’industria della moda proponendo la propria visione relativa al Virtual Retail attraverso E.L.S.E. (acronimo di “Exclusive Luxury Shopping Experience”), una piattaforma Cloud SaaS & API tecnologicamente avanzata che consente la Customizzazione e la Personalizzazione di Massa in 3D di prodotti di moda mediante un’innovativa esperienza di Shopping Virtuale.

No Comments
Comunicati

Diritti tv serie A: guerra tra Sky Italia e Mediapro Italia S.r.l


Codici: ad andarci di mezzo è sempre il consumatore, presentata segnalazione all’Antitrust

diritti-tv-campionato-serie-a-tim

Codici ha presentato una segnalazione all’Antitrust per segnalare il messaggio pubblicitario potenzialmente ingannevole di cui è autrice la società Sky Italia S.r.l

La società infatti, pubblicizza nel proprio sito internet, una proposta di abbonamento della durata di due anni, grazie alla quale gli abbonati potrebbero assistere, a prezzi vantaggiosissimi, a tutte le partite della Serie A TIM, nonché della Serie B TIM.

Sennonché, come è noto, ad essersi aggiudicata i diritti audiovisivi del Campionato di Serie A TIM, non è stata Sky Italia, bensì altra Società, ovverosia Mediapro Italia S.r.l.

Tali “Diritti” sono attualmente oggetto della procedura competitiva avviata da Mediapro Italia S.r.l con la pubblicazione dell’Invito per Operatori della Comunicazione lo scorso 6 aprile 2018.

Il messaggio pubblicitario di Sky sembra essere, pertanto, palesemente ingannevole, in quanto idoneo ad indurre i consumatori a ritenere gli stessi già stati acquisiti da Sky, mentre la procedura di assegnazione dei diritti in questione è appena iniziata, quindi Sky millanta di avere già in tasca qualcosa che ancora non possiede.

Codici non ha potuto far altro che segnalare all’Antitrust, per evitare che come al solito ci vada di mezzo il consumatore.

FONTEspazioconsumatori.tv

No Comments
Scienza e Tecnologia

La produzione di componenti su misura con CB Meccanica


Le lavorazioni meccaniche, e in particolar modo quelle di precisione, rappresentano un importante settore industriale nel quale operano in Italia numerose aziende specializzate.

Fra di esse CB Meccanica, con sede a Fidenza (PR), si distingue da sempre per la qualità e l’accuratezza delle sue lavorazioni di precisione, eseguite con i migliori macchinari attualmente a disposizione. A occuparsene è il personale qualificato dell’azienda, in continuo aggiornamento professionale e che conta su una lunga esperienza nel settore.

Affidandosi agli specialisti di CB Meccanica è possibile effettuare lavorazioni di precisione per la produzione di componenti meccanici in una vasta gamma di materiali come acciaio, ghisa, alluminio, bronzo, ma anche plastica, rame, magnesio, titanio ed ottone. Mediante la fresatura di precisione è possibile asportare progressivamente il materiale dal pezzo grezzo per produrre qualsiasi tipo di forma geometrica. A tal proposito, la fresatura a 5 assi con la sua versatilità e accuratezza rappresenta il fiore all’occhiello delle lavorazioni di CB Meccanica.

La qualità delle lavorazioni è garantita da controlli eseguiti a bordo macchina e, in un secondo tempo, mediante accurate misurazioni dimensionali CNC presso la sala metrologica dell’azienda fidentina.

Grazie alla qualità dei lavori eseguiti, nella sua case history CB Meccanica può annoverare clienti di rilievo sia a livello nazionale che internazionale, operanti in numerosi settori che vanno dall’automotive al confezionamento, dal petrolifero all’alimentare, e molti altri ancora. Per maggiori informazioni: cbmeccanica.it.

No Comments
Comunicati

Per la prima volta un italiano presidente della Società Mondiale della Cartilagine

  • By
  • 26 Aprile 2018


Il medico milanese pioniere della medicina rigenerativa Alberto Gobbi nominato presidente al Congresso Mondiale di Macao.

L’I.C.R.S. (International Cartilage Repair Society), il principale foro internazionale per la ricerca nell’ambito della cartilagine e della medicina riparativa, ha nominato Alberto Gobbi nuovo presidente per il biennio 2018-2019. La nomina è stata ratificata nel corso del 14° Congresso mondiale I.C.R.S. tenutosi dal 9 al 12 aprile a Macao, in Cina. Il medico milanese è così il primo italiano nella storia dell’International Cartilage Repair Society a ricoprire la carica di Presidente.

Attiva da oltre vent’anni (fu fondata in Svizzera nel 1997), l’I.C.R.S. è una Societa’ scientifica  Internazionale con oltre 1.300 membri  tra scienziati, ricercatori e chirurghi provenienti da tutto il mondo. I suoi molteplici obiettivi si focalizzano sulla formazione continua per i medici e gli scienziati, con un interesse nella prevenzione e nel trattamento delle malattie articolari e nella medicina rigenerativa.

Per i prossimi due anni a presiedere la Societa’ Scientifica sarà dunque Alberto Gobbi, specialista in Ortopedia e Traumatologia e Medicina dello Sport che presta la propria opera all’interno di I.C.R.S. da oltre 20 anni e che nell’ultimo mandato ha ricoperto la carica di Vice Presidente. Considerato uno dei pionieri nell’utilizzo delle cellule staminali in bio-ortopedia, professore e ricercatore presso la U.C.S.D. a San Diego, il dottor Gobbi è il fondatore e presidente della OASI Bioresearch Foundation Gobbi Onlus di Milano, riconosciuta come organizzazione di ricerca in ambito medico dal Ministero della Salute. Ancora oggi Alberto Gobbi presta la sua opera nella Fondazione allo scopo di favorire la ricerca e lo sviluppo della Bio ortopedia aiutando giovani medici con borse di studio internazionali.

No Comments
Comunicati Eventi

Premio Francesco Arrigoni 2018

  • By
  • 26 Aprile 2018


Un grande rigore nel campo dell’enogastronomia, una grande passione per le scalate, e un grande impegno nel sociale: questo era Francesco Arrigoni, giornalista prematuramente scomparso nel 2011, nel cui ricordo è stato istituito il Premio Francesco Arrigoni.

Giunto quest’anno alla sua sesta edizione, il Premio è destinato a chi, nel campo dell’enogastronomia, ha progettato o realizzato un’azione dal forte contenuto etico, e consiste in un assegno di 5.000 euro e di un oggetto artistico realizzato sulla roccia, a ricordare la passione di Francesco per la montagna e le arrampicate.

Ad attribuire il Premio ogni anno, in prossimità del giorno della nascita di Francesco Arrigoni, il 4 maggio, è una giuria presieduta da Antonella Colleoni, moglie di Francesco.

Quest’anno, la cerimonia di consegna si terrà giovedì 3 maggio alle 18.30 all’Abbazia di Fontanella, e, come ormai tradizione, sarà seguita da una cena firmata dai ristoratori di INGRUPPO, ospitata dall’Agriturismo Cavril. Durante la serata, i partecipanti saranno coinvolti in una lotteria con in palio vini e prodotti gastronomici offerti dalle cantine e dagli artigiani amici di Francesco.

Il ricavato della cena sarà corrisposto a titolo di contributo al Comitato Francesco Arrigoni (il costo è di 60 euro a persona). All’Agriturismo Cavril dell’azienda agricola Sant’Egidio, all’Associazione Ingruppo e a tutti coloro che parteciperanno va il ringraziamento del Comitato Francesco Arrigoni per il generoso e gioioso supporto.

IL PROGRAMMA, I LUOGHI E LE MODALITÀ DI ADESIONE

Ore 18,30 – Consegna del Premio Francesco Arrigoni 2018
Ore 19,30 – Trasferimento all’Agriturismo Cavril
Ore 20 – Cena a cura dei ristoratori INGRUPPO.

Per partecipare è necessario acquistare il ticket al link www.eventbrite.it
Per informazioni http://www.comitatofrancescoarrigoni.org

No Comments
Comunicati

Fedi nuzialI, quali scegliere: scopri le comode Unierre


State preparando il matrimonio e siete arrivati al momento della scelta delle fedi? La scelta delle fedi nuziali è sicuramente qualcosa di importantissimo per ogni coppia: sancisce il legame fra uomo e donna, indica eternità e continuità, amore e impegno. Scegliere la fede nuziale è un passo essenziale nella preparazione di un matrimonio, bisogna considerare tantissime variabili a partire dal materiale e dalla tipologia per continuare con personalizzazioni e varianti, tantissime sono le opzioni e i modelli e altrettante sono le cose a cui pensare quando si deve scegliere l’anello più importante. Lo scambio delle fedi è emozionante e indimenticabile, ma sono anelli che ci accompagneranno per tutta la vita: la comodità non è da dimenticare! Ecco qualche consiglio per scegliere la fede nuziale che fa per te, senza dimenticare di combinare estetica e comodità. Se ancora siete alla ricerca dell’anello perfetto per sancire l’unione con la vostra amata o il vostro amato, se ancora vi sentite persi perchè non sapete dove sbattere la testa fra le moltissime alternative, niente paura! Vi parleremo in particolare delle fedi Unoaerre comode, diventate un vero e proprio classico, un modello che offre un perfetto mix fra estetica e comfort.

 

Fedi nuziali, quali scegliere

Le categorie di fedi sono tante e diverse, ma possiamo individuare due grossi sottogruppi: abbiamo da una parte le fedi classiche, dall’altra le fedi personalizzate. Decidendo di optare per una fede classica difficilmente si sbaglia: non stancano, sono sempre di moda, non diventano mai obsolete e rappresentano al meglio la tradizione. Abbiamo la fede francesina, bombata e sottile, quella mantovana, piatta e più alta. Si possono incidere i propri nomi e la data del matrimonio per personalizzarle a dovere, rendendole uniche e speciali con qualche intervento a basso costo. Alternativa alle fedi classiche sono i modelli particolari, fedi con diamanti, brillanti e pietre preziose, colorazioni diverse e materiali insoliti, create su misura come modelli personalizzati o acquistate in negozio come variante delle classiche fedi nuziali. Troviamo varianti in oro, argento, bronzo, platino. L’oro in particolare può essere rodiato e assumere colorazioni bianche o rosa, più delicate ma indubbiamente di effetto.  Insomma: si possono scegliere tantissime varianti e combinare colori e materiali per creare la fede che fa per te.

 

Fedi Unoarre

Unoaerre è una delle più importanti aziende al mondo specializzate nella produzione, distribuzione ed esportazione di gioielli di alta qualità ed oreficieria. Un fascino tutto italiano che trova massima espressione nell’oro, un grande classico che non smette di far innamorare. Le fedi e fedine per anniversario, fidanzamento e matrimonio Unoaerre sono una certezza quando si vuole puntare sulla qualità per l’anello più prezioso della vita – personale e di coppia. Disponibili in diverse grammature e con vari spessori, fra classiche, mantovane e francesine, in oro bianco, rosa, giallo e diverse combinazioni, spiccano le “Comode”: disponibili in tutte le varianti di colore, anche arricchite di diamanti, le comode permettono una vestibilità senza pari e soddisfano tutte le esigenze: con bombatura interna comfort, garantiscono il top del comfort senza per questo rinunciare all’estetica: un equilibrio perfetto!

No Comments
Comunicati

Sostituzione Vetri Auto Roma

Le proposte relative alla Sostituzione Vetri Auto Roma, permettono di comunicare con gli esperti della zona e nella maggior parte dei casi, troverete sempre le soluzioni all’avanguardia che non deludono nessuno di voi. Ecco le migliori proposte disponibili e pratiche che si adattano ai vostri desideri, affidatevi alle migliori proposte e vi accorgerete di non poter fare a meno di noi.

Le aziende che si occupano di interventi professionali, permettono di accedere alle migliori garanzie su misura e vi accorgerete di non poter fare a meno di noi. Non dovete avere paura ma comunicare le vostre esigenze per vivere le migliori offerte alla portata di mano.

Ecco un supporto esclusivo e valido per Sostituzione Vetri Auto Roma

 

State valutando le migliori proposte su misura che non deludono i vostri grandi interventi? Affidatevi alle migliori proposte e vi accorgerete di non poter fare a meno di un supporto unico e professionale che si adatta a voi.   Le migliori proposte all’avanguardia che non deludono, permettono di accedere a centinaia di proposte mai viste e professionali per tutti voi.

Affidatevi alle migliori garanzie alla portata di mano, affidatevi a centinaia di proposte e vi accorgerete di non poter rinunciare alle migliori soluzioni a piccoli prezzi. Nella maggior parte dei casi troverete le scelte all’avanguardia per Sostituzione Vetri Auto Roma. Non dovete perdere altro tempo ma scoprirete di non poter fare a meno di un supporto esclusivo e veloce per ognuno dei vostri desideri.

Conoscere le migliori proposte per Sostituzione Vetri Auto Roma

 

Non vi resta che comunicare con gli specialisti della zona, affidatevi alle scelte complete e veloci e troverete sempre centinaia di super offerte che non deludono nessuno. E’ importante comunicare con gli specialisti e valutare le soluzioni disponibili che si adattano a tutti voi. Nella maggior parte dei casi, vi accorgerete di non poter rinunciare alle scelte ufficiali e veloci per tutti.

Siamo lieti e capaci di offrire prezzi vantaggiosi e alla portata di mano, per questo motivo vi accorgerete di non poter fare a meno di un supporto esclusivo e valido che si adatta a tutti voi? E’ importante trovare soluzioni alla portata di mano, valutare le migliori proposte e accedere a interventi immediati e veloci per i vostri grandi desideri.

Ecco un buon motivo per accedere a centinaia di super offerte e vi accorgerete di non poter fare a meno di un supporto unico e speciale. Le migliori proposte sono disponibili verso la nostra officina e troverete sicuramente il metodo migliore e rapido che si adatta ai vostri grandi servizi su misura.   Per la prima volta, vi accorgerete di non poter fare a meno di un supporto esclusivo e pratico per tutti.

Che cosa desiderare di meglio per vivere le migliori proposte all’avanguardia e capaci di offrire centinaia di garanzie su misura per tutti? Non dovete perdere altro tempo ma comunicare con gli esperti della zona e trovare un preventivo che si adatta ai vostri grandi servizi professionali e veloci per ognuno di voi.

Puoi Contattarci al 06.45548090

No Comments
Senza categoria

Bachecaweb | Annunci di lavoro

  • By
  • 24 Aprile 2018


Oggi trovare un lavoro è sempre più difficile, vista anche la crisi economica che interessa il paese. Questo è il motivo per cui i siti che presentano annunci di lavoro vengono consultati quotidianamente dai candidati, interessati a trovare una nuova occupazione nel settore di propria appartenenza. Rispondere con celerità a questo tipo di annunci è di fondamentale importanza per aumentare le probabilità di avere un riscontro positivo: statistiche recenti affermano infatti che i cv che pervengono alle aziende entro le prime 24 ore dalla pubblicazione dell’annuncio, hanno il 50% di probabilità in più di essere prescelti. Per questo motivo è importante consultare anche più volte al giorno i siti di annunci di lavoro, ed inviare rapidamente la propria candidatura non appena si individua un annuncio in linea con le proprie aspettative ed esperienze lavorative.

Bachecaweb pubblica annunci gratuiti lavoro inerenti ogni tipo di settore, e consente ogni giorno a tantissimi candidati di entrare in contatto con realtà provenienti da ogni settore in cerca di nuove risorse da inserire in organico. È possibile inserire dei filtri nella ricerca, così da visualizzare esclusivamente gli annunci che si ritengono più interessanti, o effettuare la ricerca avanzata per visualizzare esclusivamente gli annunci di proprio interesse ed escludere tutti gli altri. Alla stessa maniera, coloro i quali sono alla ricerca di una nuova occupazione, possono pubblicare gratuitamente il proprio annuncio enunciando le proprie esperienze lavorative e la posizione lavorativa desiderata.

Sono tantissime le aziende che pubblicano quotidianamente i proprio annunci di lavoro su Bachecaweb, e sono davvero tanti i candidati che riescono a trovare una nuova occupazione consultando gli annunci che vengono via via pubblicati. Se stai cercando un nuovo lavoro, o se hai bisogno di individuare una nuova risorsa da inserire in organico e desideri pubblicare annunci lavoro, sfrutta gli annunci gratuiti che Bachecaweb ti offre per raggiungere il tuo obiettivo.

No Comments
Senza categoria

Scuola guida San Martino Buon Albergo

  • By
  • 24 Aprile 2018


Conseguire la patente è una pratica con la quale prima o poi tutti devono confrontarsi nella vita: c’è chi vive questa fase in maniera timorosa ed ansiosa, c’è chi invece è più spavaldo e non ha alcun tipo di timore. Sicuramente, a prescindere dal proprio carattere e dal modo in cui si affrontano le nuove sfide, diventa fondamentale individuare una scuola guida che possa seguire gli alunni in maniera costante lungo tutto il periodo di studio, ed offrire un valido supporto volto a formare il candidato sotto ogni punto di vista, sia quello relativo alla teoria che alla pratica. Oggi infatti, studiare in maniera proficua e avere modo di sfruttare la tecnologia per approfondire ogni aspetto legato al codice della strada e al comportamento da tenere nelle varie situazioni di guida diventa sempre più importante, e consente di arrivare ai tanto attesi esami di guida in maniera sicuramente più serena.

Gli aspiranti automobilisti che vivono a Verona o in provincia possono per questo usufruire dei servizi di Verona Real Drivers, scuola guida San martino Buon Albergo che offre agli utenti tutto il supporto e la preparazione necessarie per il conseguimento di ogni tipo di patente (esclusa quella nautica). L’obiettivo di questa importante scuola guida non è semplicemente quello di far si che i candidati riescano a prendere la patente, ma formare dei conducenti che siano realmente informati ed in grado di guidare con prudenza e coscienza, osservando le norme previste dal codice della strada nel rispetto della sicurezza di tutti. Per andare incontro alle esigenze di lavoratori e di coloro che hanno una disponibilità limitata di tempo nel corso della settimana, le lezioni si tengono sia la mattina che il pomeriggio così da dare a tutti la possibilità di seguire le lezioni senza dover rinunciare agli impegni personali o familiari.

No Comments
Comunicati

Occhiali da sole . Le tendenze 2018 presentate da Ottica Piazza


Occhiali da sole che saranno compagni inseparabili del tempo passato all’ aperto , quali consigli per l’estate 2018 ?

Con l’avvicinarsi delle dell’ estate e delle splendide giornate di sole Ottica Piazza è lieta di presentare le nuove collezioni online di

Ormai in modo sempre più chiaro gli occhiali da sole oltre ad essere un accessorio fashion che esprime la propria personalità hanno un ruolo importante nella protezione degli occhi dai raggi UV

Importanza degli occhiali da sole

I raggi ultravioletti pericolosi per gli occhi sono i raggi UVA e UVB. I primi sono raggi a onda lunga mentre i secondi a onda corta e sono considerati i più dannosi per la nostra salute.Per proteggersi è buona cosa indossare un buon paio di occhiali da sole.

Ottica Piazza presenta lenti di qualità come Ray ban, Burberry, Michael Kors … che garantiscono un’effettiva protezione dai raggi solari, in modo che indossare gli occhiali diventi un’abitudine come quando prima di esporsi al sole si usa la protezione solare.

Tendenze Fashion occhiali da sole 2018

– Gli occhiali Ray Ban non tramontano mai, dopo avere creato una rivoluzioni nel campo degli occhiali, più precisamente nelle lenti e nei materiali impiegati. Ray Ban continua a vedere il suo continuo trionfo in tutte le categorie di occhiali da sole e da vista per uomo, donna e bambino . Quest’anno sempre di tendenza i modelli ray ban 3025 001 3f dalla caratteristica forma a goccia che hanno fatto la storia ed i ray ban 3447 001 ispirati agli anni 70

– I modelli da donna di occhiali da sole Burberry sono sempre contraddistinti da un design ricercato, che unisce classicità e innovazione. Materiali e montature di alta qualità arricchiti dall’ iconico check Burberry, un dettaglio tartan, su stanghette e lenti. Per l’estate 2018 i must have sono i burberry 4262 331613 Light Havana/Gold.  Accostati a fantastiche lenti Marrone sfumato ed anche i burberry 4250Q 30018G . Neri eleganti e versatili

– Gli occhiali da sole Michael Kors sono piccoli capolavori di design, che aggiungono un tocco speciale ad ogni outfit offrendo una vasta scelta di diverse montature. Rettangolari, rotondeggianti, cat eye, con ponte singolo o doppio. Con aste sottili o di dimensioni importanti. Il modello di punta per il solleone 2018 è il michael kors 5017 1026R1 . Progettato con una leggera montatura in metallo e caratterizzato da una forma circolare retrò che dona un tocco chic.  Soprattutto nella variante rosa

Gli ultimi consigli

Come consiglio generale occorre ricordare che oltre al gusto personale gli occhiali da sole con lenti e montature più grandi offrono una maggiore protezione. Coprendo una superficie maggiore della pelle e limitando gli angoli da cui la luce arriva alla superficie dell’occhio.

Sullo shop online PiazzaSanMarino è disponibile ora una vasta scelta di occhiali da sole fra modelli classici e di tendenza.  Dei principali bran di qualità di questo mercato . Ottica Piazza tratta solo occhiali 100% originali e garantiti con le migliori montature . Offre spedizione gratis con consegna veloce e ordini on-line sicuri su protocollo SSL

No Comments
Comunicati Eventi

Floreka 2018. Torna questo weekend l’appuntamento atteso dai green lovers

  • By
  • 24 Aprile 2018


Torna questo weekend presso il parco di Gorle l’appuntamento con Floreka, kermesse dedicata ai giardini, alla natura ed alle arti creative “green” organizzato dall’Associazione Petali e Parole, giunta alla sua 11esima edizione che lo scorso anno è riuscita a coinvolgere oltre 7 mila persone e che quest’anno punta a fare ancora di più con una veste tutta femminile.

Gli incontri a corollario della mostra-mercato, infatti, avranno per protagoniste le donne: Elena Macellari, Simonetta Chiarugi, Cristina Mostosi e Camilla Zanarotti racconteranno come, spesso senza preavviso, la natura sia entrata a far parte della loro vite, diventando il loro mestiere prediletto. Ma attenzione, non si parlerà solo di “donne e fiori”, infatti, molti saranno gli appuntamenti che coinvolgeranno grandi e piccoli con laboratori, corsi, show coking, flash mob  mostra fotografica «Lumen Print» e tanti altri appuntamenti pensati per soddisfare tutti i gusti.

Novità di quest’anno, della rassegna, è la volontà di dare voce alle antiche tradizioni ( il masi spinato di Gandino) e alle giovani idee imprenditoriali green (il Tropico dei Colli) che hanno deciso di riscoprire e recuperare la terra  e a chi coltiva fiori e si inventa un mestiere, come accaduto con Edwin e Nitsuhe con il loro progetto Tulipani Italiani.

Per info: http://florekabg.wixsite.com/floreka

No Comments
Comunicati

Come arredare una casa senza spendere troppo: 4 consigli


Avete intenzione di arredare casa ma disponete di un effimero budget? Niente paura, l’arredamento non è un qualcosa che necessita per forza di somme ingenti. È possibile arredare casa anche spendendo di meno e ottenendo un risultato ugualmente perfetto.
Ma come fare a fare ciò? Ve lo diciamo noi!

1. Scegliete uno stile d’arredo economico

La prima cosa da fare prima di arredare casa è scegliere lo stile. Optate per il design più economico possibile. Ad esempio, gli stili d’arredo più in voga del momento come lo shabby chic o il nordino hanno il privilegio di essere anche poco costosi. Fate un’accurata ricerca in giro e cercate di scegliere un design d’effetto ma fattibile per il vostro portafoglio.

2. Recatevi presso dei negozi d’antiquariato

Nei negozi d’antiquariato sono presenti tantissimi oggetti d’arredo economici e comunque ad effetto. Spesso si vendono mensole, mobili, quadri, sedie e chi più ne ha più ne metta! Il tutto spendendo davvero pochissimo e non rinunciando ad un effetto comunque strabiliante. Se preferite, potete anche recarvi presso dei mercatini dell’usato che sicuramente allestiranno anche nella vostra città oppure cercare dei siti internet che si occupano di compra/vendi a prezzi davvero accessibili a tutti.

3. Attenzione alle offerte

Molto spesso, i negozi applicano delle offerte stagionali a diversi oggetti d’arredo. Prestate attenzione alle offerte che ci sono in giro e cogliete la palla al balzo quando ne sentite una. Ad esempio, potete acquistare delle lampade da chi si occupa di vendita di lampadari online con offerte, oppure procurarvi degli elementi d’arredo come la cucina o il divano del salotto approfittando dei vari fuori tutto e sottocosto. Basta solo prestare un po’ più di attenzione in giro e riuscirete a creare un arredamento con i fiocchi senza spendere così tanto.

4. Mettete le “mani in pasta”

Perché comprare gli oggetti quando potete realizzarli voi stessi? Se avete una passione per il fai da te, cimentatevi ricreando qualche oggetto, utile per il vostro arredamento. Che siano quadri, portaoggetti, mensole ecc.. la cosa migliore per non spendere è proprio mettersi in gioco realizzando elementi d’arredo con le proprie mani senza doversi recare presso un negozio di oggettistica per la casa. Sarà un ottimo modo per passare il tempo e per personalizzare ancora di più la vostra abitazione.

No Comments