A “Spiaggia 47” salde tradizioni e frutta bio per uno sviluppo sostenibile

Un’esperienza di qualità e il grande valore dell’ospitalità: binomio vincente alla base dell’iniziativa Happy Bio in programma al Bagno “Spiaggia 47” di Bellaria (RN) il 26 luglio alle ore 17:00, che all’interno di una prospettiva di “imprese intelligenti” assume come elemento strategico la sana alimentazione bio per raccordare  al polo costiero romagnolo un’offerta in cui  “la vacanza” stessa diventa occasione di promozione dell’intero Territorio. Una “Spiaggia 47” viva, dinamica, che produce il racconto di se stessa e quindi la propria qualità di vita.

“Il turismo – rileva Fausto Faggioli, promotore dell’iniziativa – è sempre più esperienziale e il turista richiede sempre più servizi “tailor made”, su misura. Chi opera in questo settore, nell’era delle comunità virtuali e non, deve proporre, “mettere in scena” delle esperienze coerenti con la vocazione della propria offerta e con le attese del target di ospiti al quale si rivolge.”

L’iniziativa sarà anche occasione per condividere con gli imprenditori del brand “Souvenir Forlì”, la promozione all’entroterra dando continuità al progetto “Via Emilia, smart land”, promosso da Confcommercio Forlì, organizzato da C.A.T. Ascom Servizi Forlì, con il contributo della Regione Emilia Romagna. “La costa e l’entroterra – sottolinea il direttore Alberto Zattini – hanno in comune l’obiettivo di relazionarsi con il turista/consumatore interagendo “in diretta”, raccontando e scoprendo gusti, esperienze e valori, scambiando opinioni, creando connessioni attraverso la rete  proponendo più che un soggiorno, una visita, un acquisto, un vero e proprio stile di vita.”

“Il Territorio e le sue risorse devono muoversi come i “musicisti di una sola orchestra” – aggiunge Bruni Biserni, presidente GAL L’Altra Romagna – e sono queste collaborazioni fra imprenditori di settori differenti a valorizzare i punti di forza del Territorio, dando uno sguardo all’entroterra che unisce la bellezza dei luoghi con la potenza della storia e del racconto moltiplicati dai social.”

“La collaborazione con gli imprenditori del mare e le scuderie del territorio – aggiunge Armando Di Ruzza di FieraCavalli-Verona – ha dato vita al programma “Scuderia Didattica al mare” nell’ambito di un progetto territoriale già avviato da FieraCavalli, dedicato ai bambini in età scolare il cui scopo è affermare, attraverso l’equitazione, il potenziale sociale ed educativo dello sport per valorizzare “il vissuto” del Territorio. Il Turismo balneare è una valida “vetrina” per promuovere questi programmi con la consapevolezza che oggi per stare sul mercato ci vuole un’efficace coesione interna di chi opera nel settore.”

“Il turismo esperienziale – concludono Andrea e Salvatore di Spiaggia 47 – rappresenta una grandissima opportunità per la nostra costa in cui località molto diverse dal punto di vista ambientale, culturale, storico, eno-gastronomico, ben si prestano a rispondere alle esigenze di tanti differenti target di ospiti. Siamo nell’ottica del “Bagno Ospitale” come luogo d’incontro tra turisti, e comunità locali sulla base di una carta dei valori condivisa, che comprende la sostenibilità ambientale, l’ospitalità, il rispetto della dimensione culturale, la valorizzazione del viaggio, come momento di apprendimento e dialogo.”

I commenti sono chiusi