Home » Comunicati » Glocal economy: nasce Matrixs, il primo social network che punta sul territoriale

Glocal economy: nasce Matrixs, il primo social network che punta sul territoriale

I processi di globalizzazione avviati da tutta una serie di fattori, quali viaggi, social network, integrazioni di servizi e monete attraverso l’abbattimento delle barriere fisiche, dopo un breve periodo di crescita stanno mostrando i primi segni di una debolezza strutturale dovuta all’aver sottovalutato un fattore chiave quale l’importanza che la glocal economy gioca nella infrastrutture per sviluppare quella che viene comunemente chiamate invece global economy.

Il successo di ogni singola attività, idea o innovazione nasce infatti dal basso e dal territorio d’appartenenza delle menti che la realizzano, intente generalmente non tanto nel creare un business (quest ultimo un obiettivo di partenza capace di portare al fallimento in breve tempo) quanto alla risoluzione di problemi reali che i cittadini, ciò che è chiunque di noi, vivono quotidianamente rispetto ciò che li circonda: per tali e tanti motivi, oltre che grazie alla visione prospettica dell’importanza che la glocal economy gioca e giocherà nei prossimi anni, è nato un sito-social rivoluzionario come Matrixs.

Si tratta di un social network non convenzionale, diverso dai classici che siamo abituati a conoscere nonostante la forma e le funzioni molto similari, nato e cresciuta in Puglia (e per questo italiano al 100%) con l’obiettivo e la finalità di fare la propria parte sfruttando l’ampio e ricco mondo digitale per concorrere allo sviluppo ed alla crescita della regione e del suo territorio attraverso un diverso approccio tra gli utenti che sia nei vari campi tematici offerti, come health, sport ed opportunity, che nel caso della glocal economy possono portare una ventata di freschezza nella discussioni innovative ed importanti per dare vita ad attività e cambiamenti necessari per muovere l’economia.

Tali prospettive vengono sviluppate mediante l’interazione degli utenti attraverso post scritti con storie ed immagini oppure con video post con link e testo, il tutto offrendo anche la possibilità di poter pubblicare post denominati “Proposta” nei quali dare vita a veri e propri progetti, iniziative o discussioni particolarmente utili per il collettivo: la genuinità di questi contatti viene premiata con i likes (rappresentati da cuoricini) grazie ai quali i post più votati possono entrare a far parte della classifica di visibilità chiamata “Matrixs-social-hit” finendo in primo piano al fine d’ottenere un tasso contributivo in vista del sociale e dell’economia decisamente più apprezzabile sfruttando la rapidità d’accesso che gli utenti più interessati a tali tematiche possono trovare.

La glocal economy rappresenta, come oramai evidente, il vero punto di svolta del futuro e sempre più utenti ne hanno compreso l’importanza avendo aderito a Matrixs per dare il proprio contributo, il sito è online da pochi mesi ma vanta già una base di circa 5.000 utenti tra puglia, Italia ed estero ed i dati, già ottimali, confermano come questo trend sia in costante aumento potendo toccare quota 50.000 utenti entro la fine del 2016 per un social rivoluzionario sotto molti aspetti da tenere d’occhio durante questi mesi e magari, facendo una scelta intelligente e capace di fornire grandi soddisfazioni nel tempo, da sperimentare direttamente iscrivendosi e tastando con mano quanto descritto e come fatto oramai da sempre più utenti pronti a dire la loro per cambiare il mondo.

About the author

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma