La migliore chiusura per il vino

Per secoli si è pensato che il migliore sistema di chiusura per le bottiglie di vino fossero i tappi in sughero monopezzo.

Questo perché, il sughero, permettendo un flusso costante di ossigeno all’interno della bottiglia, consente al vino imbottigliato di affinarsi.

L’affinamento in bottiglia del vino è un passaggio fondamentale per fare si di poter gustare pienamente il sapore completo del vino, i vini, che per un qualche motivo non subiscono il processo di affinamento in bottiglia, al palato sembrano acerbi, incompleti; in gergo tecnico questa situazione viene chiamata “riduzione”.

Inoltre, se il tappo di sughero, al contrario, permette un passaggio eccessivo di ossigeno, il vino imbottigliato sicuramente subirà un’eccessiva ossidazione ed un precoce invecchiamento.

Il sughero, sempre lui, è portatore del tricloroanisolo (TCA), un fungo che si sviluppa principalmente su questo legno, che è il responsabile dell’alterazione del gusto conosciuta ai più come “sa di tappo”.

Il TCA può essere eliminato tramite la sterilizzazione a vapore del sughero, ma, a volte, nemmeno questo procedimento riesce ad eliminare le spore presenti nel legno.

La ditta Korked di San Giorgio in Bosco (PD) ha inventato e brevettato in tutto il mondo, una chiusura per le bottiglie di vino che racchiude la proprietà fondamentale dei tappi di sughero (permeabilità all’ossigeno) ma che ne annulla tutti i difetti.

Korked propone alle cantine un tappo a vite che, grazie al sistema brevettato, permette un flusso di ossigeno costante e controllato al vino imbottigliato e non ha i problemi di TCA.

Sono disponibili tre tipi di tappi a vite a permeabilità controllata, SPIN, SPIN+ e SPIN-, che permette agli enologi, in base alla corposità del vino, di poter scegliere quale è la permeabilità più adatta al vino da loro prodotto.

Il tappo a vite, interamente personalizzabile, diventa anche uno strumento comunicativo, un veicolatore di contenuti dove si può incanalare un messaggio per il cliente.

Per qualsiasi informazione: www.korked.it

I commenti sono chiusi