Se si vuole diventare manager, ecco cosa fare

Come diventare manager? La risposta è chiara ed affascina le persone ambiziose, che vogliono ricoprire posizioni dirigenziali in seno alle società per cui lavoreranno. Chi si deve iscrivere all’università, può orientarsi verso i corsi di laurea della Facoltà di Economia, ma ciò non può garantire nessun automatismo rispetto alla professione di manager.

Il manager deve essere motivato, deciso, deve puntare in alto e non fermarsi mai. È una persona che ha concluso l’università quando era molto giovane, che ha svolto tirocini presso multinazionali e che è disposto a stringere rapporti con molte persone. La comunicazione è importante per un manager.

Per diventare manager, oltre ad un po’ di cultura, contano soprattutto le relazioni umane, la voglia di spiccare, di emergere quando si sta in mezzo alle altre persone. Il manager deve districarsi tra situazioni difficili ed emergerne con successo.

Il lavoro, per chi diventa manager, è irto di pericoli e difficoltà. Tutte le responsabilità della funzione aziendale che dirige sono le sue e ogni errore – volontario o meno che sia – gli viene imputato e fatto scontare. Il posto di lavoro del manager è il meno sicuro e garantito.

Bisogna sapere a che cosa si va incontro se si vuole diventare manager.

I commenti sono chiusi