Il Franchising abbigliamento donna conquista il mercato italiano

Di cosa parliamo quando usiamo la parola franchising? Della soluzione ai problemi degli imprenditori, legati alle dinamiche di mercato e alla congiuntura economica non proprio favorevole. Molti pensano che il franchising abbigliamento donna come formula di collaborazione sia nata di recente ma non è così. Questo tipo di affiliazione commerciale risale alla metà degli anni ’40 in America, successivamente diffusasi anche in Europa.

Nel nostro Paese ha iniziato a prendere piede dagli anni ’70 in poi.
Ma perché oggi sta conoscendo questa espansione? Perché rappresenta un’opportunità di crescita per tutti i piccoli imprenditori che intendono dare una svolta alla propria attività commerciale. La formula franchsing nasce con questo scopo, rappresentando una formula di collaborazione tra imprenditori per la distribuzione/erogazione di servizi e/o beni, indicata per chi vuole avviare una nuova impresa ma non vuole partire da zero, e preferisce affiliare la propria attività ad un marchio già affermato.

Questo tipo di affiliazione commerciale permette al franchisee (soggetto che decide di essere affiliato) di usufruire di una serie di benefit concessi dal franchisor (azienda che affilia) quali : Know how aziendale, segni distintivi del brand, ed altre prestazioni e forme di assistenza atte a consentire la gestione della propria attività con la medesima immagine dell’impresa. Grazie al franchising i piccoli imprenditori possono competere con grandi business, potendo sfruttare i vantaggi delle economie di scala. Un ulteriore punto di forza è dato dal fatto che il franchisee può rafforzare la sua visibilità sul mercato disponendo di una serie di risorse nel campo della pubblicità e del marketing concessegli dall’azienda.

Oggi il giro d’affari stimato attorno alle catene di franchising italiane è di circa 22 miliardi, in particolare il settore Abbigliamento Donna e Accessori hanno un ruolo determinante rappresentando circa il 19% dell’intera fetta di mercato notiamo che il settore Abbigliamento ed Accessori assume un ruolo centrale costituendo quasi il 19% del valore totale generato. L’offerta dei franchising di abbigliamento donna può essere monomarca: è data una esclusiva di zona all’affiliato per la vendita di un sola marca di prodotti, o plurimarca: l’esclusiva è data solo sul marchio della catena. Entrambe le soluzioni sono valide.

I commenti sono chiusi