Daily Archives

2 Aprile 2013

Comunicati

Cotril : la colorazione dei capelli


Negli ultimi anni le donne hanno riscoperto la giusta importanza dei capelli e dell’avere un colore di capelli che sia adatto innanzitutto al proprio tipo di pelle, e poi che rispecchi anche quella che è la propria personalità e la propria indole: tenendo conto di questo fatto, anche il mondo della bellezza si è rivoluzionato e ha scoperto tante e nuove tecniche per avere una colorazione dei capelli facile, che faccia ottenere i risultati desiderati senza però andare ad intaccare quella che è la salute del capello e del cuoio capelluto.I metodi per effettuare la colorazione dei capelli sono svariati, per tutti i gusti e per tutte le tasche, a partire dalla colorazione acquistata al supermercato ed effettuata a casa fino a quella professionale; ma senza dubbio, per avere un risultato che sia quello sperato e che risulti durevole nel tempo è sempre consigliabile far fare la colorazione dei capelli da un esperto della bellezza. Cotril è il parrucchiere di fiducia, che dispone sia dei materiali che dei prodotti giusti: infatti può consigliare il tipo di colore più adatto ma anche la tecnica di colorazione che più si addice al tipo di capello, al fine di avere il magnifico look desiderato!

No Comments
Comunicati

Migliora l’accoglienza all’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano


È stato avviato con successo il nuovo sistema di gestione delle attese e dell’accoglienza del paziente all’interno degli Ambulatori Generali e della Radiologia dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano.

Dopo la sperimentazione presso l’area di Libera Professione “Alpa”, anche gli ambulatori hanno adottato l’innovativo sistema Artexe che permette di avvisare in tempo reale il medico dell’arrivo del paziente. Agli utenti che devono eseguire una visita o un esame, all’atto dell’accettazione amministrativa presso gli sportelli CUP, viene assegnato un tagliando sul quale sono indicate il luogo, l’area di attesa e la sala dove verrà eseguita la prestazione. I pazienti potranno attendere il proprio turno nelle aree indicate, visualizzando sui monitor la chiamata del medico.

Grazie all’implementazione del nuovo Sistema l’Azienda Ospedaliera ha potuto:
• realizzare un servizio per la gestione dell’attesa, della ricerca e della chiamata del paziente, di facile utilizzo per gli utenti e per il personale amministrativo e medico;
• eliminare gli sprechi di tempo dovuti alla parte di interfaccia con l’utenza in attesa;
• garantire il pieno rispetto della privacy, attraverso la profilazione di un identificativo alfanumerico del paziente che “tracci” correttamente la visita e lo orienti nei percorsi di attesa in modo certo ed univoco.

 

“Gli asset della proposta progettuale -afferma la D.ssa Mara Cinzia Taverriti, Responsabile dell’U.R.P. e promotrice del progetto- sono del tutto allineati con la volontà di integrare e migliorare, con nuove tecnologie e servizi avanzati, il livello di accoglienza ed il modello organizzativo Aziendale.”

“Poter misurare oggettivamente i processi -continua la D.ssa Taverriti- a partire dall’ora di prenotazione assegnata al paziente, seguendo tutto il percorso dell’assistito dall’accettazione (arrivo) fino all’esecuzione della prestazione (chiamata del medico), da la possibilità di verificare e correggere le problematiche connesse a ritardi “strutturali” ed è funzionale ad un miglior servizio, a una maggiore produttività e a una corretta programmazione dei processi stessi.”

No Comments
Comunicati

Biciclette a scatto fisso: entriamo nei dettagli di questo mondo


Iniziamo col premeterre che da Cicli Tresoldi si può trovare la più grande scelta di bici Scott milano sia scatto fisso che  mtb.

La bici a scatto fisso è bello personalizzarla con qualcosa di unico. Magari usando qualche componente un p0’ retrO (ii vintage è molto sentito su queste bici) oppure uno di serie. Ma sara l’insieme che farà Ia bicicletta finita: unica come nessun’altra.
E così che Si comincia, ma le domande spesso sono precise per il negoziante, perché chi vuole una bicicletta di questo tipo Si chiarisce le idee prima di andare in giro a cercarla.
Quando entra nel negozio ha già letto di tutto su internet, tanto più se sa l’inglese. Innanzi tutto leviamoci subito un dubbio di fattibilità.
La single speed (fissa o meno che sia) è una bicicletta semplice. Una delle prime case di cui si stupiscono gil utenti inesperti è proprio Ia
leggerezza anche se il teiaio è in acciaio (ne esistono diverse tiploge) più o meno leggero, gil accessorl montati su sono proprio pochi e nel complesso la bici è proprio leggera.
Infatti tutto questo si traduce in un peso molto ridotto’.

La differenza sui mozzi di questa biciè veramente netta e può incidere parecchio sul prezzo.
Ferma restando la ruota anteriore, Ia cui misura è standard tra bici da strada e biciclette da pista, per Ia posteriore si deve tenere
presente che ii mozzo da pista è largo 120 millimetri al posto dei 130 stradali.
Questo è il caso di una bicicletta “realmente” da pista. Spesso le single speed non sono altro che adattamenti e modifiche di normali biciciette stradali.
Molte volte la bicicletta originaria non è neppure un modello da corsa, ma una stradale spogliata di tutto,denominata naked.
E di lavoro ce n’è da fare per i negozianti, bisogna non farsi trovare impreparati e non correre il rischio di perdere un possibile cliente.
Parliamo degli accessori e complementi: per chi entra nel mondo single speed non sono
cosI tanti da avere per un negoziante. Non serve avere chissà che magazzino a disposizione. Occorre più essere preparati e considerare l’appassionato di single speed senza puntare solo a contenere il prezzo perchè questo tipo di biker
cerca i particolari,accessori ricercati per rendere unica la propria bici!
Ovviamente la bici non deve venir a costare più di uno scooter!

No Comments
Comunicati

PSICHIATRIA: RENDERE IL MONDO SCHIAVO DEGLI PSICOFARMACI

  • By
  • 2 Aprile 2013


Qual è una delle cose più distruttive al mondo d’oggi?

Se rispondi “le droghe”, condividi questo punto di vista con la maggioranza della gente della tua

comunità. Le droghe illegali, la violenza e il crimine che ne risultano sono riconosciute come la

maggiore minaccia per i bambini e la società. Tuttavia, pochissime persone riconoscono che le droghe

illegali rappresentano solo una parte dell’attuale problema relativo alla droga. Oggi vediamo un

legame con un altro tipo di droga: gli psicofarmaci prescritti.

Un tempo riservati ai malati mentali, oggi è difficile trovare qualcuno (un familiare, un amico o un

vicino di casa) che non ha mai preso qualche tipo di psicofarmaco. Infatti, per molte persone sono

diventati così profondamente parte della vita, che “vivere senza farmaci” è per loro semplicemente

inconcepibile.

Prescritti per qualsiasi cosa, dai problemi di apprendimento e del comportamento a bagnare il letto,

all’aggressione, alla delinquenza giovanile, alla criminalità, alla tossicodipendenza e al fumo, per

risolvere paure e problemi degli anziani; dalla culla alla bara siamo bombardati di informazioni che

ci spingono verso questo tipo di “rimedio” chimico.

Non sorprende perciò che le statistiche internazionali mostrino che una percentuale in rapido

aumento di persone appartenenti ad ogni fascia di età, dai bambini agli anziani, faccia pesantemente

e regolarmente affidamento su questi farmaci nella vita quotidiana. La vendita globale di

antidepressivi e stimolanti, farmaci per lo stress e antipsicotici, ha raggiunto oltre 76 miliardi

di dollari all’anno, più del doppio del budget speso annualmente dal governo degli Stati Uniti per

combattere la droga.

Gli autori Richard Hughes e Robert Brewin, nel loro libroTranquillizzare l’America avvisano che

benché possa sembrare che gli psicofarmaci calmino l’ansia, il dolore e lo stress, “calmano” anche

la vita stessa… Queste pillole non solo attenuano il dolore, ma attenuano anche la mente. In

effetti, studi precisi rivelano che nessuno di essi può curare, ognuno di essi ha orribili effetti

collaterali e, a causa delle loro proprietà che alterano la mente e creano dipendenza, possono

rovinare la vita di una persona.

Considera anche il fatto che i terroristi hanno utilizzato psicofarmaci per fare il lavaggio del

cervello a giovani uomini in modo che diventassero kamikaze suicidi. Almeno 250.000 bambini in tutto

il mondo, alcuni addirittura di sette anni, sono stati utilizzati per attività terroristiche e

rivoluzionarie, somministrando loro anfetamine e tranquillanti per causare uno “sballo omicida” per

giorni. Si tratta delle stesse droghe che gli psichiatri prescrivono ai bambini per problemi di

“apprendimento” o del “comportamento”.

La comprensione del fatto che l’uso di psicofarmaci nella società sta andando alle stelle, è ora

anche più critico che mai. A livello internazionale, 54 milioni di persone prendono antidepressivi

che causano notoriamente dipendenza e comportamento violento e omicida.

Perché milioni di persone dipendono da farmaci così distruttivi? Bisogna guardare al momento

precedente all’uso del farmaco.

Prima di cadere nella trappola, ogni individuo è stato convinto che questi farmaci lo avrebbero

aiutato ad occuparsi della sua vita. Il principale strumento utilizzato per la vendita è un criterio

“diagnostico” inventato: il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali IV (DSM)

dell’Associazione Psichiatrica Americana e la sezione dei disturbi mentali della Classificazione

Internazionale dei Disturbi (ICD) Europea. Una volta compilate la diagnosi e la prescizione, le

dannose proprietà dei farmaci stessi prendono il sopravvento.

Forzando la diffusione di questa falsa diagnosi, gli psichiatri si sono assicurati che sempre più

persone con leggeri problemi mentali, o addirittura senza alcun problema, venissero portati a

pensare che la miglior risposta alle consuete difficoltà e sfide della vita si trovi negli “ultimi e

più diffusi” psicofarmaci.

Che tu sia un legislatore, un genitore di bambini in età scolare, un insegnante, un impiegato o un

datore di lavoro, una casalinga o semplicemente un membro della comunità, è vitale che tu legga

questo rapporto.

Il nostro fallimento nella guerra contro la droga è dovuto in gran parte al nostro fallimento nel

fermare i più dannosi spacciatori della società.

Si tratta degli psichiatri, che lavorano per ingannarci e rendere il mondo schiavo della droga.

Cordialmente,
Jan Eastgate
Presidente del Comitato Internazionale dei Cittadini per i Diritti Umani

No Comments
Comunicati

Dentista Bergamo: Poliambulatori Dentadent, massima qualità ai prezzi più convenienti


Se cercate un dentista Bergamo e volete ottenere un servizio altamente affidabile, di ottima qualità e professionalità e ad un prezzo ragionevole, dovete visitare il poliambulatorio Dentadent Orio Center.

Dentadent Orio Center grazie alla sua organizzazione altamente professionale e alla qualità dei dentisti e altri professionali che ci lavorano è in grado di offrire servizi dentistici di altissimi livelli con prezzi un 15-20 % inferiori alla media dei dentisti.

L’efficienza, la serietà nel lavoro, la formazione continua del personale e l’ossessione per dare al cliente un servizio eccellente fa sì che il poliambulatorio Dentadent di Bergamo sia in grado di darti qualcosa in più del dentista tradizionale proponendoti prezzi molto più abbordabili.

Inoltre, la struttura Dentadent lavora con grande specializzazione e organizzazione dei tempi ed è in grado di andare in contro alle tue necessità con appuntamenti flessibili che possano integrarsi alla perfezione con la tua attività quotidiana.

No Comments
Comunicati

Bonfrisco, deludente relazione su Consiglio d’Europa


“Deludente, come sempre, la relazione del presidente Monti sul Consiglio d’Europa. L’unico atto positivo è frutto del lavoro intelligente e tenace del vicepresidente della commissione Antonio Tajani che per consentire all’Italia il pagamento dei debiti arretrati è riuscito a far accettare dall’Europa il principio del risanamento di bilancio differenziato e favorevole alla crescita”. Così la senatrice Anna Cinzia Bonfrisco, componente della commissione Bilancio, al termine del suo intervento in Aula.

“Deludente, come sempre, la relazione del presidente Monti sul Consiglio d’Europa. L’unico atto davvero positivo è quello che Monti spaccia per un suo risultato, mentre invece è frutto del lavoro intelligente e tenace del vicepresidente della commissione Antonio Tajani che per consentire all’Italia il pagamento dei debiti arretrati è riuscito a far accettare dall’Europa il principio del risanamento di bilancio differenziato e favorevole alla crescita.

Così la senatrice Anna Cinzia Bonfrisco (Pdl), componente della commissione Bilancio, al termine del suo intervento in Aula. “Su tale principio – osserva – si è raggiunto un compromesso che consente all’Italia di utilizzare un ulteriore 0,5 del rapporto deficit/Pil per sanare la drammatica situazione nella quale versano molte imprese italiane. Non sottovalutiamo le importanti parole del presidente di Confindustria sulle imprese che “sono alla fine; noi sosteniamo la proposta del presidente Squinzi che indica nel pagamento immediato in 48 miliardi di euro (i due terzi del totale) la soluzione per ottenere l’aumento di circa 250mila occupati e l’innalzamento dell’uno per cento del Pil. Questa è la strada da seguire non quella delle dichiarazioni romantiche tra Monti e la signora Merkel”.

FONTE: Il Velino

No Comments
Comunicati

Col terminale mobile si paga con carta di credito

  • By
  • 2 Aprile 2013


Col progresso tecnologico, anche i pagamenti stanno per entrare in una nuova era: grazie al terminale mobile della Payleven infatti, sarà possibile effettuare i pagamenti in maniera del tutto semplice, veloce e sicura, grazie al fatto che il terminale mobile, collegato ad uno smartphone o ad un tablet tramite Bluetooth è in grado mediante un’applicazione, di far sì che gli utenti possano effettuare e ricevere i pagamenti in qualsiasi posto ed in qualsiasi momento.

Che cos’è il terminale mobile?

Innanzitutto, bisogna subito dire che i terminali della Payleven sono di due tipologie diverse, ma entrambi risultano essere sicuri ed affidabili: il primo dei due, se non quello più classico, è una sorta di pos portatale identico a quelli che si trovano nei vari negozi, e le sue funzionalità sono pressoché identiche, mentre il terminale mobile Chip e Pin permette di effettuare le transizioni senza dover necessariamente strisciare la carta di credito nella parte superiore dello stesso lettore.
Anche per quanto riguarda i costi, i due terminali si differenziano parecchio: il primo dei due, ovvero il Payleven nella versione pos, risulta essere completamente gratuito, ed ha una commissione per quanto riguarda le transizioni del tre percento circa, più nove centesimi aggiuntivi per transizione, mentre la versione col Chip ha un costo di circa cinquanta euro, con una commissione del due percento e mezzo circa più diciannove centesimi per transizione.
Si tratta quindi di due piccoli oggetti che sicuramente permetteranno alle persone ed alle aziende di risparmiare del tempo nell’effettuare e nel ricevere i vari pagamenti. Ovviamente, per effettuare le transizioni bisognerà anche scaricare l’applicazione gratuita della Payleven.

Come funzionano i due terminali?

Partendo dal più classico dei due modelli, ovvero quello pos, questo deve semplicemente essere collegato con un cavo jack allo smartphone o al tablet, e dopo aver lanciato l’applicazione della Payleven, nel pos dovrà essere strusciata la carta e inserito il codice Pin, accompagnando il tutto con un’eventuale firma elettronica da parte del compratore o di colui che emette i pagamenti.
La versione Chip invece risulta essere leggermente più tecnologica: il dispositivo deve infatti essere collegato tramite Bluetooth al cellulare o al tablet, e dopo aver effettuato l’accesso con l’applicazione della Payleven, si potranno inserire i vari elementi che si sono acquistati, come ad esempio pane o verdure nel caso in cui si stia facendo la spesa.
Una volta terminata la lista, questa dovrà esser inviata al dispositivo terminale via Bluetooth, inserire la carta nella parte inferiore e digitare il codice Pin della stessa carta, attendendo infine che la transizione del pagamento sia compiuta: in questo modo, i pagamenti verranno effettuati in maniera veloce e sicura. Da ricordare che i dispositivi e l’applicazione della Payleven sono compatibili coi sistemi Android e iOS.

Anche Imprebanca offre ai propri clienti la possibilità di utilizzare il proprio dispositivo mobile per effettuare pagamenti e controllare il proprio conto corrente direttamente dalla App Mobile.

No Comments
Comunicati

NASCE DIETAECAFFE.IT PER UNA DIETA SANA E GENUINA


E’ nato pochi mesi fa un portale e-commerce di vendita di prodotti tipici italiani. L’idea nasce da una giovane ragazza torinese con origini salentine che decide di selezionare il meglio delle due terre e proporlo in Italia e all’estero sul portare www.dietaecaffe.it. Tutti i prodotti proposti dal sito eccellono in diversi settori, o per il basso impatto ambientale dei loro involucri, o per essere eccellenze nei settori biologici, dietetici e dei cibi integrali, o per essere prodotti di nicchia raffinati, ma che non hanno ancora avuto la possibilità di farsi conoscere al di fuori del loro territorio di produzione. I marchi più conosciuti sono Acqua Sant’Anna di Vinadio (Cuneo – Piemonte), si punta sulla pubblicizzazione della prima bottiglia biodegradabile e dei nuovi bicchierini di thè Santè; Caffè Vergnano, tipico caffè piemontese dalle discusse cialde compatibili con le macchinette nespresso; Alimentazione Fior di Loto, prodotti biologici, dietetici, integrali, per celiaci ed allergici; e ancora, Vini Teo Costa, eccellenti vini delle langhe piemontesi, ottimo il Barolo Monroj; poi le Grappe ed elixir Bernard dell’Alta Val di Susa in cui viene prodotto il famoso genepy piemontese; per Pasqua vengono proposte le Colombe Artigianali di Gilber Piemonte. Per quanto riguarda i prodotti mediterranei si è scelta una gamma di cibi e bevande salentine, da segnalare l’Olio Extra Vergine d’Oliva Salentino, proposto in vari marchi Labbate, Feudo San Giacomo, Unione Agricola di Melissano, le cui qualità benefiche sono indiscusse e risapute in tutto il mondo; e ancora vini salentini il migliore Primitivo e Negramaro direttamente da Melissano e Leverano; una chicca tutta pugliese sono i vari patè ai pomodori secchi e alla diavola, ma come non citare le 40.000 piante di fichi in provincia di Brindisi da cui vengono prodotti i Fichi Secchi del Feudo San Giacomo con caratteristiche uniche e di assoluto pregio.

Insomma il portale dietaecaffe.it offre le migliori scelte per una dieta sana e genuina, sicuramente diventerà un punto di riferimento per molti.

No Comments
Comunicati

Libri su Papa Francesco scontati su IBS:


Libro Papa Francesco scontato su IBS:

Il nuovo libro su Papa Francesco “Papa Francesco. Apertura, dialogo e umiltà: ecco il pontefice della svolta” (Edizioni Galassia Arte di Roma) a cura della giornalista Chiara Parenti e della scrittrice Rossella Monaco è ora disponibile, oltre che nelle Feltrinelli, anche scontato del 15% su IBS.

26/03/2013 – Ecco il primo instant book he, cavalcando gli eventi nel loro svolgersi, fotografa e analizzai primi memorabili momenti della nascita di una figura che segna l’inizio di una nuova epoca.

Il libro analizza la figura di Bergoglio sotto l’aspetto mediatico, religioso e umano, senza tralasciare nulla.

Libro Papa Francesco su IBS

No Comments
Comunicati

Rimuovere un tatuaggio non è mai stato così di moda

Rimuovere un tatuaggio, un tempo sembrava un’operazione impossibile, non a caso la caratteristica principale associata a queste incisioni sulla pelle era la sua indelebilità. Parafrasando un celebre slogan pubblicitario, oggigiorno neanche un “tatuaggio è per sempre”. Sono lontani anni luce i periodi in cui tatuarsi la pelle aveva un valore simbolico, e presso alcune civiltà sanciva addirittura riti di passaggio per intere comunità. Ma i tempi cambiano, le tecnologie si perfezionano e i desideri delle persone mutano costantemente, ergo qualcosa che sembrava destinato a essere inciso sulla pelle per sempre, può scomparire grazie a trattamenti specifici.

L’esercito dei pentiti che desiderano rimuovere un tatuaggio, stando agli ultimi dati, aumentano considerevolmente, negli Stati Uniti la media di quelli che decidono di cedere al tattoff (così viene chiamato da tutti Will Kirby, il dermatologo americano di origini fiorentine che della rimozione dei tatuaggi ha fatto un business importante, con più di cinquantamila interventi), si attesta attorno al 14%. I motivi che possono spingere a questa scelta radicale possono essere diversi, come il volere eliminare il ricordo di una persona importante oppure si tratta di una necessità dettata da ragioni lavorative.

Ci sono numerosi esempi celebri che sottolineano la volubilità dei desideri umani: chi di voi non ricorda il cuore “pulsante”tatuato sulla spalla della bella Angelina Jolie, recante il nome dell’ormai ex marito Billy Bob Thorton, rimosso e sostituito con le coordinate geografiche dei luoghi in cui sono nati i suoi sei figli; o il caso dell’avvenente Megan Fox che ha eliminato in un batter d’occhio, l’immagine di Marylin Monroe che prima copriva in maniera vistosa il suo avambraccio motivando così la sua decisione- “è un personaggio negativo, soffriva di disturbi della personalità, era bipolare. Non voglio attrarre questo tipo di energie negative nella mia vita. Chissà, forse toglierò anche gli altri, ma il laser è doloroso”. Celebrities a parte, anche per la gente comune la pratica del tattoff sta progressivamente diventando una tendenza irrinunciabile.

A prescindere dalla motivazione, rimuovere un tatuaggio nella maggioranza dei casi deve essere una decisione ben ponderata, i tatuaggi possono essere rimossi grazie a un cospicuo investimento di tempo e denaro , ma soprattutto la rimozione può essere completata con successo soltanto quando si è in presenza di colori scuri. Infatti giallo e verde sono molto più difficili da togliere rispetto a nero, blu e rosso; il bianco poi è praticamente impossibile da cancellare. Per assicurarsi una rimozione definitiva, bisogna sottoporsi atra le 5 e 8 sedute distanziate almeno un mese circa una dall’altra.

No Comments
Comunicati

Easy Parking. L’unico parcheggio in aeroporto a Roma Fiumicino e Ciampino

Per le prossime vacanze facciamo una pausa e prendiamo il primo aereo verso una meta lontana in completo relax.
Unico problema: trovato un volo economico in partenza da Ciampino o Fiumicino ma non si sa dove parcheggiare la propria auto o moto.

Per tutto il mese di Marzo e per tutto Aprile
si può approfittare delle nuove tariffe promozionali Easy Parking, che permettono di parcheggiare direttamente in aeroporto.

Ad esempio il costo per 4 giorni nel parcheggio Economy a Fiumicino, festivo incluso, è di € 28,00, mentre per 7 giorni è di € 29,00!

Il parcheggio è dotato di 2.000 posti coperti e altrettanti scoperti, adatto anche per soste brevi e raggiungibile direttamente dall’autostrada Roma-Fiumicino (A91). Si trova a soli dieci minuti di navetta dai Terminal.

Il servizio navetta è gratuito ed opera ogni dieci minuti dalle 06.00 alle 18.00 e ogni venti minuti negli altri orari. Dalle 01.30 alle 04.00 il servizio è disponibile a richiesta, tramite i citofoni presenti a ogni fermata.
Alle partenze internazionali del Terminal 3 sono attive le navette dedicate esclusivamente al collegamento con il Terminal 5.

Mentre se si sceglie il parcheggio P6 di Ciampino, il costo per 3 giorni, festivo incluso, è di € 20,00. Per 7 giorni, solo € 29,00!

Pochi euro al giorno per partire tranquilli e sereni e godersi al meglio la propria vacanza.

No Comments
Comunicati

L’identikit del nuovo amministratore condominiale


Il nuovo amministratore può restare in carica due anni, deve necessariamente possedere requisiti di formazione e onorabilità, e non deve risultare condannato per delitti contro la Pubblica Amministrazione. Questo è il suo identikit dopo la Riforma del condominio. Anche il requisito culturale diventa importante, infatti per amministrare il condominio occorre avere almeno il diploma di maturità, e aver frequentato un apposito corso e, laddove sia richiesto dall’assemblea, stipulare una speciale polizza assicurativa a tutela dai rischi derivanti dal proprio operato. I due anni non sono però vincolanti, infatti l’amministratore potrà essere licenziato prima della fine del mandato qualora commetta, o abbia commesso, gravi irregolarità fiscali o non abbia aperto o utilizzato il conto corrente condominiale. “Questi punti mi sembrano molto rilevanti” afferma Luca Bensaia, direttore di Manager Immobiliari, società che opera a Milano e a Bologna “è importante che anche, e soprattutto in questa professione, si impongano logiche di responsabilità e onorabilità. Il cittadino deve assolutamente essere tutelato rispetto alle problematiche derivanti dalla cattiva gestione di un condominio”.
La società Manager Immobiliari, dopo oltre quindici anni di esperienza nel settore, è pronta ad affrontare questa sfida con la competenza che la figura dell’amministratore deve possedere. “Noi di Manager Immobiliari” continua Bensaia “abbiamo sempre lavorato rispettando le caratteristiche che un buon amministratore condominiale deve avere. Siamo pronti a garantire ai condòmini un professionista che sappia davvero assicurare il buon funzionamento del servizio alla luce di quello che stabilisce la legge e di quelle che sono le reali esigenze degli utenti”. Il nuovo amministratore dovrà indicare quanto chiede come compenso al momento della nomina.
Inoltre chi si vuole svincolare dall’impianto centralizzato potrà farlo senza dover attendere il benestare dell’assemblea, ma a patto di non creare pregiudizi agli altri e di continuare a pagare la manutenzione straordinaria dell’impianto condominiale.
Il quorum diventa più basso per deliberare, dovrà essere pari alla maggioranza degli intervenuti in assemblea, che rappresentino almeno la metà dei millesimi per l’installazione di impianti di videosorveglianza sulle parti comuni dell’edificio, e per deliberare l’installazione di impianti per la produzione di energia eolica, solare o comunque rinnovabile. Identica maggioranza anche per deliberare l’attivazione, a cura dell’amministratore e a spese dei condòmini, di un sito internet del condominio, ad accesso individuale protetto da una password, per consultare e stampare in formato digitale i rendiconti mensili e gli altri documenti dell’assemblea. Basteranno i quattro quinti dei consensi, infine, per il cambio di destinazione d’uso dei locali comuni. Potranno impugnare le delibere assembleari, per annullarle, anche i condomini che si sono astenuti. in caso In caso di controversie da parte dell’amministratore sarà obbligatoria la mediazione.
Di fronte ai cambiamenti in atto dunque l’amministratore non basta più, occorre un Manager Immobiliare!

No Comments
Comunicati

Clock compatto a bassa frequenza supporta applicazioni timer watchdog e con reset all’accensione di lunga durata

  • By
  • 2 Aprile 2013


Linear Technology annuncia l’ LTC6995, un clock a bassa frequenza semplice e preciso configurabile in modo esclusivo per applicazioni con power-on reset di lunga durata e timer watchdog. L’LTC6995 è il nuovo arrivato nella famiglia TimerBlox®, dispositivi di timing in silicio versatili che combinano un oscillatore programmabile con un circuito e una logica di precisione. L’ampio range di frequenza impostabile tramite resistenza fornisce un periodo di clock da 1 ms a 9,5 ore. Al power-on o al segnale di reset, l’LTC6995 avvierà un ciclo di clock completo sull’uscita. La funzionalità di reset e il periodo programmabile sono specificamente intesi per eventi di timing di lunga durata.
Il dispositivo può essere facilmente programmato tramite 1-3 resistenze, con un errore di frequenza garantito inferiore all’1,5%. La funzione di reset troncherà l’impulso in uscita, azzererà i divisori interni e manterrà l’uscita in uno stato alto o basso. La polarità del segnale di ingresso di reset e di quello di uscita può essere configurata come attiva bassa o alta. L’LTC6995 è disponibile in due versioni con funzionalità di reset invertite; il reset sul LTC6995-1 è attivo alto, mentre sul LTC6995-2 è attivo bassa. La polarità dell’uscita nella condizione di reset è selezionabile per entrambe le versioni.
I dispositivi TimerBlox sono allo stato solido e supportano accelerazioni elevate, vibrazioni e temperature estreme. Non richiedono condensatori di timing, cristalli, microcontrollori o programmazione. Offrono maggiore stabilità e accuratezza rispetto ai tradizionali oscillatori basati su resistenza/condensatore e consumano meno. Il dispositivo ha la capacità di pilotare direttamente in sink e source a 20mA gli optoisolatori per l’isolamento elettrico. Completamente specificati per il funzionamento con temperature comprese tra -55°C e 125°C, i prodotti TimerBlox sono ideali per gli ambienti automotive e industriali complessi dove molti oscillatori e microcontrollori non sono in grado di funzionare. Il package SOT23 compatto consente di posizionare il dispositivo nel punto richiesto, senza dover instradare segnali su lunghe distanze, e offre un timer ideale per applicazioni con poco spazio a disposizione, ad esempio palmari e dispositivi portatili.
“Utilizzando pochi componenti, l’LTC6995 offre un timer preciso e di lunga durata per il reset all’accensione o eventi con timer watchdog”, dice Jim Douglass, design manager per Linear Technology. “Questo dispositivo è semplice ed efficiente”.
L’LTC6995 è già disponibile a magazzino con prezzi a partire da $1,35/cad. per 1.000 pezzi. Per maggiori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LTC6995.

Riepilogo delle caratteristiche: LTC6995

• Reset del timer tramite accensione o ingresso di reset
• Oscillatore interno
• Nessun cristallo richiesto
• Nessun condensatore richiesto
• Configurazione semplice con 1-3 resistenze
• Range: da 1 ms a 9,5 ore
• Errore max. <1,5% • Uscita dell'onda quadra con duty cycle al 50% • Funzione di reset dell'uscita • Corrente di alimentazione da 55µA a 80µA • Avvio in 500µsec • Funzionamento da singola alimentazione con tensione da 2,25V a 5,5V • Fonti/dissipazioni del driver di uscita CMOS pari a 20mA • Temperatura di esercizio compresa tra –55°C e 125°C • Package ThinSOT™ a basso profilo e DFN da 2 x 3mm Linear Technology Inclusa nell'indice S&P 500, Linear Technology Corporation da oltre trent'anni progetta, produce e commercializza un'ampia gamma di circuiti integrati analogici ad alte prestazioni per le principali aziende di tutto il mondo. I prodotti Linear Technology rappresentano un "ponte" tra il mondo analogico e l'elettronica digitale per le soluzioni del settore industriale, automotive e delle comunicazioni, i dispositivi di rete, i computer, la strumentazione medicale, i prodotti di largo consumo e i sistemi militari e aerospaziali. Linear Technology produce inoltre sistemi di power management, conversione dati e condizionamento dei segnali, circuiti integrati RF e per interfacce, sottosistemi µModule e dispositivi di rete con sensori wireless. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.linear.com. L T, LTC, LTM, Linear Technology, il logo Linear, TimerBlox e µModule sono marchi registrati e ThinSOT è un marchio di Linear Technology Corp. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.

No Comments
Comunicati

“NON OLTREPASSIAMO LA LINEA GIALLA. INFORMAZIONI E RACCONTI SUL MONDO DELLE DROGHE”


Dianova Onlus pubblica “Non oltrepassiamo la linea gialla. Informazioni e racconti sul mondo delle droghe”. Un manuale chiaro e semplice che coniuga preziose informazioni su vecchie e nuove droghe alle esperienze personali di chi ha vissuto in prima persona questo grave disagio.
Il libro non è solo un’aggiornatissima guida sugli effetti e sulle conseguenze dell’uso di sostanze, anche quelle di più recente diffusione, ma anche un supporto a chi è coinvolto in prima persona nell’educazione dei giovani. Una pubblicazione in grado di mettere in luce molteplici aspetti, e che si rivolge in modo particolare proprio alle famiglie e a chi si può trovare ad affrontare dal punto di vista educativo il problema delle droghe e dell’alcol.
Umberto Nizzoli, psicologo e direttore della rivista “Personalità/Dipendenze” (già direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Azienda sanitaria di Reggio Emilia) sottolinea: “Viviamo un’epoca di grandi trasformazioni sociali e culturali. Tra i cambiamenti epocali oggi è offerta la possibilità di avere a disposizione con un clic sulla rete una miriade di nuove droghe, presentate come ecologiche e naturali. Le droghe si acquistano non più solo attraverso lo spaccio tradizionale (peraltro ancora molto radicato nel territorio), ma soprattutto attraverso le reti informatiche, che rendono disponibile “tutto e dovunque”. In questo contesto gli educatori, i genitori e gli insegnanti sono travolti dalle continue novità e non riescono a comprendere e a stare al passo con quello che sta succedendo. Proprio per questo motivo sono richiesti nuovi apprendimenti a tutti quelli che fanno il difficile mestiere di educatore”.
Nizzoli fa riferimento ai capitoli del libro che trattano le sostanze e i loro effetti. Dall’eroina, che sta tornando in auge, alla ketamina e ad altri nuovi stupefacenti che si diffondono nel panorama attuale. “In questo processo di aiuto agli adulti per recuperare un ruolo e una vicinanza rispetto ai giovani e all’uso delle sostanze si inserisce ‘Non oltrepassiamo la linea gialla’. Questa pubblicazione non è solo utile per i genitori per capire che cosa sono le smart drugs -peraltro in barba al nome per nulla intelligenti- ma anche per essere consapevoli di quali rischi si corrono. Uno strumento completo che mette a disposizione un gran numero di informazioni e porta all’attenzione del lettore un’esperienza vissuta, fattori assolutamente necessari per chi vuole svolgere funzioni genitoriali ed educative”.
La prima parte dell’indice è integrata da capitoli che trattano le conseguenze mediche e legali dell’uso di sostanze illecite, mentre nella seconda spiccano le numerose testimonianze dirette. Storie dure ma anche piene di speranza; in alcuni casi reali, in altre con il velo della favola che aiuta a spiegarne in pieno il significato e il valore. La terza parte è un alfabeto ideale per accompagnare educatori, formatori e genitori nel loro cammino: dalla A di Autonomia alla Z di Zorro, con l’obiettivo di lasciare un segno nella vita dei ragazzi e nella società. Completa il libro una panoramica sui servizi socio-sanitari pubblici deputati a intervenire nella prevenzione e nel trattamento delle dipendenze, per capire a chi rivolgersi in caso di bisogno.
L’obiettivo del libro lo sintetizza Mauro Luccardini, presidente di Dianova. “La nostra ambizione, nell’editare questo ‘manuale’, è quella di riuscire a presentare una pubblicazione che permetta al grande pubblico di poter ricevere informazioni semplici, sintetiche e corrette riguardo al tema dell’abuso di sostanze, legali o illegali che siano.
“Non oltrepassiamo la linea gialla” è disponibile on line sul sito di Dianova e negli eventi pubblici sul territorio. Il manuale sostiene le attività di prevenzione, assistenza e recupero che Dianova svolge su tutto il territorio nazionale.

No Comments
Comunicati

COSPE al social forum di Tunisi


COSPE sarà a Tunisi dal 26 al 30 marzo 2013, per il Social Forum Mondiale, il primo del mondo arabo: un evento di particolare importanza il cui obiettivo sarà quello di capire, dopo anni di stallo, se il Movimento ha davvero le forze per incidere ancora a livello internazionale e tentare di ripartire dall’epicentro della primavera araba, la Tunisia.

“L’incontro di Tunisi è una grande occasione di convergenza per la società civile europea” – ha dichiarato Youssef Tlili, rappresentante dell’Unione degli Studenti Tunisini – “Sarà un’esperienza molto ricca soprattutto per il contesto tunisino, un paese in continuo fermento dove è in atto una rivoluzione continua e quotidiana. E il Forum, in un modo o nell’altro, parteciperà alla rivoluzione”.

Dopo l’omicidio del leader tunisino dell’opposizione Chokri Belaid, la fiamma della rivolta si è infatti riaccesa in una Paese che sembrava sopito e la Tunisia è tornata ad essere al centro della scena internazionale. Le attese sono dunque molte e i fari sono puntati su questo evento di portata mondiale.

“Democrazia nel mediterraneo, movimenti dell’acqua, diritti delle donne, libertà di espressione – dice Fabio Laurenzi – sono questi i temi su cui interverremo a Tunisi portando istanze e testimonianze da tutte le parti del mondo perché sono questi i temi fondamentali alla base di una governance globale che vogliamo contribuire a costruire e modellare sui temi della giustizia e di nuovi modelli economici”.

Dal Social Forum di Tunisi COSPE vi racconterà infatti (attraverso Babel blog, con un blog di fabio Laurenzi sull’Huffington Post e articoli dei nostri cooperanti su « Mondo solidale ») le sorti del movimento civile mondiale e il clima che si respira in Tunisia e i lavori del Forum: in particolare seguiremo il Forum dei media alternativi, le attività della Rete Internazionale delle Donne e il Justice Water Day). Per quest’occasione abbiamo organizzato seminari, collaborato con le associazioni locali con cui lavoriamo in Tunisia e convocato molti partner che su questi temi lavorano con noi in tutto il mondo dalla Palestina all’Egitto, dall’Albania al Senegal.

Per l’elenco completo dei documenti, gli eventi e maggiori informazioni consultare la pagina dell’evento: COSPE al social forum di Tunisi

No Comments
Comunicati

La dieta estiva

  • By
  • 2 Aprile 2013


La maggior parte delle persone in questo momento sta aspettando con ansia l’arrivo della bella stagione e del sospirato caldo estivo.

Per chi è a regime la bella stagione offre cibi freschi e genuini per iniziare una sana dieta estiva.

In questo momento dell’anno si devono abbandonare i cibi elaborati, i grassi e gli insaccati che aumentano la ritenzione idrica e l’accumulo della cellulite e favorire invece l’introduzione di molti ortaggi, frutta e proteine.

La dieta estiva aiuta a sgonfiare, favorisce il rinnovamento delle cellule, aiuta a perdere circa 4 Kg in un mese stimolando il metabolismo basale.

Questi benefici sono attuati perché i cibi consumati sono prevalentemente crudi o poco cotti così che le vitamine e i sali minerali possano agire tranquillamente aiutando il drenaggio delle tossine.

Nella dieta estiva si deve bere molta acqua perché il corpo deve essere ben idratato e perché la pelle mantenga un ottimo turgore.

Nel  centro medico Juva in via Turati 26 a Milano, proponiamo in alternativa a questa dieta estiva, un regime proteico bilanciato ottimo durante la stagione calda perché i cibi non devono essere pesati e non preclude la vita sociale in quanto i pasti consigliati sono reperibili ovunque.

 

No Comments
Comunicati

SpaToscana: un viaggio tra lusso e benessere


Le persone che scelgono una spa in Toscana desiderano soggiorni termali in luoghi con annessa ogni comodità, hotel, ristorante; e spa tutti nello stesso luogo perchè la vacanza sia davvero a tutto relax.

Bellezza, salute, consulenze nutrizionali e sport sono alcuni dei servizi più richiesti da chi viene in Toscana non solo per rilassarsi, ma per rinvigorirsi nello splendido paesaggio della Maremma, per una remise en forme che appaga tutti i sensi.

Tra le spa più famose:

–       Bagni di Pisa: centro termale amato dagli estruschi, ha visto soggiornare teste coronate di tutto il mondo, alcune ne hanno fatto la loro residenza estiva, altre un luogo di incontro mondano.

–       Etruria Resort & Natural Spa Ricavato da una dimora storica dell’800 nella splendida Montepulciano, Etruria Resort & Natural Spa è il luogo ideale per immergersi in un’atmosfera d’altri tempi,

–       Adler Thermae Hotel Benessere Se cercate il massimo del benessere e volete rigenerarvi in un ambiente di lusso, Adler Thermae è quello che fa per voi.

Per quanto riguarda le cure richieste per risolvere alcuni problemi di salute vengono richiesti sempre più spesso programmi personalizzati che includono visita medica, menù individuali e trattamenti appropriati.
In generale spopolano i trattamenti dimagranti, antiaging e destinati alla riattivazione del microcircolo.

Tra i trattamenti più apprezzati

–       I trattamenti idromassaggio per rilassarsi

–       l’hamman per liberarsi dalle tossine

–       i massaggi linfodrenanti per migliorare la circolazione e la cellulite

–       i massaggi con il guanto di Kassa e l’olio di argan per una pelle tutta nuova.

–       i massaggi a due per San Valentino

No Comments
Comunicati

IL TENNIS INTERNAZIONALE PROTAGONISTA AL GRAND HOTEL SAVOIA

Lo storico albergo ampezzano partner del “Savoia Easter Tennis Cup”

Cortina, 26 marzo 2013 – Tutto è pronto al Grand Hotel Savoia per accogliere gli amanti dello sport in arrivo a Cortina d’Ampezzo in occasione del nuovo e appassionante evento “Savoia Easter Tennis Cup”, in programma alle 16 di sabato 30 marzo presso il Tennis Country Club.

Dopo l’incontro di Natale, che ha dato vita alla collaborazione tra il raffinato albergo e l’associazione sportiva guidata da Andrea Mantegazza, regalando agli amanti della racchetta una sfida tra due dei migliori tennisti italiani come Filippo Volandri e Matteo Viola, il Tennis Country Club propone anche in occasione festività pasquali tanto divertimento e tennis di livello internazionale con il big match tra le giocatrici Maria Elena Camerin e Corinna Dentoni.

Maria Elena Camerin, al 41° posto nel ranking mondiale e alla posizione numero 39 della classifica mondiale in doppio, ha partecipato a quasi trenta tornei del Grande Slam, battendo la numero due al mondo Nastassia Myskina ed è stata, nella Federation Cup, compagna di squadra delle campionesse mondiali Francesca Schiavone e Flavia Pennetta.

Corinna Dentoni, giovane promessa italiana, ha vinto il Torneo dell’Avvenire, vero e proprio Campionato del Mondo per Under 16 e, dopo un brutto infortunio, è ora pronta a calcare nuovamente e con successo la terra rossa.

Il Grand Hotel Savoia partecipa con passione alla realizzazione di questa nuova manifestazione, confermando il suo grande interesse verso lo sport e la collaborazione con il Tennis Country Club, per regalare agli appassionati di tennis e non solo momenti di grande sport e assoluto relax immersi nella splendida cornice delle Dolomiti.

Situato nel cuore di Cortina d’Ampezzo, il Grand Hotel Savoia rappresenta il punto di incontro storico per il turismo delle Dolomiti. Nato agli inizi del Novecento, ha aperto nuovamente al pubblico il 16 dicembre 2009, a seguito di importanti lavori di ristrutturazione, volti ad offrire prodotti e servizi di alto livello.

Gli ospiti del Grand Hotel Savoia, a soli 100 metri dalla zona pedonale e dallo shopping, potranno scegliere tra 117 camere comfort, superior e de luxe, 5 junior suite, 8 suite, usufruire del Ristorante Savoy, del Bar Il Giardino d’Inverno, del Cigar Bar e del Piano Bar, rilassarsi nello splendido Centro Benessere o immergersi nella piscina coperta, nell’ idromassaggio, provare la sauna, il bagno turco e trattamenti di ogni genere.

Le due ampie sale riunioni Dolomia e Enrosadira, con gli eleganti foyer, concludono la vasta gamma dei servizi disponibili al Grand Hotel Savoia.

Il Grand Hotel Savoia appartiene al Gruppo Mythos Hotels, guidato dal Comm. Santino Galbiati. www.mythoshotels.it

Per informazioni e prenotazioni:
Grand Hotel Savoia
Via Roma, 62 – 32043 Cortina d’Ampezzo – Tel: (+39) 0436.3201
[email protected] [email protected]

Ufficio stampa:
IMAGINE Communication
Via G. Barzellotti  9/ 9b – 00136 Roma – Tel. (+39) 06.39750290 – www.imaginecommunication.eu
Silvia Alesi: [email protected]

Per immagini in alta risoluzione e altre informazioni:
www.imaginecommunication.eu/it/sala-stampa/

No Comments
Comunicati

TOILETTE presenta ✚ SQUAT! La Pasqua quando arriva arriva, come il bus 91


Sabato 30 marzo

TOILET CLUB¸ Via Lodovico il Moro 171, Milano

Dalle 23.30 alle 4.00

 

Hai presente il detto “felice come una pasqua”? Ecco, tienilo presente per l’anno prossimo.
È inutile che le metti fretta o le dici di aspettare: la pasqua è come la pioggia nell’unica settimana di vacanze, come la bolletta del gas: arriva quando vuole e prende quel che può. E viceversa.
SQUAT! è come la pasqua, ma il giorno dopo non è il lunedì dell’angelo, ma è il lunedì di tutti, anche tuo e di Francesca che amava Davide.
Come le uova di cioccolato (scadente o scaduto) con dentro un braccialetto di latta che ti ferma il sangue, come la colomba coi canditi ma senza le mandorle, è il side-party che ti fa rimpiangere quell’altro, come la Pasqua è tipo il Natale ma più sfigata, è il TotoCutugno delle feste.

 

Questo mese vi toccano:
♫ Rovyna Riot (la passione)
♫ Erik Deep (la crocefissione)
♫ Nancy Posh (la resurrezione)
♫ La Zelma (la Maddalena)
☞ Crocefixa (la Madonna addolorata)
✩ Rachele e MirkAttiva (le ladrone sulle altre due croci)
✘ La Negra (rinnegherai il mio nome tre volte)

 

Qualcos’altro? Se vuoi prima ci vediamo tutte fuori e facciamo la via crucis…

 

✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚

 

TOILETTE è un party autogestito e autoironico: alla Toilette si va da soli o in coppia, si va per “bisogno” ma anche per “diletto”, ci si sente liberi, si fischietta, si canta sotto la doccia, ci si spara le pose allo specchio. Nella Toilette ci si rifà il trucco, incuranti di occhi indiscreti, si spettegola con l’amica, si fuma di nascosto, si fanno torbidi incontri oppure ci si portano dopo averli torbidamente incontrati… La Toilette è un “luogo comune” ma soprattutto “luogo privato”, e l’intento di questa serata è proprio questo: la libertà nell’intimità. Vieni al Toilet, vieni alla Toilette, vieni a sfogarti, a divertirti, a bere o a far quattro chiacchiere (e chissà mai che tra un cesso e l’altro non trovi il tuo preferito?).

In consolle i “padroni di casa” Erik Deep e LoZelmo, sempre mentalmente instabili e musicalmente affidabili, con il loro mix Dance/Pop, Elettro/Qualcosa, 90’s Heroes, ToiletMusic.

 

✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚ ✚

 

INGRESSO GRATUITO con tessera ARCI, ARCIGAY, ARCILESBICA, UISP
NON HAI ANCORA LA TESSERA ARCI?
Richiedila almeno 24h prima di venire al Toilet compilando il form all’indirizzo www.circolotoilet.it/tessera

 

Evento: https://www.facebook.com/events/550460918319498/

 

Info:
www.circolotoilet.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

COOL KIDS CAN’T DIE *LA PASSIONE*


Venerdì 29 marzo (Venerdì Santo)

TOILET CLUB, Via Lodovico il Moro 171, Milano

Dalle 23.30 alle 4.00

 

Cool Kids Can’t Die presenta:

 

————————-//LA PASSIONE//———————-

Il Venerdì Santo è il venerdì che precede la Pasqua cristiana.
In questo giorno i cristiani commemorano la passione e la crocifissione di Gesù Cristo.
*PASSIONE: dal latino tardo passio, derivazione di passus, participio passato di pati, ossia “soffrire”.

 

RESS CODE: CORONCINA, TOTAAL RED, CASTITA’, DIGIUNO.

 

In consolle:
*JAPI QUEER & LaEMI dj show*
Evrey Friday @ Toilet Club

 

———————————–
electropop, lovely trash, fag noises, 60s kisses, 70s make up, 80s italian spaghetti,flashdance, 90s dance under the bridge, funkabilly, rhythm ‘n’ rock, punk ‘n’ blues, drum ‘n’ revival, indie ‘n’ bass, freestyle, nigga punk,lap dance,divertentismo.
————————————-

 

♥ FREE ENTRY ♥

– FREE CHUPITO (entro L’1:00)

=> CINEFORUM nella sala al piano di sotto!!

Pics by Mercutio Chocolat
Graphic by Simone Pismo

 

Evento: https://www.facebook.com/events/493019207424176/

 

I ♥ TOI per info: 349.3200181 / 347.1351340
[email protected]

www.circolotoilet.it

[email protected]

 

In collaborazione con:
Yeep – Tutti gli eventi della tua città in un click!
(per iPhone e presto per Android Completamente Gratuita)
www.yeep.it

No Comments
Comunicati

ANTIBAGNO, La Fosca presenta: Disagio² (al cubo)


Giovedì 28 marzo

TOILET CLUB¸ Via Lodovico il Moro 171, Milano

Dalle 22.00 alle 3.00

 

Le porte del Toilet si aprono non solo nel week end ma anche in settimana: il club è infatti pronto ad accogliere i suoi ospiti tutti i giovedì con ANTIBAGNO!

Sgabelli al bancone e tavolini davanti alla console, oltre all’immancabile divano Chester dai cuscini muccati che ormai tutti conoscono.
Ci si può accomodare comodamente soli o in compagnia, ascoltando una selezione inedita di brani che fanno da sottofondo alle chiacchiere del dopocena. Non senza simpatici imprevisti: qualche avventore potrebbe prendere possesso della console e improvvisare una selection curiosa e il palchetto potrebbe essere lo scenario di qualche esibizione random.

 

Antibagno è tutto questo: uno spazio dove di solito non succede nulla ma in cui potrebbe accadere di tutto…

 

Per questo appuntamento la Fosca ospita il Disagio di Milano e non solo: quello di tutti noi. Sa’ e Maria, ovvero la Lupa, cioè la coppia del martedì mensile allo Zoom, ma prima ancora due amici, due pr, due viveur, perché sono veri, sinceri, sfacciati: il vero disagio è non averli ancora conosciuti.

 

…e durante la serata…

Tarocchi a GoGò sempre a cura di Mirko Chopper Ciotta V
Sei indeciso sul tuo futuro lavorativo? L’amore ti fa penare? Oppure va tutto bene ma ti aspetti la mazzata e vuoi sapere quando arriva?
Fatti fare un giro di carte da chi le legge con passione da molti anni. Ti aiuterà a capirci meglio qualcosa e sorridere 🙂

 

INGRESSO GRATUITO
con tessera Arci, Arcigay, Arcilesbica, Uisp
Non hai la tessera? Richiedila qui: www.circolotoilet.it/tessera

 

Evento: https://www.facebook.com/events/142425962595850/

 

Info:

www.circolotoilet.it

[email protected]

No Comments
Comunicati

Art of England presenta Anna Paola Cibin alla Fiumano Fine Art Gallery


Art of England è una rivista anglosassone specializzata in arte che si rivolge in particolare a collezionisti, mercanti d’arte, galleristi e a tutti quegli appassionati attenti alle ultime tendenze e alle mostre più interessanti.

Sul numero di Aprile 2013 la redazione dedica una pagina alla presentazione delle opere di Anna Paola Cibin con la pubblicazione dell’immagine di un’opera – “Fantasia d’Acqua” – tratta dallo studio “VelvetLagoonVelvet”, ispirato alla vita della Laguna Veneziana. Una scelta importante per il magazine di arte britannica, che è riuscito a descrivere il lavoro di Anna Paola in modo superlativo definendo gli arazzi come un’esperienza tattile portata all’estremo.

Intervistata la stessa artista racconta il percorso di colorare il velluto con le antiche tecniche veneziane rivisitate, dove ogni risultato è sorprendente e unico e dove la luce, che sia artificiale o naturale, crea ogni volta un effetto diverso sugli arazzi.

Le parole non possono descrivere appieno la sensazione che danno le opere di Anna Paola Cibin, quindi chi si trovasse a Londra può vedere esposte alcune sue creazioni presso la Fiumano Fine Art Gallery, 27 Connaught St. W2 2AY.

www.annapaolacibin.it
https://www.facebook.com/annapaola.cibin?ref=ts&fref=ts

Novella Donelli – Ufficio Stampa Jit
0459698304
[email protected]
http://justintimesrl.wordpress.com

No Comments
Comunicati

LA GRANFONDO LIOTTO CONQUISTA VALDAGNO, C’È GRANDE ATTESA PER LA GARA DEL 14 APRILE

Conferenza stampa ieri a Valdagno, col sindaco Neri che plaude agli organizzatori

Il 14 aprile si corre la 15.a edizione sui due collaudati tracciati

“Lungo” di 130 km e 2500 m. dsl e “medio” di 102 km e 1450 m. dsl

Sarà prima prova del Challenge Giordana e Campionato Italiano e provinciale ACSI

 

Il sindaco di Valdagno, Alberto Neri, spalanca le porte agli appassionati della bici e l’assessore allo sport è pronto a dare le chiavi della città agli organizzatori.

Poche e significative parole espresse ieri sera a Palazzo Festari, in centro a Valdagno (VI), in occasione della conferenza stampa della Granfondo Liotto, evento che  è pronto a celebrare le 15 edizioni domenica 14 aprile.

“Devo dire che la collaborazione con gli organizzatori è massima – ha asserito il sindaco – ed in nove anni del mio mandato i rapporti sono andati sempre migliorando. Quando il privato è a fianco del pubblico si possono realizzare grandi eventi. La serietà, la professionalità e la passione della famiglia Liotto ed il coinvolgimento della gente e dei volontari di Valdagno  ne sono un testimonianza concreta”.

È toccato a Pierangelo Liotto entrare nel merito della gara del 14 aprile, le cui iscrizioni hanno già portato a superare quota 1600 adesioni, pronte a raggiungere e oltrepassare la soglia dei 2.000 negli ultimi quindici giorni. Come consuetudine la Granfondo Liotto – Città di Valdagno è inserita nel qualificato “Challenge Giordana” ed è valida per il Campionato Italiano ACSI ciclismo e per il Campionato provinciale fondo e mediofondo ACSI.

La gara tecnicamente non cambia, come ha sottolineato il responsabile del comitato organizzatore, perché i due percorsi sono già collaudati e piacciono alla massa dei granfondisti, a quelli che amano le sfide importanti e a quelli che desiderano pedalare senza essere sempre al limite.

Due percorsi, un granfondo di 130 km e 2.500 metri di dislivello e un mediofondo di 102 km con un dislivello di 1.450 metri, e ciò che caratterizza la prova in entrambi i casi è un saliscendi continuo. Tutti  scaleranno le salite di Passo Xon, di Monte Magrè e di Torreselle, tutte con pendenze medie oltre il 6%.

La salita di Castelvecchio (7,8 km e pendenza media del 7% circa) sarà solo per chi sceglierà il percorso Granfondo, del quale fa parte anche l’apprezzata (…e dura!) salita della “Trappola”, il tratto Valbianca-Marana con 12 km e punte di pendenza addirittura al 20%.

Prerogativa del tracciato Mediofondo, invece, sarà la salita del Castello (ultima in tabella di marcia) che “pende” in media al 7% e che si preannuncia selettiva e spettacolare nei suoi 3 km e mezzo circa, con apice di fatica vicino al 12%.

Luigina Liotto, che collabora con la sorella Doretta e il fratello Pierangelo all’organizzazione, ha presentato alla platea il gadget 2013 della GF Liotto. “Lo scorso anno dopo la pioggia c’è stata la corsa alle docce calde, ed è stato lì che abbiamo constatato che un bell’accappatoio nel fine gara sarebbe stato utile”. Così ecco svelato il contenuto del pacco gara, un accappatoio in microfibra personalizzato GF Liotto, oltre a prodotti tecnici. Confermata  anche la location di partenza e arrivo in Piazza Cavour, con tutti i servizi ravvicinati, parcheggi compresi. Alla conferenza hanno partecipato anche i responsabili dei gruppi di volontariato e sono intervenuti il comandante dei Carabinieri di Valdagno, Giacomo Gandolfi, che da ciclista conosce bene le esigenze degli appassionati, il procuratore sportivo Claudio Pasqualin e il direttore di gara Sergio Bianchetto, ex campione del mondo tandem.

Le iscrizioni sono in fermento, ha detto Luigina Liotto, e fino al 31 marzo sono bloccate a 33 Euro, poi ci sarà un leggero aumento. Il sito di riferimento è www.granfondoliotto.it

 

 

No Comments
Comunicati

Cosa fa un SEO specialist


La figura professionale del seo specialist sta prendendo sempre più piede nel mercato italiano. Se fino a poco tempo fa la figura del SEO era quasi mistica, o conosciuta solo da pochi, adesso sta diventando una professione riconosciuta e stimata come tutte le altre.
SEO sta per Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. Il SEO Senior, quindi, rappresenta colui che si occupa di ottimizzazione SEO all’interno dell’azienda, o di un’agenzia SEO, e che è detentore del titolo “senior” che lo differenzia da un professionista che è alle prime armi.
La differenza tra un SEO Senior e un SEO Junior è, oltre alle caratteristiche tecniche/professionali individuali, è l’esperienza concreta acquisita sul campo: generalmente 2 anni di attività di ottimizzazione SEO sono considerati sufficienti per non essere più considerati degli Junior del mestiere, ma dei veri e propri SEO Senior.
Il consulente SEO si occupa dell’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca, essenzialmente Google. Il suo compito principale, quindi, è quello di ottimizzare un sito lato onpage (agendo sul codice sorgente del sito, sulla struttura gerarchica, ecc) e lato offpage (link building, ottimizzazione del server, ecc).
L’effetto dell’ottimizzazione SEO è il posizionamento: un buon servizio SEO produce dei risultati rapidi e duraturi in termini di “ranking”. Le pagine del sito si posizionano meglio nei motori di ricerca per le keyword più importanti e questo porta numerosi visitatori mirati sul sito.
Scegliere un bravo SEO senior non è semplice, dato che esistono numerosi professionisti su internet. Un buon metodo per sceglierne uno è cercare nei motori di ricerca delle chiavi relative a questo settore e vedere effettivamente chi riesce a posizionare i propri siti (es. SEO specialist, specialista SEO, consulente SEO, SEO Senior e così via).

No Comments
Comunicati

Identificazione precoce e intervento nelle difficoltà di apprendimento Corso di Formazione al Centro Studi Erickson, Trento, 19 e 20 aprile 2013

Il Centro Studi Erickson presenta il Corso Identificazione precoce e intervento nelle difficoltà di apprendimento, Trento, 19 e 20 aprile 2013, un’opportunità di formazione finalizzata a illustrare una panoramica di strumenti, utili nel contesto scolastico, per identificare precocemente le difficoltà di apprendimento, oltreché per fornire proposte di piani di intervento da realizzare nel corso delle normali attività scolastiche.

Le difficoltà di apprendimento rappresentano uno dei più rilevanti problemi in ambito scolastico. Tali problemi sono spesso alla base dell’insuccesso, della scarsa autostima e motivazione allo studio e quindi del conseguente abbandono scolastico.

Per queste ragioni risulta sempre più importante focalizzare l’attenzione sulla prevenzione, sull’individuazione e sull’intervento precoce, modalità certamente da preferire rispetto ad altri interventi «pericolosamente tardivi», per poter così iniziare a lavorare in modo mirato prima dell’acuirsi delle difficoltà. In questa prospettiva diventa essenziale che la scuola recuperi la centralità del suo ruolo e si costituisca come spazio privilegiato per l’individuazione e l’impostazione di un lavoro mirato alle difficoltà di sviluppo e di apprendimento in generale.

Particolarmente atteso l’intervento del professor Andrea Facoetti, dell’Università di Padova e consulente all’Istituto Scientifico “E. Medea”: la ricerca del suo team, pubblicata sulla rivista Current Biology, Action Video Games Make Dyslexic Children Read Better, ha infatti attirato l’attenzione di molti esperti, educatori e genitori.

Lo studio, oltre a dimostrare come i videogiochi d’azione possano migliorare l’attenzione visiva e favorire l’estrazione di informazioni dell’ambiente, ha fornito un’ulteriore conferma sul legame fra il deficit di attenzione visiva e la dislessia.

No Comments
Comunicati

Pasqua in Italia, Roma doppia Firenze e diventa la località più ambita


Che l’elezione del nuovo Papa potesse ridare nuova linfa al turismo romano era prevedibile, ma che Roma sarebbe diventata la città più richiesta dai turisti italiani per Pasqua è davvero una novità: Casevacanza.it (www.casevacanza.it), il portale di Gruppo Immobiliare.it specializzato negli affitti turistici,ha analizzato le prenotazioni per il periodo pasquale, scoprendo che gli Italiani approfitteranno dei primi giorni di ferie della primavera per andare a conoscere il nuovo Pontefice.

«Analizzando la domanda di affitti a breve termine per la settimana di Pasqua dichiara Francesco Lorenzani, responsabile di Casevacanza.it si nota come la Capitale superi di gran lunga tutte le altre località Italiane per numero di richieste, doppiando una città tanto amata dai vacanzieri pasquali come Firenze. Buono il risultato della Liguria: evidentemente, il bisogno di stare al mare e al sole è già forte tra gli Italiani, e chi può ne approfitta.» 

Nel dettaglio, la Capitale raccoglie oltre il 5% di tutte le richieste di sistemazione in casa vacanza per la settimana di Pasqua, quasi il doppio rispetto alla città che si classifica seconda: Loano, località ligure che è sul podio delle cittadine più prenotate insieme a Varazze.

Guardando la classifica delle località che hanno visto il maggior numero di prenotazioni, si scopre come, oltre alla Liguria, le Regioni più ambite per la Pasqua 2013 sono la Toscana (Firenze è quarta in classifica), la Puglia – tra le località più cercate troviamo Monopoli (BA) e Ostuni (BR) – e la costiera amalfitana (Massa Lubrense è ottava in classifica).

Pasqua, si sa, è il punto di partenza per testare l’andamento del turismo primaverile in Italia; il lungo periodo di vacanza tra il 25 aprile ed il weekend del Primo maggio seguirà, stando alle analisi di Casevacanza.it, lo stesso trend tra il sacro e il profano: oltre a Roma, saldamente in testa anche nelle prenotazioni di fine aprile, troviamo la cittadina di Assisi, mentre tra le località marittime troviamo Cervia (RA), Monterosso (SP), Varazze (SV) e San Teodoro (OT).

Quel che sembra chiaro è un interesse sempre maggiore, tanto nella domanda quanto nell’offerta, per la forma ricettiva della case vacanza: «vantando prezzi più bassi rispetto agli hotel e consentendo una maggiore autonomia per chi si muove con bambini, disabili e animali domestici – spiega Lorenzani – le case vacanza piacciono sempre di più, in Italia e all’estero.»

Di seguito la classifica delle dieci località che hanno raccolto il maggior numero di richieste per Pasqua 2013:

 

Roma

5,1%

Loano

2,5%

Varazze

2,3%

Firenze

2,1%

Livigno

1,8%

Monopoli

1,6%

Ostuni

1,5%

Massa Lubrense

1,5%

Alassio

1,2%

Torino

1,2%

No Comments
Comunicati

La relazione tra SEO e immagini raccontata da Fabrizio Pivari


Che peso hanno le immagini, nel 2013, nell’ambito di una strategia SEO? Quanto è importante acquisire gli strumenti giusti per ottimizzare non solo la componente testuale, ma anche quella visuale di un sito internet? A queste e ad altre domande risponde Fabrizio Pivari, consulente internet marketing, attraverso il suo nuovo eBook pubblicato da Bruno Editore.

seo per le immaginiRoma, 26 marzo 2013 – Da alcuni giorni è online il nuovo eBook di Fabrizio Pivari, a cura di Bruno Editore, dal titolo “SEO per le Immagini”, Come Posizionare e Diffondere Online le Foto dei Tuoi Prodotti, Servizi e Offerte. L’autore, uno dei pionieri nella consulenza internet marketing in Italia, inizia il suo excursus a partire dall’avvento della fotografia digitale e della rivoluzione che questa ha causato, cambiando l’approccio tradizionale al concetto di “immagine”. Obiettivo dell’opera è prendere in esame le motivazioni che contribuiscono al successo di una fotografia sul web, illustrando quali possano essere le migliori strategie di sponsorizzazione.

Nella seconda sezione dell’eBook si analizza il rapporto tra le immagini e i motori di ricerca a partire dall’uso dei formati, in particolare di quello Exif, che consente di associare informazioni metadata al file visuale. Si passa poi a un’analisi di come funzionano i motori di ricerca per le immagini. Ruolo fondamentale è giocato anche dalla descrizione e dall’inserimento delle chiavi di ricerca nei campi appropriati. Il discorso prosegue su quali sono le migliori strategie di condivisione, a partire dai siti e dalle piattaforme di social networking su cui agire: molti utenti, infatti, non sanno che le fotografie e le immagini non vanno inserite a caso all’interno di qualsiasi sito. Infine, il capitolo si chiude con una riflessione che riguarda l’utilizzo delle Photo Gallery e di Photoblog.

Nelle ultime due sezioni vengono descritti in maniera più specifica i rapporti che legano le immagini al ranking sui motori di ricerca. Si offrono maggiori dettagli su come utilizzare al meglio Picasa Web e i social network maggiormente frequentati ed utilizzati, quali Facebook, Twitter e Flickr. Il manuale non poteva non tener contro anche delle ultime novità tecnologiche, a partire dai mezzi di fruizione come smartphone e tablet, oppure di come funzionano i nuovi portali dedicati alla fotografia e alle immagini, come Fotopedia e Pinterest.

Insomma, l’immagine è veramente tutto sul web: presentare un sito con fotografie curate e ottimizzate innalza senza alcun dubbio la qualità di un portale. In un mondo in cui il commercio elettronico è in fase di espansione, il SEO specialist si trova a dover affrontare una nuova sfida, rappresentata proprio dall’ottimizzazione del contenuto visuale per favorire il posizionamento sui motori di ricerca più utilizzati.

L’eBook di Fabrizio Pivari si pone l’ambizioso obiettivo di fornire un mezzo di informazione e di formazione, soprattutto per chi vuole dare un valore aggiunto alla propria professione. Come sempre, l’autore non si smentisce per lo stile a cui ha abituato i lettori nei precedenti eBook, che si contraddistingue per la chiarezza e la lucidità con le quali sono espressi tutti i concetti. Pivari, ancora una volta, cerca di spingere le nuove generazioni chiamate a gestire il SEO a non applicarsi soltanto sulla componente testuale, ma le invita ad espandere il proprio interesse anche verso le immagini, che rappresentano di fatto il richiamo principale per gli utenti. Il mondo delle immagini, infatti, ha cambiato completamente il modo di approcciare alle problematiche riguardanti l’ottimizzazione di qualsiasi sito internet. Da questo punto di vista, l’autore di “SEO per le Immagini” ha avuto il merito di essere un antesignano di nuove strategie di diffusione e di posizionamento, che nel corso degli anni saranno sempre più approfondite e ampliate.

Per maggiori informazioni sull’eBook e per acquistarlo, basta collegarsi all’indirizzo web http://www.autostima.net/raccomanda/seo-per-le-immagini-fabrizio-pivari/

No Comments
Comunicati

Pasqua e Pasquetta a Venezia


Il fascino di Venezia è irresistibile anche nel periodo pasquale. Lo sanno bene i numerosi hotel e B&B a Venezia che ricevono numerose prenotazioni da tutto il mondo con un notevole afflusso di turisti che girano in centro storico soprattutto. Nel weekend di Pasqua 2013 sono molti gli eventi in città e nella Laguna, senza dimenticare gli itinerari turistici per la città con i primi tepori primaverili.
A pochi chilometri da Venezia, a Jesolo Lido, il giorno di Pasqua e il Lunedì dell’Angelo si svolgerà Pasqualandia. Dalle 10:00 alle 20:00 la mostra mercato offrirà i prodotti tipici della cittadina e le specialità culinarie.
Tra un giro in gondola e le escursioni tra le calli, si può fare un tuffo nell’arte con varie mostre. Palazzo Ducale, nelle sue immense e affascinanti sale, ospita la mostra “Manet. Ritorno a Venezia” una grande mostra (circa ottanta opere) dedicata al pittore precursore dell’impressionismo, fino al 18 agosto.

All’Arsenale di Venezia fino al giorno di Pasqua ci sarà il Premio Arte Laguna, con più di cento artisti che espongono le loro opere.
Quest’anno Venezia ricorda i 200 anni della nascita di Wagner con “Fortuny e Wagner. Il Wagnerismo nelle arti visive in Italia” in programma fino al 18 aprile al Palazzo Fortuny.

Venezia offre molte altre esposizioni ed eventi culturali, da alternare alla visita delle isole lagunari. E allora pronti con la valigia anche per una semplice escursione in questa bella ed unica città italiana.

No Comments