Home » Comunicati » Patologia di spalla: l’integrazione con la medicina complementare per ridurre i farmaci

Patologia di spalla: l’integrazione con la medicina complementare per ridurre i farmaci

Sabato 20 aprile incontro formativo per medici, infermieri, fisioterapisti e “addetti ai lavori”

 

Un modo semplice ed economico per diminuire il ricorso a farmaci e interventi chirurgici in caso di patologie che colpiscono la spalla è avvalersi del trattamento integrato fra medicina funzionale e osteopatia. Il tema verrà approfondito nella giornata formativa gratuita di sabato 20 aprile, organizzata dalla Nuova Scuola di Osteopatia presso il Consorzio Universitario di Pordenone.

Un evento formativo gratuito per introdurre a un approccio integrato nella diagnosi e cura della spalla dolorosa: un approccio che, consentendo di ridurre il dolore, comporta la diminuzione del ricorso a interventi chirurgici, farmaci e analgesici. Organizzata da Nuova Scuola di Osteopatia (NSO), in collaborazione con il Consorzio Universitario di Pordenone, la giornata di studi intende mettere a confronto l’approccio della medicina convenzionale con quello della non convenzionale nel management conservativo della spalla dolorosa. Un’occasione per conoscere modalità e parametri del trattamento integrato nella rieducazione della spalla. L’approccio integrato assicura la riduzione del numero di sedute necessarie per il recupero delle funzionalità dell’articolazione, con ricadute positive sui costi per il paziente e per le strutture sanitarie.

Diverse le figure professionali interessate dall’evento: medici, personale infermieristico, fisioterapisti, laureati in Scienze motorie (e diplomati Isef).
A moderare la giornata, sarà il Direttore didattico NSO dott. Paolo Bruniera (fisioterapista, osteopata D.O., consulente). Insieme ai relatori, tutti docenti NSO, durante l’evento verranno approfonditi gli aspetti clinici del dolore di spalla, dalla diagnosi alla cura. L’intervento del dott. Antonio Luise (medico chirurgo, spec. medicina fisica e riabilitativa, spec. medicina legale e assicurativa, osteopata D.O., omeopata e nutrizionista) sarà incentrato sul dolore di spalla come espressione di un problema viscerale. Il tema della corretta diagnosi alla base di un efficace trattamento conservativo verrà affrontato dal dott. Antonello Pannone (medico chirurgo, spec. ortopedia e traumatologia, spec. medicina fisica e riabilitativa), mentre l’ultimo relatore sarà il dott. Roberto Tebaldi (fisioterapista, osteopata D.O.M.R.O.I.), che illustrerà l’approccio osteopatico al dolore di spalla, approfondendo l’anatomia funzionale e la fisiologia osteopatica attraverso la presentazione di un caso clinico.
L’evento inizierà alle ore 8.45 presso le aule del Consorzio Universitario di Pordenone (edificio B) e terminerà alle ore 16.30.

Ingresso libero previa iscrizione obbligatoria entro sabato 6 aprile.
 
Programma e modulo di iscrizione disponibili qui.
 
Info e contatti: [email protected]
 
Scarica la locandina: http://www.scuolaosteopatia.eu/condivisione/evento-patologia-spalla-locandina.pdf

About the author

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma