Home » Comunicati » La rivincita degli abiti da cocktail

La rivincita degli abiti da cocktail

Abbandonate i vecchi clichè , gli abiti da cocktail non sono più i fratelli meno cool degli abiti da sera, ma dei capi trendy e versatili adatti ad ogni occasione, anche quella più formale. Originariamente l’abito da cocktail veniva indicato come mise informale, non è un caso se all’inizio del 900 era chiamato “abito da tè” sottolineando volutamente il suo essere fuori da qualsiasi tipo di mondanità. L’inversione di tendenza arriva proprio dalle passerelle e dalle grandi maison di moda.

Hussain Chalayan, stilista che ama stupire, per esempio ha dedicato un’intera collezione agli abiti da cocktail, declinati in una variante trasformista. Il capo “prende vita” sotto i riflettori, trasformandosi da abito informale da giorno in un outfit sofisticato, grazie a una “semplice mossa” da parte di chi lo indossa. Le modelle hanno sfilato sfoggiando gonne a metà polpaccio abbinate a top a peplo verdi e cappelli dall’orlo bianco decorati da visiere in plastica verde e blu. Anche lo stilista anglo-siculo Antonio Berardi ha rivisitato l’essenza degli abitati da cocktail trasfigurandoli in una serie di modelli originali dal taglio romantico e femminile presentandoli nelle più svariate tinte fluo.

Il mondo dello star-system non è rimasto a guardare, numerose le celebrities che hanno deciso di presenziare a eventi di gala e sui red carpet indossando abiti inusuali e non propriamente da sera. Il must irrinunciabile per tutte le it girls del mondo dello spettacolo e non solo, è il peplum. Si tratta di un ampio Volant posizionato all’altezza della vita che spezza la figura donandole maggiore slancio; su top o tubini, non ha importanza, il Peplum snellisce il girovita facendo apparire i fianchi di gran lunga più stretti; la sua vestibilità è dinamica e non si limita quindi alle sole ragazze filiformi, ma è adatto anche alle ragazze dalle curve più morbide in quanto nasconde i “rotolini” di troppo.

Grazioso, ironico e svolazzante, il Peplum rende i vestiti più allegri, donando ai classici tubini un tocco di charme in più. Ne sa qualcosa Jennifer Lopez, icona di stile, che indossava un abito da cocktail variante peplum di Lanvine senza spalline a una cerimona di premiazione. Ma la capacità di reinventarsi di questa mise non si esaurisce qui. Sappiamo che la moda è in una fase di ritorno al passato, quindi non ci sorprenderà sapere che il luccicante sta tornando in auge.Palletes e strass diventano dominanti. In particolare lo abbiamo visto sulla bella Anne Hathaway, fasciata in un abitino da cocktail firmato Gucci fatto di piastre dorate e spalline in tinta. fa. Non da meno Selena Gomez, che alla premiere parigina del film Spring Breakers, di cui è protagonista, era vestita in abito laminato Gucci sopra al ginocchio color turchese. La rivincita degli abiti da cocktail è appena cominciata.

About the author

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma