Monthly Archives

Marzo 2013

Comunicati

Air China aggiornerà a maggio il proprio servizio Pechino – Londra

Air China aggiornerà a maggio il proprio servizio Pechino – Londra

Air China aggiornerà a maggio il proprio servizio Pechino – Londra

 
[2013-03-30]
 

PECHINO, 30 marzo 2013 /PRNewswire/ — A partire dal 15 maggio, Air China sostituirà gli aerei di linea destinati a servire Londra (Heathrow) CA937/8 con il B777-300ER, un tipo di aeromobile molto popolare tra chi viaggia per lavoro e sul mercato verranno offerti voli con frequenza giornaliera. La decisione è mirata a migliorare la qualità del servizio e creare esperienze più piacevoli per i clienti. Il volo di andata decolla alle 14:10 ora di Pechino e il volo di ritorno alle 20:25 ora locale.

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20080625/CNW017LOGO)

Il B777-300ER è al momento l'aeromobile bimotore per lunghe distanze più innovativo, confortevole e lussuoso della Cina. Offre sedili completamente reclinabili nella First Class e nella Business Class ,una presa di corrente per ogni posto e audio e video on demand per tutte le classi di servizio, intrattenendo così i passeggeri nei lunghi voli. Il B777-300ER, un eccezionale aeromobile operato nella rotta Pechino-Londra, migliorerà in maniera unica l'esperienza dei viaggiatori.

Informazioni su Air China

Air China è l'unica compagnia di bandiera cinese e vettore membro di Star Alliance. In aggiunta ai servizi commerciali fornisce anche servizi speciali di volo per i leader nazionali in visita ufficiale in altre nazioni.

Con una flotta composta da 432 Airbus e un aeromobile Boeing, compresi quelli operati dalle istituzioni nelle quali abbiamo una partecipazione di maggioranza, copriamo oltre 280 rotte in 30 nazioni e regioni. Dopo la nostra ammissione in Star Alliance, la nostra rete di rotte è in grado di raggiungere 1356 destinazioni in 193 nazioni. PhoenixMiles, il nostro programma di fidelizzazione dei clienti, ora conta oltre 25 milioni di soci.

Per maggiori informazioni visitare il nostro sito Web www.airchina.com.

No Comments
Comunicati

Air China aumenterà il servizio Pechino-Stoccolma con frequenza giornaliera

Air China aumenterà il servizio Pechino-Stoccolma con frequenza giornaliera

Air China aumenterà il servizio Pechino-Stoccolma con frequenza giornaliera

 
[2013-03-30]
 

PECHINO, 30 marzo 2013 /PRNewswire/ — Air China incrementerà il servizio Pechino-Stoccolma CA911/2 da 5 voli settimanali a un volo al giorno a partire dall'1 di giugno e su questa rotta utilizzerà A330-300. La partenza del volo di andata è alle 13:50 ora di Pechino, mentre il volo di ritorno decolla alle 19:10 ora locale.

(LOGO: http://photos.prnewswire.com/prnh/20080625/CNW017LOGO)

Con interni della cabina ottimi l'A330-300 garantisce ai viaggiatori maggiore spazio e comfort. La Business Class è equipaggiata con sedili regolabili completamente reclinabili. I passeggeri della Premium Economy Class hanno il 120% in più di spazio a disposizione per le gambe rispetto alla Standard Economy Class e ricevono il 110% delle miglia applicabili alla Standard Economy Class. Offre audio e video on-demand per tutte le classi di servizio, intrattenendo così i passeggeri durante il volo.

Informazioni su Air China

Air China è l'unica compagnia di bandiera cinese e vettore membro di Star Alliance. In aggiunta ai servizi commerciali fornisce anche servizi speciali di volo per i leader nazionali in visita ufficiale in altre nazioni.

Con una flotta composta da 432 Airbus e un aeromobile Boeing, compresi quelli operati dalle istituzioni nelle quali abbiamo una partecipazione di maggioranza, copriamo oltre 280 rotte in 30 nazioni e regioni. Dopo la nostra ammissione in Star Alliance, la nostra rete di rotte è in grado di raggiungere 1356 destinazioni in 193 nazioni. PhoenixMiles, il nostro programma di fidelizzazione dei clienti, ora conta oltre 25 milioni di soci.

Per maggiori informazioni visitare il nostro sito Web www.airchina.com.

No Comments
Comunicati

La FDA approva Dotarem® (gadoterate meglumine), il primo agente di contrasto macrociclico ionico a base di gadolinio negli USA

La FDA approva Dotarem® (gadoterate meglumine), il primo agente di contrasto macrociclico ionico a base di gadolinio negli USA

La FDA approva Dotarem® (gadoterate meglumine), il primo agente di contrasto macrociclico ionico a base di gadolinio negli USA

 
[2013-03-28]
 

GUERBET, VILLEPINTE, Francia, March 28, 2013 /PRNewswire/ —

Guerbet ha annunciato oggi che la US Food and Drug Administration (FDA) ha approvato Dotarem® (gadoterate meglumine), mezzo di contrasto a base di gadolinio (GBCA) indicato per l’uso endovenoso in risonanza magnetica (MRI) del cervello (intracranica), della colonna vertebrale e dei relativi tessuti, in pazienti adulti e pediatrici (a partire dai due anni)  per rilevare e visualizzare le aree di rottura della barriera ematoencefalica (BBB) e/o le aree che presentano una vascolarità anomala.

Dotarem®, che è commercializzato in tutto il mondo dal 1989, con oltre 37 milioni di dosi somministrate[1], è l’unico GBCA macrociclico ionico. La dose raccomandata è di 0,2 mL/kg (0,1 mmol/kg) peso corporeo (PC). Dotarem® soluzione iniettabile 0,5 mmol/mL contiene 376,9 mg/mL di gadoterate meglumine, ed è disponibile in fiale e in siringhe preriempite.

“Questa approvazione rappresenta un’importante pietra miliare per Guerbet, che vanta una lunga storia nel campo degli agenti di contrasto sicuri ed efficaci, forniti a pazienti in tutto il mondo,” ha affermato Yves L’Epine, CEO di Guerbet Group. “Dotarem®, già leader in Europa, è una nuova soluzione di imaging per il sistema nervoso a uso degli operatori sanitari negli USA e arricchisce il nostro portafoglio di prodotti che migliorano la gestione del paziente con la diagnostica per immagini.”

Sin dalla sua introduzione, oltre 20 anni fa, la RMI è diventata il pilastro della diagnostica per immagini del sistema nervoso centrale. Si calcola che, nel 2011, negli USA siano stati eseguiti oltre 10 milioni di esami di RMI con agente di contrasto, e che circa il 60% abbiano riguardato proprio il sistema nervoso centrale.

Informazioni importanti per la sicurezza

In ottemperanza alle raccomandazioni stilate dalle agenzie per la sicurezza del farmaco nazionali, europee (EMA) e USA (FDA), i foglietti illustrativi e le informazioni relative alle prescrizioni per i prodotti di contrasto a base di gadolinio riportano informazioni sui rischi di fibrosi sistemica nefrogenica (FSN).

Per ulteriori informazioni su Dotarem®, e soprattutto per informazioni complete sulla sicurezza, fate riferimento al riassunto delle caratteristiche del prodotto in vigore nel vostro Paese.

Studi clinici

La domanda di autorizzazione per Dotarem® ha incluso due studi clinici di fase III. Tali studi hanno valutato l’efficacia diagnostica e la sicurezza di Dotarem® somministrato per via endovenosa in risonanza magnetica (RMI) del cervello (intracranica), della colonna vertebrale e dei relativi tessuti in pazienti adulti e pediatrici (a partire dai 2 anni) per rilevare e visualizzare  le aree di rottura della barriera ematoencefalica (BBB) e/o le aree che presentano una vascolarità anomala. Entrambi gli studi di fase III hanno dimostrato la superiorità delle immagini con intensificazione del contrasto dopo la somministrazione di Dotarem® rispetto alle immagini ottenute senza l’agente di contrasto nella visualizzazione della lesione del sistema nervoso centrale in tutti e tre gli endpoint coprimari. Sono stati sodisfatti tutti i criteri di efficacia principali e secondari ed è stata confermata l’efficacia di Dotarem® nella dose standard di 0,1 mmol/kg peso corporeo (PC). Oltre a questi due studi, altri 21 trial clinici complementari hanno valutato la performance diagnostica della RMI con Dotarem ®.

Informazioni su Dotarem®

Sono state somministrate oltre 37 milioni di dosi di Dotarem®, commercializzato in oltre 70 nazioni in Europa, Asia, Africa, Medio Oriente e Sud America. Le indicazioni autorizzate per Dotarem® possono variare da una nazione all’altra. Dotarem® è l’agente di contrasto più diffuso in Europa, con oltre il 47% della quota di mercato nel 2012[2].

Informazioni su Guerbet

Pioniere nel settore degli agenti di contrasto con oltre 80 anni di esperienza alle spalle, Guerbet è l’unico gruppo farmaceutico al mondo totalmente dedito alla diagnostica per immagini. Vanta una gamma completa di prodotti di contrasto per radiografie e RMI, nonché per la radiologia intervenzionale. Offre inoltre una gamma di iniettori e di attrezzature mediche correlate per migliorare la diagnostica e per una migliore cura dei pazienti.

Per promuovere la scoperta di nuovi prodotti e assicurare la futura crescita, ogni anno Guerbet destina una quota importante delle proprie risorse alla Ricerca e Sviluppo (pari circa al 10% delle vendite). Guerbet (GBT) è quotata alla NYSE Euronext Paris (Eurolist Segment B – Mid Caps) e nel 2012 ha registrato un fatturato pari a €403 milioni, con un effettivo totale di 1.400 dipendenti. Negli USA Guerbet commercializza anche gli agenti di contrasto Hexabrix®, Oxilan® e Lipiodol®.

————————————————–

1. Dati al 1° gennaio 2013.

2. In RMI, in volume. ECMIG 2011.

Determinate dichiarazioni contenute nel presente comunicato stampa sono “dichiarazioni previsionali”. Queste dichiarazioni si basano su convinzioni e supposizioni attuali della direzione del Guerbet Group, ma sono soggette a rischi noti e ignoti, incertezze e altri fattori che potrebbero causare risultati effettivi materialmente diversi dai risultati futuri, dalla situazione finanziaria, dallo sviluppo o dalle performance dellazienda e dalle valutazioniespresse nel presente comunicato stampa. Questi fattori includono quelli discussi nei report pubblici di Guerbet consultabili sul sito aziendale http://www.guerbet.com.  Lazienda non si assume alcuna responsabilità  in merito allaggiornamento di queste valutazioni e supposizioni su avvenimenti futuri, né si impegna a conformarli a eventi o sviluppi futuri. Dotarem® è registrato da Guerbet presso lU.S. Patent and Trademark Office.

Company Codes: Bloomberg:[email protected], ISIN:FR0000032526

No Comments
Comunicati

Assemblea generale annuale 2013 di Oil Insurance Limited (OIL) e Rapporto sulla gestione

Assemblea generale annuale 2013 di Oil Insurance Limited (OIL) e Rapporto sulla gestione

Assemblea generale annuale 2013 di Oil Insurance Limited (OIL) e Rapporto sulla gestione

 
[2013-03-28]
 

HAMILTON, Bermuda, March 28, 2013 /PRNewswire/ —

L’assemblea generale annuale (AGM) 2013 di Oil Insurance Limited (OIL) si è tenuta mercoledì 20 marzo 2013 presso il Fairmont Southampton Hotel a Bermuda.

La Direzione ha esaminato insieme agli azionisti i dati finanziari di OIL per il 2012, oggetto di revisione contabile. Nel corso dell’anno, OIL ha realizzato 672 milioni di dollari USA di premi sottoscritti e guadagnati mentre ha subito perdite, che comprendono le spese per la rettifica delle perdite, per un totale di 613 milioni di dollari USA. OIL ha registrato utili netti da sottoscrizioni per 60 milioni di dollari USA. Se ai risultati si aggiunge l’utile netto da investimenti per 608 milioni di dollari USA, oltre alle spese generali e amministrative e altre spese, OIL ha avuto un utile netto per l’anno di 646 milioni di dollari USA.

Gli azionisti hanno votato un nuovo elenco di candidati per il ruolo di direttore per l’anno 2013. Mark Wilson è stato nominato presidente del CdA di OIL per il 2013 e Gerard Modecki è stato nominato vice presidente. Inoltre, gli azionisti hanno approvato l’eliminazione delle seguenti condizioni dal piano premi e valutazione del rischio a partire da gennaio 2014; (1) il premio annuale minimo, (2) premio basso deducibile e (3) tariffe dei premi. È stata anche approvata una correzione tecnica per quanto riguarda la definizione ” Fattore di ponderazione del rischio denominato tempesta di vento”. Inoltre è stata approvata la riformulazione dell’accordo degli azionisti di OIL con efficacia immediata. È stata presentata la tempistica in cui i membri devono riesaminare la proposta di Modifica dell’Esperienza e del Consorzio Unico e si prevede che sarà votata in occasione dell’Assemblea generale speciale che si terrà il 24 settembre 2013. I membri sono stati anche informati dell’importante revisione della Politica di OIL e del progetto di aggiornamento che è iniziato.

Robert Stauffer, presidente e amministratore delegato, ha aperto il convegno affermando che “In generale, il 2012 è stato un anno molto buono per OIL. Fortunatamente non abbiamo subito gravi perdite per tempeste di vento o uragani e le perdite registrate sono in linea con quanto previsto e atteso. Inoltre, i ricavi dal nostro portafoglio investimenti sono stati molto buoni, un’attestazione positiva del lavoro intenso e del processo decisionale strategico della nostra commissione investimenti e del personale del settore finanziario. Guardando al futuro, le nostre priorità rimangono inalterate, con attenzione particolare a una crescita regolare e al miglioramento costante dei rapporti con i membri.”

L’amministratore delegato di OIL, George Hutchings, ha informato che nel 2012, 2 membri nuovi sono entrati a far parte di OIL, Canadian Oil Sands Ltd ed Energy Transfer Partners, mentre El Paso è uscita dopo essere stata acquisita da Kinder Morgan. OIL ha incontrato intermediari globali del settore energetico su base regionale e ha stabilito contatti con una serie di altri possibili membri da diverse nazioni “. Hutchings ha anche osservato che “Una serie di iniziative strategiche è divenuta disponibile nel 2012, compreso il lancio di elementi chiave del piano di marketing globale con iniziative interne continuative mirate a semplificare il piano premi e di valutazione del rischio e la politica di OIL. Probabilmente lo sviluppo più importante per il marketing è stato il lancio del programma di formazione online OTA (OIL Technical Accreditation – accreditamento tecnico OIL), lanciato a dicembre 2012. L’OTA ha già richiamato la partecipazione di oltre 300 membri e intermediari del settore energetico”.

Hutchings ha spiegato che “la nuova missione centrale di OIL è quella di diventare il mercato delle proprietà del settore energetico preferito da quelle società in possesso dei requisiti per diventare membri. Molte delle iniziative dell’organizzazione nel corso del 2012 sono state intraprese con l’intento di gettare le fondamenta per poter conseguire tale obiettivo. OIL è un’organizzazione eccezionale e fornitore di disponibilità per assicurare il settore dell’energia, e vogliamo accertarci che le società che soddisfano i requisiti per diventare membri conoscano la proposta di valore reale di OIL e scoprano come possano trarre beneficio dall’associarsi a OIL”.

Per avere l’elenco dei nuovi candidati alla carica di direttori per il 2013 e una valutazione più approfondita dei risultati finanziari del 2012 oggetto di revisione contabile, visitare il nostro sito Web http://www.oil.bm.

Oil Insurance Limited (OIL) assicura oltre duemila miliardi di miliardi di dollari USA di asset di energia globale per più di cinquanta membri con limiti per proprietà fino a 300 milioni di dollari USA per un totale di oltre undici miliardi di dollari USA per quanto riguarda proprietà di classe A in totale. I membri sono composti da società private e pubbliche di piccole e medie dimensioni del settore energetico con almeno 1 miliardo di dollari USA di asset in proprietà materiali e una classificazione di livello degli investimenti o equivalente. I prodotti offerti comprendono proprietà (danni fisici), tempeste di vento, inquinamento non graduale, controllo pozzi, terrorismo, costruzioni e carico. I settori che OIL tutela comprendono esplorazioni e produzione offshore e sulla terraferma, raffinazione e marketing, petrolchimico, minerario, oleodotti, fornitori di servizi elettrici e altri settori correlati a quello dell’energia.

No Comments
Comunicati

ecco i nuovi trend mondiali in cucina e a tavola

Smart phone al supermercato, social sharing di ricette e alimentazione sana: ecco i nuovi trend mondiali in cucina e a tavola

Smart phone al supermercato, social sharing di ricette e alimentazione sana: ecco i nuovi trend mondiali in cucina e a tavola

 
[2013-03-28]
 

— Allrecipes, la più grande e attiva community internazionale di cuochi amatoriali, ha condotto un'indagine in 13 mercati per individuare le abitudini di spesa, preparazione e consumo di cibo delle famiglie nel mondo

SEATTLE, 28 marzo 2013 /PRNewswire/ — Allrecipes – il primo sito di ricette online al mondo con più di 1 miliardo di visite annuali e presente da ottobre 2012 anche in Italia con http://www.allrecipes.it– ha pubblicato oggi i risultati dell'edizione 2013 del "Global Food Trends Measuring Cup Report". L'indagine ha coinvolto oltre 7.000 cuochi amatoriali di 13 dei 18 paesi e community più rappresentativi del network internazionale di Allrecipes con lo scopo di fotografare come fanno la spesa, cucinano e mangiano le famiglie di tutto il mondo. Tra i principali trend emersi dal sondaggio ce n'è uno di particolare interesse: anche quando si tratta di fare la spesa, programmare una cena o cercare ispirazione per nuove ricette, in ogni parte del mondo sempre più persone ricorrono ai nuovi dispositivi mobili.

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120723/SF44086LOGO )

Dall'indagine emerge in particolare il ruolo centrale di smart phone e tablet. Negli Stati Uniti un terzo degli intervistati fa affidamento su uno smart phone per cercare ricette (fonte: indagine 2012 di Allrecipes "Then and Now"). Inoltre, all'incirca la metà dei consumatori in tutto il mondo impiega uno smart phone quando è a caccia di idee e ingredienti anche mentre fa la spesa. La percentuale più alta è negli Stati Uniti, ma il trend si sta diffondendo rapidamente anche in Gran Bretagna e Argentina dove, rispettivamente, il 27% e il 25% degli intervistati dichiara di utilizzare il proprio smart phone per consultare ricette o cercare ingredienti quando è al supermercato. 

Tra i trend delineatesi a livello globale c'è anche il ricorso a videoricette come fonte d'ispirazione o per apprendere nuove tecniche di cucina. Su scala globale, la percentuale di cuochi amatoriali che visitano siti di videoricette è duplicata nel 2012, toccando il 18% contro il 9% del 2011. I mercati principali per il consumo di video sono Polonia (30%), Brasile (29%) e Argentina (28%).

"Con il rapido e capillare diffondersi della tecnologia mobile in tutto il mondo, oggi i cuochi amatoriali hanno l'opportunità di scoprire, creare e condividere idee, ricette e recensioni  come mai prima d'ora. – ha commentato Patricia Lee Smith, vicepresidente delle attività internazionali di Allrecipes – Nel 2012 abbiamo assistito ad un'entusiasmante crescita del traffico sui siti mobile di Allrecipes, pari al +113% rispetto all'anno precedente. I nostri cuochi in tutto il mondo hanno accolto la sfida delle nuove tecnologie mobili ed hanno modificato il loro modo di fare la spesa, programmare i pasti e condividere le ricette. L'obiettivo di Allrecipes è oggi come sempre quello di sviluppare nuovi modi per coinvolgerli e aiutarli a connettersi tra di loro".

Tra gli altri trend emersi dall'edizione 2013 dell'indagine si distinguono i seguenti:

Un mondo di appassionati di cucina

La percentuale di chi cucina tutti giorni è in aumento di anno in anno e nel 2012 ha raggiunto l'80% degli intervistati. I motivi per cui cresce il tempo dedicato ai fornelli sono gli stessi in tutto il mondo: l'attenzione ad un'alimentazione sana ed equilibrata (56% degli intervistati), il desiderio di sperimentare nuove ricette (48%) e la passione per la cucina (43%).

Il social sharing è sempre più importante

Tra i dati più significativi emersi da questa indagine c'è certamente quello  relativo all'importanza attribuita a commenti e recensioni di ricette condivisi da altri utenti. Il 61% degli intervistati nelle 13 community ritiene importate il social sharing, il 126% in più rispetto al 2011, quando la percentuale era solo del 27%.

Pratici ma attenti alla salute

In tutto il mondo grande attenzione è riservata ad un'alimentazione sana ed equilibrata, con il 56% degli intervistati che la cita tra i criteri adottati nella scelta dei piatti da preparare quotidianamente. Nella selezione degli ingredienti, preparati per cucina come legumi in scatola o impasti per torte già pronti finiscono nel carrello della spesa tanto quanto la frutta e la verdura, acquistate fresche ogni settimana dall'86% degli intervistati.

La versione integrale del report è disponibile qui: http://press.allrecipes.com/wp-content/uploads/ITALY_FINAL_AR_March2013_MeasuringCup.pdf

* Argentina, Australia, Brasile, Germania, Francia, Messico, Olanda, Polonia, Canada e Canada francese (Québec), Russia, Gran Bretagna, Stati Uniti.

Metodologia

I risultati si riferiscono ai dati raccolti nell'ambito dell'indagine online effettuata da Allrecipes.com su un campione di 7.463 partecipanti nei 13 paesi succitati, nel mese di settembre 2012. Non è stato elargito alcun incentivo ai partecipanti all'indagine, né come ricompensa né come incoraggiamento alla partecipazione.

Informazioni su Allrecipes

Allrecipes è la più grande e più attiva community al mondo di ricette online, con oltre 1 miliardo di visite annuali per lo più da parte di donne e appassionati di cucina che sul sito condividono ricette, foto, recensioni e post sui blog. Sin dal suo lancio, nel 1997, la community di ricette online con sede a Seattle è una fonte di ispirazione per i cuochi di qualunque livello ed esperienza, con la sua offerta di ottime ricette, idee originali, utili suggerimenti e proposte per menu speciali o di tutti i giorni. Allrecipes opera su molte piattaforme, offrendo una panoramica autentica e globale della vita delle donne, grazie ai suoi 18 siti web, 18 siti mobile, 11 applicazioni e 14 ebook, tradotti in 12 lingue e presenti in 23 paesi. Allrecipes è parte della Meredith Corporation (NYSE: MDP), azienda di media e marketing leader nel settore dell'editoria femminile. Per ulteriori informazioni su Meredith (NYSE: MDP) www.meredith.com. Per ulteriori informazioni su Allrecipes http://press.allrecipes.com.

Allrecipes è presente in Italia dall'ottobre 2012 con il sito www.allrecipes.it. Il sito conta già su una community attiva e vibrante che partecipa quotidianamente, condividendo recensioni, foto e migliaia di autentiche ricette, italiane e internazionali. 

Informazioni per la stampa
Stephanie Robinett
Direttore della comunicazione
[email protected]  

Company Codes: NYSE:MDP

No Comments
Comunicati

Italia al terzo posto della classifica europea. sbarca anche da noi la sharing economy

Carpooling: Italia al terzo posto della classifica europea. sbarca anche da noi la sharing economy

Carpooling: Italia al terzo posto della classifica europea. sbarca anche da noi la sharing economy

 
[2013-03-28]
 

MILAN, March 28, 2013 /PRNewswire/ —

Grazie ai viaggi condivisi gli italiani hanno già risparmiato 3,5 milioni di litri di carburante e 7.000 tonnellate di C02

Secondo i dati di http://www.carpooling.it, il portale leader in Europa nel settore del ridesharing, sempre più italiani scelgono la formula dell’auto di gruppo per spostamenti di media e lunga percorrenza. Dal lancio del servizio nel 2010, in Italia sono stati condivisi 64 milioni di kilometri, con un risparmio di 3,5 milioni di litri di carburante e 7.000 tonnellate di CO2. Un bilancio positivo che attesta lo sviluppo del carpooling anche nel nostro Paese e ci colloca, a livello europeo, al terzo posto dopo Germania e Francia.

Ad utilizzare il servizio di carpooling in Italia sono prevalentemente uomini (circa il 68,5%), ma le registrazioni al femminile sono in crescita. In Europa, la ripartizione della community dei carpooler è più equa: 47% uomini e 53% donne. Gli utenti italiani hanno un’età compresa tra i 25 e i 34 anni, come i connazionali europei;  sono per lo più studenti, impiegati e liberi professionisti.

Si scelgono i viaggi in auto condivisa per risparmiare fino al 75% rispetto al viaggio in solitaria: in carpooling, per esempio, si può andare da Roma a Milano con 30€. Grazie al crescente affermarsi dell’economia della condivisione, in Italia c’è anche chi sceglie di offrire un passaggio solo per avere in cambio un po’ di buona compagnia. Un utente di carpooling.it in partenza per Lamezia Terme giovedì Santo scrive: “Siamo una giovane coppia di Torino e volevamo condividere il viaggio verso il Sud con qualcuno che, come noi, vuole passare le feste di Pasqua con la famiglia!

A livello europeo il carpooling si pratica da decenni. In Germania si viaggia in “Mitfahrgelegenheit” da prima dell’avvento di Internet. Nel 1920 nascevano, vicino alle stazioni, i primi uffici per la mediazione dei passaggi. In Francia il “covoiturage” è promosso da anni dal governo, che dal 2010 ha indetto la “journée du covoiturage”.

Nel nostro Paese il fenomeno è ancora giovane. “Il caro benzina, laumento dei pedaggi autostradali e delle polizze assicurative, come anche il recente affermarsi della sharing economy, sono stati i catalizzatori del carpooling in Italia” afferma Daniela Mililli, country manager di carpooling.it. “La strada da percorrere è ancora lunga, ma i risultati ottenuti in questi 3 anni sono molto promettenti.

Informazioni su carpooling.it

http://www.carpooling.it/pages/about

Contact details:
Daniela Mililli
Senior Country Manager carpooling.it
[email protected]
Tel: +39-02-87-15-61-41

No Comments
Comunicati

Equens sostiene la business community olandese nella migrazione verso la SEPA

Equens sostiene la business community olandese nella migrazione verso la SEPA

Equens sostiene la business community olandese nella migrazione verso la SEPA

 
[2013-03-27]
 

UTRECHT, Paesi Bassi, March 27, 2013 /PRNewswire/ —

– Maggiore chiarezza negli standard di reporting favoriscono la transition

Il payment processor europeo Equens offre una serie di servizi alla business community olandese, rispondendo così all’esigenza sempre crescente di ricevere supporto nell’ambito della migrazione verso la SEPA (area unica dei pagamenti in euro).

Dal 1 febbraio 2014 i servizi di pagamento in Europa verranno armonizzati, creando di conseguenza un’area unica e uniforme dei pagamenti. Tutte le imprese che effettuano o ricevono pagamenti devono pertanto introdurre delle modifiche nei propri processi e sistemi. I dati più recenti risultanti da un’inchiesta del Monitor SEPA, istituito dalla banca centrale dei Paesi Bassi (De Nederlandsche Bank), indicano come molte imprese debbano ancora effettuare una scelta su come gestire le modifiche necessarie. Grazie alla decennale esperienza in qualità di operatore nel settore dei pagamenti accumulata da Equens, è evidente come l’utilizzo di standard contribuisca in modo significativo a ridurre i costi e la complessità dei processi di pagamento. I nuovi servizi Equens costituiscono pertanto per il mercato un’alternativa solida ed affidabile.

Il nuovo servizio Zakelijk Betalen en Ontvangen [Business Payments & Receipt] al momento è costituito da tre soluzioni separate che possono essere acquistate sia in blocco che individualmente. Servendosi di Transactie Aanlevering [Transaction Delivery] le imprese, tramite Equens, possono inviare le proprie transazioni verso una o più banche. Equens offre inoltre il Rekening- en Verwerkingsinformatie [Account & Processing Information], un servizio in linea con gli standard SEPA e che risponde alla documentazione VerwInfo. Il vantaggio di utilizzare questo servizio deriva dal fatto che le imprese non devono modificare nulla nei propri sistemi attuali e possono continuare a servirsi della stessa documentazione VerwInfo per il processing interno e per l’elaborazione dei pagamenti. In tal modo i costi vengono limitati e la migrazione viene semplificata, due elementi questi che contribuiscono, ora che la scadenza si avvicina, ad accrescere la richiesta di questo servizio. Infine Equens offre il Formaat Conversie [Format Conversion], grazie al quale l’attuale formato ClieOp sia per i bonifici che per gli incassi viene convertito nel nuovo formato SEPA (‘pain’).

Entro breve verrà reso nota la data entro cui i tre servizi saranno disponibili. Tali fasi di implementazione corrisponderanno il più possibile al Piano nazionale di migrazione verso la SEPA.

E’ possibile sottoscrivere uno solo dei servizi o tutti. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito http://www.equens.com.

Nota editoriale

Informazioni su Equens

Equens SE è il primo fornitore di servizi completi per il processing dei pagamenti a livello paneuropeo e tra le più importanti società di servizi di gestione delle transazioni elettroniche in Europa, con una posizione di leadership nel mercato delle soluzioni future-proof per l’elaborazione dei pagamenti effettuati mediante operazioni bancarie e carte di pagamento. Grazie a un portafoglio di servizi vasto e competitivo, la società è in grado di rispondere perfettamente ai requisiti e alle sfide posti dal mercato europeo dei pagamenti. Equens partecipa allo sviluppo di un mercato europeo dei pagamenti unico e uniforme (area SEPA), impegnandosi al contempo a favore della standardizzazione e dell’armonizzazione delle transazioni di pagamento a livello europeo e mondiale. La società dispone di sedi in cinque paesi (Paesi Bassi, Germania, Italia, Finlandia e Regno Unito) ed è in grado di assicurare, attraverso alleanze e servizi per clienti in vari paesi europei, la completa copertura del mercato paneuropeo. Con un volume di elaborazione annuo pari a 10,4 miliardi di pagamenti e a 4,4 miliardi di transazioni POS e ATM, Equens detiene in Europa una quota di mercato superiore al 12,5%.

Visit our blog

Subscribe to our newsletter

Per ulteriori informazioni su Equens, visitare il sito http://www.equens.com

No Comments
Comunicati

SurfStitch raggiunge 200 marchi dopo soli 8 mesi

SurfStitch raggiunge 200 marchi dopo soli 8 mesi

SurfStitch raggiunge 200 marchi dopo soli 8 mesi

 
[2013-03-27]
 

HOSSEGOR, Francia, March 27, 2013 /PRNewswire/ —

Lanciata nell’agosto 2012, SurfStitch Europe si è rapidamente affermata quale uno dei principali retailer on-line di moda e articoli per il surf e rappresenta già oltre 200 marchi in Europa attraverso il sito http://www.SurfStitch.com.

 

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130327/606459 )

SurfStitch offre ai clienti marchi celebri quali Billabong, Quiksilver e Timberland, oltre a una selezione di marchi da boutique più esclusivi, di cui va particolarmente orgogliosa. All’eccellente portafoglio di 200 marchi si sono recentemente aggiunti Seafolly, Rains, Obey, All About Eve e Ugg.

Il lancio di 200 dei marchi più importanti al mondo nel settore della moda e dello sport, dopo soli 12 mesi di attività in Europa, rappresenta un traguardo notevole perSurfStitch. Continueremo ad evolvere la nostra offerta di marchi, per offrire ai nostri clienti prodotti unici ed esclusivi, così come continueremo a investire in tutto ciò in cui crediamo fortemente, come il servizio al cliente e lesperienza online,” ha dichiarato Justin Cameron, Amministratore delegato di SurfStitch.

Dalla sede europea di SurfStitch a Hossegor, in Francia, la società  gestisce il proprio sito web in quattro lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo. Entro la fine dellanno sarà introdotta nel sito la possibilità di utilizzare valute diverse.

SurfStitch, che investe continuamente nel proprio servizio al cliente e nell’esperienza on-line, punta a raggiungere 300 marchi entro l’autunno. Un aspetto importante di questo processo consiste nell’ascoltare i commenti dei clienti riguardo ai marchi che vorrebbero vedere su http://www.SurfStitch.com.

Per celebrare il traguardo dei 200 marchi, SurfStitch ha lanciato un concorso attraverso il suo canale Facebook, chiedendo ai suoi 90.000 fan di suggerire quali marchi vorrebbero vedere presto sul sito. SurfStitch selezionerà, ogni giorno della settimana per due settimane, due vincitori che riceveranno ognuno 200 euro in premi di marchi celebri.

Informazioni su http://www.Surfstitch.com

https://www.facebook.com/SurfStitchEurope

http://www.surfstitch.com/

No Comments
Comunicati

La consociata svizzera di Sigma-Tau Pharmaceuticals ha adottato il sistema CRM Veeva Cloud-based e la soluzione iRep al fine di sviluppare un approccio commerciale incentrato sul cliente

La consociata svizzera di Sigma-Tau Pharmaceuticals ha adottato il sistema CRM Veeva Cloud-based e la soluzione iRep al fine di sviluppare un approccio commerciale incentrato sul cliente

La consociata svizzera di Sigma-Tau Pharmaceuticals ha adottato il sistema CRM Veeva Cloud-based e la soluzione iRep al fine di sviluppare un approccio commerciale incentrato sul cliente

 
[2013-03-27]
 

BARCELLONA, Spagna, March 27, 2013 /PRNewswire/ —

La società farmaceutica Sigma-Tau Pharma AG ha adottato la soluzione CRM cloud-based, che le consentirà di sviluppare un’organizzazione più focalizzata sul cliente. L’affiliata svizzera della società da ora in poi utilizzerà la soluzione CRM Veeva, inclusa la soluzione iRep per iPad Apple, allo scopo di sviluppare un rapporto solido e duraturo con la clientela.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120425/527164 )

Grazie a CRM Veeva, l’azienda ha sostituito il suo sistema precedente e ha ottenuto la flessibilità che le occorreva per continuare a crescere a ritmi costanti e per adattarsi al mercato farmaceutico svizzero, in rapida evoluzione. “Sin dalla presentazione iniziale, era evidente che Veeva CRM offriva tutto ciò di cui avevamo bisogno in una singola soluzione CRM,” ha affermato Roland Brun, Direttore Generale di Sigma-Tau. “Anche la flessibilità e la dinamicità dell’azienda, il suo approccio incentrato sul cliente e la sua attenzione al successo sono stati fattori determinanti della nostra decisione.”

Con CRM Veeva, gli informatori scientifici Sigma-Tau potranno ora individuare e segmentare i propri clienti in modo più efficace. Inoltre, il sistema cloud-based offrirà agli informatori una migliore conoscenza delle preferenze dei clienti, in modo da fornire loro informazioni rilevanti e preziose massimizzando il poco tempo disponibile per le visite. Questa visibilità a 360 gradi garantisce anche ai manager maggiore rapidità di azione qualora gli informatori farmaceutici non agiscano secondo le attese.  

“In Svizzera, è molto difficile accedere ai dottori,” ha spiegato Brun. “Abbiamo l’opportunità di incontrare alcuni medici solo una volta o due all’anno, perciò è estremamente importante poter offrire loro il miglior servizio e il maggior valore possibile ad ogni incontro. Grazie a CRM Veeva, gli informatori scientifici potranno incontrare i dottori come da programma, fornire loro informazioni più pertinenti e piacevoli da vedere sull’i-Pad, e sviluppare così rapporti personali che durano nel tempo.”

Inoltre, Sigma-Tau implementerà iRep, la prima soluzione integrata di CRM e CLM (closed loop marketing) appositamente progettata per iPad. Integrando il CLM con il sistema delle vendite, iRep ci permetterà di allineare le vendite alle strategie e attività di marketing. I nostri informatori scientifici potranno tracciare rapidamente le interazioni con i clienti, per capire meglio quali messaggi e materiali di marketing sono più efficaci, per quali destinatari e quando.

“Con iRep, possiamo chiudere il ciclo del marketing e garantire la pertinenza e l’efficacia dei contenuti, e capire subito quali sono i messaggi che non risultano convincenti, che non funzionano,” sostiene Brun. “Saremo in grado di comprendere meglio ciò che occorre ai nostri clienti, e questo ci aiuterà a sviluppare il nostro rapporto commerciale… e a migliorare e incrementare il nostro business.”

Informazioni su Veeva Systems
Veeva Systems è il leader mondiale delle soluzioni cloud-based per il settore Life Sciences. Contraddistinta dall’impegno per l’innovazione, l’eccellenza dei prodotti e il successo dei clienti, Veeva annovera oltre 150 clienti, dalle principali società farmaceutiche mondiali alle aziende biotecnologiche emergenti. Fondata nel 2007, Veeva è una società a capitale privato, con sede nella San Francisco Bay Area e filiali a Filadelfia, Barcellona, Budapest, Londra, Parigi, Pechino, Shanghai e Tokyo. Per maggiori informazioni, visitare il sito http://www.veevasystems.com.

Contatti per i media
Selma Nawaz                                            
Direttore Marketing, Europa            
Veeva Systems                                   
[email protected]

Copyright (c) 2013 Veeva Systems. Tutti i diritti riservati. Veeva e il logo Veeva sono marchi commerciali registrati di Veeva Systems. Veeva Systems possiede altri marchi commerciali registrati e non. Gli altri nomi usati nel presente documento possono essere marchi commerciali registrati dei rispettivi proprietari.

No Comments
Comunicati

La nuova piattaforma 5.0 di Quintiq migliora la pianificazione e l’ottimizzazione della supply chain incrementandone l’efficienza

La nuova piattaforma 5.0 di Quintiq migliora la pianificazione e l’ottimizzazione della supply chain incrementandone l’efficienza

La nuova piattaforma 5.0 di Quintiq migliora la pianificazione e l’ottimizzazione della supply chain incrementandone l’efficienza

 
[2013-03-26]
 

RADNOR, Pennsylvania, March 26, 2013 /PRNewswire/ —

Una piattaforma nuova e agile che incarna un’azienda in evoluzione

Quintiq, Inc. ha annunciato oggi il lancio di Quintiq 5.0 http://www.quintiq.com/solutions/quintiq-platform.aspx, un’avanzata piattaforma di pianificazione e ottimizzazione della supply chain che risolve i complicati puzzle del mondo della pianificazione. L’ultima versione consente ai clienti di Quintiq di migliorare ulteriormente le loro competenze nella pianificazione mediante caratteristiche innovative e potenziate, comportando costi minori, un’efficienza migliorata, un servizio clienti reattivo e la capacità di differenziarsi.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130228/599868 )

Quintiq 5.0 è stata pensata per affrontare le sfide della supply chain. Diversamente dai software “big box”, Quintiq 5.0 è progettata affinché sia agile e flessibile e in grado di essere configurata per soddisfare il 100% dei vincoli della pianificazione sia nel presente, che con l’evolvere dell’attività commerciale futura. Quintiq 5.0 prosegue la tradizione aziendale, consentendo ai clienti di prendere decisioni informate basate su dati in tempo reale. Quintiq 5.0 è una piattaforma particolarmente semplice da utilizzare che propone visualizzazioni personalizzate, facilita la pianificazione senza errori e fornisce capacità integrate per creare e monitorare gli indicatori di business rilevanti (KPI).

Grazie alla trasparenza lungo l’intera supply chain e alle capacità avanzate di pianificazione e ottimizzazione a portata di mano del pianificatore, l’attività commerciale è in grado di produrre e fornire prodotti e servizi secondo quanto programmato, nonostante i numerosi vincoli ed eventi imprevisti.

“Quintiq 5.0 è stata progettata tenendo ben presenti le sfide e le necessità in ambito planning dei nostri clienti. Volevamo assicurarci che il software da loro utilizzato fosse agile e flessibile e al contempo intelligente, tanto da analizzare, confrontare e ottimizzare il processo di pianificazione,” così il Dr. Victor Allis,  l’amministratore delegato di Quintiq. “Quando i sistemi di pianificazione della supply chain, i sistemi di ottimizzazione personalizzati oppure le soluzioni puntuali non riguardano il 100 per cento delle attività operative dell’utente, si ha un impatto dannoso sul servizio clienti e sulla redditività. Quanto prima i dirigenti comprenderanno che i mezzi a loro disposizione in questo momento stanno compromettendo le loro supply chain e sceglieranno quindi la configurabilità totale di una piattaforma Quintiq applicabile a tutta l’azienda, tanto meglio staranno i loro profitti.”

I principali miglioramenti apportati a Quintiq 5.0:

  • introduzione di un tool per la generazione di report, BIRT (Business Intelligence and Report Tools) che abbina dati provenienti da fonti diverse per una migliore funzionalità
  • interfaccia utente migliorata che consente di configurare le visualizzazioni e rivitalizza l’attività di pianificazione
  • pannello KPI interattivo che consente agli utenti di definire e utilizzare i KPI come parametri in un’ampia gamma di formati e condizioni: le informazioni rilevanti vengono poste efficacemente in risalto
  • utilità di configurazione riprogettata che rende più semplice identificare e tracciare parametri per la pianificazione di progetti;
  • mediante il Quintiq Mobility Server, che sarà lanciato a breve, Quintiq 5.0 offre la capacità di connettersi, gestire e ottimizzare dati utilizzando informazioni da un dispositivo mobile, facilitando il processo di pianificazione agli utenti da remoto. Quintiq Mobility Server può essere acquistato separatamente e dispone di una propria licenza.

Accogliere il successo

Sin dal suo lancio avvenuto nel settembre 1997, Quintiq ha rivoluzionato il modo in cui i software di pianificazione e ottimizzazione della supply chain erano considerati, risolvendo i complicati “planning puzzle” di molte delle più grandi e famose aziende di tutto il mondo; la sua base clienti annovera infatti più di 300 business. La piattaforma Quintiq è utilizzata in più di 78 paesi con più di 500 installazioni in tutto il mondo.

Nonostante la natura irregolare dell’economia mondiale, il giro d’affari di Quintiq è cresciuto del 42 per cento nel 2011 e del 43 per cento nel 2012*. Si stima che i ricavi per l’anno finanziario 2013 supereranno i 100 milioni di dollari, mentre si prevede una crescita del 36 per cento. In seguito all’aumento della crescita aziendale, la forza lavoro di Quintiq è aumentata costantemente fino a raggiungere più di 600 persone, suddivise in 13 uffici in tutto il mondo.

“Quando ho fondato Quintiq insieme ai miei colleghi, il nostro intento era di sviluppare una piattaforma di pianificazione e ottimizzazione che potesse essere configurata per adeguarsi ad ogni modello aziendale. Questo approccio esclusivo ci ha visto migliorare continuamente, vincere numerosi premi internazionali e riconoscimenti nel processo. Abbiamo un’azienda di cui essere orgogliosi,” continua il Dr. Allis.

Per organizzare una dimostrazione di Quintiq 5.0, contattate [email protected]

####

Informazioni su Quintiq

La rivoluzionaria piattaforma di pianificazione e ottimizzazione della supply chain (SCP&O) di Quintiq consente alle aziende di incrementare l’efficienza in ogni fase della supply chain; permette la pianificazione e l’ottimizzazione end-to-end del personale, delle risorse e dei processi in un unico ambiente di pianificazione su tutti i livelli di pianificazione. Molte delle aziende più grandi e di maggior successo al mondo si affidano a Quintiq per conseguire i propri obiettivi di business, rafforzare il vantaggio competitivo e generare nuovi flussi di entrate.

Fondata nel 1997 Quintiq ha da subito sperimentato una rapida crescita e oggi vanta una presenza globale con un doppio headquarter nei Paesi Bassi e negli Stati Uniti, un global development center in Malesia ed altri uffici situati in tutto il mondo. Con il suo software Quintiq è presente in 78 paesi con più di 500 installazioni in tutto il mondo.

*Attenzione: tutti i risultati economici menzionati non sono stati revisionati e si basano su report interni

Per ulteriori informazioni, visita il sito http://www.quintiq.it o segui Quintiq su Twitter, Facebook, LinkedIn e Youtube.

Ulteriori informazioni
Quintiq
Charlotte Poh 
Global Marketing Communication Manager 
Tel.:  +31-73-691-07-39
E-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

Italiani, popolo di vacanzieri!

Italiani, popolo di vacanzieri!

Italiani, popolo di vacanzieri!

 
[2013-03-26]
 

LONDRA, March 26, 2013 /PRNewswire/ —

L’Italia si colloca al secondo posto nella classifica di Hotels.com

dei 30 Paesi con il maggior numero di vacanze

Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, ha svolto una ricerca a livello globale per indagare quali sono i Paesi nei quali i lavoratori possono usufruire del maggior numero di giorni di vacanza. L’indagine, che ha coinvolto 30 Paesi, ha mostrato un quadro molto eterogeneo sia relativamente ai giorni di ferie annuali concessi, sia rispetto ai giorni dedicati alle festività nazionali.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120628/540164 )

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130326/604932-INFO )

Con un totale di 36 giorni lItalia occupa il secondo posto della classifica, posizionandosi solo dopo la Russia (40 giorni) e seguita a pari merito dalla Svezia. Questo dato è nettamente superiore rispetto alla media globale di 28 giorni di vacanza complessivi.

Gli antipodi della classifica sono occupati, nellordine, dal Canada e dal Messico. Questi Paesi rispettivamente con un totale di 15 e 13 giorni, hanno il minor numero di congedi per le ferie.

Sul versante delle festività annuali, lArgentina si posiziona in testa con 19 giorni, che includono i popolari festeggiamenti in occasione del Carnevale che si svolgono l’11 e il 12 febbraio. Segue a ruota la Colombia con i suoi 18 giorni, compreso il “Dia de San Jose” che si festeggia il 19 marzo. Brasile, Canada e India sono  invece i Paesi con meno festività annuali, con solo 5 giorni ciascuno.

Alison Couper di Hotels.com, commenta: È sorprendente notare le grandi disparità  in termini di giorni di vacanza concessi in tutto il mondo. Tra la Russia e il Messico ci sono ben 27 giorni di differenza, quasi cinque settimane di lavoro!.

Numero di ferie totali 2013 in tutto il mondo:

 Paese         Giorni di ferie Festività Totale 1 Russia        28              12        40 =2 ITALIA        24              12        36 =2 Svezia        25              11        36 =4 Finlandia     25              10        35 =4 Francia       25              10        35 =4 Norvegia      25              10        35 =4 Brasile       30              5         35 =8 Danimarca     25              9         34 =8 Spagna        22              12        34 10 Colombia      15              18        33 11 Nuova Zelanda 20              11        31 12 Australia     20              10        30 =13 Argentina     10              19        29 =13 Germania      20              9         29 =13 Irlanda       20              9         29 =13 Svizzera      20              9         29 17 Regno Unito   20              8         28 =18 Corea del Sud 15              12        27 =18 Paesi Bassi   20              7         27 =20 India         21              5         26 =20 Giappone      10              16        26 22 Hong Kong     7               16        23 23 Malesia       8               14        22 24 Tailandia     6               15        21 25 Stati Uniti   10              10        20 26 Taiwan        7               12        19 27 Singapore     7               11        18 28 Cina          5               11        16 29 Canada        10              5         15 30 Messico       7               6         13 

Referenze:

Homepage:  http://it.hotels.com/

Hotels.com

Hotels.com è un’azienda leader nella prenotazione di hotel online con oltre 200.000 strutture disponibili in tutto il mondo, da hotel indipendenti a catene alberghiere fino a sistemazioni in appartamento e bed & breakfast, e fornisce  tutte le informazioni necessarie per organizzare un soggiorno perfetto. Hotels.com  si avvale di una delle più vaste reti di negoziatori del settore alberghiero in grado di ottenere le migliori tariffe per i suoi clienti e offrire frequentemente saldi, offerte speciali e promozioni. L’invio costante di newsletter ai clienti assicura la promozione di pacchetti esclusivi e anticipa l’inizio delle campagne di saldi. Hotels.com consente ai propri utenti di lasciare un commento sull’albergo nel quale si è soggiornato generando in modo del tutto indipendente una vera e propria classifica dei propri hotel (attualmente sul sito sono disponibili oltre 7 milioni di commenti). L’azienda, inoltre, promuove il programma di fedeltà Welcome Rewards che permette di ottenere una notte gratis ogni dieci prenotate tramite il sito in più di 85.000 strutture aderenti. Se un cliente dovesse trovare una tariffa più vantaggiosa in un hotel già pagato online su Hotels.com, verrà rimborsato con la differenza di prezzo. Gli utenti possono prenotare comodamente online oppure attraverso un call-center all’ 800 917957 (attivo dalle 8 alle 23 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 21 il sabato e dalle 10 alle 22 la domenica). Hotels.com ha lanciato applicazioni per telefoni cellulari e tablet, tutte scaricabili gratuitamente dal sito http://it.hotels.com/offerte/mobile_it/. Le applicazioni permettono agli utenti di cercare e prenotare una struttura scegliendo fra più di 20.000 offerte last minute in tutto il mondo. Negli ultimi otto anni, con una frequenza bi-annuale, Hotels.com ha pubblicato l’Hotels.com Hotel Price Index: un’a! nalisi i nternazionale sull’andamento dei prezzi delle camere di hotel, ora prodotta in 31 edizioni locali http://it.hotels.com/customer_care/pillar/welcomerewards.html.

Per diventare fan di Hotels.com su Facebook visita il profilo Hotels.com Italia; segui Hotels-com Italia anche su Twitter.

Hotels.com è una società del Gruppo Expedia, la più grande compagnia online di viaggi a livello mondiale con un ampio portfolio che include i più rinomati brand internazionali.

Per ulteriori informazioni:
Noesis Comunicazione
[email protected] – +39(0)2-831051.1
Chiara Montani: [email protected]
Cristina Gavirati: [email protected]
Gianna Arlotta: [email protected]

No Comments
Comunicati

Terra Venture Partners ha raggiunto il first closing per il suo secondo fondo da 50 milioni di USD

Terra Venture Partners ha raggiunto il first closing per il suo secondo fondo da 50 milioni di USD

Terra Venture Partners ha raggiunto il first closing per il suo secondo fondo da 50 milioni di USD

 
[2013-03-26]
 

TEL AVIV, Israele, March 26, 2013 /PRNewswire/ —

– Il secondo fondo di Terra punta a investire in start-up nei settori delle tecnologie pulite, energia e acqua e anche nel campo di software e tecnologia mobile con un impatto positivo sull’ambiente

TERRA Venture Partners LP ha annunciato oggi il first closing del suo nuovo fondo per 20 milioni di USD.  I suoi investitori primari includono un fondo di private equity statunitense, una banca brasiliana, e diversi investitori di spicco italiani, molti dei quali avevano già investito nel primo fondo di TERRA. TERRA mira a un secondo fondo da 50 milioni di USD.

Il fondo è stato selezionato dal Ministero dell’Industria israeliano per rendere operativo un incubatore d’impresa nella zona settentrionale d’ Israele. Come previsto dall’offerta, TERRA gestirà l’incubatore per i prossimi otto anni, e per ogni $ investito da TerraLab, lo Stato di Israele investirà 5,5 di USD, mentre dal 30 al 50% delle azioni della start-up andranno a TERRA. TERRA punta a investire tramite TerraLab in 5 o 6 startup ogni anno.

Il dott. Astorre Modena, Managing Partner di Terra, ha dichiarato: “Il settore delle tecnologie pulite negli ultimi due anni ha attraversato una trasformazione epocale, e ancora oggi vediamo cambiamenti rivoluzionari e decisivi che puntano all’utente finale e all’inclusione delle tecnologie verdi nella nostra quotidianità. Da tempo ormai il settore delle tecnologie pulite non si rivolge più solo all’industria pesante, come abbiamo dimostrato con il nostro attuale portafoglio di società. Sul mercato vediamo eccellenti imprese del settore delle tecnologie pulite che hanno una redditività promettente.

Il dott. Astorre Modena e il dott. Harold Wiener hanno fondato TERRA Venture Partners nel 2007.  Il primo fondo di TERRA, che ha raccolto 25 milioni di USD, ha investito in nove imprese del settore delle tecnologie pulite. Gran parte del suo portfolio ha raccolto ingenti capitali aggiuntivi, e quattro imprese hanno considerevoli entrate e accordi di cooperazione con leader del settore.

Tra le imprese che fanno parte del portfolio di Terra elenchiamo: Phoebus Energy Ltd, soluzioni ibride per il riscaldamento dell’acqua destinate alle istituzioni; Wi-Charge Ltd., che ha sviluppato soluzioni wireless a distanza per la ricarica di dispositivi elettronici e telefoni cellulari; e SmarTap Ltd., che offre soluzioni intelligenti per il risparmio idrico domestico e che ha vinto l’Eco Innovations Award 2013.

Per ulteriori informazioni 
Astorre Modena, Managing Partner di Terra Venture Partners
[email protected]
http://www.terravp.com/
+972-523-423-737

No Comments
Comunicati

Fora Care Suisse AG firma un accordo con Truworth Health Technologies per il lancio di prodotti per il diabete e l’assistenza sanitaria a domicilio nel mercato indiano

Fora Care Suisse AG firma un accordo con Truworth Health Technologies per il lancio di prodotti per il diabete e l’assistenza sanitaria a domicilio nel mercato indiano

Fora Care Suisse AG firma un accordo con Truworth Health Technologies per il lancio di prodotti per il diabete e l’assistenza sanitaria a domicilio nel mercato indiano

 
[2013-03-25]
 

SAN GALLO, Svizzera, March 25, 2013 /PRNewswire/ —



Fora Care Suisse AG con sede a San Gallo in Svizzera ha annunciato la sua partnership con Truworth Health Technologies Pvt Ltd, con sede a Mumbai, India, finalizzata alla commercializzazione sul mercato indiano dei prodotti Fora Care per il diabete e per l’assistenza sanitaria a domicilio. L’accordo, firmato in forma di memorandum d’intesa, prevede la concessione dei diritti di distribuzione esclusivi sul mercato indiano a favore della Truworth.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20121106/573281 )

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130326/601840 )

Fora Care Suisse AG è un affermato fornitore dal profilo internazionale di prodotti per la salute innovativi e sicuri. Truworth Health Technologies è una società leader in India per la gestione della salute e del benessere, in grado di fornire prodotti per lo screening biometrico, soluzioni per la gestione sanitaria e delle malattie croniche basate su cloud e telefonia cellulare in ambiente mHealth, Tele-health e informatica medica.  Questa partnership di distribuzione garantisce a Fora Care un ampio raggio d’azione sul mercato indiano.

“Sempre più persone in India, rispetto a ogni altro Paese, si ammalano di diabete. In questa prospettiva, noi, leader nel settore, dobbiamo elaborare una strategia in grado di prevenire l’espandersi incessante della malattia” ha dichiarato Ty-Minh Tan, Amministratore Delegato della Fora Care Suisse AG. “A tale fine, riteniamo che la nostra gamma di dispositivi sanitari domestici per la gestione del diabete sia quanto di meglio si possa trovare al mondo. Insieme a Truworth Health e alle loro soluzioni di connettività, siamo ben posizionati per conseguire l’obiettivo”.

“Il mercato della prevenzione sanitaria indiano, specialmente per quanto riguarda il segmento della gestione del diabete, attraversa una fase di completa riorganizzazione sulla scia di nuove soluzioni tecnologiche che stanno creando un ecosistema dall’approccio olistico. Questo significa che la semplice misurazione della glicemia è una pratica oramai superata”, ha dichiarato Rajeish Moondraa, Managing Diretto e Amministratore Delegato della Truworth Health. “La nostra collaborazione strategica con Fora Care ci consente di offrire una soluzione di gestione completa del diabete mobile-enabled. Questa suite di prodotti fornisce soluzioni uniche e facili da usare, in modo che farmacie, ospedali e diabetologi possano consentire ai pazienti di ottenere risultati migliori”.

Insieme a Fora Care, possiamo creare in India una rete di distribuzione solida e la disponibilità di una vasta gamma di prodotti Fora Care sul territorio indiano”, ha aggiunto Moondraa.

Contatti:
Elena Birrer
[email protected]
+41-71-220-1001
ForaCare Suisse AG
Amit Deep Kumar
[email protected]
+91-99297-12666
Truworth Health Technologies Pvt Ltd

No Comments
Comunicati

Eisai annuncia Il programma d’ingresso nel mercato farmaceutico Russo

Eisai annuncia Il programma d’ingresso nel mercato farmaceutico Russo

Eisai annuncia Il programma d’ingresso nel mercato farmaceutico Russo

 
[2013-03-25]
 

HATFIELD, Inghilterra, March 26, 2013 /PRNewswire/ —

Il progetto dell’azienda, finalizzato a promuovere l’espansione commerciale a livello globale,sottolinea la mission di Eisai nel settore dell’assistenza sanitaria umana (hhc, human health care)

Si prevede che il valore delle merci e dei servizi sul mercato farmaceutico russo raggiungerà 22,1 miliardi di dollari entro il 2016.[2] Gli analisti stimano che entro il 2020 il mercato farmaceutico russo raggiungerà un valore pari a 60 miliardi di dollari, con tassi di crescita annui di almeno il 15 per cento.[3]

In merito al previsto ingresso nel mercato russo, Gary Hendler, Presidente e CEO di Eisai per Russia ed EMEA, ha commentato: “L’ingresso di Eisai in Russia è perfettamente in linea con la più ampia strategia dell’azienda, volta a insediarsi stabilmente nell’area EMEA. Attualmente alcuni dei nostri prodotti si trovano in fase finale di approvazione e prevediamo di poterne lanciare quattro o cinque entro un anno dall’ingresso nel mercato. La nostra presenza consentirà ai pazienti russi di accedere a trattamenti innovativi prima d’ora non disponibili e potrà offrire ulteriore supporto alla mission di Eisai nel settore dell’assistenza sanitaria umana , al fine di soddisfare esigenze mediche ancora insoddisfatte e contribuire alla salute e al benessere delle persone in tutto il mondo.”

Questo progetto si colloca nell’ambito della strategia di globalizzazione dell’azienda definito nel piano strategico a medio termine “HAYABUSA” varato nel 2011. Eisai mira ad espandere la sua presenza globale entro il 2015, perseguendo senza sosta l’obiettivo di contribuire alla salute di più di 500 milioni di pazienti in tutto il mondo.

Note per gli editori

Impegno di Eisai per migliorare l’accesso globale ai farmaci

Oggi si stima che circa 2,7 miliardi* di persone in tutto il mondo vivano con 2 dollari o meno al giorno. La maggior parte di queste persone non ha la possibilità di accedere all’assistenza sanitaria di base e ai trattamenti, nonostante la disponibilità di farmaci efficaci. Si tratta di una sfida internazionale risolvibile attraverso la collaborazione tra governi, organizzazioni internazionali quali l’OMS, organizzazioni non governative e aziende farmaceutiche.

In linea con la propria missione per l’assistenza sanitaria umana (human health care, hhc), Eisai è impegnata a migliorare l’accesso globale ai farmaci nel medio-lungo termine attraverso strategie di partnership che prevedono collaborazioni con governi, organizzazioni internazionali, enti privati ​​e organizzazioni no-profit. In particolare, l’azienda ha sviluppato e sta implementando un approccio basato su  cinque obiettivi per migliorare l’accesso ai medicinali in tutto il mondo. I cinque obiettivi chiave sono rappresentati da: creazione dei prodotti, soluzioni strategiche, sviluppo di capacità, innovazione della qualità e  investimenti a lungo termine.

Per maggiori informazioni riguardo le iniziative in merito all’accesso ai farmaci di Eisai è possibile visitare la pagina “Access to Medicines” (Accesso ai farmaci) presente sul sito web Eisai: http://www.eisai.com/company/atm/index.html

* Fonte: World Bank (2005)

Informazioni su Eisai

Eisai è una casa farmaceutica leader a livello mondiale nel settore Ricerca e Sviluppo (R&S) e delinea come missione aziendale l’impegno di “dare priorità ai pazienti e alle famiglie e incrementare i benefici per la salute” definita da Eisai stessa “human health care” (hhc).

Eisai si concentra nelle sue attività di R&S in tre aree terapeutiche chiave:

  • Neuroscienze: Alzheimer, sclerosi multipla, dolore severo cronico, epilessia, depressione
  • Oncologia: terapie antitumorali, regressione del tumore, estirpazione del tumore, anticorpi e terapie di supporto per il cancro, sollievo dal dolore e dalla nausea
  • Reazioni immunologiche/vascolari: sindrome coronarica acuta, malattia aterotrombotica, sepsi grave, artrite reumatoide, psoriasi, morbo di Crohn

Con attività negli Stati Uniti, in Asia, in Europa e nel mercato nazionale giapponese, Eisai impiega oltre 11.000 dipendenti in tutto il mondo. Dal suo Knowledge Centre europeo situato a Hatfield, Regno Unito, Eisai ha recentemente ampliato le proprie attività di business per includere un territorio più ampio, comprensivo di Europa, Medio Oriente, Africa e Russia (EMEA). Eisai EMEA è impegnata in operazioni di vendita e marketing in oltre 20 mercati, tra cui Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Svizzera, Svezia, Irlanda, Austria, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Portogallo, Islanda, Repubblica Ceca, Russia Slovacchia, Paesi Bassi e Belgio.

Per ulteriori informazioni visitare il sito web http://www.eisai.com

Bibliografia

1. Russian Pharmaceutical Market Summary

http://www.slideshare.net/Shepherd12/russia-pharmaceutical-market-summary (Accessed Jan 2013)

2. Russian Pharmaceutical Market http://russianamericanbusiness.org/web_CURRENT/articles/673/1/Russia%92s-pharmaceutical-market (Accessed Jan 2013)

3. http://www.thepharmaletter.com/file/119809/russian-pharmaceutical-market-continues-to-attract-foreign-investors.html

Data di preparazione: Marzo 2013
Codice incarico: Corporate-UK2011

Company Codes: Bloomberg:[email protected], Bloomberg:[email protected], RICS:4523.F, RICS:4523.T, ISIN:JP3160400002

No Comments
Comunicati

Flavio Cattaneo, nei prossimi anni Terna sarà l’Hub Elettrico del Mediterraneo

Terna, hub elettrico del Mediterraneo. Nei prossimi anni la società si pone come ponte sia verso l’est europeo, sia verso progetti in Africa per le energie rinnovabili. Flavio Cattaneo, AD di Terna, dichiara: «Il futuro dell’energia italiana e di Terna sono rivolti all’Europa, una richiesta che arriva da tutto il sistema nazionale e internazionale. Quando saranno realizzate maggiori interconnessioni con il resto d’Europa, il Paese potrà diventare un esportatore strutturale di energia, con un importante beneficio ai generatori italiani. L’Italia è già oggi esportatore nelle ore di massima richiesta di energia».

E’ una delle pochissime società della Borsa ad aver non solo recuperato quanto perso dopo il crollo del 2008, ma ad aver raggiunto una quotazione addirittura superiore. Una corsa verso l’alto stoppata solo dalla Robin Hood Tax, l’aumento delle aliquote volute dal governo Berlusconi nel 2011 – e confermato dall’esecutivo Monti – che ha colpito le società dell’energia. Ma fino a un certo punto, visto che dopo la presentazione dei conti del 2012, Terna “vede” ormai riavvicinarsi i massimi raggiunti nel maggio del 2011 a quota 3,47 euro. Non per nulla, il gruppo nato da uno spin off dell’Enel nel 2005, è uno dei titoli che più piace agli analisti. Soprattutto per la sua capacità di ripagare gli investitori: ecco spiegato perché Terna si è aggiudicata per il terzo anno consecutivo il premio delle utility europee dall’americano Edison Electric Institute per il miglior rendimento totale del titolo: nell’ultimo triennio, tra andamento di Borsa e dividendo, gli azionisti hanno visto il loro investimento salire del 24%, un livello più alto sia dei titoli di settore sia dell’indice italiano (nello stesso periodo il Dj Stoxx ha perso il 10% e il Ftse Mib il 21%). Numeri che piacciono al mercato: degli ultimi 22 report, 14 consigliano di acquistare il titolo, 6 suggeriscono di tenerlo in portafoglio e solo due pensano che sia da vendere.

Convincono i conti, ma soprattutto convince il modello impostato dall’AD Flavio Cattaneo con il piano industriale 2017, che garantisce un payoutal 60% e dividendi in crescita. Ma quanto potrà crescere ancora la società e garantire rendimenti così elevati? E cosa c’è nel futuro di Terna, dopo che avrà completato il piano di investimenti al 2017 in cui verranno spesi oltre 4 miliardi. Serviranno per “sbottigliare” la rete e rendere più efficiente il sistema, e per realizzare 300 milioni di batterie dove immagazzinare l’energia prodotto dalle rinnovabili che altrimenti andrebbe sprecata. Terna è pronta a realizzarne per 75 Mw, l’authorty ne ha autorizzati 51Mw. Così come sta già accadendo per Snam, l’altra grande rete di proprietà pubblica tramite la Cassa Depositi Prestiti, anche Terna dovrà uscire dai confini nazionali.

Come spiega l’AD Cattaneo: «Il futuro dell’energia italiana e di Terna sono rivolti all’Europa e questa è una richiesta che arriva da tutto il sistema nazionale e internazionale. Quando saranno realizzate maggiori interconnessioni con il resto d’Europa, e solo quando l’energia in Italia costerà meno, il Paese potrà diventare un esportatore strutturale di energia, molto più di quanto non lo sia ora con un importante beneficio ai generatori italiani. Ad esempio la Francia, avendo molta produzione nucleare, fatica di più tecnicamente ad inseguire i picchi di freddo e l’energia dei cicli combinati italiani potrebbe essere usata a supporto. Stessa cosa potrebbe avvenire per motivi diversi in Germania. Del resto, l’Italia è già oggi esportatore nelle ore di massima richiesta di energia».

Un progetto su cui Terna, di fatto, ha già cominciato a lavorare. Con due cantieri: uno già partito, l’altro ancora molto di prospettiva. Nel primo caso, si tratta del cavo che collegherà l’Italia al Montenegro, 415 chilometri, di cui 390 sottomarini per un costo di 800 milioni. Servirà sia per importare energia a basso costo, vista l’alta componente di idroelettrico presente nel paese balcanico, dove l’ex monopolista è controllato al 42 per cento dall’utility lombarda A2a. Il secondo progetto si chiama, invece, Elmed e prevede sia la realizzazione di una centrale sulla costa della Tunisia sia l’interconnessione con le coste siciliane. Quando entrambe le opere saranno in esercizio, l’Italia potrà replicare il ruolo che vuole giocare anche nel settore del gas: diventare una sorta di hub del Mediterraneo per la trasmissione dell’energia elettrica, ponendosi come ponte sia verso l’est Europeo, sia collegandosi ai vari progetti delle rinnovabili che nasceranno in Africa. Una prospettiva per i prossimi anni, s’intende.

Prioritario per Terna è realizzare le opere che ancora fanno della rete italiana un sistema incompleto. A cominciare dalla priorità numero uno: il nuovo cavo tra Sicilia e Calabria, denominato Sorgente-Rizziconi. Per un costo di 700 milioni, farà risparmiare al sistema 600 milioni all’anno, visto che ora la Sicilia ha un prezzo dell’energia nettamente superiore al resto d’Italia, a causa dell’arretratezza dei collegamenti. Con la differenza che viene pagata però da tutti i consumatori italiani. Perché se un’accusa viene mossa a Terna, non è di investire poco sulla rete. Anzi. Ma di non concentrarsi abbastanza sulle opere strategiche. Per rassicurare gli operatori, l’Autorità per l’energia ha previsto un tasso di remunerazione maggiorato del 2% «per accelerare la realizzazione di interventi particolarmente rilevanti ». Mentre si lavora per la rete italiana, però, nulla vieta, di lavorare all’espansione nel resto del continente. E anche su questo Cattaneo sembra avere le idee chiare: «Non credo che Terna debba crescere tramite acquisizioni in giro per l’Europa ma attraverso una crescita organica. Credo che in futuro debba, innanzi tutto candidarsi a un ruolo centrale nel “sistema Europa” sfruttando la posizione geografica naturale dell’Italia, al centro del Mediterraneo. Come ponte da una parte verso i Balcani, dall’altra verso il continente africano. Se, invece, guardiamo al progetto di Bruxelles per la creazione di una rete europea, è chiaro che la spinta decisiva non debba venire dalle società che gestiscono le reti, ma dai governi, che, tra l’altro, in molti casi ne sono anche azionisti diretti o indiretti di riferimento».

FONTE: Repubblica

No Comments
Comunicati

Bonfrisco, Staminali: manifestazione per bocciare assurdo decreto

Staminali, interviene la senatrice Anna Cinzia Bonfrisco: ”Partecipiamo alla Manifestazione per Sofia con il cuore pieno di speranza che quello che finora non ha saputo fare la politica, sappia farlo Sofia e tutti i piccoli pazienti come lei. Grazie Sofia, nel salvare te proviamo a salvare l’Italia, bocciando questo assurdo decreto”.

”Partecipiamo alla Manifestazione per Sofia con il cuore pieno di speranza che quello che finora non ha saputo fare la politica, o peggio, i finti tecnici della finta politica, sappia farlo Sofia e tutti i piccoli pazienti come lei. Grazie Sofia, nel salvare te proviamo a salvare l’Italia, bocciando questo assurdo decreto”. Così la senatrice Anna Cinzia Bonfrisco del Pdl.

”Leggo che il ministro Balduzzi si finge preoccupato da eventuali illusioni o raggiri. Al momento l’unico raggiro che è dato di conoscere è il suo decreto che, in limine mortis del suo governo, fa arretrare il percorso della ricerca in Italia – aggiunge Bonfrisco -. Il ministro Balduzzi, oltre che a scappare dalle cucine, scappi da questo importante ruolo a tutela della salute degli italiani che ha tradito.

Grazie a Dio ci sono scienziati e ricercatori liberi dal condizionamento della burocrazia ministeriale. Cominciamo a leggere, infatti pareri scientifici diversi a favore della ricerca sulle staminali, vera frontiera della medicina rigenerativa che potrà migliorare la nostra vita”.

FONTE: Asca

No Comments
Comunicati

Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2012

I ricavi sfiorano i 4,5 miliardi (+9,4%), MOL a 662 milioni (+2,7%). Dividendo confermato a 9 cent.

 

Il Consiglio d’Amministrazione del Gruppo Hera, presieduto da Tomaso Tommasi di Vignano ha approvato all’unanimità i risultati dell’esercizio 2012, unitamente al corrispondente Bilancio di Sostenibilità. Nonostante il perdurante difficile contesto macroeconomico, il Bilancio evidenzia indicatori in crescita, in linea con il costante progresso registrato negli anni precedenti.

 

I ricavi salgono a 4.492,7 milioni (+9,4%), grazie al contributo dei maggiori ricavi di gas ed energia elettrica, dovuto sia all’effetto dell’incremento dei prezzi delle materie prime sia dei volumi venduti. Si registra inoltre un incremento dei ricavi relativi al servizio idrico integrato. Il MOL mostra una crescita del 2,7%, salendo a 662,0 milioni, grazie al buon andamento delle aree Gas e Ciclo Idrico Integrato. L’utile netto, dopo le interessenze di terzi, sale invece a 118,7 milioni (+13,5%), in decisa crescita grazie alla diminuzione del tax rate, che comprende anche effetti positivi non ricorrenti per 18,2 milioni, e alla minore incidenza degli interessi di terzi.

 

Gli investimenti operativi (al lordo delle dismissioni), in linea con quanto definito nel Piano Industriale, si sono attestati nell’anno a 289,3 milioni, distribuiti in modo equilibrato nei diversi ambiti d’attività. La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2012 si attesta a 2.216,6 milioni e si confronta con i 1.987,1 milioni alla stessa data del 2011. L’incremento è dovuto all’ampliamento del perimetro di consolidamento del Gruppo, alla dilatazione del capitale circolante netto, in relazione all’aumento dei crediti commerciali a causa della crisi congiunturale e del sisma del maggio 2012.

 

A fronte dei risultati conseguiti, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di proporre all’Assemblea un dividendo per azione di 9 centesimi, in linea con quanto erogato nello scorso esercizio. Lo stacco della cedola avverrà il 3 giugno 2013, con pagamento a partire dal 6 giugno 2013.

 

”Nonostante il perdurante contesto economico di crisi, anche nel 2012 il Gruppo è riuscito a proseguire il trend crescente di positivi risultati che lo caratterizza fin dalla nascita”, spiega Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Hera. “Questo ci consentirà di proporre all’Assemblea dei Soci il mantenimento del medesimo dividendo dello scorso anno, 9 cent. per azione. Di particolare significato anche l’azione di sviluppo intrapresa dal Gruppo in un anno così difficoltoso, che ha visto in primo luogo concretizzarsi l’aggregazione con AcegasAps, da cui ci aspettiamo già per il 2013 un positivo contributo in termini di sinergie operative.”.

 

”Il bilanciamento del portafoglio Hera fra attività regolamentate e a libero mercato si è dimostrato ancora di grande efficacia, consentendo di attenuare, in parte, l’impatto del calo dei consumi e delle attività economiche”, afferma Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato Hera. “La posizione finanziaria netta, a conferma della solidità del quadro finanziario aziendale, sarebbe stata del tutto allineata alle previsioni del piano industriale se non fossero intervenuti l’acquisizione di un impianto nell’ultimo scorcio dell’anno e gli effetti degli interventi legislativi, in termini di dilazioni di pagamento, disposti a favore delle zone colpite dal sisma del maggio scorso, che hanno impattato sul circolante”.

 

No Comments
Comunicati

L’Outlet sbarca su shop.ean13.it

EAN 13 è pronto ad annunciare un’altra novità: la sezione “Outlet” del sito.
Il brand, molto noto nel mondo della moda per le sue originali e preziose t-shirt con SWAROVSKI ELEMENTS, ha deciso di avvicinarsi il più possibile non solo alle esigenze ma anche al portafoglio del proprio pubblico. Per tale motivo, ha inaugurato l’Outlet, una sezione dedicata ai suoi capi a prezzi davvero unici.
Nell’Outlet, infatti, sono presenti t-shirt, ma anche vestiti eleganti (come quello indossato da Anna Falchi), maglie a maniche lunghe, maglie a mezze maniche, gonne e jeans. Tutti capi impreziositi dagli SWAROVSKI ELEMENTS, che sono l’elemento caratterizzante e distintivo della moda EAN 13.
I colori invogliano sicuramente alla primavera, grazie alle tonalità vivaci del rosa, dell’azzurro, del verde, dell’arancione, e a soggetti particolari e simpatici, come la frutta estiva, gli animali, le borse, temi amati dalle donne.
Oltre alla sezione Outlet, comunque, lo shop online di EAN 13, prevede la collezione donna e uomo e un’altra area interessante, denominata “Hall Of Fame”, in cui è possibile acquistare alcune delle t-shirt più famose di EAN 13, quelle che hanno fatto la storia e hanno lasciato il segno. Tale sezione del sito prevede un arricchimento della collezione per soddisfare i gusti dell’ampio pubblico fan di EAN 13.

Se non ancora visitato lo shop online, correte subito su: shop.ean13.it
E se passate per Milano, siete sempre i benvenuti all’interno dello showroom, collocato in Via G.B. Morgagni (Telefono: +39 02 74281284 Fax: +39 02 29400739 Email: [email protected]).
Se invece volete conoscere personalmente l’azienda, e il suo fondatore (Francesco Russo), ecco tutti i riferimenti: Via Platone, 8 – 41012 Carpi (MO) Italy (Telefono: +39 059 6229725 Fax: +39 059 699212 E-mail: [email protected]).

No Comments
Comunicati

Blogger Wanted: racconta il tuo campeggio e vieni in vacanza al Camping Ca’Savio

  • By
  • 25 Marzo 2013

Il Camping Ca’ Savio di Cavallino Treporti (Venezia, Italia) lancia un’iniziativa per i blogger residenti in Francia, Regno Unito, Irlanda, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia, Germania, Austria o Svizzera.

Gli autori più interessanti potranno essere ospiti con la loro famiglia per un soggiorno in bungalow, casa mobile o piazzola, nel mese di giugno 2013.

Ca’ Savio è il luogo ideale per una vacanza in camping a Cavallino. L’ampio litorale è anche un ottimo punto di partenza per una visita a Venezia, comodamente raggiungibile in barca.

Il Camping Ca’ Savio è perfetto per una vacanza con tutta la famiglia: dispone di accesso diretto ad un’ampia spiaggia dorata, ideale per i bambini piccoli per il suo dolce digradare verso le tiepide acque dell’Adriatico ed offre piazzole per tende e caravan, diversi tipi di alloggio, (bungalow, chalet, case mobili), un ristorante/pizzeria e due snack bar, un supermarket, 2 gruppi di piscine immersi nel verde e animazione per tutta la famiglia.

Proprio alle famiglie si rivolge l’iniziativa “Blogger wanted!”, che intende coinvolgere papà e mamme blogger, amanti del campeggio e della vita all’aria aperta.

I requisiti, infatti, sono i seguenti:

  • essere un genitore
  • vivere in Francia, Regno Unito, Irlanda, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia, Germania, Austria o Svizzera
  • gestire un blog da almeno un anno.

Per partecipare è necessario:

  • scrivere un post sul proprio blog comunicando l’iniziativa “Blogger wanted” e inserire un link al blog o al sito del campeggio
  • condividere il post nei propri profili sui social network
  • inviare una email a [camping at casavio.it] linkando il post e i profili social.

Data di scadenza: 16 aprile 2013

Per tutti i dettagli dell’iniziativa “Blogger wanted” puoi consultare il blog del camping Ca’ Savio.

No Comments
Comunicati

Il porto di Civitavecchia sperimenta la semplificazione burocratica: sportello unico doganale per ridurre tempi e costi

Uno sportello unico e digitalizzazione dell’intero iter potrebbero generare immenso valore per gli operatori portuali alle prese con i processi doganali

Il porto di Civitavecchia sperimenta una procedura di semplificazione nel processo di digitalizzazione dei documenti della pubblica amministrazione, con l’avvio della sperimentazione dello Sportello Unico Doganale. Insieme a Ravenna, Civitavecchia è la prima realtà portuale ad attivare l’importante novità che consentirà di superare la frammentazione del processo di sdoganamento delle merci, che può richiedere oltre alla dichiarazione doganale fino a 68 documenti e comportare l’attesa dell’esito dei controlli esercitati da 18 diversi enti. L’obiettivo è quello di giungere ad una completa digitalizzazione del processo di sdoganamento, consentendo alle imprese di ridurre tempi e costi.

In particolare, il traguardo finale, da raggiungere entro il 2014, consiste nell’effettuare per via telematica la richiesta, il controllo e lo scarico della dichiarazione doganale e documenti annessi, digitalizzando l’intero processo di sdoganamento, compresi i segmenti di controllo di cui restano titolari le altre amministrazioni.

Lo scalo civitavecchiese, primo porto del Tirreno dove parte la sperimentazione dello sportello unico doganale, è stato scelto per la crescita che negli ultimi due anni ha avuto nei traffici commerciali e anche perché, le nuove infrastrutture che si stanno realizzando, offriranno ulteriori opportunità per nuovi operatori commerciali, ai quali potranno essere offerti tempi e costi ridotti per lo sdoganamento delle merci.

“A livello europeo – ha spiegato Teresa Alvaro (Agenzia delle Dogane) – l’Italia è considerata il Paese apripista per la messa in opera del sistema a sportello unico per le pratiche doganali e degli operatori commerciali in tutta l’Unione Europea. Attualmente, infatti, non esiste uno sportello unico in nessuno degli Stati membri così come previsto dal codice doganale comunitario e la nostra sperimentazione è un modello per tutta l’UE”.

Lo Sportello Unico Doganale è stato attivato a luglio 2011 con le modalità previste dal decreto attuativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM 242/2010), in attesa del completamento del “dialogo telematico” tra tutte le amministrazioni coinvolte nel processo di sdoganamento che dovrà concludersi entro luglio 2014.

Il DPCM di fatto obbliga le 18 amministrazioni ad integrare i processi di competenza, di cui rimangono titolari, per offrire alle imprese una “interfaccia” unitaria che a regime consentirà:

– la richiesta, il controllo e lo “scarico” delle certificazioni/nulla osta/autorizzazioni per via telematica;

– la “digitalizzazione” dell’intero processo di sdoganamento, compresi i segmenti di controllo di cui sono titolari amministrazioni diverse dall’Agenzia delle Dogane.

Grazie a questo processo si otterrà una riduzione dei tempi e dei costi di sdoganamento, miglioramento della qualità dei controlli e la conseguente riduzione dei costi per le amministrazioni.

Fonte: Bignotizie

No Comments
Comunicati

Il rinvio a luglio della Tares costringerà Basiglio, comune più tassato d’Italia, ad indebitarsi per garantire i servizi ai cittadini.

Secondo le disposizioni del decreto Salva-Italia, lo slittamento a luglio dell’incasso della prima rata della Tares, nuova tassa che andrà a sostituire Tarsu e Tia, causerà non pochi problemi ai comuni italiani.

Il comune di Basiglio, ai vertici della classifica nazionale per quel che riguarda l’Irpef pro capite versata dai suoi residenti, è tra i primi a denunciare la situazione. Marco Flavio Cirillo, primo cittadino di Basiglio, da sempre impegnato nella tutela del territorio e dei suoi cittadini, intervistato a Ballarò, non ha esitato a far sentire la sua voce di fronte a questa situazione delicata. Fino allo scorso anno la prima rata per il servizio di ritiro e smaltimento dei rifiuti veniva incassata tra marzo e aprile, garantendo il flusso di cassa costante necessario per pagare le aziende che forniscono i servizi ambientali.Ora, sottolinea il Sindaco Cirillo, Il comune dovrà coprire i costi dei primi sei mesi di servizio con risorse proprie. Una spesa elevata che costringerà il comune ad indebitarsi con le banche. Per i servizi Amsa il comune versa annualmente circa un milione di euro, cifra che fa impallidire di fronte alla prima tranche dei trasferimenti ricevuta dallo Stato di soli trecento euro.

Questo problema, sostiene Cirillo, non toccherà soltanto Basiglio ma coinvolgerà la maggior parte dei comuni italiani, una conseguenza delle disposizioni del governo Monti che hanno gravato sull’economia dei comuni italiani lasciandoli sull’orlo del dissesto finanziario e in balia delle banche.

No Comments
Comunicati

Il Penta Medical Center presenta la sua filosofia e l’offerta di servizi

Valeria Poggi Longostrevi presenta Penta Medical Center, raccontando come è nata la struttura e la filosofia che è alla base della mission aziendale del centro.

penta medical centerMilano, 25 marzo 2013Penta Medical Center nasce a Milano in Piazza Gramsci, 8. Non e’ fondato da un medico ma da una paziente molto speciale, Valeria Poggi Longostrevi, poliedrica imprenditrice, donna di spettacolo, animatrice delle serate milanesi e neomamma.

Valeria ha raccolto per anni impressioni, confidenze, aspettative ed insoddisfazioni, soprattutto fra le sue amiche e conoscenti della “Movida” milanese, fino a riflettere su un patrimonio di considerazioni tale da far scaturire un progetto di studio medico che avesse uno spirito nuovo.

Il paziente al “centro” del Centro.

"Quando un medico apre un centro privato – dice Valeria – mette al “centro” del suo progetto la sua professionalità e le sue prestazioni. Il paziente interagisce con la personalità del medico e spesso sceglie i trattamenti sulla base di informazioni limitate, date da consigli degli amici, da articoli di riviste, consultazioni sul web.
Io non sono un medico e quindi mi sono preoccupata prima di mettere al “centro” del mio progetto me come paziente, poi di trasferire a chiunque si avvicinasse alla mia struttura le sensazioni che io come paziente volevo vivere
.

"Così – continua Valeria Poggi – sono riuscita con pazienza e costanza a circondarmi di valenti professionisti che non fossero solo eccellenti nelle loro specialità ma che condividessero questa sensibilità nel capire i problemi, studiarli a fondo per dare una soluzione completa, duratura e multidisciplinare alla voglia di stare bene.
Ora il Centro può offrire la consulenza di medici estetici, dietologi, chirurghi plastici, ginecologi, psicologi, ortopedici ed endocrinologi, tutti pronti a dare il miglior servizio multidisciplinare per garantire allo stesso tempo salute e bellezza.

Le più avanzate tecniche diagnostiche si coniugano con trattamenti all’avanguardia per il recupero dell’equilibrio psicofisico, vero cardine del progetto, per non parlare dei più sofisticati trattamenti di medicina estetica.

Il cliente – perchè in un Centro come il nostro l’utente assume la veste di cliente con tutti i diritti del ruolo, non quella di “paziente” che già lo metterebbe dal termine in condizioni di inferiorità – impara ad essere al “centro” delle nostre attenzioni, a partire dalla valutazione metabolica completa a un’anamnesi approfondita per capire lo stato di salute che determinerà il successo dei trattamenti successivi.
Secondo la volontà di investimento di tempo e di denaro può disporre di servizi che vanno dalle valutazioni sulle intolleranze alle più sofisticate valutazioni endocrinologiche, bioenergetiche o genetiche.
Può beneficiare di speciali trattamenti dietetici dai risultati rapidi e duraturi attraverso il famoso metodo dietoterapico Penta, sia per il recupero della forma fisica ottimale che per l’incremento delle performance psicofisiche. A ciò si aggiunge un ampio ventaglio di scelte: peeling, fillers, botox, biorivitalizzazioni, radiofrequenze, cavitazioni, carbossiterapia, elettroporazioni, mesoterapiafino fino ai più moderni trattamenti di laserterapia, dalla rimozione di tatuaggi o macchie cutanee all’epilazione definitiva.
E tutto questo affiancato da trattamenti antistress, di medicina naturale con la possibilità di incrociarli con supporti psicologici e percorsi benessere appositamente studiati per identificare l’esatta esigenza delle richieste e rendere il “cliente” soddisfatto.
Ecco in poche parole Penta Medical Center, un centro con il cliente al “centro”
.

Per maggiori informazioni, visitare il sito web all’indirizzo http://www.pentamedicalcenter.it.

No Comments
Comunicati

Demolire la Concordia al porto di Civitavecchia sarebbe più economico

Il Governo uscente ha già scelto Piombino ma secondo la Costa il Porto di Civitavecchia sarebbe una soluzione più economica

La vicenda dello smantellamento della Concordia scrive un’altra, ulteriore pagina, in quella che sta diventando una storia molto complessa. Da un lato il Governo ha da tempo deciso di affidare le operazioni di smantella mento al porto di Piombino, con un accordo peraltro prossimo alla scadenza. Dall’altra la compagnia Costa Crociere che avrebbe identificato nello scalo civitavecchiese il luogo ideale per lo smantellamento della nave. A questo proposito è intervenuto il presidente di Confapi Lazio Giuseppe Sarnella, che si è espresso così:

”Il porto di Civitavecchia è il luogo piu’ idoneo dove condurre e smantellare il relitto del Concordia”. Sarnella informa di aver scritto una lettera di sollecito alla Costa crociere affinche’ abbandonino definitivamente l’ipotesi di Piombino” dato che ”il Lazio, Civitavecchia e il suo hinterland non meritano questo sgarbo”.

Intanto però il porto toscano di Piombino resta quello identificato dal governo per lo smantellamento della Concordia e il ministro Clini ha ribadito che ”al momento non stiamo valutando sedi alternative”.

”Respingo anche solo l’idea – afferma Sarnella – che la scelta possa cadere su Piombino per avvantaggiare la Toscana, una regione che non ha certo bisogno di questi aiuti forzati”.

Secondo il presidente di Confapi turismo Lazio ”non va poi dimenticato un elemento fondamentale: il porto di Piombino non è in grado di ospitare un’operazione del genere. Il fondo di appena 4 metri contro i 15 necessari, un canale che non esiste, bacino e piattaforma inadeguati.

Attenzione quindi perche’ si potrebbe andare incontro ad un’altra brutta figura targata Concordia”, conclude Sarnella.

Fonte: Il Mondo

No Comments
Comunicati

Celiachia, come scegliere gli alimenti giusti

La celiachia è una situazione che colpisce molte più persone di quante se ne immagini. Nel nostro Paese un italiano su cento è celiaco e necessita di un regime alimentare privo di glutine, da seguire costantemente. Diversi sono i sintomi della celiachia, tutti molti generici e spesso scambiati per altre malattia. E’ importante soprattutto in tenera età seguire tutti gli accertamenti del caso, in quanto una diagnosi tempestiva è spesso impossibile. Possiamo trovare due tipi di celiachia: quella tipica che si evidenzia con l’arresto della crescita dei bimbi durante lo svezzamento, e presenta anche sintomi come perdita di peso, dissenteria e gonfiore alla pancia. Meno evidente è la celiachia atipica, con sintomi come anemia e dermatite, così ancora più difficile è la celiachia silente che essendo quasi priva di sintomi è molto rara da individuare. Sintomi molto generici quindi che spesso portano a dover seguire una dieta priva di glutine fin da giovani. Per chi non vuol rinunciar ai sapori e al gusto dei prodotti con glutine può provare i prodotti per celiaci della Farmacia Ciato, prodotti senza glutine per una dieta coerente e salutare. Spesso nei supermercati si trovano prodotti che recitano la dicitura “priva di glutine” quando in realtà ne è presente in qualche percentuale. Nell’e-commerce per prodotti per celiaci di Farmacia Ciato di Padova, sarete invece certi di acquistare prodotti privi di glutine. Per chi invece è di Padova o provincia, la Farmacia ha un reparto intero dedicato ai prodotti per celiaci dove poter acquistare i biscotti di alcune delle marche più importanti del settore, baci di dama, struedel e tanti altri dolci di tutti i tipi ma anche prodotti salati come merendine, snack, pane, pasta, grissini oltre ai vari surgelati. Rinunciare al glutine e mangiare sano e gustoso è possibile, basta scegliere i prodotti giusti.

No Comments
Comunicati

Montparnasse: ristorante Le Parc aux Cerfs

In una zona come quella di Montparnasse, ricca di negozi, locali e ristoranti scegliere un posto dove mangiare bene potrebbe essere un’impresa non tanto facile. Per questo motivo oggi vi suggeriamo di scegliere il piccolo e raffinato ristorante Le Parc aux Cerfs, situato al numero 50 di rue Vavin vicino alla principale Buolevard Montparnasse, ma lontano dalla caos e dalla folla che solitamente invade questa zona.

Entrando a Le Parc aux Cerfs ci si ritrova immediatamente in un ambiente semplice e curato e verrete sicuramente accolti dalla simpatia e dalla cordialità dei proprietari che cercheranno immediatamente di mettervi a vostro agio illustrandovi i piatti del giorno e le varie proposte culinarie presenti nel menù. In questo ristorante c’è infatti la possibilità di scegliere il menù del giorno oppure di ordinare alla carta quello che più preferite.

Tra le specialità della casa troneggiano sicuramente il risotto con i calamari, l’anatra, il salmone marinato e tantissime altre ricette da perdere la testa. Ma il colpo di grazia arriva alla fine con i dolci tra cui la caratteristica crème brulée all’arancia, il sorbetto al basilico con fragole e torte della casa per tutti i gusti. Se avete intenzione di alloggiare in uno dei Bed & Breakfast Parigi della zona non perdete l’occasione di mangiare da Le Parc aux Cerfs, non ve ne pentirete.

Se si pensa a Parigi si pensa a serate romantiche ma suggeriamo anche una serata romana al Gianicolo, al ristorante Antico Arco: ottima cucina ed una cena per due a lume di candela…

No Comments
Comunicati

“La vendetta della IX” di Armando Roggero: un libro fatto di parole e musica

Lo scrittore emergente Armando Roggero con il suo libro “La vendetta della IX” presenta un progetto molto particolare e degno di attenzione.

La sua idea è di proporsi in maniera alternativa sul mercato editoriale, poiché il suo romanzo “La vendetta della IX” è un e-book multimediale con musiche originali sulla IX Legione.

Il romanzo storico, adesso disponibile anche nella versione cartacea, diventa ancora più coinvolgente e affascinante, poiché la lettura è accompagnata da una musica creata per immergere nell’atmosfera giusta.

Il lettore si sente proiettato in un’epoca lontana al fianco di Adriano Domizio Martius, che nel 58 d. C. ha combattuto per la sua terra nell’esercito romano.

Sul sito di Armando Roggero http://lavendettadellaix.it/ si può approfondire la conoscenza non solo dello scrittore e della sua opera, ma si può ascoltare un’anteprima delle musiche del romanzo “La vendetta della IX”. Inoltre è scaricabile gratuitamente una preview del romanzo in versione pdf.

No Comments
Comunicati

Master in Austria: una scelta di qualità

I master in Austria sono molto ambiti non solo dagli studenti italiani ma anche dai laureati di altri Paesi europei. L’Austria ha un sistema educativo eccellente ed è anche un Paese molto accogliente. Situata nel cuore dell’Europa, permette di conciliare la vita cittadina con quella all’aria aperta. Le sue splendide città ospitano importanti atenei universitari con un’offerta formativa che va dalle discipline artistiche, alla legge, alla medicina e alla scienza. Questa vasta opportunità di scelta e la bellezza del Paese, fanno dell’Austria una meta desiderata da molti studenti che ricercano un master.

Master a Vienna: le università

Chi vuole fare un master in Austria ha molte possibilità di scelta. L’Austria ospita sei università pubbliche. La più grande è l’Università di Viennache, con 70.000 studenti, è anche la più antica università di lingua tedesca. Le altre università statali austriache sono

  • la Karl Franzens University di Graz
  • l’University di Klagenfurt
  • la Leopold Franzens University di Innsbruck
  • la Johannes Kepler Universty di Linz
  • la Paris Londron University di Salisburgo

In aggiunta a questi atenei ci sono anche numerose università specializzate di riconosciuta qualità e professionalità. A Vienna, Graz, Linz e Salisburgo ci sono rinomate facoltà di ambito tecnico/scientifico e di ambito artistico come musica, teatro, design, pittura o scultura. Altri importanti atenei specializzati sono:

  • la Leoben University di Miniera, Metallurgia e Materiali
  • la Vienna University di Scienze Agricole
  • l’Università di Medicina Veterinaria di Vienna
  • la Vienna University di Amministrazione Economica e Business
  • le scuole di medicina a Graz, Innsbruck e a Vienna

Questa ricca offerta universitaria si riflette anche nelle numerose possibilità post-laurea. I master in Austria sono rivolti sia a chi ha frequentato facoltà umanistiche, sia per chi ha avuto una formazione scientifica. Gli studenti che decidono di fare un master in Austria posso approfittare anche del fatto che l’Austria è un Paese molto ricco e con ottime possibilità di lavoro. Un master in Austria è dunque una garanzia dal punto di vista della qualità formativa e può rappresentare anche un primo trampolino di lancio per il mercato del lavoro europeo.

No Comments
Comunicati

Poltrone con IVA al 4% e detraibili

L’argomento di oggi, in questo articolo, è rivolto alle persone con dei problemi fisici che presentano disabilità, sia per anzianità e non, che per fortuna lo Stato Italiano, da alcuni vantaggi per il loro svantaggio.

Infatti, per le persone a cui viene riconosciuta dalla propria ASL, una disabilità, per alcuni acquisti collegati ad essa, può essere richiesta l’IVA al 4% e una detrazione delle tasse in fase di dichiarazione dei redditi.

 

Questa agevolazione, in casi specifici, può essere utilizzata anche per l’acquisto delle poltrone relax elettrificate, fornendoci la dovuta documentazione e specificandolo al momento dell’ordine.

 

Questo sistema da la possibilità al disabile, di poter acquistare una poltrona, con un risparmio iniziale del 17% circa, e di poter recuperare un altro 19% con la detrazione nell’UNICO.


In questo modo sarà possibile avere un risparmio quasi del 40%!! 

 

Come abbiamo detto sopra, ci deve essere per prima cosa, un riconoscimento da parte dell’ASL che per tale disabilità si possa acquistare uno strumento specifico insieme ad una richiesta del proprio medico e altri documenti come riporta la nostra pagina dedicata www.ipoltrona.com/content/14-agevolazione-iva-al-4 .

 

www.ipoltrona.com

 

No Comments
Comunicati

A Rivazzurra di Rimini tra Terme e mare

Nella soleggiata frazione di Rivazzurra potrete scoprire tanti hotel tre stelle di Rimini vicino terme che sono posizionati vicino alla terme. Si tratta di strutture che hanno a disposizione, anche, centri SPA, centri benessere e saune, in questo modo si cerca di soddisfare la voglia di un soggiorno che si basa sulla cura del corpo e della mente.

Rimini è la più nota località della Riviera Romagnola che fonda la filosofia del benessere sulla grande quantità di eventi di elevata qualità organizzati per evidenziare l’importanza della salute.

Una lunga serie di attività viene consigliata dai centri sportivi e dai centri benessere che hanno come obiettivo l’intento di aumentare e allargare l’interesse rivolto allo sport e al movimento terapeutico, pratiche che vogliono stabilizzare sia l’equilibrio che la tranquillità.

All’interno dell’edificio di RiminiTerme vengono praticate terapie tradizionali e innovative basate sulla cura del corpo, attraverso percorsi di relax e terapie di alto livello che è possibile intraprendere e talvolta inserite nei pacchetti delle convenzioni e dalle offerte hotel tre stelle di Rimini appositamente attivate e molto allettanti.

Potrete allietare la vostra mente con idromassaggi, massaggi shiatsu, sauna e trattamenti estetici eseguiti da esperti del campo e che saranno in grado di rimettervi a nuovo.

Un’unione di sole, acqua marina e termale che può regolare le funzioni delle attività corporee e il vostro organismo in questo modo riesce a ritrovare l’opportuno equilibrio e la necessaria rigenerazione delle cellule del corpo.

Le Terme di Rimini possono raccontare la storia della cultura del benessere e delle vacanze che nei secoli ha subito modificazioni e smussamenti legati alla cultura locale che di volta in volta si è insediata.

La palestra e la piscina si pongono di solito come supporto alle cure e terapie mediche programmate appositamente per un recupero fisiologico reale del paziente, che può godere di tutti i servizi che il Servizio Sanitario Nazionale dispone.

No Comments
Comunicati

Poinx: sostieni la “Pazza Inter”

A partire da lunedì 25 Marzo 2013 Poinx offre due biglietti per la partita Inter – Atalanta per domenica 7 aprile a 49 euro totali.

Milano 21/03/13 – Pronto a sostenere la tua squadra del cuore e a dimostrare tutta la tua fede calcistica per la “Pazza Inter”? Poinx, gruppo d’acquisto on-line tutto italiano, ha deciso di conquistare i tifosi nero-azzurri e non solo offrendo a soli 49 euro 2 biglietti per il SECONDO LIVELLO ARANCIO PER la partita INTER – ATALANTA DEL 7 APRILE.  Vivi l’emozione di una domenica da tifoso in uno degli stadi più famosi d’Italia, il Meazza, e assicurati di poterti sedere sugli spalti e tifare la tua squadra del cuore ma ricorda, il numero di biglietti è limitato. Si aggiudicheranno infatti questa opportunità solo i 10 utenti più veloci che aderiranno a questa offerta sul sito Poinx.

Come accaparrarsi i biglietti per una domenica nero-azzurra? Facile! Collegati al sito Poinx lunedì 25/03 e acquista il buono per ritirare i due biglietti a 49 euro. Ricorda però, bisognerà essere rapidissimi perché solo i primi dieci utenti avranno la possibilità di accaparrarsi un buono valido per due persone per assistere alla partita Inter – Atalanta che si terrà il 7 aprile. Non dimenticare che per rendere valido l’acquisto, bisognerà inserire nell’apposita sezione “Informazioni aggiuntive”: nome, cognome, luogo e data di nascita, città di residenza di entrambe le persone che usufruiranno del buono. Questo potrà essere ritirato il giorno stesso del match dalle 11 alle 13 presso il Mailboxes sito in Via Cenisio,78 Milano, presentandosi con un documento di identita’.

Solo il dito più veloce e la passione più forte potrà accaparrarsi l’entrata allo stadio Meazza. Segui questo link http://bit.ly/inter-atalanta e non farti scappare l’occasione di sostenere la tua squadra del cuore.

Poinx, nata nel marzo 2010, è una società che fa capo a Ventuno Group, holding attiva in Italia e in Spagna che controlla diverse aziende operanti nel mondo delle utility e di internet. Poinx.it è un portale innovativo nel mondo del social shopping. Rispetto ai propri competitor Poinx.it si caratterizza per la presenza costante di oltre 2.500 offerte che, attraverso la geolocalizzazione, possono essere visualizzate sulla mappa della propria città. La durata dei deal – disponibili fino a esaurimento scorte e non solo per un giorno, come succede sugli altri siti di social shopping – consente di ponderare la propria scelta di acquisto in maniera non impulsiva o vincolata da un limite temporale, ma di valutarla in termini di vicinanza e di reale disponibilità dell’esercente.

No Comments