Daily Archives

6 Febbraio 2013

Comunicati

Johnson Controls inaugura un nuovo impianto per la produzione di sedili e costituisce una joint venture con Magneti Marelli a Kragujevac, Serbia


Johnson Controls inaugura un nuovo impianto per la produzione di sedili e costituisce una joint venture con Magneti Marelli a Kragujevac, Serbia

Johnson Controls inaugura un nuovo impianto per la produzione di sedili e costituisce una joint venture con Magneti Marelli a Kragujevac, Serbia

 
[2013-02-06]
 

KRAGUJEVAC, Serbia, February 6, 2013 /PRNewswire/ —

Due nuovi stabilimenti forniscono componenti per la Fiat 500L

Johnson Controls, un leader globale nella produzione di sedili automobilistici, sistemi per interni e sistemi elettronici, produce sedili completi per la nuova Fiat 500L in un nuovo stabilimento just-in-time (JIT) a Kragujevac, Serbia. La società fornisce anche completi sistemi per interni, inclusi pannelli delle porte, plancia strumenti, braccioli portaoggetti e pannelli fiancata posteriore tramite una joint venture con PCMA, una divisione di Magneti Marelli S.p.A.

“Siamo fieri di supportare il nostro cliente Fiat nello sviluppo e nella crescita delle sue attività in Serbia. Con i nostri prodotti contribuiamo al successo della 500L”, ha affermato Marzio Raveggi, vice president e general manager della business unit Fiat di Johnson Controls in occasione dell’inaugurazione dei due nuovi stabilimenti.

Il nuovo stabilimento di Johnson Controls è situato nel parco fornitori di Grosnica, nei pressi della città di Kragujevac. Lo stabilimento per la produzione di sistemi per interni, una joint venture tra Johnson Controls e Magneti Marelli, è situato dentro l’area degli stabilimenti di Fiat Automobiles Serbia (FAS).

Entrambi gli stabilimenti riforniscono gli stabilimenti FAS di Kragujevac, nei quali viene assemblata la 500L MPV compatta.

“Siamo molto soddisfatti dell’alleanza con Magneti Marelli”, ha affermato Raveggi. “Johnson Controls, Magneti Marelli e Fiat trarranno tutti benefici da questa joint venture.”

Johnson Controls è un fornitore Fiat di lungo periodo ed ha vinto per due volte il Quality Award del settore auto che premia la migliore performance in ambito di qualità.

Il materiale per le illustrazioni è disponibile in forma digitale sul sitohttp://www.johnsoncontrols.it/media.

Pictures are available via epa european pressphoto agency ( http://www.epa.eu/) and can be downloaded free of charge at: http://www.presseportal.de/pm/19526/?keygroup=bild 

Johnson Controls

Johnson Controls è un’azienda leader nel campo della tecnologia diversificata e dell’industria a livello globale, con clienti in oltre 150 paesi. I nostri 170.000 dipendenti creano prodotti, servizi e soluzioni di qualità per ottimizzare i consumi d’energia e conseguire efficienze operative di edifici, batterie per auto al piombo-acido e batterie all’avanguardia per veicoli ibridi ed elettrici e sistemi di interni per autoveicoli. L’impegno verso la sostenibilità è stato dimostrato sin dalla fondazione dell’Azienda nel 1885, con l’invenzione del primo termostato elettrico per ambienti. Grazie alle nostre strategie di crescita e all’aumento della presenza nel mercato, manteniamo costante il nostro impegno di garantire il valore dell’investimento per gli azionisti e il successo dei clienti.

Johnson Controls Automotive Experience

Johnson Controls Automotive Experience è un’azienda leader a livello globale nella produzione di sedili, sistemi padiglione, pannelli porta, plance ed elettronica per automobili. Forniamo prodotti, tecnologie e soluzioni di advanced manufacturing che aiutano tutte le principali case automobilistiche nella diversificazione delle vetture che producono. Con oltre 240 stabilimenti in tutto il mondo, siamo sempre a fianco dei nostri Clienti che apprezzano il comfort e lo stile dei prodotti, dai singoli componenti alla gamma completa di soluzioni per interni, in oltre 50 milioni di veicoli.

Per maggiori dettagli rivolgersi a

Johnson Controls GmbH
Industriestrasse 20-30
51399 Burscheid
Germania

Automotive Seating
Oliver Herkert
Tel.: +49 2174 65-4348
E-mail: [email protected]

Automotive Electronics & Interiors
Astrid Schafmeister
Tel.: +49 2174 65-3189
E-mail:[email protected]

Internet: http://www.johnsoncontrols.it

Seguiteci su Twitter:

 @JCseating 
Company Codes: NYSE:JCI, Bloomberg:[email protected], Bloomberg:[email protected]

No Comments
Comunicati

Astute Medical, Inc. promuove l’ultima generazione di biomarcatori per lesioni renali acute


Astute Medical, Inc. promuove l’ultima generazione di biomarcatori per lesioni renali acute

Astute Medical, Inc. promuove l’ultima generazione di biomarcatori per lesioni renali acute

 
[2013-02-06]
 

SAN DIEGO, 6 febbraio 2013 /PRNewswire/ — Citando i risultati di uno studio clinico pubblicato oggi su Critical Care, l'Amministratore Delegato di Astute Medical, Chris Hibberd, si è detto fiducioso riguardo alle prospettive future dei biomarcatori di danno renale recentemente convalidati, utilizzati nel test Nephrocheck® della società. Lo studio internazionale multicentrico ha confermato la capacità di predire lesioni renali acute (AKI) utilizzando le misurazioni dei due biomarcatori, proteina 7 legante il fattore di crescita insulino simile (IGFBP7) e l'inibitore tissutale della metalloprotineasi-2 (TIMP-2), e ha dimostrato la loro superiorità nella valutazione del rischio di AKI se confrontati con i biomarcatori esistenti.

Lo scopo del test NephroCheck® è quello di facilitare la valutazione del rischio di AKI, una condizione tanto diffusa e più letale dell'attacco cardiaco. Il test è stato reso disponibile in Europa nell'ottobre del 2012. Non è disponibile per la vendita negli Stati Uniti.

Molto simile ad un attacco cardiaco silente, l'AKI può colpire senza sintomi evidenti. La condizione è spesso associata ad alti tassi di mortalità, in parte poiché spesso non viene identificata finché non ha raggiunto gli stadi più avanzati, quando poche opzioni terapeutiche sono disponibili.

"Se non rilevata, l'AKI può portare alla perdita della funzionalità renale, comportando spesso una riduzione della qualità della vita o anche la morte" ha affermato il Dr. John Kellum, medico di terapia intensiva presso la UPMC e principali ricercatore dello studio. "I nostri dati mostrano che due biomarcatori urinari di danno renale possono indicare al medico se il paziente è a rischio di AKI. Inoltre, questi biomarcatori forniscono informazioni aggiuntive rispetto alle variabili cliniche ed aggiungono una prospettiva meccanicistica allo studio di AKI, il che li rende ad oggi i marcatori di AKI più promettenti ".

I ricercatori hanno fatto riferimento ad uno studio in due parti che ha inizialmente valutato 340 biomarcatori per scoprire che la combinazione di TIMP-2 e IGFBP7 possiede la più alta correlazione con il rischio di AKI. I risultati della seconda parte dello studio hanno confermato l'utilità di TIMP-2 e IGFBP7 e la migliore capacità di predire di AKI da parte della combinazione dei due biomarcatori rispetto ai biomarcatori esistenti.

"Basandoci su questi risultati, crediamo che il test NephroCheck® potrà essere in grado di aiutare i medici a risolvere una delle più costose, letali e problematiche condizioni che colpiscono i pazienti ricoverati in terapia intensiva", ha affermato Hibberd. "Con le crescenti limitazioni alla spesa sanitaria, strumenti innovativi come il test NephroCheck® saranno essenziali per assicurarsi che le giuste risorse arrivino ai giusti pazienti nel giusto tempo".

AKI è sempre stata associata a maggiori spese di trattamento, specialmente nell'unità di terapia intensiva (ICU). Uno studio del 2008 su pazienti reduci da chirurgia cardiaca pubblicato su Nephrology Dialysis Transplantation ha dimostrato che i pazienti gravemente ammalati senza AKI costavano in ICU $ 13.836 e 1,4 giorni di degenza.  In confronto, i pazienti con grave AKI costavano in ICU fino a $ 49.328 e fino a 5,4 giorni di degenza.

AKI interessa fino al 7% dei pazienti ospedalizzati. L'incidenza è molto più alta fra i pazienti gravemente malati, dei quali circa la metà sviluppano un certo grado di AKI durante la loro malattia.

Informazioni su Astute Medical, Inc.

Nominata dal Wall Street Journal nella Top 10 delle migliori aziende di nuova formazione del 2012, Astute Medical è dedita al miglioramento della diagnosi di malattie e condizioni mediche ad alto rischio attraverso l'identificazione e convalida dei biomarcatori proteici che possono servire come base per nuovi test diagnostici. La Società si concentra sulle condizioni acute acquisite in comunità e in ospedale che richiedono rapidità nella diagnosi e nella valutazione del rischio. Le attuali aree di interesse di Astute Medical sono il dolore addominale, le sindromi coronariche acute, le lesioni cerebrovascolari, le lesioni renali e la sepsi. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.astutemedical.com.

Astute Medical®, il logo Astute Medical, Astute140® e NephroCheck® sono marchi registrati di Astute Medical, Inc. negli Stati Uniti. Il logo NephroCheck è un marchio di Astute Medical, Inc. Per informazioni riguardo marchi e altra proprietà intellettuale applicabile a questo prodotto, inclusi i marchi internazionali, si prega di consultare AstuteMedical.com/about/intellectual-property.com.

No Comments