La musica come veicolo di prevenzione

La campagna antidroga della Fondazione per un Mondo libero dalla droga al Musical Accademy a Terni

Roma 14 novembre 2012– Oltre 150.000 sono i giovani raggiunti dalla sezione romana della Fondazione per un Mondo libero dalla droga negli ultimi due anni, con questo bilancio i volontari romani hanno intrapreso l’ennesimo passo a Terni, durante un concorso musicale presso il Musical Accademy saranno distribuiti gratuitamente opuscoli informativi sui pericoli derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti, contestualmente sono stati mostrati degli annunci di pubblica utilità sempre in tema con la prevenzione alle droghe. Sia gli opuscoli che gli spot sono prodotti dalla Fondazione per un Mondo Libero dalle droghe e sono solo parte di un più vasto programma di prevenzione che vede, oltre all’opuscolo in distrubuzione, altri 13 opuscoli, ciascuno su una delle droghe di maggior consumo, costituscono il “kit educativo”, che a sua volta va ad integrare una Guida per l’Educatore, piano di lezioni su “cosa sono le droghe” e “sugli effetti dannosi degli stupefacenti” che si avvale del kit di 16 annunci di pubblica utilità dal titolo “Dicevano…Mentivano”, e su un documentario educativo narrato dai sopravvissuti all’inferno della tossicodipendenza. I volontari decidendo di vivere una vita libera dalla droga, informano sui fatti nudi e crudi sugli effetti dannosi delle droghe di maggior consumo, smascherando il mito degli stupefacenti.
I volontari proseguono in questo modo il loro impegno nell’informazione, strumento vitale nel fare prevenzione. Quello di Terni è stato quindi un appello dei giovani per i giovani ad una consapevole decisione di rimanere liberi dalle droghe. Le ricerche in questo campo suggeriscono infatti che se un ragazzo arriva a 21 anni senza aver mai fatto uso di droghe, è improbabile che lo faccia in seguito.
Ispirati dall’osservazione dell’umanitario L. Ron Hubbard, “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono, comunque, l’unico motivo del vivere”, i volontari fanno prevenzione e sensibilizzano i giovani ai sani principi di divertimento, aggregazione, partecipazione, e a tutte quelle situazioni di piacere che la vita garantisce da sè e che le droghe, con i loro danni alla salute e con il loro costo in vite rovinate, rubano ai giovani e alle loro famiglie.

Per informazioni:

drugfreeworld.org

[email protected]

I commenti sono chiusi