Anteprima di presentazione “Terre di Aglianico – Montemarano Wine Experience”

Degustazione di tipicità irpine e di piatti della cucina borbonica
Biblioteca Nazionale di Napoli – Sala Rari
Giovedì 19 luglio 2012 – ore 10.30

La Cucina Borbonica de “La Via delle Taverne”, ristorante in Atripalda, specializzato nella presentazione di piatti tipici della Napoli del Settecento, sarà tra i protagonisti dell’anteprima dell’evento “Terre di Aglianico – Montemarano Wine Experience” che si terrà giovedì 19 luglio presso la Sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli. “La Via delle Taverne” ha scelto di condividere il progetto “Terre di Aglianico – Montemarano Wine Experience”, che vede riuniti un gruppo di cantine e di imprenditori montemaranesi animati dal desiderio di promuovere il proprio territorio e le sue eccellenze, in virtù del fatto che l’Aglianico accompagnava le pietanze che i nobili del periodo borbonico erano soliti gustare. Anche l’Irpinia fu, infatti, un possedimento della famiglia dei Borboni, che ne apprezzavano il clima e la natura e soprattutto le tipicità eno-gastronomiche, tra cui figuravano le uve e il vino Aglianico. Queste rappresentano l’eccellenza produttiva che da sempre contraddistingue il territorio di Montemarano, comune irpino che il 19 luglio avrà l’opportunità di presentarsi alla città di Napoli, uscendo dai confini provinciali per far conoscere la sua realtà al tessuto metropolitano. All’interno del Palazzo Reale, sede del potere borbonico, i locali della Biblioteca Nazionale ospiteranno l’anteprima di presentazione dell’evento dedicato all’Aglianico di Montemarano previsto per il 31 agosto, l’1 e 2 settembre. Concluderà l’evento una selezione di piatti tipici della Cucina Borbonica proposti assieme all’immancabile vino irpino. Un’anteprima, dunque, alla scoperta dell’Aglianico e dei prodotti irpini, impiegati per l’occasione nelle preparazioni che Francesco Pedace, patron de “La via delle Taverne”, ripropone direttamente dalle ricette tramandate nel Cuoco Galante da Vincenzo Corrado nella cucina del suo ristorante.

Il menù prevede:
POMODORINI ALLA NAPOLETANA (PREZZEMOLO, BASILICO, ORIGANO, MOLLICA, AGLIO, ACCIUGHE, PAN GRATTATO)
CROSTINI DI POLENTA, ACCOMPAGNATI DA INVOLTINI DI PEPERONI CON CECI E INVOLTINI DI MELANZANE CON RICOTTA MANDORLE ZUCCHERO E CANNELLA
FRITTATA DI VERMICELLI ALLA SCAMMARO
PASTICCETTI DI CARCIOFI AL COLI’ DI VITELLO
TORTA DI FRUMENTO

I commenti sono chiusi