Daily Archives

23 Luglio 2011

Comunicati

Visitando Cefalù, perla siciliana

Cefalù è una delle località più affascinanti della Sicilia, in grado di offrire un mare splendido e tutte le attrezzature di natura turistica che si possano richiedere per potersi rilassare e per poter staccare da quello che è lo stress quotidiano che caratterizza le giornate di tutti noi durante i mesi invernali, nei quali il lavoro e il freddo giocano purtroppo un ruolo-chiave.

D’estate tutto cambia e c’è la possibilità di staccare, almeno per qualche giorno, in una località da favola come Cefalù, o comunque in una regione splendida qual è la Sicilia, dove sono presenti tra le altre cose numerosi Centri Benessere Sicilia, come quelli segnalati da BenessereViaggi, portale specializzato nella raccolta di strutture del benessere in tutta Italia.

Parlavamo di Cefalù: è una piccola città di mare, con un pittoresco porticciolo dal quale si osserva il caratteristico fronte a mare della città murata, con gli archi che fanno da ricovero alle barche. Il clima, tipicamente mediterraneo, gode di estati asciutte e calde, mitigate dalla ventilazione, ed inverni miti e moderatamente piovosi. Situata all’interno del Parco delle Madonie, Cefalù dista pochissimo dalle sue più note località montane.

La planimetria urbana di Cefalù fu completamente ridisegnata in epoca normanna, cosicché risulta difficile immaginare la configurazione della città araba, pur così ricca e potente.

A sovrastare la città e nel tempo stesso a caratterizzarla è senz’altro il Duomo, il quale, eretto a partire dal 1131, fu voluto da Ruggero II per sciogliere, secondo la leggenda, il voto per la grazia ricevuta dopo essere scampato ad una tempesta approdando proprio a Cefalù. Oggi la struttura domina ancora il tessuto urbano ed è affiancato da due imponenti torri che danno l’aspetto più di una fortezza che di una chiesa vera e propria e che dovevano incutere ai viaggiatori che approdavano a Cefalù dal mare, timore e rispetto, stupore e meraviglia.

No Comments
Comunicati

bed and breakfast Ostuni

La Puglia è una terra splendida, dal fascino indiscutibile del suo mare e delle sue coste, e dalla dolcezza del suo clima che ogni anno richiama migliaia di turisti da ogni parte del mondo. Una penisola protesa verso il mare ricca di storia e di tradizioni spesso assai diverse da una zona all’altra. Il profumo degli agrumi e i colori di questa terra sembrano inebriare i sensi del viaggiatore. Specie quando quest’ultimo incontra le prelibatezze della gastronomia pugliese. Piatti di pesce freschissimo e dolci come i taralli pugliesi, famosissimi e assolutamente da provare.

Una delle zone più belle della Puglia è senza dubbio la parte orientale, affacciata al Mar Adriatico. Una zona ricca di luoghi da visitare oltre allo splendido mare in cui è obbligatorio fare il bagno. Per chi arriva qui il punto di riferimento è l’aeroporto di Brindisi -aeroporo del Salento, punto di arrivo e di partenza alla scoperta della puglia. Basta cercare voli Brindisiper avere un’idea della notevole offerta di collegamenti dalle principali città italiane ed europee. Arrivati a brindisi è d’obbligo una sosta  ad Ostuni in questa meravigliosa città, situata alle pendsu una collina che domina la valle degli ulivi. Molti arrivano all’aeroporto di Brindisi e proseguono verso altre destinazioni, un vero peccato perdersi la città bianca sede di una serie impressionante di tesori storici. Il suo centro storico barocco si esprime attraverso la bellezza del Duomo di Ostuni(Cattedrale), della Chiesa di San Benedetto e di innumerevoli palazzi. Molti anche i segni del passato storico risalente al periodo greco e romano. Notevole l’offerta ricettiva della città. Basta internet per cercare agriturismo Ostuni, hotel Ostuni e bed and breakfast Ostuni, per chi vuole aggiungere un pizzico di avventura alla sua vacanza in Puglia.

Lasciando Ostunie dirigendosi verso nord incontriamo la meravigliosa Cisternino a circa tre quarti d’ora di strada lungo la costa adriatica E’ una cittadina famosa in tutto il mondo per la sua eleganza e la mondanità di cui è spesso protagonista durante tutto l’anno per eventi particolari e la presenza costante di vip per le sue strade sempre affollatissime di turisti. E’ una perla da scoprire e che vi saprà affascinare in ogni suo aspetto. Ci sono un sacco di cose da vedere, Per chi viene in Puglia è d’obbligo una tappa nella valle D’itria

No Comments
Comunicati

Pronti, Partenza e Via… alla volta di Riccione!

Se intendete trascorrere una vacanza all’insegna del lusso e del divertimento, non c’è destinazione migliore di Riccione. La Perla della Romagna ha da offrire servizi per tutti i gusti, ideale sia per famiglie con bambini che per giovani desiderosi di svago, che di certo non avranno problemi a trovare l’hotel Riccione più adatto alle proprie esigenze. Il litorale conta ben 135 stabilimenti, dove oltre agli ombrelloni troverete bar, baby point, spazi per lo sport, nonché servizi esclusivi, come quelli proposti dalla Baia degli Angeli di Misano: trattasi del noleggio di lettoni matrimoniali da posizionare direttamente in riva al mare per potersi godere la comodità di una vera camera da letto al sapore di sabbia e acqua salata. Le specialità sono anche di genere culinario: ricci di mare crudi serviti su ghiaccio con vinegrette di scalogno (Ristorante La Risacca di Misano Adriatico), sorbetto al limone o al caffè (Caffè Pascucci) ecc.

Anche il divertimento è assicurato: locali di ogni genere, pub in riva al mare, street bar, ovverosia salotti musicali in strada dove si balla, si beve e ci si incontra, discoteche (Echoes, Pascià, Peter Pan...), viali alla moda come il famoso Viale Ceccarini. Per quanto concerne le sistemazioni, è possibile optare per hotel di qualsiasi categoria, ubicati in centro città per godere della movida diurna e notturne, di fronte all’Adriatico per un maggiore relax o magnifici hotel Riccioni con piscina. Alternativa speciale per vivere il mondo acquatico è rappresentata dai parchi tematici, dove potrete divertirvi gettandovi da enormi scivoli, nuotando tra le onde artificiali delle piscine, godendovi lo spettacolo dei guizzi acrobatici dei delfini (Aquafan, Oltremare). E per chi non riuscisse a rinunciare alla cultura, c’è sempre la possibilità di partecipare ai numerosi festival, premi, eventi indetti ininterrottamente durante tutto l’anno (Premio Riccione Teatro 2011, Beach Line Festival, Festival della Nuova Danza ecc.). Raggiungere Riccione è semplicissimo, la città è infatti dotata di ottimi collegamenti stradali, ferroviari e aerei. Buon Viaggio!

No Comments
Comunicati

Regalarsi un nuovo ambiente con le pergole per esterni

L’estate vissuta in casa può essere meno noiosa di quanto si pensi, e il caldo si può sconfiggere con un’idea: acquistare una pergola è la miglior soluzione per estendere l’intimità della propria abitazione, costruendo una nuova “stanza” direttamente nel proprio giardino. Così, d’improvviso, si aprono nuove possibilità per passare le ore casalinghe rilassandosi al riparo dai raggi del sole, per organizzare un pranzo o una cena in compagnia e all’aperto. E poi aperitivi, pomeriggi di studio per gli studenti… le possibilità offerte da una pergola sono tantissime, e vale la pena farci un pensiero. Se ne trovano di ogni tipo e fascia di prezzo: da quelle in legno leggero, a quelle in legno con copertura di tegole, per assicurare una maggior resistenza alle piogge e un maggior riparo contro i raggi del sole, caratteristiche che valgono anche per i pergolati in allumino; ne esistono con tende scorrevoli che danno ancor più un senso di intimità, o addirittura in ferro e vetro, solide ed esteticamente attraenti. Se scelta con attenzione e cura, la vostra pergola si trasformerà in un salotto più bello di quello di casa, e regalerà momenti liberi e indimenticabili a chi vorrà riunirsi sotto le sue accoglienti ali. Infine, mai dimenticare che anche la propria casa necessita di cure appropriate, oltre che, se ombreggiata nel giusto modo, può alleviare la calura delle ore trascorse tra le sue mura. Per tutto questo la risposta è una tenda da sole, in grado di schermare i raggi e di riportare ombra e vivibilità nella vostra abitazione. Ne esistono in legno, lino, tessuto oscurante e alluminio, per qualsiasi esigenza. E per dare un tocco finale al vostro nuovo ambiente di casa esistono tante soluzioni di arredamento per esterni che renderanno ancora più accogliente il vostro pergolato.

No Comments
Comunicati

La giusta dieta per l’attività sportiva

Il body building è uno sport che pretende da chi lo pratica una disciplina ferrea. La cura del corpo in questa attività deve essere perseguita con una precisione e una attenzione quasi maniacali. L’equilibrio infatti va raggiunto e mantenuto costantemente, senza cadere in tentazioni o lasciarsi andare. La dieta in questo quadro ha un’importanza cruciale: soltanto impostandola con attenzione e seguendola con scrupoloso metodo potrà dare i suoi frutti. Che non sono tra l’altro di scarso impatto sul risultato finale, anzi. Lo stile di vita misurato e l’alimentazione corretta favoriscono in ampia misura lo sviluppo del proprio fisico. I migliori risultati si raggiungono soltanto abbinando all’esercizio in palestra la diligenza in cucina. Alla dieta, poi, il body builder deve abbinare alcuni integratori vitaminici e alimentari che potenziano la funzionalità dell’alimentazione, soprattutto se abbinati ad integratori proteine,  garantendo un migliore e più rapido raggiungimento degli obiettivi. Chi pratica uno sport che provoca un grande affaticamento del fisico può necessitare di un minerale come il calcio, che spesso è carente negli atleti. Con alimenti come i latticini o alimenti di origine vegetale (le madorle ad esempio), si sopperisce a queste carenze. Profondersi in sforzi intensi come quelli degli allenamenti di un body builder provoca anche una sovrapproduzione di radicali liberi, perciò per correre ai ripari è necessario includere tra i propri integratori alimentari degli antiossidanti. Anche il magnesio è un integratore fondamentale, in quanto aiuta la contrazione dei muscoli, e contemporaneamente favorisce il sonno dopo sforzi intensi e prolungati come quelli che l’atleta affronta in palestra.

No Comments
Comunicati

Body building e l’importanza di una dieta equilibrata

Chi pratica body building si trova ad avere bisogno di una dieta specifica. È in primo luogo attraverso un’alimentazione estremamente curata che si raggiungono i migliori risultati. L’esercizio fisico, infatti, non è che una faccia della medaglia: il fisico si cura non solo attraverso lo sforzo ma anche e in buona parte per mezzo di uno stile di vita basato su un’alimentazione oculata. Bisogna capire che la dieta è strettamente connessa con la prestazione atletica. Sarebbe impensabile tentare di raggiungere i massimi risultati senza aver anticipatamente formulato delle regole da seguire sul piano dell’alimentazione. Appurata la fondamentale importanza di una dieta specifica, il body builder deve essere affiancata dai più adatti integratori alimentari ed integratori energetici. Tali integratori alimentari body building non devono essere scelti a caso, ma è importante che siano in armonia con il tipo di allenamento che si è deciso di seguire. In linea di massima si può dire che lo zinco gioca un ruolo nella sintesi del testosterone, ormone fondamentale per il body builder anche perché aiuta a mantenere in salute la prostata. C’è poi il magnesio, basilare per la contrazione dei muscoli e la stimolazione del sonno, una cosa utile dopo gli sforzi intensi. E ancora, il calcio, minerale che sovente registra carenze in chi pratica sport. Una ottima fonte per l’approvvigionamento di calcio sono i latticini ma anche alimenti di origine vegetale, come ad esempio le mandorle. Infine non bisogna scordare gli antiossidanti: chi pratica sport ne ha maggiore bisogno, in quanto produce una quantità superiore alla norma di radicali liberi.

No Comments
Comunicati

Scoprire tutte le bellezze di Matera

Città unica al mondo, Martera ha un centro storico caratterizzato dai celeberrimi Sassi, che sono grotte antichissime scavate lungo le pareti di tufo che costituivano il letto del torrente Gravina. Queste grotte immensamente suggestive sono una vera meraviglia e si sono guadagnate l’elezione nel 1993 a sito naturale patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. Oggi molte di queste grotte sono la sede di esclusivi hotel, comunque rispettosi della morfologia della città. Nati e progettati per stare all’interno di tali caverne, gli hotel costituiscono una meta di villeggiatura da parte di moltissimi visitatori di questa città. Un soggiorno in uno di questi hotel infatti è un’esperienza a dir poco magica. Nel tufo, oltre alle grotte, sono scavati e si dipanano un dedalo di gallerie e vicoli, che rendono impagabile l’esperienza di una passeggiata nella città vecchia. Ogni tanto, quando il vicolo finisce, ci si trova improvvisamente all’interno di piazze sulle quali si affacciano le case, costruite una accanto all’altra, tanto vicine da sembrare quasi un unico grande blocco. Oltre alla magia dei Sassi, anche l’artigianato e la cucina della Basilicata valgono un soggiorno nella città di Matera. Lungo la moltitudine di viuzze, vicoli e stradine si aprono numerosi e molto conosciuti ristoranti Matera e piccole osterie caratteristiche nelle quali gustare le specialità del luogo, dove festeggiare in allegria in uno dei tanti ristoranti matrimoni Matera, oltre alle botteghe degli artigiani nelle quali è interessante soffermarsi per osservare i frutti del lavoro manuale di questi uomini. Sono dunque diversi i motivi per venire in visita a Matera, bellissima città che affonda le sue radici nella cultura e nella storia della Magna Grecia, ancora perfettamente intatta nelle sue parti più antiche, promotrice di un turismo sostenibile volto a non alterare il fantastico spettacolo della sua architettura. Non c’è stagione per venire a Matera, la città è magnifica in tutti i momenti dell’anno, una piccola perla di cui l’Italia intera dovrebbe andare fiera.

No Comments
Comunicati

Estate fresca?Basta accendere il climatizzatore

Sopravvivere all’estate diventa sempre più complicato, in particolare nelle grandi città, nelle quali il caldo si fa sentire con impietosa violenza. Tornare dalle otto ore di lavoro o più, dopo un viaggio estenuante in pullman o in auto in mezzo al traffico, meriterebbe almeno un’accoglienza meno “calorosa” tra le proprie mura. Invece milioni di italiani sono costretti a subire lo stress dovuto alla calura della stagione anche una volta arrivati a casa. È inevitabile poi che l’umore peggiori e che non si possa nemmeno stare vicini sotto le coperte, pena una sudata epocale. Per colpa delle estati torride, la vita diventa una non-vita. E a poco servono i ventilatori, che quando non fanno altro che spostare aria calda da un luogo all’altro non hanno risolto alcun problema. Bisogna fare una scelta radicale, ma una scelta della quale è impossibile pentirsi: comperare un climatizzatore. Un oggetto come questo è in grado di rivoluzionare la vita dell’acquirente, perché permette a tutti, una volta aperta la porta di casa, di trasformare quella che prima rassomigliava più a una fornace che a un’abitazione, in un’oasi di freschezza e pace. E il tutto in pochi minuti: basta impostare la temperatura che si desidera raggiungere e attendere che il condizionatore faccia il suo lavoro. Le notti insonni diventeranno un ricordo vago, e si potrà perfino vantare di usare una coperta in pieno agosto. I divani non si appiccicheranno più alle gambe e le sudate in casa non saranno più da sconfiggere con numerose docce. La prospettiva è più che vantaggiosa, basta dare un’occhiata ai prodotti delle migliori marche come Daiki, Sanyo, Samsung, Panasonic, Hitachi. E se questi nomi non vi bastano cosa ne dite dei climatizzatori Hitachi o dei simpaticissimi climatizzatori Daikin?

L’offerta è vasta, sta a voi fare la vostra scelta!

No Comments
Comunicati

Rinfresca la tua estate con un funzionale climatizzatore

L’estate porta con sé un gran numero di stati d’animo positivi: si avvicinano le vacanze, il mare o la montagna, si stacca finalmente dal lavoro e si ha tempo in quantità da trascorrere con la famiglia. Oltre a questi e molti altri buoni motivi per i quali si attende l’estate con ansia ogni anno, esiste sempre qualche “contro”: basti pensare al caldo torrido che affligge tutta la penisola, con infausti risultati sulla vivibilità delle città e sull’umore di chi non può trascorrere al mare una buona parte della stagione estiva. Migliaia di famiglie, se non milioni, corrono in cantina a rispolverare i ventilatori davanti ai quali si piazzano ogni anno in cerca di ristoro. Ma quando l’aria stessa diventa rovente non c’è ventilatore che tenga. È allora il momento di fare il salto di qualità, e di rivolgere lo sguardo verso un climatizzatore d’aria. Le migliori marche in commercio sono Hitachi, Daikin, Samsung, Sanyo, senza dimenticare i climatizzatori Panasonic o i climatizzatori Olimpia Splendid. . Per precisare l’argomento, occorre dire che i climatizzatori sono strumenti per il raffreddamento e la purificazione dell’aria tra le mura domestiche, un’operazione che letteralmente stravolge la vita di chi li sceglie. Provate anche solo a pensare quale sarebbe il grande e radicale cambiamento una volta che in casa vostra invece che 28 o 30 gradi ce ne sono 20 o 23. Non sudare in casa propria è qualcosa che tutti desidereremmo: almeno tra le proprie quattro mura un po’ di sollievo si avrà il diritto di goderlo? Scegliendo un climatizzatore si evitano quelle tre docce al giorno cui molti sono costretti a ricorrere, e ci si può sedere su un divano in pelle anche senza che le gambe ci si appiccichino per il sudore. Non è una favola, ma un cambio di marcia, che migliora l’estate a chi lo effettua

No Comments
Comunicati

Una vacanza di relax e divertimento a Cattolica

Gli amanti del mare e del divertimento conoscono di fama l’Emilia Romagna. Ma questa regione non è rappresentata in questo senso soltanto da Rimini e Riccione: la città di Cattolica, che sorge al confine orientale della regione, è una delle più ambite dal turismo italiano e internazionale. Cattolica è una città famosa per la sua grande tradizione marinara: qui si trovano numerosi cantieri navali e la pesca è una delle attività principali che caratterizzano la città. L’area portuale è stata recuperata negli ultimi anni, e il comune ha costruito una nuova dàrsena all’interno della quale sono nati  tanti negozi alla moda e locali per il divertimento notturno. La zona inoltre è popolata da ottimi ristoranti di pesce, ma non solo. Per quanto riguarda appunto la vita notturna, Cattolica, come tutta la riviera romagnola, non ha bisogno di presentazioni. I locali, come detto, sono diversi e tutti ben frequentati. Bisogna soltanto scegliere se trascorrere le notti di vacanza scatenandosi in discoteca o piuttosto  rilassandosi seduti in qualche locale dalle parti della spiaggia. La città inoltre, mette a disposizione ogni sorta di struttura per la permanenza dei turisti: gli hotel Cattolica sul mare sono tanti e si trovano ovunque li si desideri: chi desidera una sistemazione tranquilla, in zone poco frequentate dalla vita notturna troverà senza ombra di dubbio numerose soluzioni, così come invece chi preferisce alloggiare nei pressi del centro o della spiaggia. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra i tanti e ben attrezzati hotel Cattolica piscina.  Anche il mare fa invidia a tutta Italia: Cattolica infatti ha vinto per nove anni la bandiera blu per la qualità delle acque che la  bagnano. Le spiagge sono tutte attrezzate con ombrelloni, lettini e tutto il ciò che richiede il relax dei grandi e il divertimento dei giovani. È infine importante ricordare che Cattolica è un buon punto di partenza per recarsi alla scoperta dell’entroterra romagnolo, sempre carico di sorprese: dagli splendidi paesaggi che ammaliano il visitatore alla più che rinomata cucina emiliana, famosa per le numerose specialità che propone, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

No Comments
Comunicati

Andare dal dentista non è divertente

Già, andare dal dentista non è mai divertente e le considerazioni sono spesso le stesse:

1-  mi toccherà fare un mutuo

2 – dove lo trovo uno bravo?

3 – magari mi fanno un lavoraccio e ci spendo un pacco di soldi per niente

4 – sarà un vero dentista o un abusivo

5 – oltretutto ho paura e su quella poltrona non mi ci voglio sedere

6 – dovrò stare in ballo per mesi se non anni (devo scappare dal lavoro, di fretta parcheggio male e mi danno pure la multa ogni volta)

7 – e se andassi a curarmi dai dentisti all’estero (dentisti in Ungheria, in Croazia, nei paesi dell’est)?

8 – già, ma se vado a rifarmi il sorriso all’estero come sarà la qualità (sento parlare di materiali scadenti, ecc.): gli impianti dentali, le corone in ceramica o zirconio, ecc.

 Noi di Dentalgroup ci siamo posti queste domande tanti anni fa ed abbiamo pensato di agire dando risposte concrete.

1 – facciamo risparmiare in media il 50% sulle cure odontoiatriche

2 – presso la nostra clinica, Rosengarten, ed in suoi dentisti in Ungheria

3 – la nostra clinica rilascia sempre una garanzia scritta (e siccome la clinica ci mette del suo, la garanzia dev’essere controfirmata, perchè anche il paziente poi deve impegnarsi)

4 – tutti medici dentisti e chirurghi specializzati, verificabili tramite nunero di iscrizione all’ Albo medici dentisti ed odontoiatri ungheresi

5 – nei casi in cui vi sia proprio una fobia, ricorriamo alla sedazione cosciente

6 – fatte salve le imprescindibili tempistiche biologiche e tecniche, non si allungano le cure se non è necessario

7 – si chiama comunemente turismo dentale; per Dentalgroup questo significa prima dentale e poi turismo; ma le due parole messe assieme significano cure dentali di altissimo livello, rilassandosi e magari socializzando nella struttura (tutto sotto lo stesso tetto: clinica odontoiatrica, albergo, centro bellezza, ristorante) con altri pazienti.

8 – da sempre diciamo che i professionisti, in qualsiasi settore, scadenti o bravi esistono ovunque: basta scegliere bene, ed informarsi come si deve. Per esempio, la nostra clinica ed il labratorio tecnico sono certificati Iso.

 Dentalgroup ha uffici in Italia ormai da quasi cinque anni: siamo nati per durare a lungo ed il solo modo per raggiungere questo obiettivo è la soddisfazione delle centinaia di pazienti che hanno un saldo punto di riferimento sia in Ungheria che in Italia.

www.dentalgroup.it

No Comments
Comunicati

AD ARCO (TN) ORO E BRONZO TEAM SPEED ALLA RUSSIA. A SORPRESA SUL PODIO ANCHE L’UCRAINA

Debutta all’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN) la Team Speed
La Russia piazza sul podio le sue due squadre e centra oro e bronzo
Medaglia d’argento a sorpresa per la squadra Ucraina1, i cinesi “solo” quarti
Bene anche le squadre azzurre, tutte e due oltre il muro delle qualifiche

Adrenalina a fiumi al Climbing Stadium di Arco (TN), dove oggi all’IFSC Climbing World Championship ha debuttato la Team Speed, la disciplina di velocità a squadre. Pochi secondi per studiare le pareti, poi in alto alla massima velocità, uno dopo l’altro. Questo il “succo” della nuova disciplina mondiale, che oggi ha in parte confermato e in parte “stravolto” i pronostici pre gara.
Tra le certezze c’è il predominio russo nella velocità, celebrato oggi dalla medaglia d’oro vinta dal team Russia2, composto da Sergey Sinitsyn, Evgenii Vaitsekhovskii e Kseniia Alekseeva, e dal bronzo vinto dal team Russia1, squadra d’acciaio composta dal neo detentore del record del mondo (6’’37) Sergey Abdrakhmanov, da Stanislav Kokorin e Natalia Titova.
Una sorpresa è stata invece l’argento guadagnato dalla squadra Ucraina1, con Danylo Boldyrev, Yaroslav Gontaryk e Anastasiya Savisko, che ha battuto contro le aspettative l’armata della Russia1.
Una gara emozionante e giocata spesso sul filo di lana, che non ha lesinato colpi di scena negli scontri tra le 19 squadre in lizza. Il primo è arrivato quando la squadra polacca si è giocata il passaggio alle qualificazioni, con un’eliminazione istantanea dovuta alle due false partenze infilate dalla campionessa europea Edyta Ropek, probabilmente frenata in vista della gara che conta, per lei, di domani, mentre dalle qualifiche erano promossi senza problemi i due team azzurri, Italia1 (Sara Morandi, Gianluca Sirotti, Leonardo Gontero) e Italia2 (Michel Sirotti, Michela Facci e Stefano Ghisolfi).
Dopo le qualifiche era delineato definitivamente il tabellone della fasi finali, che prevedeva scontri ad eliminazione diretta. Senza alcun problema passavano avanti le due squadre russe e ucraine e ovviamente la squadra cinese, composta dall’iridata e detentrice del record del mondo Cuilian He, insieme a Yuhang Zhang e all’altro iridato Qixin Zhong, defraudato pochi giorni fa del proprio record di 6’’40 da Abdrakhmanov.
La serata ha riservato un altro colpo di scena, stavolta per i nostri azzurri di Italia2, passati di turno alle spese del forte team del Venezuela, stoppato dalla fuoriuscita della “punta” Lucelia Blanco, bello anche il successo (contro l’Indonesia) della prima squadra azzurra.
Giunti ad otto squadre i giochi iniziavano a farsi “scottanti”, soprattutto per l’Italia abbinata ai due top team mondiali, Italia1 in sfida diretta contro Russia1 e Italia2 contro la Cina. Davvero ottimo l’avvio di gara di Italia 1 con Gontero, che batteva sul tempo singolo il russo Kokorin, l’ansia metteva però in crisi la Morandi che perdeva terreno, concedendo il recupero e, quindi, la vittoria ai russi. Agli azzurri va comunque il merito di aver centrato la “top8”, con un bel 6° posto.
Dopo la vittoria dell’Ucraina sul Kazakistan e di Russia2 su Ucraina2, toccava agli azzurri di Italia2 chiamati a sfidare il “colosso” della Cina. La Cina partiva subito a tutta, ma la He toppava clamorosamente lo stop del tempo mancando il pulsante, e sembrava regalare all’Italia la “chiave di volta” per la vittoria. Purtroppo anche la Facci cadeva nello stesso errore, e la sfida era tutta da rifare. Dopo un altro errore e una nuova partenza, alla terza “scalata” la Cina centrava il passaggio di turno lasciando l’Italia al 7° posto, e tutto era pronto per la fase decisiva a quattro, con Russia1, Ucraina1, Russia2 e Cina. Ed è stato proprio nello scontro semifinale tra Russia2 e Cina che lo squadrone di Sinitsyn & Co. ha centrato il tempo più basso, stabilendo così il record iridato di squadra a 24’’52.
Ucraina1 batteva inaspettatamente Russia1, che si doveva accontentare del bronzo contro la Cina, mentre i portacolori ucraini accedevano alla finalissima contro Russia2. La sfida finale è stata un concentrato di tensione, con le due squadre costrette a ripartire per tre volte, in tutti i casi la Russia si è sempre spinta in vantaggio, meritando di diritto la vittoria con tre navigati campioni, Sergey Sinitsyn, Evgenii Vaitsekhovskii e Kseniia Alekseeva.
Grande il successo per il debutto iridato della team speed, oggi in tarda serata continua l’assegnazione dei titoli iridati con la finale lead femminile. Domani tornano in campo i velocisti con le gare speed (qualificazioni a partire dalle 14,30), mentre per la disciplina lead ci saranno le semifinali e finali maschili, rispettivamente alle 16,30 e alle 22,00.
Info: www.arco2011.it

Classifiche:

1) RUSSIA, RUS 2 (Sinitsyn Sergey, Alekseeva Kseniia, Vaitcekhovskii Evgenii) 25.80; 2) UCRAINA, UKR 1 (Boldyrev Danylo, Savisko Anastasiya, Gontaryk Yaroslav) 26.44; 3) RUSSIA, RUS 1 (Kokorin Stanislav, Titova Natalia, Abdrakhmanov Sergey) 25.42; 4) CINA, CHN (Zhang Yuhang, He Cuilian, Zhong Qixin) 26.13; 5) UCRAINA, UKR 2 (Yurko Oleksiy, Bud Gusaim Oleksandra, Styenkovyy Maksym) 27.02; 6) ITALIA, ITA 1 (Gontero Leonardo, Morandi Sara, Sirotti Gianluca) 29.31; 7) ITALIA, ITA 2 (Ghisolfi Stefano, Facci Michela, Sirotti Michel) 33.21; 8) KAZAKISTAN, KAZ 1 (Molchanov Alexey, Kuznetsova Tamara, Devyaterikov Artyom) 27.97; 9) INDONESIA; 10) GERMANIA; 11) USA; 12) VENEZUELA; 13) INDONESIA; 14) ECUADOR; 15) GEORGIA; 15) UNGHERIA; 15) IRAN; 15) KAZAKISTAN; 15) POLONIA

Broadcast:
http://www.broadcaster.it/

No Comments
Comunicati

“REGINE” LEAD IN PARETE AD ARCO (TN) SCELTE LE OTTO SEMIFINALISTE DEL MONDIALE

Semifinali lead in scena all’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN)

Austria, Corea, Slovenia e Stati Uniti in sfida nella finale di stasera

In semifinale oggi c’era l’azzurra Jenny Lavarda, 14.a assoluta

Stasera alle 22,00 si assegnano i titoli “rosa” di specialità

Jain Kim, la grazia femminile e orientale vola in parete e da sola contrasta l’agguerrito squadrone austriaco. La semifinale della “lead”, disputata oggi pomeriggio ad Arco (TN), doveva regalare un grande spettacolo, e così è stato.

L’IFSC Climbing World Championship ha designato le migliori 8 specialiste della lead, chiamate a concorrere stasera per il titolo iridato nella “finalissima rosa”. La coreana è salita per ultima delle 26 qualificate ed è stata… la prima a sfiorare il top, solo sfiorato perché il suo mignolo non ha retto allo sforzo dopo aver agganciato con tenacia ben 56 prese. Ma per la graziosa climber coreana la prima posizione in semifinale è un severo allarme per l’agguerrito squadrone austriaco, che ha piazzato in finale cinque delle sue otto atlete. Jain Kim porta ancora impresso nella mente il successo dello scorso anno al Rock Master, ed è pronta a ricevere un altro tsunami di applausi, giusto a festeggiare i 25 anni della gara arcense, ma soprattutto è pronta a trasformare l’argento del 2009 in metallo pregiato.

La campionessa del mondo in carica Johanna Ernst, la già due volte iridata Angela Eiter e le tre talentuose Christine Schranz, Katharina Posch e Magdalena Röck sono le cinque donne dalle dita e dai muscoli d’acciaio che stasera dovranno difendere la bandiera biancorossa contro la coreana, ma sono pronte all’appello ai piedi della parete del Climbing Stadium anche la slovena Mina Markovic e la statunitense Sasha Digiulian. In questo sport non esiste il gioco di squadra, ognuno può contare solo sulle proprie forze, ma occorre concentrazione per interpretare la via verso il top e la medaglia. Oggi pomeriggio i tracciatori sono stati severi, la via della finale sarà ancora più impegnativa, vale un titolo mondiale.

Ha sperato per un po’ l’azzurra Jenny Lavarda di finire in finale, ma con lo scorrere del tempo le migliori l’hanno scalzata dal range delle prime otto (14.a). Infatti la gara è entrata nel vivo nella parte finale, quando in parete sono arrivate le ragazze austriache. Prima è toccato alla ventitreenne Christine Schranz, 5.a al Rock Master di Arco nel 2010. Le minuscole prese della parete sono state poi domate dall’arrampicata veloce e decisa di Katharina Posch, che a soli diciassette anni mostra di avere la stoffa della campionessa, così come la sua coetanea e connazionale Magdalena Röck, ottima nelle qualifiche e oggi 2.a miglior performer in parete.

Il finale di gara è stata una vera e propria apoteosi in verticale, avviata dall’iridata Ernst (3.a) che, dopo aver aggirato in un modo tutto suo l’ostacolo del “tetto”, ha dato una firma tutta personale al proprio ingresso in finale, battendo di una presa anche la sua “collega” Angela Eiter (4.a), un po’ delusa per la verità, e sul suo viso dietro le quinte si è vista scendere qualche lacrima di sconforto.

Il vero trionfo è stata la scalata della coreana Jain Kim, argento ai Campionati del Mondo di Qinghai del 2009 e unica oggi a sfiorare con mano il top della difficilissima via, che nessuna delle atlete in gara è riuscita a chiudere.

In finale si piazzano così due climbers del podio iridato 2009 (Ernst e Kim), mentre resta fuori dai giochi la nazionale francese, già orfana della forte Dufraisse (“persa” alle qualifiche) e oggi stoppata alla 15.a piazza con la Durif. Escluse anche la russa Chereshneva, le forti slovene Gros e Vidmar e la giapponese Kobayashi.

Prima delle competizioni, il Climbing Stadium di Arco oggi ha festeggiato la candidatura olimpica dell’arrampicata sportiva, con la conferenza dell’IFSC che ha presentato l’ingresso del climbing nella short-list per le Olimpiadi 2020. In questa occasione il presidente dell’IFSC Marco Maria Scolaris ha annunciato la creazione di un team specificamente dedicato alla rincorsa del “sogno olimpico”.

Per sapere chi sarà la regina 2011 della lead iridata bisognerà attendere la finale di stasera, in programma alle 22,00 e in diretta su Rai Sport 2 con il commento di Gianfranco Benincasa.

Il menu di oggi prevede anche il debutto iridato della Team Speed, la staffetta a squadre di velocità, in scena con le finali alle ore 20.00,  anche queste trasmesse “live” in tv.

Info: www.arco2011.it

Classifiche:

1.) Kim Jain (KOR) 56-; 2.) Röck Magdalena (AUT) 53-; 3.) Ernst Johanna (AUT) 52-; 4.) Eiter Angela (AUT) 51-; 5.) Posch Katharina (AUT) 49+; 6.) Markovic Mina (SLO) 49-; 7.) Schranz Christine (AUT) 47+; 8.) Digiulian Sasha (USA) 47-; 14.) Lavarda Jenny (ITA) 43-;

Broadcast:

http://www.broadcaster.it/

No Comments
Comunicati

Avalonline arredamento online

Arredamento online Avalonline.

Sei alla ricerca di accessori per la casa innovativi, oggettistica e complementi d’arredo? Costruiti con materiali italiani e da artigiani italiani, dalle soluzioni estetiche pregevoli, con offerte stilistiche di forte impatto? Stufo del solito arredamento online, dei classici mobili?

Allora Avalonline costituisce l’arredamento online che desideri; l’arredamento online su Avalonline è un Made In Italy di qualità, varietà ed accuratezza.

Grazie alla ventennale esperienza e conoscenza nel settore arredamento online, Avaonline ti sorprende per originalità, modernità e avanguardia d’arredo.

Le nostre soluzioni di arredamento online comprendono anche arredamento retrò e stili passati.

Dunque i nostri interni ti offrono quello che puoi aspettarti: idee con forte impatto visivo, attenzione ai particolari, arredamento ricercato e artigianale, raffinato design.

L’arredamento online by Avalonline quindi soddisferà qualsiasi tua esigenza mediante un mix di creatività, qualità ed innovazione

Mediante la nostra professionalità e impegno proponiamo ai nostri attuali clienti qualcosa di più, dato che sono abituati alla qualità di arredamento.

Il nostro arredamento online saprà colmare ogni superficie e arredare i vostri ambienti con stile, all’insegna dell’avanguardia stilistica correlata alla tradizione.

Colorate di bello e di nuovo la casa, l’ufficio, il tuo mondo con l’arredamento online Avalonline.

Andate alla ricerca di ciò che desideri e non abbandonarti alla globalizzazione; per trasformare le tue necessità in arredamento concreto è presente l’arredamento online Avaonline.

Guarda online con calma i nostri oggetti e ti accorgerai che l’arredamento online Avalonline è ciò che desideri.

No Comments
Comunicati

il rapporto di Netherland, Sewell & Associates, Inc.

Per Far East Energy crescita del 66% nelle risorse potenziali nette di gas nel complesso di Shouyang: il rapporto di Netherland, Sewell & Associates, Inc.

Per Far East Energy crescita del 66% nelle risorse potenziali nette di gas nel complesso di Shouyang: il rapporto di Netherland, Sewell & Associates, Inc.

 
[2011-07-22]
 

HOUSTON, July 23, 2011 /PRNewswire/ —

Far East Energy Corporation (Bacheca elettronica OTC: FEEC) ha annunciato oggi i risultati di una relazione indipendente redatta da Netherland, Sewell & Associates, Inc. (“NSAI”) che stima, al 30 giugno 2011, le risorse potenziali nette di gas e il valore attuale netto al 10% di sconto (“NPV10”) del flusso di cassa potenziale netto per i tre giacimenti di carbone interessati nel complesso di 485.000 acri (1960 chilometri quadrati) di Far East Energy di Shouyang, nella provincia dello Shanxi, China.

La relazione, soggetta ad alcune limitazioni e assunzioni qui descritte, fornisce una migliore stima di NPV10 di 1,23 miliardi di USD, che riflette un incremento del 66% rispetto alla relazione precedentemente redatta da NSAI nel dicembre 2010; una stima massima di 2,11 miliardi di USD, che riflette un incremento del 44%; e una stima bassa di 319,30 milioni di USD, che riflette un incremento del 143%.  

“Ovviamente si tratta di una relazione entusiasmante. Queste stime evidenziano il solido potenziale del complesso di Shouyang” ha dichiarato Michael R. McElwrath, Amministratore delegato e Presidente di Far East. “Queste stime non rinforzano soltanto la fiducia che abbiamo riposto nel progetto sin dall’inizio, ma contribuiscono a una miglior definizione del potenziale economico del complesso di Shouyang. Come forse ricorderete, al momento della pubblicazione della relazione NSAI di dicembre 2010 abbiamo dichiarato di nutrire la speranza e la convinzione che le cifre allora riportate da NSAI, fossero soltanto gli indicatori iniziali dell’enorme potenziale di risorse del complesso di Shouyang. Ora, con l’acquisizione dell’ultima relazione di NSAI, a soli sei mesi di distanza, questo è stato confermato. Mentre la società continua lo sviluppo del progetto del complesso di Shouyang, con operazioni ora sotto la supervisione di David Minor, Direttore esecutivo delle operazioni, riteniamo di essere in buona posizione per passare alla successiva fase di sviluppo e ci attendiamo di osservare un incremento dei volumi di gas giacimento per giacimento unitamente a sostenibilità.”

Il testo completo della relazione NSAI sulle risorse potenziali nette di gas e flussi di cassa potenziali netti sono disponibili sul sito della società all’indirizzo: http://www.fareastenergy.com. Le informazioni relative alla Conference Call sull’aggiornamento delle operazioni fissata per le 11:00 a.m. EDT (10:00 a.m. CDT) sono inoltre disponibili sul sito web della società.  

Le risorse potenziali non costituiscono riserve SEC e sono definite come quantità di petrolio ritenute potenzialmente recuperabili, a partire da una determinata data, da accumulazioni note, ma per cui il progetto messo in atto non è ancora considerato idoneo per lo sviluppo commerciale a causa di uno o più potenziali. Le valutazioni della relazione NSAI sono state elaborate in conformità alle definizioni e linee guida stabilite nel Petroleum Resources Management System 2007 approvato dalla Società di professionisti ingegneri. Le risorse evidenziate nella relazione NSAI sono solo stime e non vanno interpretate come quantità esatte. I destinatari sono pregati di leggere tale relazione per intero.

Far East Energy Corporation

Con sede a Houston, Texas (USA) e uffici a Pechino, Kunming e Taiyuan in Cina, Far East Energy Corporation si occupa principalmente di esplorazione e sviluppo di gas metano di origine minerale in Cina.

Netherland, Sewell & Associates

Netherland, Sewell & Associates, Inc. fornisce servizi di consulenza integrata che comprendono geofisica, geologia, fisica del petrolio, ingegneria, modellazione dei giacimenti e modelli economici. NSAI ha effettuato studi geofisici, geologici e ingegneristici su giacimenti in tutto il mondo dal Mare del Nord al Sud America, dall’area del North Slope in Alaska al sud della Florida, e dall’Africa Occidentale al Medio Oriente e all’Indonesia) per le principali compagnie petrolifere integrate, per società petrolifere e gasiere indipendenti di piccole e grandi dimensioni e per diverse istituzioni finanziarie e agenzie governative. Per ulteriori informazioni su NSAI, visitare il sito web della società all’indirizzo http://www.netherlandsewell.com.

Il presente comunicato stampa riguardante propositi, speranze, convinzioni, anticipazioni, aspettative o previsioni sul futuro di Far East Energy Corporation e della sua dirigenza contiene dichiarazioni di previsione ai sensi della Sezione 27A del Securities Act degli USA del 1933, e successive modifiche, e della Sezione 21E del Securities Exchange Act degli USA del 1934, e successive modifiche. È importante sottolineare che tali dichiarazioni di previsione non costituiscono alcuna garanzia in merito ad azioni future e sono soggette ad una serie di rischi e incertezze. I risultati reali potrebbero differire sostanzialmente da quelli enunciati nelle dichiarazioni di previsione. I fattori che potrebbero fare sì che i risultati reali differiscano sostanzialmente da quelli enunciati nelle dichiarazioni di previsione includono: non possiamo fornire nessuna assicurazione relativa al volume di gas prodotto o venduto dai nostri pozzi; il programma di trivellazione potrebbe non risultare in grado di produrre incremento nei volumi di gas; a causa delle limitazioni delle leggi cinesi, potremmo avere solo diritti limitati per far osservare il contratto per la vendita del gas tra Shanxi Province Guoxin Energy Development Group Limited e China United Coalbed Methane Corporation, Ltd., del quale siamo beneficiari espliciti; potrebbero non essere costruiti altri gasdotti e, in caso di costruzione, potrebbero non essere costruiti tempestivamente oppure i loro percorsi potrebbero differire da quanto anticipato; le aziende del gasdotto e di distribuzione locale/di gas naturale compresso potrebbero interrompere l’acquisto o l’approvvigionamento del nostro gas o potremmo non essere in grado di far valere i nostri diritti nellambito dei contratti definitivi con i gasdotti; i conflitti nelle operazioni di estrazione o nella coordinazione delle nostre attività di esplorazione e produzione con le attività di estrazione potrebbero avere un impatto negativo o incrementare in modo consistente i costi delle nostre operazioni; alcune transazioni proposte con Dart Energy (ex Arrow Energy) potrebbero non concludersi nei tempi previsti o potrebbero non concludersi affatto, compreso il mancato soddisfacimento delle condizioni richieste per la chiusura o altro; potremmo non godere dei benefici previsti derivanti dalle transazioni con Dart Energy; gli importi finali a noi corrisposti da Dart Energy potrebbero differire da quanto anticipato; Dart Energy potrebbe esercitare il suo diritto di rescissione del contratto Farmout in qualsiasi momento; Il Ministero del commercio cinese (“MOC”) potrebbe non approvare tempestivamente o potrebbe non approvare affatto lestensione dei nostri contratti di condivisione della produzione (PSC), o, se li approvasse i termini commerciali potrebbero non risultare per noi vantaggiosi; le nostre società partner cinesi o il MOC potrebbero chiedere di apportare alcune modifiche ai termini e alle condizioni dei nostri PSC congiuntamente con loro approvazione di eventuali estensioni degli stessi, compresa una riduzione della superficie in acri; potremmo dimostrare carenza di esperienza operativa duratura; si potrebbe evidenziare una gestione limitata e potenzialmente inadeguata delle nostre risorse liquide; potrebbero materializzarsi rischi e incertezze associati allesplorazione, allo sviluppo e alla produzione di gas metano di origine minerale; le riserve adeguate potrebbero non essere riportate in maniera puntuale o potrebbero non essere riportate affatto e, se riportate, potrebbero essere inferiori a quanto previsto; potremmo non essere in grado di estrarre o vendere una quota sostanziale o tutte le risorse potenziali stimate; potremmo non soddisfare i requisiti per la quotazione dei nostri titoli in una borsa valori; potrebbero verificarsi espropriazioni e altri rischi associati ad attività allestero; dissesto dei mercati finanziari che potrebbe influenzare la raccolta di fondi; problematiche relative al settore energetico in generale; mancanza di disponibilità di beni e servizi nel settore del petrolio e del gas; rischi ambientali; rischi associati alla perforazione e alla produzione; modifiche della legislazione o dei regolamenti che potrebbero influenzare le nostre attività oltre ad altri rischi descritti nella nostra Relazione Annuale 2010 e nella documentazione successivamente presentata alla Securities and Exchange Commission (Commissione di controllo sui titoli e sulla borsa).

Company Codes: Bloomberg:[email protected], OTC-BB:FEEC

No Comments
Comunicati

Punti di Vista

Centro d’ Arte Vista presenta

Punti di Vista

mostra collettiva degli artisti

Gabriella Bertarelli, Sara Ieva Breiska, Sabrina Faustini, Enzo Forletta, Andrea Lucchetta, Elisabetta Pogliani, Eva Pianfetti, Vittorio Zanatta

 

 

25 LUGLIO – 8 AGOSTO 2011

Otto artisti per otto Punti di Vista. Nella calda estate romana a due passi dal Colosseo, otto artisti contemporanei espongono otto modi per fare arte contemporanea. Una collettiva di stili e tecniche diverse, di artisti che lavorano in varie parti d’Italia, guidata dalla scelta della qualità delle opere per presentare un percorso espositivo interessante dalle inaspettate e molteplici soluzioni.

Inaugurazione Lunedì 25 luglio alle 19.00

“Vista” è un centro dedicato all’arte e alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Una project gallery che si rivolge ai giovani talenti esordienti, ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo.

In questa occasione accoglie una collettiva di artisti in concomitanza della conclusione della stagione espositiva, prima della chiusura estiva.

Luogo: Centro d’Arte VISTA, via Ostilia 41, Roma
Autori: Gabriella Bertarelli, Sara Ieva Breiska, Sabrina Faustini, Enzo Forletta, Andrea Lucchetta,  Elisabetta Pogliani, Eva Pianfetti, Vittorio Zanatta
Inaugurazione: Lunedì 25 luglio ore 19.00
Opere in esposizione: dal 25 Luglio al 8 agosto 2011
Orari: dal Lunedì al Venerdì dalle 15.30 alle 20.00, Sabato dalle 17.30 alle 20.00
Telefono: 06 45449756; 349 6309004
e-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

ZYTIGA(R) Riceve una Raccomandazione Normativa Positiva nell’ Unione Europea per il Trattamento del Tumore Prostatico Metastatico Avanzato

ZYTIGA(R) Riceve una Raccomandazione Normativa Positiva nell’ Unione Europea per il Trattamento del Tumore Prostatico Metastatico Avanzato

ZYTIGA(R) Riceve una Raccomandazione Normativa Positiva nell’ Unione Europea per il Trattamento del Tumore Prostatico Metastatico Avanzato

 
[2011-07-22]
 

BEERSE, Belgio, July 22, 2011 /PRNewswire/ —

 

La Janssen-Cilag International NV ha annunciato oggi che il Comitato per i Medicinali per Uso Umano (dall’inglese CHMP) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (dall’inglese EMA) ha concesso parere positivo per l’approvazione dello ZYTIGA® (abiraterone acetato) con procedura di revisione regolatoria accelerata. Lo ZYTIGA è un nuovo inibitore della biosintesi degli androgeni, da prendere una volta al giorno e per via orale, sviluppato per il trattamento del tumore della prostata. L’indicazione terapeutica proposta è il trattamento – in combinazione con prednisone o prednisolone -– di uomini con tumore della prostata metastatico avanzato (tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione o dall’inglese CRPC) sottoposti in precedenza a chemioterapia con docetaxel.

Il CHMP è il comitato responsabile per la valutazione scientifica di prodotti che richiedono un’autorizzazione centralizzata per la commercializzazione nell’ambito dell’Unione Europea. Un parere positivo del CHMP viene ora sottoposto ad approvazione da parte della Commisione Europea. La Janssen prevede di ricevere la decisione regolatoria da parte della Commissione nel terzo trimestre del 2011.

Il parere positivo del CHMP è basato su un ampio test clinico pivotale di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo (studio COU-AA-301) (per ulteriori dettagli consultare le note degli editori). Lo studio ha dimostrato che l’abiraterone acetato, in combinazione con prednisone o prednisolone, ha migliorato la sopravvivenza generale (in inglese OS) in pazienti con tumore alla prostata metastatico avanzato, con progressione della malattia successiva alla chemio. Nell’agosto del 2010 l’Independent Data Monitoring Committee ha raccomandato di rivelare i dettagli relativi alla somministrazione del farmaco e del placebo, dopo che un’analisi ad interim pre-specificata ha dimostrato un significativo miglioramento della sopravvivenza generale dei pazienti. Nel dicembre del 2010 è stata presentata la domanda di autorizzazione alla commercializzazione all’Agenzia Europea per i Medicinali con procedura avviata nel gennaio del 2011. I risultati fondamentali dello studio COU-AA-301 sono stati pubblicati nel New England Journal of Medicine a maggio del 2011.[1]        

Nell’aprile del 2011 l’abiraterone acetato è stato approvato negli Stati Uniti dalla Food and Drug Administration (FDA) per l’uso in combinazione con prednisone o prednisolone per il trattamento di uomini con tumore alla prostata metastatico, resistente alla castrazione e precedentemente trattato con chemioterapia con docetaxel.

Jane Griffiths, presidente della Janssen Europa, Medio Oriente e Africa, ha commentato: “Continueremo a lavorare a stretto contatto con le autorità sanitarie europee per assicurarci che labiraterone acetato sia disponibile al più presto ai pazienti che soffrono di tumore alla prostata metastatico avanzato,resistente alle terapie ormonali convenzionali e per ilquale ci sono poche opzioni di trattamento.”

Informazioni sul tumore alla prostata metastatico avanzato

  • Il tumore alla prostata metastatico avanzato (in inglese CRPC) si manifesta quando il cancro è andato in metastasi (ossia si è diffuso in altre parti del corpo) oltre la prostata e la malattia progredisce nonostante i livelli di testosterone (androgeni) siano al di sotto dei livelli di castrazione.
  • Si stima che nel 2008 in Europa siano stati diagnosticati 370.000 nuovi casi di cancro alla prostata e che quasi 90.000 uomini siano morti a causa di questa malattia[2].

Informazioni suZYTIGA

  • Gli androgeni sono ormoni che favoriscono lo sviluppo e il mantenimento di caratteristiche sessuali. Tuttavia nel cancro alla prostata, gli androgeni possono aiutare ad alimentare la crescita tumorale. La produzione degli androgeni avviene principalmente nei testicoli e nelle ghiandole surrenali; negli uomini affetti da cancro alla prostata il tessuto tumorale rappresenta una fonte addizionale di androgeni.
  • Abiraterone acetato è un inibitore della biosintesi degli androgeni, da prendere una volta al giorno e per via orale, che funziona inibendo il complesso enzimatico CYP17 necessario per la produzione di androgeni in queste tre fonti.

Informazioni sullo studio COU-AA-301 (http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1014618)

  • Questo studio randomizzato di fase 3, in doppio cieco, controllato verso placebo, è stato condotto in 147 centri in 13 paesi. Lo studio ha valutato se l’abiraterone acetato, in combinazione con prednisone o prednisolone, ha migliorato la sopravvivenza in pazienti affetti da tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione (in inglese CRPC) con progressione della malattia a seguito di chemioterapia.
  • I pazienti con tumore alla prostata metastatico avanzato (CPRC) in precedenza trattati con docetaxel ((N=1,195) sono stati randomizzati 2:1 per ricevere l’abiraterone acetato ( 1000 mg una volta al giorno) in combinazione con prednisone/prednisolone (5 mg due volte al giorno) (N=797), o con placebo e prednisone/prednisolone (N=398). Il parametro di studio principale era la sopravvivenza generale del paziente. Il parametro di studio secondario comprendeva il tasso di risposta del PSA, il tempo di progressione del PSA, e la sopravvivenza senza progressione, sulla base dei reperti radiografici.
  • A seguito di controlli medici con una frequenza media di 12,8 mesi, lo studio ha dimostrato che la sopravvivenza media del gruppo che aveva ricevuto l’abiraterone acetato in combinazione con prednisone/prednisolone era di 14, 8 mesi rispetto ai 10,9 mesi dei pazienti trattati con placebo e prednisone/prednisolone. Il trattamento con abiraterone acetato ha dimostrato una riduzione del 35,4 per cento del rischio di morte (HR=0.65; 95 per cento CI: 0.54, 0.77; p<0.001) se paragonato al placebo.
  • Le reazioni più comuni al trattamento (maggiori o uguali al 5 per cento) registrate dallo studio clinico erano: gonfiore delle giunture o fastidio, hipokaliemia, edema, fastidio muscolare, vampate di calore, diarrea, infezioni del tratto urinario, tosse, ipertensione, aritmia, aumento della frequenza urinaria, nicturia, dispepsia e infezioni del tratto respiratorio.  

Informazioni su Janssen

Le aziende Janssen Pharmaceutical della Johnson & Johnson sono dedite alla ricerca di soluzioni alle più importanti esigenze mediche insoddisfatte dei nostri tempi, tra cui l’oncologia (ad es. il mieloma multiplo e il tumore della prostata), l’immunologia (ad es. la psoriasi), le neuroscienze (ad es. la schizofrenia, la demenza e il dolore), le malattie infettive ( ad ex. l’HIV/AIDS, l’epatite C e la tubercolosi), le malattie cardiovascolari e metaboliche ( ad es. il diabete).

Guidati dal nostro impegno verso i pazienti, sviluppiamo soluzioni di assistenza sanitaria sostenibili ed integrate, lavorando a fianco dei soggetti interessati all’assistenza medica, sulla base di accordi di fiducia e trasparenza.

Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.janssen-emea.com

(Questo comunicato stampa contiene “dichiarazioni previsionali”, definite dal Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Tali affermazioni si basano su aspettative correnti di eventi futuri. Se tali presupposizioni si rivelassero inesatte o se si manifestassero rischi sconosciuti e imprevisti, i risultati effettivi potrebbero variare notevolmente dalle aspettative e dalle proiezioni della Janssen Pharmaceutical Companies. I rischi e gli imprevisti includono, anche ma non solo, le condizioni generali e la competitività del settore; fattori economici, quali tassi di interesse e fluttuazioni del tasso di scambio delle valute; progressi tecnologici e brevetti acquisiti dalla concorrenza; problemi relativi allo sviluppo di un nuovo prodotto, tra cui l’ottenimento di autorizzazione regolatoria; riforme nazionali e internazionali del sistema sanitario, leggi e regolamenti; tendenze al contenimento dei costi dell’assistenza sanitaria; accresciuto controllo sull’industria medica da parte di agenzie governative. Un elenco completo e una descrizione di questi rischi, incertezze e di altri fattori è disponibile nel documento Exhibit 99 del Rapporto Annuale della Johnson & Johnson nel modulo 10-K per l’anno fiscale conclusosi il 2 gennaio 2011. Copie del modulo 10-K, e la documentazione successiva, sono disponibili online all’indirizzo http://www.sec.gov, http://www.jnj.com o tramite richiesta alla Johnson & Johnson. Nessuna delle aziende Janssen Pharmaceutical, nemmeno la Johnson & Johnson, provvederà ad aggiornare le dichiarazioni previsionali a seguito di nuove informazioni, eventi o sviluppi futuri.)

Riferimenti

1  de Bono JS et al. Abiraterone and Increased Survival in Metastatic Prostate Cancer. N Engl J Med 2011; 364(21): 1995-2005. http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1014618 [ultimo accesso luglio 2011]

2  http://globocan.iarc.fr/ [ultimo accesso giugno 2011]

No Comments
Comunicati

Primo B777-300ER inserito nella flotta Air China

Primo B777-300ER inserito nella flotta Air China

Primo B777-300ER inserito nella flotta Air China

 
[2011-07-22]
 

PECHINO, July 22, 2011 /PRNewswire/ —

Il 21 luglio è arrivato a Pechino il primo B777-300ER di Air China, che rappresenta anche il primo Boeing in tutta la Cina continentale. Il nuovo aereo incarna completamente il design personalizzato di Air China, allo scopo di offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio eccellente. Grazie all’introduzione di questo nuovo tipo di velivolo, Air China aumenta la sua forza nel mercato internazionale.

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20080625/CNW017LOGO )

(Foto: http://www.prnasia.com/sa/2011/07/22/20110722233179.jpg )

(Foto: http://www.prnasia.com/sa/2011/07/22/20110722675244.jpg )

(Foto: http://www.prnasia.com/sa/2011/07/22/20110722901492.jpg )

Air China: Attraverso la Cina, per abbracciare il mondo

Air China è l’unica compagnia di bandiera nazionale cinese ed è membro di Star Alliance. Oltre alle operazioni commerciali, fornisce anche servizi speciali di volo per i leader di Stato del Paese in visita ufficiale ad altri Paesi.

Grazie ad una flotta di 290 aerei Airbus e Boeing (tra cui 280 aerei passeggeri e 10 cargo), 1 aereo per addestramento e 6 jet business, copriamo 276 rotte: 69 internazionali, 14 regionali e 193 nazionali, servendo un totale di 137 città, tra cui 43 internazionali, 4 regionali e 90 nazionali, in 30 Paesi e regioni. Offriamo oltre 6.900 voli con oltre 1.100.000 di posti ogni settimana. Grazie al nostro ingresso in Star Alliance, la nostra rete di rotte, con Pechino come suo hub, è in grado di coprire 1.160 destinazioni in 181 Paesi.

Per maggiori informazioni, visitare il sito web http://www.airchina.com.cn o contattare la linea diretta per l’assistenza telefonando al 4008-100-999 / linea diretta per l’assistenza membri 4006-100-666.

No Comments
Comunicati

una nuova comodità per chi viaggia

Air China lancia il "Profilo cliente": una nuova comodità per chi viaggia

Air China lancia il "Profilo cliente": una nuova comodità per chi viaggia

 
[2011-07-22]
 

PECHINO, July 22, 2011 /PRNewswire/ —

Con la crescita delle vendite online sui siti web internazionali di Air China, è molto importante ottimizzare il processo di prenotazione da parte dei passeggeri e fornire un servizio di biglietteria più comodo. Il primo luglio 2011 Air China ha formalmente lanciato la funzionalità “Profilo cliente” sui suoi siti web internazionali per semplificare l’inserimento delle informazioni per la prenotazione dei passeggeri sul sito web.

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20080625/CNW017LOGO )

A partire dal primo luglio 2011, i passeggeri che effettuano l’accesso ai siti web internazionali di Air China possono inserire i loro dati personali e registrarsi come utenti. Dopo l’accesso, i dati personali del passeggero possono essere automaticamente recuperati durante il processo di prenotazione e non è più necessario reinserire le informazioni. Ciò consente di far risparmiare una significativa quantità di tempo ai passeggeri durante il processo di prenotazione online.  Dopo l’emissione del biglietto, i passeggeri possono effettuare l’accesso alla pagina delle loro prenotazioni per verificare la presenza di biglietti acquistati non utilizzati, rivedere le prenotazioni e avere quindi un maggiore controllo sui preparativi di viaggio online.

La funzionalità “Profilo cliente” consente di avere dei servizi elettronici più comodi e veloci per i nostri passeggeri.

Air China: Attraverso la Cina, per abbracciare il mondo

Air China è l’unica compagnia di bandiera nazionale cinese ed è membro di Star Alliance. Oltre alle operazioni commerciali, fornisce anche servizi speciali di volo per i leader di Stato del Paese in visita ufficiale ad altri Paesi.

Grazie ad una flotta di 290 aerei Airbus e Boeing (tra cui 280 aerei passeggeri e 10 cargo), 1 aereo per addestramento e 6 jet business, copriamo 276 rotte: 69 internazionali, 14 regionali e 193 nazionali, servendo un totale di 137 città, tra cui 43 internazionali, 4 regionali e 90 nazionali, in 30 Paesi e regioni. Offriamo oltre 6.900 voli con oltre 1.100.000 di posti ogni settimana. Grazie al nostro ingresso in Star Alliance, la nostra rete di rotte, con Pechino come suo hub, è in grado di coprire 1.160 destinazioni in 181 Paesi.

Per maggiori informazioni, visitare il sito web http://www.airchina.com.cn o contattare la linea diretta per l’assistenza telefonando al 4008-100-999 / linea diretta per l’assistenza membri 4006-100-666.

No Comments