Daily Archives

11 Luglio 2011

Comunicati

Il mito di Fellini ripercorribile a Rimini

Tanti gli elementi a Rimini che riportano alla memoria il mito del grande regista Federico Fellini.
Originario del borgo San Giuliano e legato alla sua città d’origine il grande maestro ha celebrato più volte nelle sue pellicole la bella Rimini, tramite scorci passati, Hotel a Rimini d’incantevole fattura come il Gran Hotel, personaggi caratterizzanti e identificativi del luogo in un contesto talvolta onirico e trasognato.
Il reciproco amore tra l’artista e la città è rimasto impresso in pellicole d’autore, murales, eventi ricorrenti, fondazioni e nel ricordo degli abitanti Riminesi.
Tante le offerte All Inclusive luglio Rimini legate agli eventi organizzati dalla città in onore del grande maestro nel mese di luglio.
Di Fellini a Rimini si parla e si continuerà a farlo!
Di lui raccontano i murales del Borgo San Giuliano, opere murarie abilmente composte da artisti riminesi che colorano le pareti delle abitazioni del caratteristico borgo, della sua vita e dei suoi film sussurrano le vie e le strade di Marina Centro recentemente rinominate.
I grandi artisti della musica classica hanno infatti da qualche tempo lasciato spazio sulla segnaletica ai titoli delle principali opere felliniane e alle personalità a lui care.
Tanto per citarne alcune, la ora Via “Le notti di Cabiria” (1957) ha preso il posto di via J.S. Bach, mentre via Giulietta Masina si è sostituita a via L.L. Zamenhof.
Rimini, sempre più proiettata verso un piano distintivo a livello culturale, sta operando nella direzione volta alla valorizzazione del proprio patrimonio storico.
Una vera monografia dedicata a Fellini “on plain air” fruibile a chiunque passeggiando, visitando scoprendo, abbia voglia di approfondire e conoscere il mito del grande Federico Fellini.
Un percorso ben strutturato si muove in più direzioni offrendo varie possibilità conoscitive anche ai tanti turisti presenti in città.
Per gli ospiti dei tanti Hotel Rimini Marina Centro che vogliano affiancare al turismo balneare anche il gusto della storia, tanti sono gli itinerari e tante le cose da vedere, pronte a dare un tono in più alle vacanze in Riviera.
Da percorsi museali come quello proposto dalla Fondazione Fellini, ospitante bozzetti, effetti personali, oggetti di scena, scritti raccontano tramite l’oggetto la storia di un grande uomo!
Rimini trova tramite la creazione di eventi ludici il modo di continuare a narrare il Percorso del grande maestro. Nell’arco della rassegna cinematografica A’Marena, le grandi pellicole Felliniane vengono proiettate durante le calde sere estive in spiaggia, in un contesto disteso e magico come quello della spiaggia del Gran Hotel, tanto caro al maestro.
Ed è proprio il Grande Hotel, luogo di rifugio durante le vacanze estive con la moglie Giulietta Masina, a ricreare tutta l’atmosfera felliniana possibile mettendo a disposizione la suite che per anni il maestro ha disposto come meta di riposo e succulenti menù riproponenti i piatti preferiti dal regista.
Immancabile nel revival felliniano un saluto al regista e alla moglie presso il cimitero di Rimini dove i due artisti hanno destinato il loro riposo.

No Comments
Comunicati

“HEROES OF MORE MONEY 6”

VENERDI’ 15 LUGLIO 2011

presso il PLANET 50

“HEROES OF MORE MONEY 6”
Il meglio dell’hip hop made in Italy

La casa di produzione Blastafunk organizza per venerdì 15 luglio 2011 l’evento per tutti gli amanti della cultura hip hop.
Una serata di musica dal vivo suonata dai migliori rapper milanesi.

Dal vivo si esibiranno le band hip hop Ubes Connection (vedi Bio sotto), Karonte, Dexa mc, D.r.a. crew, Ghetto3, Dds, Big rapo, Tha mark e la family, Fenir, Et3.

A seguire il dj set di Waxkillers (vedi Bio sotto).

L’obiettivo dell’evento è la diffusione della musica hip hop, genere che in Italia occupa un posto di secondo piano rispetto a Paesi come gli Stati Uniti.

Heroes of More Money 6 si terrà dalle 22 presso il Planet 50, Alzaia Naviglio Pavese 52, Milano.
L’ingresso è libero.

Per info sulla serata, 3932423624 e www.blastafunk.it e www.myspace.com/blastafunk.

BIO DEGLI ARTISTI:

FRANCESCO BRAVIN, in arte Wax killers

Francesco Bravin fa il dj dal 1989 e il produttore dal 1999, partecipando a diverse competizioni nazionali (itf, dj trip, dmc) e arrivando sempre nelle prime posizioni. Creatore e produttore di molti cd di successo fra cui “Il complotto” e “Cyberfunk” nati tra il 1999 e il 2002, è mosso dall’esigenza di entrare nel mondo della produzione, in parallelo alla sua carriera di dj, sperimentando nuove soluzioni stilistiche nell’hip-hop italiano.
Prima Bravin si chiamava Frankie “O” quando metteva mano alla console, il nuovo nome di Wax killers arriva da un progetto di successo di oltre 100 serate in giro per Milano e provincia che ha creato un movimento tale da essere protagonista anche di una linea di T-Shirt.
Prima di “One” è uscito nel 2009 “:Technology“, disco che vanta la collaborazione di capisaldi del genere come Bollagee e gli Enmicasa (questi ultimi hanno dato un loro pezzo alla colonna sonora di Fast and Furious 4).
Info, www.myspace.com/blastafunk

UBES CONNECTION

Ubes Connection è un gruppo rap vigevanese, nato verso la fine del 2009,formato da 3 mc’s: Arsek (classe 86) Shant e Terror (entrambi classe 88)

Conoscenti di lunga data,si ritrovano casualmente ad incidere il primo brano grazie a Bliss (voce femminile della Boyz Clan), che li coinvolge in “Da Home”, un mixtape contenente anche altri nomi della scena rap vigevanese.

Quel che doveva essere soltanto un gioco,si è rivelato qualcosa di più: il primo brano fu “E chi ci ferma” e nacque così la Ubes Connection!

Ufficio stampa Blastafunk:
Gabriele Brambilla – cel. 3490976657 – email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Tavoli e sedie: le novità dal Salone del Mobile di Milano

  • By
  • 11 Luglio 2011

Si è concluso qualche tempo fa il Salone del Mobile di Milano nel corso del quale sono state presentate le novità per l’arredamento 2011. Numerose le firme di design che vi hanno preso parte e che a Milano hanno portato i loro nuovi prodotti, in molti casi da ritenere come veri e propri esperimenti di design.
Oggila nostra attenzione si concentra su due oggetti di arredamento immancabili in una casa: tavoli e sedie. Emoltissime sono state le news esposte al Salone di Milano, alcune decisamente originali altre dal design più classico ma non per questo meno avveniristiche.
tavoli e sedie hostitalia
Nel area espositiva dedicato alle sedie si è fatta notare la nuova creazione di Philippe Starck, realizzata in collaborazione con Eugeni Quitllet per Kartell. Questa nuova sedia si chiama Miss Less e si presenta come l’essenza della seduta monolitica, prodotta in plastica lucida e a forma di cubo lineare e molto essenziale . La particolarità è quella di avere la spalliera che si alza staccandosi dalla seduta, restando però invisibile in quanto trasparente, mentre i colori utilizzati per la seduta sono il nero o il bianco translucido. Una sedia davvero minimale, adatta per chi predilige un arredamento che colpisce l’attenzione ma che non trascuradi essere elegantemente contemporaneo. Altra novità in fatto di sedie, sempre prodotto da Kartell, è la nuova sedia omaggio a Milano ideata in collaborazione con .normalissima e ispirata alla filosofia che da sempre guida le creazioni del conocsciuto marchio. Per quanto concerne i tavoli, tra quelli più divertenti si segnala Clouds, un coffe table che eredita le sue forme da quelle delle nuvole e che è stato prodotto in MDF con rivestimento in quercia, naturale o bianco. Clouds è un insieme di più tavoli costruito secondo un criterio salva spazio e con una disposizione a scomparsa, senza comunque evitaredi disporre nello spazio i tavoli come si preferisce. Infine da segnalare è Writable, un tavolo con al centro una lavagnetta digitale che permette di comunicare per via tecnologica, di certo un oggetto di culto nell’era della comunicazione web 2.0

sedie e tavoli

No Comments
Comunicati

IN VAL DI SOLE (TN) I CAMPIONATI ASSOLUTI XC 2011. PEIO ACCOGLIE I FUORICLASSE DELLA MTB NOSTRANA

Sabato e domenica la mtb italiana “che conta” scende in pista in Trentino

Ultime rifiniture per il percorso. Sarà uno spettacolo per tutti

Attese le maglie tricolori in carica di Fontana, Lechner e Calvetti, e pure Kerschbaumer

Venerdì sera cerimonia inaugurale nel centro di Peio

Countdown sempre più serrato per i Campionati Italiani Cross Country 2011, di scena sabato 16 e domenica 17 luglio a Peio Terme, in Val di Sole (TN). I migliori bikers di casa nostra si contenderanno il tricolore lungo un tracciato divertente e ricco di spunti, che nell’ultimo dei 4,4 chilometri complessivi propone l’impegnativo passaggio in una zona boschiva, cui fa seguito un sentiero sterrato con variazioni di pendenza ed una discesa particolarmente decisiva. Insomma, si tratta di un percorso da intenditori, dove sarà necessario mantenere alta la concentrazione e – per quanto possibile – dietro gli avversari, anche se di pezzi da novanta ai nastri di partenza ce ne saranno davvero tanti.

L’altoatesina Eva Lechner e il biker brianzolo Marco Aurelio Fontana sono i campioni italiani in carica e tra pochi giorni gli occhi di tutti saranno senz’altro puntati su di loro. Entrambi stanno conducendo una stagione di alto livello anche in Coppa del Mondo, dove spesso riescono a piazzarsi tra i primi venti in ogni prova. Per quanto riguarda Fontana, va inoltre ricordata la vittoria degli Internazionali d’Italia FCI, ottenuta lo scorso giugno a Vermiglio, ancora in Val di Sole.

La due giorni di gare sul versante trentino del Parco Nazionale dello Stelvio scatterà sabato alle 9,00 con tutte le categorie Master, che percorreranno 4 o 5 giri (escluso il lancio) a seconda della classe di appartenenza. Le prime a salire in sella domenica mattina alle 9,00 saranno tutte le femminili, seguiranno gli Junior uomini (ore 11,00) e gli Under 23 (ore 13,00). A proposito di under 23, Gerhard Kerschbaumer sarà a Peio l’uomo da battere visto che, come Fontana, anche lui ha trionfato agli Internazionali 2011 U23, e in Coppa del Mondo di categoria ha piazzato diverse vittorie, ultime nell’ordine le due in Nord America nei primi due week-end di luglio. Al femminile, la piemontese Serena Calvetti è campionessa italiana in carica e c’è da giurarci che punterà diritta all’oro anche domenica prossima.

L’ultima gara in programma per domenica è quella degli Elite maschili, che a partire dalle 15,00 “infiammeranno” i prati e i boschi di Peio e gli animi di appassionati e turisti che potranno godersi in presa diretta ogni attimo di gara, visto che saranno liberi di avvicinarsi al tracciato lungo praticamente tutti i 4,4 km complessivi. La partenza e l’arrivo saranno allestiti sul viale centrale di Peio Terme, di fronte al centro termale.

I giri previsti per ogni categoria sono – sempre escludendo il lancio – da 3 a 5 per le femminili, 4 per gli Junior uomini, 5 per gli U23 e 6 per gli Elite.

Tornando al tracciato gara, tecnici e organizzatori stanno lavorando alacremente affinché tutto risulti in perfetto ordine, garantendo la massima sicurezza agli atleti e il maggior tasso di spettacolo possibile per il pubblico. Inizialmente, a circa metà giro, era previsto un piccolo guado lungo un ruscello, che i concorrenti avrebbero percorso in sella alle proprie mtb. Vista l’eccessiva portata attuale dello stesso corso d’acqua, tuttavia, il guado è stato rimosso dal tracciato definitivo e i bikers guideranno la loro due ruote lungo una variante che comunque non cambierà il chilometraggio complessivo di quasi 4,5 km.

Durante lo scorso fine settimana, inoltre, sono stati notati una cinquantina di bikers lungo il tracciato gara, intenti a scoprirne le dinamiche e magari qualche segreto. Entro metà settimana, assicura il vice presidente del GS MTB Val di Sole Cup, Filippo Baggia, il percorso sarà allestito “da gara” e non resterà che attendere poche ore per godere dello spettacolo di questi Campionati Italiani XC, ospitati per la seconda volta assoluta in Val di Sole e in Trentino.

Venerdì a partire dalle 20,00 il centro di Peio Terme si animerà con la cerimonia di apertura dell’evento, accompagnata dalle note della banda. Anche per sabato sera è previsto un concerto a cui ovviamente sono invitati tutti i bikers e amanti dell’off road.

In Val di Sole i Campionati Italiani XC sono uno dei tre grandi eventi di mtb in questa estate 2011, dopo l’ultima tappa degli Internazionali d’Italia di Vermiglio, tenutasi lo scorso giugno, e la prossima finalissima di Coppa del Mondo del 20 e 21 agosto, quando a Commezzadura si incoroneranno i nuovi “signori” e “signore” mondiali di Downhill, Four Cross e Cross Country.

Info: www.valdisoleevents.it

No Comments
Comunicati

IFSC CLIMBING WORLD CHAMPIONSHIP 2011. TOLTO IL VELO ALL’EVENTO DI ARCO (TN)

Svelate le ultime novità dell’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN)

Presentazione presso Trentino Marketing alla presenza degli assessori Mellarini e Dalmaso

Al via 58 differenti nazioni con oltre 700 atleti. Ci sarà anche l’IFSC Paraclimbing

Grande attesa anche per l’originale cerimonia di apertura e per il Duello – Rock Master Gala

Sull’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN) questa mattina, nella Sala Rombo di Trentino Marketing, gli organizzatori hanno alzato il velo annunciando le ultime novità della kermesse iridata, al via venerdì 15 fino a domenica 24 luglio.

Accanto al presidente di Arco 2011 Albino Marchi e al direttore tecnico Angelo Seneci, al tavolo dei relatori erano seduti Tiziano Mellarini, assessore all’Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione della Provincia Autonoma di Trento, Marta Dalmaso, assessore provinciale all’Istruzione e allo Sport, Renato Veronesi, assessore allo Sport del Comune di Arco, Marco Benedetti, presidente di Ingarda Trentino SpA, e Mariano De Tassis, regista dello spettacolo “Born to rock” realizzato per la cerimonia d’apertura.

Significative le parole dell’assessore Mellarini, il quale ha sottolineato come l’IFSC Climbing World Championship sia un evento sportivo di grande impatto anche a livello socio-turistico: “Questi Campionati Mondiali si prefiggono di valorizzare la vocazione del Garda Trentino per lo sport e per le varie discipline all’aria aperta. In particolare, Arco è conosciuta e apprezzata a livello internazionale per le sue strutture dedicate e la sua organizzazione per eventi legati al climbing, questo insieme di attività dischiude tutta una rete di contatti, di passaparola tra appassionati che contribuisce a radicare e rafforzare l’immagine dell’intero Garda Trentino”.

Dello stesso parere anche l’assessore provinciale Marta Dalmaso, la quale si è detta particolarmente soddisfatta che un appuntamento sportivo della portata dell’IFSC Climbing World Championship sia arrivato in Italia e in Trentino. “Arco si è aggiudicato questo evento a scapito di città del calibro di Parigi e Mosca”, ha sottolineato la Dalmaso, “per la nostra regione è un grande motivo di pregio ospitare questa manifestazione, che contribuirà a far crescere ancora di più l’universo del climbing, peraltro in continua espansione”.

“Al via ci saranno 58 differenti rappresentative nazionali”, ha ricordato Albino Marchi, “e ad Arco è praticamente tutto pronto per accoglierle. Domani mattina verrà ufficialmente inaugurato il Climbing Stadium (ore 11.00), e questo sarà il passo definitivo verso lo start ufficiale delle gare di venerdì 15”.

Oltre all’IFSC Climbing World Championship ad Arco ci sarà anche il primo IFSC Paraclimbing World Championship della storia, e all’interno delle kermesse internazionali di quest’anno va citato pure il Rock Junior, la manifestazione dedicata ai giovani climbers che si svolgerà ai primi d’ottobre. Insomma, un universo di arrampicata sportiva a 360°, in una città, quella di Arco, che è da 25 anni al centro dell’universo climbing, come sottolineato anche dall’assessore comunale Veronesi. L’importante base posta dal longevo Rock Master per questo Campionato del Mondo è stata sottolineata da Angelo Seneci, il quale ha anche ricordato come Arco si sia sempre posta come capofila nella sperimentazione di novità all’interno dell’arrampicata sportiva. Un esempio su tutti è la speed, ormai attestata tra le tre discipline canoniche dell’arrampicata insieme a lead e boulder, e che ha avuto il proprio “rodaggio” proprio al Rock Master arcense. Altro proficuo esperimento è il già menzionato Campionato del Mondo di Paraclimbing, ma anche l’inedita team speed, la competizione di velocità a squadre che ad Arco debutterà per la prima volta all’interno di una rassegna iridata.

L’IFSC Climbing World Championship 2011 non sarà solo un grande evento sportivo, ma segnerà anche l’avvento di una lunga serie di appuntamenti musicali, gastronomici e sociali, per un “contorno” davvero ricco dedicato a sportivi e non. Il primo in ordine cronologico è l’originale cerimonia d’apertura in programma sabato 16 alle 21,00, preceduta da una scenografica sfilata delle 58 rappresentative nazionali (ore 20,30), nella quale saranno coinvolti anche i bambini delle scuole elementari e che da Viale Magnolie condurrà fino al Climbing Stadium. Nell’arena arcense verrà ospitato l’originale spettacolo “Born to rock”, presentato oggi dal regista Mariano De Tassis affiancato dal compositore e musicista trentino Carlo Casillo. “Abbiamo voluto unire musica, colori e scenografie d’impatto per descrivere le caratteristiche del perfetto climber e le tre discipline dell’arrampicata. Di sicuro effetto sarà il gran finale dello spettacolo, che avrà come testimonial d’eccezione due degli storici protagonisti del Rock Master, il francese Francois Legrand e l’americana Lynn Hill”.

Ad Arco insomma tutto è pronto per venerdì 15 luglio, quando si alzerà il sipario sulle competizioni dell’IFSC Climbing World Championship, il primo appuntamento sportivo in calendario è quello con la specialità boulder. Si comincia con le qualificazioni maschili (venerdì 15 alle 12,00) e femminili (sabato 16 alle 12,00), alle quali faranno seguito le fasi finali di domenica 17, visibili anche in diretta tv su Rai Sport1 (16.30 -17.45 e 19.00-20.40). A rappresentare l’Italia nelle competizioni iridate sono chiamati i 19 migliori atleti della nostra nazionale: Sara Avoscan (lead), Marcello Bombardi (lead), Elena Chiappa (boulder), Christian Core (boulder), Michela Facci (speed e team speed), Stefano Ghisolfi (lead, boulder, speed, team speed e combinata), Leonardo Gontero (speed e team speed), Martino Ischia (lead), Alexandra Ladurner (boulder), Jenny Lavarda (lead, boulder, speed e combinata), Sara Morandi (speed e team speed), Rudi Moroder (lead), Gabriele Moroni (boulder), Lucas Preti (boulder), Silvio Reffo (lead), Stefan Scarperi (boulder), Gianluca Sirotti (speed e team speed), Michel Sirotti (speed e team speed) e Manuela Valsecchi (lead).

Info: www.arco2011.it

No Comments
Comunicati

IFSC CLIMBING WORLD CHAMPIONSHIP IN ARRIVO. TRA UNA SETTIMANA CAMPIONI MONDIALI AD ARCO (TN)

Venerdì 15 scatta l’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN)

Si comincia con le qualificazioni boulder maschili e femminili, domenica 17 le finali di specialità

Il 18 e 19 luglio largo al 1° IFSC Paraclimbing World Championship

Attesi oltre 20.000 spettatori, pronti diversi pacchetti “all inclusive” per soggiornare nell’Alto Garda

Ultima settimana di vigilia per l’IFSC Climbing World Championship, la rassegna iridata di arrampicata sportiva in programma ad Arco (TN).

Ad aprire le danze venerdì 15 luglio saranno le qualifiche maschili del boulder, la disciplina senza l’utilizzo della corda su pareti “basse” che terrà banco anche sabato 16 con le qualificazioni femminili e, infine, domenica 17 con le fasi finali di specialità. Alle finali boulder, come del resto per tutte le principali gare del Campionato del Mondo arcense, è stata garantita ampia copertura televisiva, in particolare questa prima “lotta” al titolo iridato sarà visibile domenica 17 su Rai Sport 1 dalle 16:30 alle 17:45  (finali femminili) e dalle 19:00 alle 20:40 (finali maschili).

Lunedì 18 avrà ufficialmente inizio il 1° IFSC Paraclimbing World Championship, fiore all’occhiello di Arco 2011, e a contendersi i titoli lead e speed ci saranno paraclimber provenienti da 10 differenti nazioni, tra cui ovviamente anche la delegazione azzurra con 10 rappresentanti.

A partire da mercoledì 20 l’IFSC Climbing World Championship chiamerà all’appello i climbers impegnati nella lead, le altre specialità in parete ad Arco saranno poi la velocità (speed) e l’inedita team speed, la prova a squadre che per la prima volta debutterà all’interno di un Campionato del Mondo.

I numeri dell’appuntamento iridato parlano da soli, tra qualche giorno arriveranno in Trentino circa 700 atleti da 56 differenti nazioni, tra le quali si annoverano sia quelle “classiche” nell’universo dell’arrampicata, come Russia, Austria, Francia e Spagna, ma anche alcune più “esotiche” come Malesia, Taiwan, Australia e Argentina.

Tra i 19 climbers convocati nella nazionale italiana figurano anche due atleti “di casa”, cioè Sara Morandi (speed) e Martino Ischia (lead), entrambi residenti ad Arco, a rappresentare il Trentino Alto Adige ci saranno poi la giovane emergente Michela Facci, atleta di Mezzocorona impegnata nella speed, e gli altoatesini Alexandra Ladurner (boulder), Rudi Moroder (lead) e Stefan Scarperi (boulder). Gli altri atleti italiani sono Sara Avoscan, Marcello Bombardi, Elena Chiappa, Christian Core, Stefano Ghisolfi, Leonardo Gontero, Jenny Lavarda, Gabriele Moroni, Lucas Preti, Silvio Reffo, Gianluca e Michel Sirotti, Manuela Valsecchi.

In attesa del via, gli organizzatori dell’IFSC Climbing World Championship saranno impegnati in una conferenza stampa di presentazione a Trento (lunedì 11) per svelare le ultime novità prima dell’apertura ufficiale. Altra data da ricordare sarà poi quella di martedì 12 luglio, quando la “cattedrale dell’arrampicata”, il Climbing Stadium, verrà inaugurato e per la prima volta reso accessibile dopo i lavori di rifinitura.

Sul sito www.arco2011.it è attiva la prevendita online dei biglietti per assistere alle gare del Campionato del Mondo, inoltre è possibile approfittare di varie soluzioni speciali di abbonamento e di diversi pacchetti “all inclusive”, che consentono di coniugare a prezzi accessibili la passione sportiva ad un fine settimana di vacanza nell’Alto Garda. Tra le proposte c’è ad esempio il “Pacchetto Boulder”, che interessa le prove in parete dal 15 al 17 luglio, e che consentirà agli appassionati di questa disciplina di accedere alle qualificazioni e a tutte le fasi finali della domenica, godendo in più di un soggiorno in un hotel 3 stelle (con pernottamento e prima colazione) a partire da 99 Euro. Altre soluzioni simili sono il “Pacchetto Speed Team”, valido dal 21 al 24 luglio e dedicato all’inedita team speed, e il “Pacchetto Duel” per chi intende fare tappa ad Arco il fine settimana del 23-24 luglio, quando in scena ci saranno le semifinali e finali lead e speed e lo speciale Duello – Rock Master Gala.

Info: www.arco2011.it

No Comments
Comunicati

Imprenditoria femminile: i nuovi finanziamenti

  • By
  • 11 Luglio 2011

La vita di una donna non è per niente facile anche perché spesso ci si ritrova nella condizione in cui non è possibile conciliare lavoro e famiglia, specialmente poi quando si parla di momenti abbastanza delicati come la gravidanza in cui s’incappa nelle maggiori difficoltà in ambito lavorativo.
Proprio per questi motivi spesso le donne tendono ad affidarsi a lavori autonomi che da anni vengono agevolati grazie ai prestiti dedicati all’imprenditoria femminile.
E proprio su questo piano gli istituti di credito e lo stato studiano ogni anno soluzioni sempre nuove per agevolare le donne imprenditrici.
A tal proposito da poco è nata una nuova forma di finanziamento per sostenere principalmente le donne in gravidanza o in malattia Key Woman di Artigiancassa.
Questa nuova linea di finanziamento ha appunto l’obiettivo di aiutare le donne a conciliare famiglia e lavoro specialmente nei momenti delicati quali gravidanza e malattia.
Per andare subito al sodo vediamo che questi nuovi finanziamenti danno accesso alle imprenditrici ad un credito agevolato che consente loro sia di assentarsi nel periodo appunto di gravidanza, maternità o malattia ed allo stesso tempo di assumere altre lavoratrici al posto dell’assente.
In questo modo non solo si agevolano le nascite ma anche l’occupazione in termini di lavoro femminile autonomo.
Il vantaggio della nuova linea di credito Key Woman di Artigiancassa e che le risposte alla richiesta di finanziamento avvengono in tempi molto celeri con possibilità di sospendere totalmente o la sola quota capitale delle rate mensili da saldare, ed inoltre si tratta di prodotti finanziari totalmente flessibili anche perchè le spese di gestione del finanziamento sono decisamente ridotte.
Insomma ad oggi con questi prestiti è possibile avere una mano in più per conciliare il nostro ruolo d’imprenditrici con quello di madri e mogli di famiglia, una notizia molto positiva visto i tempi che corrono.

No Comments
Comunicati

PRONTO IL TROFEO DELLA “LEGGENDARIA CHARLY GAUL”. L’ARTE TRENTINA INCONTRA IL CICLISMO SU STRADA

Svelato il trofeo della Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone 2011

Per la granfondo su strada del prossimo 31 luglio uno speciale trofeo “regionale”

Lo scultore fiemmese Roberto Boninsegna realizzerà delle opere ad hoc per i vincitori

In onore dell’Anno internazionale delle Foreste il materiale scelto è il legno

Manca poco al via della 6.a edizione della Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone, la granfondo su strada dedicata al celebre corridore lussemburghese e in programma il prossimo 31 luglio, nel frattempo le novità si susseguono veloci.

Il comitato organizzatore, coordinato dalla direttrice dell’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Elda Verones, ha svelato quale sarà il trofeo riservato ai vincitori della gara 2011, un premio davvero originale e…ragionato. La realizzazione dell’opera (o, meglio, delle opere al plurale, visto che ogni vincitore avrà un premio personalizzato) sarà affidata allo scultore trentino Roberto Boninsegna, esperto nella lavorazione del legno ma anche di pietra e metallo.

La scelta è stata determinata dalla volontà di premiare la produzione artigiana e artistica regionale, ma anche dal desiderio di dar voce a un giovane esponente del settore, moderno portavoce di una realtà lavorativa dalla lunga tradizione. L’artista fa parte dell’Associazione Artigiani, e parteciperà alla Triennale internazionale del legno, evento organizzato dall’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia Autonoma di Trento che si terrà nel capoluogo trentino ad ottobre.

Il predazzano Roberto Boninsegna, dopo essersi diplomato alla scuola d’arte di Pozza di Fassa ed aver completato gli studi presso la scuola per scultori della Val Gardena, è approdato al lavoro artigianale in proprio, facendosi conoscere entro e fuori i confini provinciali grazie all’originale produzione artistica e alla partecipazione a svariati simposi, mostre e fiere internazionali.

Il Trofeo Charly Gaul 2011 sarà una scultura in legno, raffigurante la mitica salita Charly Gaul, fulcro della competizione, all’interno della quale verrà incastonata una pietra con incisa la ruota di una bicicletta, a sottolineare il legame tra lo sport del ciclismo e la leggendaria strada del Monte Bondone, quella che nel Giro del 1956 festeggiò la vittoria di tappa di Gaul.

Questa sarà la scultura destinata al vincitore del percorso granfondo (144 km), mentre la 1.a assoluta tra le donne in gara riceverà un trofeo leggermente diverso, realizzato sempre in legno ma progettato con linee più morbide e leggere adatte a rappresentare il mondo sportivo “rosa”. Personalizzati saranno poi anche i trofei destinati ai due vincitori del percorso mediofondo (75 km) e del “corto” (58 km), in queste opere infatti, al fianco della salita Charly Gaul, sarà realizzato un intarsio della Torre Civica di Piazza Duomo, per sancire il legame della gara anche con la città di Trento, location di partenza.

La scelta di produrre un trofeo in legno è stata compiuta non a caso, perché la Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone è legata non solo alla montagna trentina per eccellenza e alla sua lunga tradizione ciclistica, ma anche, più in generale, al territorio trentino. Lo si è visto in particolare nella scelta dei cibi per i ristori, tutti rigorosamente di alta qualità e di produzione regionale, ma anche nella scelta dei premi per i vincitori. Il Trofeo Charly Gaul, oltre ad essere realizzato da uno scultore trentino, intende anche onorare l’Anno internazionale delle Foreste, indetto dall’ONU proprio per l’anno in corso. Ecco dunque che la decisione di utilizzare il legno come materia pressoché esclusiva per i trofei intende anche valorizzare questa ricorrenza, di significativo interesse per la Provincia di Trento che, per la sua conformazione morfologica, trova nelle foreste e nel legno una risorsa di grande importanza, dato che più di metà del territorio è ricoperta da foreste.

Il nuovo Trofeo sarà insomma un altro importante tassello della rassegna sportiva trentina, per la quale il conto alla rovescia si sta restringendo sempre di più. In attesa del via, continuano anche a lievitare le iscrizioni internazionali alla gara, effettuabili anche online e che resteranno aperte fino al 27 luglio.

Info: www.laleggendariacharlygaul.it

No Comments
Comunicati

Il nuovo trend è la sostenibilità

  • By
  • 11 Luglio 2011

Sappiamo benissimo che il nostro pianeta sta attraversando un momento molto difficile e che quindi in ogni settore si sta provando a proporre soluzioni eco-sostenibili in modo da limitare i danni all’ambiente che ci circonda.
Tra le novità della sostenibilità possiamo includere l’arredamento!
L’arredamento sostenibile è un nuovo modo di vedere gli ambienti di casa infatti oltre ad avere tavoli, sedie, divani, letti fatti con materiali all’avanguardia che non nuocciono al nostro pianeta, sono anche l’emblema del design, della moda e di un nuovo modo di concepire il lusso.
Lusso unito al richiamo per la natura infatti l’arredamento sostenibile è fatto di materiali come la canapa il midollino, in metallo anticato effetto vintage, oppure utilizzando materiali altamente performanti come il pvc, ma che allo stesso tempo creino un ambiente alla moda e soprattutto polifunzionale.
Infatti ci ritroviamo davanti ad arredi dalle mille sfaccettature che possono essere adattati e trasformati a seconda delle necessità in qualsiasi momento.
Il bello di questi arredi è che non solo sono sostenibili ma offrono la stessa bellezza e le stesse possibilità di quelli classici senza limiti di colori, anzi con la possibilità di vivere esperienze uniche attraverso modelli e materiali che si concentrano molto sul nostro lato tattile.
Eh si il tatto è il protagonista di questo nuovo arredamento in quanto sono state create poltrone che prendono la forma del nostro corpo, oppure con luci all’interno che ricordano i fondali marini per stimolare la nostra vista ed ancora divani che cambiano forma a seconda della posizione che preferiamo.
Il tutto in un design sinuoso e moderno ed una funzionalità che ha come obiettivo quello di rendere l’arredamento il prolungamento della persona con tanto di bellezza e comfort.
La polifunzionalità sta anche nel fatto che questo tipo di arredamento si adatta perfettamente sia alle esigenze di un ambiente esterno che interno, offrendo anche materiali resistenti alle intemperie climatiche.

No Comments
Comunicati

Riqualificazione energetica a prezzi competitivi con IdeaPro Srl

L’esperienza di un’azienda rinomata a livello nazionale come IdeaPro Srl, garantisce un servizio di riqualificazione energetica di alta qualità in tempi brevi ed a prezzi competitivi, a Torino e nel resto d’Italia. La riqualificazienerone energetica di un edificio consiste in un ripristino o in una vera e propria ristrutturazione dello stesso, volta a migliorarne le prestazioni energetiche diminuendo i costi delle bollette di luce, acqua e gas.

Lo staff di ingegneri di IdeaPro Srl è in grado di fornire consulenza e supporto su tutto ciò che riguarda la riqualificazione energetica 55% di immobili, sia civili che industriali. I servizi proposti hanno inizio con un sopralluogo dell’edificio e conseguente redazione dell’ACE (attestato di certificazione energetica), su cui vengono indicati i possibili miglioramenti da attuare per potenziare prestazioni e risparmio. L’attestato deriva da un’analisi attenta dell’immobile, che comprende anche il calcolo delle dispersioni termiche dell’involucro edilizio. IdeaPro Srl propone interventi mirati, con impianti tecnologici di ultima generazione che sfruttano anche l’energia rinnovabile, come i pannelli solari, gli impianti fotovoltaici, gli impianti geotermici. Per migliorare l’isolamento termico, l’azienda è inoltre specializzata nell’isolamento a cappotto, che migliora notevolmente il benessere degli ambienti interni in qualsiasi stagione.

Le competenze di IdeaPro Srl si spostano anche sull’aspetto burocratico della riqualificazione energetica degli edifici. L’azienda infatti, in contemporanea alla progettazione e realizzazione dei lavori, può anche seguirne l’iter legale, ed inviare le pratiche all’Enea per la richiesta delle detrazioni fiscali previste per i lavori di riqualificazione (detrazione del 55% sul reddito IRPEF e l’IVA agevolata al 10%).

No Comments
Comunicati

Prestiti veloce ai dipendenti comunali: online con un click, in 24 ore!

Prestiti ai Dipendenti comunali. Il prestito dedicato a chi è impiegato nella PA Locale con tempi di erogazione in 24 ore, comodamente con un click da casa tua.

Un grande vantaggio dei dipendenti comunali è quello di poter richiedere un prestito senza limiti di importo per realizzare qualunque progetto, anche quelli più ambiziosi senza dover dare nessuna giustificazione d’uso del danaro e senza doversi muovere da casa.

Se sei un dipendente comunale e sei impiegato a tempo indeterminato in una delle tante strutture locali, allora hai i requisiti che ci servono per l’erogazione del prestito in tempi rapidissimi.

Il finanziamento prevede diverse formule di pagamento

  • Prestiti Personali, paghi le rate dal tuo conto corrente.
  • Cessione del Quinto, le rate, fino ad un massimo del 20% sono trattenute automaticamente dal tuo stipendio.
  • Prestito con Delega, per cifre importanti la trattenuta mensile dal tuo stipendio può raddoppiare fino al 40%.

Quindi, se sei un dipendente comunale, hai solo vantaggi.

Da 3000 euro in su, chiedi l’importo che ti serve. Qualunque sia la tua scelta, potrai contare su un tasso di interesse fisso, rate costanti e contenute per tutta la durata del contratto. Avrai fino a 10 anni di tempo per estinguere il debito.

Oltretutto, sarà possibile ottenere il prestito anche se risulti iscritto nelle banche dati come cattivo pagatore. Quindi, se hai subito protesti, pignoramenti o hai piccoli prestiti in corso, non ti preoccupare perché noi ti accordiamo il finanziamento ugualmente.

Per una rapidissima erogazione, non esitare a conttarare un consulente finanziario gratuito. I nostri professionisti sono a tua disposizione gratutamente per aiutarti a scegliere il finanziamento su misura per te e per gestire tutta la documentazione, così che tu non debba nemmeno muoverti da casa.

Basta un click, o una telefonata al nostro Numero Verde e in pochissimo tempo avrai la somma necessaria per realizzare i tuoi progetti e veder avverati i tuoi sogni.

No Comments
Comunicati

Nuova Seat Leòn 2012

Nuova Seat Leòn 2012: Un nuovo modello di fondamentale importanza per il futuro della Casa spagnola del Gruppo Volkswagen. Dopo alcuni anni in cui la Seat ha avuto delle difficoltà, la Germania pretende qualche modello che possa maggiormente soddisfare la clientela, è a tal proposito che si è deciso di rinnovare la Leòn seguendo però lo stile tedesco, ricercando un equilibrio secondo il quale questa nuova versione non dovrà più avere niente in comune con il modello precedente, allo stesso tempo però si dovrà riconoscere il suo essere Seat ed in particolare la nuova Leòn.

Questo nuovo modello dalle forme più compatte e sportive sulla linea dei concept presentati, sarà costruito sulla nuova piattaforma del segmento C delle berline, la stessa utilizzata anche per la nuova Golf, per l’Audi A3, ma anche per la Skoda Octavia.
In passato la Leòn discendeva direttamente dall’Altea e la Toledo, la nuova versione 2012 invece sarà un modello decisamente più indipendente per quanto riguarda il design: La musa ispiratrice di tutti i futuri modelli spagnoli, la nuova Leòn sarà sportiva ma allo stesso tempo aerodinamica, con più spigoli e meno curve, non ci saranno più le classiche forme tondeggianti.

Nel frontale della nuova Seat Leòn si potrà notare come il muso sia più importante e massiccio, meno raccolto rispetto alla precedente versione. Sui passaruota sono disposti dei gruppi ottici di ultima generazione, la calandra è più ampia facendo perdere alla Leòn la somiglianza con l’Alfa Romeo, il cofano è incastonato tra i passaruota, presentandosi più spigoloso rispetto al precedente.
Se la si osserva lateralmene, la nuova Leòn risulta più compatta rispetto al modello attuale così allungato: Il muso irrompe sui fianchi fino all’altezza della maniglia anteriore, stessa cosa accade per il posteriore, che gira attorno all’auto fino ad arrivare alla maniglia posteriore.
Il posteriore è ben piazzato a terra per effetto di passaruota molto larghi, grazie ai gruppi ottici di forma triangolare risulta originale, sopra a questi gruppi ottici si trova un piccolo labbro spoiler che percorre tutta la lunghezza della vettura. Il lunotto è inclinato e basso, molto bello da vedere ma non altrettanto comodo quando si fa retromarcia in quanto la visuale non è perfetta, per evitare impatti si dovranno utilizzare i sensori di parcheggio, utili anche per percepire gli ingombri.

Per quanto riguarda gli interni, nella nuova Leòn risultano molto curati senza essere troppo vistosi, dotati di comandi facili ed intuitivi in cui si denota tutta l’esperienza Volkswagen. La plancia si sviluppa orizzantalmente, meno seria rispetto a quella presente nella precedente versione, sulla quale si trova una stumentazione concentrata, sulla quale spicca una consolle centrale pulita ed imponente.
La carrozzeria sarà sia a tre che a cinque porte, ci sarà inoltre una versione ibrida plug-in: La batteria sarà ricaricabile direttamente dalla presa di casa. Punto forte della nuova Seat Leòn sarà indubbiamente la tenuta di strada: una macchina divertente da guidare ma spesso sottovalutata dai consumatori, la versione Cupra sarà quella in assoluto più piacevole da guidare, sempre però con prudenza.
Nuovi modelli da visionare presso tutte le concessionarie Seat d’Italia, auto usate Ancona ed in tutte le altre province d’Italia, con modelli davvero per ogni esigenza, gusto e prezzo.

No Comments
Comunicati

Arco – Consorzio Arezzo Costruzioni, una storia lunga 40 anni.

L’agenzia di comunicazione Atlantide Adv cura la comunicazione del 40° compleanno di ARCO

Sono poche le aziende ad avere l’onore di celebrare 40 anni di attività.
Un’azienda come ARCO – Consorzio Arezzo Costruzioni, presente dal 1971 in maniera ormai del tutto consolidata nel mercato delle costruzioni, ha avuto buone ragioni per festeggiare l’arrivo a questa meta di tutto rispetto.

“40 Anni, 3 Generazioni”, questo il concept studiato in collaborazione con l’addetto stampa di Arco, dal quale l’agenzia di comunicazione Atlantide Adv è partita per sviluppare il progetto di comunicazione coordinata di questo avvenimento straordinario.

Una comunicazione a 360° che ha interessato innanzitutto il logo, su cui è stato operato un restyling per l’occasione, e che si è concentrata sulle pagine dei quotidiani, sulle emittenti televisive con il passaggio dello spot pubblicitario, e sulla cartellonistica.

In conclusione della campagna di comunicazione è stato organizzato una cena speciale:  l’agenzia di comunicazione Atlantide Adv ha studiato la grafica per i 16 pannelli con cui è stata allestita la sala del ricevimento, e il packaging del vino che è stato regalato agli invitati, insieme ad un’edizione speciale del libro in cui sono racchiuse storia e realizzazioni di ARCO, anch’esso curato dall’agenzia di comunicazione, sia dal punto di vista del progetto grafico che delle fotografie.

Il raggiungimento di questi primi 40 anni di attività sono da considerarsi tappa e non traguardo, perché, con l’esperienza e la solidità acquisite, un’azienda come ARCO non potrà che continuare a crescere e a collezionare successi.

No Comments
Comunicati

Test tossicologici: si poteva evitare anche l’ultima strage

Il medico del lavoro ricopre un ruolo fondamentale nella prevenzione di incidenti sul lavoro

Il test tossicologico è stato fatto, sì, a strage avvenuta, e l’autotrasportatore che ha provocato un incidente stradale nel Mantovano martedì 5 luglio, nel quale sono morte una donna e sua figlia di nove anni, è risultato positivo alla cocaina. Il 32enne originario del bresciano è stato arrestato con l’accusa di duplice omicidio colposo, e si trova ora piantonato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale di Brescia.

Il camionista trasportava maiali, e nello svoltare a una curva si è rovesciato sull’Audi Q5 si cui si trovavano una donna di 45 anni e la figlia di 9, morte sul colpo. (Fonte: TG Com)

I test alcolimetrici e tossicologici sono oramai obbligatori, per questo è sempre più importante  per le aziende farsi affiancare da un medico competente: i medici competenti svolgono infatti un ruolo chiave per quanto riguarda salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e sono in grado, con i loro controlli a sorpresa, di evitare il più degli incidenti dovuti ad alcol e droga. Sono questi ultimi i due fattori a mettere a rischio la salute dei lavoratori, principalmente nel settore edilizio e dei trasporti.

SA.PR.A. Sanità, da sempre in prima linea sul tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, mette a disposizione delle aziende di tutta Italia un servizio completo di Sorveglianza Sanitaria: grazie alla sua unità mobile è in grado di effettuare controlli a tappeto su scala nazionale.

No Comments
Comunicati

Kate Moss sfoggia un costume intero! Le modelle dicono addio al bikini?

I brand più alla moda propongono nelle collezioni 2011, oltre ai bikini, costumi interi davvero hot!

Kate Moss ha sfoggiato, come tantissime altre modelle e attrici, un costume intero, tra i modelli più di tendenza nella moda mare dell’estate 2011! Molti brand, oltre ai classici bikini, hanno riempito i loro cataloghi di costumi da bagno 2011 con tanti costumi interi, semi interi o trikini che, a giudicare dal risultato, sembrano molto più sensuali rispetto ai classici due pezzi.

Il modello sfoggiato dalla top model inglese, recentemente convolata a nozze, è un total black molto semplice, non eccessivamente sgambato che copre anche qualche difettuccio pur rimanendo molto fashion!

Accanto ai bikini coloratissimi, anche Le Foglie propone sia costumi da bagno interi che monokini e trikini, davvero esplosivi, trendy e molto giovanili!

Le Foglie e Le Foglie Enchanté non hanno mai abbandonato la cura dei costumi interi, seguendo la loro naturale evoluzione che li ha portati a diventare sempre più sensuali, restando attuali e alla moda, anche se quest’anno in particolare hanno prestato particolare attenzione al design dei costumi interi, in linea con le ultime tendenze.

Nelle collezioni 2011 di Le Foglie e Le Foglie Enchanté troverete un vasto assortimento di costumi da bagno nei modelli, fantasie e colori più glamour, per un’ estate 2011 all’insegna dello stile!

No Comments
Comunicati

Risultati positivi per la Hyundai nei primi mesi del 2011

  • By
  • 11 Luglio 2011

Una delle case automobilistiche protagoniste di questa prima parte dell’anno è sicuramente la coreana Hyundai.

Negli ultimi mesi la Hyundai ha riempito le pagine dei giornali e delle riviste specializzate con notizie relative al lancio di nuovi, innovativi modelli, alle vendite a dir poco positive della Hyundai ix35 e di molti altri modelli e a molto altro ancora. La casa automobilistica coreana, presente sul mercato europeo da relativamente poco tempo, sta inanellando successo dopo successo, dimostrando di poter stare al passo con le altre celeberrime case automobilistiche.

Una prova dei passi avanti che l’azienda sta facendo è data dalla notizia che vorrebbe l’insegna della casa automobilistica svettare, insieme a quelle di altri famosissimi marchi, dall’alto del luminosissimo pannello di Piccadilly Circus, a Londra. Un onore concesso a pochi, e un’occasione unica per farsi pubblicità e ribadire l’importanza del proprio marchio: uno dei simboli della capitale britannica, le insegne luminose di Piccadilly Circus, che si sono spente solo in casi veramente eccezionali (la Seconda Guerra Mondiale e la morte di Churchill, per dire), sono viste ogni anno da milioni di persone. Secondo l’Economist l’insegna luminosa della Hyundai andrà a sostituire quella della Sanyo, presente a Piccadilly sin dal 1978. Un bel colpaccio per la casa automobilistica, che sembra pagherà questa visibilità circa 2 milioni di sterline l’anno.

La misura del successo della Hyundai non è data però solo dalla sua ammissione nella gloriosa piazza di Piccadilly Circus, ma anche da dati più concreti e inconfutabili. Nel primo trimestre dell’anno l’azienda coreana, pur dovendo far fronte ad un andamento non proprio ottimale per quanto riguarda il mercato interno, ha fatto registrare degli ottimi risultati all’estero (come confermato anche dalla Hyundai Italia), con un giro di affari che si aggira intorno ai 18.230 miliardi (ossia un 21,4% in più rispetto ad un anno fa). Le immatricolazioni Hyundai all’estero, nei primi tre mesi dell’anno, hanno avuto un incremento dell’11,6% (mentre in patria c’è stato un calo dello 0,8%), e le previsioni per il prossimo futuro sono positive.

Nella sola Europa è stato raggiunto il numero di 5 milioni di auto vendute, un traguardo eccellente se si pensa che le prime Hyundai apparvero in Europa solo nel 1977, anno in cui nel Vecchio Continente debuttò la Pony. Il paese europeo che sembra maggiormente apprezzare la casa coreana è la Germania, dove sono state immatricolate oltre 700.000 vetture Hyundai, ma anche l’Italia sembra gradire molto i modelli di auto della casa automobilistica orientale. Nel primo trimestre di quest’anno, la Hyundai Italia automobili ha immatricolato oltre 11.000 vetture, un risultato che anche se non stupefacente è comunque da interpretare in modo positivo alla luce del calo generalizzato del mercato nazionale.

E sembra che l’azienda coreana sia ben intenzionata a non perdere terreno, viste le novità che ha in serbo: sarà disponibile da settembre la nuova i40, un modello di quasi circa 5 metri di lunghezza con il quale la casa coreana mira a conquistare il segmento D; l’obiettivo della Hyundai è piazzarsi tra le prime cinque case automobilistiche del settore entro il 2012. Ma la Hyundai guarda ancora più in là, come dimostra la nuova Hyundai Floauto, modello realizzato da uno studente dell’università di Seul che per dare vita a quest’auto ha tratto ispirazione dagli yacht di lusso. Pensata come modello innovativo di auto ecologica, la Floauto, per la quale una produzione seriale non è ancora ipotizzabile, è alimentata da un motore elettrico che si ricarica tramite dei pannelli solari posti sul tettuccio.

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – indicizzazione motori ricerca

No Comments
Comunicati

Gucci compie 90 anni e lancia una linea speciale

  • By
  • 11 Luglio 2011

Per celebrare i 90 anni del marchio Gucci, la nota casa di moda ha deciso di lanciare sul mercato una linea del tutto esclusiva di accessori e abbigliamento uomo e donna. Una collezione davvero particolare sulla quale campeggia il nuovo logo  G. Gucci Firenze 1921, riportato su tutti gli accessori, sulla fibbie, sulle cinture e sul tag in metallo delle classicissime borse da viaggio. Queste ultime, rigorosamente realizzate in pelle, riprendono uno stile ed un gusto prettamente vintage e il celebre motivo Diamante, uno dei must in casa Gucci.
Restano anche invariati molti dettagli iconici, come ad esempio il crest sulle tiralampo delle tasche, le nappine e la chiusura in bamboo nei portafogli, e chiaramente il verde Gucci, vera nuance cult soprattutto per le calzature, specialmente i mocassini. Proprio questi ultimi nella nuova collezione sono reinterpretati, rivisitando il classico loafer, il mocassito con morsetto, realizzato in vitello o coccodrillo e in diverse sfumature di colore. Ma la nuova collezione di Gucci segna anche un ritorno della maison all’orologeria con una lavorazione a diamante sul cinturino della versione deluxe del nuovissimo Gucci cupè, mentre per quanto concerne gli occhiali da sole, sono da segnalare quelli in limited edition in pelle con una esclusiva piastrina laterale in oro 18 carati.
Entusiasta il direttore creativo della maison Gucci, Frida Giannini, che ha sottolineato come questa collezione sia solo una delle prime e tante iniziative dedicate ai 90 anni del marchio. La collezione è quindi un omaggio alle icone, alle lavorazioni e ai materiali pregiati che hanno permesso a Gucci di diventare uno dei più grandi marchi di moda e lusso nel mondo, oltre che un simbolo del gusto e dello stile italiano. 

No Comments
Comunicati

Un giro turistico per Roma

  • By
  • 11 Luglio 2011

Situata a circa 20 chilometri dal mare, Roma, oltre ad essere la capitale d’Italia, è anche una delle città più famose e frequentate dai viaggiatori di tutto il mondo, grazie al suo  mitico passato e all’ampio bagaglio culturale ed artistico che la città conserva. Roma fu infatti una delle più importanti città sin dagli albori del tempo, tanto che in molti la considerano la madre della civiltà.
Se volete visitare la città il consiglio è quello di alloggiare in un hotel Roma centrale, in modo da poter percorrere a piedi le strade e le piazze cittadine più belle e di non perdersi nulla delle sue bellezze.
Ma cosa vedere assolutamente a Roma?
Abbiamo già detto che la cosa più importante è percorrerla a piedi, in  modo da visitare non solo i monumenti ed i musei ma anche le caratteristiche strade e viottoli cittadini. Ma visto che a Roma di cose da vedere ce ne sono parecchie, il suggerimento giusto è certamente quello di visitarla per itinerari. Come inizio partite dal Campidoglio, situato sul Sacro Colle, e ancora oggi cuore pulsante della città, centro politico e religioso, dove è possibile ammirare il Monumento a Vittorio Emanuele, il Palazzo Venezia e la Chiesa di Santa Maria d’Aracoeli, mentre in Piazza Campidoglio è possibile ammirare il Palazzo Senatorio, il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo del Museo solo per citarne alcuni. Di qui potrete poi spostarvi verso la zona del Colosseo e di Via Appia, iniziando il vostro tour romano da Piazza Venezia, dove si trovano il bel Tempio della Fortuna Virile, l’Arco di Giano e la Chiesa di Santa Maria in Cosmedin. Da non perdere la Basilica di San Paolo con la Porta di San Paolo e la Piramide di Caio Cestio. Passo successivo le Terme di Caracalla, passando per Via Appia, Porta San Sebastiano, le Catacombe di San Callisto, per poi passare a visitare il Castel Sant’Angelo, i Musei Vaticani, il Gianicolo, il Trastevere, il Museo delle Terme, senza dimenticare la Basilica di Santa Maria Maggiore ed Ostia con il Castello e gli Scavi.

No Comments
Comunicati

Viaggio in Sicilia alla scoperta di Siracusa

  • By
  • 11 Luglio 2011

Se per questa estate avete deciso di regalarvi un soggiorno presso un hotel o uno dei tanti villaggi Sicilia, allora c’è una città che non potete fare a meno di visitare: Siracusa. In Sicilia ci sono infatti tante località che hanno contribuito a fare la storia della Magna Grecia e tra queste Siracusa merita certamente un posto di primo piano. Fondata nel lontano 734 a.C. dai coloni corinzi, la città ebbe inizialmente il suo centro nella piccola isola di Ortigia, andando poi incontro nei secoli successivi ad un ampliamento che interessò i quartieri residenziali della Tyche, della Acradina e quello monumentale della Neapolis, dove è oggi possibile visitare il bel parco archeologico. Tra le perle di Siracusa si colloca certamente l’area comprendente il Teatro greco, la quale si estende per circa 140 metri e la cui edificazione risale al V secolo a,C. Qui non si può mancare una visita all’Ara di Lerone, anche detta Ara di Cerone, considerato come il più grande altare di età greca giunto sino ai giorni nostri, o alle Latomie che vennero sfruttate come cave per la costruzione del nuovo quartiere della Neapolis.
Immediatamente dopo il ponte Nuovo, che mette in collegamento Siracusa con l’isola di Ortiglia, si trova la bella Piazza Pancali, dove è possibile ammirare i ruderi del Tempio di Apollo, mentre in via XX Settembre sono ancora visibili i resti delle antiche mura greche. Ma i Greci non portarono in Sicilia solo nuovi stili architettonici ma anche una nuova cultura, filosofica, gastronomica e militare. Sotto quest’ultimo punto di vista molte furono le innovazioni che i Greci trasferirono in Sicilia, soluzioni ingegnose a quel tempo sconosciute come ad esempio il magnifico Castello Eurialo, la più geniale opera di architettura giunta a noi dal mondo greco.

No Comments
Comunicati

Merck Serono ha partecipato all’azione “Bike to work” con il motto “Fate del bene alla vostra salute e all’ambiente!”

Merck Serono ha partecipato all’azione "Bike to work" con il motto "Fate del bene alla vostra salute e all’ambiente!"

Merck Serono ha partecipato all’azione "Bike to work" con il motto "Fate del bene alla vostra salute e all’ambiente!"

 
[2011-07-11]
 

GINEVRA, July 11, 2011 /PRNewswire/ —

 

Merck Serono, una divisione di Merck KGaA, Darmstadt, Germania, ha annunciato in data odierna di aver partecipato con successo all’azione “Bike to work” (al lavoro in bici) di quest’anno, invitando i propri dipendenti ad adottare una mobilità sostenibile e a contribuire ad una raccolta fondi a favore di un’associazione caritativa e di un’organizzazione ambientale.

“Dopo aver riscontrato un grande successo nel 2010, siamo lieti di aver partecipato anche quest’anno all’azione “Bike to work”.  La responsabilità è un valore aziendale importante ed è ben rappresentato dall’associazione dell’aspetto ambientale e di quello caritativo che ha caratterizzato la partecipazione di Merck Serono a questa iniziativa”,

a dichiarato Dietmar Eidens, Responsabile Risorse Umane.

Il motto di quest’anno “Fate del bene alla vostra salute e all’ambiente!” ben riflette la filosofia della società. Merck Serono incoraggia i dipendenti al rispetto dell’ambiente e ad avere un equilibrio tra impegno personale e iniziative dell’azienda. Uno degli obiettivi di Merck Serono è quello di promuovere la riduzione delle emissioni di CO2 invitando i propri dipendenti a utilizzare mezzi di trasporto che rispettano l’ambiente. I partecipanti si sono impegnati a recarsi al lavoro in bici per almeno la metà dei giorni lavorativi. Nel complesso, i partecipanti hanno percorso 27667 km in bicicletta, che corrisponde ad una riduzione delle emissioni di CO2 di circa5 tonnellate.

L’azione “Bike to work”, promossa da Pro Vélo Svizzera[1] e svoltasi durante il mese di giugno, ha riunito 37 squadre di Merck Serono e Merck, ossia 150 dipendenti di Ginevra, Corsier-sur-Vevey, Aubonne, Coinsins e Schaffhausen che hanno partecipato all’edizione di quest’anno di “Bike to Work”.

I partecipanti erano motivati non solo dall’impatto ambientale dell’iniziativa, ma anche dall’impegno a favore della comunità. Per ogni squadra partecipante Merck Serono ha donato 100 franchi svizzeri a Pro Natura e a Cérébral, un’associazione caritativa che offre assistenza ai bambini disabili.

Merck Serono rinnoverà la partecipazione all’iniziativa “Bike to work” anche il prossimo anno, per continuare a promuovere il rispetto dell’ambiente e garantire un contributo costante, in linea con la propria responsabilità aziendale.

Informazioni su Merck Serono

Merck Serono è la divisione biofarmaceutica di Merck KGaA di Darmstadt, Germania, società globale farmaceutica e chimica. Merck Serono, con sede centrale a Ginevra, Svizzera, scopre, sviluppa, produce e commercializza farmaci da prescrizione di origine chimica e biologica con indicazioni specialistiche.Negli Stati Uniti e Canada, col nome di EMD Serono opera attraverso società affiliate incorporate separatamente.

Grazie ai suoi marchi leader, Merck Serono offre prodotti all’avanguardia in oncologia (Erbitux®cetuximab), sclerosi multipla (Rebif®interferone beta-1a), infertilità (Gonal-f®follitropina alfa), disfunzioni endocrine e del metabolismo (Saizen® e Serostim®, somatropina; Kuvan®, sapropterina dicloridrato),(Egrifta™, tesamorelin)e malattie dell’apparato cardiovascolare (Glucophage®, metformina; Concor®, bisoprololo; Euthyrox®, levotirossina).Non tutti i prodotti sono disponibili in tutti i mercati.

Con un investimento annuale in Ricerca & Sviluppo di oltre un miliardo di euro, Merck  Serono è impegnata a far crescere il proprio business sia in aree terapeutiche specialistiche come Neurologia neurodegenerativa, Oncologia, Fertilità ed Endocrinologia, sia in nuove aree terapeutiche, a seguito della nostra ricerca e sviluppo in Reumatologia.

Informazioni su Merck

Merck è una società globale farmaceutica e chimica con vendite per 9,3 miliardi di Euro nel 2010, una storia iniziata nel 1668 ed un futuro formato da oltre 40.000 dipendenti in 67 Paesi. Il suo successo è caratterizzato dall’innovazione da parte di dipendenti imprenditori. Le attività operative di Merck sono svolte sotto il coordinamento della Merck KgaA, nella quale la famiglia Merck detiene una partecipazione del 70% ed altri azionisti il rimanente 30%. Nel 1917 la succursale negli Stati Uniti Merck & Co è stata espropriata ed è divenuta da allora in poi una società indipendente.

Per ulteriori informazioni visitare il sito http://www.merckserono.com o http://www.merck.de

1. (Pro Vélo Svizzera è un’associazione indipendente no-profit, il cui scopo è di difendere e promuovere l’uso della bicicletta per gli spostamenti pendolari casa-lavoro, casa-acquisti e per il tempo libero)

Company Codes: Bloomberg:[email protected], RICS:SEO

No Comments
Comunicati

Labbra Sensuali e Belle con l’Aiuto della Medicina Estetica

  • By
  • 11 Luglio 2011

Le Labbra non rappresentano solo la sensualità femminile, ma sono l’organo preposto alla comunicazione. Se sono solcate da rughe o sono sottili ciò che comunicano é solo il tempo che passa oppure fanno assumere un’espressione imbronciata o severa.

Abbiamo conosciuto il mondo attraverso le labbra, le prime dolci sensazioni del seno materno ci sono state regalate da questi potentissimi organi di senso.

Si dice che il primo bacio non si scorda mai perché é un evento di particolare forza emotiva sia per gli uomini che per le donne appunto perché le labbra sono un tessuto molto sensibile con moltissime terminazioni nervose che attivano a loro volta le sensazioni di vicinanza (lo dice Sheril Kirshenbaum esperto del settore e autore del
libro: La Scienza del Bacio cosa ci dicono le nostre labbra).

Quindi le labbra hanno una funzione e un significato molto importante e labbra belle, come del resto anche quello che ci sta intorno, sono un’importante carta di presentazione. Labbra piene, turgide, ben definite danno l’idea di gioventù, sensualità e freschezza.

Per questo motivo che oggi il trattamento medico estetico delle labbra rappresenta un punto cardine della correzione degli inestetismi del viso, un intervento reso piu’ efficace grazie a materiali iniettabili di sicura affidabilità.

Accanto a una correzione puramente estetica, volta a enfatizzarne, soprattutto in pazienti giovani, la naturale bellezza, esiste poi il grande tema del ringiovanimento dei tessuti labiali e perilabiali, ove l’uso di metodiche poco invasive permette risultati di grande effetto, con interventi di minima compromissione della vita sociale.
A questo scopo si utilizzano acidi ialuronici di diversa consistenza a seconda delle zone da trattare associati a tossina botulinica per ridurre il tono della muscolatura perilabiale là dove permangono le rughe verticali.

Nella mia esperienza quotidiana il trattamento correttivo delle labbra, solchi naso-labiali e rughe della marionetta (quelle verticali ai lati della bocca) non viene più proposto sulla base del tipo di materiale e con la limitazione legata al contenuto di una o più fiale, ma come sinergia di trattamenti utili ad ottenere il miglior risultato possibile, naturale, misurato e in armonia con il resto del volto.

Dott. Pietro Martinelli
Medico Chirurgo Odontoiatra
Perfezionato in Agopuntura
Medicina Estetica Preventiva Anti-Age
www.martinellimedicinaestetica.it

No Comments
Comunicati

SENEGAMBIA 2011 SENEGAL E GAMBIA “TURISTI PER CASO”

i svolgeranno dal 21 al 24 luglio 2011 presso il parco termale “ Bagno del Diavolo” in località Fosso del Bagno, Parrano (Tr) le Giornate SENEGAMBIA organizzate dall’Associazione L’Upupa in collaborazione con i Ministeri del Turismo del Senegal e del Gambia, della Regione Umbria, dell’Agenzia Regionale Promozione Turistica dell’Umbria e dal Comune di Parrano. All’evento saranno presenti i Ministri del Turismo dei due paesi ospiti, le associazioni albergatori e le Aziende di Promozione Turistica dei due stati africani che vogliono far conoscere al pubblico italiano le proprie splendide località turistiche che non hanno nulla da invidiare a mete più blasonate.

Sono previsti buffet gastronomici a cura di chef africani e spettacoli di folklore dei rispettivi Paesi.

Ingresso libero.

INFO UTILI SENEGAL
A colpo d’occhio
• Nome completo del paese: Repubblica del Senegal
• Superficie: 196.190 kmq
• Popolazione: 11.100.000 abitanti
• Capitale: Dakar (2.476.400 abitanti)
• Popoli: 43,3% wolof, 23,8% fulani, 14,7% sérer, 3,7% diola, 3% mandingo, 1,1% soninké, 1% europei e libanesi, 9,4% altri
• Lingua: francese (uff.), dialetti sudanesi, wolof
• Religione: 94% musulmana, 1% credenze e culti indigeni, 5% cristiana (prevalentemente cattolica)
• Ordinamento dello stato: repubblica presidenziale
• Capo dello stato: Abdoulaye Wade (2000)
• Primo ministro: Souleymane Ndéné Ndiaye (2009)

INFO UTILI GAMBIA
A colpo d’occhio
• Nome completo del paese: Repubblica del Gambia
• Superficie: 11.300 kmq
• Popolazione: 1.600.000 abitanti
• Capitale: Banjul (46.700 abitanti)
• Popoli: 42% mandinka (mandingo), 18% fula (fulani), 16% wolof, 10% jola, 9% serahuli, 4% altri popoli africani, 1% altri popoli non africani
• Lingua: inglese (uff.), wolof
• Religione: 90% musulmana, 9% cristiana, 1% credenze e culti indigeni
• Ordinamento dello stato: repubblica presidenziale
• Presidente: Yahya Jammeh (1994)

No Comments
Comunicati

Burocrazia on line una fonte di salvezza

  • By
  • 11 Luglio 2011

Cosa ne pensereste se vi dicessi che c’è un modo per contattare il Catasto, farsi la fare visura camerale, la visura catastale oppure la visura targa pra e così via il tutto comodamente seduti a casa tra una faccenda e l’altra?
Per alcuni potrebbe sembrare una cosa futile ma per altri che devono ottimizzare al massimo la propria giornata può essere davvero una fonte di salvezza.
Si perché alcune pratiche burocratiche prendono diverso tempo e risparmiare quel tempo facendo tutto in automatico è un’ottima soluzione che molti cercano da tempo.
Una di queste soluzioni si chiama Homeonline.it ed è un sito che consente di ottenere un’intermediazione con gli enti interessati a questo tipo di operazione.
Infatti qualsiasi documento abbiamo necessità di chiedere può essere ottenuto tramite il sito semplicemente acquistando il servizio a prezzi davvero convenienti.
Già dalla homepage è possibile accedere ad un elenco dei documenti richiedibili posizionati in ordine alfabetico, oppure cliccare direttamente sull’ente che è di nostro interesse.
Una volta entrati nella pagina che ci serve possiamo subito avere accesso ai costi in modo da proseguire poi con la richiesta o meno, previa registrazione.
Sette giorni su sette è possibile chiamare il numero verde per qualsiasi assistenza o per fare una richiesta telefonica, oppure contattare lo staff del sito tramite chat.
Se hai intenzione di richiedere diversi documenti puoi accedere alla pagina sconti attraverso la quale potrai consultare la tipologia di sconti di cui puoi o meno usufruire in modo da avere un risparmio maggiore non solo in termini di tempo ma anche economico.
Matrimonio, divorzio, cittadinanza, successioni, valutazioni veicoli questi sono solo alcune delle operazioni che è possibile effettuare dal sito che consente davvero di avere tutta la burocrazia a portata di mano.
E da ricordare che più si ricarica il proprio credito e più è possibile ottenerne in omaggio!

No Comments
Comunicati

Pordenone da vivere

  • By
  • 11 Luglio 2011

Il Friuli Venezia Giulia ha moltissimo da offrire sia a chi ha intenzione di viverci, e sia per chi invece semplicemente vuole andarci in vacanza.
Si perché anche se non è una delle principali regioni che vengono prese in considerazione per le vacanze in realtà non ha nulla da invidiare alle altre su questo punto di vista, anzi possiamo dire che ha una marcia in più.
Il Friuli ha la caratteristica di essere una regione “mista” nel senso che in tutte le città si sente l’influenza delle varie culture che l’hanno popolata nel corso dei secoli.
Ma al di là di questo c’è anche la caratteristica che la regione Friuli è molto varia quindi ha da offrire qualsiasi cosa a livello turistico dalla vacanza di montagna a quella di mare, alla cultura totale.
La città di maggior rilievo del Friuli è Pordenone, ma sappiate che se avete intenzione di prendere casa affitto Pordenone questa viene considerata la città “ricca”.
Ma sono anche altri gli appellativi dati a Pordenone infatti è anche considerata la “città di passaggio” perché da sempre è stata meta per viaggiatori ed avventurieri e che ha tante storie da raccontare.
I principali punti d’interesse di Pordenone sono Corso Vittorio Emanuele e Corso Garibaldi.
La prima rappresenta il cuore della città infatti è la via principale dove cultura, shopping e divertimento d’incontrano ogni giorno regalando al turista un’esperienza unica, infatti è proprio qui che si uniscono l’antichità delle strutture presenti, con la modernità degli esercizi commerciali.
Ma Pordenone è bella anche per il suo lato verde infatti per rilassarsi dopo una giornata stressante è possibile recarsi in una delle tante aree verdi presenti dove stendersi all’ombra e fare un pic nic in compagnia.
Tra i tanti parchi quello di maggior rilievo è quello di San Valentino che è il più grande del Friuli con ben 7 ettari di verde a disposizione di tutti.

No Comments
Comunicati

Le migliori destinazioni per una vacanza culturale

  • By
  • 11 Luglio 2011

Anche se con il caldo che sentiamo attualmente l’ultima cosa che ci viene in mente è pensare ad una vacanza culturale, ci sono molte persone che non la pensano così e preferiscono sfruttare l’unica vacanza che hanno durante l’anno per visitare qualche città d’arte italiana oppure recarsi in qualche capitale europea.
Tuttavia recenti statistiche dimostrano che la maggior parte degli italiani continuano a prediligere le vacanze di mare perché naturalmente dopo un anno di fatica lavorativa il motto è “dolce far niente”.
Ma quali sono le migliori mete per una vacanza culturale in Italia?
Al primo posto troviamo naturalmente lei, la regina della cultura italiana Firenze!
Firenze è la città d’arte per eccellenza ed ogni anno in qualsiasi stagione attira migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo.
Sebbene nel periodo estivo la città raggiunga picchi di caldo notevoli, hotel e b&b firenze sono sempre stracolmi di persone che hanno sete di cultura e che non vedono l’ora di fotografare Ponte Vecchio o di visitare la galleria degli Uffizi.
Al secondo posto troviamo la città eterna Roma, che ha la capacità di incantare le persone ad ogni visita anche alla decima consecutiva perché è una città dal fascino indescrivibile che non stanca mai e che ogni volta riserba tantissime sorprese dalla romantica passeggiata al trastevere all’incredibile architettura della Fontana di Trevi!
E poi c’è Napoli la città allegra dove ogni giorno sembra un festa e dove anche qui c’è di tutto, buon cibo, vedute mozzafiato e tantissima cultura ed arte.
Anche qui in ogni stagione dell’anno b&b Napoli ed hotel ricevono migliaia di turisti pronti ad apprezzare le bellezze e la particolarità di questa magnifica città.
Ma come queste tre città ce ne sono tante altre pronte a soddisfare chiunque abbia sete di arte e cultura tutta italiana.

No Comments
Comunicati

Calvizie femminile: la tragedia che incombe

  • By
  • 11 Luglio 2011

I capelli da sempre svolgono un ruolo fondamentale per quanto riguarda la vanità femminile ed infatti le donne tendono a ad averne particolarmente cura anche se a volte le cure eccessive tendono ad avere effetti contrari.

Ci sono alcuni periodi dell’anno in cui la caduta dei capelli viene incrementata, fino ad ottenere nella spazzola un vero e proprio cimitero del capello!
Un incremento della caduta in questi periodi dell’anno è normale tuttavia si possono verificare casi in cui non ci accorgiamo che il problema è piuttosto serio perché stiamo andando incontro ad una vera e propria calvizie ovvero l’alopecia androgenetica femminile!
Se già per un uomo la perdita di capelli è un momento abbastanza difficile, per una donna è un vero e proprio dramma al quale non ci si può abituare in nessun modo!
Possiamo distinguere due tipi di alopecia femminile, quella delle donne mature e quella delle ragazze.
L’alopecia che si verifica nelle donne mature inizia dopo la menopausa a causa della riduzione degli ormoni femminili a favore di quelli maschili, questo tipo di calvizie si limita al vertice del capillizio e la loro progressione meno drammatica.
L’altra invece si manifesta intorno al 18 – 20 anni sotto forma di un diradamento dei capelli del ver­tice, accompagnato sovente da untuosità del cuoio capelluto.
Per fortuna la medicina ha fatto passi da gigante per risolvere il problema in quanto a differenza della calvizie maschile che richiede quasi sempre l’autotrapianto capelli, quella delle donne può essere risolta senza chirurgia riattivando la rigenerazione follicolare naturale e bloccando dunque la perdita di capelli.
Insomma se si dice che essere donna è più svantaggioso rispetto ad essere uomo almeno in questo possiamo consolarci sapendo che possiamo risolvere più facilmente il problema.

No Comments
Comunicati

Nuova versione del sito ischiatravelweb.it, portale turistico di Ischia

Nel lontano 2000 nacque il portale www.ischiatravelweb.it con l’intento di condividere le bellezze naturali dell’isola d’Ischia con gli utenti di internet. Ricco di contenuti informativi che descrivono e mostrano con foto sia i vari comuni di Ischia e le loro bellezze naturali sia gli hotel di Ischia e le altre strutture ricettive, ischiatravelweb.it è stato nel corso di questi anni un punto di riferimento per chi aveva intenzione di soggiornare ad Ischia. La sua ampia sezione di offerte speciali e di last minute per gli hotel di Ischia costantemente aggiornata richiama ogni giorno moltissimi vacanzieri. Ischia, a differenza di molte altre mete turistiche estive, non si limita ad accogliere gli ospiti solo nei mesi estivi, ma grazie al suo clima mite ed alle sue sorgenti termali naturali è una meta ambita anche in periodi invernali e anche per il Capodanno ad Ischia.
La nuova versione del sito introduce molte nuove

No Comments
Comunicati

Torino Tour: il Pescatore di San Salvario

Il Professor Raffaele Palma, in trenta anni di rotte, ha realizzato ben 18 reti in Torino, intrappolando in ognuna dettegli architettonici  unici e incantevoli.

Torino, 10 luglio 2011 * * * Conoscete il pescatore di San Salvario? No? Desidero parlarvene, giacché da tempo egli salpa ogni mattina dal suo molo, pilotando il battello visionario, come un Rimbaud delle arti. E navigando, ebro di bellezza, intreccia strade e palazzi, creando reti che catturano i più bei decori architettonici di Torino. L’approdo del marinaio è in Via Ormea 40, a due passi dal  parco del Valentino e dal fiume Po. Il barcaiolo è un attempato gentiluomo che sorride, ed ha trascorso oltre metà della sua vita a creare percorsi turistici del capoluogo subalpino e del Piemonte: Raffaele Palma.

In trenta anni di rotte egli ha realizzato ben diciotto reti nel capoluogo subalpino, intrappolando in ognuna dettegli di architetture  unici e incantevoli.  Per bagaglio due scarpe, che usa da catamarano, la macchina fotografica e il suo taccuino per gli appunti, ha virato in lungo e in largo circumnavigando ogni segmento urbano della città.

L’abile pescatore ha lanciato gli estremi delle sue  tele sui vari decori. Dopo aver verificato che nessuno ornamento sia sfuggito alle maglie delle sue reti, li ha issati nel suo taccuino, per poi distribuirli agli appassionati di arte ed architettura.

Raffaele Palma, direttore artistico del C.A.U.S – Centro Arti Umoristiche e Satiriche, con la certosina pazienza del mago esploratore, ha messo insieme un’accattivante serie di percorsi turistici originali e divertenti. Si tratta di itinerari urbani ed extra urbani inconsueti, capaci di stimolare il viaggiatore esigente, alla ricerca di panorami architettonici, forse minori, ma di grande interesse.

Tali itinerari si dispiegano come grandi puzzle, in cui i dettagli artistici della città e delle località piemontesi, interagiscono per similitudini e complementarietà con altri elementi decorativi dell’arredo urbano, contribuendo di volta in volta a scomporre e ricomporre inediti scorci culturali e tematici.

La Biblioteca Civica di Torino ha inaugurato in questi giorni l’ultima sua pesca fotografica “Torino tra terra e aria”.

Palma, novello Capitano Achab (ma senza baleniera Pequod), in questi giorni ha gettato un paio di grosse reti per la pesca autunnale di… Moby Dick, direte voi! No miei cari amici, di due nuovi percorsi urbani. Non ci resta che aspettare e sperare che anche questa volta faccia un’ottima pesca. Quello di Palma è un lavoro prezioso, e rappresenta una rarità nel panorama artistico d’Italia e del Piemonte.

Fonti

 

Quali misteri? Torino è patria dei burloni

Di Paola Italiano

La Stampa.it

6 luglio 2011

http://multimedia.lastampa.it/multimedia/torino/lstp/63144/

San Salvario – Personaggio

Di Paola Italiano

La Stampa

6 luglio 2011

http://caus-ufficiostampa.it.gg/Rassegna-Stampa/pic-1000372.htm

I “finti” misteri di Torino

Sun Salvario Views

6 luglio 2011

http://sunsalvario.blogspot.com/2011/07/rassegna-stampa-i-finti-misteri-di.html

Torino tra terra e aria

Eco di Torino

27 giugno 2011

http://www.ecoditorino.org/torino-tra-terra-e-aria-mostra-fotografica-alla-biblioteca-civica-centrale-27-giugno-30-luglio.htm

Torino contro Belzebù e i draghi

ANSA.it

21 agosto 2010

http://www.ansa.it/web/notizie/canali/inviaggio/itinerari/2010/08/21/visualizza_new.html_1791669655.html

La città dei draghi

Di Letizia Tortello

La Stampa.it

19 agosto 2010

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cultura/articolo/lstp/302142/

Torino contro Belzebù – Un itinerario tra draghi

La Stampa.it

18 agosto 2010

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/301702/

No Comments
Comunicati

“Betty, sono Bruno” al San Filippo Neri, successo di pubblico

di Lorena Fiorini

Un incontro, quello che si è tenuto al Padiglione 90 del San Filippo Neri, che ha voluto coniugare salute e memoria. Il tema “Affrontare il dolore fisico e psicologico attraverso una storia dei nostri tempi, BETTY, SONO BRUNO”, ha visto la partecipazione di numerose persone  che con commozione hanno ripercorso la vicenda umana di Bruno Fiorini e assistito con partecipazione e coinvolgimento al percorso ospedaliero del suo ultimo anno di vita.

Il periodo è stato  rivissuto, così come il libro del resto, mettendo in gioco valori, credenze, speranze, gioie, delusioni.  L’altalena è stata quella dei sentimenti che ha condotto a una visione delle vicende umane più ampia, le paure hanno finito per alleggerirsi, gli orizzonti si sono allargati fino a condurre al racconto pacato di un grande dolore. I medici intervenuti hanno imparato a conoscere Bruno Fiorini, hanno aderito alla sua persona, hanno partecipato con lucidità professionale alla sua vicenda, ma hanno anche e soprattutto condiviso il percorso umano. Si vedeva, si percepiva un’empatia, cosa rara al giorno d’oggi, che è apparsa come un’adesione al dolore e allo stato del paziente. Una coralità affettuosa che ha fatto bene al cuore.

Sono seguite le testimonianze su una persona particolarissima, per proseguire con il racconto delle istituzioni che hanno dato voce a un soldato, a un prigioniero, per fermare da qualche parte il passare degli anni e delle generazioni.

La proiezione di foto tratte dal libro e l’ascolto di brani tratti dall’audiolibro “Betty, sono Bruno” hanno accompagnato i numerosi interventi, la presentazione della storia  di Bruno Fiorini, un uomo del Novecento che ha affidato alla figlia Lorena il compito di testimone della sua vita. L’Inno nazionale, suonato dall’Orchestra Giovanile Monte Mario e cantato da tutti i presenti, ha regalato un ultimo tremito a una platea attenta e  commossa.

No Comments
Comunicati

Cosa devi sapere per il concerto di B. B. King a Monaco.

C’è un artista che ha scritto la storia della musica blues e c’è una città in Germania che non è solamente una perla degna da visitare ma è anche un luogo ideale per live degni dell’artista di cui parliamo. L’artista è B.B. King, che a 86 anni pieni è decisamente in grado di solcare un palcoscenico e appassionare fan di tutto il mondo, grazie ad un repertorio che vede ben 50 anni di carriera luminosa. La città è Monaco di Baviera, un gioiello di architettura e urbanistica di grande livello che già da sola vanta per i suoi turisti una rete di strutture ricettive di primo livello con tantissimi hotel economici, come ad esempio guenstigehotelsmuenchen.de.

B. B. King è stato definito da personalità autorevoli il “re del blues”, ed è mondialmente riconosciuto che attualmente sia uno dei tre virtuosi della chitarra più talentuosi di tutto il mondo, non soltanto secondo i milioni di fan ma anche secondo le critiche di una rivista musicale di tutto rispetto, ovvero “Rolling Stone”. Tra l’altro, anche in questa occasione B.B. (che sta per Riley B. King, suoi veri nome e cognome), sarà sul palco suonando la sua affezionatissima Gibson ES-355 Custom, che lui ha chiamato “Lucille”. Tra l’altro il musicista è oggi anche uno dei più grandi ed importanti esponenti del Blues vivente.
Il concerto di questa pietra miliare della canzone è stato organizzato all’Olympia Park, che si trova a Spiridon-Louis-Ring al civico 21. Nonostante non sia proprio al centro questo grande luogo multiculturale, l’amministrazione comunale di Monaco ha deciso di renderlo raggiungibile e quindi fruibile grazie ad una lunga serie di corse di un autobus specifico, ed anche una fermata della U- Bahn, la metropolitana della città, con il nome Olympiazentrum (la sigla da tenere a mente è U3). In ogni caso la location non è lontanissimo, parliamo di due fermate di metropolitana dal centro della città.
Il concerto si terrà il 5 Luglio 2011 e si possono acquistare i biglietti da qualche tempo, anche attraverso molti circuiti e servizi online.
In ogni caso bisognerà pianificare il tutto per bene una volta a Monaco il 5 luglio, perché a differenza di altre performances dal vivo, B.B. king ha fortemente espresso il desiderio che il suo concerto cominciasse entro le 19,30.0
Se succede che, sempre tramite internet si riesce a prenotare il più economico tra gli gute günstige Hotels München, dovrebbe rivelarsi semplice raggiungere la location dell’evento per quell’ora, facendo affidamento sul periodo in cui, essendo piena estate, magari le strade sono semivuote.

No Comments