Daily Archives

24 Marzo 2011

Comunicati

Respirare il mare


ARTINGEGNO
presenta
“Respirare il mare” personale della fotografa Imma Lazzaro

Inaugurazione 25 marzo 2011 ore 18.30 – Via Giolitti, 172

Il 25 marzo alle ore 18.30, Artingegno inaugura – nella sua sede di Via Giolitti, 172 – la prima personale a Roma della giovane fotografa Imma Lazzaro che resterà aperta al pubblico sabato 26 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 20.00 e domenica 27 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
“Respirare il mare” propone 10 immagini in bianco e nero di straordinaria intensità che mettono in luce il legame profondo tra l’autrice e il mare, un legame che lei stessa è incapace di spiegare con le parole ma che riesce ad esprimere in maniera vera e spontanea attraverso le sue fotografie.
Per l’autrice il mare è vita ed entra in contatto con lui, in inverno quando le spiagge isolate sono umide per i recenti temporali e l’unico suono e quello del ritorno dell’onda e lo racconta attraverso le fotografie che lo descrivono nei suoi particolari, nella sua possenza e nel suo rapporto con l’essere umano.
“La scelta del bianco e nero, come scrive nella presentazione il noto fotografo Marco Tenaglia, è scelta si creativa, ma soprattutto comunicativa che drammatizzando la fotografia mostra nella sua pienezza il rapporto più intimo con il paesaggio. Il colore con il suo realismo vincolante sarebbe stato un’aggiunta che in realtà avrebbe svuotato l’immagine.”
(La fotografa Imma Lazzaro sarà presente e a disposizione dei giornalisti e dei visitatori in occasione dell’inaugurazione il 25 marzo dalle ore 18.30, sabato dalle 10.00 alle 20.00 e domenica 27 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 13.00)
Ingresso gratuito.

Durata: dal 25 al 27 marzo 2011

Per informazioni contattare:
Marina Zatta 333.7330045 – [email protected]
Giusy Maletta 339.8105142 – [email protected]
Michela Magliocchetti 339.7141145 – [email protected]
Anna Fiorelli 338.7643353 – [email protected]

No Comments
Comunicati

Last Minute Calabria: ponte tra i due mari.


La Calabria detiene il 10% del totale delle coste italiane, e presenta una grande varietà di spiagge dalle rocce alle spiagge finissime e bianche con particolarità importanti a livello geologico. E’ considerata la fine dell’Europa, dato che si costituisce come ponte con la Sicilia. La Calabria rappresenta da sempre una meta per coloro che amano il mare e le spiagge isolate, dato che esistono vastissime zone in di sola spiaggia libera. Ma a fornte di questa possibilità il settore turistico sta recuperando rispetto ai suoi più illustri competitor, infatti esistono strutture attrezzate per rispondere a tutte le eisgenze dei visitatori. Innanzitutto esiste la possibilità di scegliere, dato che il Mar Tirreno e il Mar Ionio non hanno le medisime caratteristiche, ugualmente per le località; i paesini, che normalmente sorgono sulle colline antistanti il mare sono completamente differenti sia a livello architettonico sia a livello culturale.
In calabria inoltre è ancor amolto forte l’attaccamento alle tradizioni del paese e il visitatore potrà essere piacevolmente colpito e affascinato da tradizioni a cavallo tra sacro e profano, paganesimo e cristianesimo.
La Calbria inoltre gode di un clima decisamente mite e temperato e già a partire dal mese di maggio le attività turistiche aprono la stagione ed iniziano ad accogliere i visitatori, grazie al clima particolarmente favorevole è già possibile in maggio prendere la prima tintarella e fare il bagno. Spiagge isolate ed assolate, mare cristallino e ospitalità ma non solo: la Calabria propone al suo interno differenti possibilità escursionitiche per gli amanti della montagna e della natura. La Sila, grande e piccola, le Serre e l’Aspromonte offrono la possibilità di poter passare una giornata in montagna e poi dormire al mare.
Last minute Calabria offre servizi e strutture di alta qualità e professionalità, ad un prezzo vantaggioso con la possibilità dis cegliere tra resort e villaggi turistici in località ricche di fascino.

No Comments
Comunicati

MCZ lancia la nuova linea forni da esterno: tradizione culinaria, convivialità e prodotto garantiti Made in Italy



MCZ Group, presenta la nuova linea di forni da esterno, ideali per preparare piatti gustosi all’aperto, in grado di garantire cotture omogenee e senza grassi, facilità d’uso e manutenzione uniti a un consistente risparmio energetico.

I forni Premium, Arcos e Domo sono dedicati a chi ama vivere all’insegna della convivialità, del piacere gastronomico e desidera condividere in compagnia di tanti ospiti la passione per il buon cibo. Il tutto con un occhio di riguardo a risparmio: cucinare con i forni MCZ costa fino a 10 volte in meno rispetto ad un forno elettrico e fino a 5 volte in meno rispetto ad un forno in muratura.

Molti sono i plus dei prodotti della collezione forni:

Multichef, una cottura perfetta senza trasmissione di odori tra pietanze diverse, grazie all’esclusiva tecnologia della camera di cottura e del sistema di ventilazione con pirolisi, che permettono l’abbattimento di fumi e vapori di cottura

AutoClean, un sistema esclusivo che mantiene il forno più pulito, grazie allo speciale sistema pirolitico in grado di abbattere vapori e fumi e alla possibilità di smontare completamente tutte le pareti della camera di cottura, incluso il retro e il tetto, per una più semplice manutenzione

– Fireblade, il calore non esce a portello aperto: contrariamente a quanto accade nei modelli tradizionali, nei forni MCZ è possibile aprire il portello limitando drasticamente la fuoriuscita del calore senza dover spegnere il sistema di ventilazione. L’ideale per ottenere torte e soufflé sempre perfettamente soffici, senza perdita di volume.


Per ulteriori informazioni:

MZC GROUP

www.mcz.it

Tel: 0434 599599

[email protected]

No Comments
Comunicati

PRP nel trapianto di capelli: il razionale.

Nell’ultimo decennio l’interesse per l’utilizzo di emoderivati ed emocomponenti, per lo più autologhi, con finalità diverse da quelle classiche di solo supporto trasfusionale, ha subito un deciso incremento di studi e di applicazioni specie nel campo delle indicazioni topiche, per incrementare e stimolare la crescita tessutale e la riparazione delle ferite.

Nello stesso tempo l’utilizzo di sostanze derivate dal sangue umano autologo si è rapidamente allargato alle più svariate applicazioni cllniche ed a molti ambiti specialistici, anche molto diversi tra loro, in funzione del possibile effetto terapeutico delle cellule ematiche e dei fattori di derivazione plasmatica nelle più svariate patologie inclusa la Calvizie.

Già da molti anni lo studio approfondito delle piastrine, molto al di la della loro funzione più conosciuta nel processo di coagulazione e di emostasi, si è allargata rapidamente ai mediatori biologici in esse contenute, a quei fattori di crescita che giocano un ruolo di primo piano nel processo rigenerativo e riparativo aumentando in modo significativo la versatilità e le possibili applicazioni terapeutiche di una nuova tecnologia che nasce con il nome di PRP (Plasma Ricco in Piastrine), un nome evocativo del loro potenziale uso in molte specialità, anche in quello Tricologico.

Dai numerosi studi degli ultimi 20 anni, emerge la certezza che molti progressi sono stati fatti riguardo ai fattori ci crescita estratti dalle piastrine di sangue autologo.

Tra le altre il ruolo fondamentale che citochine e fattori di crescita giocano nel processo rigenerativo e di guarigione delle ferite ha incrementato le ricerche in medicina rigenerativa e nella ingegnerizzazione dei tessuti trovano quindi anche applicazioni nel campo del trapianto di capelli.

Queste molecole, infatti, inviano segnali alle regioni lesionate regolando i meccanismi e le sequenze metaboliche che governano la guarigione delle ferite.

La scoperta che le piastrine hanno riserve endogene di centinaia di proteine biologicamente attive ha aperto la strada all’uso del plasma e dei derivati piastrinici in molti diversi campi della medicina e della chirurgia e negli ultimi anni anche in tricologia, chirurgia della calvizie ed in hair restoration.

I fattori di crescita piastrino-derivati iniziano ed amplificano i processi fisiologici contribuendo alla riparazione dei tessuti ed alla guarigione dopo una lesione.

Il concetto è quello di apportare a livello di una ferita o di una lesione un micro ambiente idoneo, ricco di segnali per le cellule, cioè di fattori di crescita che potenziino i processi di rigenerazione dei tessuti mesenchimali.

I fattori di crescita naturalmente contenuti nelle piastrine agiscono a livello locale favorendo la replicazione cellulare, la produzione di nuovi vasi sanguigni e la formazione di nuova matrice extracellulare.

Il razionale dell’uso del PRP in chirurgia tricologica ed in medicina riparativa è di incrementare artificialmente il numero delle piastrine in modo che il parallelo aumento dei fattori di crescita possa essere usato per accelerare la guarigione dei tessuti fino alla riparazione ed al ripristino dello stato di salute.

Il PRP in sintesi è un preparato autologo, immunologicamente neutro, privo di tossicità, stimola i processi riparativi e la crescita dei tessuti, la proliferazione cellulare, l’angiogenesi e la rivascolarizzazione, la proliferazione delle cellule mesenchimali e dei fibroblasti ed inoltre biostimola la produzione di collagene.

Il potenzia-le uso del PRP, nel trapianto di capelli nasce allo scopo di promuovere la guarigione e stimolare la ricrescita dei capelli cercando di migliorare i passaggi fondamentali di questo intervento.

Cercare di preservare ed aumentare la vitalità dei follicoli piliferi, promuovere la riparazione e la guarigione degli stessi, riattivare i follicoli piliferi poco attivi e stimolare la crescita di nuovi capelli.

Web Agency

Trapianto di Capelli

No Comments
Comunicati

Collezioni d’Arte Antica Moderna e Antiquariato dal 13 al 17 aprile a La Permanente di Milano


Dal 13 al 17 aprile si terrà presso il Palazzo de La Permanente di Milano la quarta edizione di COLLEZIONI D’ARTE Antica, Moderna e Antiquariato. Mostra che ogni anno permette, in una cornice esclusiva, di ammirare da vicino opere e oggetti di carattere museale. Collezioni d’Arte riunisce come in una eclettica Wunderkammer, dipinti antichi e moderni di grande pregio, con un’importante presenza del Novecento storicizzato, argenti di grande valore storico, gioielli, pezzi di grande interesse archeologico, manufatti tessili, arredi antichi e molto altro ancora, confermandosi anche quest’anno un appuntamento da non perdere. La quarta edizione, curata come da tradizione da Compagnia delle Mostre e ospitata nel prestigioso palazzo de La Permanente di Milano, si distinguerà per un’importante collaborazione, quella con l’Associazione Amici di Brera. L’Associazione opera per la salvaguardia e la valorizzazione del Palazzo e della Pinacoteca di Brera, gioiello museale milanese di fama internazionale grazie ai capolavori unici che custodisce, e dei musei milanesi dal 1926. Gli Amici di Brera promuovono attività per avvicinare vecchi e nuovi appassionati alle realtà culturali del nostro Paese e agiscono finanziando restauri ed interventi sul patrimonio artistico. La passione per l’arte e l’interesse per la sua promozione che accomuna gli Amici di Brera e Collezioni d’Arte ha portato al finanziamento del restauro di due importanti dipinti conservati ed esposti nella Pinacoteca di Brera: Le tentazioni di Sant’Antonio di Giambattista Tiepolo e Il buon samaritano di Joachim von Sandrart.

Folta è la schiera dei dipinti del Novecento, rispecchiando la fortuna che sta riscuotendo l’arte di questo secolo anche rispetto alla nuova apertura del Museo del Novecento a Milano.

Importanti dipinti da Tornabuoni Arte: Lucio Fontana, De Pisis , Alighiero Boetti . In occasione dei cinquant’anni dalla scomparsa di Mario Sironi la Galleria d’Arte Cinquantasei espone dipinti rappresentativi della sua produzione. Di grande rilievo anche il dipinto di Giacomo Balla “Serata Nera”  esposto da Frascione Arte, dipinto dal risvolto verista che rivela l’attenzione già pre-futurista per la luce e la realtà. Esemplare del fermento parigino di inizio secolo si trova il bel “Pierrot con chitarra” di Serge Jastrebzoff detto “Ferat” esposto da Capitani Art Consulting, sempre riguardante Parigi e la Francia si trova una importante testimonianza nel quaderno di bozzetti di viaggio di Anselmo Bucci presentato da Montrasio Arte. Raro il dipinto esposto da Galleria Gomiero di Mario Cavaglieri “Sala d’armi”. Importante sarà il nucleo di grafiche di Giorgio Morandi  che verranno esposte da Galleria d’Arte Maggiore G.A.M di Bologna a testimonianza di quanto la sua opera incisoria fu importante e con la stessa rilevanza di quella pittorica.

In mostra, di grande fascino sono le sculture africane proposte dalla galleria Denise e Beppe Berna come la rara figura lignea Bamana, Mali, il cui valore rituale è apprezzabile anche ammirando la splendida e antica patina data dal lungo uso. Grandi paraventi antichi messi a dialogo con sculture di artisti giapponesi contemporanei si possono trovare nello stand di Helena Markus Antique Japanese Screens come ad esempio la bellissima scultura in vetro di Niyoko Ikuta . Altro esempio di arte orientale antica è il leone buddista presentato da La Gallianova Arte Orientale. Grande interesse riscuotono i reperti archeologici proposti da Ixion Archeogallery come l’anfora della Magna Grecia del IV sec. a.C.

Numerosi oggetti d’arte realizzate in molteplici tecniche si possono incontrare in questa rassegna antiquaria dal valore museale.

Dalle ceramiche antiche proposte da Asioli Martini “Antiquario”, ai tappeti orientali di Mirco Cattai e DSV Carpets, sculture in bronzo come la Cerere della fine del XVI  secolo proposta da Antichità all’Oratorio e oggetti d’arredo come un raro orologio a lira con cigni in bronzo  di Jacopo Baietta Art Gallery, due portavasi lignei  raffiguranti mori esposti da Giuseppe Renga Antiquario ed una coppia di specchiere dorate veneziane settecentesche di Galleria Cecchetto e Prior Alto Antiquariato. Di grande fascino sono anche i vetri d’arte di cui si può vedere una ricca selezione da Art Decoratif di Roberto Centrella: dai vasi di Gallè a quelli di Daum  finemente decorati.

Girando per la mostra si incontreranno molti dipinti raffiguranti paesaggi italiani.

Come il dipinto settecentesco proposto da Maurizio Nobile Antiquario di Pietro Bardellino dove a sfondo di una scena mitologica si trova un bel paesaggio arcadico con rovine classiche in una natura selvaggia. Interessante è notare come possano variare dalla campagna romana proposta nel dipinto di Jan Miel  esposto da Antichità Renzo Moroni a quella lombarda ben riconoscibile nel dipinto di Giuseppe Canella  esposto da lo Studiolo Galleria d’Arte, ai dipinti campani proposti dalla Galleria Vittoria Colonna di G. Sarnelli tra cui troviamo il caratteristico Santuario de l’Avvocatella raffigurato nel dipinto di Giacinto Gigante.

Moltisimi sono i ritratti che si possono trovare tra gli espositori.

Fin da un dipinto di metà Settecento come quello di Francesco Guardi  esposto da Moatti Fine Arts a dimostrazione che non fu solo un pittore di vedute ma anche di grandi figure come in questo dipinto dove il volto di Loth, ormai obnubilato dai fumi del vino, è deformato in un ghigno quasi da satiro e dove la bellezza delle figlie è resa morbida dal tipico colorito veneziano. Del pittore piacentino Gaspare Landi sono presenti in mostra due bei ritratti, raffiguranti un curioso metaritratto con una dama che mostra una miniatura ed un gentiluomo presso lo stand di Sabina Anrep. Altri ritratti che si possono ammirare in mostra sono caratterizzati da un valore intimistico come quelli di Cesare Laurenti , artista di stile metaforico fino a diventare simbolista, a cavallo con il ‘900, esposti in un ampio nucleo dalla Galleria Nuova Arcadia; il ritratto intitolato “Meditazione” di Angelo Morbelli esposto da Enrico Gallerie d’Arte ed il ritratto di giovane donna datato 1905  di Carlo Corsi esposto da Galleria d’Arte Cinquantasei. Testimonianza dell’antico il “Ritratto di giovinetto” di Fra’ Galgario  esposto da Caiati che stupisce per la freschezza dello sguardo. Immediatezza e fascino Belle Epoque sono emanati dall’importante dipinto di Giovanni Boldini esposto da Bottegantica. Importanti testimonianze anche per il Novecento esposti da ScuolaRomana tra cui Francesco Trombadori , Alessandro Battaglia .

A testimonianza dell’Arte Sacra antica troviamo molte opere.

Dipinti come ad esempio i fondi oro, uno presentato da Frascione Arte de Lo Scheggia raffigurante una Madonna con Bambino e Santi ed un altro del Maestro di Lonigo proposto da Altomani & Sons “Madonna dell’Umiltà” dove si può riscontrare il gusto per la linea di Gentile da Fabriano in un soggetto tipico del ’400. La Madonna con Bambino, esposta da Rossi e Onesti Antichità, è un dipinto del ‘500 di Giuseppe Giovenone il Giovane. Numerosi sono anche gli oggetti di carattere sacro e dalla forte valenza simbolica come il piccone e la cazzuola in argento portate in mostra da Visconteum di Carlo Montanaro e realizzati per l’apertura della Porta Santa di San Giovanni in Laterano nel Giubileo del 1775. Altro oggetto molto prezioso è il gioiello rinascimentale in oro, smalti e perla naturale finemente decorato fronte e retro da figure di Santi  e presentato da Dario Ghio Antiquités che testimonia l’influsso della pittura sull’arte orafa. Sono numerose in mostra anche le sculture di carattere sacro. NB Antiquario di Nazzareno Bastioli espone sculture lignee come la pirenaica Madonna con Bambino del XIII secolo  ed in marmo come il busto di San Giovannino di area Romana e databile attorno al 1600-1630 .

In questo importante anniversario della nostra Nazione si guarda con particolare attenzione alle opere che si possono riconnettere alle vicende Risorgimentali che hanno portato all’Unità d’Italia.

Di grande importanza Stanislao Grimaldi, artista che si distinse in cavalleria e catturò per la posterità i momenti più drammatici delle campagne d’Indipendenza. In mostra si può ammirare, nello stand di Dame e Cavalieri, un bella tecnica mista che ritrae un episodio saliente della Prima Guerra d’Indipendenza con tanto di timbro a secco di Casa Savoia . Come simbolo della pittura risorgimentale troviamo Giovanni Fattori con un olio raffigurante due soldati, esposto da Società di Belle Arti e l’acquarello “Esercito Italiano. Capitano d’Artiglieria” di Sebastiano De Albertis esposto da Bottegantica.

Da sempre uno dei soggetti più diffusi in pittura dove la vivacità dei colori e la quasi sensibilità tattile dei petali offre la bellezza naturale di fiori e frutta.

Questa freschezza si ritrova negli importanti dipinti di Antichità Renzo Moroni che esporrà tele di Bernardo Strozzi, una di Abraham Brueghel e due del Maestro del secondo Pendant di Molinari Prandelli ancora in cerca del vero nome dell’autore ma il cui corpus opere sta aumentando andando ad aggiungere anche queste due tele al maestro lombardo seicentesco. Alla stessa epoca, ma di ambito romano, la natura morta di Girolamo Gallo, significativa anche perché unica opera conosciuta recante la firma esposta da Art Collector. La delicatezza delle venature dei petali dei tulipani e la veridicità della luce richiama le nature morte fiamminghe mentre le nature morte lombarde presentano un richiamo più spiccatamente Caravaggesco.

In mostra si trovano numerosi gioielli antichi ma anche del Novecento come ad esempio quelli presentati da Veschetti Gioielli.

Segnaliamo quelli firmati dalla maison francese Van Cleef&Arpels conosciuta in tutto il mondo per l’alta qualità e artigianalità dei suoi manufatti. Sarà esposto anche un importante bracciale animalier anni ’60 di David Webb nome tra i più grandi della gioielleria internazionale che iniziò la sua produzione a New York negli anni ’40 divenendo tra le firme più amate da dive del cinema e icone dello stile del ‘900. Altro riferimento per gli amanti dei gioeilli è lo stand di Flora Pasetti dove si trova per esempio una importante spilla di platino, diamanti e zaffiri di fattura italiana degli anni ’60.

Immancabile è una vasta scelta di opere ottocentesche tra dipinti, sculture e oggetti d’arte.

Enrico Gallerie d’Arte espone tra gli altri un bellissimo dipinto di Francesco Paolo Michetti, pittore napoletano che nelle sue tele di soggetti popolari ci sa stupire con un’immediatezza nella resa delle fisionomie, della luce brillante e della calda atmosfera di un giornata di sole: “Processione”. Da Galleria Nuova Arcadia troviamo un nucleo rappresentativo di opere del pittore veneziano Alessandro Milesi, opere caratterizzate dall’interesse per lo svolgimento della vita popolare lagunare e divenuto famoso come abile ritrattista. Esemplificativo dell’estetica neoclassica tipica ottocentesca è il dipinto esposto da Maurizio Nobile di Pelagio Palagi “Il ratto delle Sabine”.

Un ruolo importante è svolto come ogni anno dagli arredi antichi che vengono esposti in mostra.

In questa quarta edizione si potranno ammirare un importante mobile a doppio corpo in legno di noce e radica della metà del sec. XVIII opera del maestro cividalese Mattia Deganutti esposto da Copetti Antiquari. Altro mobile Settecentesco ma di area Veneta è il bellissimo trumeau laccato a fondo scuro riccamente dipinto a chinoiserie, fregi dorati e finta tartaruga, esposto da Stefano Redaelli Antiquario. Si tratta del pendant di quello, firmato Vizzo, proveniente dalla Collezione Giuseppe Rossi e di fattura quasi sicuramente della stessa bottega veneziana. Alla stessa area geografica e allo stesso periodo storico risale la grande console  proposta da GMR Antiquariato Milano in legno intagliato con fondo laccato e profili dorati impreziosita da un piano in marmo Diaspro di Sicilia. Presenza anche di mobili del Novecento come quello dell’atelier Sain et Tambutè  proposto da Galleria 900.

Altro folto nucleo è quello composto dalla scultura.

Si può pensare ad un ideale percorso che va dalla scultura di epoca romana –  “Testa di Serapide” di epoca Flavia esposta da NB Antiquario di Nazzareno Bastioli, a quella seicentesca in bronzo di “San Giorgio e il Drago”  di Francesco Fanelli esposta da Sculpture Gallery Fine Art a quelle ottocentesche di grandi dimensioni di Antonio Carminati di Galleria Gomiero e Quintilio Corbellini di Giuseppe Renga Antiquario. La scultura di Carminati affronta anche l’affascinante tema della provenienza. Infatti l’opera proviene dalla collezione personale del Senatore Guido Marangoni, celebre personaggio dei primi del ‘900, fondatore della Biennale di Venezia e della rivista Casabella, critico d’arte e grande collezionista. Da un’altra provenienza illustre proviene la scultura africana di reliquiario Kota di Denise e Beppe Berna che arriva dalla collezione dell’artista contemporaneo Arman a testimoniare il fascino attuale di questi manufatti a cui l’arte del Novecento si è tanto ispirata soprattutto con Surrealisti e lo stesso Picasso.

Ufficio Stampa

Dragonetti&Montefusco Comunicazione

02 48022325 – [email protected]

Patrizia Dragonetti   Sabrina Panzarella   Alessandra Barlassina

No Comments
Comunicati

Le visure ipocatastali: cosa sono?


Le visure ipocatastali o visure ipotecarie sono documenti che fanno riferimento a uno o più immobili e che racchiudono informazioni fondamentali per conoscere lo stato della proprietà.
Grazie ad esse si potrà venire a conoscenza di eventuali compravendite, pignoramenti, sequestri legati all’immobile, ma anche eventuali mutui o altri vincoli giudiziali che gravano sullo stesso.

La visura ipocatastale, o meglio, la visura ipotecaria può anche essere effettuata su un soggetto. In questo caso, si potrà venire a conoscenza dello stato del suo patrimonio immobile. Questa operazione risulta particolarmente indicata nel caso in cui ci si appresti ad avviare rapporti commerciali o per agire in caso d’insolvenza.

Le richieste di visure ipocatastali vanno presentate all’Agenzia del Territorio, la quale si occupa di raccogliere le informazioni relative ai beni immobili nelle cosiddette Conservatorie.
Si può procedere a una visura semplice o per nota. Nel primo caso, si avrà una panoramica delle formalità (trascrizioni, iscrizioni e annotazioni). Nel secondo caso, si potrà procedere all’espansione di una nota, operazione che permetterà di accedere ai dettagli delle informazioni d’interesse.

Le visure ipocatastali possono essere richieste da chiunque e hanno un costo che varia a seconda del numero di risultati ottenuti dalla ricerca effettuata (soprattutto nel caso di visura su soggetto). Le tabelle dei costi sono disponibili presso l’Agenzia del Territorio.

No Comments
Comunicati

Online il nuovo sito Vacanza My Cost, la tua vacanza al tuo prezzo!


Nasce l’innovativo progetto VACANZAMYCOST.IT dedicato alle Agenzie Viaggi e ai Viaggiatori.
VACANZAMYCOST.IT si basa su un sistema di annunci pubblicati direttamente dall’utente/viaggiatore, dove viene descritto dettagliatamente il tipo, il luogo ed il trattamento della vacanza desiderata; l’Agenzia visionando il profilo dell’utente potrà in quel caso fare l’offerta più adeguata all’esigenza del cliente. Con il sistema di annunci e vendite di Vacanza My Cost l’agenzia viaggi avrà la possibilità di incrementare le sue vendite online senza spendere somme eccessive in pubblicità. La registrarazione delle Agenzia Viaggi è gratuita ed avviene in pochi clic.
No Comments
Comunicati

Su 00100roma.it on line in migliori hotel Roma Fiumicino

  • By
  • 24 Marzo 2011


Sul portale turistico 00100roma.it si possono trovare le migliori hotel Roma Fiumicino per un soggiorno di relax o di lavoro nella capitale. Tra i servizi resi dal sito c’è anche la possibilità di prenotare direttamente on line la struttura di Roma desiderata.

Gli hotel Roma Fiumicino sono stati selezionati tra i migliori della zona e rispondono a tutte le norme di sicurezza che queste strutture richiedono.
La ricerca sul portale degli hotel Roma Fiumicino è semplice. Esistono due tipi diversi di procedure per effettuare la ricerca: uno in per disponibilità in base alla data in cui si è deciso di partire, l’altro per categoria che prevede di ricercare gli hotel Roma Fiumicino in base alle stelle e tipologie.

Tutti gli hotel Roma Fiumicino hanno una scheda dettagliata che descrive la struttura nei minimi particolari e una galleria fotografica dalla quale è possibile vedere gli interni e le camere dell’hotel prescelto. La prenotazione è semplice, veloce e ha molteplici vantaggi: la prenotazione è assolutamente gratuita, non c’è nessun costo per la cancellazione, tutte le informazioni vengono trasmesse attraverso canali sicuri e la carta di credito viene richiesta a garanzia e nessun costo sarà addebitato sulla stessa.

Oltre agli hotel Roma Fiumicino sul sito 00100roma.it è possibile trovare gli hotel in altre zone di Roma, come per esempio gli hotel a Roma Tiburtina o sulla Nomentana o ancora Salaria.
Maggiori info sul sito 00100roma.it.

Giorgia Coppi

Web Marketing at Gaya srl

[email protected]

No Comments
Comunicati

On line i migliori B&B Milano per soggiorni esclusivi

  • By
  • 24 Marzo 2011


Il turismo, a dispetto della crisi, non vede abbassarsi il suo business. Per questo Ultrahotels.it, portale di prenotazione di strutture turistiche, propone un servizio completo per chi vuole prenotare on line un hotel o un B&B.

Il sito è all’avanguardia in merito alla prenotazione di B&B Milano: soluzioni accessibili a tutti per un soggiorno esclusivo nella capitale del nord madre della moda e delle tendenze.
La ricerca dei B&B Milano su Ultrahotels.it è molto semplice e prevede più tipi di procedimento: si possono trovare i B&B per categoria, da una a cinque stelle, per destinazioni in provincia di Milano, per disponibilità di date del B&B Milano prescelto, per nome del B&B e per B&B Milano in vetrina che sono quelli sponsorizzati dal sito stesso.

Per ogni B&B Milano è prevista una descrizione che informa tutti gli utenti sui servizi offerti, sulla posizione e sulla vicinanza o meno di punti di interesse della città di Milano. Per fare una scelta accurate, inoltre, ogni struttura dispone di una galleria di immagini da dove è possibile visionare le foto degli interni e delle camere.

Dopo che si sono ricevute tutte queste importanti informazioni è possibile, se si vuole, effettuare la prenotazione on line, attraverso una procedura semplice e diretta e la carta di credito è richiesta solo a garanzia della prenotazione, non si prevede alcun costo e il pagamento si effettuerà a fine del soggiorno.

Tutte le info sul portale Ultrahotels.it

Giorgia Coppi
Web Marketing GaYA srl
[email protected]

No Comments
Comunicati

Ancora più streaming musicale con il nuovo firmware per il FRITZ!WLAN Repeater


  • Ora il FRITZ!WLAN Repeater trasmette le stazioni radio direttamente da internet
  • Accessibilità ai propri file audio ovunque con Universal Plug’n Play
  • Controllo remoto via smartphone o qualsiasi client uPnP (p.es. Windows Media Player)

Berlino. A pochi mesi dal lancio del dispositivo, AVM annuncia la disponibilità di un nuovo firmware per il suo FRITZ!WLAN Repeater N/G, che integra numerose nuove funzioni audio. Una volta collegato alla rete, il FRITZ!WLAN Repeater non solo estende il segnale della WLAN anche agli angoli più remoti dell’abitazione o dell’ufficio, ma consente – con il nuovo firmware – di trasmettere anche file audio personali e radio internet senza l’ausilio di un PC.

Il FRITZ!WLAN Repeater è stato sviluppato da AVM allo scopo di ampliare facilmente la portata di qualsiasi rete wireless, generata con qualsiasi router. E’ compatibile con gli standard WLAN 802.11 a,b,g e N, ed è in grado di inviare segnali nella tradizionale frequenza da 2,4 GHz e nella nuova frequenza da 5 GHz. Inoltre, il FRITZ!WLAN Repeater viene fornito con una porta audio da 3,5mm ed un trasmettitore radio FM, con cui inviare musica a qualsiasi dispositivo Hi-Fi o comune radio domestica, anche in giardino. Quest’ultima caratteristica è stata perfezionata e le nuove funzioni sono fruibili installando l’ultimo firmware.

La tua musica disponibile in ogni stanza

Collegato ad un FRITZ!Box di AVM, il FRITZ!WLAN Repeater ora trasmette musica e radio in tutta l’abitazione. E’ possibile impostare fino a 20 stazioni radio internet sul dispositivo che, grazie alla sua forma compatta, va solo inserito in una qualsiasi presa elettrica. Per cambiare canale o track audio, basta toccare il display del Repeater oppure impiegare remotamente un client uPnP o addirittura uno smartphone. Digitando http://fritz.repeater nella barra degli indirizzi del browser web, l’utente accede all’interfaccia grafica del dispositivo, da cui può facilmente avviare l’aggiornamento gratuito del firmware.

Per ulteriori informazioni su AVM, il FRITZ!WLAN Repeater N/G e sull’intera gamma di prodotti FRITZ! di AVM La invitiamo a consultare www.fritzbox.eu/it .

Informazioni su AVM
Fondata a Berlino nel 1986, AVM è uno dei fornitori leader di dispositivi ADSL in Europa. Con una quota di mercato superiore al 50%, AVM è il principale produttore in Germania, il maggiore mercato europeo. L’azienda conta 400 dipendenti ed ha registrato nel 2010 un fatturato di € 200 milioni. AVM sviluppa e realizza prodotti per la connessione a banda larga. Specialista nelle comunicazioni con sede a Berlino, ha ricevuto oltre 400 riconoscimenti per l’innovativa famiglia di prodotti FRITZ! che offre un accesso ADSL semplice e rapido, un collegamento in rete facile, telefonia Internet a costo zero e applicazioni multimediali versatili.

Per ulteriori informazioni: www.fritzbox.eu/it
Materiale fotografico: www.avm.de/en/press

No Comments
Comunicati

Ancona 07/04: ICT Governance e Cloud Computing


Come si sta sviluppando il Cloud Computing nell’ambito dei processi di ICT Governance? È quanto si andrà ad approfondire durante il “Cloud Computing – CTIM Forum 2011” che si terrà il 7 aprile ad Ancona, presentato da CLUBTI Marche e che vedrà la partecipazione di Telecom Italia ed Exalead.
Al forum parteciperanno relatori del calibro di Stefano Mainetti, Responsabile dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service del Politecnico di Milano e Alessio Meloni, Key Account Manager di Gartner.

Nel corso del forum si andranno ad analizzare le nuove tecnologie di ICT Governance applicate nell’ambito della cosiddetta “nuvola informatica” e i possibili orizzonti di sviluppo di un sistema che sta prendendo sempre più piede all’interno delle aziende. In questo senso, si riporteranno interessanti dati relativi alla diffusione del Cloud Computing che permetteranno di focalizzare l’attenzione sui settori maggiormente interessati da tale fenomeno e quali i maggiori ostacoli a una diffusione più ampia.

Spazio anche all’analisi delle nuove professionalità legate all’ICT e alle nuove competenze richieste per poter operare da specialisti in un sistema di IT Governance di ultima generazione.

Per chi vuole avere una panoramica sul prossimo futuro nel campo dell’ICT Governance, allora, l’appuntamento è il 7 aprile ad Ancona, nella sede di Confindustria, in via Roberto Bianchi, ore 16.00. La partecipazione è gratuita.

No Comments
Comunicati

Last Minute Sharm: l’Egitto riapre le porte ai suoi visitatori.


All’indomani di una grande crisi politica, che ha portato alla fuga i cittadini stranieri, l’Egitto riapre le porte al turismo, forte di una nuova consapevolezza politica, di un nuovo governo democratico. Il peggio è passato ed ora il paese è nuovamente pronto a riprendere la stagione turistica. Sharm El Sheik è uno dei luoghi che consentono di concedersi una vacanza anche in pieno inverno, grazie al clima sempre caldo e grazie alle numerose strutture alberghiere realizzate nel corso del tempo. Sharm infatti è la meta privilegiata per le fughe dalla città e dal rigido inverno, la rendono la meta più amata dagli italiani.
Le offerte di viaggio sono moltissime e numerosi sono i pacchetti last minute Sharm che la tua vacanza offre ai propri clienti.
Mare cristallino, clima caldo e sole, per una vacanza all’insegna del relax. Ma non solo: infatti all’interno delle strutture alberghiere è possibile richiedere servizi quali accompagnatori per escursioni per concedersi un immersione nell’antica cultura e tradizione di un grande paese come l’Egitto. Last Minute Sharm non è solo un’opportunità di relax e vacanza a costi estremamente contenuti, ma anche un’esperienza unica nel suo genere sia dal punto di vista culturale che da quello umano, infatti proverbiale è l’ospitalità egiziana nota in tutto il mondo, una possibilità per crescere e consocere cultura e storia di un grande paese.

No Comments
Comunicati

MTB IN TUTTE LE SALSE IL 17 APRILE. ALLA “GF CITTÁ DI GARDA TROFEO PAOLA PEZZO”


La mitica granfondo dedicata alla campionessa è solo la punta dell’iceberg

“equipENatura” propone “Sui Sentieri Golosi di Paola”, da non perdere

La gara ha un percorso rinnovato, bello e pedalabile “per tutti”

Fino a lunedì tariffa speciale di 28 euro. Meglio affrettarsi

Ogni viaggio in bicicletta è un’avventura, e ogni biker la vive a modo proprio. Lo sanno bene gli organizzatori della Granfondo Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo, in programma il prossimo 17 aprile a Garda (VR), che si apprestano a condurre in porto una nuova edizione tutta speciale dell’evento veneto in off-road.

Tre giorni di immersione nell’universo mtb che contageranno piccoli, grandi, giovani e non più giovani, perché ognuno possa trovare la propria dimensione in quel di Garda. Questo sarà in definitiva la GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo 2011.

Già dal venerdì pomeriggio si potrà curiosare all’interno della sempre interessante e festosa Area Sport Expo, che rimarrà aperta anche sabato e domenica in zona arrivo di gara, sul tradizionale ed affascinante lungolago di Garda.

La giornata di sabato sarà dedicata alla famiglia e agli amanti della mtb di ogni tipologia ed età. Tutti gli appassionati delle due ruote, della buona compagnia e della buona tavola, si delizieranno con l’originale iniziativa “Sui Sentieri Golosi di Paola”, in programma alle ore 10,00. Si tratta di un’originale pedalata gourmet in gruppi lungo un itinerario quanto mai suggestivo e gustoso di appena 23 km, che porterà alla scoperta di affascinanti scorci tra il lago e l’entroterra gardesano. La partenza sarà dal piazzale antistante il municipio di Garda e il tutto sarà condito da 4 soste gastronomiche, in cui si potranno degustare prodotti tipici locali, e da un pranzo finale al palatenda di Garda, per chiudere in bellezza e assoluta bontà la manifestazione. Per iscriversi (al costo di 18 €) basta cliccare su www.equipenatura.it e compilare l’apposita scheda entro mercoledì 13 aprile: parte del ricavato sarà donato all’associazione “Più di un Sogno ONLUS”, che si occupa di riabilitazione di diversamente abili intellettivi. Ma c’è di più, chi fosse sprovvisto di bici ed equipaggiamento potrà noleggiare il tutto presso Velocifero e Olimpia bike. L’iniziativa è curata dall’Asd “equipENatura” (che raggruppa istruttori di mtb e guide ambientali-escursionistiche), dall’Avis Provinciale di Verona e da Non Solo Garda.

Nella giornata di sabato la cittadina di Torri del Benaco si animerà con la colorata e chiassosa “Paola Pezzo Junior Bike”, dove i bikers più giovani saranno chiamati a misurarsi lungo un percorso che corre attorno al castello scaligero. I partecipanti saranno divisi in categorie a seconda dell’età, compresa tra 6 e 13 anni, e le iscrizioni sono assolutamente gratuite, da sottoscrivere anticipatamente sul sito www.nonsologarda.com. Al termine della gara (comunque non competitiva) ci sarà il Nutella Party e a tutti sarà dato un piccolo ricordo della manifestazione.

Domenica 17 aprile, infine, scatterà la gara vera e propria, la 10.a edizione della competizione in compagnia e in onore della campionessa di casa Paola Pezzo, che prenderà il via dal lungolago cittadino (ore 9,30) e che punterà decisa tra gli splendidi sentieri dell’entroterra gardesano, per un totale di 38,5 km e 1.200 metri di dislivello. Il Monte Lenzino, la Val Longa, Crero, San Zeno di Montagna, il Monte Canforal e la Rocca di Garda sono alcuni dei punti di sicuro interesse proposti ai concorrenti della granfondo del prossimo 17 aprile, quando la mountain bike che conta farà nuovamente rotta su Garda.

Quest’anno si intende replicare il successo del 2010, quando ben 2.000 bikers si presentarono al via, in una splendida giornata di sole semi estivo. D’altra parte il curriculum del team Velo Club del Garda presieduto da Maurilio Cavalieri parla chiaro, con una lunga militanza nell’universo delle ruote grasse che ha portato la GF Città di Garda a divenire appuntamento imperdibile nel calendario della mtb nazionale ed inter10,00a di sabato sarà dedicata alla famiglia e agli amanti della mtb di ogni tipologia ed età. a.i dsl), con un sali pessornazionale.

Le iscrizioni per la gara 2011 stanno correndo veloci, anche perché fino a lunedì 28 marzo compreso si può usufruire della tariffa speciale di 28 €, dopodiché (fino al 13 aprile) bisognerà versare 32 €. Per i ritardatari sarà possibile registrarsi al costo di 37 Euro anche il giorno prima dello start, presso la segreteria di gara. Le iscrizioni chiuderanno comunque al raggiungimento di 2.500 partecipanti.

La 10.a GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo è inserita nei circuiti fi’zi:k 2011, Prestigio ed è seconda prova del Garda Challenge.

Info: www.nonsologarda.com

No Comments
Comunicati

NKE – Negroni Key Engineering: tre fiere + una per promuovere soluzioni professionali per la progettazione

NKE – Negroni Key Engineering, azienda leader nella fornitura di tecnologie e competenze per le aziende manifatturiere e gli studi di progettazione architettonica è impegnata direttamente in 3 fiere di settore molto importanti: Mecspe 2011 a Parma, Edil 2011 a Bergamo, EnergyMed di Napoli. Parteciperà inoltre a MADE IN STEEL a Brescia, insieme alla propria business partner Steel & Graphics produttrice dei software TecnoMETAL.

NKE – Negroni Key Engineering, in qualità di primario Autodesk Gold Partner Manufacturing, Autodesk Silver Partner Building & Construction, Autodesk Silver Partner Media & Entertainment, con oltre 20 anni di esperienza nei settori CAD CAE CAM, è oggi una fra le società leader di mercato nella fornitura di soluzioni CAD ad alto contenuto tecnologico, nell’implementazione di completi progetti PLM per ottimizzare l’intero ciclo di produzione delle moderne aziende manifatturiere, integrate con i software CAM di Auton ed Esprit e gli hardware più affidabili di HP di cui è Preferred Partner.

Progettazione e produzione di prototipi in materiale plastico
MECSPE
è la fiera di riferimento per l’industria manifatturiera, a Parma dal 24 al 26 marzo 2011, NKE sarà presente all’interno dello stand di HP per mostrarti le più innovative soluzioni per la Prototipazione rapida offerte da HP quali la stampante 3D Designjet

Progettazione civile ed edilizia
Edil 2011
, fiera delle costruzioni di Bergamo è la manifestazione divenuta ormai un punto di riferimento nazionale per il settore dell’edilizia, dal 24 al 27 marzo 2011.
NKE sarà nel Padiglione A, stand n° 40, corsia A1 dedicato ai servizi dell’edilizia per offrire la competenza e la consulenza dei tecnici per la scelta dei migliori software di Progettazione e gestione del cantiere.
La fiera è il momento privilegiato per presentare il prodotto TecnoMETAL, il software di Steel&Graphics, di cui di recente NKE è diventato distributore per l’Italia, software standard Autodesk per la progettazione e produzione di strutture e carpenterie metalliche.

Progettazione edilizia e ambientale, ecosostenibile
NKE partecipa a EnergyMed per portare l’esperienza dei propri consulenti sul tema sempre più attuale dell’efficienza energetica e sullo stato dell’arte di settori innovativi legati al solare, all’eolico, alle caldaie ad alta efficienza e a biomasse, al recupero di materia ed energia dai rifiuti, ai veicoli a basso impatto ambientale e ai servizi. Padiglione 6 Stand 80 dal 14 al 16 Aprile

Progettazione e realizzazione di strutture in acciaio eco-compatibili
NKE partecipa con Steel & Graphics a MADE IN STEEL presentando nuove soluzioni e un nuovo slogan “ACCIAIO & NATURA” che sottolinea come esita da sempre un materiale edile eco-compatibile, sicuro e di grande duttilità. Tutti i programmi Steel & Graphics, essendo basati su piattaforme software Autodesk, sono semplici da utilizzare e apprendere!
Padiglione 2 Stand D4, Fiera di Brescia dal 23 al 25 marzo.

Per partecipare a questi eventi è possibile registrarsi presso il sito NKE http://www.negroni.it/nke

No Comments
Comunicati

Amica Pubblicità – Pubblicità GRATIS per il tuo sito web!


Sul sito web www.amicapubblicita.net è possibile fare scambio banner prelevando il codice ed inserendolo sul proprio sito web mentre sul portale è possibile inserire un banner di formato 468 x 60 p. che verrà gratuitamente mostrato a rotazione. Sempre sullo stesso portale è possibile ricercare fra più di 20000 aziende inserite all’interno del suo database.

Questo servizio e dedicato principalmente a tutte le imprese italiane ed estere (infatti il sito è disponibile anche in lingua inglese).  Il servizio di scambio banner e quello di ricerca aziende sono completamente Gratis!

Iscriversi al circuito è molto semplice, le istruzioni si trovano infatti sul portale stesso ed offre due importanti vantaggi:

  • il primo, che è quello di poter ottenere visite tramite banner che andrete ad inserire sul portale stesso;
  • il secondo che è quello di ottenere una migliore indicizzazione sui motori di ricerca, in particolar modo su Google; ricordiamo infatti che quest’ultimo dà notevole importanza a link provenienti da siti, blog o portali ad alto traffico.

A differenza di altri circuiti di scambio banner, il codice che copierete nel vostro sito web genererà un banner che non interferirà con la vostra grafica, per cui non sarà necessario predisporre un apposito spazio per inserirlo.

Cosa aspettate, iscrivetevi subito cliccando sul banner…

Amica Pubblicità - Pubblicità Gratis per il tuo sito web!

No Comments
Comunicati

Come resistere ai dolci


Per una dieta efficace saper resistere ai dolci è il primo passo da compiere. Occorre eliminare almeno tutto lo zucchero e i dolci visibili.

L’americano medio consuma un sorprendentemente 2-3 chili di zucchero ogni settimana, il che non sorprende se si considera che gli zuccheri molto raffinato nelle forme di saccarosio (zucchero da tavola), destrosio (zucchero di mais), e lo sciroppo di mais ad alto fruttosio vengono trasformati introdotti attraverso molti alimenti come pane, cereali per la colazione, maionese, burro di arachidi, ketchup, salse varie e in tutti cuei cibi industriali già confezionati.

Negli ultimi 20 anni, abbiamo aumentato il consumo di zucchero in maniera esponenziale.

Alle fine dell”800 (1887-1890), il consumo medio era di soli 5 kg  per persona all’anno! Le malattie cardiovascolari e il cancro erano praticamente sconosciuta nei primi anni del 1900.

Mangiare zucchero era insomma una rarità, spesso durante il pasto la frutta era considerato il dolce di un pranzo.

Per misurare il livello di zucchero presente nel sangue si utilizza un’unità di misura chiamata indice glicemico, la stessa unità di misura viene utilizzata per misurare il livello di zucchero presente in un determinato alimento: più bsso è l’indice glicemico di in alimento più potrà essere considerato sano da un punto di vista nutrizionale e quindi consumato senza troppe implicazioni.

No Comments
Comunicati

Formazione e aggiornamento con un corso per web master offerto da Oggistudio, portale di ricerca e vendita corsi

Saper creare e mantenere un sito internet non è facile, ma dà lavoro a molti tecnici più o meno specializzati. E la richiesta da parte di enti e aziende crescerà sempre di più nel futuro. Diventa importante, per i professionisti dell’information technology, aggiornarsi o formarsi con un corso per web master di un certo livello. Ma dove trovarlo? Oggistudio, portale di ricerca e vendita corsi, propone una selezione completa tra le proposte dei centri di formazione.
Aziende, enti pubblici e privati: tutti hanno un sito web. E diventeranno sempre di più, in un epoca in cui internet ci segue anche su dispositivi portatili come smartphone e tablet. La crescita di offerta di lavoro per un certo ambito corrisponde sempre alla crescita di professionisti che si offrono in quel mercato. Ma non sempre si tratta di tecnici competenti e aggiornati, visto che la preparazione scolastica tradizionale non fornisce questo tipo di servizio.
È il compito dei centri di formazione che propongono corsi e lezioni integrative dedicati proprio alle professioni. Una soluzione differente dall’educazione tradizionale, che diventerà sempre più importante nel futuro. Ma le offerte si moltiplicano in modo erratico sul web, ed è difficile orientarsi. Oggistudio nasce proprio per mettere ordine a questo fenomeno, e proporre un database aggiornato e organizzato per tutti i settori.
No Comments
Comunicati

Lastminute Tenerife: una vacanza low cost


L’isola di Tenerife è parte delle Canarie, arcipelago che si trova in pieno oceano Atlantico. Famosa per la bellezza della sua natura incontaminata e tutelata a spada tratta dagli stessi abitanti e dai numerosi turisti che affollano l’isola tutto l’anno, infatti il territorio si divide in due parti: il sud estremamente soleggiato e adatto ad una vacanza balneare ed il nord ricco di una natura lussureggiante luogo ideale per gli amanti delle passeggiate e le escursioni. A Tenerife si trova il terzo vulcano più grande del mondo, queste zone sono state riconosciute patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Tenerife è il luogo ideale per una vacanza all’insegna del sole e del mare, della buona tavola e del divertimento, ultimo baluardo europeo offre grandi possibilità di divertimento notturno. Una vacanza lastminute Tenerife ha costi estremamente contenuti grazie alle numerose strutture alberghiere e ai villaggi vacanze ma soprattutto grazie alla proverbiale ospitalità spagnola e degli isolani in particolare, che vivono sopratutto di turismo. Una vacanza Lastminute Tenerife consente di poter scegliere tra innumerevoli proposte e pacchetti, ideali per evadere dalla routine della vita quotidiana e dal tran tran cittadino per una destinazione da favola. Visitando il sito è possibile verificare le date disponibili e poter approfittare delle offerte promozionali che lastminute Tenerife propone.

No Comments
Comunicati

All on 4: nuovi denti, addio protesi!


Tra le varie tecniche innovative in grado di modificare del tutto l’aspetto odierno della medicina Implantologica, c’è l’All on 4. Si tratta nel concreto di un apparecchio necessario per problemi di riallineamento degli elementi o delle arcate dentali. Patologie che provocano lo squilibrio, possono portare a gravi conseguenze per determinate funzioni fisiologiche: su tutte la masticazione, certo, ma anche la respirazione, la fonazione e la digestione.

La grande novità rappresentata dall’All on Four, sta tutta nelle metodologie di applicazione dell’apparecchio. Con gli strumenti tradizionali (la classica “ferraglia”), il medico lavorava l’interno del cavo orale per l’inserimento di vari perni e viti, future basi su cui agganciare gli apparecchi. La stessa cosa succede per l’All on Four, ma il numero di fori da eseguire sulle ossa mascellari o mandibolari è decisamente ridotto: solamente quattro piccoli fori e il gioco è fatto. Come dice la parola stessa infatti All on Four significa Tutto su Quattro.

Questa diminuzione del numero dei fori, permette interventi più precisi e rapidi. La scoperta dei punti in cui inserire perni e viti si deve al lavoro del Professor Malò e della sua equipe medica. Le aree da lui indicate sono inoltre relativamente distanti da quelle soggette al fenomeno di riduzione ossea. Dunque l’All on 4 non necessita di intereventi restaurativi futuri. Questa particolare pratica si inserisce all’interno di quella che può essere definita l’Odontoiatria Estetica, ovvero tutta la serie di cure chirurgiche che tendono al rispetto o addirittura al miglioramento dell’aspetto estetico del paziente.

L’edentulsimo infatti, mediante l’All on Four, può essere superato nell’arco di un unico intervento, dando al paziente una rapida possibilità di ottenere di nuovo un sorriso smagliante. Altre note tecniche “estetiche” di cura orale sono le Faccette Estetiche, le pratiche di Sbiancamento Dentale, Apparecchio Invisibile.

No Comments
Comunicati

Cavitazione Ultrasonica: Efficace ma con Macchinari ad Uso Esclusivo dei Medici


La cavitazione estetica, la cavitazione medica e la cavitazione chirurgica utilizzano lo stesso principio fisico: ultrasuoni a bassa frequenza per effettuare trattamenti di riduzione delle masse adipose localizzate e della cellulite.

Purtroppo la maggior parte delle apparecchiature in uso e in commercio producono solo ultrasuoni cioè onde sonore che non hanno alcun effetto terapeutico.

Questo problema sta ricadendo su tutto il settore, ma soprattutto su gli istituti di Bellezza dove la percentuale di “false” macchine per cavitazione pare arrivi al 90%.

L’intento è quello di convincere operatori e consumatori sull’utilità di informarsi molto bene e in modo approfondito prima di prendere decisioni affrettate.

Dal 2005 ad oggi sono state immesse sul mercato queste tecnologie che hanno visto un aumento esponenziale tanto che oggi potremmo dire che esistono tre tipi differenti di apparecchiature, di prodotto, appunto quello Estetico, Medico e Chiurgico.

Purtroppo nel settore estetico esiste la maggior concentrazione di apparecchiature “inefficaci”. Nel settore medico invece la differenza tra un’apparecchiatura che produce solo un ultrasuono a bassa frequenza e una vera cavitazione viene compresa meglio infatti le apparecchiature che producono un vero effetto cavitativo sono almeno una su cinque e non una su dieci come nel settore estetico.

Nel settore chirurgico vengono utilizzate macchine con un alto grado di invasività e adoperate in sala operatoria. La diffusione di macchine non efficaci sta nel fatto che esistono produttori che costruiscono “cloni” perdendo così tutta la fase di progettazione e ricerca che sta alla base di un buon prodotto.

Si preferisce copiare l’esistente, ma con la cavitazione non funziona perchè il nocciolo del problema non è produrre una macchina che genera ultrasuoni a bassa frequenza ma una macchina che possa produrre MICROBOLLE di qualità che stanno alla base del processo di cavitazione in quanto sono quest’ultime che distruggono e riducono le cellule adipose.

Le principali caratteristiche di una microbolla devono essere le seguenti: dimensione della microbolla, profondità di azione, velocità di propagazione, energia, diffusione e quantità, stabilità e durata nel tempo.

E’ fondamentale capire queste differenze per evitare l’acquisto di un macchinario “taroccato” anche se bello esteticamente e molto ben pubblicizzato o di gran nome.

La cavitazione è una metodica che unita ad altri trattamenti sulle cellule adipose e a protocolli di  lavoro validi dà veramente dei risultati apprezzabili.

Le seguenti fotografie mostrano la generazione delle microbolle prodotte dagli ultrauoni a bassa frequenza. Da notare come le microbolle vengano proiettate lontano dalla superficie del manipolo in una sorta di flusso compatto e denso fatto da centinaia di migliaia di piccole bolle.

La cavitazione è un fenomeno fisico che avviene alla frequenza di 34 Khz  +/- 4.75 Khz (chilohertz migliaia di hertz si tenga presente che l’udito umano è in grado di percepire suoni di frequenza variabile tra i 20 Hz e i 20KHz) e genera la creazione di microbolle che all’interno di un liquido implodono.

In  seguito, le microbolle formatesi all’interno dei liquidi, vengono ulteriormente irradiate da ultrasuoni,    iniziando anche loro ad  espandersi e comprimersi. Ad  adeguate intensità, si ottiene un effetto  di inerzia: la   microbolla continua comunque ad espandersi, ma ha sufficiente energia  inerziale per non ricomporsi nella sua forma  originale. La fase di espansione prosegue fino al punto di  rottura con conseguente collasso e quindi implosione della microbolla.

All’interno degli adipociti (cellule del tessuto adiposo) l’esplosione delle microbolle provoca la rottura della cellula stessa (diminuzione delle dimensioni e del numero di adipociti) e la conseguente fuoriuscita del suo contenuto “grasso” (in sostanza trigliceridi) che verrà smaltito attraverso reni e fegato e circolo linfatico.

Ecco perchè dopo una seduta settimanale di cavitazione ultrasonica è utile bere molto in modo da eliminare con efficacia i trigliceridi. Ma niente paura: il quantitativo di trigliceridi è uguale a quello che si assume durante un pasto a base di cibi grassi.

La metodica è del tutto indolore le sedute durano un massimo di 40 minuti e sono settimanali. Per poter apprezzare i primi risultati sono necessarie almeno 4 sedute, un ciclo completo a seconda della quantità e dell’estensione delle zone da trattare prevede da 5 a 10 sedute.

Naturalmente si raccomandano le importanti sedute di richiamo da effettuare una volta al mese dopo 2/3 mesi dal ciclo terapeutico per mantenere il risultato nel tempo… Importante come sempre condurre una vita sana che preveda una corretta alimentazione e attività fisica.

Dott. Pietro Martinelli
Medico Chirurgo Odontoiatra
Perfezionato in Agopuntura
Medicina Estetica Preventiva Anti-Age
www.martinellimedicinaestetica.it

No Comments
Comunicati

La primavera a Courmayeur per sentirsi in perfetta forma


Una settimana al Grand Hotel & Residence Courmaison per chi ama lo sport e non rinuncia al benessere

Courmayeur, 23 marzo 2011 – Il Grand Hotel & Residence CourMaison, di Pallesieux (Prè Saint Dider) propone due imperdibili opportunità di soggiorno, ideali per chi vuole ritrovare la perfetta forma fisica senza rinunciare al piacere della buona cucina.
Con l’arrivo della stagione più mite, l’elegante struttura ai piedi del Monte Bianco, ha studiato due diverse tipologie di soggiorno settimanale per trascorrere una vacanza lontano dallo stress della città e rimettersi in forma prima dell’estate.

La proposta Primavera sugli sci è il consiglio più adatto per tutti coloro che desiderano vivere l’esperienza unica ed emozionante di percorrere il comprensorio sciistico di Courmayeur. La vacanza include un soggiorno di una settimana in residence con appartamento bilocale per due o quattro persone, uno skipass gratuito della durata di 6 giorni, una cena “Saveurs du Val d’Aoste” al ristorante La Baita del Grand Hotel & Residence CourMaison per assaporare le prelibatezze gastronomiche tipiche della regione, accesso al Centro Benessere SPA Emotions dell’albergo, dotato di una romantica piscina con vista sulle cime innevate, due massaggi di benvenuto, l’animazione serale per i bambini e la navetta per raggiungere gli impianti dalle ore 8 alle ore 20.

L’opzione Relax e Benessere è dedicata, invece, agli ospiti più sensibili alla cura del proprio corpo che non rinunciano alle proprietà benefiche delle acque termali.Il soggiorno include una settimana in residence con appartamento monolocale per due persone, due ingressi alle famose terme di Prè Saint Dider con piscine esterne per tuffi fra i vapori nella neve con vista sul Monte Bianco, una cena “Saveurs du Val d’Aoste” al ristorante La Baita del Grand Hotel & Residence CourMaison per scoprire i sapori della cucina valdostana, accesso al Centro Benessere SPA Emotions dell’albergo, due massaggi della durata di trenta minuti, l’animazione serale per i bambini e la navetta per raggiungere gli impianti sciistici dalle ore 8 alle ore 20.

Una posizione panoramica unica di fronte al Massiccio del Monte Bianco unita ad un mix di eleganza, comfort e calda ospitalità caratterizza Le Grand Hotel & Residence CourMaison che dispone di 55 camere e 2 junior suite, tutte elegantemente arredate, realizzate su misura con design tradizionale tipico delle località di montagna più esclusive.
Il Residence CourMaison e il nuovo Residence Superior offrono 60 appartamenti tra monolocali, bilocali e trilocali, costruiti in uno stile raffinato che esalta il gusto valdostano.

A disposizione degli ospiti, oltre all’esclusivo centro benessere che offre una vasta gamma di trattamenti estetici il centro fitness con attrezzature Technogym, il romantico ristorante La Baita, il bar e il miniclub per i più piccoli senza tralasciare le tante possibilità di scelta per gli amanti degli sport invernali.

Per info e prenotazioni:
Prezzi a partire da € 550 per una settimana fino al 10 aprile 2011
Le Grand Hotel & Residence CourMaison – Route Mont Blanc – Pallesieux – 11010 Pré Saint Didier – Aosta
Tel. (+39) 0165 831400 – Fax (+39) 0165 847670
[email protected] – www.courmaison.it

Ufficio Stampa:
IMAGINE Communication, Via G. Barzellotti, 9b – 00136 Roma
Tel. 06.39750290 – [email protected]
www.imaginecommunication.eu – italianconnections.net

No Comments
Comunicati

Dove soggiornare in centro a Firenze: b&b vicino al Duomo


Esiste un modo per godersi pienamente una vacanza a Firenze, vivendone tutto il fascino rinascimentale minuto per minuto? Sì quel modo esiste, e consiste nell’alloggiare nel centro della città. Sono tante le offerte per chi vuole dormire a Firenze, ed oggi il turista ha la possibilità di soggiornare nel vivo della città a prezzi contenuti; basta sapersi districare al meglio tra tutte le opportunità che in questa direzione offre la città.

Si possono trovaremolti affittacamere a Firenze, così come molti bed and breakfast economici nel centro storico, la scelta migliore si deve quindi basare su diversi fattori da analizzare, uno dei più rilevanti è la distanza dal Duomo e quindi dai principali monumenti di questa magica città; non è sufficiente che il turista alloggi in un bed and breakfast a Firenze centro, bisogna che le mete principali siano tutte facilmente raggiungibili a piedi.

Un altro fattore da considerare per fare la scelta migliore, è quello di verificare se il b&b a Firenze in centro è aperto tutto l’anno o meno. Se una struttura ricettiva è operativa in questo senso tutto l’anno, il turista ha delle certezze sulla serietà ed affidabilità della stessa, dato che non subisce periodi di chiusura forzata; di solito questa corrisponde a nessuna manutenzione, e quindi a trascuratezza.

Fra i bed and breakfast a Firenze nel centro storico, ne troviamo molti nati da pochissimo tempo, un pò “improvvisati”, che non offrono garanzie al turista dal punto di vista del comfort e dell’attenzione nei confronti dell’ospite, così come dal punto di vista delle informazioni riguardanti gli eventi che la città propone. Quindi bed and breakfast economici nel centro storico di Firenze ne possiamo trovare moltissimi, ma quello che dobbiamo cercare è la giusta chimica fra prezzo conveniente, posizione strategica, eleganza degli interni e massima attenzione nei confronti del cliente e di qualsiasi sua esigenza: in questo caso la scelta diventa molto selettiva, visto che poche strutture a Firenze rispondono a tutti questi requisiti.

No Comments
Comunicati

Il terremoto potenzia i servizi di traduzione Google


Nuovi servizi di traduzione gratuiti online. Questo è stato il contributo di Mountain View per la popolazione giapponese gravemente colpita dalle ultime catastrofi.
La nuova versione migliorata di Google Translate, software di traduzione che finora era stato tra i punti di forza e, nel contempo, il tallone di Achille dei servizi gratuiti offerti dal motore di ricerca, è stato reso disponibile per il download dalla rete Google Crisis Response, dedicata alle situazioni di crisi d’interesse mondiale.
Grazie a questa nuova versione del servizio di traduzione targato Google e utilizzabile con gli smartphone Android, i testi potranno essere tradotti agevolmente in più di 50 lingue. Comprendendo, tra esse, il giapponese. La caratteristica rivoluzionaria del nuovo strumento è il servizio di traduzione simultanea di conversazioni vocali che potranno avvenire anche tra più interlocutori.

Questo nuovo servizio collegato a Google Crisis Response è stato pensato come strumento di coordinamento di aiuti internazionali e di piani di sostegno su vasta scala di popolazioni disagiate.
Il nuovo software, che promette di rivoluzionare i servizi di traduzione virtuale, potrà essere su smartphone che supportano Android OS e su iPhone iOS. Vale a dire, alcune delle tecnologie ICT che stanno riscontrando un ampio grado di diffusione.
Potrebbe rivelarsi uno strumento fondamentale anche in situazioni meno critiche.

No Comments
Comunicati

Cerchi case vacanze Livorno? Ecco alcuni suggerimenti utili.


La scelta tra avere in affitto case vacanze Livorno o andare a trascorrere le proprie vacanze scegliendo altre opzioni (hotel, villaggio turistico, ecc) deriva da qual è l’esperienza che volete vivere.
Difatti la scelta su dove andare ad abitare avrà un’influenza non indifferente sul vostro soggiorno ed è quindi una cosa che è necessario valutare fin dall’inizio – ovvero da quando si organizza la vacanza.
Qui di seguito spiego perché prendere in affitto case vacanze Livorno è una buona scelta.
La città di Livorno.
La città di Livorno si trova in una zona di invidiabile fascino ed è veramente facile da raggiungere.
Essendo ubicata nella regione costiera della Toscana, quindi del Italia del centro, è raggiungibile da numerosi punti della penisola.
Dotata di un porto importante che è destinazione di navi da crociera delle più importanti compagnie è testimone di un traffico turistico crocieristico mondiale per molti mesi l’anno.
Per di più la provincia di Livorno e la costa Etrusca sono vicine all’autostrada e quindi gli spostamenti sono abitualmente veloci.
Non lontano si trovano molti aeroporti, come il Galileo Ferraris di Pisa oppure l’Amerigo Vespucci di Firenze.
Il mare: una costa pulita dal paesaggio vari e sorprendenti
La costa etrusca ospita tante delle più belle località di mare del Mediterraneo, diverse di queste famose a livello internazionale e uno dei più begli arcipelaghi del mediterraneo con la sua isola più grande, l’Isola d’Elba, a fare da regina.
Cecina, Bibbona, Rosignano Solvay e la marina di Cecina o di Castagneto hanno da sempre ospitato centinaia di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo per godersi il sole e il mare delle nostre zone.
L’Elba inoltre non è solo nota per aver ospitato (suo malgrado) Napoleone Bonaparte durante l’esilio ma anche per il fatto d’essere un posto in cui si conciliano una natura protetta e un mare limpido offrono al viaggiatore uno spettacolo di una bellezza disarmante.
La storia: dall’epoca etrusca e quella medievale.
Livorno e la sua provincia e la costa degli etruschi sono una terra antica, intensamente popolata dall’uomo in tutta l’estensione della storia e fortunatamente conservano i resti di un importante passato.
Oltre ai resti della presenza etrusca, altro fiore all’occhiello sono i borghi medievali.
Bolgheri, Castagneto Carducci, e altri sono dei piccoli gioielli storici ancora oggi vivi, abitati e preservati dal tempo.
Le case vacanze Livorno
Generalmente prendere in affitto una casa vacanze dà l’opportunità di abitare in un locale molto più ampio che in una normale stanza d’albergo.
In più le casa vacanze sono per loro natura in maggior misura accoglienti delle camere d’albergo, e non è solo un fatto di spazio.
Prendere in affitto una casa vacanze Livorno si rivela, generalmente, più economico che abitare in stanze d’albergo, soprattutto se si decide di andare in vacanza con tutta la famiglia.
In una certa misura, abitare in casa anche per le vacanze, a maggior ragione quando si è in famiglia, permette di gestire meglio gli ambienti e l’intimità di ciascuno, senza sacrificare l’esperienza di scoperta che ogni volta si associa all’idea di viaggio.
Le case vacanze Livorno sono generalmente edifici di una certa dimensione, come tu stesso potrai notare.
Generalmente dotate di cucina le case vacanze permettono agli ospiti di utilizzare in ogni momento del giorno (o della notte) tutti i servizi, senza dover essere legati agli orari della (magari costosa) struttura ricettiva ospitante.
E’ proprio questo uno dei punti a favore dell’affitto case vacanze.
Abitando case vacanze Livorno , Bibbona, Vada, Castiglioncello, Quercianella e molti altri stupendi posti che ti segnalo, alcune in posizione isolata, altre prossime ai borghi medievali, potrai fare l’esperienza di vivere assieme alla gente locale e questo presenta numerosi vantaggi.
Prendere in affitto una di queste case vacanze vuol dire entrare a fare parte, anche se per un limitato arco di tempo, dell’ospitale comunità locale e partecipare alla vita di tutti i giorni con gli abitanti del posto.
Se opterai per l’affitto di case vacanze Livorno e provincia ti accorgerai di quanto è semplice passare dalla visita di un borgo medievale (ce ne sono di stupendi e spesso molto vicini tra loro), dalle camminate nella natura incontaminata dei colli toscani, alle spiagge di sabbia morbida di una marina, avendo in tal modo l’opportunità di vivere un ampio ventaglio di possibili aspetti di quello che chiamiamo “vacanza”.
Buone vacanze nella provincia di Livorno.

No Comments
Comunicati

OLEIFICIO ZUCCHI APRE LE PORTE ALL’ISTITUTO Pacle GHISLERI” di Cremona per il Progetto Zero/18



L’incontro, che ha coinvolto 25 studentesse, consolida l’impegno dell’azienda nelle iniziative di CSR

Si è svolta ieri, 23 marzo 2011, presso gli stabilimenti di Oleificio Zucchi a Cremona, la visita aziendale dell’istituto superiore Pacle “Ghisleri” per corrispondenti in lingue estere, inserita nell’ambito del Progetto Zero/18 – Territorio e futuro: storia, lavoro, giovani, famiglie. Una nuova iniziativa di CSR intrapresa dall’azienda leader nella produzione di oli di semi e d’oliva, a conferma del profondo interesse per le nuove generazioni e la valorizzazione delle risorse umane sul territorio.

Il progetto, promosso dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona, in collaborazione con le Associazioni di categorie e le scuole, ha l’obiettivo di mettere in relazione la scuola e il mondo produttivo e pone al centro dell’attenzione i rapporti tra sistema economico e territorio. Oleificio Zucchi consolida anche con questa iniziativa la propria presenza nel Cremonese, nell’ambito di una storia che dura da oltre duecento anni.

Il progetto ha permesso a 25 studentesse di conoscere a i fondo processi e le dinamiche che guidano una delle realtà industriali più vivaci di questo distretto. Alla presentazione dell’azienda e della produzione in un’ottica allineata alle competenze acquisite durante il percorso di studi, è seguito un momento di approfondimento teorico focalizzato sugli aspetti relativi agli acquisti del grezzo, del raffinato e dell’oliva e alle vendite del confezionato e dello sfuso. A seguire, le studentesse hanno potuto toccare con mano la realtà aziendale attraverso una visita dello stabilimento con particolare attenzione ai processi produttivi, lo stoccaggio, la raffinazione e il confezionamento dei prodotti.

L’adesione a questo progetto da parte di Oleificio Zucchi si colloca nell’ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile che l’azienda persegue nei confronti dei propri numerosi stakeholder, presentati anche quest’anno nel Bilancio di Sostenibilità. Tra le principali finalità che Oleificio Zucchi ha scelto di sostenere vi sono la volontà di offrire, a ragazzi e adolescenti, modelli di possibili ruoli nel lavoro e contribuire alla formazione delle loro identità, rapportandosi alle molte storie della propria città.

La valorizzazione e la formazione dei giovani del proprio territorio si inserisce nelle politiche di Corporate Social Responsibility attraverso le quali Oleificio Zucchi persegue la realizzazione dei propri obiettivi di crescita, fedele al pay-off aziendale: Ambiente, Etica e Qualità.

Per ulteriori informazioni:

Oleificio Zucchi

www.oleificiozucchi.com

0372 532111

[email protected]

No Comments
Comunicati

Corsi e ricorsi del marketing management


Il marketing management non è una competenza che può essere appresa una volta per tutte attraverso corsi più o meno professionali. Come è stato spesso sottolineato, la disciplina è sempre in divenire a causa del continuo e costante mutare del mercato e dei consumatori, degli strumenti e delle circostanze (la diffusione di determinate tecnologie, ad esempio).

In pochi avrebbero potuto prevedere l’importanza assunta dal social media marketing solo qualche anno fa. I professionisti attivi nel marketing management hanno dovuto rivedere le loro strategie e competenze in funzione dell’esplosione di utenze dei social media.

Nonostante ciò, ci sono casi eclatanti nei quali alcune azioni delle campagne di marketing si sono basate su strumenti che prescindono dalla tecnologia. Gli eventi di street marketing, ad esempio, sono frequenti in grandi città come Milano, New York, Londra.

Inoltre, sempre più spesso si parla di tornare a una strategia locale, dopo anni in cui il marketing management è stato pensato ‘globale’.

Sono i corsi e i ricorsi di una disciplina di straordinario fascino che ha bisogno di creatività quanto di tecnica, che trae vantaggio dall’osservazione della realtà quanto dai percorsi di formazione più nozionistici.

Ma il segreto di ogni buon marketing manager è rimanere sempre up-to-date: ne va della sua professionalità.

No Comments
Comunicati

Pavimenti in resina? Anche per la casa


Il pavimento domestico è comunemente associato a piastrelle, parquet e, per chi vuole qualcosa di più, marmo: ma una soluzione alternativa e altrettanto valida in termini di funzionalità ed esteticità, è quella dei pavimenti in resina.

Rivestimento in resina significa infatti facilità e rapidità di pulizia della superficie, bassissimi costi di manutenzione grazie alla peculiare resistenza della resina ai fenomeni di usura e abrasione – non è un caso che i formulati resinosi sono solitamente usati in ambito industriale e nell’ambito pubblico dell’arredo urbano – e soprattutto grande resistenza all’azione batterica. Tutte queste proprietà, che rendono i pavimenti in resina una soluzione da sempre adottata in ambiti industriali, come quello alimentare, dove l’igiene, un’igiene costante, è la prima necessità, sono caratteristiche che possono essere sfruttate per l’ambito civile: la resina è oggi infatti sempre più utilizzata per i rivestimenti di centri commerciali e negozi in genere, showroom e sta prendendo piede anche nell’ambito prettamente domestico.

IPM Italia, impresa che da anni opera nel settore della posa di pavimenti in resina, ha lanciato una linea di sistemi decorativi in resina per uso civile e domestico pensata proprio per unire quei due aspetti, funzionalità e gradevolezza estetica, irrinunciabili per chi vuole arredare la propria casa. Il pavimento in resina è poi un investimento per il lungo periodo, proprio perché i formulati che ne sono alla base sono progettati e realizzati per resistere e durare nel tempo, sia per quanto riguarda la manutenzione della superficie sia per quanto riguarda la sua pulizia e la sua resistenza agli agenti batterici.

L’impatto estetico dei rivestimenti in resina IPM Italia è invece assicurata da effetti “spatolati”, “nuvolati”, ma anche trasparenze con l’inglobamento di fogli e/o materiali particolari, seminati veneziani che possono rendere la superficie in resina una soluzione appetibile per la casa, da prendere in considerazione al momento della scelta della pavimentazione, accanto alle tradizionali soluzioni di marmo, piastrella e parquet.

No Comments
Comunicati

Informagiovani-Italia.com pubblica un articolo sul disastro giapponese


“In questi giorni, accendendo la tv o internet è inevitabile vedere le immagini di devastazione del terremoto e del conseguente tsunami che ha colpito il Giappone. Ci sono state due scosse di terremoto imponenti in mare e da qui è partito lo tsunami che ha devastato il paese mettendolo in ginocchio. Molte altre scosse più lievi si sono registrate in diverse zone del paese successivamente”. Così inizia l’articolo pubblicato sul sito Informagiovani-Italia.com.
E ora il pericolo del nucleare. La natura che si ribella. “Quali saranno le loro paure maggiori, quali danni ci potranno essere per i loro figli? Il Giappone, con la bomba di Hiroshima e Nagasaki ha già dovuto affrontare una situazione simile, con la moltiplicazione dei tumori e delle deformità, e ora? Cosa succederà? Quali sono i rischi reali? Anche se dovesse andare tutto bene, così oramai pare poco probabile, io credo che questo avvenimento apra una grandissima questione etica e morale”.

I terremoti fanno sempre riflettere, fanno riflettere sui limiti dell’uomo, sull’impotenza nei confronti di una natura verso la quale tutto è inutile. Vedere tante vite portate via da una corrente, deve essere uno spettacolo atroce, così come vedere la propria casa, nella quale vivevamo felici un attimo prima, portata via per sempre.

Un articolo ricco di emozioni e spunti per riflettere sul significato della vita.

Informagiovani-Italia.com è anche questo. Siamo vicini alle vittime.

No Comments
Comunicati

Il futuro è già qui conosciamolo meglio.


Led è l’acronimo di light emitting diode (diodo ad emissione luminosa).

I led sono molto più che semplici lampadine: sono costituiti da una giunzione realizzata con materiali in grado di emettere radiazioni luminose quando attraversati da corrente elettrica (questo fenomeno è comunemente detto “elettroluminescenza” ).

I materiali utilizzati sono l’arseniuro di gallio o il fosfuro di gallio.
Sono senza ombra di dubbio la nuova frontiera nel mondo dell’illuminazione, infatti sono in grado di utilizzare la luce come non era ancora mai stato fatto prima. Grazie ai led è possibile creare effetti di luce o scenografie luminose fino a ieri impensabili, tutto sembra possibile grazie a questi piccoli congegni elettronici.

Una caratteristica interessantissima del led è che emette una luce fredda a differenza delle classiche lampadine a filamento.
Inoltre i led possono lampeggiare a frequenze elevate e raggiungere il mhz.

Il led è un semiconduttore (diodo) che emette luce al passaggio della corrente elettrica attraverso una giunzione di silicio, opportunamente trattata. Al contrario delle normali lampade, il led è assolutamente privo di filamento interno, e questa sua peculiarità gli permette di avere una durata e un’affidabilità molto maggiori rispetto alle vecchie tecnologie. Un sistema alternativo di illuminazione che oggi più che mai, con la continua sensibilizzazione nei confronti del risparmio energentivo, risulta la scelta del futuro.

Rispetto alle tradizionali lampadine i Led offrono molti vantaggi proporzionali alla applicazione che ne viene fatta.

  • Vita e durata (50.000-60.000 ore)
  • Risparmio energetico ( a parita’ di illuminazione , con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80% )
  • Costi di manutenzione ridotti
  • Efficienza maggiore rispetto alle vecchie tecnologie ad incandescenza o alogene
  • Accensione istantanea
  • Variazione della luminosità, senza alterazione del colore
  • Emissione diretta di luce colorata senza filtri
  • Spettro completo dei colori
  • Controllo dinamico del colore e punto bianco regolabile
  • i costi di manutenzione degli apparati di illuminazione a LED sono stimati nell’ordine di un decimo rispetto agli impianti al sodio attualmente in uso.

Naturalmente sono numerosi anche i vantaggi per il design, sia per interni che per esterni, e per l’ambiente:

  • Libertà assoluta di design come luce nascosta
  • Colori vivaci e saturi
  • Luce diretta per sistemi più efficienti
  • Illuminazione resistente a prova di vibrazione
  • Assenza di mercurio
  • Assenza di radiazioni IR o UV nella luce visibile

Bisogna dire inoltre che i sistemi a LED hanno un costo iniziale maggiore, rispetto alle soluzioni tradizionali, ma considerando pero’ la maggiore durata , il risparmio energetico e la manutenzione quasi assente, si ha un risparmio netto dal 50% al 80%.

Il dipartimento dell’energia degli Stati Uniti d’America stima che sostituendo,negli U.S.A., nei prossimi 20 anni l’attuale illuminazione stradale e urbana con i LED si possa:
1. diminuire il consumo di energia elettrica del 62%
2. ridurre le emissioni inquinanti di 250 milioni di tonnellate di anidride carbonica
3. evitare la costruzione di 153 nuove centrali elettriche
4. risparmi finanziari per 115 miliardi di dollari di finanziamenti non necessari per la costruzione di centrali elettriche.- Inoltre la produzione di semiconduttori diventa sempre piu’ economica con l’ aumentare dei volumi di produzione e quindi, con il diffondersi della tecnologia LED, i prezzi si abbasseranno.

No Comments
Comunicati

Vocal-It: da tre settimane nella Top 25 delle App più scaricate in 6 nazioni


Da oggi il mondo non sarà più lo stesso: ogni oggetto, documento, cartolina d’auguri
ti potrà parlare. Vocal-It consente di lasciare un messaggio vocale e di condividerlo con chi vuoi. Da tre settimane nella Top 25 delle App più scaricate in 6 nazioni.



Vocal-it, è una etichetta adesiva che sfrutta la tecnologia del QR code (Denso), inquadrando il QR code potremo registrare e ascoltare un messaggio vocale.

Con la maturazione del mercato delle Applicazioni per gli SmartPhone, si rendono disponibili soluzioni, fino ad ora impensabili.
Trizero, in un anno di Ricerca e Sviluppo ha messo a punto, brevettato e registrato una tecnologia che probabilmente segna una svolta nel campo della comunicazione tra “persone ed oggetti”.

Dov’è la novità?
Nel fatto che il messaggio non ha bisogno di essere preconfezionato con tecnologie e programmazioni sofisticate, ma lo avremo realizzato noi, 1 minuto prima, e da quel momento sarà disponibile a chiunque riceva il nostro oggetto, ovunque sia nel mondo.

Come fare?
Vai su iTunes App Store e scarica Vocal-It la tua nuova Iphone Apps, segui poi 3 semplici passaggi:
1. Stampa i tuoi Vocal-It: iscrivendoti avrai in omaggio i tuoi 12 Vocal-It che potrai stampare anche su un foglio A4.
2. Registra il tuo messaggio: con il tuo smartphone leggi il codice Vocal-It e registra il tuo messaggio vocale della durata che preferisci.
3. Ascolta e condividi: incolla Vocal-It ad un oggetto, potrai condividere il tuo messaggio con chiunque ne verrà in possesso, ovunque nel mondo.

A questo punto si aprono scenari nuovi praticamente in ogni settore della vita quotidiana:
Un biglietto di auguri, una lavorazione meccanica difficoltosa, la posologia di un farmaco, la certificazione di una proprietà, l’elenco sarebbe infinito a voi la scelta di come completarlo.

Presto disponibile su altri Smart Phone

(Fonte: Trizero NEWS)

Trizero srl
Via Provinciale 12
23851 Galbiate (LC)
Tel: 800 86 45 02
www.trizero.it

No Comments