Daily Archives

18 Marzo 2011

Comunicati

“Espressioni Di Luce”


Twelve presenta
“Espressioni Di Luce”
Mostra Fotografica di Carmine Arrivo
a cura di Indira Fassioni
Vernissage
Mercoledì 23 Marzo 2011, ore 19.00

Il chiaro e lo scuro. La luce ed il buio. Il Bianco ed il Nero.
Gli estremi che attraggono ma che al tempo stesso spiazzano sempre.
Le correnti di pensiero sono spesso tante, talvolta troppe cosi come sono troppe le voci in capitolo, cosi Carmine Arrivo inizia a parlare del suo progetto, partendo da un presupposto molto semplice che prende spunto da Talk un pezzo dei Coldplay:
Il linguaggio trasmesso negli scatti di Arrivo è diverso da quello che le persone si attendono; lo stesso vale per il suo concetto di controluce: va al di là di una definita metrica ed inquadrabile catalogazione.
Il progetto di raccogliere gli scatti nati in condizioni difficili, e forse proprio per questo più sofferti, è nato proprio grazie a determinate condizioni di poca luce, tuttavia l’artista è riuscito a creare momenti magici e unici.
Grazie all’ingegno, alla tecnica e alla passione l’artista riesce ad esprimere la propria idea come unico punto di vista, uno sguardo unico.

Carmine Arrivo è nato a Pompei nell’agosto del 1978.
Da sempre appassionato di fotografia, si affaccia alla pratica dopo il diploma, districandosi tra le prime nozioni fondamentali: diaframma, otturatore, profondità di campo, studio della luce. Approda, senza tralasciare conoscenze e fascino dell’analogico, al digitale, apprezzandone versatilità ed immediatezza. Tra le numerose collaborazioni dell’artista ricordiamo il progetto “Roma EUR: non solo geometrie”, la partecipazione al lavoro collettivo “Tra utopia e realtà… Corviale” con una serie di scatti sul quartiere romano Corviale per il Municipio di Roma e Urban Lab. Per il terzo anno consecutivo è stato selezionato per Martlive e, nel giugno 2010 ha esposto il progetto”Dead Alone In The Park…” al FACTORY LOFT LA VETRERIA – LABORATORIO DIGIGRAPHIE CILAB.IT Epson – Milano. Nel 2010 ha lanciato “Emozioni Tanguere” la sua ricerca sul tango argentino successivamente pubblicata su repubblica.it, ed ospitata alla IV Edizione del Festival Internazionale “MujeresTangoFestival” di Napoli. Con “Dead Alone In The Park…” vince MArteLive 2010 ed ottiene la menzione speciale Massenzio Arte che gli permette di accedere alla finale del “XIV Premio Internazionale Massenzio Arte”. Ha partecipato al Think Tank Festival 2010 con il progetto “Irish Life No Classic Reportage” collaborazione di prospettive diverse. Dal 2011 entra nella rosa dei Fotografi Certificati DIGIGRAPHIE ® by Epson. A Marzo 2011 partecipa alla collettiva “Sospesa” dove presenta una personale interpretazione dell’esistenza femminile.

A sonorizzare l’aperitivo Deejay Dave (Davide Monteverdi) dj, consulente musicale, giornalista musicale, ideatore della One Night Razzputin.
Nel cuore di Porta Romana, aperto da mattina a sera Twelve il locale con “più anime” rinnova il suo amore per l’arte.
Ogni mese il locale offrirà una cornice artistica differente, nulla escluso: quadri, foto, oggetti di design, reading di poesia e tutto ciò che è amore per l’arte.
Ad ogni serata sarà abbinata una piccola degustazione eno-gastronomica.

Durante la serata Cerco di Volare.
L’evento è realizzato in collaborazione con Silk road Race.

Prenderà parte all’evento Cerco di Volare, azienda iscritta al Club Imprese per la Natura del WWF, creatrice di un crescente spazio web in cui si sviluppano tematiche di ecocultura, momenti di conoscenza e di riflessione (www.cercodivolare.com) . Cerco di Volare realizza anche proposte concrete, etiche e che abbracciano i valori di Responsabilità Sociale, impreziosite da numerose collaborazioni e partecipazioni di importanti realtà che vanno dalle scuole ai comuni, dalle associazioni ai penitenziari.
Durante la serata sarà possibile conoscere Lorenzo Zesi, fondatore di CdV e Marco Martucci, fotografo professionista per il Corso base di Fotografia 2011, che si terrà ad aprile a Cinisello Balsamo (MI), un progetto da scoprire e ricco di aspetti di crescita e punti di incontro con la Natura.

Silk road Race – Milano Dushanbe charity rally.
è una sfida benefica, un viaggio avventura lungo la Via della Seta.
Per partecipare è necessario un veicolo (un’auto, una moto, un furgone, un’ambulanza… o qualsiasi altro tipo di mezzo utile) e la voglia di concedersi all’immenso fascino di una vera, grande avventura. Nessuna strada è obbligata e nessuna assistenza meccanica è presente.
L’obiettivo e la sfida primaria di chi partecipa a Silk road Race è raggiungere Dushanbe, nel cuore dell’Asia Centrale, dove poter donare i mezzi utilizzati alla ONG CESVI e visitare i progetti che si vanno a sostenere grazie alla quota di iscrizione, alla raccolta fondi e al ricavato della vendita dei veicoli.
La seconda edizione di Silk road Race partirà il 30 Luglio 2011 da Milano e terminerà a Dushanbe (Tajikistan) il 19 Agosto 2011.

In Mostra fino a lunedì 11 aprile 2011.
Vernissage Mercoledì 23 Marzo 2011, ore 19.00

Twelve
Viale Sabotino 12, Milano – Ingresso libero tel. 02.89073876

Rosaspinto Direzione Artistica e Ufficio Stampa
 tel: 333 8864490 – [email protected] – www.rosaspinto.it

Cerco di Volare
www.cercodivolare.com/corso-fotografia

Silk road Race
www.silkroadrace.com
[email protected]
+39.346.8873974

No Comments
Comunicati

Mal-essere intestinale: ne soffre l’80 per cento degli italiani. Dalla natura la soluzione


Quando se ne parla scatta una grande attenzione, anche se l’argomento non è proprio… simpatico. Se non altro perché riguarda l’80 per cento degli italiani. Sono tanti coloro che quotidianamente devono fare i conti con il mal-essere intestinale. Attenzione, non è un errore di stampa: non si parla infatti di gravi patologie, ma appunto di quelle situazioni assai diffuse dove per diverse cause l’intestino non funziona a dovere, con conseguenti problemi. Un fastidio che può essere affrontato con un approccio naturale: anzi in tantissimi casi questa è la soluzione più efficace, assieme ad un cambiamento delle abitudini alimentari, ma soprattutto dedicando una po’ di cura a questo apparato importantissimo del nostro organismo.

Se ne parlerà domenica 20 marzo 2011 alle ore 10 presso il convento agostiniano di Monteortone (PD) sui Colli Euganei in un convegno dove verranno illustrate le modalità per affrontare questo problema, partendo da una conoscenza dell’ambiente intestinale. A proporre questo appuntamento è il laboratorio di fitopreparazioni Arkaios, una realtà che valorizza la sapienza antica dei monasteri (ma anche dell’Orto Botanico di Padova) sull’erboristeria e le peculiarità delle piante spontanee del Parco dei Colli Euganei.

“Non è davvero un caso se parlando di intestino, il riferimento d’obbligo è la cosiddetta flora intestinale – spiega Mauro Hartsarich, titolare di Arkaios – perché l’intestino è un vero e proprio ecosistema dove l’equilibrio è fondamentale. Non c’è poi molta differenza tra questo microcosmo e la natura: come ogni terreno ha la sua pianta che per crescere ha bisogno di determinati parametri ambientali, così, la nostra flora intestinale per crescere in modo equilibrato, ha bisogno di determinati parametri fisiologici, essenziali per l’ecosistema. Attraverso una corretta analisi di terreno, un corretto intervento nutrizionale ed alimentare, usando il probiotico specifico nella giusta dose accompagnato da una fitofunzionalità specifica possiamo arrivare a quell’equilibrio dinamico che chiamiamo salute”.

La valenza particolare di una esperienza come Arkaios è proprio la “Phytognosia” ovvero una profonda conoscenza, ricavata dalla tradizione e confermata dalla scienza moderna, della pianta officinale in tutti i suoi aspetti: “Come è noto – conclude Hartsarich – è proprio nei monasteri che questa scienza ha albergato per secoli e per questo abbiamo scelto questa sede per parlare di questi temi. Ma vorrei sottolineare un altro centro di studio molto importante, anzi fondamentale: l’Orto Botanico di Padova, il più antico del mondo ancora in attività. Per una realtà come la nostra è davvero una grande opportunità poter attingere da questo scrigno di sapienza che anche oggi sorprende per le sue valenze scientifiche”.

No Comments
Comunicati

Roma di notte la favola delle notti della capitale.


Coloro che non hanno mai la fortuna di girovagare, preferibilmente da solio in autobus di notte a Roma non hanno idea di che spettacolo possano essersi perso. La città di Totti a partire da quando il sole si nasconde nel cielo si trasforma e prende un aspetto assolutamente diverso. Anche se nessuno mette in dubbio la bellezza di Roma di giorno, sia i romani che i viaggiatori sono d’accordo nell’affermare che quando scende la notte, qualsiasi sia la considerazione,ogni cosa assume un tono alrtenativo, quasi come se èdalle sponde del Tevere e sotto il richiamo dei lampioni, sbocciasse una città nuova. E non serve spendere dei soldi o vantare di stare in super ricchissimi residence: questa magica vista è completamente libero, o costa soltanto un biglietto di autobus. Quindi non è basilare che per le nostre ferie nella capitale a Roma abbiamo scelto uno degli Hotel Economici a Roma su questo sito, c’è in ogni caso la fortuna di portarla con sé nei ricordi e nelle foto.

Ovviamente, se parliamo di Roma by night ci riferiamo soprattutto il centro della città o alle zone che conservano i suoi pezzi storici più grandi ed estesi. Un consiglio tra gli altri è propongono una lista selezionata e garantita di Alberghi Roma Centro.

No Comments
Comunicati

DUE TOPOLINI “GIGANTI” IN AZZURRO A FOLGARIA. DELLA MEA E STEINHAUSEN OK, MA L’AUSTRIA C’É


Oggi prima giornata internazionale sulle nevi degli Altipiani di Folgaria (TN)

L’altoatesino e la friulana hanno ribadito la performance delle selezioni

L’Austria invece fa bottino pieno nello speciale con Chiara Mair e Mathias Graf

Domani si correrà…a piste invertite, Allievi nel gigante e Ragazzi nello slalom

Italia “gigante” al Trofeo Topolino di Sci. Splendono come il sole i sorrisi di Hugo Steinhausen e Lara Della Mea, protagonisti assoluti nella prima giornata del 50° Trofeo di casa Disney, di scena stamattina sugli Altipiani trentini di Folgaria, Lavarone e Luserna. E il sole, dopo il maltempo delle scorse giornate, è arrivato anch’esso ad illuminare le splendide piste del comprensorio Folgaria Ski e la vittoria dell’altoatesino e della friulana, che con autorità hanno messo in riga tutti i loro avversari nel gigante Ragazzi.

Dopo aver trionfato nella gare di selezioni nazionali tre giorni fa, la giovane sciatrice di Tarvisio (classe 1999) oggi è scesa come un missile e ha chiuso con l’unico tempo al di sotto dei 52”. Appena oltrepassato il traguardo, si è voltata verso il tabellone elettronico e sul suo viso è apparso un sorriso che nessuna poi è riuscita mai ad adombrare. Per la Della Mea questa è la prima volta alla fase internazionale del Trofeo Topolino di Sci, lei che si ispira alla campionessa americana Lindsey Vonn, la quale come lei al Trofeo Topolino vinse una gara nel ’99. Al secondo posto ha chiuso l’austriaca Carina Dengscherz, davanti alla francese Angèle Vivaldo, entrambe di un anno più grandi dell’azzurrina.

Per quanto riguarda il gigante maschile, Steinhausen ha centrato la sua prima vittoria al Trofeo Topolino e lo ha fatto (anche lui come la “collega” friulana vincendo pure le selezioni) con il tempo record di 50”65. Troppo veloce anche per il pari età friulano Francesco Gentilli, che scattato per penultimo ha centrato il secondo posto, in ritardo di soli 41 centesimi rispetto all’altoatesino. Sul terzo gradino del podio è salito il sorprendente lettone Zaks Gedra (51’’83), sceso senza il bastoncino sinistro e con una vistosa protezione al polso. In gara maschile c’era anche l’argentino Balthazar Gravier, figlio della top model Valeria Mazza, che al parterre ha applaudito con il marito la prestazione del piccolo campioncino di casa. L’argentino nella prova odierna ha chiuso 39° assoluto.

Mentre gli azzurrini Della Mea e Steinhausen facevano i mattatori tra le porte larghe della pista “Salizzona”, sulla poco lontana “Agonistica” l’attenzione era per gli …specialisti tra i pali stretti.

E se il gigante è stato un trionfo italiano, lo speciale ha decretato un successo bianco-rosso, con i “topolini speciali” Chiara Mair e Mathias Graf, due quindicenni austriaci e “volti noti” del Trofeo Topolino, che hanno segnato il miglior tempo nella gara della categoria Allievi.

Il podio rosa si era già delineato nella prima manche, con i due “missili” Hildur Karlsson (38’’95) e Chiara Mair a chiudere in quest’ordine la prima manche, con un distacco di soli quattro centesimi l’una dall’altra. A seguirle per un soffio c’era anche l’altra austriaca Nina Ortlieb (figlia dell’ex campione mondiale e olimpico Patrick Ortlieb), autrice di un piccolo miracolo, visto che ha chiuso terza una manche iniziata con il pettorale numero 57. Nel gruppo delle favorite dopo la prima discesa, anche l’azzurra Arianna Stocco, vincitrice proprio su questa pista nelle selezioni di martedì, al traguardo nella prima manche a 39’’30. Nella seconda discesa, però, l’azzurra ha inforcato tra gli ultimi pali della pista, lasciando campo libero alle due austriache e alla svedese Karlsson. Le medaglie sono state assegnate sul filo di lana, decretando la Mair “reginetta” col tempo totale di 1’18.60, tre centesimi in meno dell’argentata Hildur Karlsson. Terzo posto per la “figlia d’arte” Ortlieb, anche lei già passata dal Trofeo Topolino, che ha chiuso oggi con 37 centesimi di ritardo dalla sua connazionale. La migliore delle italiane è stata l’altoatesina Miriam Kirchler, settima classificata con il tempo di 1’20.73, mentre ha chiuso 12.a la piemontese Marta Bassino (1’22.17).

Anche nella gara maschile i “leader” hanno dettato legge fin dalla prima manche, con l’austriaco Mathias Graf, il francese Hugo Geraci e il croato Istok Rodes a registrare i tempi più bassi della prima discesa. Nel gruppo dei primi dieci anche l’azzurro Alberto Spagolla, seguito dopo una manciata di secondi dal veneto Andrea Scuccato. Nella seconda manche, però, non c’è stata storia, e nessuno è riuscito a tenere il ritmo di un Mathias Graf in forma smagliante, autore del tempo finale di 1’16.35. Il 50° Trofeo Topolino ha così potuto festeggiare l’ennesimo successo del giovane talento austriaco, che già nel 2009 si era portato a casa l’oro nello slalom e nella combirace, per la categoria Ragazzi.

Secondo con oltre 1’’ di ritardo il francese Hugo Geraci (1’17.51), seguito a 3 centesimi dal croato Istok Rodes e dal bulgaro Albert Popov, quarto con il tempo di 1’18.72.

Domani sulle nevi di Folgaria si correrà…a piste invertite, con gli Allievi nel gigante sulla “Salizzona” e i Ragazzi tra i pali stretti della “Agonistica”. Entrambe le gare scatteranno alle 8,45 e vista come è andata oggi, chissà che sul gradino più alto delle nazioni possa salire l’Italia. Sarà una bella sfida, e nel vero spirito del Trofeo Topolino…che vinca il migliore. Le premiazioni del 50° Trofeo Topolino sono in programma alle 15,00 a Folgaria, ed insieme ai campioni sugli sci saranno premiati anche i vincitori del 43° Premio di Pittura.

www.trofeotopolino.net

Classifiche:

Slalom Allievi Femminile

1) Mair Chiara (Aut) 1’18.60; 2) Karlsson Hildur (Swe) 1’18.63; 3) Ortlieb Nina (Aut) 1’18.97; 4) Stueckler Claudia (Aut) 1’19.26; 5) Koller Sara (Sui) 1’20.09; 6) Camkova Veronika) Cze) 1’20.12; 7) Kirchler Miriam (Ita) 1’20.73; 8) Seidl Claudia (Slo) 1’20.75; 9) Pallas Carmina (And) 1’21.07; 10) Hilzinger Jessica (Lie) 1’21.21

Slalom Allievi Maschile

1) Graf Mathias (Aut) 1’16.35; 2) Geraci Hugo (Fra) 1’17.51; 3) Rodes Istok (Cro) 1’17.54; 4) Popov Albert (Bul) 1’18.72; 5) Meillard Loic (Sui) 1’19.13; 6) Hodzic Haris (Bih) 1’20.34; 7) Mankinen Miika (Fin) 1’20.38; 8) Bosch Fabian (Sui) 1’20.50; 9) Rodriguez Fernandez Ignacio  (Spa) 1’20.65; 10) Guillot Victor (Fra) 1’20.72

Slalom Gigante Ragazzi Femminile

1) Della Mea Lara (Ita) 51.12; 2) Dengscherz Carina (Aut) 52.11; 3) Vivaldo Angèle (Fra) 52.34; 4) Kaslin Lorena (Sui) 52.51; 5) Bernard Maja (Slo) 52.70; 6) Fest Nadine (Aut) 53.32; 7) Albora Chiara (Ita) 53.49; 8) Zbasnik Lana (Cro) 53.95; 9) Hrovat Meta (Slo) 54.17; 10) Meillard Melanie (Sui) 54.32

Slalom Gigante Ragazzi Maschile

1) Steinhausen Hugo (Ita) 50.65; 2) Gentilli Francesco (Ita) 51.06; 3) Gedra Zaks (Lat) 51.83; 4) Titscher Lukas (Aut) 51.88; 5) Lagier Jérémie (Fra) 51.98; 6) Maes Sam (Bel) 52.57; 7) Fouques Thibault (Fra) 52.66; 8) Baburin Andrey (Rus) 52.74; 9) Tedde Maicol (Ita) 53.00; 10) Caduff Yannick (Sui) 53.13

No Comments
Comunicati

Arredo contract a tendenza minimal

  • By
  • 18 Marzo 2011


Lo stile d’arredo minimal da pochi anni furoreggia nella mente e nel cuore del design di qualità contract, perché, tra i suoi tratti distintivi prevede note pragmatiche e sobrie, tuttavia eleganti e linee pulite. Essenzialità al cubo che nasce negli anni ’60 e “libera” il corpo dello spazio e lo riempe di luce e vuoti.
Siamo oramai abituati a vedere arredamento per negozi e locali con pochi mobili squadrati, leggeri, con una nota di sospensione che sembra far “galleggiare” l’arredo.
Locali raffinati che vogliono distinguersi dalla massa affidano allo stile minimal il proprio lasciapassare nel cuore e negli occhi degli avventori.
Il mobilio neutro e lineare abolisce gli accessori ridondanti e quando ci sono hanno una valenza estrema.
Spazi aperti per locali dove incontrarsi, godere la libertà e un rifugio dalla pazza folla: ecco allora spuntare divani bassi, a volte solo grandi e comodissimi cuscini, banconi lunghi, rigorosi e… sospesi. Chiedete con fiducia ad un professionista allora o ad un’azienda contract. Si tratta di professionisti in grado di gestire in modo totale un progetto di arredo, si tratta quindi della situazione adatta ad una ristrutturazione o ad una progettazione di arredamento completo.
Se necessitate di maggiori informazioni, potete consultare il sito di Arredamento per Negozi contract:
http://www.misuraarredo.it/

No Comments
Comunicati

Centro Commerciale Campo dei Fiori di Gavirate: ampliamento degli spazi e nuovi progetti

Marzo 2011 – Il centro commerciale è prima di tutto un luogo di aggregazione dove gli utenti devono poter ritrovare una serie di elementi, di caratteristiche e di servizi che li faccia sentire a proprio agio e non immersi in uno spazio anonimo.

Il centro commerciale Campo dei Fiori di Gavirate (Va) persegue questo obiettivo sin dal 2001, l’anno di apertura, e lo fa sia con iniziative prettamente commerciali, sia con progetti alternativi.

Con 13.000 mq di superficie GLA (Gross Leasable Area) e 1.400 posti auto complessivi divisi su sette livelli, il Centro Commerciale ospita un supermercato Carrefour, 50 esercizi commerciali, una banca e un centro sportivo con palestre, piscina coperta e una pista di pattinaggio su ghiaccio particolarmente scenografica che viene allestita durante i mesi invernali nella Piazza interna del Centro.

Nel corso degli anni Campo dei Fiori è diventato un punto di riferimento per gli abitanti della zona che raccoglie un bacino di utenza pari a 60.000 nuclei famigliari e 190.000 persone residenti. L’affluenza è cresciuta (nel 2010 si è registrato un +9,60% rispetto al 2009) così come il fatturato aumentato nel 2010 del  15,56% rispetto all’anno precedente.

Nel corso dell’anno del suo decimo anniversario Campo dei Fiori affiancherà all’ampliamento dell’ultimo piano del Centro, l’inaugurazione di una serie di nuovi servizi, tra i quali spiccano l’area bambini adibita ad attività ludico-ricreative, un asilo, una sala per mostre e conferenze e una zona riservata a un Centro Medico Polispecialistico.

Grande attenzione viene rivolta anche all’aspetto ecologico ed energetico. Mentre nell’ottobre 2010 è stato inaugurato un impianto fotovoltaico di 4.200 mq in copertura all’ultimo piano del centro con una potenza installata di 610 Kw e in grado di produrre annualmente ben 600.000 Kwh di energia elettrica (pari circa il consumo medio annuale di 100 famiglie di 3-4 persone), nei primi mesi del 2011 il Centro Commerciale, in collaborazione con il Comune di Gavirate, ha promosso Ecomobile. Bus cittadino sperimentale, Ecomobile dispone di un sistema propulsivo elettrico e, nei momenti di stazionamento diurno, si avvale dell’energia proveniente dai pannelli solari dell’impianto fotovoltaico per ricaricare le proprie batterie.

Il Centro Commerciale Campo dei Fiori si trova a Gavirate (Va) in V.le Ticino 82. www.campodeifioricard.com

Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa Centro Commerciale Campo dei Fiori

Raffaella Amoroso [email protected]
Tel: 02/87158446 o 347/3045825

No Comments
Comunicati

Seminario Web Marketing a Firenze. Ultimi posti gratis


Il Web Marketing come strumento per la ripresa delle PMI

SEMINARIO: PROMUOVERE IL BUSINESS ON LINE PER LE PMI: organizzato da MX srl in collaborazione con Confapi Firenze (Associazione Piccole e Medie Imprese di Firenze, Prato e Pistoia)

mercoledì 23 marzo 2010 (9,00-12,00) presso CONFAPI  Via Aretina 167 – FIRENZE

L’incontro ha il duplice scopo di fornire una conoscenza di base sul funzionamento della rete e delle dinamiche da internet e allo stesso tempo di fornire una panoramica sulle possibilità che la rete offre alle Piccole e Medie Imprese per fare business. In poche ore potrete avere una panoramica generale sulle tante tematiche legate al marketing digitale in considerazione del fatto che l’80% degli italiani consulta un motore di ricerca per cercare il proprio fornitore (Ricerca Nielsen 2010)

COSTO: Il corso (della durata di 3 ore)  ha normalmente un costo di  90 € + IVA. Grazie all’intervento degli sponsor i primi 5 che si iscriveranno inviando una e-mail all’indirizzo [email protected] indicando nome del partecipante e un recapito telefonico, avranno la possibilità di partecipare in modo del tutto gratuito. Riceverete la conferma della disponibilità del posto

Il seminario è solo la prima delle iniziative che MX srl, business partner di Marketing Informatico, in collaborazione con Confapi Firenze sta realizzando.

CORSO DI FORMAZIONE IN WEB MARKETING
(martedì 12 / mercoledì 13 aprile) ore 9-18
c/o Holiday Inn – Viale Europa – Firenze

Un corso prettamente pratico e poco teorico, si svolge a numero chiuso per permettere ad ogni singolo partecipante di capire i metodi evoluti del funzionamento degli strumenti Web Marketing.

Il corso prende  in considerazione molteplici argomenti d’interesse generali quali il Posizionamento nei Motori di Ricerca, il Pay per Click e il funzionamento di strumenti quali Google Adwords, il MAIL marketing, le metodologie pubblicitarie più conosciute e più efficaci per diffondere il brand.

Si prendono in esame la gestione del cliente, la fidelizzazione, la gestione delle relazioni pubbliche online attraverso strumenti quali i Social Network (Facebook e Twitter ad esempio), l’Article Marketing per potenziare il posizionamento e ad aumentare la visibilità, il controllo della brand reputation, le newsletter e le DEM.

Durante l’approfondimento si trattano in modo pratico con esempi e case history reali metodologie marketing e marketing 2.0.

A CHI E’ RIVOLTO: Se ti stai chiedendo se il corso web marketing è rivolto anche a te, sappi che è stato ideato per : aspiranti Web Marketers, Pubblicitari, Direttori Commerciali, Titolari di PMI.

COSTO: Il corso ha un valore di almeno  500€ + iva, grazie agli sponsor viene scontato a 390€ + iva 20%. Il corso dura due giornate. La conferma e il pagamento del corso dovranno avvenire entro il 4 Aprile.
Il corso prevede max 30 persone.
MX srl, business partner e sponsor dell’evento, è riuscita a far riservare 10 posti al costo di 300,00 € + iva ma solo per prenotazioni entro il 30 marzo. Per prenotare il proprio posto e/o richiedere maggiori informazioni e il programma completo  scrivere a [email protected]

No Comments
Comunicati

Madrid piena di vita per ragazzi


La Vida Loca è generalmente la parola d’ordine per coloro che desiderano fare una capatina in Spagna. Come il nostro Belpaese la Spagna ha la capacità di regalare ai suoi ospiti, allo stesso modo, sia cultura, che arte che un azzurro mare. Qualunque siano i nostri desideri una visita che non possiamo assolutamente saltare, pena aver vissuto troppo poco di questo inebriante posto, è Madrid. Questa città è viva in ogni minuto del giorno della notte, che sia estate o inverno, primo mattino o il tramonto, Madrid sa donare a chi vi giunge qualcosa di sé e garantirsi la promessa di ritornarci appena possibile. La città è tanto estesa ma, anche se non tutte le attrazioni che offre sono disseminate al centro, una ottima rete di facilitazioni fatta di mezzi di terra e metropolitane unisce i luoghi di interesse turistico l’uno con l’altro con poche tratte e velocemente. Ecco perché è sempre indicato, se decidiamo di raggiungerla, trovare una sistemazione centrale, in modo da avere la possibilità di spostarci e tornare alla base senza imprevisti di sorta, anche se non scegliamo il noleggio dell’auto sul posto. Non è affatto raro trovare uno degli Hotel Madrid Centro. Con un goccio di dimestichezza sulla rete internet ci sarà facile che sono disponibili anche siti che vendono pacchetti volo + hotel a prezzi molto vantaggiosi, da tenere in considerazione, anche in soluzione last minute. Magari ottimo per questo tipo di viaggio sarebbe avere almeno un week end, se non meglio allungarlo anche con un giovedi, impiego e altri impedimenti a parte. Certamente ne sarà considerata la pena e non saremo costretti a correre su e giù tra autobus e musei per non farci mancare nulla. Anche perché, come in tutta la Spagna, pure Madrid è rinomata per la calma delle sue cose. La giornata lavorativa vede il suo inizio ed entra nel vivo non prima delle 10 e non è raro ridursi a tardissimo anche per una semplice cenetta in centro. In effetti tra tante specialità è difficile fare le cose velocemente. Volete mettere una succulenta Paella servita con una cerveza, la tipica birra spagnola? Mangiare di corsa è così un peccato… Madrid è anche famosa per la qualità molto alta dei suoi alberghi, spesso con costi molto convenienti, che offrono ubicazioni semplici ma linde e curate in ogni dettaglio e sistemazioni davvero comode. Ciò permette di economizzaremolto conl’alloggio, ma per chi ama sperimentare e non vuole spendere tantissimo neanche per nutrisrsi c’è la possibilità di salvare qualche soldino anche sui pasti. Madrid è la patria delle Tapas, piccoli bocconcini per accompagnare la birra o il tinto, il vino rosso spagnolo, sempre pronti in bar e localini ovunque e sempre. Grazie ad un paio di giri di tapas in effetti si pranza con gusto, e non si spende più di 10 euro, per una soluzione del genere. E poi spizzicare salumi, frittatine e bocconcini vari è un modo simpatico e locale di mangiare. Il centro della città è disseminato di taperie e di piccoli posti che servono piatti del genere, per cui il massimo è trovare e prenotare su internet la propria sistemazione su Hotel Madrid Centro. Siti come www.hotelcentrocitta.it/madrid infatti offrono il modo di selezionare la sistemazione ideale in base alle proprie esigenze, paragonando in tempo reale quali soluzioni sono più interessanti e quali servizi le strutture possono mettere a disposizione. In questo modo internet è una risorsa senza pari per ogni tipo di desiderio, che sia di qualche giorno o di vedute più ampie, verso Madrid e la sua Vida Loca.

No Comments
Comunicati

Soffri nel guardare un prelievo? Guarda che ti passa!


È abitudine e consuetudine per molti quello di girarsi evitando di puntare gli occhi sulle siringhe.In questo modo si crede di provare meno dolore proprio perché non si guarda, ma un recente studio afferma esattamente il contrario. Secondo questa originale ricerca il risultato risulta infatti in contro tendenza, rispetto a questa diffusa abitudine. Sono gli stessi infermieri poi a consigliare di girarsi quando si effettua un prelievo del sangue, soprattutto nel caso in cui si sia sensibili all’argomento. La ricerca riguarda uno studio portato a termine dall’Università di Milano Bicocca e dell’University College di Londra, la notizia è stata successivamente pubblicata su Psychological Science (una rivista che si occupa appunto di scienza). Questa ricerca ha dimostrato che guardare il nostro corpo nel momento in cui si vive un’esperienza dolorosa porta ad un’azione antidolorifica.

La percezione in tutto questo riveste un ruolo fondamentale, osservare e percepire quello che sta accadendo addirittura fa sentire meno dolore. Una notizia che certamente sconcerta e che fa tremare soprattutto i più sensibili, quelli che alla sola visione di uno di quei filtri per siringa, già tremano al pensiero. Ma ecco i dati dell’esperimento condotto: è stato portato avanti da Flavia Mancini (dottoranda di psicologia presso l’ateneo di Milano) nei laboratori di Londra con l’ausilio di 18 volontari. I volontari tutti sani al momento del test, è stato testato quanto caldo deve essere un oggetto affinché venisse percepito come doloroso, tutto questo in diverse condizioni.

I ricercatori hanno quindi sondato e capito se si verificavano cambiamenti per quanto riguarda la soglia del dolore percepito in relazione al fatto che vi fosse o meno il contatto visivo con quello che stava accadendo. In pratica verificando le reazioni del partecipante guardando o meno la parte dolorante, e inoltre ingrandendo o diminuendo l’area visiva con l’aiuto di uno specchio. Si è notato e si può notare anche osservando il video stesso, che nel momento in cui i volontari del test guardavano la parte dolorante, in questo caso la mano, lo stimolo doveva essere di 3 gradi centigradi superiore (quindi più caldo) rispetto a quando questi non guardavano direttamente la ferita ma altrove. Si è osservato inoltre che aumentando le dimensioni della parte stimolata, il dolore che veniva percepito diminuiva, al contrario meno i partecipanti riuscivano a vedere la propria mano maggiore era il dolore che il partecipante percepiva, questo era proprio collegato in base alla grandezza naturale dell’oggetto stesso che veniva usato.

Questo studio conferma ancora una volta l’importanza dei nostri sistemi sensoriali e percettivi, in particolare alla vista e quindi della relazione tra questi e il dolore e usarlo anche nei macchinari medici quali la tac o in altri nuovi macchinari quali gli accessori gascromatografia. Questa importante scoperta potrà essere applicata anche in altri settori e soprattutto in campo clinico e applicativo, come confermano gli stessi psicologi e studiosi del campo.

Articolo a cura di Elena Tondello

Prima Posizione srl – aumentare link

No Comments
Comunicati

Dreaming Fighters: il talento sbarca sul Web


E’ stato lanciato ufficialmente lo scorso fine settimana il blog “Dreaming Fighters”. Frutto dell’idea di un giovane ingegnere fiorentino, il sito permette a chiunque previa registrazione e del tutto gratuitamente di mostrare il proprio talento pubblicando contenuti di vario genere ed ottenendone dei ricavi con la stessa semplicità con cui è oggi possibile pubblicare un nuovo messaggio su un qualsiasi blog o forum. Per pubblicare un nuovo contenuto, è infatti sufficiente inserire due articoli nel blog, dei quali il primo, visibile a tutti, deve contenere una descrizione del contenuto che si sta pubblicando, mentre il secondo, che sarà visibile soltanto a chi avrà pagato per averlo, deve inglobare il contenuto vero e proprio. Numerose e variegate le categorie previste: dalla musica all’informatica, dalla letteratura alle arti visive, passando per l’insegnamento, le creazioni artigianali, i contenuti informativi e di intrattenimento. Un tratto caratteristico del sito è che salvo diversa indicazione, è il compratore che decide quanto pagare per il contenuto desiderato. Nel blog sono anche integrate funzionalità di social networking ed un sistema di ticket di assistenza. All’ideatore ed amministratore del sito va una piccola parte dei ricavi generati dalla vendita dei contenuti presenti sul blog, oltre alle eventuali entrate pubblicitarie. Per tutti i dettagli, è possibile collegarsi all’indirizzo http://www.dreaming-fighters.com.

No Comments
Comunicati

Recuperare con il risparmio energetico: l’obiettivo della Fiera dell’Edilizia 2011


Si terrà dal 24 al 27 marzo la Fiera dell’edilizia 2011 presso l’Ente Fiera Promoberg a Bergamo, una fiera che si ripropone l’ambizioso obiettivo di risollevare il settore attraverso le innovazioni e la bioedilizia.
La Fiera dell’Edilizia torna, dopo il successo riscosso nell’edizione del 2010 con 28 categorie merceologiche inerenti al settore delle costruzioni, ben 10 sono state aggiunte rispetto alla precedente edizione per fornire un maggiore ventaglio di informazioni, proposte e possibilità ai visitatori e agli addetti del settore. Innovazione che puntano in particolar modo al mondo delle case bioedilizia e delle costruzioni che seguano i principali parametri del risparmio energetico e dell’efficienza delle abitazioni. Temi che si legano in maniera indissolubile con quelli caldi a livello internazionale come la riduzione delle emissioni, la sicurezza sui luoghi di lavoro in particolare nei cantieri edilizi e che mirano a contenimento continuo delle emissioni in particolar modo per le abitazioni attraverso un isolamento efficace ed efficiente.

Ben 290 quindi gli espositori che parteciperanno alla manifestazione che proporranno le soluzioni più all’avanguardia ed efficienti elaborate sia a livello aziendale sia a livello di progettazione attraverso una sperimentazione empirica continua che prevede l’applicazione delle migliori tecnologie relative alla bioedilizia e al risparmio energetico mostrando al pubblico i vantaggi di una casa ecologica in legno. Innovazioni a 360° nel mondo dell’edilizia che permettono una loro applicazione molto elastica sia nelle metodologie applicative sia nelle modalità e sperimentazioni.
Importante è anche l’appuntamento con la formazione e intensa è l’attesa per il 2° congresso nazionale sul valore delle case in legno targato Koelnmesse. Congresso che andrà ad aggiungersi e rendere ancor più prestigiosa una manifestazione ricca di workshop e laboratori tenuti dai maggiori esperti e progettisti a livello italiano del settore. Un appuntamento quindi che si preannuncia come arma contro la crisi del settore e che mira a dare risposte convincenti e vincenti ad un mondo che chiede sempre più certezze all’economia. Ma non solo il mondo dell’edilizia anche quello dell’artigianato, dell’installazione e della committenza privata verranno coinvolte grazie alla proposta molto variegata in grado di soddisfare tutti i livelli di necessità. Ben 290 espositori che fanno riferimento a 28 categorie merceologiche, tre padiglioni che ospitano al loro interno 605 stand per un totale di 34.500 metri quadrati espositivi.

Un trend positivo quello di Edil 2011 quindi che vede una percentuale del 51% di aziende partecipanti che annoverano tra i loro prodotti anche elementi che fanno riferimento alla bioedilizia e al risparmio energetico tramite l’impiego di energie alternative, e un forte aumento degli espositori che sono specializzati in prodotti che concernono il mondo della sicurezza. Oltre a questo particolare e nutrita sarà l’area che verrà dedicata in particolar modo ai produttori tedeschi di case in legno su misura presenti ormai da anni nel mercato italiano che rappresentano la massima evoluzione e tecnologia del settore ossia: Haus Idea, Huf Haus, Rensch Haus e Schwörer Haus.
Nutrito anche il panorama degli eventi collaterali come il salone del Risparmio energetico, la mostra congresso già citata relativa al valore delle case in legno, la valorizzazione delle pietre naturali e convegni, workshop e laboratori che prevedono anche un premio per l’innovazione tecnologica per realizzazioni già costruite e installate.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Piano di marketing

No Comments
Comunicati

Calcolo del codice fiscale, dal 1973 semplifica la burocrazia


Il codice fiscale è uno dei primi documenti che abbiamo ricevuto, in nostro possesso fin da piccoli, quando non sapevamo nulla del suo valore e guardavamo affascinati quella sequenza di lettere e numeri che si susseguiva e che ci identificava dagli altri.

Per le persone fisiche, il codice fiscale è un codice alfanumerico di 16 caratteri, mentre per le persone giuridiche, quindi aziende, associazione e altro si compone di soli 11 caratteri, entrambi contengono sia lettere che numeri, calcolati da un algoritmo.

Il calcolo del codice fiscale è oramai banale ed è semplice trovarlo anche su internet, cosa che spesso ci permette di averlo in qualunque posto ci serva oppure, caso sempre più consueto, per terminare una registrazione in un sito web.

Il codice fiscale nasce per rendere più semplice e più veloce l’Anagrafe tributaria, rendendo unico e quindi più facilmente catalogabile tutti i cittadini, viene introdotto con un Decreto del Presidente della Repubblica italiana il 29 Settembre 1973.

La tessera valida può essere rilasciata solamente presentando una domanda all’Agenzia delle Entrate, per richiedere il codice fiscale si quindi compilare il Modello AA5/6.

Ma come si calcola il codice fiscale: questo è relativamente semplice, si prendono 3 lettere dal cognome, 3 lettere dal nome, la data di nascita opportunamente codificata, il codice del comune di nascita e un codice di controllo, che viene ricavato da un’ulteriore algoritmo.

No Comments
Comunicati

Mercatopoli e Baby Bazar in festa: 26 e 27 marzo 2011


Mercatopoli e Baby Bazar sono network innovativi e particolari, sempre pronti a fornire ai propri clienti i migliori servizi. Anche quest’anno è in arrivo la festa di primavera organizzata nei punti vendita del network. Sabato 26 e domenica 27 marzo per Mercatopoli, solo sabato 26 per Baby Bazar. Un momento di ritrovo per passare una giornata all’insegna dell’ecologia e della sostenibilità.

La festa è un evento organizzato due volte all’anno e ideato per mostrare alle persone la parte divertente del riuso: i negozi dell’usato sono luoghi di ritrovo in cui le persone possono passare il tempo a curiosare e in cui gli oggetti del passato prendono nuova vita.

Per chi è cliente di Mercatopoli la festa è un momento per conoscere meglio i titolari, incontrare persone con gli stessi interessi e fare qualche affare. Per chi non è mai stato in uno dei punti vendita del franchising, La festa è il momento per scoprire una realtà unica e in grado di appassionare.

La festa di Mercatopoli e Baby Bazar è all’insegna della sostenibilità, come lo sono tutte le attività e i servizi dei negozi.

Adottare uno stile di vita più ecologico ed ecocompatibile è una scelta importante e la festa del 26 e 27 marzo è l’occasione per scoprire un sistema di consumo più green, divertendosi e passando una giornata in allegria: buffet, torta, musica, giochi, sorprese e grandi occasioni per tutti.

Maggiori informazioni sull’iniziativa e sui punti vendita aderenti sono presenti sui siti Mercatopoli e Baby Bazar oppure si possono avere contattando la sede del franchising al numero verde 800 91 51 60 o contattando direttamente i singoli negozi.

No Comments
Comunicati

Cessione del quinto: Prestì dà un taglio alle perdite di tempo


La cessione del quinto dello stipendio è, a detta degli stessi operatori del settore , il prestito personale che richiede maggior tempo tra la richiesta di finanziamento e l’erogazione della liquidità. A differenza infatti dei comuni prestiti personali, quelli per intenderci che si rimborsano tramite bollettino postale o tramite prelievo diretto con rid bancario sul proprio conto corrente, la cessione del quinto necessita di una fase di istruttoria della pratica molto più lunga. Poiché l’unica garanzia di questo particolare tipo di finanziamento è la busta paga, è chiaro che la società che eroga il prestito, per legge, dovrà fare tutte le informazioni del caso, sulla solidità della società pressa la quale presta servizio il dipendente che ha richiesto la cessione del quinto. In questa fase quindi, ben poco può essere fatto per accelerare i tempi dell’erogazione della somma richiesta. Viceversa è nella fase preliminare che possono essere utilizzate delle accortezze per velocizzare la concessione del prestito.

Il dipendente che chiede una cessione del quinto dello stipendio infatti è spesso interessato ad avere quanto prima a disposizione la liquidità richiesta. Oggi c’è un nuovo marchio, Prestì, che ha fatto dell’eliminazione delle perdite di tempo inutili, il suo personale biglietto da visita. Prestì è il brand del sito prestifinanza.it, dietro il quale è possibile trovare tutta l’esperienza e la professionalità di Quintogest spa, società che da anni opera nel ramo cessioni del quinto. Su prestifinanza.it è possibile richiedere molto velocemente una cessione del quinto in tutta sicurezza e con la garanzia di trovarsi di fronte ad operatori molto specializzati. Su presti finanza.it non c’è solo un form informativo semplice e immediata ma anche una sezione dedicata alle principali regole della cessione del quinto. Prestifinanza.it offre, in altre parole, la garanzia di un prestito consapevole.

Se siete di Roma e avete bisogno di una cessione del quinto, Prestì è la soluzione ritagliata su misura per voi. Con pochi click e specificando le informazioni richieste nel form è possibile immediatamente ricevere una prima risposta di massima direttamente sulla propria mail. Un’operazione della dinamica molto veloce che crea di fatto un solco tra questo nuovo modo di concedere cessioni del quinto e i canali tradizionali di erogazione. Spesso infatti un dipendente romano che ha bisogno di una cessione del quinto si smarrisce tra poche informazioni disponibili sui volantini e tante società plurimandatarie che fanno lievitare le commissioni di intermediazione. Prestì invece ama presentarsi e ama ridurre al minimo le perdite di tempo. Prestifinanza.it è il modo moderno per chiedere una cessione del quinto a Roma , nel segno della serietà.

No Comments
Comunicati

Breve storia dei giocattoli – dall’antico Egitto ai giorni nostri


I giochi fanno parte della vita dei bambini, e la loro origine è molto più antica di quanto si possa pensare.

Dalle bambole in stoffa agli ultimi ritrovati tecnologici, da che mondo e mondo i giocattoli accompagnano i bambini di tutto il mondo nel percorso della crescita, e anche se le tipologie di giochi e giocattoli si sono evolute e sono cambiate anche in modo considerevole nel corso dei secoli, non è cambiato il bisogno dei bambini e dei ragazzini di dedicarsi all’attività ludica.

Grazie a degli antichi reperti archeologici e a testimonianze scritte giunte fino ai nostri giorni, sappiamo per certo che già presso molte civiltà antiche, dagli Egizi ai Sumeri, i più piccoli erano abituati a passare parte del loro tempo con vari tipi di giocattoli. I birilli, per esempio, erano conosciuti già nel IV secolo a.C., e sembra incredibile che tale gioco sia stato capace di attraversare i secoli e resistere fino ai giorni nostri. I birilli non sono però gli unici giochi che i bambini moderni hanno in comune con i propri antenati: la bambola, per esempio, tuttora il gioco preferito dalle bambine di tutto il mondo, pur con delle differenze sostanziali rispetto ai nostri giorni era già diffusa molto tempo fa. Le prime bambole di cui abbiamo conoscenza comparvero in Egitto nel 2000 a.C.; si trattava di oggetti in legno, avorio o terracotta, che venivano donati simbolicamente alle divinità nel momento in cui le loro proprietarie uscivano dall’età dell’infanzia. Le prime fabbriche di bambole nacquero in Germania, a Norimberga, molti secoli dopo, più precisamente nel XV secolo, e in seguito si cominciarono a produrre anche altri oggetti per le bambole, quali le stoviglie e i servizi da the. La bambola più famosa, Barbie, nacque molto tempo dopo, più precisamente nel 1959, mentre i primi bambolotti meccanici, in grado di muovere gli occhi ed emettere suoni, vennero lanciati sul mercato inglese nel 1701.

Come la bambola per gli egiziani, allo stesso modo per molte civiltà del passato i giochi prima infanzia avevano anche una certa valenza simbolica, e per questo motivo venivano donati ai bambini in occasioni particolari: a Roma durante i Saturnali e in Grecia durante le feste delle Antesterie, per esempio. Nel tempo i giocattoli sono diventati sempre più importanti anche per un’altra ragione, ossia perché aiutavano a delineare i diversi futuri ruoli sociali di maschi e femmine: giocando con i soldatini i bambini diventavano più familiari con la guerra, mentre le bambine si abituavano con le bambole ad accudire i propri futuri figli.

Tornando alle evoluzioni dei giocattoli nel corso della storia, facciamo un balzo nei secoli XVI e XVII, periodo in cui si svilupparono molto i giochi legati all’attività fisica, dalla corda al rubabandiera, mentre nel XIX secolo, complice lo sviluppo della produzione industriale, cominciò la produzione di massa dei giocattoli. Nel corso del Novecento, e in particolar modo nel secondo dopoguerra, vennero introdotti nuovi materiali, quali la celluloide e la plastica, che sicuramente influenzarono anche la produzione di giocattoli, e di bambole in particolare.

I bambini dei nostri tempi hanno sicuramente a disposizione molti più giochi con cui divertirsi e passare il tempo, giochi che si possono trovare molto facilmente non solo nei negozi specializzati, ma anche nelle mercerie e nelle cartolerie, accanto a calendari animali, quaderni e quant’altro che pur non essendo dei giocattoli veri e propri sono fatti in modo da attirare l’attenzione dei bambini e far sembrare ogni cosa un gioco. Passando in rassegna i giochi moderni, inoltre, non si possono non menzionare i videogiochi e simili, che grazie ai numerosi e veloci sviluppi che si sono avuti nel campo della tecnologia e dell’elettronica si sono diffusi enormemente negli ultimi anni.

Una cosa che non è cambiata, però, è lo stretto legame tra infanzia e gioco, un legame atavico che rimane una parte fondamentale della vita di tutti noi.

Articolo a cura di Franesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – consulenza marketing

No Comments
Comunicati

Perchè aprire un Bed & Breakfast


Sono molte le famiglie in Italia che per variegati motivi, hanno nella propria abitazione camere che per la maggior parte dell’anno non vengono utilizzate.

Da qualche anno, grazie a leggi che ne hanno regolato e favorito lo sviluppo, ha sempre preso più piede il fenomeno del Bed and Breakfast, ospitalità a pagamento in abitazioni private.

È nato così per molte famiglie un business che, prima di giungere ed espandersi in Italia, ha trovato terreno fertile, nel nostro continente, soprattutto in Inghilterra (dove è sorto ) e in Francia.

Avviare un Bed & Breakfast vuol dire scegliere un’attività turistica in forte espansione, che consente al titolare di svolgere un lavoro piacevole, non troppo impegnativo e appagante sotto il profilo culturale e relazionale. Gli investimenti sono molto contenuti inoltre si tratta di un modo simpatico di interagire con le persone, partecipando attivamente al loro soggiorno nella località in cui si opera e consentendo loro un contatto diretto e più intimo con la realtà del luogo, per conoscerne da vicino abitudini di vita e costumi.

Non è necessario avere una casa di dimensioni particolarmente grandi è sufficiente avere almeno una stanza libera per potersi lanciare in questa interessante esperienza che permetterà alla famiglia ospitante di entrare a contatto con realtà, storie, esperienze e paesi lontani.

Un’iniziativa di questo tipo è un business adatto a qualsiasi tipologia di famiglia, che sia single, giovani o pensionati che, lavorando poche ore al giorno, possono garantirsi una fonte integrativa di reddito e una gradevole compagnia in casa, sia alle famiglie, che possono trarne un reddito non trascurabile offrendo anche ulteriori servizi per completare un pacchetto sempre più interessante e completo per l’ospite viaggiatore.

Scritto da Bed & Breakfast da Biagio

B&Blog: tutto quello che c’è da sapere sui Bed and Breakfast

C.da Sant’Elia – Km 1,000 Cap 71016 San Severo (FG)

E-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

STUDIO 254 SHOW: LA SEDUZIONE DEL BURLESQUE, ospite Grace Hall


In onda stasera, venerdì 18 marzo, alle ore 20.30 su Gold Tv Italia e mercoledì 23 marzo alle 20.00 su Gold sat (856 e 903 del pacchetto Sky)
STUDIO 254 SHOW: LA SEDUZIONE DEL BURLESQUE

Spogliarsi o non spogliarsi… questo è il dilemma. In un’epoca in cui sempre più il corpo delle donne è esibito, anche per vendere un banalissimo yogurt, che senso può ancora avere lo spogliarsi? Può, cioè, un corpo che si scopre lentamente stuzzicare l’immaginario, maschile e femminile, oppure non resta più nulla da sognare ed desiderare?

E se è così, come si giustifica il successo, enorme, che specie negli ultimi anni ha portato alla ribalta il burlesque, spettacolo nato come parodia di testi drammatici e trasformatosi poi in new burlesque una rappresentazione che, sempre con ironia e leggerezza, sta proponendo un nuovo modo di spogliarsi, facendone un vero e proprio show.

La seduzione del Burlesque è dunque il tema attorno al quale si sviluppa il nuovo appuntamento di Studio 254 Show – trash o qualità? la trasmissione televisiva realizzata dagli studenti dell’accademia di Cesare Lanza, in onda tutti i venerdì alle ore 20.30 su Gold Tv Italia e il mercoledì alle 20.00 su Gold sat (856 e 903 del pacchetto Sky). Come sempre, durante la puntata si confrontano le due squadre di opinionisti presenti in studio, moderati da Giada Di Miceli, Gabriele Marconi e Paolo De Rosa.

Ospite della puntata Grace Hall, al secolo Emma Nitti, attrice e nuova star italiana dell’arte del burlesque..

Ancora una volta le opposte squadre di opinionisti, capitanate rispettivamente da Viviana Bazzani ed Emanuele Puddu, si sono scontrate duramente, cercando di far valere, di volta in volta, le proprie ragioni. 

Non sono mancati infine, come è nello stile del programma, gli aforismi del trashologo Damocle, gli interventi dell’Umanologo, i contributi cantati e recitati degli allievi di Studio 254. 

Per informazioni scrivere a: [email protected] o telefonare ai numeri 06.45434558, 339.2038904.

18-03-11

No Comments
Comunicati

COME FUNZIONANO LE DROGHE?


Le droghe sono sostanzialmente dei veleni. La quantità assunta ne determina l’effetto. Una piccola quantità agisce da stimolante (aumento dell’attività); una quantità maggiore ha effetti sedanti (repressione dell’attività), ma una quantità ancora maggiore agisce come un veleno e può essere letale. Questo è vero per qualsiasi tipo di droga. Le droghe inibiscono ogni sensazione piacevole o spiacevole. In qualche modo aiutano a coprire il dolore, ma è anche vero che offuscano le capacità, l’attenzione e i pensieri. Un tossicodipendente si troverà prima o poi a dover scegliere tra morire con la droga o vivere senza di essa. Esse hanno dunque una grossa influnza sulle capacità mentali degli individui: quando si ricorda qualcosa, di solito le informazioni e le immagini arrivano rapidamente alla mente; le droghe offuscano le immagini, causando dei vuoti e quando si cerca di ottenere delle informazioni attraverso questa
massa, non si riesce a farlo. Una delle bugie in circolazione è che la droga aiuta a diventare più creativi: la verità è molto differente. Esse distruggono la creatività e con la creatività distruggono la voglia di vivere con il piacere di qualsiasi emozione derivi dalla vita stessa…Scopri la verità sulle droghe: i volontari “Amici di Ron Hubbard” saranno lieti di aiutare chiunque a saperne di più
Per info www.noalladroga.it
Oppure tel. 0544/30080

No Comments
Comunicati

Autodesk protagonista all’unità dimostrativa “Dal Progetto all’Oggetto 2011” durante Eurostampi


Il workflow Autodesk per il Digital Prototyping al centro delle sessioni dimostrative

Milano, 18 marzo 2011 — Autodesk Inc. (NASDAQ:ADSK) partecipa all’unità dimostrativa ospitata durante Eurostampi, la più completa fiera italiana dedicata al mondo degli stampi, che si terrà a Parma, dal 24 al 26 marzo 2011.
Ogni anno Eurostampi seleziona per l’unità dimostrativa “Dal Progetto all’Oggetto” diverse aziende che rappresentano il meglio della tecnologia per la costruzione di stampi e le diverse fasi del processo di stampaggio. Quest’anno Autodesk presenterà ai visitatori della fiera il proprio workflow completo dedicato al Digital Prototyping con particolare attenzione al software Autodesk Moldflow per la simulazione dello stampaggio a iniezione.

Autodesk Moldflow accompagna progettisti, costruttori di stampi e ingegneri, dall’impostazione della simulazione fino all’interpretazione dei risultati, per valutare l’impatto sulla fattibilità dei prodotti delle modifiche apportate a spessore delle pareti, posizionamento dei punti di iniezione, materiale e geometria.
Il software è parte della soluzione Autodesk per il Digital Prototyping che permette di creare un singolo modello digitale che può essere utilizzato in qualunque fase della produzione, ricucendo così il divario che solitamente esiste tra i team che si occupano di progettazione concettuale, di ingegnerizzazione e di produzione. Tale soluzione fornisce la tecnologia necessaria per permettere ai produttori di costruire meno prototipi fisici, riducendo costi di progettazione e produzione.

Per ulteriori informazioni, i visitatori di Eurostampi potranno contare durante i tre giorni della manifestazione sulla presenza di un partner certificato che, attraverso il suo staff, mostrerà le ultime novità offerte dai software Autodesk.

Informazioni su Autodesk
Autodesk, Inc., è leader mondiale nella fornitura di software di progettazione e intrattenimento 3D. Clienti del settore edilizio, industriale, delle infrastrutture, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo – fra cui agli ultimi 16 vincitori degli Academy Award per gli effetti speciali – adottano i software Autodesk per progettare, visualizzare e simulare le loro idee prima di metterle in pratica. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk continua a sviluppare il più ampio portafoglio di software all’avanguardia per il mercato globale. Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare il sito www.autodesk.it.

Autodesk, AutoCAD e Moldflow sono marchi registrati o marchi di fabbrica di Autodesk, Inc. e/o delle sue società controllate e/o affiliate negli USA e/o in altri Paesi. Academy Award è un marchio registrato dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences Tutti gli altri nomi di marchi, nomi di prodotti o marchi di fabbrica appartengono ai rispettivi proprietari. Autodesk si riserva il diritto di modificare le offerte e le specifiche dei prodotti in qualsiasi momento senza preavviso e non è responsabile di eventuali errori tipografici o grafici che potrebbero apparire nel presente documento.
© 2011 Autodesk, Inc. Tutti I diritti riservati.

# # #

No Comments
Comunicati

Seminario formativo 26 Marzo 2011 Arezzo Comunicazione cross mediale: tv, carta e web.

Tre mondi da conoscere per scegliere quando, come e perché usarli.

La comunicazione sociale grazie alle enormi potenzialità delle nuove tecnologie è un fenomeno sempre più centrale nelle nostre vite. Ciascuno di noi oggi comunica sempre di più e con più persone. Un’azienda comunica i suoi prodotti e la sua storia, un acquirente comunica una richiesta, un utente comunica il suo gradimento o la sua insoddisfazione per un servizio, una persona condivide il suo stato d’animo…
ma usare tutti i mezzi ormai disponibili non è così semplice… Anche in questo campo, mentre aumentano le possibilità, aumenta la necessità di rafforzare le nostre competenze.

Cosa significa essere capaci di comunicare efficacemente nel 2011?

Ai relatori del seminario il compito di illustrare le pratiche corrette per affrontare con professionalità la comunicazione attraverso tre canali diversi: la comunicazione video, la comunicazione commerciale tradizionale e la comunicazione commerciale mediante le nuove tecnologie.

Dove: Arezzo
Quando: Sabato 26 Marzo
Inizio: ore 9:45 – Chiusura: 13:00

Rivolto a: tutti coloro che vogliono utilizzare al meglio la comunicazione al fine catturare l’attenzione del proprio target di utenti e non solo. Responsabili di Ufficio Comunicazione, Responabili Commerciali, Web Manager, Advertising Manager.

Il Seminario è gratuito per gli studenti iscritti ai nostri corsi nel periodo settembre 2010-Marzo 2011.
Il costo per la partecipazione al seminario è di € 50,00 iva inclusa.

Attestato di partecipazione incluso nel costo.

Relatori :

Dott. Alex Revelli Sorini (Giornalista e Professore Universitario)

Dott. Giancarlo Imparati (Consulente e formatore manageriale)

Dott. Gianni Bianchi (CEO SintraConsulting, Responsabile Internet Marketing)
Il Seminario è gratuito per gli studenti iscritti ai nostri corsi nel periodo settembre 2010-Marzo 2011. Il costo per la partecipazione al seminario è di € 50,00 iva inclusa.

Attestato di partecipazione incluso nel costo.

Con il patrocinio di

Bibliophilia Arezzo

Profili Relatori

Dott. Alex Revelli Sorini (Giornalista e Professore Universitario)

Dopo studi universitari dedicati alle lingue straniere, all’inizio degli anni ’80 comincia un percorso professionale incentrato sulla comunicazione legata a territorio, cultura materiale e prodotti agricoli. Nelle diverse testate giornalistiche – quotidiani, radio, televisioni – cerca di creare percorsi esplorativi che coniughino: ambiente, tradizioni e innovazione. All’inizio degli anni ’90 opera presso l’Università di Firenze su progetti formativi e master legati alla comunicazione. Alla fine degli anni ’90 inizia la sua collaborazione come docente all’Università di Siena sede di Arezzo Facoltà Lettere e Filosofia, presso la quale ricopre la qualifica di Responsabile del Laboratorio Comunicazione Mass-Mediatica del Master Le Rotte del Gusto. Dall’inizio degli anni 2000 è editore della rivista multimediale taccuinistorici.it e direttore dell’Accademia Italiana Gastronomia Storica.

Dott. Giancarlo Imparati (Consulente e formatore manageriale)

Dopo la laurea in Scienze Politiche conseguita a Firenze nel 1998 e il master in comunicazione e marketing di Ateneo Impresa a Roma, ha lavorato a Milano per 5 anni nella consulenza di comunicazione. Tornato in Toscana ha svolto incarichi di responsabilità nel settore marketing e attualmente è impegnato come libero professionista nella consulenza e nella formazione nei settori del marketing dei servizi, dell’organizzazione aziendale, della strategia e della comunicazione d’impresa. Sta perfezionando la sua formazione con il Corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione dell’università di Siena.

Dott. Gianni Bianchi (CEO SintraConsulting, Responsabile Internet Marketing)

Laurea in Economia e Commercio presso l’Università di Firenze, Master Marketing, Vendite e Commercio internazionale di IFOA – University of Wales a Reggio Emilia, Executive Program di perfezionamento sull’ Internet Marketing alla SDA Bocconi di Milano. Dal 2000 si occupa esclusivamente di Sintra Consulting ed in particolare di progetti legati ad Internet Marketing, Beads&Co, Bardahl Italia, eOffice, Monnalisa, Interfree ed Aboca oltre che sperimentare continuamente le nuove tecnologie legate al web 2.0. Ha al suo attivo numerose docenze con Ateneo Impresa (Roma), Polimoda (Firenze), e altri enti di formazione, oltre a molti interventi in vari seminari presso le Università di Firenze e Siena su temi di Marketing e Internet Marketing.

Per un contatto telefonico rivolgiti a:
Alpha British Centre – Viale Michelangelo, 26 52100 Arezzo Tel. 0575/356419
www.abcentre.it – [email protected]

Collegati al nostro sito Seminario Comunicazione

No Comments
Comunicati

Conoscenza e previsione del futuro: l’oroscopo nel mondo e nella cultura


Il voler conoscere il futuro, l’ansia della previsione e della conoscenza di ciò che ci aspetta sono dei denominatori comuni che hanno accomunato la storia e le vicende di tutte le società umane.

Studiando e analizzando varie società e tradizioni culturali infatti si può notare che uno degli elementi che le accomuna tutte è l’esistenza di segni astrologici, sistemi legati alle stelle che vanno a definire delle caratteristiche comuni legate al periodo della nascita che dovrebbero fornire delle linee generali con le quali accomunare i caratteri, i comportamenti e le personalità. In alcuni casi l’elaborazione di questi casi astrologici è divenuta quasi una scienza i cui specialisti, in particolare le cartomanti sensitive, vengono consultati e ascoltati con molta attenzione. In molti casi, soprattutto quando si parla di società tradizionali, coloro che si occupavano di astrologia erano addirittura considerati quasi degli dei, dei santoni da cui dipendeva la sorte delle persone e che orientavano le decisioni e le azioni dei sovrani.

L’astrologia, come la intendiamo noi oggi, deriva dalla Grecia come sottolinea la sua origine etimologica che fa riferimento sia ad “aster”, cioè stella e “logos” ossia discorso quindi fa riferimento a tutte quelle pratiche, che vengono interpretate e definite come un’arte, in quanto non impiegano mezzi scientifici o metodologie empiriche, che approfondiscono tutte le conseguenze che possono avere le implicazioni astrologiche nella vita dell’uomo con particolare riguardo per il calcolo ascendente e le sue implicazioni. Come nella nostra cultura si sono sviluppati 12 segni che indicativamente si sviluppano con cadenza mensile e quindi si ripetono tutti una volta l’anno in altre culture si sono sviluppate altre forme di previsione astrologica, che hanno assunto anche diverse tipologie di evoluzione e definizione.

Tra la cultura dell’oroscopo internazionale ci sono molte varietà. Nella cultura Maya, sviluppatasi nel centro America, si erano creati 2 calendari di riferimento uno civile, il calendario di Haab, e uno religioso e rituale ossia il calendario di Tzolkin, che venivano utilizzati entrambi in relazione al calendario lunare che a sua volta si componeva di 13 mesi e 28 giorni, ognuno dei quali era associato un segno zodiacale di riferimento. I segni zodiacali Maya erano quindi Falcone, Giaguaro, Cane, Serpente, Lepre, Tartaruga, Pipistrello, Scorpione, Cervo, Civetta, Pavone, Lucertola e Scimmia. La particolarità dell’oroscopo maya è quella di differenziare le caratteristiche dei vari segni nel caso si tratti di un uomo o di una donna. Noto è divenuto nell’ultimo periodo il calendario Maya che prevede la fine del mondo nel 2012 in quanto proprio in quel’anno è previstala fine del calendario che non vede futuro oltre.

Sicuramente ben più noto è l’oroscopo cinese che si è sviluppato secondo una logica totalmente estranea a quella del ciclo annuale. L’astrologia cinese infatti prevede l’avvicendarsi dei vari segni zodiacali legati a quelli che sono gli anni del calendario cinese che associa le caratteristiche zodiacali ad un periodo determinato in relazione ai cicli lunari. Ogni periodo ha la durata di 60 anni suddiviso in 12 settori di 354 giorni, ossia un anno lunare, ed ognuno di questi settori viene messo in relazione agli elementi Acqua, Legno, Metallo, Fuoco e Terra che vengono a loro volta messi in relazione ad animali in successione ordinata che sono Topo, Bufalo, Tigre, Cavallo, Capra, Gallo, Lepre, Drago, Serpente, Scimmia, Cane e Cinghiale.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Guerrilla marketing

No Comments
Comunicati

Marzo ed Aprile, i mesi della sicurezza di Beberoyal – La scelta del seggiolino auto non è mai stata così vantaggiosa!



Marzo ed Aprile, grazie a Beberoyal, non sono più soltanto i mesi della primavera: sono i mesi della sicurezza! Quando ci troviamo a scegliere un seggiolino auto per il nostro piccolo, è necessario considerare che la comodità del bambino deve viaggiare di pari passo con la sua protezione. Così la scelta e l’acquisto di questo tipo di prodotti per bambini si rivela sempre più importante e Beberoyal, il consorzio dei venditori di articoli per l’infanzia, vuole venirvi incontro con le straordinarie promozioni sui migliori seggiolini auto, per non dimenticare mai a casa la sicurezza!

FeroFix di Bebè Confort. In tutti i Punti Vendita del Consorzio, infatti, troverete promozioni speciali su un’ampia gamma di seggiolini auto, con addirittura il 40% di sconto, compresi i seggiolini dotati di sistema Isofix. In particolare, Beberoyal, per non trascurare mai la sicurezza dei vostri bambini in viaggio con voi, vi fa un imperdibile sconto del 20% su delle anteprime notevoli, come il nuovo seggiolino auto FeroFix, unico nel suo genere. Infatti, è il primo seggiolino auto Bebè Confort del Gruppo 2/3 (dai 9 mesi ai 12 anni) con il comodo attacco Isofix.
Ferofix è un seggiolino sicuro anche perché è dotato da un’innovativa tecnologia Air Protect, integrata nel poggiatesta, con morbidi cuscini, protettivi nel caso di un impatto laterale. E’ anche pratico perché è leggerissimo, tanto da facilitarne notevolmente il trasporto, ed è fornito di un rivoluzionario sistema per il passaggio della cintura con gancio di rilascio. Non basta, Ferofix è un seggiolino auto davvero confortevole perché si regola in altezza e in larghezza con una mano sola, crescendo insieme al tuo bambino.

Opal di Bebè Confort. Fa parte della grande promozione Beberoyal anche Opal, il nuovo ed esclusivo seggiolino di Bebè Confort per il gruppo 0+/1 (ovvero dai 0 ai 18 kg), che trasporta, nel miglior comfort possibile, il vostro bimbo dalla nascita fino ai 4 anni. E’ un seggiolino davvero molto sicuro, funzionale e facilissimo da utilizzare. L’esclusiva angolazione della base, in effetti, consente al piccolo la reclinazione ottimale, in modo da assicurargli il comfort assoluto in senso contrario di marcia.
Poi, quando il bimbo cresce, basta un semplice gesto e la seduta scorre sulla sua base, ruotando in senso di marcia! Opal, per questo, permette anche di utilizzare comodamente gli stessi punti di passaggio della cintura di sicurezza della vostra auto. E’ anche un seggiolino estremamente confortevole perché, oltre ad essere reclinabile in 5 posizioni in senso di marcia, vi fornisce anche di un cuscino riduttore per i più piccini.
E, visto che la sicurezza non è assolutamente sottovalutabile, Opal di Bebè Confort è dotato di un tensionatore, utilizzabile in entrambi i sensi di marcia, e, attraverso il sistema Side Protection, è in grado di offrire il massimo riparo da urti laterali.

Proxima di Chicco. Scontato anche l’esclusivo seggiolino Proxima di Chicco! Appartenente al Gruppo 0+/1 e omologato per bambini dalla nascita fino ai 18 kg di peso, Proxima offre al vostro cucciolo la comodità e la protezione ideale. Per esempio, per assicurare al piccolo una corretta postura dorsale fino ai 6 kg, il seggiolino è dotato di un cuscino riduttore interno che tutela la colonna vertebrale orizzontalmente. Senza dubbio la posizione perfetta per le prime settimane!
La seduta, oltre ad essere molto capiente e comodissima, è declinabile in ben 4 posizioni, per non fare mancare al piccolo i suoi sonnellini, in modo sereno e sicuro. La protezione del vostro bimbo è garantita dai pratici sostegni laterali che lo coprono e lo tengono al sicuro durante il viaggio. E c’è da precisare che, per il gruppo 0+, è obbligatorio montare il seggiolino nel senso contrario di marcia. Dai 9 ai 18 kg, invece, deve essere posto nel senso di marcia.

Key2-3 di Chicco. Le offerte speciali di Beberoyal per i mesi della sicurezza riguardano anche la speciale poltroncina Key2-3 di Chicco, per i vostri bimbi che diventano grandi. Infatti, questo seggiolino appartiene al Gruppo 2-3, ovvero omologato per bambini dai 15 ai 36 kg. Il seggiolino auto Key2-3 assicura una comoda e confortevole seduta al vostro bambino grazie al pratico sistema di regolazione in altezza e in larghezza: l’Adjustable Safety System, che segue lo sviluppo fino ai 12 anni e lo protegge completamente dagli urti laterali.
Per la sicurezza del vostro bambino che sta crescendo, questa confortevole poltroncina di Chicco, oltre ad avere un design modernissimo, ha dei sostegni laterali per la testa, le spalle e la zona lombare, per niente oppressivi! E lo schienale è reclinabile fino a 4 posizioni, attraverso il pratico carrellino che si estrae dalla seduta.

La sicurezza è importante sempre e dovunque, ma quando si parla di un bambino in auto diventa indispensabile! E’ proprio per questo che Beberoyal, da sempre in prima linea nella vendita di prodotti per l’infanzia, vuole assicurarvi le migliori difese per il vostro piccolo al minor prezzo possibile, dandovi la possibilità di sceglierlo valutando ogni esigenza.

No Comments
Comunicati

Brut Riva di Franciacorta sui voli Alitalia, da Tokyo a New York.


Alla presenza di commercial accounts, giornalisti, grossi nomi dell’industria automobilistica e motociclistica italiana, compresi i rappresentanti delle istituzioni locali italiane, di Air France e di Klm, Alitalia ha presentato a Tokyo Brut Riva di Franciacorta, scelto per il nuovo servizio di bordo per i voli in partenza dal Giappone.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti nel 2010, la collaborazione tra la compagnia erea e la cantina Riva di Franciacorta si rinnova anche per questo 2011. Alitalia ha infatti ottenuto il premio per la categoria “Best Airline Cuisine” come migliore compagnia aerea al mondo per la qualità dei prodotti serviti a bordo, conferito dal mensile americano Global Traveler.

Per il 2011 Alitalia candida Brut Riva di Franciacorta, insieme ad altri eccellenti vini italiani selezionati per la Magnifica Business Class, al concorso mondiale che vede competere le compagnie aeree per la proclamazione del migliore vino servito a bordo.

I menù di Magnifica Business Class consentono di degustare la migliore tradizione della cucina regionale italiana, esaltata da una ricca vetrina dei migliori vini italiani. Selezionate dai Sommelier di Alitalia, le bollicine Riva di Franciacorta si distinguono per la loro freschezza, l’accentuata acidità e l’indimenticabile fragranza. Ottimo come aperitivo, perfetto per antipasti, Brut Riva di Franciacorta accompagna egregiamente primi piatti delicati, piatti a base di pesce e carni bianche, ostriche e crostacei.

No Comments
Comunicati

Lusso in Vacanza: mete, idee, strutture esclusive


Le idee più esclusive, le news e tutti gli spunti per vacanze di lusso indimenticabili. Per chi ama viaggiare senza farsi mancare nulla ci sono da valutare idee inedite e anche un po’ stravaganti.

Crociere di Lusso: mete esclusive
Come tipologia di vacanza di lusso la crociera non rappresenta una novità se non quando propone delle mete inedite e abbastanza insolite. Da alcuni operatori coraggiosi, infatti, giungono proposte per crociere di lusso nei mari glaciali dei due poli terrestri, risalite lungo i più grandi fiumi del mondo, anche in zone impervie. Oppure, cosa ne direste di una crociera in un veliero del 700? Ma c’è anche chi offre una vacanza di lusso a bordo dell’ex yacht del ricchissimo Onassis e chi promette magie offrendo una visita alle più belle capitali Europee su mini Yacht che risalgono i fiumi che le attraversano.

Lusso sfrenato: viaggi per spendaccioni
Chi ne ha la possibilità vuole “staccare” dalla quotidianità scegliendo proposte di viaggio diverse che li portino in mete lontane ed esclusive, oltre che in strutture al top. In giro per il mondo esistono alberghi, Resort, strutture bellissime e anche molto moderne in cui gli ospiti sono letteralmente coccolati con servizi completissimi, tecnologici, a prova di clienti molto esigenti. Così sorgono Hotel e Residence che vantano Griffe del mondo del lusso e della moda e si affermano mete esotiche fantastiche dove è possibile, per chi può permetterselo, personalizzare completamente la propria vacanza di lusso. Armani ha firmato l’Hotel all’interno del Burij Building di Dubai, Versace ha un grande Residence in USA mentre Bulgari ha lanciato una catena di Alberghi extralusso per gli amanti del grande stile.

Vacanze in Beauty Farm e Spa
Relax, benessere e lusso sono le tendenze perfettamente interpretate dalle moderne Beauty Farm, luoghi esclusivi che nascono sempre più per volere delle stesse grandi Società del lusso e, di conseguenza, in prossimità o all’interno dei grandi Alberghi.
Le offerte sono sempre più diversificate anche a seconda della location: in villaggi turistici di note mete esotiche le Beauty Farm propongono trattamenti incentrati su essenze e prodotti del posto, mentre nelle località occidentali perseguono la massima specializzazione attraverso un ampio ventaglio di servizi ottimi, innovativi, proposti in strutture in cui si persegue la ricerca del grande design. Eforea è il centro Benessere firmato “Hilton” mentre Blu Mediterraneo e la Spa di Lusso di Acqua di Parma.

Tante ottime proposte e idee per vacanze di lusso.

No Comments
Comunicati

Beberoyal vi aiuta a costruire il regno del vostro bambino: arredate la sua cameretta con i favolosi sconti del mese del legno!



Il regno dei bambini è la loro cameretta. Qui i bambini liberano la loro personalità, la loro creatività e si sentono al sicuro. E’ il loro mondo, fatto di sogni e di certezze, fatto di racconti e di colori. Per questo Beberoyal, il consorzio di venditori di articoli per l’infanzia, non trascura l’importanza di un ambiente sereno e personale, proponendovi prezzi scontatissimi su numerose collezioni di camerette, dei marchi migliori sul mercato italiano. Per costruire il regno del vostro piccolo senza spendere una fortuna!

Tra l’altro, Marzo è il mese del legno e c’è per tutti voi la grande promozione della Mibb e delle sue fantastiche camerette. L’eccellenza di Mibb, infatti, è riconosciuta ovunque, perché crea ambienti stimolanti e, allo stesso tempo, sicuri guidando dolcemente il vostro bambino nel corso della sua crescita e rispondendo alle esigenze e ai desideri di voi genitori, anche dei più apprensivi!

La grande offerta riguarda in particolare Mibb Cameretta Ape, un mondo fantastico e sicuro per il tuo piccolo. Quando si addormenta in questo piccolo regno, si immerge in un mondo fatato, popolato da simpatici animaletti e tanti elementi della natura. I suoi sogni sono cullati da colori tenerissimi. Le due varianti, infatti, sono azzurro e verde pastello, che non solo armonizzano il suo sonno, ma lo accompagnano anche durante il suo sviluppo, guidandolo nelle sue varie attività creative.
E’ da sottolinere che Mibb non bada soltanto alla fantasia e ai momenti di gioco del bambino, ma progetta e realizza ogni componente d’arredo della sua cameretta in un’ottica protettiva dalla quale non si può prescindere. La salute del piccolo, infatti, è altamente salvaguardata dall’uso di materiali atossici per la laccatura del legno e per i simpatici intagli, oltre che dalla rete ortopedica con le doghe in legno per assicurare una corretta postura al vostro bambino sin dai primi anni di vita.

Ma la promozione Mibb non è soltanto sulla favolosa Cameretta Ape, il sonno del vostro piccolo è cullato anche dalla Linea Tender, delicata, essenziale e del tutto funzionale, disponibile in tutte le varianti (legno naturale, ciliegio, noce, avorio, sbiancato, laccato bianco e colorato) e intagliata da simpatici orsetti, presenti anche sul corredo tessile della stessa linea. Non è da meno la Linea Lele, anch’essa in offerta speciale: un coordinato lettino-fasciatoio elegante e lineare allo stesso tempo, dai colori a pastello tenui e piacevoli. Anche in questa linea l’orsetto intagliato culla il sonno del bimbo e riempie il suo ambiente di armonia e semplicità. Inoltre, per i neonati, c’è anche la possibilità di alzare le doghe del lettino attraverso due pratici fori per la doppia altezza.

Grazie a Beberoyal e alle sue offerte da prendere al volo, potrete regalare al vostro bambino il suo piccolo regno, divertente e protetto, in compagnia di personaggi tenerissimi e molto allegri che lo aiuteranno a sprigionare tutta la sua fantasia!

No Comments
Comunicati

La campagna pubblicitaria su misura

E se la comunicazione si concentrasse più sul prodotto che non sul testimonial? Questo è l’interrogativo che si pone l’Agenzia Della Nesta, nella ferma convinzione che se un’azienda ha una sua storia o un prodotto di qualità da raccontare su di essi si dovrebbe riporre l’attenzione, senza dover obbligatoriamente associare ad essi un volto famoso.

I budget delle campagne pubblicitarie sono lievitati, questo spesso a causa dei cachet esorbitanti delle star o starlette che vengono ingaggiate per promuovere un marchio o uno specifico prodotto. Ovviamente si tratta di cifre a molti zero che poche aziende possono permettersi di affrontare. La maggioranza delle imprese italiane e non si deve confrontare con una realtà pubblicitaria ben differente ma non per forza inferiore o di minor efficacia.

L’Agenzia Della Nesta parte dal presupposto che ogni azienda è una storia a sé stante e la campagna pubblicitaria le va cucita addosso come un bell’abito su misura, in base alle sue caratteristiche, ai gusti, alle tendenze e al suo budget economico. Pochi possono permettersi Valentino Rossi, Brad Pitt, Angelina Jolie o il recente premio oscar Natalie Portman come testimonial. Molti vengono indirizzati verso volti meno costosi ma anche meno famosi, magari personaggi del momento frutto di qualche talent show, meteore che poi scompaiono portando con sé il loro sfavillio.

Esaminare i risultati in termini economici e di gradimento del pubblico che un testimonial può portare ad un’azienda è un argomento molto delicato con i suoi pro e i suoi contro e va analizzato di caso in caso in sede di pianificazione: sarebbe sbagliato generalizzare o meglio troppo semplicistico.

Naturalmente l’Agenzia Della Nesta si sofferma su una riflessione che prescinde lo scintillante mondo delle star e dei vip. “Spesso si dimentica che un’azienda ha una storia importante da raccontare al pubblico: la sua, su di essa ci si dovrebbe concentrare, sulla qualità del prodotto, sulla sua vitalità commerciale trovando modalità espressive nuove che la mettano in vero risalto e che colpiscano il pubblico. Tutto il resto deve essere un contorno bello ed accattivante, mixato e studiato nel modo più appropriato in modo che non prevarichi il brand, perché il rischio, che oggi si corre, è di vedersi schiacciare da una presenza troppo ingombrante”.

No Comments
Comunicati

La nuova era dei gruppi d’acquisto online


I gruppi d’acquisto o anche detti acquisti collettivi, stanno davvero spopolando in Italia e nel mondo. Gli ultimi dati parlano di un settore che si è sviluppato molto e ha delle grandi potenzialità per il futuro.

Un esempio per tutti è il portale Groupon, che ormai è diventato un gruppo internazionale specializzato nei gruppi d’acquisto online.

Groupon permette ai cittadini di vivere la loro città spendendo almeno il 50% in meno. Consultando le varie opinioni su Groupon presenti sul web è possibile capire la grande opportunità che ci offre questo portale ma anche siti simili come Groupalia, BuyCommunity, LetsBonus, ecc.

Groupon può essere considerato come un portale ecommerce che permette di acquistare coupon sconto per usufriure dei tanti servizi presenti nella nostra città, come: ristoranti, centri benessere, cinema, pizzerie, bar, dentisti, palestre e molto altro.

Grazie agli acquisti collettivi di Groupon e dei suoi concorrenti è possibile risparmiare fino al 90% per il tempo libero nella nostra città o per l’acquisto di vari prodotti e servizi. Alcuni portali permettono di risparmiare anche per acquisti nel settore del turismo, soprattutto per weekend, agriturismi, ecc.

Nei prossimi tempi i gruppi d’acquisto entreranno sempre di più a far parte della nostra vita quotidiana, rappresenteranno una nuova era nel mondo degli acquisti, soprattutto effettuati su internet.

No Comments
Comunicati

Per Beberoyal la leggerezza del passeggino è “scontata”


Una delle cose più importanti per un genitore è portare a spasso il proprio bambino in maniera pratica e comoda. Per questo si rivela fondamentale la scelta del passeggino perfetto, nello stesso modo in cui è complicata, visto che esistono in commercio tantissimi modelli e varianti. E Beberoyal, il consorzio di venditori di articoli per l’infanzia, da sempre attento alle vostre esigenze, punta ai passeggini leggeri, indispensabili per ogni tipo di spostamento.

Un passeggino troppo pesante procura non pochi sforzi alla vostra schiena ed i dolori non sono sottovalutabili, così è importante che un passeggino sia leggero e poco impegnativo. In molte occasioni, infatti, questa caratteristica si rivela determinante, come nel caso in cui dobbiamo prendere l’aereo: serve un passeggino maneggevole, qualcosa che rende più facile la vita e gli spostamenti di ogni mamma!

Beberoyal, vi offre quindi l’imperdibile possibilità di scegliere il vostro passeggino leggero tra diversi modelli, dei migliori marchi in circolazione e a prezzi straordinari.

Come SimpliCity di Chicco, che riunisce in un unico prodotto l’esigenza di comodità e comfort del piccolo con la richiesta di praticità e leggerezza della mamma. Infatti la seduta, abbastanza ampia e confortevole, offre una straordinaria abitabilità e non si direbbe per un passeggino di dimensioni così ben contenute. Lo schienale è facilmente reclinabile in 4 diverse posizioni fino a quella orizzontale, oltre ad avere una struttura rigida per sostenere il bambino nel migliore dei modi e senza disturbarlo. Simplicity, inoltre, si apre e si chiude con una sola mano e ha un manico unito e un monocomando che permettono una grande facilità d’utilizzo. E’ il passeggino ideale per ogni occasione, vi permette di andare dappertutto, fino agli spazi più ridotti, ed è ideale non solo per andare a spasso in città ma anche per godersi in tutto relax la propria vacanza.

Beberoyal vi mette a disposizione anche il Lite Way di Chicco, ad un prezzo scontatissimo. Bello da vedere e facile da utilizzare, è un passeggino compatto ed ultra leggero, studiato facendo attenzione sia alla comodità del bambino sia alla funzionalità dei genitori, in modo tale da muoversi dappertutto senza ingombro e con la massima agilità. E’ omologato per i bambini fin dalla loro nascita (0m+) ed il suo schienale, imbottito e rigido, è facilmente reclinabile, con una sola mano, in 5 posizioni differenti. Lite Way è dotato anche di un portaoggetti con un doppio uso: come classico cestello per passeggino o come pratico zaino da mettere in spalla. Infine, la seduta è molto comoda e il rivestimento, totalmente sfoderabile e lavabile, è molto resistente, a prova di bambino movimentato!

L’offerta speciale di Beberoyal non finisce qui, vi sorprende mettendo sotto prezzo anche il passeggino Trip di Inglesina. E’ sportivo, di tendenza, molto accattivante. Questo passeggino è l’ideale per spostarsi agilmente e ovunque, senza nessun pensiero. Infatti, la sua struttura è estremamente leggera (soltanto 6,6 kg di peso!) e ingombra il meno possibile perché si chiude ad ombrello. Trip è indicato come secondo passeggino, specialmente da portare in vacanza, trasportabile comodamente in auto e in aereo. Sotto il sole cocente, così come colti da un acquazzone improvviso, non c’è da preoccuparsi: ci sono cappotta e parapioggia di serie!

Beberoyal vi rende la vita più facile. Grazie alla sua speciale promozione sui passeggini leggeri delle migliori marche, la comodità del bambino passeggia insieme all’esigenza di praticità e qualità della mamma, per non rallentare la vostra passeggiata o minare le vostre tanto attese vacanze di relax.

No Comments
Comunicati

VALERIA MAZZA ACCENDE IL TRIPODE. OGGI 350 “TOPOLINI” SUGLI SCI A FOLGARIA


Cerimonia di apertura ieri sera a Folgaria (TN) per il 50° Trofeo Topolino

Ad accendere il tripode la “mamma” e top-model Valeria Mazza

Davanti a tutti ha sfilato la bandiera del Giappone, rimasto a casa per il terremoto

Oggi le gare internazionali, slalom allievi e gigante ragazzi con quasi 400 al via

Cerimonia di apertura ufficiale, ieri sera, a Folgaria (TN) per la 50.a edizione del Trofeo Topolino di sci alpino. Una cerimonia “pirotecnica” ed affollata, che prima ha visto sfilare le 42 delegazioni attraverso Folgaria con, davanti a tutti, la bandiera del Giappone insieme a quella tricolore. I 10 ragazzi del Sol Levante hanno dovuto rinunciare a causa del catastrofico terremoto.

I partecipanti si sono attestati poi in piazza Marconi dove ad attenderli c’erano i responsabili del comitato organizzatore col presidente Mauro Detassis in testa, l’assessore al turismo della Provincia di Trento Tiziano Mellarini, i sindaci degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, il direttore della locale APT Tomasi, la top model Valeria Mazza, il direttore di “Topolino” De Poli e un inedito Topolino sciatore.

La leggera pioggerellina, peraltro sparita a fine cerimonia, non ha disturbato la serata, finita con i fuochi d’artificio.

Il vincitore del Trofeo Topolino 1971, il folgaretano Fiorenzo Gerola, dopo aver sfilato per le strade di Folgaria davanti alla bandiera del Trofeo Topolino ha consegnato nelle mani di Valeria Mazza la fiaccola, ed è stata lei ad accendere il tripode, scintilla per questa edizione dei 50 anni.

Tanti i discorsi di benvenuto, particolare quello di Valeria Mazza più nei panni di mamma (in gara oggi ci sarà il primo dei suoi quattro figli Balthazar) che di madrina: “Sono fiera – ha detto – di essere qui a promuovere lo sport giovanile. Quella del Trofeo Topolino è un’opportunità importante per i giovani. Si trovano a confronto con coetanei di tutto il mondo, provano esperienze nuove ma soprattutto sono forgiati da uno sport che amo particolarmente, lo sci”.

Significativi anche gli interventi dell’assessore Mellarini e del sindaco di Folgaria, Maurizio Toller, i quali hanno sottolineato quanto l’altopiano coniughi sport e turismo e quanto rivolga le proprie attenzioni allo sport giovanile ed alle famiglie, coronate con questo evento in una annata in cui il turismo ha dato importanti segnali positivi.

Oggi le gare a Fondo Grande, con circa 350 giovani atleti al via. In una giornata da incorniciare, col sole che ha illuminato le piste in condizioni ottimali ed in tutta la loro bellezza, gli Allievi si misureranno nello slalom sulla pista “Agonistica” ed i Ragazzi nel gigante sulla “Salizzona”, domani invece ruoli invertiti con i Ragazzi nello slalom speciale e gli Allievi nello slalom gigante.

Info: www.trofeotopolino.net

No Comments
Comunicati

Cotto Impruneta pavimenti e rivestimenti per un’edilizia di pregio

L’edilizia è un settore in continua espansione e sviluppo per questo necessita di soluzioni che siano all’avanguardia ma anche estremamente competitive. Cotto Impruneta con la sua creatività e l’applicazione di nuove tecnologie riesce a fornire una risposta al passo con le richieste di designer, architetti ed imprese edili grazie soprattutto all’attualità e alla versatilità di un prodotto di assoluta eccellenza: il cotto imprunetino.

Le tendenze odierne attualizzano sempre di più la necessità di costruire edifici che facciano sentire coloro che li abitano o che vi lavorano al “sicuro”. Da questa osservazione scaturisce la scelta sempre più diffusa e condivisa da impresari e professionisti di utilizzare materiali naturali, a basso impatto ambientale, durevoli e sicuri: i pavimenti e i rivestimenti di Cotto Impruneta rispondono in pieno a queste esigenze conservando tuttavia un valore estetico e di stile e consentendo di raggiungere ottimi standard qualitativi e prestazionali.

Il marchio affronta un impegno concreto nella progettazione e realizzazione di prodotti innovativi e di pregio che consentono di trasferire tutta l’eleganza e la qualità del cotto imprunetino ad edifici di design contemporaneo ma soprattutto a strutture più tradizionali e rustiche e, più in generale, al patrimonio architettonico urbano.

Dopo una profonda crisi, dovuta alla generale empasse finanziaria che ancora influenza l’economia di mezzo mondo, il settore delle costruzioni appare in netta ripresa ed è dominato ancora più marcatamente da un evoluzione dei materiali che non conosce battute di arresto e che deve rispondere alle esigenze di design, di modernità e di qualità che sempre più prepotentemente vengono rivolte dal mercato. Le varie linee create da Cotto Impruneta consentono di realizzare interventi grandi e piccoli con uguale precisione e attenzione ai dettagli, gli ambienti si impreziosiscono grazie alle varietà cromatiche delle linee create, per risultati che riescono ad emergere e sorprendere.

No Comments