Daily Archives

1 Marzo 2011

Comunicati

Amicafarmacia – lo shopping in Farmacia


In occasione del 5° anniversario dalla sua nascita AMICAFARMACIA.COM è online totalmente rinnovata.

Amicafarmacia è stata tra la prima farmacia online in Italia specializzata nella vendita di prodotti per la SALUTE e la BELLEZZA e, con gli anni, si è contraddistinta per gli alti livelli di qualità e di servizio ai suoi clienti, grazie ad uno staff di FARMACISTI altamente qualificati.

Sul sito è disponibile un vasto catalogo di prodotto acquistabili online. Particolarmente fornito è il reparto dei COSMETICI che comprende prodotti per l’uomo e per la donna e specifici per ogni tipo di pelle o trattamento. Ampio spazio è dedicato anche agli INTEGRATORI, è possibile trovare complementi alimentari per qualsiasi esigenza: per sportivi, per la perdita di peso,  integratori multivitaminici, di sali minerali, per i capelli e molto altro.

Tutte le spedizioni vengono effettuate entro 24 ore e i tempi di consegna sono brevissimi grazie all’utilizzo dei migliori corrieri espressi.

Amicafarmacia.com accetta tutti i più comuni metodi per pagare gli ordini,  sia il bonifico bancario che la carta di credito, ma si può scegliere anche la spedizione in contrassegno (direttamente in contanti alla consegna).

La Farmacia si caratterizza quindi per il vasto assortimento e per gli sconti praticati, ma il vero punto di forza è lo staff di farmacisti che lavorano instancabilmente per rendere OTTIMA l’esperienza di chiunque decida di fare un acquisto sul sito oppure si rivolga anche solo per un semplice CONSIGLIO.

No Comments
Comunicati

Far incontrare le culture attraverso i Diritti Umani

  • By
  • 1 Marzo 2011


Presentazione della campagna di Gioventù per I Diritti Umani a Roma

ROMA 1 marzo 2011 – Continua la raccolta firme per introdurre l’insegnamento della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nelle scuole. Questa è stata l’iniziativa promossa dai volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale. Con uno stand informativo lo scorso sabato nel centro di Roma, i volontari hanno illustrato il programma della fondazione internazionale il cui scopo è quello di informare i cittadini sui 30 Articoli della dichiarazione universale sancita dalle Nazioni Unite nel 1948. L’iniziativa ha visto ancora una volta una gran partecipazione dei cittadini. Oltre 60 le firme di petizione popolare raccolte che si sommano ormai alle migliaia delle iniziative precedenti. I volontari invitano anche i cittadini a conoscere i propri diritti e a partecipare in questo movimento per creare una futura cultura dei diritti umani.
Nello stand è stata esposta anche la “Guida per l’educatore”, un efficace strumento didattico elaborato e realizzato da Gioventù per i Diritti Umani Internazionale ( youthforhumanrights.org ), che ha reso il testo della Dichiarazione accessibile ai giovanissimi attraverso l’uso di video e fotografie.
I volontari di Gioventù per i Diritti Umani di Roma sono mossi dalla necessità, ora più che mai urgente, di rendere “i diritti umani una realtà, non un sogno idealistico”, come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard.

Per informazioni

www.youthforhumanrights.org

[email protected]

No Comments
Comunicati

Disturbi della Personalità

Disturbi della Personalità

Per personalità si intende l’insieme delle caratteristiche comportamentali  e psicologiche che definiscono il carattere di un individuo, che creano le differenze con gli altri e determinano le modalità di azione nei vari contesti. Ognuno di noi ha un modo di approcciarsi alla vita, di leggerla e di interpretarla e questo grazie alla diversa personalità. I disturbi della personalità sono dei modi “sbagliati”o “esagerati” di approcciarsi alla vita e alle sue dinamiche e sono suddivisi in tre diverse cluster: Cluster A (comportamento bizzarro), Cluster B (alt emotività) e Cluster C (forte ansietà) ognuno dei quali presenta diversi disturbi. Un’occhiata fugace ad ognuno di loro non servirà a chiarirne tutti gli aspetti ma sarà utile a tracciarne delle linee generali caratterizzanti.

Comportamento Bizzarro

Appartengono al Cluster A: il Disturbo di Personalità Schizotipico, Disturbo di Personalità Schizoide e Disturbo di Personalità Paranoide. Individui che soffrono di uno di questi disturbi avranno la tendenza ad isolarsi e difficoltà ad interagire con gli altri ai quali si aggiunge la presenza di comportamenti “strani”.

Disturbo di Personalità Paranoide

Le principali caratteristiche di questo disturbo sono la diffidenza e la sospettosità, il pensiero ossessivo di essere danneggiati o perseguitati dagli altri, la paura di subire un tradimento anche dalle persone più vicine. Queste caratteristiche determinano un comportamento paranoico. Chi soffre di questo disturbo avrà la tendenza ad allontanare gli altri e a non fidarsi di nessuno, li tratterà in modo ostile e li accuserà continuamente di falsità.

Disturbo di Personalità Schizoide

Le principali caratteristiche di questo disturbo sono la totale difficoltà di stabilire relazioni con gli altri e la sofferenza scaturita da questa situazione. Non hanno amici e sono passivi alla vita, non provano alcun tipo di emozione, sia essa positiva o negativa. Spettatori passivi della vita è la definizione che meglio gli si addice.

Disturbo di Personalità Schizotipico

La caratteristica principale di questo disturbo è un comportamento strano e bizzarro. Gli individui che ne soffrono non riescono a collegare gli eventi tra di loro, pensano di essere magici o sensitivi e quindi di prevedere quando accadrà. Solitamente sono dei tipi isolati e non riescono a stabilire delle relazioni con gli altri, non condividendone le regole del vivere civile.

Alta Emotività

È l’alta emotività che caratterizza i disturbi appartenenti al Cluster B. I principali disturbi sono: Disturbo di Personalità Antisociale, disturbo di Personalità Istrionico, Disturbo di Personalità Borderline e Disturbo di Personalità Narcisistico. Gli individui che soffrono di uno di questi disturbi avranno la tendenza a vivere un aspetto della vita in modo “esagerato” rispetto alle condizioni normali.

Disturbo antisociale di personalità

Il disturbo Antisociale di Personalità è caratterizzato da comportamenti che non seguono e non si adeguano alle norme del viver bene nella società. Gli individui che sono affetti da questo disturbo spesso hanno delle condotte disoneste o manipolative attuate con l’intendo di ricavare profitti e piacere personali. Sono delle persone sostanzialmente impulsive e poco riflessive, non provano senso di colpa e non prendono in considerazione le conseguenze che un determinato comportamento potrebbe avere. Sono cinici e non prendono in considerazione i sentimenti degli altri.

Disturbo Bordeline di Personalità

Gli individui che soffrono di questo disturbo non riescono a stabilire delle relazioni durature con le persone. Questi individui sono emotivamente distruttivi e hanno manifestazioni esagerate ed opposte dei loro sentimenti. Alle volte diventano pericolose anche per loro stessi.

Disturbo di personalità istrionica

Le caratteristiche principali del disturbo di personalità istrionica sono l’alta emotività e la continua ricerca di attenzione. Per un istrionico sono di vitale importanza l’attenzione e la presenza degli altri e per averle dà molta importanza all’aspetto fisico. Sono persone socievoli, piacevoli e molto seduttive. Manifestano le loro emozioni e sentimenti in modo plateale, hanno bisogno di continue attenzioni e vivono costantemente nella paura di essere abbandonati.

Disturbo di Personalità Narcisistica

I narcisiti sono coloro che hanno la necessità di sentirsi continuamente ammirati e credere di essere superiori. Hanno un’alta considerazione di loro stessi, sono presuntuosi e reagiscono con rabbia nei confronti di coloro che li mettono in discussione poiché non riescono ad accettare critiche. Le relazioni personali sono per lo più fallimentari a causa delle continue pretese. Ricoprono ruoli alti in tutte le gerarchie poiché sono molto competitivi e riescono sempre ad ottenere ciò che vogliono. Sono soggetti a depressione nel caso di fallimenti lavorativi, sociali o affettivi.

Forte ansietà

Il cluster C dei disturbi della personalità si caratterizza per una forte ansia. I principali disturbi sono: disturbo di personalità dipendente, evitante e ossessivo compulsiva. Sono delle persone che non stringono dei legami molto forti per la paura di soffrire successivamente. Hanno paura dei sentimenti e delle emozioni e chi con una modalità, chi con un’altra, tenderanno ad evitarli e reprimerli. I motivi che li spingono a fare ciò sono diversi ma il risultato di ansia e solitudine li accomuna.

Disturbo di Personalità dipendente

Coloro che soffrono di un disturbo di personalità dipendente hanno la continua necessità di essere accuditi. Hanno paura di essere abbandonati e di restare soli. Hanno bisogno del continuo conforto e sostegno degli altri, difatti non riescono a prendere decisioni in autonomia, di qualsiasi decisione si tratti. Hanno sempre un senso di insicurezza e di sfiducia che li accompagna e lasciano che siano gli altri a guidare la loro vita. Sono predisposti a soffrire di depressione o di altri disturbi dell’umore e di ansia.

Disturbo di Personalità evitante

Le persone affette da questo disturbo hanno molta paura di essere criticati o disapprovati, provano continui sentimenti di inadeguatezza. Vorrebbero istaurare relazioni con gli altri ma hanno la costante paura di subire il giudizio negativo degli altri e anche perché per loro un rifiuto sarebbe inaccettabile. Si destreggiano tra la voglia di stare con gli altri e la paura di una futura sofferenza il ché li rende molto soli e per questo hanno la tendenza a soffrire di depressione. Si considerano inferiori agli altri e credono che il loro modo di fare e di agire sia sempre sbagliato.

Disturbo di personalità ossessivo compulsivo

Estrema perfezione, attenzione minuziosa delle regole, delle procedure, sono le caratteristiche principali. Sono molto attaccati al lavoro e trascurano le amicizie e le attività di svago. Sono convinti di dover controllare sempre le loro emozioni e i loro sentimenti per gestire sempre la situazione, non perdere mai il controllo e non danneggiare gli altri. Sono dei perfezionisti e hanno vivono la loro vita in base a dei “rituali”. Nel momento in cui le cose non vanno bene sono soggetti a soffrire di crisi d’ansia.

È molto difficile che una persona che soffre di una qualsiasi disturbo della personalità si rivolga ad uno psicologo e questo per il semplice fatto che non ci si rende conto di soffrirne. È difficile vedere il problema lì dove si pensa che non ci sia, lì dove si crede di essere fatti così e basta. Solitamente ci si rivolge ad uno psicologo nel momento in cui si inizia a soffrire di un disturbo secondario come depressione o ansia. Difficili da riconoscere ma anche da curare poiché sono radicati negli individui, nella loro vita, nel loro modo di approcciarsi ad essa. Ognuno di noi ha un carattere ed una personalità e sin dalla nascita si approccia alla vita, e ai diversi avvenimenti, con quella. Bisogna sradicare delle convinzioni e modificarle. Il compito è abbastanza arduo ma con l’aiuto di una buona psicoterapia non è impossibile.

Studio Associato Logos
Centro di Psicoterapia a Roma
www.centropsicoterapia.it 

No Comments
Comunicati

Ostia: azioni concrete di prevenzione alle droghe per eliminare l’uso di stupefacenti nel presente e nel futuro


Rimozione di siringhe abbandonate e informazione preventiva per portare i giovani ad una vita libera dalle droghe

Roma 1 marzo 2011 – A seguito delle attività di prevenzione e di bonifica che Missione Antidroga sta svolgendo nell’area di Ostia, nella giornata di domani i volontari si recheranno nuovamente in Via dell’Idroscalo per monitorare una zona segnalata come “ad alto rischio” per quanto riguarda la presenza di siringhe abbandonate. Nella scorsa iniziativa i volontari hanno rimosso oltre 120 siringhe in un area decisamente ristretta nei pressi di un centro abitato e zona commerciale. La bonifica di domani ha quindi lo scopo di monitorare l’area e stimare l’uso di questa pericolosa sostanza, l’eroina. I volontari affiancheranno alla rimozione dei pericolosi rifiuti azioni volte alla prevenzione distribuendo gli opuscoli informativi “La verità sulle droghe”, prodotti dalla Fondazione Internazionale per un mondo libero dalla droga.

L’azione vuole unire l’utile servizio alla comunità del litorale romano con la prevenzione, ed al contempo invitare a non abbassare la guardia su un fenomeno, l’eroina, che sembrava fosse “passato di moda”, ma che in realtà miete moltissime vittime l’anno in tutto il mondo; basti pensare che secondo i dati dell’ UNODC – United Nation Office on Drugs and Crime la sola produzione di oppio è passata dalle 1500 tonnellate nell’anno 2001 alle 9000 tonnellate nel 2007. La pulizia dei “pericolosi rifiuti” verrà accompagnata dalla distribuzione di informazioni su “cosa sono veramente le droghe” e “perché una persona finisce per farne uso”, poiché la strada della corretta informazione sui danni delle droghe porta i giovani ad un consapevole “No alla droga, si alla vita”.
La campagna di informazione è prevenzione della Fondazione per un mondo libero dalla droga, supportata dai volontari di Missione Antidroga è incentrata sull’osservazione dell’umanitario L. Ron Hubbard, “La droga priva la vita delle gioie e delle sensazioni che sono, comunque, l’unico motivo del vivere”.

Per approfondimento:

www.drugfreeworld.org

[email protected]

No Comments
Comunicati

BIKETRIAL CON IVECO


A breve il via del Samoter, il Salone internazionale delle macchine movimento terra, da cantiere e per l’edilizia, in programma a Verona dal 2 al 6 marzo 2011 con un’ospite d’eccezione presente allo stand Iveco dove, oltre ad essere presentate varie dimensioni autoarticolato, Vittorio Brumotti, campione del mondo di biketrial nel 2006 e inviato speciale di “Striscia la notizia” dal 2008, sarà protagonista di alcuni momenti di animazione di Speed Trial.

Lo stand di Iveco (leader nel settore allestimento camion) farà quindi da cornice alle evoluzioni di Brumotti, che è attualmente detentore di sette world guinness record, vanta, tra le diverse imprese da guinness dei primati realizzate, quelle di essersi lanciato in acqua da 17 metri con la sua bicicletta e di aver eseguito un salto di 4 metri da un camion ad un altro. Nel 2010 ha compiuto 71 salti sulla ruota posteriore della sua bicicletta su una roccia a 143 metri d’altezza.

Mercoledì 2 marzo siete quindi tutti invitati presso lo stand Iveco (leader anche nel settore furgoni a metano) nella Hall 2 dove 100% Brumotti inaugurerà la sua presenza al Samoter e successivamente, insieme al suo team (mountainbike freestyle), si esibirà con tre spettacoli al giorno presso la Demo Area Iveco, un’ampia superficie dedicata alle prove dinamiche allestita all’interno della Fiera di Verona.

Luther Blissett

No Comments
Comunicati

“TUTTO ESAURITO” A “CASA TRENTINO-FIEMME 2013” DI OSLO. CALAMITA DI VIP, MEDIA, CAMPIONI E GENTE COMUNE


L’idea di avere un “Trentino point” a due passi dalla Medal Plaza è premiata

Un ristorante “trendy” con la cucina del Centro di Formazione Alberghiero ENAIP di Tesero

Tutti i giorni un grande afflusso di gente, addirittura in coda per gustare l’Italian style

I capiservizio fiemmesi “a scuola” per curiosare su Oslo 2011

Il Campionato del Mondo di sci nordico Fiemme 2013 è ancora lontano scorrendo i giorni del calendario, ma per chi in questi giorni sta seguendo dal vivo Oslo 2011, invece, Fiemme 2013 è decisamente un appuntamento “vicino”.

Che il Trentino e la Val di Fiemme siano località apprezzate dagli scandinavi non c’è dubbio, basta analizzare i dati del riuscito Campionato del Mondo 2003, quando si è registrata un’invasione di “vichinghi”, oppure dare un’occhiata alla Marcialonga, i cui dati di partecipazione scandinava sono incredibili, ma c’è di più.

A due passi dalla Medal Plaza di Oslo “Casa Trentino-Fiemme 2013” sta letteralmente spopolando, e spopola pure la trentinità. L’idea del comitato organizzatore di avere una “welcome area” per vip, atleti e giornalisti ha avuto subito una puntuale risposta, ma “Casa Trentino-Fiemme 2013”, organizzata e gestita da Flavio Delvai e Nicola Barbieri, responsabili catering di Fiemme 2003 e 2013, col prezioso supporto di Marisa Giacomuzzi vice direttrice marketing, ha anche un’area aperta al pubblico, che in questi giorni ha dato grosse soddisfazioni agli organizzatori fiemmesi.

“Casa Trentino-Fiemme 2013” è un’isola di trentinità nel cuore della capitale norvegese dove, grazie al Centro di formazione professionale alberghiero ENAIP di Tesero, vengono cucinati e serviti prodotti trentini e soprattutto la pasta (Felicetti, fiemmese pure quella) che gli scandinavi adorano.

“É il ristorante più trendy di Olso…” ha detto Bruno Felicetti, responsabile comunicazione del comitato Fiemme 2013, ed infatti ad una certa ora “Casa Trentino-Fiemme 2013” è addirittura “sold out”. Il tutto esaurito si registra ogni giorno, e la media dei pasti serviti ogni sera sfiora quota 700, con punte di 1000 pasti!

Insomma “Casa Trentino-Fiemme 2013” è un punto di riferimento ad Oslo, anche per gli organizzatori norvegesi che hanno prenotato 20 posti ogni giorno per i loro ospiti, e dire che poco più in là c’è uno stand che offre prodotti tipici norvegesi…

Ma è anche un punto di ritrovo per tanti atleti che dopo lo stress delle gare gradiscono passare un po’ di tempo in relax godendo della buona cucina, curata con la supervisione del famoso executive chef Antonino Sanna dell’Excelsior di Venezia.

Appena messa la medaglia d’argento al collo le due azzurre Arianna Follis e Elena Runggaldier si sono affrettate a festeggiare con tanto di torta personalizzata e ottimo spumante Trento Doc, ma anche molti stranieri fanno tappa regolarmente a “Casa Trentino-Fiemme 2013”.

Per i giornalisti stranieri e italiani una serata all’isola trentina di Oslo è diventata un appuntamento d’obbligo, ma occorre prenotare per assicurarsi un tavolo. Il locale, pur con i suoi 600 metri quadri, ha “solo” 400 posti a sedere.

Per gli organizzatori è anche il momento per tessere importanti relazioni internazionali. Venerdì è in programma una giornata speciale con tutti i vertici della FIS e delle altre federazioni straniere, mentre i responsabili dell’incoming di Fiemme 2013 sono pressati da richieste e prenotazioni, sebbene a due anni dall’evento.

Insomma l’evento iridato della Val di Fiemme è particolarmente atteso, e anche per questo tutti i capiservizio dei volontari del comitato trentino sono in trasferta ad Oslo come “Study Group”, per vedere e capire quanto Olso 2011 propone, per coglierne il lato positivo ma anche quello negativo. Già, perché il livello qualitativo dei Mondiali scandinavi è altissimo, ma “a pelle” gli organizzatori di Fiemme 2013 hanno poco da imparare. Ad Oslo c’è un grandissimo pubblico, forse è l’unica nota su cui Fiemme dovrà impegnarsi. Ma in Norvegia lo sci di fondo è sport nazionale, terra di campioni, di forte tradizione dello sci nordico. In questo settore, Fiemme 2013 sta preparando le strategie.

Ad Oslo è presente anche una importante delegazione della RAI, che nel 2013 dovrà produrre le immagini da distribuire in tutto il mondo, per il Trentino sarà una vetrina straordinaria. In occasione delle dirette da Oslo vengono lanciati servizi dedicati proprio a Fiemme 2013.

Domenica 6 marzo gli organizzatori di Oslo 2011, ammainata la bandiera FIS dopo la mitica 50 km di Holmenkollen, consegneranno il vessillo ufficiale al presidente del comitato organizzatore Tiziano Mellarini ed al presidente del comitato esecutivo Pietro De Godenz, i quali saranno affiancati da Angelo Corradini, Franco Nones, Manuela Di Centa e Raffaele Zancanella, e da quel momento Fiemme 2013 accenderà il count down ufficiale. Due anni in cui strutture e uomini (ma anche donne, visto che il numero delle volontarie sta crescendo in maniera esponenziale) si prepareranno per il terzo Campionato del Mondo di sci nordico in Val di Fiemme, e sarà “Vallevviva”.

Info: www.fiemme2013.com

No Comments
Comunicati

Turismo a Varese: Varese Convention & Visitors Bureau e l’Agenzia del Turismo del capoluogo lombardo concordano nel fare sistema


Si è svolta a fine febbraio, al City Hotel di Varese, l’assemblea dei soci di Varese Convention & Visitors Bureau. Dopo aver parlato dei risultati raggiunti con il progetto Road to Wellness e il sito vareseturismo.it, l’ente di promozione turistica e l’Agenzia del Turismo hanno dichiarato di voler collaborare insieme per la crescita turistica della Provincia di Varese

Varese Convention & Visitors Bureau e l’Agenzia del Turismo collaboreranno insieme per la crescita turistica della Provincia di Varese: è quanto emerso durante l’assemblea di Varese Convention & Visitors Bureau, tenutasi al City Hotel di Varese a fine febbraio. Erano presenti, oltre 170 soci del consorzio, anche il Presidente della Camera di Commercio, Bruno Amoroso e il Direttore dell’Agenzia del turismo, Paola Dalla Chiesa. I vertici di Varese Convention & Visitors Bureau hanno presentato i risultati dei primi due anni di attività, lanciando la proposta all’Agenzia del Turismo di assumere un ruolo di regia nel coordinamento della attività per la promozione turistica del Varesotto. Varese Convetion & Visitors Bureau è infatti un ente privato che raggruppa diverse associazioni di categoria con la partecipazione della Provincia e della Camera di Commercio e con l’obiettivo di riunire sotto un’unica gestione l’organizzazione delle proposte turistiche congressuali e leisure del territorio.

I dati dei primi due anni di vita di Varese Convention & Visitors Bureau e le proposte per la gestione futura sono stati introdotti dal Presidente uscente Guido Brovelli, che ha enunciato gli ottimi risultati raggiunti dal Consorzio Varesino come la realizzazione del progetto ‘Road to Wellness’ a sostegno del turismo ecologico ed del sito www.vareseturismo.it. “I risultati ottenuti sono molto buoni” ha dichiarato Brovelli. “Sul turismo più classico abbiamo puntato molto sull’ecosostenibile, soprattutto rimanendo capofila nel progetto Road to Wellness, che entrerà a regime nel 2011. E’ ora necessario elaborare un nuovo modello turistico per indirizzare gli scenari futuri”.

“L’obiettivo di questi anni”, ha poi enunciato Mauro D’Errico, Direttore dell’Area Leisure, “è stato quello di proporsi come sistema di imprese, sia a livello nazionale che internazionale. Bisogna essere pronti e reattivi alle esigenze del turista, per questo abbiamo puntato molto sul sito vareseturismo.it. Il Consorzio non nasce per commercializzare in maniera diretta ma per favorire la crescita e la visibilità dei soci”.

Sulla stessa linea Giovanni Luatti, Direttore Area Congressi, che ha proposto un nuovo modello organizzativo delle varie realtà sul territorio: “L’agenzia del turismo rappresenta un interlocutore importante, è il riferimento pubblico; noi siamo un ente privato. Siamo convinti che il sistema vinca solo aggregando i soggetti preposti a fare questo lavoro. La forza per il futuro pensiamo possa essere quella di mettere l’agenzia come regia e il consorzio come aggregatore di imprese. Il nostro riferimento sono i soci, supportati dalle associazioni di categoria. È per loro che dobbiamo creare il flusso necessario a sviluppare l’offerta turistica sul territorio. In un breve futuro dovremo poi discutere se sia più importante essere una realtà autonoma economicamente oppure che produce indotto e maggiori ricavi per i soci: noi crediamo in questo secondo modello”.

http://www.vareseturismo.it/varese-convention-visitors-bureau-il-futuro-del-turismo-varesino

No Comments
Comunicati

Guida al Leprechaun Cottage di farmville.


Da circa una settimana è arrivato su Fv il Leprechaun Cottage!
Vediamo immediatamente di ottenere qualche trucco per questa nuova funzionalità FarmVille!

È una nuova costruzione edificabile in tre step, e per completarla ti saranno richiesti al primo stage Quattro Mattoni,  Chiodi da martello e  Pezzi di legno; al secondo livello 16 Mattoni rossi, 16  & 16 Pezzi di legno; al terzo stage 30 Mattoncini, 30 Chiodi da martello & 30 Assi di legno

Il Leprechaun Cottage viene costruito per uno scopo unico: sembra  che questa realizzazione possa fare Oro! Anzi, più grande sarà il vostro Leprechaun Cottage e più Gold riuscirete ad ottenere da esso!

Cioè, una volta terminata la funzione del Cottage otterrete una notifica che vi avverte della probabilità di ‘raccogliere’ da esso. Diversi farmers ce l’hanno già fatta!
, avrete la capacità di condividere una parte del vostro Gold con i vostri amici! Il Leprechaun Cottage di FarmVille funziona come il Cupid’s Castle o l’Haunted House, insomma,  quando visitate un vostro amico potete prendere Gold  dal suo Leprechaun Cottage!

Sembrerebbe che il totale di Oro che potete racimolare dipenda dal livello del vostro Cottage, insomma , maggiore è il livello maggiore sarà la quantità del vostro bottino!

Per il momento, l’Oro può essere recuperato e ottenuto quando andate a visitare i vostri vicini. Verrà messo nel vostro Gift Box e schiacciando “Use” otterrete una notifica.

Oltre ai trucchi farmville potete trovare novità e tante guide su http://www.coltivo.net.

No Comments
Comunicati

FRA CAMPIONI DEL FUTURO E STELLE DEL PASSATO. ANCHE VALERIA MAZZA AL 50° TROFEO TOPOLINO


Il Trofeo Topolino di sci alpino è pronto per la festa del 18 e 19 marzo

Folgaria aspetta i giovani talenti, con tanta neve e piste perfette

Per il 50° anniversario assicurate tante sorprese e ospiti d’eccezione

In gara anche il figlio della show girl Valeria Mazza

Prendete una località sciistica “di punta” come la trentina Folgaria, un paio di piste cult e 50 anni di grande sport con i giovani talenti dello sci alpino. Condite poi il tutto con tanti appuntamenti e con ospiti d’eccezione, ed avrete ottenuto il Trofeo Topolino che, quest’anno, raggiungerà l’importante traguardo del mezzo secolo di edizioni disputate.

E poiché nulla accade per caso, l’importante compleanno della kermesse sportiva sarà ospitato dagli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, in Trentino, già sede di prestigiosi appuntamenti internazionali e, a quanto pare, zona baciata da una buona stella metereologica. Nello scorso fine settimana, infatti, quasi mezzo metro di neve fresca si è aggiunta al già ricco manto nevoso, rifinendo il perfetto stato del “terreno di gioco” del Trofeo Topolino.

I sorrisi del comitato organizzatore (insieme a quelli dell’APT degli Altipiani Montagna con Amore, di Trentino Marketing, del Consorzio ViviFolgaria, del gruppo Folgaria Ski e del Comune di Folgaria) sono in particolare dovuti all’assetto ottimale delle due “reginette”, ovvero le piste interessate dalle competizioni del Trofeo Topolino, la Salizzona e la Agonistica di Fondo Grande di Folgaria.

La prima, inserita qualche anno fa tra le migliori otto piste della provincia di Trento, è a tutti gli effetti uno dei pendii storici del vasto panorama sciistico regionale, e ospiterà le prove di slalom gigante delle categorie Allievi (nati nel 1996/97) e Ragazzi (nati nel 1998/99). La pista Salizzona ospita ogni anno la Marangoni Cup, gara di slalom gigante valida per la Coppa Italia, anche teatro di due delle quattro edizioni del Parallelo di Natale tenutesi a Folgaria e Lavarone.

A poca distanza si trova la pista Agonistica, un tracciato “giovane” nato di recente, sul quale gli aspiranti vincitori del Trofeo Topolino 2011 si sfideranno nello slalom speciale. Entrambi i tracciati la sanno già lunga sui “talenti in divenire” dello sci, infatti, proprio sulle sopraccitate piste sono state ospitate nel 2010 le gare dei Campionati Mondiali Studenteschi di Sci.

La location per la grande festa, dunque, è di quelle da manuale, e per i 50 anni del Trofeo Topolino è già pronta anche una lista d’invitati d’eccezione. A brillare sulle nevi trentine ci saranno centinaia di mini-talenti (al momento le nazioni iscritte sono 44), ma per la festa targata Disney accorreranno anche tanti amici dell’evento, sia “vecchi” sia “nuovi”. Il Trofeo Topolino è stata infatti la prima esperienza di gara internazionale per tanti giovani sportivi, ed è ovvio dunque che nei loro ricordi occupi sempre un posto di rilievo.

Il patron Mauro Detassis sta valutando in questi giorni a chi affidare il ruolo di testimonial del cinquantenario. Nelle intenzioni del comitato organizzatore c’è quella di affidare la “parte” a uno degli “ex-topolini” storici (si mormora il nome di un mostro sacro come Gustav Thöni), magari affiancato da una madrina delle “nuove leve”, come ad esempio l’azzurra Elena Fanchini. La scelta dovrà tenere conto, ovviamente, degli impegni di Coppa del Mondo, in particolare le finali di Lenzerheide (SUI) tra il 14 e il 20 marzo, che occuperanno atleti come Innerhofer, Mölgg, Razzoli, Paris, Deville ed altri partecipanti “illustri” delle passate edizioni.

Del resto, basta andare a pescare dal dorato carnet di ex-partecipanti per capire che per il ruolo di testimonial c’è davvero l’imbarazzo della scelta, sia tra le grandi stelle del passato (vedi Tomba, Rocca, Compagnoni, Stenmark, Accola, Girardelli etc.), sia tra quelle più “fresche”, ad esempio Davide Simoncelli, Giuliano Razzoli, Denise Karbon, Daniela Merighetti, Manuela Mölgg, Johanna Schnarf, Lindsey Vonn o Julia Mancuso. E non sarebbe un compleanno a tutti gli effetti senza il “papà” della manifestazione, il giornalista sportivo Rolly Marchi, che nel 1958 realizzò insieme a Mike Bongiorno la prima edizione del Trofeo Topolino, sulle nevi valdostane di Courmayeur.

Dallo sci allo show-biz il passo è breve, e pare che il 50° anniversario della manifestazione disneyana sarà accompagnato anche da una tifosa d’eccezione, ovvero la modella e showgirl Valeria Mazza. La bella argentina avrà un motivo tutto personale per non perdersi nemmeno un colpo di sci del Trofeo 2011, perché in gara nella categoria Ragazzi c’è anche il maggiore dei suoi figli, Balthazar Gravier.

Il parterre della manifestazione (che dal 1970 è anche Criterium Internazionale Giovani FIS) si preannuncia affollato e “stellare”. E a proposito di parterre, non va dimenticato che il pubblico potrà assistere alle performance sportive nell’ampia area di arrivo ai piedi delle piste, dalla quale sarà visibile l’intero percorso sia delle prove di slalom sia di quelle di gigante.

Per i piccoli (e non solo) fan di Topolino sarà allestito il Villaggio Disney, sia a Folgaria sia nel parterre, con tanto di animazioni, musica, omaggi e regali legati al mondo del simpatico cartone animato, con anche una speciale ed originale spilla per commemorare i dieci lustri di storia del Trofeo.

Tra gli appuntamenti “di contorno” più attesi c’è il Premio di Pittura, giunto alla sua 43.a edizione, che domenica 13 marzo a Trento e mercoledì 16 a Folgaria metterà a disposizione di tanti piccoli pittori in erba pennelli, tele e tutto il necessario per dare sfogo all’arte.

Dal 15 e 16 marzo si potranno tenere d’occhio i giovani talenti di casa nostra, con le selezioni dei 20 “eletti” della squadra italiana. Venerdì 18 e sabato 19 si proseguirà poi con la fase internazionale, quella che assegnerà le medaglie della 50.a edizione del prestigioso Trofeo Topolino, e al momento fatidico manca oramai solo una manciata di giorni.

www.trofeotopolino.net

No Comments
Comunicati

Patrizio Surace ha portato in Borsa la sua PMS


Patrizio Surace, da dieci al timone della sua Pms. Ora è da un anno la prima azienda del settore della comunicazione ad essersi quotata in Borsa . Con un consiglio d’amministrazione al femminile.



Pms
, gruppo di comunicazione corporate e finanziaria, che ha debuttato nella seconda metà di marzo dello scorso anno al listino AIM di Borsa italiana, diventando così la prima matricola dell’anno e la prima azienda del settore ad essere trattata su un listino ufficiale.

Pms è l’acronimo e la creatura di Patrizio Surace, classe 1957, con oltre 30 anni trascorsi nel campo della comunicazione economico-finanziaria di impresa.
Entrato appena 21enne alla sala stampa di Palazzo Chigi, a soli 30 anni viene catapultato al vertice della comunicazione del gruppo siderurgico di Stato Ilva, la più grande operazione di ristrutturazione degli anni ’80 targata Iri. 3 anni dopo è al fianco di Carlo de Benedetti come direttore della comunicazione worldwide di Olivetti e, dopo un breve passaggio in Camera di commercio a Milano con Piero Bassetti, nel 1996 diventa assistente per la comunicazione dell’allora amministratore delegato di Telecom Italia Francesco Chirichigno. E lì inizia a pensare di mettersi in proprio, cosa che gli riesce nel Maggio del ’99, con un carnet di aziende come Fiamm, Mercedes-Benz e Snia.

“Nel 2000 Pms aveva già 27 clienti, fatturava poco meno di un milione di euro e contribuì a superare una sorta di monopolio nel settore delle pierre” ricorda adesso Patrizio Surace, che in 10 anni ha creato un gruppo da poco più di 8 milioni di euro di ricavi, con 80 risorse in 4 sedi e che ha alle spalle 80 operazioni di finanza straordinaria per oltre 63 miliardi di euro.

(Fonte: Economy 17-03-2010 di Mikol Belluzzi)

Social Media Communication
Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
[email protected]

No Comments
Comunicati

Abiti da Sposa Errico Maria presenta la nuova Collezione Sottero and Midgley 2011


Abiti da Sposa Errico Maria presenta la nuova Collezione Sottero and Midgley 2011
Errico Maria, boutique di abiti da sposa e abiti da cerimonia con sede a Ostuni ma conosciuta ed apprezzata in tutta Italia, è lieta di presentare la Collezione 2011 di Abiti da Sposa firmata Sottero & Midgley.
Indossare un abito Sottero & Midgley significa indossare un abito dallo stile audace e frizzante, un abito di alta qualità, un abito che, in altre parole, non passa inosservato.
La collezione 2011 di Sottero & Midgley, marchio nato dalla collaborazione tra Maggie Sottero e Kelly Midgley propone, innanzitutto, un’ampia scelta di modelli, questo per dare alle spose maggiore scelta e abiti a prezzi accessibili.
Nella collezione Sottero & Midgley certamente non potevano mancare, come in una Maison che si rispetti, chicche di alta sartorialità e di grande effetto, ovvero, abiti da sposa esclusivi, estremamente raffinati realizzati con tessuti e pizzi pregiati arricchiti dalla luce di meravigliosi cristalli swarovski, tutti rigorosamente cuciti a mano.

Nel giorno del tuo matrimonio sarai Tu al centro dell’attenzione, al centro di centinaia di scatti, al centro di mille sguardi … per questo non puoi non indossare un abiti da sposa particolare,un abiti da sposa di alta moda.

Abiti da Sposa Sottero & Midgley: abiti da sposa desiderati dalle spose di tutto il mondo.

No Comments
Comunicati

F. Abarth – Alessandra Brena tra Varano e Misano


Continua il percorso di avvicinamento alla prima gara di campionato per la giovanissima Alessandra Brena. Sugli scenari dei tracciati di Varano e Misano, la 15enne bergamasca ha portato a termina una tre giorni di intenso lavoro al fianco del team Euronova con il fine di migliorare il feeling con la monoposto, in vista del grande debutto del 22 maggio.

Alessandra e il suo staff hanno concentrato i loro sforzi sullo studio delle traiettorie e della frenata come ci spiega la giovane pilota bergamasca “Sul tracciato di Varano ho proseguito il mio lavoro al volante della mia F. Abarth. Dopo aver lavorato sulla telemetria e sui diversi set-up siamo passati allo studio delle traiettorie e alla frenata, il mio tallone d’Achille. Soprattutto in frenata uso ancora uno stile da kartista,” analizza Alessandra.

Conclusa la due giorni di Varano Alessandra si è trasferita a Misano dove ha potuto prendere un primo contatto con la pista della Riviera Adriatica. Purtroppo il programma è stato interrotto anticipatamente a causa di un fuori pista che ha costretto Alessandra ad uno stop forzato ai box “Ho battezzato la pista di Misano con il mio primo incidente” racconta una sorridente Alessandra “Era la mia prima volta su questa pista e purtroppo le cose non sono andate per il meglio. Dopo solo 26 giri sono uscita di pista danneggiando la macchina irreparabilmente. Al di la di questo il mio feeling con la monoposto sta migliorando sessione dopo sessione e questa è la cosa importante. Il via della stagione è vicino e per questo la prossima settimana saremo a Imola per proseguire il lavoro interrotto. Mi aspetta una stagione lunga e per questo voglio arrivare pronta. C’è ancora molto lavoro da fare ma sono soddisfatta per i miei progressi.” commenta la Brena.

No Comments
Comunicati

Claudio Sottocornola: ‘Una notte in Italia’ dedicata alla donna!


L’immagine della donna nella canzone italiana è il tema dell’ultima lezione-concerto del ‘filosofo del pop’. L’8 marzo si conclude il ciclo di eventi dedicati ai 150 anni dall’Unità d’Italia e all’identità culturale nazionale, con il coinvolgimento degli studenti

Terza Università
&
Liceo Mascheroni
sono lieti di presentare:

Claudio Sottocornola
in
Una notte in Italia

“L’immagine della donna nella canzone italiana…”

Martedì 8 marzo 2011
ore 15.00 – 17.15
Auditorium Liceo Mascheroni
Via Alberico da Rosciate 21/A
Bergamo

Martedì 8 marzo 2011 alle ore 15.00 nell’Auditorium del Liceo Mascheroni (Bergamo) Claudio Sottocornola presenterà il suo ultimo incontro dedicato al tema dell’identità nazionale. Il progetto Una notte in Italia è nato con l’obiettivo di celebrare – in modo nuovo e originale – i 150 anni dell’Unità d’Italia, evitando ogni deriva retorica. Il prof. Sottocornola, ordinario di Filosofia e Storia a Bergamo, proporrà un approfondimento a partire dalle origini di una parte rilevante della nostra identità linguistica, culturale e sociale di oggi, utilizzando – come sempre accade nei suoi studi performativi sul pop – i migliori episodi della canzone popolare italiana degli ultimi cinquant’anni, che ha – come la vituperata televisione – unificato (omologato?) il modo di parlare e di pensare.

Nella sua ultima lezione-concerto il ‘filosofo del pop’ si concentrerà su L’evoluzione dell’immagine femminile: l’incontro cade non a caso l’8 marzo, in corrispondenza della Giornata della Donna. L’evoluzione dell’immagine femminile in Italia passa anche attraverso la storia della canzone popolare: testi, melodie ma anche interpreti che sono diventate, dagli anni ’50 e ’60 ad oggi, vere icone dell’immaginario collettivo e femminile in particolare, cui si sono ispirate donne di diverse generazioni nel ripensare la propria immagine, il proprio vissuto, il proprio modo di “raccontarlo”. Sottocornola repercorrerà dal vivo il miglior repertorio della canzone italiana al femminile, avvalendosi della collaborazione degli studenti del Liceo Scientifico “L. Mascheroni”, che proporranno le loro performance di musica, danza, recitazione e poesia nell’ambito del concerto. Da Grazie dei fior a Meravigliosa creatura, da Fortissimo a La cometa di Halley il professore presenterà i migliori episodi della canzone popolare al femminile, che ha spesso intrigato poeti, scrittori e intellettuali per la sua bellezza e suggestione.

Ancora una volta Sottocornola utilizza la chiave di lettura del ‘pop’, nel caso specifico la canzone italiana, per studiare e divulgare tematiche cruciali per la nostra storia. L’identità italiana, il problema della lingua, che dagli anni ’50 in poi il mondo della canzone popolare insieme alla programmazione televisiva, ha unificato e in parte omologato non solo la lingua, ma anche l’immaginario collettivo, influendo profondamente sui mutamenti sociali e del costume, dalla rivoluzione giovanile all’identità delle donne. Attraverso immagini di repertorio, ascolto ed esecuzione di brani-live, analisi di testi e contestualizzazione storica, Sottocornola intende ripercorrere questo splendido itinerario.

INGRESSO LIBERO

Omaggi musicali a sorteggio fra gli intervenuti

Info:
http://www.cld-claudeproductions.com

http://www.claudiosottocornola-claude.com

No Comments
Comunicati

Edilizia: quali le chiavi vincenti per il business?


Il mondo dell’edilizia ha subito negli ultimi anni numerose evoluzioni che sono andate ad influire non solo nella qualità delle costruzioni ma anche nelle condizioni lavorative degli addetti del settore.

Come molti casi di cronaca hanno riportato infatti molte volte le condizioni nei cantieri sono del tutto fuori controllo e i lavoratori sono costretti oppure totalmente ignorano le norme di sicurezza che dovrebbero essere tenuti a seguire soprattutto quando si trovano in luoghi estremamente rischiosi quali impalcature, scale, gru, converse, camioncini e tutto ciò che si può trovare nei cantieri edilizi. Proprio per questo molto più mirati e continui sono diventati i controlli da parte delle forze dell’ordine che sono tenute ad applicare tutta la normativa antinfortunistica del settore. Questo è fondamentale perché il rispetto di queste normative è indice anche del rispetto delle normative sulle costruzioni, un’impresa che applichi tutte le normative per i propri lavoratori è un’impresa che ha molte più probabilità di essere ingaggiata per nuovi progetti e che comunque ispira fiducia nel committente.

Come la normativa per la sicurezza dei propri dipendenti e operatori occasionali molte altre sono le caratteristiche che vengono richieste a un’impresa edilizia per essere considerata efficiente, produttiva e affidabile. Innanzitutto una sensibilità ai temi ambientali, all’applicazione delle nuove tecnologie sia nelle costruzioni sia all’interno del cantiere stesso per garantire il minore dispendio energetico e la maggiore ottimizzazione delle risorse disponibili. Ottimizzazione che deve essere messa in atto anche strada facendo per poter apportare anche alcuni cambiamenti che vadano ad accontentare dove possibile le esigenze dell’utente finale, sia esso un ente o un privato non ha importanza.

Sicuramente è una caratteristica positiva sia per l’utente finale che per l’impresa quella di essere propositivi e consigliare onestamente e con molta chiarezza sulle tipologie di materiale da utilizzare, sulle tipologie di isolamento e sulle applicazioni delle energie alternative da utilizzare sull’ottimizzazione degli spazi e della luce anche con finestre da mansarda. E’ infatti importante interagire con il cliente in fase di progettazione in quanto solo l’esperienza dell’impresa può fornire preziosi consigli pratici da seguire. Molto importanti sono le soluzioni che vengono fornite per il risparmio energetico che ora come non mai risulta essere uno dei temi caldi. Quindi largo a tutti quei prodotti edilizia che vanno ad arginare il consumo energetico e necessitano piccoli investimenti monetari.

Molto richiesti sono gli isolamenti termici di vario tipo, il più diffuso è quello a cappotto che garantisce un completo isolamento dalle temperature esterne e una temperatura interna costante. Molto richiesti sono anche altri tipi di isolamenti che avvengono attraverso vetri isolanti, intercapedini nelle mura nelle quali possono essere inseriti gocciolatoi
o attrezzature di vario genere. Insomma più ampio è lo spettro d’azione dell’impresa più vaste sono le opportunità che verranno proposte, opportunità uniche visti i tempi di crisi e che comunque richiedono competenza e affidabilità nella loro realizzazione. Ovviamente per ottenere questo è fondamentale, se nonché primario, affidarsi ad uno studio progettuale in grado di recepire tutte le novità e informare tempestivamente sulle norme in uscita o approvate e soprattutto sugli incentivi di vario genere a cui si potrebbe avere accesso per l’applicazione d particolari impianti o strutture.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Servizio SEO

No Comments
Comunicati

CHEP EMEA NOMINA IL NUOVO DIRETTORE PER LA SOSTENIBILITÁ AMBIENTALE


CHEP, uno dei principali leader a livello mondiale nei servizi di pooling di pallet e contenitori, annuncia la nomina di Juan Jose Freijo a nuovo Direttore per la Sostenibilità Ambientale di CHEP Europe, Middle East & Africa (EMEA).

La sostenibilità è una delle principali iniziative strategiche di CHEP. Freijo guiderà un team dedicato all’offerta di soluzioni e prodotti sostenibili e al costante sviluppo di programmi per la riduzione delle emissioni di CO2, l’approvvigionamento sostenibile e l’efficienza energetica. 

“La sostenibilità ambientale è fondamentale per il modo in cui CHEP svolge la propria attività. Agiamo con integrità e rispetto per la comunità e l’ambiente in ogni nostra attività,” commenta  Dolph Westerbos, Group President di CHEP EMEA. “Juan Jose è responsabile di costruire e implementare la nostra visione della sostenibilità in tutta la regione EMEA. Apporta a questo ruolo un ampio bagaglio di esperienza e una reale passione nel sostenere CHEP perché venga riconosciuto come uno dei principali marchi green grazie alla fornitura delle migliori soluzioni ambientali per le supply chain – settore nel quale, grazie al nostro approccio unico, ci troviamo in una posizione privilegiata che ci permette di identificare le principali sinergie di trasporto per i nostri clienti.”

Commentando il suo nuovo ruolo, Juan Jose Freijo dichiara: “CHEP si è fortemente affermata dal punto di vista della sostenibilità. Grazie alla sostenibilità intrinseca del nostro modello di pooling di pallet e della nostra estesa rete di distribuzione, le credenziali di sostenibilità di CHEP offrono una reale differenza sul mercato rispetto all’uso di pallet bianchi monouso o altre aziende di pooling. Sono entusiasta di alcune delle iniziative che abbiamo già avviato in tal senso.”

Freijo è entrato in CHEP nel 2005 in qualità di Manager, Central Planning and Logistics. Recentemente, ha lavorato insieme al suo team della Supply Chain guidando l’agenda della sostenibilità per la divisione EMEA. Prima di unirsi a CHEP, ha svolto vari incarichi senior presso Deloitte e Lucent Technologies. Ha ottenuto un Master in Environmental and Sustainability Management presso la EOI di Madrid e un dottorato in Fisica.

No Comments
Comunicati

Autodesk lancia le versioni 2012 delle soluzioni dedicate al Digital Entertainment Creation


Autodesk lancia le versioni 2012 delle soluzioni dedicate al Digital Entertainment Creation
Pipeline più efficienti, strumenti creativi più innovativi e maggior interoperabilità accomunano tutti i nuovi rilasci

Milano, 1 marzo 2011 — Autodesk Inc. (NASDAQ:ADSK) lancia le nuove versioni delle soluzioni dedicate al Digital Entertainment Creation. I rilasci delle versioni 2012 garantiscono una maggiore interoperabilità, una migliore gestione degli aspetti più complessi dei progetti e mettono a disposizione degli utenti un set di strumenti creativi estremamente innovativi. Le soluzioni Autodesk per il digital entertainment sono state scelte per realizzare alcuni dei più recenti successi cinematografici come “Il cigno nero – Black Swan”, videogame come “Medal of Honor” e serie televisive molto seguite come “Glee.”

“Gli utenti di film, videogiochi e serie televisive sono alla ricerca di contenuti sempre più sofisticati e le case di produzione devono affrontare questa sfida senza sforare dai loro budget”, spiega Marc Petit, Autodesk senior vice president, Media & Entertainment. “Per restare competitivi, gli studios hanno la necessità di incrementare l’efficienza dei propri processi produttivi e puntare sulla massima creatività possibile.”

“Le versioni 2012 dei nostri software sfruttano le più recenti tecnologie hardware per potenziare le performance e offrire grafiche straordinarie”, aggiunge Petit. “Abbiamo anche migliorato l’interoperabilità e semplificato la pipeline, integrando set di strumenti creativi altamente innovativi per agevolare le più moderne tecniche di produzione, come il virtual moviemaking e la stereoscopia in 3D.”

Autodesk Entertainment Creation Suite per supportare creatività ed efficienza
Le Autodesk Entertainment Creation Suites 2012 mettono a disposizione degli artisti digitali e delle case di produzione una vasta gamma di strumenti creativi a un prezzo altamente competitivo*. Gli utenti possono integrare ai workflow di Autodesk 3ds Max o Autodesk Maya applicazioni intuitive per lo sculpting e il texture painting, l’animazione dei personaggi in tempo reale e gli effetti speciali. Una migliore interoperabilità e un’interfaccia utente più coerente consentono di ottimizzare i processi produttivi, agevolando il passaggio da un prodotto all’altro.

Tutti i software inclusi nelle Entertainment Creation Suite offrono nuove funzionalità e significativi potenziamenti:
• Autodesk 3ds Max 2012 offre un nuovo core grafico più veloce, lo strumento mRigids per la simulazione dinamica di corpi rigidi e nuove applicazioni per lo sculpting e il painting, come Clone brush
• Autodesk Maya 2012 presenta notevoli miglioramenti alla viewport, come effetti in full-screen, traiettorie di animazione modificabili per l’editing delle animazioni nella viewport, nuove opzioni di simulazione
• Autodesk Softimage 2012 include nuove applicazioni per la modellazione ICE e per la simulazione Syflex cloth, funzionalità per la stereoscopia e numerose integrazioni al core software development kit (SDK)
• Autodesk Mudbox 2012 offre strumenti per il painting potenziati, innovativi workflow UV e topology-independent, pratici strumenti per il posing e una migliore gestione di ampi dataset
• Autodesk MotionBuilder 2012 integra un nuovo display stereoscopico in-viewport, una camera rig, un’interfaccia utente semplificata e un risolutore per il middleware Autodesk HumanIK 4.5 o 2012, così come nuove strumenti per il virtual moviemaking

Software dedicati al creative finishing per il settore cinematografico, televisivo e pubblicitario
Autodesk Flame Premium combina in un’unica soluzione effetti speciali di alta qualità e strumenti di finishing con funzioni per il color grading in tempo reale. L’edizione 2012 offre:
• Nuovi e innovativi strumenti che aiutano gli artisti a integrare effetti di illuminazione 3D iperrealistici all’interno dei loro composit
• Un set completo di strumenti per gli effetti di rifinitura dei progetti 3D stereoscopici, workflow per il finishing potenziati con pipeline CG
• Un’ampia gamma di nuovi strumenti progettati per rendere il compositing 3D veloce e interattivo al pari del tradizionale compositing 2D

Autodesk Smoke 2012 offre una soluzione creativa, all-in-one e timeline-based, per il finishing professionale su Mac. Il toolset di Smoke si arricchisce con funzionalità per la correzione del colore, il compositing, gli effetti visivi e stereoscopici 3D, oltre a disporre di un workflow efficiente e integrabile con Apple Final Cut Pro. L’edizione 2012 include:
• Un sistema riprogettato per l’illuminazione 3D
• Flame FX, una nuova serie di strumenti creativi e tecnici per le tradizionali attività di finitura, con Damage, Deform, Edge Detect e Pixel Spread

Middleware Autodesk dedicati ai videogiochi
I middleware Autodesk dedicati ai videogiochi aiutano a ridurre i tempi di esecuzione. I nuovi middleware in uscita offrono i seguenti miglioramenti:

• Un’API (application programming interface) avanzata per Autodesk Beast 2012, middleware per la global illumination, consente agli sviluppatori di integrare eRnsT, lo strumento interattivo per ottenere un’anteprima dell’illuminazione all’interno di editor personalizzati.
• Autodesk HumanIK: l’edizione 2012 del software per l’animazione di personaggi supporta l’innovativo sistema di intrattenimento portatile (nome in codice: NGP) sia per Sony Computer Entertainment Inc., che per la piattaforma iOS mobile di Apple, consentendo un’animazione dei personaggi più realistica anche sui nuovi dispositivi di mobile gaming
• Autodesk Kynapse: il programma dedicato all’intelligenza artificiale, con la versione 2012 accelera i tempi di esecuzione e implementa funzionalità avanzate e facili da usare

Per ulteriori informazioni sugli ultimi rilasci Autodesk dedicati al digital entertainment, vistare il sito www.autodesk.it/me e Autodesk Blog nella Community AREA. Per aggiornamenti in tempo reale sui software Autodesk, seguici su Twitter www.twitter.com/autodesk_me e Facebook www.facebook.com/autodeskME.

Informazioni su Autodesk
Autodesk, Inc., è leader mondiale nella fornitura di software di progettazione e intrattenimento 3D. Clienti del settore edilizio, industriale, delle infrastrutture, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo – fra cui agli ultimi 16 vincitori degli Academy Award per gli effetti speciali – adottano i software Autodesk per progettare, visualizzare e simulare le loro idee prima di metterle in pratica. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk continua a sviluppare il più ampio portafoglio di software all’avanguardia per il mercato globale. Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare il sito www.autodesk.it.

* Risparmio sulla base del prezzo raccomandato dal produttore in USD. I prezzi internazionali potrebbero variare.
Autodesk, AutoCAD, Beast, Flame, HumanIK, Kynapse, Maya, MotionBuilder, Mudbox, Smoke, Softimage e 3ds Max sono marchi registrati o marchi di fabbrica di Autodesk, Inc. e/o delle sue società controllate e/o affiliate negli USA e/o in altri Paesi. Academy Award è un marchio registrato dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences Tutti gli altri nomi di marchi, nomi di prodotti o marchi di fabbrica appartengono ai rispettivi proprietari. Autodesk si riserva il diritto di modificare le offerte e le specifiche dei prodotti in qualsiasi momento senza preavviso e non è responsabile di eventuali errori tipografici o grafici che potrebbero apparire nel presente documento. © 2011 Autodesk, Inc. Tutti I diritti riservati.

# # #

No Comments
Comunicati

Supersonic Racing Team in 20esima posizione


Tra uscite e asfalto umido è iniziata l’avventura della squadra parmense in Superbike. Secondo il team manager Danilo Soncini la squadra sarà “in grado di lottare per i risultati che ci siamo prefissati solo a partire dalle gare di Assen o di Monza”.

La prima gara del mondiale Superbike si chiude in 20esima posizione per Maxime Berger e la sua squadra, che ha pagato una partenza non perfetta e due uscite a causa della pista umida, che hanno ulteriormente penalizzato il pilota di Digione.
Nella seconda manche il Supersonic Racing Team ha scelto di utilizzare una gomma più morbida per migliorare le prestazioni e Berger è riuscito a mantenere la 18esima posizione, lottando sia contro gli avversari che la gomma più morbida che ha iniziato a cedere a metà gara.

Danilo Soncini, Team manager, commenta: “In gara uno Maxime ha fatto due uscite di pista dovute alle condizioni ancora umide del tracciato australiano. In entrambi i casi è riuscito a rientrare senza cadere, ma ha perso molte posizioni. Nella seconda manche abbiamo azzardato la scelta di una gomma più morbida, scelta condivisa anche da altre squadre. Il tempo sul giro di Maxime è migliorato, ma la gomma ha poi ceduto e non siamo andati più in la della diciottesima posizione. Forse con una tattica più conservativa avremmo conquistato qualche posizione più, ma al momento attuale dobbiamo fare esperienza e tentare qualche soluzione che permetta a Maxime di conoscere sempre meglio la sua Ducati. Quest’anno il livello del mondiale Superbike è ancora più alto rispetto allo scorso anno e penso che la mia squadra sarà in grado di lottare per i risultati che ci siamo prefissati solo a partire dalle gare di Assen o di Monza“.

Complessivamente soddisfatto Maxime Berger, che aggiunge: “E’ stata un’ esperienza incredibile. Penso di aver imparato di più in queste due gare che non in tutto il campionato scorso. Specialmente in gara due, avendo scelto una gomma tenera, ho guidato in modo molto veloce nei primi giri, ma poi mano a mano che la gomma cedeva, mi sono dovuto impegnare molto per non cadere. In gara uno purtroppo ho fatto due uscite di pista a causa della pista che in alcuni punti era ancora umida. Per fortuna non sono caduto. Tutto sommato sono soddisfatto di queste mie prime gare in Superbike anche perché fisicamente mi sento molto bene anche dopo aver corso per la prima volta due gare da 22 giri in una sola giornata. Ora si tratta di proseguire su questa strada e di lavorare molto assieme alla mia squadra che voglio ringraziare per il grande lavoro che ha fatto qui a Phillip Island“.

In attesa di vedere i colori del Supersonic Racing Team sfrecciare nuovamente in pista vi invitiamo a visitare il gruppo su Facebook e il sito www.supersonicracingteam.com, dove potrete trovare maggiori informazioni sul team di moto racing, sulla Ducati 1198R in Superbike e gli altri piloti in SBK.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: [email protected]
www.layoutweb.it

No Comments
Comunicati

La vetrina del futuro: uno spettacolo a EuroShop 2011.


Da dove arrivano tutte le ultimissime novità per gli ambienti di vendita? Ma ovviamente da Düsseldorf e da EuroShop, la grande fiera-evento a cui tutti i maggiori operatori internazionali presentano quanto di più avanzato e innovativo possa offrire il pianeta Retail.

E quest’anno a far parlare di sé è l’azienda italiana Grottini Retail Environments che mette in mostra una delle principali attrazioni: in-Show, ovvero la nuova sorprendente vetrina interattiva.
La vetrina, quella tradizionale, davanti alla quale siamo abituati a fermarci, non esiste più! La tecnologia più d’avanguardia l’ha trasformata in un vero spettacolo, in uno strumento di interazione tra brand e cliente, uno spazio vivo, animato in cui il consumatore diventa spettatore attivo e si lascia stupire e affascinare.

Non appena ci si avvicina alla vetrina si è immediatamente “catturati” dai sensori capaci di percepire il movimento e di trasportarti in una vera brand experience. E proprio all’interno dello stand Grottini è possibile ammirare il primo prototipo di questa meraviglia tecnologica: una superficie di tre metri per due che mostra una modella a dimensioni reali che si esibisce in divertenti cambi d’abito mostrando le varie combinazioni di outfit.

La tecnologia In-Show è stata subito promossa dal marchio di abbigliamento Piazza Italia, che si affida all’esperienza di Grottini Retail Environments nella progettazione dei suoi negozi e ha prestato i suoi contenuti per questa prima presentazione ufficiale al mondo retail.

Grottini Retail Environments, azienda leader nel settore retail, offre soluzioni innovative frutto della sinergia di strategia, creatività e messa in opera per realizzare ambienti di vendita capaci di catturare la lealtà del consumatore, potenziare i risultati e la competitività dei suoi clienti.

Tutti coloro che vogliono scoprire il mondo Grottini possono farlo attraverso il sito www.grottini.com e possono seguirlo e restare sempre in contatto attraverso i principali Social Network.

Grottini srl Zona Industriale 62017
Porto Recanati, Italy, 62017
Tel. +39.0717591707
Mail: [email protected] www.grottini.com

No Comments
Comunicati

Villa Scapone a Mattinata nel Gargano


Villa Scapone rappresenta un angolo del Gargano silenzioso ed esclusivo, unico per raffinatezza ed atmosfera, un luogo in cui trascorrere un soggiorno in totale relax e assoluta tranquillità, completamente immersi nella natura incontaminata.

La passione per la buona cucina fa si che il nostro Ristorante e il nostro staff siano sempre alla ricerca dell’eccelenza nella qualità quanto nel servizio. La Villa è disponibile per piccoli ricevimenti, convegni, meetings e riunioni fino ad una disponibilità di circa 40/50 posti.

Per chi ama la riservatezza della natura Villa Scapone si presenta come un gioiello incastonato nel Promontorio del Gargano, a strapiombo sul mare, che offre la massima tranquillità grazie alla sua esclusiva posizione e all’atmosfera intima ed accogliente. Per la sua particolare ubicazione e dislocazione la Villa non è adatta ai bambini. Al mare, immediatamente profondo, si accede tramite un passaggio sugli scogli.
In spiaggia ci si può arrivare in pochi minuti in auto o, per chi non vuole allontanarsi dalla Villa, usufruire delle confortevoli piscine munite anche di idromassaggio.

Ideato con cura del dettaglio e amore per la semplicità e il buon gusto il ristorante unisce, in un connubio di sapori, la genuinità della cucina mediterranea alla più elaborata cucina internazionale, arricchita con pesce sempre freschissimo.
La sala ristorante dona un tocco di esclusività alla Villa offrendo una vista mozzafiato sulla baia sottostante e un panorama tra i più suggestivi della costa garganica.

La ristorazione è affidata a cuochi di altissimo livello. La cantina, particolarmente curata, propone esclusivamente il meglio della produzione vinicola pugliese e si allarga a qualche cantina delle regioni limitrofe.

No Comments
Comunicati

La Spiaggia di Rimini dal primo Kursaal ad oggi

Dopo un periodo di impoverimento dovuto soprattutto all’abbandono dei luoghi della Riviera Romagnola da parte dei cittadini, Rimini torna a splendere in un altra veste alla fine dell’800, quando viene creato il primo Bagno seguito dalla costruzione del Grand Hotel e del magnifico centro benessere Kursaal, tutto ciò fa da preludio a quello che è la realtà di oggi: Rimini capitale del Turismo con oltre 1600 hotel in Rimini, unici nel genere grazie alla ospitalità tipica della terra di romagna che ha reso famosi i suoi hotel due stelle Rimini che in questo periodo propongono offerte hotel Rimini Pasqua eccezionali.
La spiaggia di Rimini, unica nel suo genere in quanto priva di zone rocciose, è lunga 16 km, divisa in zone, a partire da nord troviamo : Torre Pedrera ( prende il nome da una Torre voluta dal Vaticano nel 1673, voluta a scopo strategico per controllare l’eventuale invasione turco-saracena), Viserba (nome dato dai romani, si presume venga da “fundus viserbae” cioè via acerba, legata alla storia tra mito e realtà della Sacramora), Viserbella, Rivabella, San Giuliano (frazione a ridosso del fiume Marecchia, famosa per il borgo che Fellini frequentava e che andava a raccontare nelle sue opere, da San Giuliano con una breve passeggiata si giunge alla Darsena di Rimini) Marina Centro (centro della Rimini Turistica, qui iniziano i bagni della citta con il Bagno Uno, sede del delfinario; a Marina Centro si trova anche il Gran Hotel), Bellariva, Marebello, Rivazzurra, Miramare (sede del centro Talassemico di Rimini).
Bagni attrezzati, spiagge pulite, bagnini professionisti, strutture sportive, ristoranti, bar, piscine, campi di beach volley, campi da tennis, campi di bocce, pub, discoteche, parchi acquatici, fanno della spiaggia di Rimini un posto unico.

No Comments
Comunicati

Territorio di Rimini dai suoi albori ad oggi

Rimini, porto turistico sul mare Adriatico tra i più belli d’Europa, è una delle realtà turistiche più fiorenti del mondo per questo motivo oltre 1800 hotel in Rimini presenti a partire da hotel Rimini 2 stelle .
Risalente alla preistoria, la storia di Rimini è piena di avvenimenti, attraversati da varie civiltà e personaggi.
Chiamata Ariminum dai romani, quando diventò parte integrante del territorio urbano della capitale dell’Impero Romano.
Centro commerciale e militare per i romani, da Ariminium partono due bretelle stradali strategiche per Roma, Via Flaminia che attraversa l’Appennino e collega Roma a Rimini, Via Emilia che collega Rimini con l’antica Piacenza.
Nel Foro di Rimini Giulio Cesare tenne il discorso alle sue legioni, dopo aver passato il Rubicone, tracce romane son presenti ancora oggi : Arco d’Augusto, Ponte di Tiberio costruiti nel momento in cui Ariminium passa da colonia romana a Comune romano.
Il medioevo vede Rimini dapprima sede dello stato pontificio ( e chiese e strutture comunque legate al clero sono la testimonianza ancora oggi presente nella città) , nell’alto medioevo invece Rimini diventa Signoria, e i Signori sono i Malatesta.
Se un turista visita Rimini e la sua provincia, trova tracce dell’epoca ovunque: rocche, ponti, teatri, dimore, castelli, tutto realizzato dai Malatesta per manifestare il proprio potere.
Conservati benissimo ne citiamo alcuni : il Tempio Malatestiano e parte di Castel Sismondo nella città di Rimini, la Rocca nella cittadina di San Leo, il castello a Gradara.

No Comments
Comunicati

Hotel Milano: presentazione dell’albergo D’Este

  • By
  • 1 Marzo 2011


Milano è una delle città più belle del nord Italia: cuore della moda che con le sue tendenze detta le regole da seguire in tema di stile e di vita notturna. Per tutti gli utenti che amano questa città e desiderano passare un soggiorno negli esclusivi hotel Milano, oggi Ultrahotels.it, portale di riferimento per i viaggiatori, presenta Hotel D’Este.

L’Hotel D’Este è uno dei migliori e più raffinati hotel Milano, grazie alle sue 4 stelle, vanta un servizio all’altezza di ogni situazione e passare una vacanza qui sarà davvero piacevole. L’hotel Milano è situato alle mura spagnole della città, nel cuore della capitale del nord, l’ambiente è raffinato e dotato di tutti i comfort tra cui anche sale conferenze per i viaggi business.
Sul portale Ultrahotels.it è possibile effettuare la prenotazione di questo hotel Milano e anche la prenotazione hotel di altri alberghi sia a Milano che nel resto del nostro bel paese.

La prenotazione avviene da casa in totale relax: ogni struttura ha a disposizione dell’utente una scheda informativa con foto e dettagli sui prezzi e i servizi. La garanzia della prenotazione è assicurata dal fatto che la carta di credito, al momento della registrazione viene richiesta a garanzia del processo ma effettivamente l’utente pagherà al momento del ceck-out dall’hotel.

Inoltre su Ultrahotels.it è possibile prenotare hotel Roma centro e hotel Stazione Termini per un magnifico soggiorno nella città eterna.

Giorgia Coppi
Web Marketing GaYA srl
[email protected]

No Comments
Comunicati

EDDY MERCKX, LA STORIA CONTINUA… PRESENTATA LA GRANFONDO DEL “CANNIBALE”


La GF Eddy Merckx pronta a partire, grande attesa per il 12 giugno

Ieri sera presentazione ufficiale a Ospedaletto di Pescantina (VR)

A salutare la gara anche il “padrino” Eddy Merckx e Mario Cipollini

Eddy Merckx e Giordana, un universo ciclistico a 360°

Di ciclisti come Eddy Merckx ne nasce uno ogni cento anni, ma gli appassionati pronti a seguire le sue orme, nella “sua” gara sono già tantissimi.

La granfondo veronese che porta il nome del “Cannibale” sarà al via il prossimo 12 giugno, da Rivalta di Brentino Belluno, e l’attesa per la quinta edizione della kermesse è già palpabile. Ieri la sala conferenze di Villa Quaranta Park Hotel, a Ospedaletto di Pescantina (VR), che ospitava la presentazione ufficiale della granfondo Eddy Merckx e dell’universo ciclistico “Giordana”, era completamente gremita di pubblico, compresi sportivi, autorità, giornalisti e curiosi. In prima fila c’era ovviamente il “Cannibale” in persona, in buona compagnia di “colleghi” sportivi come Mario Cipollini, Fabiana Luperini, Nicola Minali e Paola Pezzo, e con loro anche tante autorità dell’universo delle due ruote. C’era il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, Gianluca Liber e Giorgio Furlan, rispettivamente presidente e vicepresidente FCI provinciale, il sindaco di Rivalta di Brentino Belluno Virgilio Aliseppi, l’assessore allo sport del comune di Verona Federico Sboarina, il presidente delle aziende Giordana, DMT e MCipollini, Federico Zecchetto, e Alessia Piccolo, direttore generale Giordana e general manager della Granfondo Eddy Merckx.

La presentazione è stata un “aperitivo”, in vista della corsa vera e propria, che ha permesso di toccare con mano l’ottima salute di cui gode l’evento, importante non solo a livello sportivo, ma anche per il lustro di tutta l’area del veronese. “Per me è un motivo di grande soddisfazione ospitare questa kermesse”, ha detto infatti Virgilio Aliseppi, sindaco della località da cui è fissato il via della granfondo, “un evento cresciuto sempre più nel corso degli anni, e che ora è diventato un appuntamento davvero atteso. Se un tempo la Valdadige era conosciuta per i vini, ora la granfondo rappresenta un altro punto di forza per la nostra zona”.

Il mondo delle granfondo è un universo vitale non solo per la passione ciclistica che lo alimenta, ma anche per l’impulso positivo che fornisce al mondo sportivo del ciclismo, e una manifestazione come la GF Eddy Merckx, capace di crescere, migliorarsi e soprattutto di coinvolgere pubblico e atleti, costituisce un  unicum, come ha sottolineato anche il “padrino” della gara, Eddy Merckx. “Anche quest’anno sarò presente per augurare buona fortuna a tutti gli atleti. I percorsi sono davvero ben progettati, ricordo ancora la fatica e la soddisfazione di quando li ho affrontati lo scorso anno, una giornata davvero speciale e divertente insieme a tanti miei ex colleghi”.

E non poteva che concordare con il campione Merckx anche un altro “monumento” delle due ruote, il toscano Mario Cipollini. “La Granfondo Eddy Merckx è un evento fantastico, organizzato in modo magistrale da Alessia e da tutto il team Giordana”, ha detto il “Re Leone”, “e sta crescendo moltissimo, per capirlo è sufficiente guardare il numero di iscritti, che continua a lievitare. Gli eventi “collaterali” contribuiscono a rendere grande questo appuntamento, e sono davvero soddisfatto che ci siano già molte adesioni per il Bike Test Cipollini, in programma per sabato 11 giugno”.

E a proposito di eventi “satellite” della granfondo, anche la general manager Alessia Piccolo ha messo il proprio zampino, progettando un allenamento con le ragazze della squadra Pro MCipollini-Giordana (del quale Alessia Piccolo è madrina), un training pre-granfondo aperto a tutte le ladies. Una possibilità per poter pedalare al fianco di Guderzo, Cooke, Baccaille & C., e anche per dare spazio al “ciclismo rosa”, troppo spesso relegato in secondo piano.

Durante la serata è stato ricordato anche il Challenge Giordana, il circuito-brevetto nato lo scorso anno, che unisce cinque granfondo tra il Veneto e il Trentino, e del quale la granfondo di Rivalta è tappa finale.

L’appuntamento di ieri sera ha messo in luce il terreno fertile dal quale la Granfondo Eddy Merckx trae la propria crescente forza, ovvero l’universo legato al marchio dell’azienda Giordana, leader non solo nella produzione di abbigliamento ciclistico, ma anche attenta al mondo del pedale a trecentosessanta gradi. Nel corso della serata sono stati presentati i top team professionistici MCipollini-Giambenini Giordana Women Team e gli atleti della squadra maschile Farnese Vini – Neri Sottoli, il team Gran Fondo Giordana, nonché i “giovani” dei team Under 23 Palazzago-MCipollini ed Egidio-MCipollini, segno tangibile dell’attenzione verso le generazioni future che patron Zecchetto e il suo gruppo di aziende pongono verso i ragazzi.

Info: www.granfondoeddymerckx.com

No Comments
Comunicati

Ho un problema ai denti da risolvere!


I miei denti si sono col tempo spostati, andando a modificare l’allineamento corretto delle mie arcate dentali. Certamente un problema comune, soprattutto dopo una certa età e soprattutto in quelli che, come me, hanno erroneamente tralasciato le prime avvisaglie, i piccoli sintomi, pur di non recarsi dal medico. Ormai però c’è davvero poco da fare, così ho chiesto l’aiuto e il consiglio del mio dentista di Monza.

Dopo un accurata visita di controllo ha preso visione del problema generale. Con molto tatto mi ha spiegato che problemi come il mio possono essere facilmente risolti mediante strumenti correttivi: gli apparecchi. Per poco non svenivo sulla poltrona. L’apparecchio!! Insomma all’età di quarant’anni mi tocca portare l’apparecchio. Lui ha notato la mia aria preoccupata, intuendo subito i problemi psichici più che quelli fisici che l’apparecchio mi avrebbe provocato. Così mi ha parlato di un nuovo congegno correttivo, chiamato apparecchio invisibile.

Io non ne sapevo nulla, e tanto caro mi fu ascoltare di cosa si trattasse esattamente. Il dentista mi ha parlato di particolari mascherine in plastica trasparente da applicare sulle arcate compromesse. Le loro proprietà elastiche gli permetterebbero di esercitare sugli elementi dentali una forza costante, in grado di veicolarli di nuovo verso le posizioni corrette. Le mascherine vengono fabbricate direttamente sull’impronta dentale del paziente, e il loro numero dipende dalla gravità del problema riscontrato. Sono inoltre facili da togliere e da applicare, lasciando così la possibilità di consumare i pasti e svolgere le normali azioni di igienizzazione del cavo orale. L’apparecchio invisibile mi è sembrato da subito una soluzione eccellente per il mio problema.

Così ho fissato un appuntamento per la prima visita, durante la quale prenderanno le mie impronte dentali. Spero sia un metodo efficace oltre che dal punto di vista estetico anche da quello medico.

No Comments
Comunicati

SKI-ALP, COPPA DEL MONDO IL 6 MARZO. IN VAL MARTELLO SCATTA IL TROFEO MARMOTTA


Il 4° Trofeo Marmotta sarà la penultima tappa della ISMF World Cup

Il fine settimana ha portato circa 35 cm di neve fresca in quota

Continua crescita per le iscrizioni, con tanti “big” al via

Gli organizzatori dell’ASV Martello stanno rifinendo gli ultimi dettagli

Non c’è due senza tre, ed ecco che dopo essere stata gara del campionato italiano (nel 2009) e gara internazionale (nel 2010), la scialpinistica Marmotta Trophy, in Val Martello (BZ), quest’anno riveste il ruolo di quarta e penultima tappa della Coppa del Mondo di scialpinismo.

La Federazione Internazionale ISMF non poteva lanciare un messaggio di consenso più forte e più chiaro di questo, con grande soddisfazione del comitato organizzatore dell’ASV Martello, che in questi giorni si sta occupando degli ultimi ritocchi in vista della gara di domenica prossima.

Affinché la “veste mondiale” sia perfetta in ogni dettaglio, anche le montagne interessate dall’evento di “Coppa” si sono premurate di presentarsi in pompa magna, abbellendosi ancora di più grazie alle nevicate delle ultime ore. Ieri in quota c’erano circa 35 cm di neve fresca, pronti ad assestarsi grazie al bel tempo previsto nei prossimi giorni, ed è inutile dire che i panorami ed i tracciati sono del tutto all’altezza della “prima” mondiale.

Sì, perché il prossimo 6 marzo il 4° Trofeo Marmotta segnerà un record, ovvero la prima competizione di Coppa del Mondo scialpinistica disputata in terra altoatesina, aggiungendo un ulteriore motivo di pregio alla suggestiva gara di ski-alp.

E se si dice Coppa del Mondo, non si può non parlare di campioni in lizza per la vittoria. Tra gli oltre 80 iscritti al Trofeo Marmotta 2011 ci sono anche i “big” dello ski-alp internazionale, a cominciare da Mireia Mirò Varela (ESP), al momento leader della Coppa del Mondo femminile, e William Bon Mardion (FRA), attualmente al secondo posto nel ranking mondiale maschile. Come testimoniano queste due teste di serie, gran parte dei consensi arrivano da Francia e Spagna, e da quest’ultima nazione è in partenza per la Val Martello anche Kilian Jornet Burgada, atleta plurimedagliato, campione anche di skyrunning e attualmente medaglia di legno nella classifica parziale di Coppa di scialpinismo.

Per quanto riguarda invece i campioni  “di casa”, ovvero gli atleti che rappresenteranno la nostra nazione, oggi sarà la giornata dei verdetti, perché verranno comunicati ufficialmente i nomi dei componenti della squadra nazionale italiana.

Gli appassionanti tracciati proposti per questa occasione speciale sono due, un “lungo” e un “corto”. Il primo è riservato alle categorie Senior, Espoir e Master, e si snoda lungo 13,6 km con 1.757 m di dislivello. Il luogo di partenza, un tributo alla tradizione, è fissato nei pressi dell’ex Hotel Paradiso, nell’“alta” valle, e da qui gli atleti saranno chiamati a misurarsi con cinque salite, quattro discese e due passaggi in assetto alpinistico, transitando anche al cospetto di Punta Martello, “picco” più alto del tracciato.

Il secondo percorso, che di “corto” presenta solo la denominazione, misura 9,6 km totali con un dislivello di 1.347 metri, e sarà teatro delle gare femminili e di quelle dei più giovani. Ieri è stata effettuata una “prova generale” dei tracciati, guidata dal loro “tracciatore” Egon Eberhöfer, che ne ha confermato l’ottimo stato. La Val Martello è decisamente pronta ad accogliere i contendenti della Coppa del Mondo, tanto che gran parte del tracciato è già stata segnalata. Potrebbe costituire un’incognita solo la neve caduta in questi ultime ore, come ha sottolineato lo stesso direttore di gara Eberhöfer, il quale ha prontamente fissato per domani un ulteriore sopralluogo. I due percorsi passeranno così nuovamente sotto esame e, nel caso questo fosse necessario, saranno modificati ad hoc per sfruttare al meglio il “nuovo” manto nevoso.

Il programma di domenica prossima è già stato delineato nel dettaglio, e lo start della ISMF World Cup è previsto alle 9,00 per le donne e alle 9,20 per gli uomini, mentre i concorrenti della gara FISI/ASTC (altra opportunità agonistica del Trofeo Marmotta, riservata ai tesserati FISI e di altre società straniere) partirà alle 9,25. Il comitato di Georg Altstätter ha pensato anche al pubblico, cuore pulsante di ciascuna disciplina sportiva, e nella zona partenza/arrivo sarà allestito un tendone “gastronomico”, dove sarà possibile fare il pieno di pasta, bibite e di musica, ma anche seguire parte del percorso di gara. Per i più “esigenti”, comunque, il punto più strategico da cui seguire le performance atletiche è il Rifugio Nino Corsi, a quota 2.264 metri.

Le iscrizioni sono aperte fino al 2 marzo alla cifra di 35 euro per la categoria Senior e 15 euro per quelle Junior e Cadetti, mentre per chi si prenota dopo tale data la quota  aumenta di 10 euro. È possibile iscriversi tramite il sito ufficiale www.marmotta-trophy.it dove sono reperibili anche tutte le informazioni utili relative alla gara.

No Comments
Comunicati

Fujitsu presenta il primo controllore grafico SoC high-end al mondo con interfaccia APIX2

  • By
  • 1 Marzo 2011


Cruscotti virtuali, sistemi di navigazione e assistenza alla guida (camera based) con un unico chip

 Fujitsu Semiconductor Europe presenta il nuovo SoC (System-on-Chip) grafico per applicazioni automotive di nuova generazione; il primo SoC al mondo dotato di interfaccia APIX®2 integrata.

‘Emerald-P’, che verrà prodotto secondo la normativa AEC-Q100, è un potente dispositivo che unisce il core ARM® Cortex™-A9, la shader GPU (Graphics Processor Unit) programmabile, il processore di immagini Fujitsu e l’interfaccia APIX®2, la più recente tecnologia di Inova Semiconductor.

L’MB86R12 ‘Emerald-P’ ha quattro ingressi video che possono funzionare in parallelo e supportare varie applicazioni automotive basate su telecamera. La nuova tecnologia, recentemente sviluppata da Fujitsu,offre una visuale a 360° del veicolo con un punto di vista (riferimento) variabile, ottenuta tracciando i fotogrammi di quattro telecamere su una rete sviluppata in 3D. Un’applicazione basata su telecamere di questo tipo aumenta l’attenzione del conducente e la sicurezza di guida, fornendo assistenza nei punti ciechi e varie immagini dell’ambiente intorno all’auto.

I campioni dell’MB86R12, successore dell’altro membro della famiglia ‘Emerald’ (MB86R12 ‘Emerald-L’), saranno disponibili nel terzo trimestre del 2011, con prestazioni e una frequenza di clock superiori (530MHz vs 400MHz), un più ampio range di temperatura per il settore automotive e altre funzionalità, tra cui l’interfaccia APIX®. Il processore è l’ARM Cortex A9 ad alte prestazioni e integra anche un motore ARM-Neon-SIMD.

L’MB86R12 ‘Emerald-P’ supporta fino a 1 Gbyte di SDRAM DDR2-800 e DDR3-1066 (x16 o x32) e memorie flash NAND, NOR e NAND gestite (mNAND). Il motore grafico 2D, che supporta operazioni di rotazione veloce, blending, scaling e copia, è progettato per il rendering di cover flow, testo e pointers. Contemporaneamente il core grafico 3D di Fujitsu supporta la programmazione degli shader (vertex e fragment) basate sulla specifica e linguaggio OpenGL ES 2.0. L’architettura configurabile del dispositivo garantisce un’ottimizzazione delle prestazioni dei motori grafici 3D e 2D, gestendoli automaticamente in parallelo.

L’MB86R12 ‘Emerald-P’ ha perciò tre controller indipendenti che sono in grado di gestire display con risoluzioni molto diverse tra loro. Pertanto un solo dispositivo ‘Emerald’ può offrire tutte le funzioni di visualizzazione di un moderno cruscotto.

Per supportare sistemi con più display, pannelli ad alta risoluzione e alte frequenze di refresh, occorrono velocità di trasferimento dati elevate: anche queste sono supportate dall’architettura interna di ‘Emerald’.

Un altro vantaggio è la disponibilità del concetto di multilayer, ogni controller ha a disposizione fino a 8 layers grafici. Questo consente un rendering grafico molto flessibile e con ordine di priorità dei dati presentati all’utente quando si passa da una scena operativa all’altra. Le principali periferiche automotive e i protocolli di comunicazione CAN, MediaLB (Media Local Bus) ed Ethernet sono integrati nella famiglia ‘Emerald’.

APIX è un link standard bidirezionale ad alta velocità per gestire come ingresso o uscita trasmissioni video e dati. La GPU supporta lo standard Open GL ES 2.0 e può gestire operazioni in 2D e 3D in parallelo. Il flusso dei dati video in ingresso può essere rielaborato con il processore di immagini interno, per il miglioramento della visibilità dei particolari nei fotogrammi controllando in modo intelligente il contrasto e la luminosità.

Tradizionalmente gli indicatori analogici nei cruscotti classici erano limitati a poche e predefinite informazioni (velocità, giri motore e poco altro), mentre i cruscotti ibridi moderni coesistono con strumenti a indicatori classici e uno o due display a colori di media grandezza. Al contrario, l’attuale tendenza automotive, prevede che la strumentazione moderna e i sistemi informativi per il conducente debbano dipendere completamente dai display digitali, che utilizzano la loro flessibilità illimitata per fornire qualsiasi tipo di informazione, alcune delle quali prima non erano disponibili per i conducenti e i passeggeri.

Questi sistemi diventano ancora più flessibili quando sono completamente virtuali e il CID (Central Information Display), che oggi viene usato principalmente per funzioni di navigazione e multimediali, è completamente integrato nel cruscotto.

Dal punto di vista del sistema, “vera flessibilità” in questo caso significa che lo stesso dispositivo può essere usato per diversi scopi, il che influisce molto sui fornitori di semiconduttori, che devono offrire serie di dispositivi ritagliati ‘su misura’ in termini di funzioni, prestazioni e interfacce.

Nell’auto del futuro il display virtuale sarà l’interfaccia primaria con il conducente e sostituirà strumenti tradizionali quali indicatori, manopole e pulsanti, mostrando perfino la visuale della strada! Nell’auto vengono portate applicazioni completamente nuove che migliorano non solo il comfort, ma anche la sicurezza, ad esempio sistemi di assistenza alla guida, visione notturna e HUD.

Dal punto di vista del software, CGI Studio è la piattaforma di sviluppo Fujitsu per interfacce grafiche ibride 2D e 3D (HMI/GUI), specializzata per cruscotti per auto e sistemi di infotainment. CGI Studio è compatibile con i dispositivi della famiglia ‘Emerald’ e, oltre ai motori 2D e 3D ‘Candera’, offre una toolchain completa per lo sviluppo di interfacce grafiche 2D/3D.

Un BSP (Board Support Package) software sarà disponibile per Linux, mentre i driver software per altri sistemi operativi embedded sono in fase di sviluppo.

APIX® è n marchio registrato di Inova Semiconductors.

ARM® e Cortex™ sono marchi registrati di ARM Corporation.

Tutti i nomi commerciali e i marchi registrati citati nel presente comunicato stampa sono di proprietà dei rispettivi titolari

Per maggiori informazioni sulle soluzioni grafiche di Fujitsu, fare clic qui.

Per scaricare un’immagine in alta risoluzione di accompagnamento a questo comunicato stampa, cliccate qui.

A proposito di Fujitsu Semiconductor Europe

Fujitsu Semiconductor Europe è uno dei maggiori fornitori mondiali di prodotti basati su semiconduttori. L’azienda offre soluzioni avanzate di sistema per i mercati automotive, TV digitale, telefonia mobile, networking e per applicazioni industriali. Gli ingegneri che lavorano nei centri di progettazione dedicati ai microcontroller, ai controller grafici, ai prodotti mixed-signal, wireless, IC multimedia e ai prodotti ASIC operano a stretto contatto con i team di marketing e vendita dell’area EMEA di Fujitsu Semiconductor per aiutare i clienti a soddisfare le proprie esigenze di sviluppo sistemistico.

Questo approccio alle soluzioni è supportato da un ampio spettro di dispositivi avanzati a semiconduttore, di IP e di blocchi costruttivi.

Per maggiori informazioni, consultare il sito: http://emea.fujitsu.com/semiconductor

No Comments
Comunicati

Metti in mostra il tuo talento: realizza il nuovo video Fontanot


Contest 2:Easy FontanotL’azienda produttrice di scale Fontanot affida al concorso on line “2:Easy Fontanot” la realizzazione del video promozionale per Time, la prima scala che supporta 2:Easy, i gradini comodi e sicuri. Creativi, agenzie e video maker possono presentare le proprie idee, vincere il premio messo in palio dall’azienda e fornire il video che diventerà il principale strumento della nuova campagna pubblicitaria Fontanot.

Per partecipare al concorso basta entrare nell’area “gare” sul sito www.zooppa.com, scaricare il brief e realizzare il video promozionale con il materiale a disposizione. Un’occasione per tutti gli appassionati di web e video editing per realizzare uno strumento che sarà al centro della comunicazione pubblicitaria per i nuovi prodotti Fontanot.

L’azienda Fontanot è da sempre alla ricerca di nuove idee e nuove forme di comunicazione. Per il lancio degli innovativi gradini 2:Easy ha scelto di affidare la propria comunicazione ad una squadra di creativi non precostituita per ottenere un risultato virale e fuori dagli schemi.

Il prodotto, infatti, cambia il modo di progettare, disegnare e scegliere la scala a chiocciola per interni, grazie al maggiore spazio calpestabile disponibile sui gradini. Proprio per questo motivo si è scelto di “ascoltare” diversi spunti creativi.

Partecipare al Contest 2:Easy è un modo semplice ed intelligente per mettere in mostra nuove idee creative che possono diventare un nuovo modo di fare pubblicità.

No Comments
Comunicati

Implementare il BIM


di Scott Hammond – Technical Marketing Manager Structural Solutions, Autodesk AEC

 

Ascolta

Trascrizione fonetica

 

Dizionario – Visualizza dizionario dettagliato

 

Il Building Information Modeling (BIM) sta rapidamente diventando la metodologia guida nei processi di progettazione edilizia e ingegneristica.

Il BIM, metodo di progettazione e documentazione edilizia basato su una rappresentazione digitale dell’edificio computabile, coerente e coordinata, viene comunemente applicato

 per semplificare i processi di decision making in fase di progettazione, per la produzione accurata di documentazione e informazioni per la produzione e per la valutazione delle performance degli edifici.

Grazie al BIM, gli ingegneri possono disporre di informazioni sempre coordinate, aggiornate e accessibili all’interno di un unico ambiente digitale integrato, il che consente di incrementare la redditività, ridurre i rischi ed eliminare le inefficienze nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione di qualsiasi progetto.

Molte aziende hanno ormai compreso a fondo il concetto di BIM, ma la questione è come riuscire a implementarlo efficacemente.

Il processo di implementazione è determinante affinché l’introduzione del BIM all’interno dell’azienda avvenga con successo. Perché tale processo abbia successo, innanzitutto, bisogna tener conto che il BIM genera molti cambiamenti nella professione ingegneristica, comportando l’acquisizione di nuove competenze, l’applicazione di nuovi processi di lavoro, lo sviluppo di nuovi workflow e una migliore conoscenza delle discipline di costruzione. Questi cambiamenti possono sembrare difficili da realizzare, ma con una corretta pianificazione, l’implementazione del BIM può avvenire facilmente e l’azienda ne vedrà presto i benefici.

Questo articolo illustrerà alcune best practices per l’implementazione del BIM.

Elaborare una strategia di implementazione

Per una corretta implementazione del BIM è necessario sviluppare una strategia che vada oltre la semplice formazione e pianificazione dei vari passaggi.

In primo luogo, è necessario decidere cosa si vuole ottenere in maniera specifica dal BIM.

La strategia di implementazione deve essere in grado di gestire i cambiamenti di workflow e processi di lavoro che il BIM porta con sé. Spesso, la transazione al BIM nelle aziende avviene in maniera graduale, di progetto in progetto, cosi da far accettare meglio, a dipendenti e clienti, modifiche e riorganizzazione dei tradizionali metodi di lavoro consolidati all’interno della società.

Oltre a prevedere una transizione graduale, la strategia di passaggio al BIM deve anche affrontare il problema di come la nuova soluzione tecnologica coesisterà inizialmente con il disegno 2D o le applicazioni di modellazione in 3D già in uso.

Se il BIM sarà gradualmente introdotto, consentirà una transizione morbida che non interferisce con la produttività e con il flusso di lavoro all’interno dell’impresa.

Le aziende dovrebbero anche tenere in considerazione le ampie possibilità offerte dal Building Information Modeling in termini di analisi energetica, stima dei costi e specifiche

Ad esempio, un modello di Revit Structure può essere esportato in una varietà di programmi di analisi strutturale, fornendo agli utenti dati facilmente accessibili in grado di migliorare il processo decisionale e consentire ad architetti e ingegneri di progettare edifici con migliori prestazioni.

Ogni impresa è diversa dall’altra, e le esigenze di ognuna possono variare in base a dimensione e obiettivi aziendali. Se una società gestisce progetti molto grandi, la strategia di implementazione dovrebbe focalizzarsi sulle linee guida per la realizzazione e la gestione di modelli di grandi dimensioni, compresi i requisiti di sistema, le tecniche per ridurre la complessità del modello, e così via.

Non solo la dimensione dei progetti, ma anche la dimensione dell’azienda stessa deve essere presa in considerazione durante il processo di adozione del BIM.

Riconoscere bisogni, limiti, punti di forza e obiettivi dell’azienda aiuterà a sviluppare piani d’implementazione più personalizzati, che consentiranno una transizione morbida al BIM, e grazie a esso un incremento di qualità, velocità e produttività a un costo inferiore.

Richiedere supporto esterno

Il passaggio al BIM avviene in modo più efficace e indolore se ci si affida a professionisti qualificati, esperti in piattaforme BIM. Tali professionisti sono in grado sia di aiutare gli impiegati a imparare a usare il BIM in maniera più efficiente, sia di supportare le aziende nelle fasi di passaggio al BIM, fornendo loro corsi di formazione sui software e metodologie di implementazione più produttive. Lavorare con un consulente aiuta ad accelerare il processo di apprendimento del BIM all’interno dell’azienda, il che consentirà di sperimentare i numerosi vantaggi derivanti dal BIM già nelle prime fasi di adozione.

Scegliere una squadra

Al fine di preservare la produttività all’interno dell’azienda mentre avviene la transizione al BIM, molte imprese iniziano la formazione solo di una parte dei dipendenti facendoli lavorare su un progetto pilota, mentre il resto della società continua a lavorare con il vecchio processo sui progetti esistenti.

Grazie all’utilizzo di un team pilota, la produttività all’interno dell’azienda non subisce interruzioni e l’implementazione del BIM può procedere senza inconvenienti.

Le aziende più piccole non hanno questo tipo di problematiche, in quanto nel loro caso si ha un minor carico di progetti da trasferire e un numero minore di impiegati da istruire, il che rende già di per sé più veloce la fase di passaggio. AscoltaTrascrizione fonetica

Dizionario – Visualizza dizionario dettagliato

  1. sostantivo
    1. specificazioni

 

Poiché il BIM rappresenta un nuovo approccio alla progettazione edile e ingegneristica – e non semplicemente una nuova tecnologia di supporto – le imprese devono prestare attenzione alla composizione del team di transizione. Tale squadra deve rappresentare l’intera organizzazione, riflettendo i cambiamenti di fondo che avvengono grazie al BIM.

Il team dovrebbe essere composto da individui aperti alle innovazioni in grado di comprendere i cambiamenti in corso, di modo che la conoscenza del BIM possa espandersi gradualmente a tutti i dipartimenti aziendali.

Scegliere un progetto pilota

Quando si introduce il BIM in azienda, sarebbe bene iniziare con un progetto pilota già noto agli impiegati, di modo che il processo di apprendimento non risulti troppo complicato. Un progetto di piccole dimensioni permetterà al team di concentrarsi sui dettagli e di avere una buona base di partenza per apprendere i processi e le metodologie di lavoro che dovranno applicare per i progetti futuri.

Misurare il ROI dell’investimento effettuato è importante per ogni impresa. Se possibile, il progetto pilota dovrebbe essere un tipo di progetto con specifiche già note, così che i vantaggi del BIM possano essere accuratamente e facilmente calibrati. Alcuni dei vantaggi più importanti apportati dal BIM sono difficili da quantificare: ad esempio più tempo da dedicare per progetti innovativi, presentazioni di progetto più chiare per i clienti, e così via. Tuttavia, altri benefici, come l’incremento della produttività e delle informazioni di progettazione, sono più immediati e relativamente facili da misurare.

Analizzare questi dati consente di verificare se il ROI corrisponde alle promesse.

Ascolta

Raccogliere i frutti

Come per un qualunque nuovo processo di lavoro o software, per la piena comprensione del BIM ci vorrà del tempo.

Ciononostante, alcuni dei vantaggi del BIM sono da subito visibili e se l’azienda continuerà nell’impegno di adottare questo metodo, il processo migliorerà e diverrà sempre più semplice ed efficiente.

No Comments
Comunicati

“JOB CREATION” di MCZ Group: al via i corsi di formazione gratuiti su 4 città

Dal 7 marzo 2011 a Pordenone-Milano-Roma-Napoli

Parte ufficialmente il 7 marzo 2011 il progetto di formazione giovani “Job Creation”, finanziato da MCZ Group: il programma, interamente finanziato dall’Azienda friulana attiva sul mercato del riscaldamento domestico (MCZ e RED) e della cottura da esterno (Sunday), prevede un ciclo di corsi che saranno realizzati nelle filiali Manpower di Pordenone, Milano, Napoli e Roma. Per i corsisti più meritevoli potrà aprirsi la possibilità di un posto di lavoro tra le professioni a maggiore richiesta nelle zone interessate, sulla base delle offerte a disposizione di Manpower. MCZ Group, azienda friulana attiva sul mercato del riscaldamento domestico (MCZ e RED) e della cottura da esterno (Sunday) ha scelto di finanziare il progetto di formazione giovani “Job Creation”, destinando a questa iniziativa di Corporate Social Responsibility il budget solitamente previsto per i regali di Natale a clienti italiani ed esteri.

Il programma JOB CREATION prevede:
– 4 corsi con docenti qualificati, dedicati a profili professionali fra i più richiesti sul mercato del lavoro, in 4 città italiane (Operatori Macchine Utensili – Pordenone, Addetti Telemarketing –Milano, Webmaster – Roma, Addetti Servizi Alberghieri- Napoli).
– 60 partecipanti.
– 30 filiali Manpower sulle 4 città coinvolte che si impegneranno a collocare i 20 migliori corsisti

Di seguito le caratteristiche dettagliate di ciascun corso:

OPERATORE DI MACCHINE UTENSILI – PORDENONE
Gli obiettivi del corso sono:
– fornire le conoscenze di meccanica
– trasferire le competenze pratiche di utilizzo delle macchine utensili a CNC,quali presse, torni e frese.
Data: dal 7 al 11 marzo 2011
Durata: 40 ore – 5 giornate
Orario: 9.00-13.00 / 14.00-18.00
Sede: KEYMEC – via Casabianca, 3 – San Vito al Tagliamento (Pordenone)
33074 Vigonovo di Fontanafredda (PN)
tel. +39-0434-599599 fax +39-0434-599598
Per informazioni è possibile rivolgersi alla seguente filiale:
PORDENONE DEI MILLE
T.0434241036 F.0434241156
Piazza Ellero dei Mille, 4 Pordenone 33170


ADDETTI AL TELEMARKETING – MILANO
Gli obiettivi del corso sono:
– trasferire le competenze relative alla vendita telefonica, sviluppando le necessarie conoscenze operative e di comunicazione con la clientela .
Data: dal 7 al 10 marzo 2011
Durata: 32 ore -4 giornate
Orario: 9.00-13.00 / 14.00-18.00
Sede: Milano – R.Q. Srl – Via Taormina, 36
Per informazioni è possibile rivolgersi alle seguenti filiali:
MILANO VELASCA CALL CENTER
T.0285465450 F.0285465449
Piazza Velasca, 6 MILANO 20122
MILANO LODI
T.0254084100 F.0254084701
Corso Lodi, 18 Milano 20135


WEBMASTER CON CMS JOOMLA – ROMA
Gli obiettivi del corso sono:
– presentare lo strumento CMS JOOMLA per creare siti web e conoscerne le
principali applicazioni.
Data: dal 7 al 10 marzo 2011
Durata: 32 ore -4 giornate
Orario: 9.00-13.00 / 14.00-18.00
Sede: Roma – Istituto Spellucci – via Santa Croce in Gerusalemme, 83/C
MCZ Group S.p.A.
33074 Vigonovo di Fontanafredda (PN)
tel. +39-0434-599599 fax +39-0434-599598
www.mcz.it
Per informazioni rivolgersi alle seguenti filiali:
ROMA BARBERINI
T. 0642871339 F. 0642870833
Via Barberini, 58 Roma 00187
ROMA LABICANA
T.0690219401 F.0690219499
Via Labicana n. 88 ROMA 00184


CAMERIERI AI PIANI – NAPOLI
Gli obiettivi del corso sono:
– trasmettere le competenze necessarie per la gestione delle operazioni di riordino delle
camere e degli spazi comuni.
Data: dal 15 al 17 marzo 2011
Durata: 24 ore – 3 giornate
Orario: 9.00-13.00 / 14.00-18.00
Sede: Napoli – Grand Hotel Parker’s – Corso Vittorio Emanuele II, 135.
Per informazioni è possibile rivolgersi alle seguenti filiali:
NAPOLI SAN FELICE 1
T.0814939310 F.0814939319
Via Card. Guglielmo Sanfelice, 27 NAPOLI 80134
NAPOLI SAN FELICE 2
T.0814939320 F.0814939329
Via Card. Guglielmo Sanfelice, 27 NAPOLI 80134


Per ulterior informazioni:
MCZ Group S.p.A.
33074 Vigonovo di Fontanafredda (PN)
tel. +39-0434-599599 fax +39-0434-599598
www.mcz.it
No Comments
Comunicati

IN Farmacia: le farmacie della propria città in un click.


La tecnologia al servizio dei cittadini. Nasce IN Farmacia il portale dedicato agli utenti che ricercano prodotti farmaceutici e parafarmaceutici online. Con un semplice click, infatti, un utente può verificare la disponibilità di un prodotto o servizio all’interno delle farmacie della propria città. IN Farmacia utilizza la logica del motore di ricerca: compilando i campi indicati il portale indicherà quale farmacia, iscritte al database interno del portale, presenta quel determinato farmaco. Un motore di ricerca ma non solo: IN Farmacia fornisce informazioni utili sulla farmacia con una scheda punto vendita completa di recapiti telefonici, indirizzi, dati sui servizi speciali proposti, prodotti e marchi specialistici e non trattati. Inoltre è a disposizione dell’utente una scheda prodotto completa, se un utente ricerca per esempio il prodotto ascriptin il portale fornirà tutti i dati riguardanti l’ascriptin: dalle modalità di conservazione, al principio attivo presente nel prodotto, ai vari dosaggi disponibili in commercio e le modalità di somministrazione, oltre alle varie forme in cui il prodotto è venduto (se in compresse, bustine, ecc) con i riferimenti geografici del caso.

IN Farmacia è un valido strumento per trovare non solo la farmacia più vicina che dispone del prodotto ricercato, ma anche una fonte di nuove informazioni in merito alle varie farmacie presenti sul territorio.

No Comments