Home » Comunicati » Comunicare con etica, questo è il presupposto fondamentale dell’Ufficio Stampa Della Nesta

Comunicare con etica, questo è il presupposto fondamentale dell’Ufficio Stampa Della Nesta

Nella comunicazione odierna si va affermando sempre più fortemente il ruolo dell’Ufficio Stampa quale organo preposto a creare e mantenere i rapporti tra le aziende e il mondo esterno con professionalità, capacità ed esperienza. Troppo spesso però si corre il rischio di tralasciare un aspetto quanto mai importante per l’Agenzia Della Nesta: l’etica.

L’Ufficio Stampa suggerisce, promuove, elabora programmi per la diffusione della comunicazione aziendale, esso rappresenta una sorta di filtro necessario per arrivare al pubblico. Fattori che ne determinano la competenza sono la cultura, la capacità di scrittura e lettura, quella di parlare e far parlare e di intrattenere rapporti con il mondo e il mercato economico che ci circonda.

I processi comunicativi incidono pesantemente nel successo o insuccesso di un determinato progetto o prodotto e con l’avvento delle nuove tecnologie comunicative si è diffusa la tendenza a ritenersi i padroni assoluti di tutto ciò che ci sta intorno. L’ufficio stampa dell’Agenzia Della Nesta nel suo operare quotidiano, per numerose aziende locali e nazionali, si sofferma su un interrogativo quanto mai importante. “fino a che punto è lecito trasformare tutto ciò che ci circonda per renderlo conforme alle nostre necessità?”

Oggi sembra dominare, in modo sempre più marcato, la disattenzione a regole e principi, lo spettatore, il lettore o l’ascoltatore vengono troppo spesso considerati dei meri bersagli da colpire. L’Ufficio Stampa Della Nesta porta avanti il suo lavoro volendo prendere le dovute distanze da queste tendenze, cercando di soddisfare un bisogno di etica, coerenza e rispetto sempre più diffuso. Si tratta di una autoregolamentazione che non lede in alcun modo il diritto di fare informazione e la libertà di espressione ma che al contempo consente di discernere fra ciò che è lecito fare e ciò che non lo è.

Senza dubbio è vero che non si può non comunicare, lo si fa anche restando in silenzio, ma è anche certo che si può scegliere se farlo bene o male e non solo in termini di efficacia, di persuasività e di competenza. Un ufficio stampa deve creare degli spazi in cui ci sia la possibilità di dialogare, di dare delle risposte agli interlocutori, facendo sentire la propria voce con garbo e stile, rimanendo nell’ombra e lasciando i riflettori di scena puntati sull’azienda e sulla qualità del suo prodotto.

About the author

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma