Daily Archives

8 Novembre 2010

Comunicati

A KOH TUI UN NUOVO ASILO CON CCS ITALIA


Il villaggio di Koh Tui è il più piccolo dei 4 villaggi dell’isola di Koh Rong, a 30 km dalla terraferma. E’ abitato da 70 famiglie che si sostengono attraverso la pesca, sempre più in declino. CCS Italia, una delle principali associazioni solidarietà italiane, da 3 anni sostiene la scuola primaria locale, frequentata da 50 bambini. Koh Tui è l’unico dei cinque villaggi delle due isole dove opera CCS Italia, dove ancora non esiste un asilo.

Grazie all’attività del donare online, CCS Italia prosegue questo progetto ed ha già individuato l’insegnante che inizierà il corso di formazione tra fine settembre e ottobre. Verrà utilizzata una struttura fatiscente già esistente che sarà riabilitata ed adibita in parte all’asilo, in parte a cucina. La comunità del villaggio parteciperà a titolo gratuito alla ristrutturazione dell’edificio.

Nel 2007 visitammo per la prima volta il villaggio con l’obiettivo di verificare cosa si sarebbe potuto fare per aiutare i bambini e la comunità. Fummo avvertiti della presenza di “due bambini molto malati”. Andammo a vederli nella loro abitazione, ma non ci saremmo mai aspettati di vedere che questi due bambini erano ammalati, sì, ma di una malattia genetica rarissima chiamata Ittiosi, genetica ed inguaribile, anche se assolutamente non contagiosa. Il più grande, Parà allora di 3 anni e mezzo, e Srey Net, una bambina con poco meno di un anno avevano la pelle a squame e strisce, come i pesci, da qui il nome Ittiosi, le dita di piedi e mani saldate tra loro, le orecchie saldate alla testa. Da allora CCS Italia, che si occupa prevalentemente di adozione bambini a distanza, sostiene i due fratelli attraverso cure e assistenza medica. La piccola Srey Net, che finalmente oggi può chiudere le palpebre, grazie all’operazione chirurgica dello scorso luglio, sarà, insieme al fratellino, una dei 30 bambini che beneficeranno dell’asilo. Questa storia, in particolare, ci lega al villaggio di Koh Tui (Koh Tui vuol dire “piccola Isola”, nome dovuto alla piccola isola in fronte alla baia).

Luther Blissett

No Comments
Comunicati

Romeo e Giulietta


La città di Verona, nell’immaginario collettivo, è spesso ricollegata alla celebre opera di William Shakespeare “Romeo e Giulietta”, una tragedia che narra l’amore tra due giovani, appunto Romeo e Giulietta, appartenenti a due importanti famiglie della città, i Montecchi ed i Capuleti, tra loro ostili e per questa ragione contrarie all’unione; l’amore dei due protagonisti fu così forte che scelsero insieme di affrontare il suicidio.
La credenza popolare ha identificato alcuni luoghi della città di Verona in cui si sarebbero vissuti gli attimi più significativi della tragedia; tra questi, vi è sicuramente la casa di Giulietta, dove è possibile vedere il bellissimo balcone da cui si narra che Giulietta si sia affacciata per il suo amato.
La casa di Giulietta è una costruzione storica molto bella e curata nei dettagli, aldilà del suo grandissimo valore storico e culturale, da sempre una delle mete più gettonate dai turisti di tutto il mondo. All’interno della casa è possibile visitare anche la statua di bronzo dedicata a Giulietta; la credenza popolare sostiene peraltro che fotografarsi con questa scultura possa portare fortuna.
Questo antico angolo di Verona è una tappa fissa nell’itinerario di ogni turista, e nella scelta di un hotel a Verona o di un albergo verona è consigliabile considerare anche la vicinanza con questa antica costruzione così ricca di significato.

No Comments
Comunicati

Vacanze al mare in Abruzzo : da oggi è possibile prenotare sul sito del Bed & Breakfast Salisburgo.

A Montesilvano il Bed & Breakfast Salisburgo è la struttura più adatta per trascorrere una vacanza al mare in Abruzzo.

Il Bed & Breakfast Salisburgo è a pochi passi dal mare e dalla riviera pescarese, dista un paio di kilometri dal casello autostradale di Pescara Nord e dal Centro Congressi d’Abruzzo ed in soli venti minuti è possibile raggiungere l’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo.

Questa posizione privilegiata permette al Bed & Breakfast Salisburgo di ospitare nuclei famigliari in cerca di una vacanza in Abruzzo all’insegna del relax e divertimento ma anche pernottamenti d’affari nei pressi di Pescara.

I servizi offerti sono di altissimo livello :

  • Colazione internazionale
  • Personale multilingua (italiano, tedesco, inglese)
  • Colazione in camera
  • Internet WI-FI
  • Vasca idromassaggio
  • Posto auto
  • Sala relax
  • Sala lettura

La nuovissima struttura del Bed & Breakfast Salisburgo si sviluppa su due piani ed è circondata da un grandissimo parco dove gli ospiti possono assaporare il piacere di una lettura in completo relax e i bambini giocare e divertirsi in tranquillità.

Sono previsti sconti per lunghi soggiorni se si prenota tramite il sito web (http://www.bedandbreakfastsalisburgo.it) o la pagina di facebook (http://www.facebook.com/pages/Montesilvano-Italy/Bed-Breakfast-Salisburgo/137274489657145).

Il Bed & Breakfast Salisburgo è la soluzione migliore per trascorrere una vacanza a Montesilvano e Pescara.

Bed & Breakfast Salisburgo – Via Charini, 74 – 65015 – Montesilvano (PE) – 085 4680021 – www.bedandbreakfastsalisburgo.it

No Comments
Comunicati

CCS ITALIA PER I BAMBINI DELL’ISOLA DI KOH RONG


CCS Italia, una delle principali associazioni solidarietà italiane, da 3 anni sostiene la scuola primaria locale di Koh Tui, frequentata da 50 bambini. Il villaggio di Koh Tui è il più piccolo dei 4 villaggi dell’isola di Koh Rong, a 30 km dalla terraferma. E’ abitato da 70 famiglie che si sostengono attraverso la pesca, sempre più in declino. Koh Tui è l’unico dei cinque villaggi delle due isole dove opera CCS Italia, dove non esiste ancora un asilo.

Grazie all’attività del donare online, CCS Italia prosegue questo progetto ed ha già individuato l’insegnante che inizierà il corso di formazione tra fine settembre e ottobre. Verrà utilizzata una struttura fatiscente già esistente che sarà riabilitata ed adibita in parte all’asilo, in parte a cucina. La comunità del villaggio parteciperà a titolo gratuito alla ristrutturazione dell’edificio.

Nel 2007 visitammo per la prima volta il villaggio con l’obiettivo di verificare cosa si sarebbe potuto fare per aiutare i bambini e la comunità. Fummo avvertiti della presenza di “due bambini molto malati”. Andammo a vederli nella loro abitazione, ma non ci saremmo mai aspettati di vedere che questi due bambini erano ammalati, sì, ma di una malattia genetica rarissima chiamata Ittiosi, genetica ed inguaribile, anche se assolutamente non contagiosa. Il più grande, Parà allora di 3 anni e mezzo, e Srey Net, una bambina con poco meno di un anno avevano la pelle a squame e strisce, come i pesci, da qui il nome Ittiosi, le dita di piedi e mani saldate tra loro, le orecchie saldate alla testa. Da allora CCS Italia, che si occupa prevalentemente di adozione bambini a distanza, sostiene i due fratelli attraverso cure e assistenza medica. La piccola Srey Net, che finalmente oggi può chiudere le palpebre, grazie all’operazione chirurgica dello scorso luglio, sarà, insieme al fratellino, una dei 30 bambini che beneficeranno dell’asilo. Questa storia, in particolare, ci lega al villaggio di Koh Tui (Koh Tui vuol dire “piccola Isola”, nome dovuto alla piccola isola in fronte alla baia).

Luther Blissett

No Comments
Comunicati

Rendering 3D per arredare edifici di ogni genere


Da quando il rendering 3D è entrato all’interno del contesto immobiliare, ha reso la vita più semplice ad architetti, geometri ed esperti del settore, consentendo a questi ultimi di progettare al meglio edifici di qualsiasi genere e permettendo un alto grado di personalizzazione. Il vantaggio più preponderante risulta però essere il fatto per cui, grazie a questo tipo di tecnologia, è possibile pre-visualizzare virtualmente un progetto prima della sua effettiva messa in pratica, dando la possibilità di apportare modifiche di qualsiasi tipo anche all’ultimo momento.
Il rendering tridimensionale si afferma all’inizio della sua ascesa in ambito residenziale, poi trova un ampio utilizzo anche in ambito commerciale per la progettazione di pub, ristoranti, hotel o qualsiasi edificio personale.
Da una parte, come è lecito pensare, questo tipo di tecnologia rimane molto affermata al giorno d’oggi all’interno del contesto residenziale ; chiunque sia interessato infatti a progettare o arredare un edificio residenziale può farlo affidandosi a degli esperti di rendering che lo seguiranno nel decidere e personalizzare ogni minimo dettaglio relativo all’interno dell’edificio o all’esterno; quindi oltre all’arredamento e alle decorazioni per la cucina, per il bagno o per la sala da pranzo potranno essere scelte le disposizioni del parcheggio, delle aree verdi o di qualsiasi tipo di spazio esterno, dando un tocco in più all’aspetto della propria abitazione, ma anche curando quelle che sono le funzionalità o gli accorgimenti strutturali.
D’altra parte il rendering 3D viene ultimamente molto utilizzato anche in ambito commerciale, quindi per progettare ed arredare pub, hotel, negozi o qualsiasi edificio commerciale. Gli esperti del settore seguiranno i propri clienti per progettare e decorare al meglio i propri edifici permettendogli di seguire il trend attuale di riferimento, sia per quanto riguarda gli interni che gli esterni. Questo permetterà di dar vita ad una attività commerciale che non solo attirerà clienti per ciò che essa rappresenta commercialmente, ma anche per la progettazione e arredamento d’effetto resi possibili dall’applicazione del rendering 3D.

No Comments
Comunicati

Honda Freeway – Concessionaria Freeway: concessionario Honda a Roma

  • By
  • 8 Novembre 2010


Concessionaria Honda Freeway a Roma è sinonimo di chiarezza, rispetto e soddisfazione. Chiarezza per il servizio di acquisto auto nuove e auto usate che Honda Freeway mette a disposizione nella sua Show Room di Via Ardeatina 188: automobili Honda di ultima generazione nella gamma, consultabile online e prenotabile con un test drive a disposizione degli acquirenti interessati. Rispetto per il cliente: sia nei servizi finanziari che nei servizi di assistenza tecnica, la concessionaria Freeway di Roma mette a disposizione una assistenza a 360° che cerca di venire incontro alle esigenze dei loro clienti. Per l’assistenza tecnica inoltre è possibile inviare online un tagliando di prenotazione intervento che metterà in lista la vostra quattroruote per un appuntamento con le officine della concessionaria Honda Freeway. Soddisfazione infine per il cliente: le auto usate della Honda Freeway sono garantite fino a 36 mesi, e tutte le necessità di acquisto della propria automobile, dalla scelta della polizza migliore agli optional della gamma Honda, sono a disposizione nelle migliori condizioni offerte dalla concessionaria Freeway Honda.Le auto nuove sono consultabili online sul sito della concessionaria Honda Freeway, che vi mette a disposizione anche la possibilità di prenotare un test-drive con il modello di macchina che avete intenzione di acquistare. Per quanto riguarda le auto usate del concessionario Freeway, online troverete il parco usato garantito inserito nel circuito di marchi della Honda Reset: Alfa Romeo, Audi, Citroen, Ford, Honda, Lancia, Fiat, per dirne alcuni. Le auto usate della concessionaria Honda Freeway sono elencate per Marca, Modello, Colore, Anno, Chilometraggio e Prezzo. Per informazioni visitate la showroom Honda Freeway sita in Via Ardeatina 188 a Roma (telefono: 06 – 5136402 begin_of_the_skype_highlighting              06 – 5136402      end_of_the_skype_highlighting).

No Comments
Comunicati

Maltempo anche sulle regioni centrali e meridionali tirreniche


Il maltempo che da giorni flagella il Veneto sta interessando anche altre regioni. da stanotte infatti si sono abbattuti violentissimi temporali su tutta la Campania. Particolarmente interessata è stata Napoli dove alla pioggia si è accompagnato un festidiosissimo e violento vento che ha fatto volare oggetti dai balconi delle case. Ci sono, proprio in queste ora, anche disagi all’aeroporto di Capodichino. La preoccupazione è quindi altissima visto anche ciò che è successo a Pompei: anche a causa della pioggia frequente e senza sosta degli scorsi giorni è crollata la cosiddetta “Casa dei Gladiatori” all’interno degli scavi archeologici della città vesuviana.

No Comments
Comunicati

Flavio Cattaneo: Terna entra nel selettivo indice europeo Dow Jones Sustainability


Terna entra per la prima volta nel Dow Jones Sustainability Index Europe e viene confermata nel Dow Jones Sustainability World.
“Un altro importante riconoscimento per Terna“  ha commentato l’ad Flavio Cattaneo.

Doppio traguardo per Terna nella sostenibilità. La società guidata da Flavio Cattaneo è entrata oggi per la prima volta nel selettivo indice europeo Dow Jones Sustainability Europe e contemporaneamente è stata confermata nell’indice borsistico mondiale della sostenibilità Dow Jones Sustainability World. Con 79 punti, 5 in più rispetto al 2009, Terna ha migliorato la propria posizione all’interno dell’autorevole indice borsistico internazionale di sostenibilità.

dow jones

Un risultato di prestigio avvalorato dal fatto che nell’indice europeo figurano solo 11 imprese italiane sulle 163 complessive – e Terna è l’unico gestore di rete indipendente presente nell’elenco – mentre sono appena 12 le società nostrane nel Dow Jones Sustainability World su un totale di 323 aziende con le migliori performance di sostenibilità tra le 2.500 maggiori società mondiali per capitalizzazione.

“Un altro importante riconoscimento per Terna – ha commentato Flavio Cattaneo – coerente con la valutazione delle performance di sostenibilità e con il crescente apprezzamento registrato dalle altre principali agenzie di rating, che ha portato di recente alla conferma di Terna nell’indice FTSE4GOOD, l’indice borsistico inglese che seleziona le migliori imprese in materia di sostenibilità, alla sua inclusione in numerosi altri indici internazionali di sostenibilità, quali KLD, Ethibel, ASPI, Axia, e alla sua ammissione, come leader di settore, nel primo indice di sostenibilità italiano, il FTSE ECPI”.

Flavio Cattaneo

La società di rating SAM – Sustainable Asset Management, che effettua le valutazioni delle performance di sostenibilità delle grandi imprese quotate ai fini dell’ammissione negli indici Dow Jones Sustainability, ha reso pubblico l’esito della revisione del processo di assessment 2010 che si conclude, per quanto riguarda Terna, con il nuovo ingresso nel Dow Jones Sustainability Index Europe e con la conferma nell’indice Dow Jones Sustainability World, nel quale era stata ammessa nel 2009. Tale conferma aggiorna una precedente comunicazione di SAM (9 settembre), condizionata da un errore tecnico nella fase di elaborazione del punteggio.

(Terna: entra nel Dow Jones Sustainability Index Europe – Milano Finanza del 4 Novembre)

(Fonte: Terna WebMagazine)

Social Media Communication
Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
[email protected]

No Comments
Comunicati

Introduzione a Facebook


Facebook è un social network lanciato nel febbraio 2004,di proprietà privata di Facebook, Inc.

Secondo dati relativi al luglio 2010, Facebook ha oltre 500 milioni di utenti attivi, che è circa una persona per ogni quattordici in tutto il mondo.
Una potenza sfruttabile appieno con un consulente Facebook.

Gli utenti possono creare un profilo personale, aggiungere altri utenti come amici e scambiare messaggi, comprese le notifiche automatiche quando si aggiorna il proprio profilo.
Inoltre, gli utenti possono aderire a gruppi comuni basati su un interesse.

Il nome del servizio deriva dal nome colloquiale con la quale si indica il libro agli studenti all’inizio dell’anno

accademico da parte delle amministrazioni universitarie negli Stati Uniti con l’intenzione di aiutare gli studenti a conoscersi meglio. Facebook consente a chiunque si dichiari di avere almeno 13 anni per diventare un utente registrato del sito.

Questa grande potenzialità del social network gli dà delle grandi potenzialità nel marketing, sfruttabili appieno con una consulenza Facebook.

Facebook è stato fondato da Mark Zuckerberg con i suoi compagni di stanza del college e compagni gli studenti di informatica Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes.

l’adesione al sito web è stata inizialmente limitata dai fondatori per studenti di Harvard, ma presto è stato esteso ad altre scuole nella zona di Boston, il Ivy LeagueE Stanford University. A poco a poco aggiunto il supporto per gli studenti in varie università di altri prima di aprire agli studenti delle scuole superiori, e, infine, a chiunque abbia dai 13 anni in su.

Facebook ha incontrato qualche polemica. E ‘stato bloccato a intermittenza in diversi paesi tra cui Pakistan, Siria, Repubblica popolare cinese, Vietnam, Iran, Uzbekistan e Corea del Nord. E ‘stato inoltre vietato in molti posti di lavoro per scoraggiare i dipendenti di perdere tempo con il servizio.

la privacy su Facebook è stato anche un problema, e la sicurezza dei propri utenti è stata compromessa più volte. Facebook depositato il codice sorgente e la proprietà intellettuale.

A gennaio 2009 Compete.com ha classificato Facebook il social network più usato in tutto il mondo per utenti attivi al mese, seguita da MySpace. Quantcast stima che Facebook abbia 135.100 mila visitatori unici al mese negli Stati Uniti.

No Comments
Comunicati

Natura: il nuovo metodo costruttivo Sistem Costruzioni


Una soluzione che assicura alti standard abitativi, si adatta ad ogni esigenza progettuale, rispetta e valorizza l’ambiente.
Solo materiali naturali ed ampie vetrate, per fondere lo spazio interno con il paesaggio. Luce e verde uniti al calore del legno: un connubio irresistibile per una casa da sogno.

Alti standard abitativi
Natura nasce da una progettazione molto attenta per coniugare comfort e risparmio energetico: assicura elevato isolamento termico su pareti perimetrali e coperture e offre sistemi di ventilazione controllata a recupero energetico.
Natura riesce a ridurre il fabbisogno termico fino alla soglia dei 10 KWh/mq annuo e grazie all’abbattimento dei costi di riscaldamento e climatizzazione garantisce il rientro dell’investimento iniziale.
Adattabile ad ogni esigenza
Natura è un sistema costruttivo senza limiti progettuali, per soluzioni abitative o locali pubblici. Le linee neutre della struttura si adattano ad ogni disegno: il concetto di modularità e standardizzazione è completamente superato.
Rispetta e valorizza l’ambiente
Natura permette di realizzare uno spazio ideale dove abitare e incontrarsi, dove lavorare, studiare e passare il tempo libero, senza mai trascurare il contatto con il paesaggio.
Il verde può finalmente entrare nella struttura e diventarne parte integrante.
La possibilità di ampie vetrate permette una comunicazione armoniosa tra interno ed esterno.
Solo materiali naturali
Il sistema Natura utilizza solo materiali certificati CE, rispetta le normative UNI correlate al D.Lgs. 311/06 in materia di rendimento energetico nell’edilizia e soddisfa i requisiti di isolamento acustico prescritti dal D.P.C.M. 5/12/97. Garantisce una resistenza al fuoco ed alla sollecitazione sismica eccezionale, superiore a quella di un edificio tradizionale.
Sezione stratigrafica tipo
Il sistema Natura permette di ottenere con spessori ridotti edifici conformi al D.Lgs. 311/06, così come edifici a basso consumo, fino a generare una casa passiva (abitazione che assicura il benessere termico senza alcun impianto di riscaldamento convenzionale).

No Comments
Comunicati

Capodanno 2011: le offerte viaggiano sul web


Se pensate che Agosto sia il momento di maggiore movimento di persone nelle varie località di villeggiatura, vi sbagliate…. a Capodanno tutti, ma davvero tutti “fanno qualcosa” perchè nella notte più lunga dell’anno è impossibile rimanere a casa.
Sostanzialmente la scelta è tra due opzioni: un viaggio, breve o lungo che sia, oppure rimanere in città, ad una cena tra amici al ristorante, ad una festa e poi magari in discoteca.

Per entrambe le scelte, Internet è il mezzo giusto per trovare cosa fare… se state cercando un viaggio infatti troverete molte offerte di capodanno su tante destinazioni. Mentre in Estate infatti quasi tutti scelgono le località di mare, per il viaggio di capodanno la scelta è molto più ampia. Per fare mare è evidente che bisogna fare rotta verso le località più esotiche, magari dell’altro emisfero dove le stagioni sono invertite… e questo potrebbe non essere alla portata di tutti. C’è però ampio spazio ai viaggi nelle città, sia in Italia che in Europa, favoriti dai molti voli a basso costo: le capitali Europee sono infatti tutte prese d’assalto per capodanno. Il vero best seller rimane tuttavia la montagna: il “tutto esaurito” nelle località sciistiche di tutto l’arco Alpino è ormai una costante, grazie anche al notevole afflusso di tusisti stranieri.
Per chi rimane in zona la scelta non è meno ampia: feste ovunque, sia in ristoranti che in discoteche e in castelli e altre location suggestive, ma anche brevi soggiorni presso agriturismi e magari hotel “estivi” che propongono pacchetti di capodanno con tutto incluso: cenone, animazione, pernotto, qualche escursione…
E’ soprattutto questa ultima forma di offerta di capodanno che trova in Internet il mezzo di diffusione migliore: cercate nei siti delle strutture vicino a casa vostra, magari aiutati da Google Maps per individuarli, oppure consultate un sito che raccoglie queste proposte come quello che vi segnaliamo: capodanno e valutate con calma cosa fare… quasi sempre infatti avete a disposizione la descrizione completa del pacchetto, il prezzo, cosa è incluso e cosa no, e perfino il menu… confrontate le varie proposte e scegliete, ma ricordatevi che… a ridosso del 31 Dicembre trovare posto spesso è un’impresa, e quindi è bene prenotare per tempo!!

No Comments
Comunicati

Infanziabimbo presenta il nuovo trio Otutto Inglesina collezione 2011

  • By
  • 8 Novembre 2010


Otutto è lo start kit per i genitori che desiderano un prodotto che combini stile, tecnologia e originalità.

Estetica e comfort si fondono in un’unica soluzione, che include tutto ciò che serve al bambino dalla nascita fino ai 15 kg di peso: un telaio con chiusura ad ombrello e manico unito;
un’ampia culla che lo trasforma in vera e propria carrozzina; un seggiolino da riporto reversibile – fronte mamma o fronte strada – per la conversione in passeggino;
un seggiolino auto che può essere utilizzato in vettura collegato alla base, o a passeggio agganciato al telaio, uno standup da tenere in casa e al quale poter agganciare la culla.
Le numerose dotazioni, tra cui la borsa coordinata, la capotta dedicata ed il coprigambe del seggiolino da riporto e il parapioggia per la versione passeggino,
arricchiscono Otutto facendone la scelta vincente per il benessere del bambino e la serenità dei genitori.

Le numerose dotazioni, tra cui la borsa coordinata, la capotta dedicata ed il coprigambe del seggiolino da riporto e il parapioggia per la versione passeggino,
arricchiscono Otutto facendone la scelta vincente per il benessere del bambino e la serenità dei genitori.

Le numerose dotazioni, tra cui la borsa coordinata, la capotta dedicata ed il coprigambe del seggiolino da riporto e il parapioggia per la versione passeggino,
arricchiscono Otutto facendone la scelta vincente per il benessere del bambino e la serenità dei genitori.

Infanziabimbo S.r.l.
Via Roma 139 – Ottaviano (NA)
Tel. 0818278270
www.infanziabimbo.it

No Comments
Comunicati

VAL DI FIEMME WILL HOST THE 2014 FIS NORDIC. JUNIOR AND UNDER 23 WORLD SKI CHAMPIONSHIPS

Another great sport event lands in Trentino region (Italy)
Cross-country, ski jumping and Nordic combined races at the 2014 World Championships
A variety of races scheduled on the first week of February, 2014
Now it is official: the 2014 FIS Nordic Junior and Under 23 World Ski Championships will take place in Val di Fiemme – Italy. The official announcement was made last Saturday by the Nordic Ski Fiemme OC President Pietro De Godenz, who expressed his personal satisfaction and on behalf of his team. ‘This is a further opportunity for us’, De Godenz said, ‘to show our skills to the world and promote our valley. In two years (2013 and 2014) many people from all over the world will visit Val di Fiemme, and we surely welcome everybody with our usual warmness and professionalism’.
Whilst working hard at the preparation of the 2011 Tour de Ski leg (next January 8th-9th) and the 2013 FIS Nordic Ski World Championships, Italy’s Val di Fiemme proudly celebrates its fourth world championships, after the 1991, the 2003 and the 2013 ones.
The venues of the 2014 FIS Nordic Junior and Under 23 World Ski Championships will be the XC stadium in Lago di Tesero and the Ski Jumping arena in Predazzo, while the races should be taking place at the very beginning of February 2014, right after another big event such as the ‘Marcialonga’, the 70 km ski marathon through the Fiemme and Fassa valleys.
Info: www.fiemme2013.com

Another great sport event lands in Trentino region (Italy)Cross-country, ski jumping and Nordic combined races at the 2014 World Championships A variety of races scheduled on the first week of February, 2014

Now it is official: the 2014 FIS Nordic Junior and Under 23 World Ski Championships will take place in Val di Fiemme – Italy. The official announcement was made last Saturday by the Nordic Ski Fiemme OC President Pietro De Godenz, who expressed his personal satisfaction and on behalf of his team. ‘This is a further opportunity for us’, De Godenz said, ‘to show our skills to the world and promote our valley. In two years (2013 and 2014) many people from all over the world will visit Val di Fiemme, and we surely welcome everybody with our usual warmness and professionalism’.Whilst working hard at the preparation of the 2011 Tour de Ski leg (next January 8th-9th) and the 2013 FIS Nordic Ski World Championships, Italy’s Val di Fiemme proudly celebrates its fourth world championships, after the 1991, the 2003 and the 2013 ones. The venues of the 2014 FIS Nordic Junior and Under 23 World Ski Championships will be the XC stadium in Lago di Tesero and the Ski Jumping arena in Predazzo, while the races should be taking place at the very beginning of February 2014, right after another big event such as the ‘Marcialonga’, the 70 km ski marathon through the Fiemme and Fassa valleys.
Info: www.fiemme2013.com

No Comments
Comunicati

Storie solari: pannelli solari a Udine


Un altro passo verso l’utilizzo di energia sempre più pulita e di bonifica di materiali inquinanti è stato fatto.
Soleico,  grazie al suo partner produttivo Energy System, ha infatti portato a termine per un proprio cliente la sostituzione di un intero tetto in eternit di un sito destinato al riciclo e selezione dei rifiuti (ubicato a Sedegliano – località Pannellia – in provincia di Udine) con una gigantesca copertura a pannelli solari da oltre 450 kilowatt.
Per la realizzazione dell’intera operazione sono stati necessari 2 mesi di lavoro e un investimento economico di circa 2 milioni di euro.
Oltre alla bonifica ambientale del vecchio tetto la nuova copertura fotovoltaica, la più grande mai realizzata da Soleico ed Energy System in questi primi suoi due anni di attività e già oltre 300 impianti alle spalle, permetterà al sito di produrre 500 mila kilowatt/ora annui.
Il ritorno economico stimato dalla vendita di energia sarà di circa 250 mila euro all’anno, guadagno frutto della tariffa incentivante del Conto Energia in questo caso maggiorata del 5% per la contemporanea bonifica di un tetto realizzato in Eternit.

Soleico è un’azienda di Udine dal know-how tutto italiano specializzata nell’installazione di pannelli fotovoltaicidi produzione italiana.

I pannelli che installiamo sono progettati e realizzati da Energy System, azienda produttrice con sede ad Udine, nel rispetto dei più rigidi controlli sulla performance dei moduli prodotti.
Soleico installa solo il miglior silicio per il tuo tetto, per catturare ogni singola goccia di sole e per farlo alla massima efficienza per tutta la vita.

La filiera corta di produzione e la vicinanza alle esigenze del cliente completano il quadro di un progetto interamente Solare o “eco-compatibile” che sia, in più ci aiutano a controllare i costi e ad essere maggiormente efficaci nel prodotto e nel servizio che ti offriamo.

Nel contesto locale del Friuli Venezia Giulia (ad esempio, a Udine o Pordenone) un impianto che rispetta le caratteristiche dei moduli più diffusi produce dai 1100 ai 1250 kWh/anno per ogni kW picco installato; per la produzione di 1 kW/picco si necessita mediamente di 8.0 mq di pannelli installati e da ciò si ricavano gli spazi necessari per l’impianto.

No Comments
Comunicati

GRANFONDO CITTÀ DI GARDA – TROFEO PAOLA PEZZO. É GIÁ PRONTA UNA SPUMEGGIANTE EDIZIONE 2011

Rinnovato totalmente il percorso con una filosofia diversa
Ora sono 38,5 i chilometri, belli, nervosi, pedalabili per tutti
Partenza ed arrivo sono sempre sul lungolago di Garda
La gara in programma il 17 aprile, percorso già pronto, da provare con i campioni il 28
Le temperature miti che il Lago di Garda assicura, sono un richiamo irresistibile per chi ama pedalare anche nel “fuori stagione”, ma nel circondario di Garda ora c’è un’opportunità in più.
Gli organizzatori della Granfondo Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo in programma il 17 aprile 2011, appena chiuso il capitolo dell’edizione 2010 con un nuovo e concreto successo, si sono messi al lavoro per migliorare ulteriormente l’offerta di una granfondo in mtb che racconta la storia delle ruote grasse in Italia.
La location è sempre la stessa, le rive del Lago di Garda, l’organizzazione pure, quella collaudata del Velo Club del Garda. Ciò che cambia è il tracciato, ora rinnovato, rivisto e corretto grazie anche ai consigli della “Paola olimpica”, è completamente pronto e ormai quasi tutto segnalato.
È in pratica un ritorno al passato, con l’imperativo di offrire ai bikers l’emozione di pedalare lungo un percorso davvero emozionante. Ora la distanza si attesta sui 38,5 chilometri,  5 in meno della precedente edizione, lungo un tragitto più scorrevole ma non per questo meno suggestivo, con 1200 metri di dislivello.
La consueta partenza sul lungolago di Garda è irrinunciabile, per l’originalità e  per gli scorci che il lago più grande d’Italia regala.
Nel 2011 ci saranno ben 5 griglie per non creare intoppi nelle fasi della partenza, ed il limite massimo di ammessi è confermato a 2.500 unità. Ma dopo poche pedalate c’è subito la prima salita di 3 km, su asfalto, e qui ecco la prima grande novità: invece di girare a sinistra e addentrarsi sul Monte Luppia come in passato, ora si piega a destra e si sale sul Monte Lenzino, una salita che nella precedente edizione si trovava a metà percorso. Fin dalle prime pedalate questa variante  regala panorami affascinanti e dopo la salita… si sa, c’è la discesa. Il nuovo percorso incanala la gara lungo la discesa verso la Val Longa.
Poi una salita che intervalla tratti in piano riporta la “GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo” a monte dell’abitato di Albisano e con lo sfondo di nuovi scorci del Lago di Garda c’è da pedalare verso la Spighetta (la zona era “dimenticata” da quattro edizioni). Lasciata alle spalle Località Spighetta, la gara si tuffa in picchiata in una lunga ed inedita discesa che conduce nell’abitato di Crero, dove è situato il primo ristoro dei quattro previsti.
A questo punto inizia l’ascesa, come nella precedente edizione, che porta verso l’abitato di San Zeno di Montagna, la salita più impegnativa del percorso ma per questo non meno spettacolare ed apprezzata. Prima di arrivare a San Zeno, però, la gara rientra nel bosco e scende, inizialmente su un tratto tecnico, poi su sterrato, nuovamente verso il complesso residenziale della Spighetta.
C’è ancora una ripida ma breve salita del tutto inedita che traghetta verso una discesa (con un primo tratto spettacolare con panorama su tutto il basso Lago di Garda) che porta ai piedi del Monte Canforal (zona del secondo ristoro). Per gli amanti del cross country c’è pane per i propri denti: un bel tracciato tecnico, nervoso ma “double track” con mulattiere e strade sterrate, che farà scoprire la pineta della zona che, con i suoi paesaggi quasi surreali, è stata dipinta come la “pineta morta”.
Con l’alternanza di brevi discese e brevi salite la gara va a lambire, come in passato, il  Golf Club Ca’ degli Olivi e affida i bikers ad un tratto collinare dove le salite non sono mai troppo severe. Dalla cima di Val dei Mulini gli appassionati si possono poi fiondare in un’emozionante discesa verso Garda. È uno sterrato ben noto, con alcuni spettacolari salti che i più arditi affrontano a manetta. C’è poi da affrontare l’ultima asperità, la Rocca di Garda, che in questa edizione verrà conquistata con una nuova salita molto più scorrevole della precedente. Prima una mulattiera, poi una strada sterrata e un ultimo tratto breve su asfalto, riportano la gara sulla Piana di Affi in zona Costermano. È lì che è previsto il terzo ristoro del percorso, prima di affrontare  in piano le stradine che si immergono nei vigneti del vino Bardolino per avvicinarsi velocemente agli antichi boschi della Rocca di Garda.
A quel punto la fatica è quasi finita… e da quel punto il percorso rimane immutato come nelle precedenti due edizioni. Si sale prima dolcemente su double track e strada sterrata, per poi iniziare a scendere all’interno della fitta vegetazione della Rocca fino ad affrontare la breve salita della “Sella”… lunga solo poche centinaia di metri ma assolutamente da non sottovalutare.
La fatica a quel punto è davvero finita. Prima la “Sputabudelle” che fortunatamente si fa in discesa, poi all’interno del Camping La Rocca ed infine sul lungolago con il consueto breve tratto di spiaggia fino all’arrivo nell’abitato di Garda, dove bisogna trovare le ultime energie per portarsi sotto lo striscione d’arrivo.
Per il 2011 quella del percorso non sarà l’unica novità. Lo staff guidato da Maurilio Cavalieri è più agguerrito che mai, la GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo vuole conquistare una fetta sempre maggiore di appassionati anche per far conoscere le bellezze di Garda e dei suoi graziosi dintorni.
E per dimostrare che si fa sul serio, da oggi il sito aggiornato  è on line, e domenica 28 novembre chi non avrà ancora messo in soffitta la mtb potrà pedalare con Paola Pezzo, Mirko Celestino, Marzio Deho, Filippo Belloni, Alessandro Checuz e Camilla Bertossi sulle orme del nuovo percorso. Partenza alle 9.30 dalla piazza del Municipio di Garda, sul lungolago.
Info: www.nonsologarda.com

Rinnovato totalmente il percorso con una filosofia diversaOra sono 38,5 i chilometri, belli, nervosi, pedalabili per tuttiPartenza ed arrivo sono sempre sul lungolago di GardaLa gara in programma il 17 aprile, percorso già pronto, da provare con i campioni il 28

Le temperature miti che il Lago di Garda assicura, sono un richiamo irresistibile per chi ama pedalare anche nel “fuori stagione”, ma nel circondario di Garda ora c’è un’opportunità in più.Gli organizzatori della Granfondo Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo in programma il 17 aprile 2011, appena chiuso il capitolo dell’edizione 2010 con un nuovo e concreto successo, si sono messi al lavoro per migliorare ulteriormente l’offerta di una granfondo in mtb che racconta la storia delle ruote grasse in Italia.La location è sempre la stessa, le rive del Lago di Garda, l’organizzazione pure, quella collaudata del Velo Club del Garda. Ciò che cambia è il tracciato, ora rinnovato, rivisto e corretto grazie anche ai consigli della “Paola olimpica”, è completamente pronto e ormai quasi tutto segnalato.È in pratica un ritorno al passato, con l’imperativo di offrire ai bikers l’emozione di pedalare lungo un percorso davvero emozionante. Ora la distanza si attesta sui 38,5 chilometri,  5 in meno della precedente edizione, lungo un tragitto più scorrevole ma non per questo meno suggestivo, con 1200 metri di dislivello.La consueta partenza sul lungolago di Garda è irrinunciabile, per l’originalità e  per gli scorci che il lago più grande d’Italia regala. Nel 2011 ci saranno ben 5 griglie per non creare intoppi nelle fasi della partenza, ed il limite massimo di ammessi è confermato a 2.500 unità. Ma dopo poche pedalate c’è subito la prima salita di 3 km, su asfalto, e qui ecco la prima grande novità: invece di girare a sinistra e addentrarsi sul Monte Luppia come in passato, ora si piega a destra e si sale sul Monte Lenzino, una salita che nella precedente edizione si trovava a metà percorso. Fin dalle prime pedalate questa variante  regala panorami affascinanti e dopo la salita… si sa, c’è la discesa. Il nuovo percorso incanala la gara lungo la discesa verso la Val Longa. Poi una salita che intervalla tratti in piano riporta la “GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo” a monte dell’abitato di Albisano e con lo sfondo di nuovi scorci del Lago di Garda c’è da pedalare verso la Spighetta (la zona era “dimenticata” da quattro edizioni). Lasciata alle spalle Località Spighetta, la gara si tuffa in picchiata in una lunga ed inedita discesa che conduce nell’abitato di Crero, dove è situato il primo ristoro dei quattro previsti.A questo punto inizia l’ascesa, come nella precedente edizione, che porta verso l’abitato di San Zeno di Montagna, la salita più impegnativa del percorso ma per questo non meno spettacolare ed apprezzata. Prima di arrivare a San Zeno, però, la gara rientra nel bosco e scende, inizialmente su un tratto tecnico, poi su sterrato, nuovamente verso il complesso residenziale della Spighetta.C’è ancora una ripida ma breve salita del tutto inedita che traghetta verso una discesa (con un primo tratto spettacolare con panorama su tutto il basso Lago di Garda) che porta ai piedi del Monte Canforal (zona del secondo ristoro). Per gli amanti del cross country c’è pane per i propri denti: un bel tracciato tecnico, nervoso ma “double track” con mulattiere e strade sterrate, che farà scoprire la pineta della zona che, con i suoi paesaggi quasi surreali, è stata dipinta come la “pineta morta”.Con l’alternanza di brevi discese e brevi salite la gara va a lambire, come in passato, il  Golf Club Ca’ degli Olivi e affida i bikers ad un tratto collinare dove le salite non sono mai troppo severe. Dalla cima di Val dei Mulini gli appassionati si possono poi fiondare in un’emozionante discesa verso Garda. È uno sterrato ben noto, con alcuni spettacolari salti che i più arditi affrontano a manetta. C’è poi da affrontare l’ultima asperità, la Rocca di Garda, che in questa edizione verrà conquistata con una nuova salita molto più scorrevole della precedente. Prima una mulattiera, poi una strada sterrata e un ultimo tratto breve su asfalto, riportano la gara sulla Piana di Affi in zona Costermano. È lì che è previsto il terzo ristoro del percorso, prima di affrontare  in piano le stradine che si immergono nei vigneti del vino Bardolino per avvicinarsi velocemente agli antichi boschi della Rocca di Garda.A quel punto la fatica è quasi finita… e da quel punto il percorso rimane immutato come nelle precedenti due edizioni. Si sale prima dolcemente su double track e strada sterrata, per poi iniziare a scendere all’interno della fitta vegetazione della Rocca fino ad affrontare la breve salita della “Sella”… lunga solo poche centinaia di metri ma assolutamente da non sottovalutare. La fatica a quel punto è davvero finita. Prima la “Sputabudelle” che fortunatamente si fa in discesa, poi all’interno del Camping La Rocca ed infine sul lungolago con il consueto breve tratto di spiaggia fino all’arrivo nell’abitato di Garda, dove bisogna trovare le ultime energie per portarsi sotto lo striscione d’arrivo.Per il 2011 quella del percorso non sarà l’unica novità. Lo staff guidato da Maurilio Cavalieri è più agguerrito che mai, la GF Città di Garda – Trofeo Paola Pezzo vuole conquistare una fetta sempre maggiore di appassionati anche per far conoscere le bellezze di Garda e dei suoi graziosi dintorni.E per dimostrare che si fa sul serio, da oggi il sito aggiornato  è on line, e domenica 28 novembre chi non avrà ancora messo in soffitta la mtb potrà pedalare con Paola Pezzo, Mirko Celestino, Marzio Deho, Filippo Belloni, Alessandro Checuz e Camilla Bertossi sulle orme del nuovo percorso. Partenza alle 9.30 dalla piazza del Municipio di Garda, sul lungolago.Info: www.nonsologarda.com

No Comments
Comunicati

Innovazione tecnologica e commerciale nel settore dei pavimenti industriali


Barikell s.r.l. di Modena è senz’altro all’avanguardia nel settore delle attrezzature e materiali per la messa in opera della pavimentazione industriale: ne è prova il continuo successo commerciale dell’azienda in tutte le principali fiere di settore in giro per il mondo, dal Medio Oriente all’Est Europa, dal continente americano (nord e sud) all’Oceania e all’Asia. Per rimanere tra i leader, Barikell continua nell’innovazione tecnologica delle sue macchine: l’ultima nata tra le macchine per pavimenti industriali di Barikell è la MK12-160HCS, brevettata. Si tratta di una macchina a 2 rotori a 12 pale separate, con sistema di guida tramite Joystick a comando idraulico.

Altrettanto innovativa è l’azienda anche in altri ambiti industriali. Ad esempio, in quello delle stagge vibranti che consentono la velocizzazione delle operazioni di livellamento del calcestruzzo durante l’operazione di stesura, migliorandone anche la qualità. La Barikell propone una gamma completa di stagge, caratterizzate dalla grande leggerezza e maneggevolezza per la lavorazione dei pavimenti in calcestruzzo.

Un’altra importante caratteristica dietro al successo di questa azienda è la politica commerciale: da alcuni mesi la Barikell ha un vivace mercato di macchine usate, sia frattazzatrici che tagliagiunti. Avere un parco clienti molto ampio ed essere disponibili a ritirare l’usato diventa un vantaggio sia per l’azienda che per i suoi clienti.

No Comments
Comunicati

Le barriere stradali in new jersey decisive per la protezione dei motociclisti


Più incidenti e più morti in moto in Italia, in controtendenza rispetto ad altri paesi. E’ un problema – anche – di infrastrutture, come affermato in due importanti eventi dedicati alla sicurezza stradale: il rapporto DEKRA e il tour della Carta Europea della Sicurezza Stradale. Le barriere stradali new jersey possono contribuire molto al miglioramento della sicurezza, ma devono essere maggiormente diffuse.
Il 3 novembre 2010, al salone del ciclo e motociclo (EIMA) di Milano, la DEKRA ha presentato il suo rapporto sulla sicurezza stradale in moto (fonte: http://www.sicurmoto.it). Negli stessi giorni, a Roma, ha fatto tappa il tour della carta europea della sicurezza stradale (http://www.erscharter.eu).

In entrambi gli eventi si mette in evidenza che in alcuni paesi dell’UE come la Germania, i Paesi Bassi, l’Austria e la Gran Bretagna, dal 2001 al 2008 si è assistito ad una diminuzione degli incidenti mortali che hanno coinvolto i motociclisti. In altri, come l’Italia, la Grecia, la Spagna, la Finlandia e la Svezia, è avvenuto il contrario. In Italia, il numero di motociclisti morti per incidente è aumentato del 28% in questi anni, arrivando a 1086 decessi nel 2008.

Secondo gli esperti, le infrastrutture hanno un ruolo molto importante nella gravità degli incidenti stradali che coinvolgono i motociclisti, dal manto stradale ai guardrail. In caso di sbandata in curva, ad esempio, cadendo dal veicolo il motociclista rischia di scivolare sotto il guardrail oppure di urtare contro uno dei sostegni, con conseguenti lesioni spesso molto gravi se non mortali, soprattutto nel caso dei famigerati guardrail “assassini” che sono ancora installati su molte strade.

Quali sono dunque le misure infrastrutturali che dovrebbero essere prese per migliorare la sicurezza? E’ molto importante che si diffondano maggiormente le barriere stradali in cemento, come quelle montate dai costruttori del consorzio Abesca. Sin dal 2005 gli spartitraffico stradali new jersey ABESCA sono tutti testati con manichino antropomorfo strumentato che verifica, come nei test usati per le autovetture, la validità della protezione dell’uomo (misura bio-meccanica). La barriera in calcestruzzo (nelle sue varie forme) in caso di urto e grazie al suo particolare profilo, genera un effetto di rinvio dinamico del veicolo (moto o auto) verso la sede stradale di appartenenza. Inoltre, lo spostamento della barriera rende l’urto plastico, favorendo un miglior controllo della traiettoria del veicolo che si affianca alla barriera scorrendo su di essa, senza attraversare la corrente di traffico.

No Comments
Comunicati

GaYA srl sbarca sui maggiori Social Network

  • By
  • 8 Novembre 2010


GaYA srl è una web agency di Roma che si occupa della realizzazione siti e del posizionamento sui motori di ricerca e rappresenta la soluzione ideale per le aziende che vogliono sviluppare il proprio business su Internet.

Da oggi GaYA srl è anche su Facebook, Twitter e Xanga.  Il contributo che i maggiori Social Network danno alle imprese e ormai fuori dubbio e con questo GaYA vuole affrontare una nuova sfida capace di dare, così, un prodotto sempre più di qualità alla sua clientela.

GaYA mette a disposizione dei suoi clienti – piccole, medie e grandi imprese – un team multilingue, pronto a studiare, realizzare e sostenere efficacemente e chiaramente ogni esigenza di business sul Web, dalla più semplice alla più evoluta e tecnologicamente avanzata.

Gaya srl è specializzata in:

  • Soluzioni per Hotel, B&B e appartamenti e strutture ricettive
  • Soluzioni per il commercio elettronico
  • Web Marketing e Posizionamento
  • Progettazione e realizzazione di siti web
  • Software e applicazioni web based

Forte di molti anni di esperienza è GaYA Tourism che propone soluzioni per Hotel, Bed and Breakfast, appartamenti e strutture ricettive creando un network con pochi eguali sul web.
Inoltre GaYA crea e incrementa siti internet combinando le tecnologia e grafica specializzata, con particolare attenzione alla identificazione e realizzazione del messaggio di comunicazione che un sito deve trasmettere. Il percorso che GaYA fa con il cliente è completo:

  • Analisi dei requisiti e definizione degli obiettivi
  • Definizione del messaggio che si vuole trasmettere agli utenti
  • Definizione del concept grafico e dell’interfaccia grafica del sito
  • Scelta dei contenuti rispettando i requisiti di fruibilità
  • Traduzione dei contenuti in diverse lingue
  • Scelta degli strumenti tecnici da utilizzare
  • Definizione e attuazione delle strategie di promozione e web marketing
  • Scelta dell’hosting adeguato

Giorgia Coppi
Web Marketing GaYA srl
[email protected]

No Comments
Comunicati

rendering a Milano attraverso la rete

In italiano la chiamiamo Internet ricorrendo a quello che è divenuto il “nome proprio di una infrastruttura informatica” come un dizionario potrebbe definire il termine, non a caso è scritta con la maiuscola. I più intimi, avvezzi alla sua frequentazione la chiamano seccamente “la Rete” (la R è maiuscola per deferenza). In inglese si antepone sempre l’articolo determinativo ed è chiamata “the internet”, la interrete, pragmatica definizione di quello che effettivamente è: una connessione tra le reti, non un’entità autonoma come potrebbe far pensare il chiamarla per nome. E’ irrilevante se sia preferibile l’uno o l’altro modo, quello che conta davvero è che ci connette e ci dona, almeno a livello dello scambio di informazioni, l’ubiquità.

Non è necessario elencare tutti i siti attraverso cui è possibile essere contemporaneamente ovunque nella propria vita privata, vengono raggruppati in social network, blog, chat, . . . continuate voi l’elenco, se vi pare. E’ importante evidenziare, invece, come sia divenuta concretamente semplice la possibilità di lavorare con l’intero Mondo, indipendentemente dalla propria localizzazione geografica, a chi offra servizi fatti di “bit” e non di “atomi”, termini usati per distinguere “l’informazione” (il testo, il disegno, la musica, …) dal “supporto fisico” attraverso cui viene veicolata (la carta stampata, il CD, …) da Nicholas Negroponte, cofondatore e direttore emerito del Media Lab del M.I.T. di Boston nel suo bestseller del 1995 Esseri Digitali.

Facciamo l’esempio di un servizio potentemente sviluppatosi con l’avvento del computer: il rendering architettonico. Quello che si offre è la realizzazione di immagini che visualizzino un progetto prima della sua effettiva realizzazione. L’immagine è l’informazione che può essere trasmessa senza il supporto fisico, solitamente il foglio di carta. La Rete permette a chi offre il servizio ed è localizzato, per esempio, a Firenze di soddisfare le esigenze di studi di architettura che hanno bisogno di rendering a Milano senza essere penalizzati da quei trecento chilometri circa che separano il capoluogo toscano da quello lombardo. Il vantaggio è reciproco: sia per il professionista che offre il servizio di rendering, grazie all’ampiezza del bacino di committenti potenziali a cui rivolgersi, sia per il committente, che non è limitato da vincoli geografici nello scegliere a chi affidare l’incarico di rappresentare il proprio progetto. La discriminante non sarà la vicinanza, fattore che un tempo aveva il suo peso, ma esclusivamente la qualità del servizio offerto ed eventualmente la competitività economica, in caso di servizi di qualità paragonabile.

Veniamo ad un esempio concreto. Non è una caso che studioDIM associati, tra gli studi italiani più noti nel ambito del rendering di architettura in Europa, abbia sede proprio a Firenze, dove nel Rinascimento è nata la rappresentazione architettonica, mentre un’ampia parte dei propri committenti siano studi di progettazione con sede a Milano, capitale italiana dell’architettura e del design. Attraverso pagine private del proprio sito internet riservate alla visualizzazione in anteprima di ogni lavoro in corso, studioDIM è in contatto costante con i propri committente, ciascuno dei quali può verificare in ogni momento come progredisce il lavoro di illustrazione del suo intervento e fare le proprie osservazioni per assicurare che il risultato finale renda pienamente merito alla qualità del progetto e rifletta compiutamente l’idea che ne è alla base.

La costante interazione tra l’esperienza di studioDIM e l’attenzione del committente genera visualizzazioni che non si limitano a mostrare con realismo l’architettura ma arrivano a svelare la suggestione delle atmosfere generate dalle scelte architettoniche, con risultati che spesso superano le migliori aspettative. E la consegna del lavoro non avviene spedendo dei fogli di carta stampati tramite corriere attraverso l’Italia, ma semplicemente facendo un paio di click in una pagina web, in tempo reale e minimizzando l’impronta ecologica, senza dissipare inutilmente le risorse del pianeta necessarie alla spedizione fisica.

Tutto questo grazie ad una infrastruttura informatica che permette di essere a Firenze, ma anche a Milano, e in tanti altri posti allo stesso momento.

No Comments
Comunicati

Rapporto con i clienti e web: il Customer Care 2.0

Customer Care 2.0: consumatori, aziende e Pubblica Amministrazione dialogano così sul web

Si chiama Customer Care 2.0 ed è destinato a rivoluzionare il rapporto, spesso problematico, fra aziende, Pubblica Amnministrazione e consumatori estenuati dalle lunghissime e snervanti attese dei call center sia pubblici che privati, o dalle risposte ottenute, talvolta insufficienti, confuse e perfino contraddittorie.
La soluzione l’hanno trovata i ricercatori di Reputation Manager  specializzati in analisi delle conversazioni online  ed è un po’ l’uovo di Colombo: far incontrare domanda e risposta, dopo aver monitorato e rastrellato il web, su una piattaforma comune. Online, naturalmente.

Il progetto  è stato presentato per la prima volta allo Iab Forum dall’ingegner Andrea Barchiesi che l’ha immaginato come una strategia integrata per dialogare con il consumatore digitale.

In sole due generazioni il consumatore è passato dall’essere oggetto passivo di comunicazione, a soggetto attivo, che ricerca e produce contenuti disponibili per tutta la comunità attraverso il Web: deluso dai call center tradizionali, aziendali o pubblici poco importa, incapaci di fornirgli le risposte alle domande che l’utente pone, si rivolge sempre più spesso alla Rete, quasi fosse il nuovo Oracolo di Delfi.

Gli esperti lo chiamano Conversational marketing, cioè un dialogo avanzato e compartecipativo. Per i ricercatori di Reputation Manager, che hanno sviluppato il progetto a partire da un articolata pianificazione concettuale e tecnologica, si tratta più semplicemente di studiare, così come già fanno in altri ambiti, dalla Web Reputation  al Buzz Marketing, il comportamento dell’utente quando cerca informazioni in  Rete  e di fornirgli esattamente le risposte che si aspetta.

Già perché oggi il consumatore si aspetta dal web una risposta per tutto. Spesso digita semplicemente la domanda nella stringa dei motori di ricerca  vedendo comparire esattamente la risposta che cercava. E quando non la trova? Cerca aiuto nei forum, nelle chat, nelle pagine wiki. D’altra parte è oramai acquisito che il consumatore fa parte di una comunità globale con cui scambia informazioni ed esperienze.

E le aziende, in tutto questo? E la Pubblica Amministrazione? Spesso restano alla finestra, attendono che il consumatore-utente li chiami per avere informazioni: un atteggiamento pigro e una visione miope dei propri clienti  finiscono, di riflesso, per avere un impatto negativo sull’immagine dell’azienda..

L’idea del team di Reputation Manager è stata quella, intanto, di stimolare le  aziende e a rendersi proattive verso il consumatore-utente che li contatta, o che li vorrebbe contattare ma spesso impatta contro i complicati e farraginosi meccanismi dei call center.

E poi di fornire loro uno strumento per agire : interrogare  il web alla ricerca delle domande degli utenti, raccogliere quei quesiti irrisolti e fraintesi  ed  offrire le risposte corrette. Dove? Ancora sulla rete, su una piattaforma condivisa.

Anni di esperienza nell’analisi dei contenuti on line – spiega l’ingegner Barchiesi – ci hanno fatto capire che esiste una classe di contenuti che sfugge alle tradizionali ricerche semantiche. Questi contenuti vengono definiti “materia oscura”. Si tratta di conversazioni apparentemente neutre, in quanto prive di lesività o apprezzamenti diretti, ma che aprono uno scenario totalmente innovativo. Cosa sono? Parliamo di domande, dubbi e richieste espresse dai Consumatori, alle quali le aziende non possono non dare una risposta. Il sistema che abbiamo immaginato, progettato e realizzato serve proprio a questo”.

Un nuovo modello di customer care. Un customer care 2.0.

 


Press Office Reputation Manager


O.Zone Communication

Patrizia RENZETTI

[email protected]

Press kit corredato di foto in alta e bassa risoluzione su richiesta

No Comments
Comunicati

Nuovo ebook su come coltivare le piante da giardino


Il sito italiano amico del verde e degli amanti del giardino,giardinaggio.net, ha pubblicato oggi il secondo numero della collana piante da giardino. Tra le pagine del sito è comparso infatti stamattina l’ebook Piante da giardino 2, ebook dedicato a chi vuole approfondire il grande tema delle piante ornamentali. Nella sezione ebook del sito giardinaggio.net si trova la nuova pubblicazione dedicata a diverse specie di piante. Piante da giardino 2 tratta dieci nuove specie di ornamentali descrivendone in primo luogo le caratteristiche generali per passare poi alle tecniche di coltivazione relative ad ogni specie ed alle notizie più importanti su curiosità, malattie e parassiti. Le piante che vengono affrontate in questo ebook sono: la weigelia,  la peonia, agrifoglio, il cedro, il pistacchio, il callistemon, il pittosporo, la cydonia, Il lupino e la deuzia. Questo libro può essere uno strumento molto valido per chi si avvicina per la prima volta al giardinaggio e per chi vuole conoscere meglio una di queste 10 specie. L’ebook è scaricabile gratuitamente in formato pdf oppure si può consultare on-line. Nella sezione ebook del sito trovate questa uscita con tutte le precedenti pubblicazioni di giardinaggio.net, le quali trattano argomenti molto vari ma sempre comunque accomunati dal grande tema del giardinaggio.

No Comments
Comunicati

Regali emozionanti e calendari al posto del biglietto di auguri


Grazie ai regali fotografici scegliere il regalo perfetto per tutti i familiari e gli amici è diventato ormai un vero e proprio gioco da ragazzi. I regali fotografici sono doni pieni di ricordi capaci di suscitare in tutti emozioni vere e profonde. Perfetti come regali di Natale ma ideali anche per compleanni, onomastici, anniversari, feste di laurea e di pensionamento i regali fotografici si adattano alla perfezione ai gusti di chiunque. Potete trovare regali perfetti per abbellire e arricchire la casa dei vostri genitori, regali romantici per il vostro partner, oggetti all’ultima moda per le ragazze adolescenti e accessori per l’ufficio e per la scuola. Proprio perchè i regali fotografici sono un dono tanto prezioso è impossibile scegliere un biglietto banale per accompagnarli.

Il biglietto ideale per questi regali dovrebbe essere pieno di personalità e dovrebbe riuscire anche lui a donare emozioni indimenticabili. E allora perchè non creare un calendario fotografico al posto del solito biglietto di auguri? Direttamente on line è possibile creare dei calendari gratis davvero meravigliosi. Scegliete l’immagine che preferite magari che ritragga l’intera famiglia o il gruppo di amici al completo. Non vi resta che inserire l’immagine on line, aggiungere un testo per renderla ancora più unica e scaricare direttamente il calendario in formato pdf. In questo modo potrete stamparlo sia in formato A3 che in formato A4 ed aggiungerlo al vostro regalo. Il calendario in formato pdf può anche essere spedito direttamente via mail agli amici e ai parenti lontani. Riuscirete così ad inviare i vostri auguri in un modo davvero originale che sarà difficile dimenticare.

No Comments
Comunicati

Esperti a confronto su Entertainment e Comunicazione il 2 dicembre a Roma

ENTERTAINMENT E COMUNICAZIONE. NUOVI TARGET. NUOVE STRATEGIE. NUOVI MEDIA

Quinta Edizione Conferenze sulla Comunicazione e sui Media

Università degli Studi di Roma Tor Vergata – Facoltà di Economia – Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media

In collaborazione con Enel – Con il patrocinio di Ferpi – Quarantennale

In occasione del lancio della IX edizione del Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media (marzo 2011)

2 dicembre 2010 – Roma, Auditorium Enel, Viale Regina Margherita 125

Il 2 dicembre 2010 alle ore 9.15 – presso l’Auditorium Enel di Roma (Viale Regina Margherita 125) – si terrà l’evento “ENTERTAINMENT E COMUNICAZIONE. NUOVI TARGET. NUOVE STRATEGIE.NUOVI MEDIA”, organizzato dal Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media della Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con Enel e con il patrocinio di Ferpi nell’ambito delle manifestazioni previste per il suo quarantennale.

Come fenomeno economico e sociale, nonché imprenditoriale e professionale, il perimetro del tempo libero (free), del tempo del divertimento (leisure) e, visto dal lato della industry dei contenuti, dell’entertainment è un perimetro di significato sempre più ampio nella nostra società.

Come afferma Mark Vinet, l’industria dell’intrattenimento offre infatti una prospettiva di “eclettiche, vibranti, colorate e creative forme d’arte che riempiono il tempo libero e ricreazionale”, sicuramente di sempre più ampie fasce di popolazione occidentale come di quei paesi che via via si affrancano dalla ricerca delle sole risposte alla sussistenza. Il tempo individuale e sociale diviene sempre più “contenitore” di attività tipicamente di intrattenimento: dalla fruizione dei media, tradizionali e innovativi (televisione, cinema, social media e network), all’arte, quindi ai beni culturali e ai relativi prodotti di merchandising, come alle performing arts, come – ancora – alla pratica o alla fruizione di attività sportive e di partecipazione ad eventi.

Lo scenario si fa più composito grazie anche alla forte e sempre maggiore ibridazione che l’entertainment esercita nella produzione e distribuzione di prodotti e servizi appartenenti ad altri settori industriali nonché nella comunicazione sempre più ludica attorno agli stessi. Una distribuzione del prodotto-servizio e una comunicazione, che sono sicuramente reali e fisiche, ma che si fanno virtuali e branded in relazione alla sempre maggiore convergenza tecnologica e mediale degli strumenti di marketing e di comunicazione utilizzati.

La logica produttiva e gestionale che emerge è sempre meno autoreferenziale, detta classicamente product-oriented, e sempre più indirizzata ad una filosofia di ispirazione ai bisogni, alle aspettative, alle aspirazioni agli stili di vita come ai momenti di vita del consumatore, logica pertanto customer-oriented, o market driven, se non, addirittura, user generated, quando il consumatore-cliente nella comunicazione come nella definizione-fruizione del servizio coopera condividendo i compiti ideativi e gestionali con le imprese produttrici dei beni-servizi che andrà a consumare.

Obiettivo di questa V Conferenza sulla Comunicazione e sui Media è l’analisi del settore, o meglio dei settori dell’entertainment rispetto alle nuove strategie di marketing e comunicazione (marketing relazionale-customer relationship management – unconventional marketing-event marketing – brand management – coopetition…) che gli operatori adottano; ai vecchi e nuovi target (teens – giovani – sempregiovani – senior – donne – single – gay – elite, innovatori, follower,…) a cui si tenta di dare risposte sempre più innovative, coinvolgenti ed esperienziali; ai nuovi media (cross media – tv – web tv – tv digitale – cinema digitale – radio – internet – videogiochi – gaming – mobile -social networks & media – mondi virtuali…) sempre meno strumentali e sempre più interattivi con le strategie e con il momento analitico di mercato.

Destinatari del Convegno sono tutte le persone che, a differenti livelli, sono impegnate direttamente o indirettamente nel marketing, nella comunicazione d’impresa e nei media, includendo, quindi, non solo i professionisti del settore puramente di entertainment ma anche operatori e responsabili di strategie di impresa che usano l’entertainment come contenuto o modello comunicativo.

Partecipanti:
Insieme agli esperti della Facoltà di Economia, porteranno le proprie esperienze di eccellenza top manager marketer e comunicatori delle più grandi aziende e realtà italiane e multinazionali. Sono state invitate:

Blogmeter • Cinecittà Studios • Coni Servizi • Eikon • Enel • Eurisko Facebook Italia • Ferpi • Fox Channel Italia • Google Italia • Iab Forum • Ikea Italia • Il Corriere della Sera • Lottomatica • Martini & Rossi • Metro Free Press • Mondadori • My Space • Nielsen Media • Procter & Gamble • PSP Sony • Rai International • RaiNews24 •
Saatchi & Saatchi • Telecom Italia • TG La7 • Tivù • TV Mobile, H3G • Upa Pubblicità • Yahoo Italia • Y&R Italia

La V Conferenza sulla Comunicazione e sui Media sarà occasione per il lancio della IX edizione del Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media, che avvierà le proprie lezioni a marzo 2011. Per iscriversi al Master: www.economia.uniroma2.it/master/comunica&media

Responsabili scientifici e organizzativi:
Sergio Cherubini e Simonetta Pattuglia
Vice Direttore Operativo e Coordinatore Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media
[email protected]
Per info e accreditamento: www.economia.uniroma2.it/conferenzecomunicazione/
Tel: 06-72595510-5543

No Comments
Comunicati

Parete verde: l’incontro tra piante ed edilizia


Nasce il primo giardino verticale, rivoluzione dell’architettura green e del risparmio energetico, attraverso progetti innovativi e studi botanici.

Sviluppato da un’idea originale e intuitiva dell’architetto francese Le Corbusier è stata sviluppata dal botanico Patrick Blanc e ha insita dentro sé molti concetti innovativi sia per la progettazione sia per l’ecologia e le linee da seguire in questo senso tanto da rappresentare una delle notizie eco
del momento. Proprio nel rispetto per l’ambiente e nella sua tutela e rivalorizzazione è nato il giardino verticale situato all’interno di un Centro Commerciale di Rozzano, ideato e progettato dall’architetto Francesco Bollani con la fruttuosa collaborazione di uno studio di architettura di Montpellier e con la ditta Peverelli, e rappresenta la parete verde più ampia in Italia.

Costruito attraverso la composizione di quarantaquattromila piantine di duecento specie diverse si sviluppa per ben 1.250 metri quadri di verde, innovazione, risparmio energetico e soprattutto bellezza. In un momento storico in cui la preservazione dell’ambiente e le forme sperimentali di tutela ed eco sostenibilità sono all’ordine del giorno questa parete rappresenta una vera e propria rivoluzione nel settore che, auspicalmente, verrà presa come esempio per molte altre e per sviluppare una forma di tutela bella e naturale. Molti sono i punti a favore di questa forma di bioedilizia
: il bilanciamento termico dell’edificio grazie alla protezione dai raggi solari e il conseguente risparmio energetico, la riduzione delle polveri sottili e l’assorbimento di CO2, la riduzione di rumori ambientali quindi l’isolamento acustico dall’esterno. Inoltre il giardino verticale può essere smontato e ricollocato con facilità, a differenza di pareti fisse e murarie.

Come già detto più di duecento sono le piante utilizzate per comporre la parete che spaziano dalle sempreverdi alle piante fiorite che conferiscono un aspetto suggestivo e festoso all’insieme grazie alla varietà di colore che variano dal rosa, giallo, rosso, bianco e blu su base di muschio che dona compattezza e solidità. Inoltre il substrato a grande capacità idrica permette di irrigare con facilità e contenendo i costi. Un effetto cromatico unico che rispetta tutti i canoni della sostenibilità ambientale che tanto si vanno espandendo: bellezza, facilità di manutenzione e costi contenuti di composizione e installazione.

Proprio le piante, dopo l’energia fotovoltaica ed eolica, stanno divenendo infatti la nuova frontiera del green come aveva anticipato e auspicato l’architetto e artista austriaco Friedrich Hundertwasser. Nella sua visione ideale dell’ufficio infatti l’originale architetto vedeva un ambiente che favoriva la creatività e immerso nella natura, come un grande bosco. “Un ufficio deve avere aria naturale, non è possibile che delle finestre non si possano semplicemente aprire neanche se entra aria cattiva. Non deve essere installato un impianto di riscaldamento centralizzato o un impianto di aria condizionata a direzione centralizzata, che funziona quindi soltanto se non c’è nessuna finestra aperta. Deve avvenire un ricambio d’aria regolato in modo naturale. Si può ottenerlo, per esempio, ricoprendo ambienti d’ufficio con tetti d’erba. Sotto un tetto d’erba non ci sono mal di testa. Le persone che lavorano in quest’ufficio stanno, naturalmente, molto meglio che se avessero un triste tetto senza piante, che si ripercuote sull’anima e sulla testa. Al posto di tende e veneziane devono esserci delle piante che stanno alle finestre. Penso a un semplicissimo adattamento della finestra, uno scaffale per le piante, una specie di scaffalatura per libri.” Una visione molto originale e idealistica che, sebbene non possa essere colta nella sua completezza, può certamente fornire interessanti spunti e idee per le architetture del futuro.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Posizionamento garantito

No Comments
Comunicati

MM ONE Group realizza il nuovo sito web di Olimpia, l’azienda dell’intimo italiano di qualità

Olimpia Italian Underwear, azienda italiana leader nell’intimo maschile di qualità, si è affidata ai servizi di MM ONE Group per realizzare il suo nuovo sito, www.olimpia1960.it. Dal 1960 nella storica sede di Cardano al Campo, nel poligono del tessile tra Varese, Como e Milano, Olimpia ha sempre fatto della qualità e durevolezza dei suoi prodotti, realizzati in manifatture italiane, la propria bandiera.

Specializzata nella produzione di intimo maschile, l’azienda negli ultimi anni ha anticipato l’evoluzione della moda maschile e delle tecniche di design industriale e oggi, accanto ai prodotti classici, Olimpia propone una varietà di tessuti e fantasie combinati in modelli dagli stili e tagli all’avanguardia. La sua unità aziendale di design, con personale altamente qualificato e programmi CAD di disegno industriale, può soddisfare qualunque esigenza di personalizzazione.

Il sito si mantiene dunque sulla stessa linea che ha sempre contraddistinto la filosofia dell’azienda: offrire al pubblico un prodotto italiano di qualità a un prezzo ragionevole utilizzando le tecnologie di vendita diretta rese possibili da internet. MM ONE Group ha curato lo studio e la realizzazione della grafica, implementandola nella piattaforma tecnologica CMS ONE per consentire l’aggiornamento del sito in modo rapido e indipendente.

Il modulo di e-commerce implementato permette al cliente di gestire in completa autonomia il catalogo, il carrello prodotti e la redazione del testo nelle pagine, garantendo all’utente finale acquisti rapidi e senza rischi grazie alle transazioni online sicure. Non ultimo, il modulo social visibility permette all’azienda di posizionarsi in tempo reale nei maggiori social network, ampliando così il suo raggio commerciale.

A cura dell’Ufficio Stampa di MM-ONE Group

No Comments
Comunicati

Acquisto di una vettura a quattro ruote motrici

  • By
  • 8 Novembre 2010


Le auto a quattro ruote motrici hanno vantaggi che giustificano un costo d’acquisto leggermente superiore.

Le vetture a quattro ruote motrici sono celebri per la loro resistenza e versatilità, che consentono di affrontare in tutta sicurezza condizioni meteo avverse e terreni inaccessibili ad altri veicoli. Uno dei fattori che da sempre dissuade gli acquirenti di questo tipo di vetture era il prezzo. Fortunatamente, dopo alcuni anni il costo di una vettura di questo tipo diminuisce in maniera analoga ad ogni altra automobile, con una perdita del 25-50% rispetto al valore originale. Pertanto è possibile acquistare un’auto a quattro ruote motrici quasi nuova ad un prezzo comparabile a quello di un veicolo normale.

Per risparmiare, conviene eseguire una serie di ricerche prima di effettuare l’investimento. Le auto usate hanno lo stesso appeal di un modello nuovo, considerando che un quattro ruote motrici può percorrere moltissimi chilometri prima di incorrere in problemi tecnici. Nonostante ciò, è sempre consigliabile prestare molta attenzione al momento di acquistare un veicolo usato, in modo da assicurarsi che il mezzo valga effettivamente il prezzo richiesto.

Le vetture a quattro ruote motrici sono disponibili in ogni forma e dimensione, prodotte da numerose marche. La maggiore concorrenza ha consentito di ridurre i prezzi dei modelli nuovi, offrendo maggiori possibilità di confronto e di verifica della convenienza di un veicolo, sia esso presentato online o su una rivista specializzata. È importante valutare aspetti come il numero di persone che il mezzo dovrà trasportare, l’eventualità di caricare del materiale o la provenienza del veicolo (es. americano o giapponese).

Le domande da porre al venditore prima dell’acquisto possono dipendere dal numero di chilometri percorsi dalla vettura, dalla tipologia di trasmissione (automatica o manuale) e dall’eventualità di incidenti subiti. Bisognerebbe cercare di capire anche il motivo per cui il veicolo è stato messo in vendita, in modo da tutelare la propria sicurezza e prevenire un’eventuale resa della vettura inferiore alle aspettative.

Per non spendere più del previsto, è molto importante stabilire a priori un budget di spesa, anche nel caso in cui il venditore proponga l’acquisto di optional. È possibile anche risparmiare scegliendo un’auto che richieda piccoli lavori di riparazione, come ad esempio la sostituzione del parabrezza o la riverniciatura, poiché la spesa necessaria per rimetterla a nuovo potrebbe essere inferiore alla differenza del costo di un’auto nuova o di una usata in condizioni ottimali.

No Comments
Comunicati

Centro Uretra Arezzo: il Dr. Enzo Palminteri ospite su Rai 2 a Medicina 33


Il Dr. Enzo Palminteri sarà ospite mercoledì 10 novembre della trasmissione Medicina 33.

Seguitissima rubrica del Tg 2 curata dal Dott. Luciano Onder e dedicata alla salute, Medicina 33 ospiterà nella puntata di mercoledì 10 novembre il servizio “Stenosi uretra” con il Dr. Enzo Palminteri, noto specialista in urologia che si occupa da sempre quasi esclusivamente di stenosi dell’uretra e ricostruzione dei genitali. La puntata andrà in onda alle ore 13,50 su Rai 2 al termine del consueto appuntamento con l’informazione del tg delle 13.
Consulente di chirurgia uretro-genitale presso il Centro di Chirurgia Uretrale e Genitale della Casa di Cura Poggio del Sole di Arezzo e presso l’Ospedale “S. Cuore”, Negrar di Verona, il Dr. Enzo Palminteri ha dedicato tutta la sua attività chirurgica e di ricerca scientifica allo studio delle malattie dell’uretra e dei genitali, maturando una specifica competenza nel campo della diagnostica e del trattamento delle malattie dell’uretra e dei genitali e nel campo dell’andrologia chirurgica.
Nel 1993, il Dr.Palminteri  ha iniziato a collaborare con il Dott. Guido Barbagli e, a distanza di pochi anni, ha fondato il Centro Uretra Arezzo, noto centro chirurgico presso il quale vengono eseguiti circa venti interventi di chirurgia uretro-genitale ogni settimana e vengono svolti corsi di training chirurgici per chirurghi che provengono da varie parti del mondo. Presso il Centro vengono inoltre invitati a eseguire interventi di chirurgia genito-uretrale gli specialisti internazionali più conosciuti in questo campo e vengono organizzati ogni anno convegni internazionali sulla chirurgia genito-uretrale.
Il Dr. Palminteri collabora anche con l’ Hamad General Hospital in Qatar dove esegue uretroplastiche e tiene corsi di chirurgia uretrale.

No Comments
Comunicati

Vola ai Mercatini di Natale di Vienna con Air Dolomiti: eccezionali tariffe a partire da € 99 tutto incluso!

  • By
  • 8 Novembre 2010


Air Dolomiti, Compagnia regionale italiana del Gruppo Lufthansa e membro di Lufthansa Regional, annuncia una novità dedicata ai passeggeri della tratta Verona Vienna.

In occasione dei Mercatini di Natale in Austria, Air Dolomiti offre un’eccezionale tariffa a partire da € 99, andata e ritorno, tutto incluso*.
*La tariffa si intende valida a persona, salvo disponibilità ed è soggetta a restrizioni nella classe prevista. Minimo di permanenza 3 giorni o sabato notte. Tasse e diritto di biglietteria inclusi. Rimborsi o cambi data non permessi. Periodo di viaggio dall’1 novembre al 23 dicembre 2010.

Frequenze e orari:

Verona – Vienna 1234567 07:1 0 – 08:45
12345..7 17:35 – 19:10

Vienna – Verona 1234567 10:05 – 11:40
12345..7 19:50 – 21:25

I mercatini di Natale sono un’ottima occasione per volare nella capitale austriaca ed essere coinvolti in un’atmosfera unica: i mercatini hanno come scenario, oltre alle tradizionali vie della città imperiale, anche la reggia di Schönbrunn. Ogni anno, durante i mercatini, l’intera città di Vienna si tinge di magico e offre la possibilità ai suoi visitatori di acquistare addobbi natalizi e prodotti della gastronomia austriaca.

Con l’operativo invernale Air Dolomiti riprende l’attività feeder sugli hub di Monaco di Baviera, Francoforte e Vienna dai principali scali italiani.
Al time table invernale si aggiungono due nuove rotte: la Catania-Monaco, che sarà operata il sabato con una frequenza giornaliera e la Napoli-Monaco, la domenica con una frequenza al dì.

Ulteriori informazioni su tariffe e orari su www.airdolomiti.it oppure call center 045 2886140

No Comments
Comunicati

CONTRO IL RENE POLICISTICO A TEMPO DI BLUES


E’ partita la campagna AIRP su stampa, tv e radio

Milano, 8 NOVEMBRE 2010 – E’ partita lo scorso 1 ottobre e durerà fino al 2011 la campagna di comunicazione AIRP declinata con annunci tv, radio e stampa.

AIRP si rivolge così per la prima volta al grande pubblico, richiamando l’attenzione di tutti su uno degli aspetti più drammatici del rene policistico: l’alta probabilità, per chi ne è affetto, di trasmettere la malattia ai propri figli. La campagna tuttavia non parla direttamente di ereditarietà, ma di passioni: cioè di quella parte di sé che un genitore vorrebbe ritrovare in un figlio e di cui si compiace quando, per esempio, l’amore per la musica genera nuove complicità con i propri figli.

La storia di Dario – il protagonista del film, che è anche la voce del comunicato radio – viene raccontata attraverso i nomi delle band da lui fondate nel corso dei decenni e che vediamo scritti sulla grancassa della batteria, mentre il tempo passa e la musica cambia. Beat, psichedelica, metal, fino a una blues band in cui suonano i suoi figli. E solo alla fine di questo rapido excursus ci viene ricordato che, per chi è malato, trasmettere la malattia del rene policistico è una tragica possibilità.

E’ un modo originale e toccante per ricordare a tutti – persone che conoscono per esperienza diretta il rene policistico e persone che non ne hanno mai sentito parlare – l’impatto devastante che la malattia ha sulla vita, il lavoro e le passioni personali.

La campagna ha ottenuto il patrocinio di Pubblicità Progresso: un riconoscimento di prestigio, che garantisce la qualità della campagna stessa e la sua visibilità sui principali media.

AIRP onlus desidera infine ringraziare pubblicamente i professionisti che hanno messo a disposizione gratuitamente il loro tempo e la loro creatività per questa realizzazione: l’agenzia SS&C di Varese e il suo direttore creativo Giampiero Soru. Per lo spot tv, la casa di produzione XTV Productions: regia Enrico Grisanti, fotografia Gianmario Da Dalt; postproduzione GUICAR, edizione Aldo Dalessio; speaker Guido Ruberto; operatore audio Alberto Favalli; colonna sonora Peaceful Sleep. Per il radiocomunicato, XTV Productions, gli speaker Guido Ruberto e Daniele Milani, Alberto Favalli per l’audio e Luca Pedroni per la colonna sonora. Per la campagna stampa Carlo Bevilacqua, direttore della fotografia.

Per ogni ulteriore informazione, www.renepolicistico.it
Contatto: Luisa Sternfeld Pavia. Telefono: 338 3400241
email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Le festività nella magia dell’Hassler Roma

logo-hassler_332x218

Uno scenario unico per Natale e Capodanno

Roma, novembre 2010 – Eleganza, tradizione e legame con la città: l’Hassler Roma rappresenta il luogo ideale, dove trascorrere le feste di Natale e Capodanno avvolti da un’atmosfera da sogno.

In cima alla scalinata di piazza di Spagna, l’albergo rappresenta una delle più importanti realtà a livello internazionale, grazie alla storia che lo accompagna, all’eleganza degli ambienti, al calore e alla professionalità del proprietario e del personale, rendendolo una seconda casa per gli ospiti.

Ed è proprio con questa filosofia che l’Hassler Roma offre diverse opportunità per gli ospiti che volessero trascorrere le festività nel cuore della capitale, in un luogo magico con vista ineguagliabile.

Un soggiorno da sogno per tre notti, con cena per la vigilia di Natale e brunch di Natale al ristorante Imàgo, pranzo di Natale al Palazzetto e pomeriggio con concerto d’arpa al Salone Eva, è la proposta per celebrare la festività più attesa dell’anno.

Per il Capodanno, invece, il soggiorno all’Hassler Roma si arricchisce delle diverse proposte per la cena di San Silvestro, al Palazzetto, al ristorante Imàgo o al Salone Eva, ognuna con un menù creato per l’occasione, per poi festeggiare tutti insieme, dopo la mezzanotte, al Salone Medici; e per concludere, il ristorante panoramico Imàgo, 1 stella Michelin, saluta il nuovo anno con un brunch ricco di specialità tradizionali e stagionali.

Le proposte per il soggiorno all’Hassler Roma, prevedono inoltre il benvenuto con bottiglia di Franciacorta Storica 61 by Hassler e il tè pomeridiano, il tutto con tariffe a partire da € 1.170,00 per soggiorno e ristorazione o da € 135,00 per la sola ristorazione.

Per informazioni e/o prenotazioni: Hassler Roma, tel. 06.699340
[email protected]www.hotelhasslerroma.com

Con 95 stanze, di cui 13 suite, l’Hassler Roma propone oggi un ambiente classico ed elegante con recenti inserimenti moderni, per un perfetto equilibrio tra passato e presente; il bellissimo Salone Eva, rappresenta il celebre salotto nel centro storico della città eterna; Imàgo, è il ristorante al sesto piano con una stella Michelin, dal quale si può ammirare uno dei panorami più belli del mondo assaporando una cucina italiana moderna di alto livello e di grande creatività curata dallo Chef Francesco Apreda; il Palazzetto, intimo e riservato, offre un’ambientazione unica a fianco della Scalinata di piazza di Spagna.

L’Hassler Roma è stato fondato nel 1893 e appartiene dagli anni venti alla famiglia Wirth, il cui discendente Roberto Wirth è l’attuale Presidente e Direttore Generale, che con quasi 30 anni di direzione, è oggi il Direttore d’albergo con maggior esperienza in Italia ed è il padrone di casa di questa perla a cinque stelle categoria lusso, punto di incontro della élite politica, economica e culturale italiana e straniera.

Ufficio Stampa:
IMAGINE Communication, Via G.Barzellotti, 9 – 00136 Roma
Tel. 06 39750290 – [email protected]
www.imaginecommunication.eu | italianconnections.net

HASSLER Roma, Piazza Trinità dei Monti 6 – 00187 Roma
Vivian Barsanti,
Ufficio Comunicazione
Tel.  06 699 34 262 – [email protected]
www.hotelhasslerroma.com | www.imagorestaurant.com | www.ilpalazzettoroma.com

No Comments