Daily Archives

9 Febbraio 2009

Comunicati

Torre San Giovanni


Torre San Giovanni, localtà marina del salento, prende il nome dall’ononima Torre voluta a Carlo V nel XVI sec. come difesa da parte dei saraceni. SI trova su un piccolo promontorio proteso in mare che divide idealmente a metà la costa circostante. A nord infatti si estende la parte rocciosa, piuttosto bassa quasi ovunque, mentre a sud oltrepassata la zona del porto, iniziano le celebri coste sabbiose, bianche e fini, che attirano i turisti italiani e non. Il territorio di Torre San Giovani è piuttosto esteso e variegato. Oltre alla zona abitata, che si concentra nei dintorni dela Torre e si estende  dalla contrada  Mare Verde  a nord  fino all’inizio della contrada fontanelle a sud, sono presenti vaste zone agricole e adibite a pascoli. I litorali, sabbiosi e rocciosi, ospitano una grandissima varietà di piante, prevalentemente riconducibili alla specie che formano la macchia mediteranea. Numerosissimi sono gli eventi e le feste che animano l’estate di Torre San Giovanni. Spesso ospitate sul lungomare che costituisce una delle principali attrattive del centro, si volgono sagre dedicate soprattutto ai prodotti tipici enogastronomici. Culmine dell’estate di Torre San Giovanni e rappresentato in onore della festa della Madonna dell’Aiuto, culto particolarmente caro ai pescatori e ai naviganti della zona. Si tiene in genere la seconda domenica di agosto e dura 3 -4 giorni, in modo, che il giorno di ferragosto si trovi a cadere all’interno delle celebrazioni. Molto suggestiva risulta la processione in mare, con la statua della Vergine che viene portata in corteo dalla chiesa al porto, successivamente imbarcata e trasportata in mare aperto in processione lungo il litorale. Per quanto riguarda l’accoglienza turistica, a Torre San Giovanni troviamo centinaia di strutture ricettive, dai tanti bed  breakfast salento, a centinaia di Hotel salento che offrono vacanze uniche ed indimenticabli.

No Comments
Comunicati

Al Grand Hotel Terme Astro San Valentino è al bacio


Tre proposte per un soggiorno indimenticabile e un regalo esclusivo: gratis la notte del 14 febbraio! Piatti afrodisiaci, massaggi, hammam e molto altro ancora per tutti gli innamorati

Una cena intima, suite che sono nidi d’amore, trattamenti benessere da vivere a due: nel fine settimana più romantico dell’anno il Grand Hotel Terme Astro si trasforma nel regno degli innamorati.
Per festeggiare un San Valentino al bacio, il prestigioso resort a quattro stelle scocca le sue frecce migliori e colpisce dritto al cuore di “lui&lei” con tre proposte seducenti: “Primi baci”, “Baci rubati” e “Baci appassionati”. Inoltre, ogni pacchetto riserva una favolosa sorpresa: pernottamento gratuito sabato 14 febbraio!
Tutto inizia nelle sale del Ristorante Delle Calle. La mise en table delle grandi occasioni, la musica dal vivo, il servizio impeccabile creano l’atmosfera perfetta per gustare il “menu della passione”. Un raffinato accostamento d’ingredienti e sapori è il personalissimo omaggio a Venere degli chef che per i loro ospiti cucineranno pietanze afrodisiache.
Quando anche l’ultima canzone è terminata, le porte delle junior suite matrimoniali si aprono per accogliere le coppie, che si preparano a una notte di delizie fra brindisi con spumante e fragole e massaggi a base di oli essenziali. Si può scegliere fra due fragranze, una dolce per chi ha voglia di tenerezza e una energizzante per chi vuole inebriare i sensi.
Al risveglio la giornata è ricca di possibilità: una passeggiata mano nella mano nel parco secolare che circonda l’albergo, fare shopping fra le vetrine dei negozi del Fidenza Village grazie alla speciale One Day Card Invitation, oppure abbandonarsi al rituale dei “Bagni di Istanbul” e alla Vasca dei Suoni Sommersi.
Nelle sale da “Mille e una notte” del centro benessere coccole e relax si incontrano. Il bagno di vapore è lo spazio per prendersi cura di sé e dell’altro, allentare lo stress e le tensioni e ritrovare una nuova armonia, personale e di coppia. Proprio come vuole la tradizione marocchina, l’hammam comprende una sosta nel tepidarium per il gommage con il sapone nero e il savonnage con l’apposito guantino setificato, quindi una seduta nel calidarium, il bagno turco vero e proprio, il passaggio nel frigidarium, infine una pausa distesi su morbidi lettini accompagnata da tisane e dolcetti.
Di seguito riportiamo il programma dettagliato di ogni pacchetto.
PRIMI BACI    
- cena afrodisiaca con il “menù della passione” e musica dal vivo
– NOTTE GRATUITA con pernottamento in camera junior suite matrimoniale
- bottiglia di spumante e fragole con “set” di oli essenziali ( fragranza dolce o energizzante) per massaggiarvi piacevolmente in camera da letto
– buffet pomeridiano di tisane e cioccolate calde con biscottini
– One Day Card Invitation Fidenza Village
BACI RUBATI
– cena afrodisiaca con il “menù della passione” e musica dal vivo
– NOTTE GRATUITA con pernottamento in camera junior suite matrimoniale
– bottiglia di spumante e fragole con “set” di oli essenziali (fragranza dolce oppure energizzante) per massaggiarvi piacevolmente in camera da letto
– buffet pomeridiano di tisane e cioccolate calde con biscottini
– One Day Card Invitation Fidenza Village
- ingresso libero giornaliero al rituale hammam “Bagni di Istanbul”
BACI APPASSIONATI
– cena afrodisiaca con il “menù della passione” e musica dal vivo
– NOTTE GRATUITA con pernottamento in camera junior suite matrimoniale
- bottiglia di spumante e fragole con “set” di oli essenziali (fragranza dolce oppure energizzante) per massaggiarvi piacevolmente in camera da letto
– buffet pomeridiano di tisane e cioccolate calde con biscottini
– One Day Card Invitation Fidenza Village
– ingresso libero giornaliero al rituale hammam “Bagni di Istanbul”
– 1 seduta relax nella Vasca dei Suoni Sommersi
Per maggiori informazioni:
Grand Hotel Terme Astro
Via Castello, 2 – 43039 Tabiano Bagni (Parma)
Tel. 0524.565523
Fax 0524.565497
Sito web www.grandhoteltermeastro.it

Contatti:
Layoutweb, Layout advertising group
Public Relation Department
Simona Bonati
e-mail: [email protected]layoutweb.it
www.layoutweb.it

No Comments
Comunicati

Outsourcing, ADP al fianco delle PMI italiane per la gestione del Libro unico del lavoro


 

Una rivoluzione in tema di amministrazione aziendale. E’ quanto ha portato con sé il primo gennaio del 2009 l’entrata a regime del libro unico del lavoro. Al posto dei libri paga e matricola e degli altri libri obbligatori dell’impresa, in uso nelle aziende italiane da oltre cinquant’anni, ora c’è un solo registro su cui i dati oltretutto non possono più essere registrati a mano.

Se si pensa che fino ad oggi solo il 10% delle aziende italiane utilizzava l’informatica per segnare stipendi e presenze, risulta evidente come questo cambiamento sia destinato ad avere un enorme impatto sulle nostre imprese.

Al contrario, ADP – multinazionale americana leader nell’outsourcing delle attività di amministrazione e della gestione delle risorse umane, presente in Italia da oltre 40 anni e con ben 560.000 clienti in tutto il mondo – in controtendenza rispetto agli altri operatori del settore, sull’informatica ha sempre scommesso, garantendo ai propri clienti la tenuta dei libri obbligatori dell’impresa su cd già dal 2001. Per questo ora ADP (www.it-adp.com) si presenta come la società più all’avanguardia nel nostro Paese per la gestione informatica del libro unico del lavoro: le imprese possono infatti rivolgersi ad ADP per ricevere in outsourcing questo o anche altri servizi legati alle attività di amministrazione e di governo delle risorse umane.

Il libro unico – istituito con l’articolo 39 della manovra d’estate, il decreto legge 112 del 25 giugno 2008, e convertito dalla legge del successivo 6 agosto – ha l’obiettivo dichiarato di snellire gli oneri burocratici ed economici che gravano sulle aziende, oltre che prevenire e contrastare il lavoro sommerso. Il Libro infatti documenta ad ogni singolo lavoratore lo stato effettivo del proprio rapporto di lavoro e agli organi di vigilanza lo stato occupazionale dell’impresa. Il nuovo registro sostituisce i libri paga e matricola (copia delle registrazioni del libro unico costituirà il cedolino da consegnare al dipendente), il registro delle presenze, il libretto a domicilio, il libro delle presenze dei lavoratori mobili e il registro di imprese degli agricoli. Rimane in uso solo il libro infortuni.

Tre sono le modalità possibili per tenere il libro unico del lavoro. La prima prevede la stampa meccanografica su fogli mobili a ciclo continuo: ogni pagina deve essere numerata e il libro deve essere vidimato, prima di essere messo in uso, dall’Inail; in alternativa, può essere numerato e vidimato durante la stampa da soggetti autorizzati dall’Inail. La seconda prevede la stampa laser: è però necessaria l’autorizzazione preventiva dell’Inail. La terza prevede l’elaborazione su supporti magnetici o informatici: in questo caso, non sono necessarie autorizzazione né vidimazione, ma occorre comunicare la messa in uso alla direzione provinciale del Lavoro.

Il libro dovrà essere tenuto dal datore di lavoro del settore privato, ad eccezione dei datori di lavoro domestico. Su di esso dovranno essere registrati tutti i dati anagrafici, contrattuali, previdenziali e fiscali dei lavoratori subordinati, i collaboratori coordinati e continuativi (a progetto e non, comprese le mini co.co.co.) e gli associati in partecipazione con apporto lavorativo, ad esclusione dei soci lavoratori di società non cooperative e i familiari collaboratori dell’imprenditore anche se artigiano.

Nel registro devono essere inseriti per ogni dipendente gli stessi dati già contenuti nel cedolino paga e quindi:
a) i dati anagrafici (nome e il cognome, il codice fiscale e, ove ricorrano per via della natura tipica del rapporto, la qualifica e il livello,);
b) la retribuzione (devono essere indicate le somme in danaro o in natura corrisposte e le relative trattenute);
c) l’anzianità di servizio;
d) le relative posizioni assicurative.
c) il numero di ore di lavoro svolto.
La compilazione delle presenze non sarà più giornaliera, ma potrà essere riportata entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riferimento. Il libro unico del lavoro deve contenere un calendario delle presenze, da cui risulti, per ogni giorno, il numero di ore di lavoro (o la presenza per i mensilizzati) e di assenze effettuate da ciascun lavoratore subordinato. Le nuove disposizioni infine prevedono che siano distinte dalla normale retribuzione gli straordinari ed i premi.

l libro unico del lavoro non deve più essere tenuto presso le singole sedi dove si svolge l’attività lavorativa, ma deve essere conservato presso la sede operativa principale oppure presso il consulente del lavoro o altro professionista abilitato (come dottori commercialisti ed esperti contabili, avvocati, associazioni di categoria, società capogruppo e consorzi di società cooperative) e dovrà essere conservato per 5 anni dalla data dell’ultima registrazione. Anche se è stato abrogato l’obbligo di elaborare i cedoloni – riepiloghi mensili – validi ai fini retributivi, gli ispettori del lavoro hanno la facoltà di richiedere alle aziende con più di 10 lavoratori (compresi i co.co.co e gli associati in partecipazione iscritti nel libro unico del lavoro o con più sedi stabili di lavoro) gli elenchi riepilogativi mensili dei lavoratori relativi ai dati delle presenze, ferie, tempi di lavoro e di riposo riferiti ai 5 anni che precedono l’inizio dell’accertamento (anche distinti per singola sede).

La violazione dell’obbligo di istituzione del nuovo libro unico del lavoro comporta una sanzione da 500 a 2.500 euro. Mentre un´omessa o infedele registrazione dei dati che determini differenti trattamenti retributivi, previdenziali o fiscali, è punita con una sanzione fino a 3mila euro.

No Comments
Comunicati

ML Software propone Policy Patrol, filtro antispam a protezione di piccole e grandi aziende


ML Software presenta al mercato italiano Policy Patrol, un software di uso professionale per il quale è distributore esclusivo.

Policy Patrol permette di gestire lo spam, i livelli di riservatezza delle mail, il phishing, le firme e le autorizzazioni digitali, gli allegati anche di grandi dimensioni, l’utilizzo illegale della posta elettronica e ovviamente la protezione da pericolosi virus, filtrando in maniera avanzata tutto il flusso di mail.

Tutte le aziende, grandi o piccole che siano, utilizzano la posta elettronica per le comunicazioni sia interne sia verso il mondo esterno. Questa tecnologia ha portato grandi benefici in termini di riduzione dei costi e soprattutto nella velocità di trasmissione dei dati;

L’apertura di questa nuova frontiera ha comunque concretizzato uno scenario in cui malintenzionati a più livelli, dal semplice disturbatore al pirata informatico, svolgono azioni fastidiose e pericolose, veicolando attraverso la posta elettronica software maligni di diverso tipo, dalle mail di spam alle mail contenenti allegati che una volta aperta possono arrecare seri danni all’integrità dei sistemi e soprattutto mettono a rischio documenti personali, aziendali e soprattutto la privacy del destinatario.

Ml Software, già leader in Italia nell’ installazione e la manutenzione server, propone Policy Patrol che, nelle varie versioni in cui è offerto, agisce in modo centralizzato, operando direttamente sul server mail, sia esso basato su Microsoft Exchange Server che su Lotus Domino.

Esistono diverse misure di prevenzione e protezione da questi attacchi, alcuni di essi possono garantire sufficiente protezione ad un utente privato, ma una azienda, che tramite il flusso di comunicazione telematico, espone dati sensibili (prezzi, specifiche di prodotti e talvolta anche le proprie strategie e metodologie operative) non può affidare la propria incolumità ad un software qualunque.

Policy Patrol è un filtro antispam, la soluzione defitiva, dato che non si rivolge ad un target specifico di aziende, ma al contrario, tutte le aziende, grandi o piccole che siano, riceveranno un elevato grado di protezione e sicurezza nelle comunicazioni.

No Comments
Comunicati

Graphicorium guarda la comunicazione da tutti i punti di vista


Mettendo a vostra disposizione i più avanzati strumenti per affrontare il mondo della comunicazione, così sempre in mutamento, gestiremo l’immagine della vostra azienda in tutti i settori necessari: grafica, stampa, pubblicità, packaging, marketing, internet.

Il nostro team di grafici professionisti progetterà una linea coerente di comunicazione per la vostra azienda: studio del logo e immagine grafica dell’azienda, materiale per l’ufficio, carta da lettere, biglietti da visita, brochure e depliant promozionali.

Per le vostre campagne pubblicitarie il nostro studio grafico studierà il messaggio più adatto per attirare l’attenzione dei vostri potenziali clienti, pianificando il budget e individuando i mezzi migliori per esporre il messaggio attraverso la carta stampata, radio, tv, cartellonistica, campagne di viral e guerrilla marketing attraverso comunicati stampa e newsletter.

Anche internet ormai è terreno di popolarità e marketing. Per questo i webmaster e web designer di Graphicorium studieranno l’assetto giusto da dare al vostro sito internet, ottimizzando i contenuti per avere una strategia vincente anche su internet.

Graphicorium garantisce professionalità, qualità e tempi rapidi di consegna.

Graphicorium: Immagine – Pubblicità – Stampa – Siti web – Comunicazione da tutti i punti di vista

No Comments
Comunicati

Idee regalo straordinarie per San Valentino


Non avete trovato ancora il regalo giusto per il vostro partner? La frenesia vi sta rovinando questi giorni che precedeno San Valentino? Non perdete ancora tempo, scegliete MYDAYS la soluzione giusta per il vostro successo in amore!

Per tutti gli innamorati d’Italia MYDAYS propone delle idee regalo per un San Valentino diverso dal solito e fuori dal comune, un esempio? Che ne dite di un pernottamento in igloo o di un viaggio d’amore? Magari una cena con delitto o una gita romantica in Sleddog. Tutto questo è MYDAYS e ancora altro di più, non perdete tempo San Valentino sta per arrivare visitate il sito  http://www.mydays.it/ non ve ne pentirete!

No Comments
Comunicati

Una villa in Sicilia: scoprire il siracusano


Le vacanze estive sono un pensiero costante, un traguardo da raggiungere alla fine di un anno lavorativo. La Sicilia vi aspetta, bellissima e ricca di idee per le vostre vacanze. Sono tante le esperienze turistiche che di possono fare in una terra come la sicilia che possiede un’immensa varietà paesaggistica e un’enorme complessità culturale, artistica, architettonica.

Se il desiderio quest’anno è quello di trascorrere una piacevole vacanza rilassante, vicina a una delle tante località costiere siciliane oppure immersa nel verde delle zone interne, o ancora in una città o piccolo borgo, una soluzione è quella dell’affitto case sicilia. I vantaggi sono evidenti. Sentirsi liberi come a casa propria di scegliere tempi e modi di fare ciò che si preferisce.

Si può optare per una villetta a schiera, una villa in sicilia o un appartamento, il dove sta al gusto individuale. Come accennato sopra la Sicilia è ampia e molto variegata. Ogni volta però ci si può dedicare a zone diverse e ad esperienze diverse. Suggerimenti se ne possono dare tanti. Un ottimo consiglio è quello di visitare la zona del sud est dell’isola se non avete avuto ancora il piacere di scoprirla, una delle più belle zone dell’isola.

Il tratto di questo lembo di Sicilia affacciato sul Mar Ionio, che ricade nella Provincia di Siracusa, è chiamata Sicilia greca, in contrapposizione con la Sicilia occidentale, araba. Campi suddivisi da muretti a secco e valli solcate da fiumi avvolgono eleganti città barocche. Dopo il terremoto del 1693 che colpì il sud est della Sicilia, le città di questa zona sono state ricostruite in quello stile prezioso che è il Barocco Siciliano, dalla caratteristica tonalità color miele.

Siracusa è la città che più di ogni altra conserva questa peculiarità architettonica. Affacciata sul mare, è una città ricchissima di storia. Oltre all’antica città greca Neapolis, oggi vero e proprio distretto archeologico, dove spiccano l’anfiteatro romano e il teatro greco, la città ha in Ortigia il suo fiore all’occhiello. Una stratificazione perfetta di stili e civiltà, così da incastrare l’una nell’altra la città greca e quella bizantina, quella normanna e quella barocca, in un solo intrico di strade e architetture.

È consigliabile spostarsi anche all’interno per ammirare i colori, i sapori e le tradizioni del tavolato ibleo, costellato da interessanti centri come Ferla, Buscemi e soprattutto Palazzolo Acreide. Proprio vicino a questi borghi si trovano luoghi imperdibili. La necropoli di Pantalica, con le sue cave, migliaia di trafori scavati nella roccia, il parco archeologico di Akrai e il canyon di Cavagrande, riserva naturale.

A sud di Siracusa, dopo Avola, famosa per la produzione di mandorle, è assolutamente da visitare Noto, altro esempio grandioso dello stile Barocco post terremoto, unica per la coerenza stilistica dei suoi palazzi. Dista solo 5 km dal mare dove si trova Noto Marina. Lungo la costa si incontrano le rovine dell’antica colonia siracusana di Eloro, circondate da spiagge. Si può raggiungere in auto, ma molto più bella è la passeggiata a piedi da Noto Marina per godere di una bellissima vista sulla costa.

A meno di 1 km da Eloro, a sud, troviamo la Riserva di Vendicari, un tratto magnifico di costa incontaminata. La riserva comprende tre paludi e una splendida spiaggia sabbiosa. Il territorio è disseminato di fortificazioni tra cui i resti di una torre sveva. Un paradiso per il birdwatching. Vale la pena scendere poi verso la punta sud orientale della Sicilia. In questa atmosfera dai sapori africano – arabi troviamo Pachino, famosa per i pomodori e le produzioni vinicole, circondata da spiagge sabbiose, e Marzamemi, un piccolo paese di pescatori dove acquistare originali souvenir.

Portopalo di Capo Passero è una località molto frequentata d’estate e tra l’altro ospita un famoso mercato del pesce. A largo della costa si trova la piccola Isola di Capo Passero, con una riserva naturale e un castello. Proprio sotto la punta si trova l’Isola delle Correnti con una baia incantevole. È l’ultima estremità della Sicilia sud orientale.

No Comments
Comunicati

Presentazione Libro: La Paura in Giappone


Dal catalogo della Caravaggio Editore
www.caravaggioeditore.it

ISBN: 9788895437101
Autore: Marta Berzieri
Collana: Dissertatio
Genere: Saggio sulla cultura Giapponese.
Pagine: 185

Descrizione: Il grottesco kappa, l’affascinante tengu, la bellissima yukionna, il fetido, ma pacifico, nupperabo, l’ingannevole e ambiguo konakijiji, i gaki, spiriti degli avari, degli egoisti e degli egocentrici, il gentile Betobeto san, le kitsune, per alcuni, messaggere celesti, il tanuki e gli altri animali mutaforma, il kirin, che anticipa i cambiamenti epocali… Sono solo alcune delle creature animanti il variegato e avvincente mondo degli yokai, dei bakemono, degli oni e degli yurei, le principali figure terrifiche giapponesi. Citando opere letterarie e riportando testimonianze, questo saggio, frutto di un’approfondita ricerca documentaristica e di un’accurata analisi antropologica, illustra con chiarezza un particolare aspetto delle tradizioni popolari giapponesi, legato a tutto quanto è crepuscolare, misterioso, terrifico, nonché, talvolta, commovente e pedagogico. Il testo termina con un’interessante appendice che raccoglie una serie di interviste rilasciate da alcuni abitanti del “Paese con otto milioni di divinità”. Eloquenti le parole dell’autrice: «Durante il crepuscolo tutto appare indistinto, i contorni delle figure diventano vaghi e la vista viene facilmente ingannata. Si aprono le porte del mondo soprannaturale: dèmoni e dèi camminano sulla terra, i ruoli si invertono e tutto è possibile».

LIBRO ILLUSTRATO A COLORI
Prezzo di copertina: 16,50 €

Link Scheda completa:
http://www.caravaggioeditore.it/articoli/view-articolo.php?articolo=17

No Comments
Comunicati

Prodotti consumabili per PC, DVD e CDROM


Oggi tutti possediamo un PC e le riviste del settore ci parlano di continue innovazioni tecnologiche. Noi in questa sezione ci occupiamo di prodotti consumabili per PC.

Uno dei primi prodotti, oggi del tutti scomparsi dai PC è il floppy disk. Nei computer di ultima generazione non c’è nemmeno lo spazio per inserirvi il floppy disk. Si tratta di un disco piccolo di memoria (2,44 MB) al cui interno vi si trasferiscono soprattutto dati ma anche immagini. I prodotti consumabili più gettonati oggi sono sicuramente i cd r verbatim e i DVD. Vediamo le caratteristiche di ognuno. Iniziamo dai cd rom dove possiamo salvare all’interno dati, immagini e filmati.

La capienza di un cd rom è di 700 MB corrispondente a 80 minuti, ma si possono trovare anche di 800 MB. In commercio si trovano 3 tipi di cd rom. Ci sono quelli cosiddetti “re writable” ovvero riscrivibili; significa che i dati salvati su questi tipi di cd rom possono essere cancellati e il cd rom riutilizzabile per altri salvataggi. Dopo parecchie registrazioni, il cd rom re writable non mantiene le sue originali caratteristiche. Poi vi sono i cd rom classici che troviamo in commercio con la seguente dicitura: “Cd rom -” e “Cd rom +” . La scelta coi segni “-” e “+” viene fatta in base al masterizzatore che si possiede e al lettore dvd -r tdk o DVX che si ha. Diciamo comunque che i lettori e i masterizzatori di nuova generazione riescono a leggere entrambi i tipi di cd rom, stessa cosa per quanto riguarda i DVD. Si possono acquistare sia col segno “-” , sia col segno “+” , ma anche in questo caso troviamo i DVD re writable. La differenza tra i cd rom e i DVD possono contenere una memoria pari a 4,7 GB. Inoltre, esistono anche i double layer dvd, che hanno una capacità di memoria pari al doppio di un DVD classico. Caratteristica importante da conoscere è la durata di questi supporti. Sia il cd rom sia i DVD hanno una durata di 5-10 anni. Un altro prodotto consumabile per PC, innovativo è la chiave o penna USB.

La memoria è variabile e il prezzo è davvero contenuto, direi per tutte le tasche, si va infatti da un minimo di 7 euro ad un massimo di 20, ma diciamo che con una cifra standard di 10 euro potremo acquistare un buon prodotto. La durata di questi supporti è minore rispetto ai cd rom e ai DVD, una chiave o penna USB dura infatti dai 3 ai 5 anni. E’ molto comoda per tenere in ordine i documenti di lavoro, ma anche immagini e quant’altro. La chiave USB ha però un lato negativo, nel senso che essendo di dimensione ridotta è facile perderla.

Tenetela in un posto sicuro e fate molta attenzione. Per essere sicuri di non perdere i dati memorizzati nella chiave USB (ma questo vale anche per quelli su CD ROM e DVD), è consigliabile fare una copia di tutto su un altro supporto, in modo da avere comunque tutto a portata di mano. I prodotti consumabili si trovano in vendita nei centri commerciali al reparto computer oppure nei centri commerciali.

A cura di Pinuccia Carbone, distribuito da
Prima Posizione Srl – Advertising marketing

No Comments
Comunicati

Responsabilità sociale: Huawei a favore di SOS Villaggi dei Bambini Onlus


09/02/2009 – Le società internazionali hanno capito ormai da tempo l’importanza della loro responsabilità sociale, attraverso la quale è possibile dirigere il forte impegno aziendale verso cause che sostengono il benessere dell’intera comunità. Fra le aziende che seguono con attenzione le problematiche sociali troviamo Huawei, leader nelle soluzioni reti di telecomunicazione di nuova generazione, che ha recentemente annunciato una generosa donazione a favore dell’associazione SOS Villaggi dei Bambini ONLUS, organizzazione internazionale che ormai da 60 anni si occupa di assistenza a bambini in difficoltà e nella prevenzione all’abbandono.

La donazione permetterà l’acquisto e l’installazione di sistemi termici a pannelli solari nel Villaggio SOS di Saronno, che potranno creare un ambiente più sereno ed allo stesso tempo dare un forte contributo al risparmio energetico della struttura. Il progetto consentirà di tenere sotto controllo le spese sulle bollette ed impiegare le risorse per scopi socialmente utili, come l’assistenza di bimbi e famiglie.

“Siamo profondamente grati a Huawai per questa donazione. – ha dichiarato Enrico Mazzini, presidente di SOS Villaggi dei Bambini – L’installazione dei sistemi termici e il risparmio energetico ed economico che ne derivano, daranno modo ai bambini accolti nel nostro villaggio di vivere in un ambiente migliore”.

Con questo gesto Huawei ha dato ulteriore conferma del suo grande impegno nell’esercizio della responsabilità sociale d’impresa. I servizi reti di telecomunicazione di Huawei Technologies, adottati da 35 dei primi 50 operatori al mondo, sono utilizzati regolarmente da oltre un miliardo di utenti. Tra le recenti iniziative di responsabilità sociale di Huawei si annovera la donazione di una vettura per il trasporto dei disabili alla Croce Rossa Italiana nel marzo 2008. Per maggiori informazioni sull’azienda è possibile visitare l’indirizzo: www.huawei.com

Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno SOS Italia e l’adozione a distanza di SOS Villaggi dei Bambini, è possibile consultare il sito dell’associazione: www.sositalia.it

———————————

SOS Italia Villaggi dei Bambini Onlus è un’organizzazione a respiro internazionale, impegnata nell’assistenza ai minori in difficoltà e nella prevenzione all’abbandono. Da più di 60 anni la famiglia SOS è impegnata in 132 paesi del mondo, aiuta ogni anno circa 72.500 minori orfani o abbandonati, così come un milione di persone che rientrano nei suoi programmi di sostegno alle famiglie. Dal sito di SOS Italia è possibile adottare un bambino a distanza o fare una donazione per sostenere le famiglie disagiate: www.sositalia.it

No Comments
Comunicati

SiciliaDomExpò 2009: la Fiera Campionaria Internazionale per le Aziende Siciliane


Dal 28 al 30 aprile, a Samara, in Russia, si svolgerà la Fiera Campionaria Internazionale SiciliaDomExpò 2009, il cui scopo è offrire alle aziende siciliane la possibilità di far conoscere le proprie peculiarità attraverso l’esposizione e la promozione dei prodotti e delle organizzazioni e filosofie aziendali.La manifestazione, organizzata dai consorzi Omnia Eventi e Med Euro Export, è il primo momento di una strategia globale, volta al consolidamento dei rapporti economici tra l’Italia e la Federazione Russa, culminato con il gemellaggio siglato nell’ottobre dello scorso anno tra Palermo e Samara.

Da un lato, infatti, le imprese siciliane aprono le porte ad un mercato sensibile al recepimento dei prodotti di qualità quanto attento agli investimenti stranieri; dall’altro le attività dell’isola trovano un’opportunità di accesso agli ingenti capitali russi quale strumento finanziario per potenziare e sviluppare la propria attività.

La fiera avrà luogo presso il “Centro Espositivo Museo di P. Alabina” con il patrocinio del Consolato della Federazione Russa a Palermo, del Consolato della Repubblica Italiana a Samara, della Rappresentanza Commerciale della Federazione Russa in Italia e di varie altre importanti amministrazioni pubbliche siciliane.

Si tratta di un’occasione imperdibile per le aziende siciliane che guardano con interesse al mercato russo e dell’est europeo in genere e quelle che prenderanno parte a SiciliaDomExpò avranno la possibilità di scegliere fra tre diverse tipologie di partecipazione: sponsor, partecipazione diretta e rappresentanza, ognuna delle quali con la relativa quota d’iscrizione

Per saperne di più, è possibile contattare i Consorzi Omnia Eventi e Med Europe Export, che si stanno occupando dell’organizzazione di SiciliaDomExpò 2009 alla seguente e-mail: [email protected]; Sul web, infine, è online un sito esclusivamente dedicato alla manifestazione: www.siciliadomexpo.it

No Comments
Comunicati

Le mostre della Venaria Reale. EGITTO. TESORI SOMMERSI

7 Febbraio 2009 – 31 maggio 2009

L’unica tappa italiana nelle Scuderie Iuvarriane della ReggiaA cura di Franck Goddio con l’allestimento di Robert Wilson. Musiche e ambientazione sonora di Laurie Anderson “Egitto. Tesori sommersi” che si terrà alla Venaria Reale dal 7 febbraio al 31 maggio 2009, è l’unica tappa italiana della mostra internazionale che espone oltre 500 reperti archeologici provenienti da Alessandria, Heracleion e Canopo, antichissime città della zona del Delta del Nilo, che nei primi secoli dell’era cristiana sprofondarono sei metri sotto il livello del Mediterraneo.Con il supporto di una sofisticata tecnologia geofisica, l’equipe guidata da Franck Goddio ha riscoperto i loro resti, miti, opere ed oggetti: dalla sensualità della statua in diorite di una regina, alla semplice quotidianità di alcuni ami da pesca in bronzo; dalle tre colossali statue in granito di oltre cinque metri, alle monete d’oro; dalla stele di Tolomeo con le sue 16 tonnellate di peso, all’anello nuziale in oro che porta incisa una frase del Vangelo. Questi reperti percorrono 1.500 anni di storia dell’antico Egitto, dal 700 a.C. all’800 d.C., coprendo i periodi delle ultime dinastie faraoniche, le epoche dei Tolomei, dei Romani, dei Bizantini e l’inizio dell’era islamica. In molti casi le opere, oltre all’indiscussa bellezza e fascino, rappresentano testimonianze uniche della cultura egizia, come ad esempio un naos con l’iscrizione del calendario. Alcune scoperte hanno portato alla soluzione di misteri fino ad ora irrisolti: è il caso di Heracleion e Thonis, che si è attestato essere la denominazione in greco e in egizio della stessa città. L’esposizione, accolta trionfalmente da quasi due milioni di visitatori nelle precedenti sedi di Berlino, Parigi, Bonn e Madrid – dove era curata da Franck Goddio – nell’unica tappa italiana è stata arricchita da un allestimento di particolare coinvolgimento, affidato alle scenografie di Bob Wilson e alle musiche e ambientazioni sonore composte da Laurie Anderson. Dopo aver ricevuto le prime informazioni sulla mostra esposte nel prologo, il visitatore attraverserà un lungo e buio corridoio che ripropone le suggestioni delle profondità marine, per arrivare nel cuore della mostra iniziando da una stanza totalmente luminosa, la “contemplation” dedicata ad un solo, prezioso oggetto e al piacere della contemplazione. Seguono spazi singolarmente allestiti: Sunken Forest (Foresta sommersa), Treasures Honeycomb (Alveare dei tesori), Sphinx Box (Scatola della Sfinge), Liquid Space (Spazio liquido), Waves Power (Potenza delle onde). La visita culmina attraverso il lungo corridoio allestito come una scura galleria (Coral Tunnel) nell’ultima spettacolare stanza dedicata all’oggetto di maggiore mistero e sensualità: una statua femminile – dea o regina – che sembra sorgere dalle acque e che, con la perfezione e la bellezza della sua immagine, accompagna il visitatore verso l’uscita. La mostra si inserisce all’interno dell’ampio calendario di eventi culturali dell’anno 2009 che vedono l’Egitto protagonista a Torino. Tra gli altri, l’Egitto sarà anche l’ospite d’onore alla Fiera del Libro.“Egitto. Tesori sommersi” è allestita all’interno della Citroniera e della Scuderia Grande della Venaria Reale: imponenti spazi juvarriani (circa 5 mila mq.) utilizzati insieme per la prima volta. Questi ambienti, con la loro maestosità, non solo valorizzano l’esposizione dei reperti, ma esaltano anche l’emozione e il fascino per le esplorazioni e le ricerche che li hanno riportati a noi. La tappa italiana di questa mostra internazionale è promossa dalla Compagnia di San Paolo e realizzata insieme al Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale, in collaborazione con l’Institut Européen d’Archéologie Sous-Marine (IEASM), Hilti Arts & Culture GmbH e Supreme Council of Antiquities of Egypt.Al termine di questo tour internazionale, che avrà una successiva tappa a Yokohama, i reperti torneranno nella loro terra d’origine, dove Frank Goddio “spera che possano essere radunati presso un unico sito per essere mostrati al pubblico egiziano”. Il biglietto d’ingresso per la mostra costerà 10 euro, ridotto 7 euro, scuole 4 euro. La mostra avrà ingresso e parcheggi dedicati, in aggiunta a quelli destinati abitualmente alla visita della Reggia.

No Comments