Configurare un dispositivo Android adatto ai bambini

Essere coinvolti nella vita digitale di tuo figlio.

mentre consegnare il telefono o il tablet a un bambino può offrire un momento di pace mentre sono distratti da un gioco o un video, c’è molto di più per le esperienze che i bambini possono avere su Android. Scegliere il dispositivo giusto per farli divertire è solo una parte del processo ed é abbastanza semplice scegliere un cellulare di media gamma oggi giorno su un sito di confronto schede tecniche. però Android è progettato principalmente per gli adulti, quindi è necessario un po ‘di configurazione per rendere il tuo smartphone o tablet meglio adatto ai bambini.

Ecco un breve tour attraverso questi passaggi e alcuni suggerimenti su come proteggere tuo figlio tramite Android.

Creazione di un nuovo account con Family Link

Di solito eri costretto a mentire a Google sull’età di tuo figlio se volevi che qualcuno di età inferiore ai 13 anni avesse il proprio account Google, ma al giorno d’oggi abbiamo Family Link. Attraverso questa app, puoi creare un account per tuo figlio focalizzato sui bambini. Con molte protezioni e funzionalità per i genitori in modo da poter tenere d’occhio il modo in cui il cellulare viene utilizzato .

Il primo passaggio per ogni bambino con il proprio telefono o tablet Android é avere un account Family Link, che viene creato installando l’app Family Link sul telefono.

Account family link

Gli account Family Link sono diversi dai normali account Google. Li crei da un’app sul telefono, quindi l’app Family Link ti guida attraverso l’impostazione di tale account sul telefono o sul tablet che desideri venga utilizzato da tuo figlio. Quando accedi a questo account, Family Link ti consente di scegliere le app a cui tuo figlio ha accesso e ti consente di impostare un servizio che ti indichi quali app utilizza maggiormente il tuo bambino durante la settimana.

Se si sceglie di consentire, questo account Family Link ha accesso a tutte le app e i servizi di base di Google. Puoi configurare Gmail, Messenger, Chrome, Google Drive e altro ancora. C’è molta flessibilità , ma possono essere necessari fino a 25 minuti dalla creazione dell’account per impostare completamente il dispositivo del bambino in base alle proprie esigenze.

Usare Family Link per creare confini e tenere al sicuro il tuo bambino
Ora che hai un dispositivo configurato con il proprio account, puoi iniziare a utilizzare il telefono o il tablet per monitorare l’attività e utilizzare le restrizioni come meglio credi. Ciò comprende:

  • Impostazione dei limiti di tempo dello schermo
  • Controlli Safe Search
  • Autorizzazioni a cui le app hanno accesso
  • Attività a cui questo account ha accesso
  • Gestione delle password
  • Scarica e acquista controlli in Google Play

L’accesso a questi controlli è facile. Apri l’app Family Link, seleziona il bambino di cui desideri modificare le impostazioni e seleziona Gestisci impostazioni nella parte superiore dell’app. Da qui puoi accedere ai controlli e ai filtri che puoi regolare. Puoi creare un elenco di siti web ai quali non desideri che i tuoi figli accedano, impostare filtri sui tipi di risultati che Google Search può offrire, impostare limiti di età su app e film che tuo figlio può vedere da Google Play e persino abilitare la posizione inseguimento.

Forse la caratteristica più importante è il controllo del tempo. Questo si trova nella pagina principale dell’app Family Link e ti dà la possibilità di limitare il numero di ore al giorno in cui tuo figlio può utilizzare il suo dispositivo. Puoi anche impostare orari specifici della giornata in cui il tablet è bloccato completamente, nel caso in cui qualcuno abbia l’abitudine di usare il cellulare o tablet dopo l’ora di andare a dormire. Se questi fusi orari non sono abbastanza specifici, puoi premere un pulsante e bloccare il dispositivo dal tuo telefono. Il blocco è istantaneo e non può essere ignorato a meno che non lo sblocchi dal tuo telefono o inserisci un numero pin sul cellulare bloccato.

Utilizzare YouTube Kids in modo responsabile

YouTube offre ai tuoi figli l’accesso non filtrato a tutto ciò che esiste su YouTube. Alcuni adulti non lo vogliono, tanto meno lo vorrebbero disponibile ai bambini. Per risolvere questo problema, Google ha creato YouTube Kids. È un’app separata per guardare i video approvati da Google come adatti ai bambini. È un’app gratuita e tutti gli annunci vengono rimossi dai video a cui tuo figlio ha accesso, creando un po ‘di sicurezza relativa per il tuo bambino per esplorare YouTube.

Come qualsiasi cosa che promette di essere “sicura per i bambini”, ci sono buone probabilità che la tua definizione di appropriato non si allinei al 100% con Google. Oltre a ciò, a volte le cose scivolano attraverso i filtri di Google e sono meno di “kid safe” nella pratica. I bambini su YouTube fanno un lavoro filtrando il peggio di YouTube, ma questo non è Disney Channel. Volete sapere cosa sta guardando il vostro bambino e tenere d’occhio i video che potrebbero essere problematici.

Se vuoi limitare ulteriormente questa versione di YouTube, puoi farlo con Family Link.

Maggiore controllo tramite app principali

DinnerTime Plus
Il controllo aggiuntivo dell’esperienza Android di tuo figlio, soprattutto se ha superato i 13 anni, richiede l’aiuto di app di terze parti. Non c’è carenza di grandi app tra cui scegliere quando si tratta di monitorare l’esperienza mobile da un altro dispositivo, ma il meglio assoluto delle soluzioni gratuite lè DinnerTime Plus. L’app è progettata per consentire al genitore di monitorare l’attività dal proprio dispositivo personale e apportare modifiche da remoto. Come suggerisce il nome, puoi persino premere un pulsante che fa lampeggiare uno schermo rosso acceso sul dispositivo di tuo figlio, informandolo che è ora di cena e di mettere giù il cellulare.

La funzionalità principale di DinnerTime Plus si può trovare nei rapporti che l’app genera e il controllo del genitore . Se gli account con restrizioni non sono un’opzione per te, essere in grado di bloccare app è la cosa migliore. È anche molto utile essere in grado di impostare orari specifici per quando il dispositivo non può essere utilizzato e avere un rapporto generato per farti sapere quando vengono utilizzate le app e per quanto tempo. È il tipo di cosa che Google potrebbe non rendere mai una parte nativa del sistema operativo, ma come un genitore può fare un’enorme differenza nel modo in cui il bambino interagisce con la tecnologia.

I commenti sono chiusi