L’Università in campo con Hidrogest per la sostenibilità 4.0

Il territorio della provincia di Bergamo sempre più «Smart Land», in cui innovazione, sviluppo e sostenibilità crescono con il sostegno e la partecipazione diretta dei cittadini.

L’Università degli Studi di Bergamo scende in campo a supporto scientifico dell’azione di monitoraggio ambientale del territorio dell’Isola Bergamasca, nell’ambito della convenzione stipulata nel 2015 tra Provincia di BergamoComunità dell’Isola Bergamasca (CIB) e Hidrogest Spa.

L’Ateneo collaborerà con Hidrogest Spa nella gestione della piattaforma al servizio dei Comuni della Provincia di Bergamo nella pianificazione, valutazione e monitoraggio degli interventi a favore della sostenibilità, In particolare, supporterà con il proprio know how Hidrogest Spa, gestore dell’Osservatorio ambientale territoriale che già si avvale del supporto di Ats Bergamo e Arpa, dando un contributo scientifico per favorire la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e della salute umana. Le comunicazioni riguardanti l’attività dell’Osservatorio saranno veicolate attraverso la piattaforma di monitoraggio ambientale e sociale Q-cumber.

La collaborazione tra Università e Hidrogest Spa si svilupperà attraverso la sperimentazione di forme didattiche innovative e la condivisione di progetti strategici per lo sviluppo del sistema dei servizi pubblici locali-territoriali con la possibilità per gli studenti dell’ateneo di beneficiare di attività formative, stage, tirocini e percorsi di alternanza scuola – lavoro presso Hidrogest Spa.

I commenti sono chiusi