//WORLD KISS DAY 2018: I BACI PIU’ DOLCI SONO A LE CORNELLE

WORLD KISS DAY 2018: I BACI PIU’ DOLCI SONO A LE CORNELLE

C’è chi si annusa, chi si lecca, chi avvicina… “le corna”! Ogni specie ha il suo bacio e in occasione del World Kiss Day, la Giornata mondiale del Bacio, al Parco Faunistico Le Cornelle, è una vera e propria kermesse di effusioni.

Anche gli animali vogliono celebrare la ricorrenza nata nel 1990 nel Regno Unito e ormai amatissima in tutto il mondo. Così ecco alcuni degli scatti più romantici «rubati» nei momenti di coccole di alcune delle 120 specie presenti nel Parco. Immagini di pura tenerezza come quella delle foche ritratte mentre si avvicinano muso a muso sfiorandosi in segno d’affetto. Ma il bacio può anche essere quello, dolcissimo ed eterno, tra mamma e figlio, come accade agli ippopotami Pippa e Bud ripresi mentre il cucciolo si avvicina teneramente alla mamma ricercandone le attenzioni. Ancora: i ghepardi e i puma. Per loro, comecaratteristico nel mondo dei felini, l’amore si esprime accarezzandosi con le zampe e leccandosi il viso, il collo e le orecchie. E che dire di Pancho, il rinoceronte bianco da poco arrivato al Parco, già pronto a condividere momenti di tenerezza con Shanny, una delle due femmine della specie presente nel parco dal 2011. I due si sono stuzzicati piacevolmente fin dall’arrivo di Pancho e ora si divertono a incrociare i rispettivi e pregiatissimi corni in segno d’amore. Infine, le gru coronate, da sempre maestre nell’arte della seduzione con le loro meravigliose corone piumate, ritratte ora in tenere effusioni.

Ma molti altri sono gli animali del Parco che complice l’arrivo della bella stagione, danno vita a momenti di passione. Dai pinguini alle scimmie, dai suricati alle antilopi: ognuno si diletta in una sublime (e creativa!) interpretazione del bacio.

Curiosi? Non resta che scoprire questa meravigliosadolcezza visitando il Parco. E chissà, tra un bacio e l’altro, quanti “nuovi arrivi” saranno messi in cantiere. In media, a Le Cornelle nascono almeno 50 cuccioli all’anno. Trend che a giudicare dalle foto rimarrà stabile, se non in aumento, anche per il 2018!